Colditz


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Colditz raggiunse la fama dopo la seconda guerra mondiale come campo di prigionia da cui nessuno poteva sfuggire. Colditz era un castello isolato costruito sulla cima di una scogliera e affacciato sul fiume Mude nella Germania centrale. A tutti gli effetti era apparentemente impossibile evadere - così credevano i tedeschi. Tuttavia, ciò non significa che gli uomini non abbiano provato a farlo e mettendo insieme i migliori fuggitivi dai campi di prigionia, i tedeschi hanno effettivamente creato un problema per loro stessi.


Colditz era visto dai tedeschi come un "supercampo" dove venivano inviati uomini che non potevano essere trattenuti da altri campi di prigionia. Ufficialmente Colditz era un Sonderlager (campo speciale) ma era anche conosciuto come Straflager (campo di punizione). Nei primi giorni e mesi della guerra, Colditz fu usato come campo di transito per le truppe polacche dopo la resa della Polonia. Il 6 novembre 1940 arrivò una manciata di ufficiali britannici della RAF, seguiti rapidamente da sei ufficiali dell'esercito britannico. Alla fine dell'anno, il numero era aumentato e includeva prigionieri di guerra francesi, olandesi e belgi.

Uomini di tutte le nazionalità furono portati a Colditz dal 1941 in poi. Ospitava 600 prigionieri di guerra - britannici, francesi, belgi, olandesi e polacchi. Ogni nazionalità tendeva a attenersi a se stessa e c'era poca mescolanza nazionale. I francesi e gli inglesi organizzarono lezioni di lingua tra loro e alcuni sport furono praticati all'interno dei confini del castello. Comunque, l'unica cosa che li unì tutti fu che erano a Colditz per una buona ragione, e fu questa sfida delle autorità tedesche, nonostante fossero prigionieri, che unì tutti i prigionieri di guerra al campo. I tedeschi avevano riunito in un campo molti esperti di contraffazione, fabbri, sartoria ecc., Tutti elementi vitali per il successo della fuga. Con una tale raccolta di esperti, era solo questione di tempo prima che i tentativi di fuga fossero fatti.

“Li abbiamo tenuti dentro con fucili e mitragliatrici. Li abbiamo cercati giorno e notte. Eppure sono usciti.Capitano Reinhold Eggers, ufficiale di sicurezza di Colditz

Hermann Goering aveva visitato il castello e lo aveva dichiarato a prova di fuga. È stato dimostrato di avere torto. Nel tempo in cui Colditz fu usato come campo di prigionia, ci furono molti tentativi di fuga. 120 di questi uomini furono riconquistati dopo lo scoppio, ma alla fine della guerra, 31 POW erano tornati con successo a casa. Nessun altro campo di prigionia nella seconda guerra mondiale ebbe lo stesso tasso di successo.

C'era poco da fare a Colditz e il tempo trascorso a cercare di fuggire. Probabilmente il più famoso tentativo di fuga fu la costruzione di un aliante in una soffitta sopra la cappella del castello. Quando fu costruito l'aliante, l'idea era che l'aliante potesse essere catapultato dal tetto verso l'altro lato del fiume Mulde con due uomini a bordo. L'idea è nata da Bill Goldfinch e Anthony Rolt. Insieme a Jack Best e Stooge Wardle, iniziarono a progettare e costruire l'aliante. Usando centinaia di pezzi di legno - in particolare doghe da letto e assi del pavimento - gli uomini costruirono l'aliante che speravano potesse percorrere i 60 metri necessari per portare due uomini dall'altra parte del Mulde. La pelle dell'aliante era ricavata da sacchi a pelo della prigione e i pori del materiale venivano sigillati bollendo il miglio della prigione bollente e spalmandolo sul materiale. Tuttavia, la loro audace idea non fu mai messa alla prova poiché la guerra finì prima che la vela fosse stata completata.

Furono anche costruiti dei tunnel, ma lo spessore delle mura del castello rendeva molto lento il lavoro di scavo dei tunnel. Sempre nel 1944, i tedeschi avevano elaborato molti dei modi in cui i prigionieri di guerra avevano usato per fuggire e questi cali di sicurezza erano stati bloccati.

Il castello di Colditz fu liberato il 16 aprile 1945.

Post correlati

  • Colditz

    Colditz raggiunse la fama dopo la seconda guerra mondiale come campo di prigionia da cui nessuno poteva sfuggire. Colditz era un castello isolato costruito su ...


Guarda il video: Colditz: la grande fuga. Seconda guerra mondiale. (Potrebbe 2022).