Podcast di storia

McCalla II DD-488 - Storia

McCalla II DD-488 - Storia

McCalla II
DD-488: dp. 1.630; 1. 348' 3"; b. 36' 1"; dott. 17'5"; s. 35 k.; cpl. 276; a. 4 5", 4 40mm., 5 20mm., 5 21" tt, 6 dcp., 2 dc.; cl. Gleaves)

Il secondo McCalla (DD - 488) fu impostato il 15 settembre 1941 dalla Federal Shipbuilding & Dry Dock Co., Kearny, N.J.; varato il 20 marzo 1942; sponsorizzato dalla signora Arthur MacArthur; e commissionato il 27 maggio 1942, il tenente Comdr. W.G. Cooper, al comando.

Durante lo shakedown McCalla intraprese il suo primo incarico di guerra, scortando un convoglio diretto a New York da Cape May, N.J., il 19 luglio 1942. Il 3 agosto si presentò formalmente a Norfolk per un breve impiego antisommergibile lungo la costa centrale dell'Atlantico. Due settimane dopo scortò i petrolieri ad Aruba e proseguì per il Pacifico, riportando al ComSoPac il 28 settembre a Noumea.

McCalla si unì immediatamente alla campagna per le Salomone. Il 7 ottobre si unì alla TF 64, la forza di incrociatori del contrammiraglio Scott, proteggendo i trasporti che trasportavano rifornimenti e rinforzi ai marines su Guadalcanal. Ordinato di cercare e distruggere navi nemiche e mezzi da sbarco, la forza pattugliava principalmente a nord dell'isola. Nella notte tra l'11 e il 13 ottobre, incontrarono una forza giapponese al largo di Capo Esperance sotto il comando del contrammiraglio Goto che stava convogliando rinforzi a Guadalcanal. Nella battaglia che ne seguì, entrambe le forze portarono a termine le loro missioni, ma il costo per i giapponesi fu maggiore. L'ammiraglio Goto è stato ucciso, due incrociatori sono stati persi e un terzo, Aoba, è stato costretto a tornare in Giappone per le riparazioni. Inoltre, mentre tentavano di salvare i sopravvissuti il ​​giorno successivo, due cacciatorpediniere giapponesi furono affondati da aerei provenienti da Henderson Field. La forza dell'ammiraglio Scott ha perso il cacciatorpediniere Duncan, mentre i danni a Boise hanno richiesto riparazioni al cantiere navale. McCalla salvò l07 dell'equipaggio di Duncan e catturò tre marinai giapponesi.

Con l'estensione della campagna per Guadalcanal, le attività antishipping di MoCalla sono continuate. Il 2 novembre, ha caricato in profondità un'area in cui era stato stabilito un contatto sottomarino. Il 25, stava navigando al largo di Tassaforanga Point quando sono state segnalate alcune imbarcazioni da sbarco in manovra lungo la costa; McCalla distrusse 40 navi giapponesi.

Durante la prima metà del 1943 McCalla navigò tra le FiJi, le Nuove Ebridi e le Isole Salomone svolgendo compiti di guardia aerea, scorta e pattugliamento antisommergibile. Verso la fine di giugno iniziò la campagna della Nuova Georgia. McCalla partì da Efate il 26 per scortare i trasporti di truppe all'isola di Renova. Il 30, dopo gli sbarchi, la forza fu attaccata da aerei giapponesi. Mentre la prima ondata, aerosiluranti, premeva dentro, McCalla (APA-4) fu silurato mortalmente. I cannoni di McCalla schizzarono uno su due possibili; nella seconda ondata, bombardieri in picchiata, ne hanno schizzato uno e hanno assistito con un'altra uccisione. Ha poi salvato 98 membri dell'equipaggio di McCalla.

Il 5 luglio, McCalla era di nuovo nell'area della Nuova Georgia per monitorare lo sbarco dei Marine Raiders a Rice Anchorage. Il 9 partecipò al bombardamento dell'aeroporto di Munda per poi tornare a svolgere attività di scorta e antisommergibile.

Alla fine di settembre McCalla e Patterson si scontrarono, con gravi danni all'arco di McCalla. Riparazioni temporanee furono effettuate a Purvis Bay, nell'isola della Florida, prima che partisse per le riparazioni del cantiere navale a Mare Island. Durante il viaggio, salvò 868 sopravvissuti del trasporto truppe silurato SS Cape San Juan.

Pronto per il taglio della guerra, sempre entro l'8 gennaio 1944, McCalla partì per il Sud Pacifico. Un mese dopo era a MaJuro per riprendere le operazioni ASW e gli incarichi di scorta nelle Marshall. Il 24 aprile è tornata a Pearl Harbor per esercitazioni di gruppo di portaerei e al suo ritorno a MaJuro, il 30 maggio, è stata attaccata alla portaerei veloce TF 58. Fino alla fine di!Ottobre ha operato come unità nello schermo delle portaerei veloci, partecipando a scioperi sulle Marianne, Bonins, Palaus, Filippine, Formosa e Okinawa.

McCalla tornò al lavoro di scorta il 24 ottobre e per i successivi 4 mesi condusse convogli tra i porti di Ulithi, Eniwetok, Pelelieu, Manus e Leyte. A Leyte a metà febbraio 1945 iniziò i compiti di scorta tra le isole nelle Filippine, estendendo il suo raggio d'azione alle Indie orientali olandesi a giugno. All'inizio di luglio ricevette il suo ultimo incarico durante la seconda guerra mondiale, operazioni di rastrellamento nelle Caroline occidentali.

Il 22, ha preso il via per Portland, Oregon, arrivando il 9 agosto per la revisione preparatoria alla disattivazione. Alla fine di gennaio 1946 era in rotta verso Charleston, Carolina del Sud. Lì fu disarmata il 17 maggio ed entrò nella flotta della riserva atlantica.

Rimesso in servizio l'11 dicembre 1948, McCalla si preparò per il trasferimento alla Marina turca. Ha fatto diverse brevi crociere su e giù per la costa atlantica con un nucleo di equipaggio turco a bordo per scopi di addestramento. Poi, nella primavera del 1949, salpò per la Turchia! dove fu disarmata il 29 aprile 1949, trasferita alla Marina Turca e rimessa in servizio lo stesso daD di aire&un (D-345). Nel 1969, continua a servire nella Marina turca con la stessa devozione al dovere che ha fatto nella Marina degli Stati Uniti.

McCalla ha ricevuto 10 stelle di battaglia per il servizio nella seconda guerra mondiale.


McCalla II DD-488 - Storia

9.600 tonnellate
486' 6" x 633' 6" x 25' 6"
1 pistola da 5"/38 DP
Pistola 4 x 3"/50 DP
2 cannoni AA gemelli da 40 mm
Cannoni AA da 18 x 20 mm

Storia del tempo di guerra
Nel febbraio 1941 partecipò ad esercitazioni nel Mar dei Caraibi.

Il 19 febbraio 1942 McCawley imbarcò le truppe statunitensi e partì come parte di un convoglio atlantico per l'Islanda. Il 25 marzo 1942 arrivò a New York poi partì per Norfolk e fu assegnata alla flotta del Pacifico. Il 18 aprile 1942 transitò il Canale di Panama per poi proseguire verso il Sud Pacifico. L'8 maggio 1942 gli aviatori del Corpo dei Marines degli Stati Uniti (USMC) sbarcarono a Pago Pago, quindi proseguirono per Wellington.

Assegnato all'Amphibious Force South Pacific e divenne l'ammiraglia del contrammiraglio Richmond K. Turner. Il 20 luglio 1942 attraccò a Wellington e fu fotografato con Landing Vehicle Tracked (LVT). Durante il viaggio verso le Isole Salomone, un contrammiraglio Richmond K. Turner e il maggiore generale Alexander A. Vandegrift furono fotografati sul ponte della bandiera.

Il 7 agosto 1942 partecipò agli sbarchi degli Stati Uniti a Tulagi e Guadalcanal con i suoi artiglieri antiaerei che sparavano agli aerei giapponesi attaccanti che rivendicavano tre o quattro aerei nemici come abbattuti. L'8 agosto 1942, dopo il tramonto, il contrammiraglio Turner tenne una conferenza dei suoi comandanti di bordo senior a bordo della McCawley dopo aver appreso che i vettori statunitensi sarebbero partiti prima del previsto e decise di ritirare i trasporti la mattina successiva, ma si arrese a Vandegrift che chiese loro di scaricare come più a lungo possibile. Nella notte tra l'8 e il 9 agosto 1942 assistette alla battaglia dell'isola di Savo e nel pomeriggio si ritirò nel porto di Nouméa.

Il 18 settembre 1942 tornò a Guadalcanal rifornimenti e rinforzi e partì lo stesso giorno con personale ferito e prigionieri di guerra giapponesi (POW) diretti al porto di Nouméa.

Il 9 ottobre 1942 partì con rinforzi e rifornimenti diretti a Guadalcanal e dopo la battaglia di Cape Esperence l'11-12 ottobre 1942 sbarcò al largo di Guadalcanal, quindi partì con feriti e prigionieri di guerra diretti al porto di Nouméa.

L'8 novembre 1942 partì dal porto di Nouméa come parte della Task Force 67 (TF-67) diretta a Guadalcanal arrivando il 12 novembre 1942 e scaricata, quindi partì diretta al porto di Nouméa prima dell'inizio della battaglia navale di Guadalcanal.

Il 24 novembre 1942 partì dal porto di Nouméa diretto a Wellington per la revisione fino alla fine dell'anno. Il 10 gennaio 1943 arrivò al porto di Nouméa sbarcando il 1° Marine Raiders e il 3° Battaglione Paracadutisti, quindi caricarono truppe ed equipaggiamenti dell'esercito americano per Guadalcanal.

Il 1 febbraio 1943 fu rinominato come trasporto d'attacco APA-4 e continuò a effettuare rifornimenti a Guadalcanal. Il 26 febbraio 1943 parte della Task Unit 62.4.6 diretta a Guadalcanal. Per i successivi tre mesi, McCawley ha continuato a eseguire corse di rifornimento fino alla metà dell'inizio di maggio 1943.

Il 7-11 maggio 1943 all'ancora nel porto di Nouméa. Il 26 maggio 1943 all'ancora nel porto di Nouméa e fu assegnato all'"Operazione Toenails" per la campagna della Nuova Georgia. Il 14 giugno 1943 condusse le prove con le truppe statunitensi e mezzi da sbarco, veicoli, personale (LCVP) prima di partire per guidare la "Forza da sbarco occidentale" sotto la Task Force 31.1 (TF-31.1) diretta all'isola di Rendova.

Storia del tempo di guerra
Il 30 giugno 1943 alle 6:43 McCawley fu il primo a sbarcare e iniziò a scaricare 1.2000 persone e merci statunitensi sull'isola settentrionale di Renova. In mattinata il primo raid aereo giapponese di ventisette A6M Zero che è stato intercettato dai caccia statunitensi e non ha attaccato le navi statunitensi.

Alle 13:50 lo scarico è stato completato nonostante gli avvertimenti di raid aerei che hanno richiesto alla forza di dirigersi verso est due volte e sono stati presi di mira dalle batterie costiere a Munda. Entro le 15:00 la forza di trasporto iniziò a ritirarsi a est ea sud nel Canale Blanche diretto a Guadalcanal.

Alle 15:30 è iniziato un secondo raid aereo giapponese con G4M1 Bettys scortato da A6M Zeros ha preso di mira i trasporti ed è stato intercettato dai caccia statunitensi di scorta dalla "Rendova Patrol". Solo dieci Betty riescono a raggiungere le navi grazie alla scorta di caccia e al fuoco della contraerea. L'unico danno inflitto fu un singolo siluro aereo che colpì McCawley al centro della nave sul lato di dritta causando un buco di 18-20' nella sala macchine con la perdita di quindici tra cui tredici arruolati e due ufficiali tutti elencati come Missing In Action (MIA). Nel frattempo, altri due siluri sono passati molto vicino al lato di dritta. Il danno ha causato l'inclinazione della nave a sinistra, ha bloccato il timone e ha fermato i suoi motori immobilizzando la nave.

Successivamente, Turner e il suo staff si trasferirono alla USS Farenholt (DD-491) e alle 16:40 la maggior parte dell'equipaggio si trasferì alla USS Ralph Talbot (DD-390). Successivamente, il contrammiraglio Wilkinson rimase a bordo per comandare un equipaggio di salvataggio e fu portato a rimorchio dalla USS Libra (AKA-12) con i cacciatorpediniere USS Ralph Talbot (DD-390) e USS McCalla (DD-488) che fornivano assistenza.

Il terzo raid aereo giapponese in prima serata da parte dei bombardieri in picchiata D3A Val con otto obiettivi contro la nave danneggiata al traino, ma non ha ottenuto alcun colpo. A bordo, un ufficiale della marina statunitense ha presidiato un cannone antiaereo a poppa e ha affermato che uno è stato abbattuto con le scorte che ne rivendicavano altri due. Alle 18:50 il pescaggio a poppa era aumentato a 38' con l'aumento delle inondazioni e l'equipaggio di salvataggio fu trasferito alla USS Ralph Talbot (DD-390). Alle 21:02 Turner ordinò alla USS McCalla (DD-488) di silurare la nave se si fosse stabilizzata ulteriormente o non potesse essere rimorchiata. Nel frattempo, il rimorchiatore della flotta USS Pawnee (ATF-74) è arrivato per occuparsi delle operazioni di rimorchio.

Storia di affondamento
Alle 21:32 tre siluri hanno colpito la nave danneggiata facendola affondare prima di poppa in 30 secondi in 340 braccia in quello che si credeva fosse un attacco di un sottomarino nemico. In effetti, i siluri sono stati lanciati da sei barche P.T. del Motor Torpedo Boat Squadron 9 (MTB 9) sotto il comando del tenente comandante Kelly che pattugliavano il Canale di Blanche e non erano a conoscenza della presenza di navi statunitensi nell'area di pattugliamento. Dopo aver attraversato una leggera tempesta di pioggia tra Rendova e Mbalumbalu, il loro radar ha individuato gli obiettivi e ha concluso che erano obiettivi nemici. La prima sezione di tre barche P.T. si è chiusa a 600 iarde e ciascuna ha sparato quattro siluri causando colpi equidistanti sul trasporto facendolo affondare. La seconda sezione di tre barche P.T. guidate dal tenente comandante Kelley prese di mira le scorte (cacciatorpediniere USS Ralph Talbot e USS McCalla) ma non fu in grado di chiudersi e interruppe il loro attacco al confine meridionale della loro area di pattuglia. Di ritorno, le P.T. Boats videro un mezzo da sbarco danneggiato nel Canale Blanche contrassegnato con APA-4 e alcuni equipaggi delle P.T. Boat credevano che le scorte fossero cacciatorpediniere amichevoli. Dopo essere tornato, ha riferito del suo attacco e dei suoi dubbi sull'identità degli obiettivi, ma gli è stato assicurato che non c'erano navi amiche nella zona. Dopo che i loro rapporti sulle azioni sono stati presentati, è diventato chiaro che avevano attaccato e affondato McCawley, fortunatamente senza alcuna perdita di vite umane.

Successivamente, radiato dal Registro Navale. Per il suo servizio nella seconda guerra mondiale, la USS McCawley ha guadagnato cinque stelle di battaglia. Come risultato di questo incidente, l'Amphibious Force South Pacific assunse il controllo diretto degli squadroni di barche PT con l'ufficiale di collegamento PT assegnato allo staff del contrammiraglio Turner per evitare altri attacchi accidentali.

Riferimenti
NARA USS McCawley "Rapporto d'azione: sequestro e occupazione di Rendova, aerosilurante, bombardamento in picchiata e attacco sottomarino [sic PT Boat] alla USS McCawley" 4 luglio 1943
NARA USS Zane War Diary giugno 1943 (Rapporto d'azione) pagina 35
(Pagina 35) "1552 I bombardieri nemici (G4M1 Bettys) cambiarono rotta e si avvicinarono ai trasporti dal quartiere portuale, iniziando la corsa con i siluri bassi. 1554 Osservati diversi aerei nemici precipitare in mare in fiamme. La USS McCawley ha osservato di essere stata colpita da un siluro. Il combattimento aereo da combattimento continuò a bassa quota fino al 1600."
NHHC (NHHC) "H-020-2: Campagna delle Isole Salomone centrali: Golfo di Kula, Kolombangara, Golfo di Vella, PT-109 e battaglie senza nome (apprendimento non ad alta velocità)"
Naval History and Heritage Command (NHHC) "Vittime: navi della marina e della guardia costiera degli Stati Uniti affondate o danneggiate irreparabilmente durante la seconda guerra mondiale 7 dicembre 1941-1 ottobre 1945"
"USS McCawley (APA-4) silurata da aerei giapponesi al largo di Rendova, Isole Salomone, e affondata da motosiluranti statunitensi, 30 giugno 1943."
Naval History and Heritage Command (NHHC) " H-009-1: Sconfitta all'Isola di Savo"
Fonte di navigazione - USS McCawley (APA-4)
At Close Quarters PT Boats in the United States Navy (1962) pagine 114-116 (30 giugno 1943), 553 (indice)

Informazioni sul contributo
Sei un parente o associato a una delle persone menzionate?
Hai foto o informazioni aggiuntive da aggiungere?


SENSUIKAN!

6 agosto 1923:
Kobe. Stabilito a Kobe Yard di Kawasaki come incrociatore sottomarino n. 75.

1 novembre 1924:
Rinumerato I-2.

20 ottobre 1925:
LtCdr (poi capitano) Watanabe Tokushiro (37) (ex CO di RO-14) è nominato Chief Equipping Officer (CEO).

24 luglio 1926:
Completato e registrato nel distretto navale di Yokosuka. Proventi a Yokosuka entro la fine del mese. Il tenente Watanabe è il comandante.

1 agosto 1926:
Assegnato a SubDiv 7, SubRon 2, alla seconda flotta con I-1.

15 novembre 1927:
LtCdr (promosso Cdr 1 dicembre dopo Capitano) Kobayashi Saburo (37) (ex CO di I-21/I-121) è nominato CO.

10 dicembre 1928:
LtCdr (poi Capitano) Kosokabe Yuzuru (38) (ex CO di I-22/I-122) è nominato CO.

15 novembre 1929:
Messo in riserva per l'ammodernamento a Yokosuka fino al 15 novembre 1930. Durante l'ammodernamento, i suoi diesel di fabbricazione tedesca e l'intera batteria vengono sostituiti.

15 novembre 1930:
LtCdr (in seguito contrammiraglio) Akiyama Katsuzo (40) (ex CO di I-58) è nominato CO.

1 dicembre 1931:
LtCdr (in seguito contrammiraglio) Imaizumi Yoshijiro (44) (ex CO di RO-61) è nominato CO.

22 ottobre 1934:
LtCdr (poi capitano) Kume Ikuji (46) (ex CO di I-56) è nominato CO.

10 gennaio 1935:
Yokosuka, molo di Hemi. Tra il 1450 e il 1540, l'I-2 viene ispezionato dal capitano dell'addetto navale tedesco (poi ammiraglio) Paul Wenneker (futuro comandante del panzerschiff DEUTSCHLAND/poi LUTZOW). La sua visita programmata alla I-3 è annullata a causa del maltempo.

1 ottobre 1935:
Posto in riserva per ammodernamento fino al 1 dicembre 1936. Durante una ricostruzione la torre di comando riceve una forma più snella. Il sonar a tubo K di fabbricazione americana viene sostituito con un set domestico.

21 ottobre 1935:
Il tenente Kume è nominato comandante dell'I-3 come incarico aggiuntivo.

15 novembre 1935:
LtCdr (contrammiraglio, postumo) Kobayashi Hitoshi (48) (ex CO di I-57) è nominato CO.

6 gennaio-26 marzo 1936:
Il tenente Kobayashi è nominato comandante dell'I-3 come incarico aggiuntivo.

2 novembre-1 dicembre 1936:
Il tenente Kobayashi è nominato comandante di I-1 e I-3 come incarico aggiuntivo.

1 dicembre 1936:
Il Cdr (contrammiraglio, postumo) Fukaya Sokichi (46) (ex CO di I-62) è nominato CO.

7 luglio 1937: Il ponte Marco Polo (il "primo incidente in Cina"):
Fiume Hun, Lugouqiao, Cina. Le truppe giapponesi durante le manovre notturne sparano cartucce a salve. Le truppe cinesi nelle vicinanze rispondono al fuoco, ma non provocano feriti. All'appello mattutino, i giapponesi scoprono che un soldato è scomparso e presumono che i cinesi lo abbiano catturato. Chiedono di entrare in un sobborgo di Pechino per cercare il soldato. I cinesi rifiutano. I giapponesi quindi bombardano la città e inizia una guerra non dichiarata contro la Cina.

28 luglio 1937:
In SubDiv 7, SubRon 1, prima flotta, con I-1 e I-3.

21-23 agosto 1937:
Mar Cinese Orientale. I sottomarini I-2, I-1, I-3, I-4, I-5 e I-6 forniscono copertura a distanza per NAGATO, MUTSU di BatDiv 1, HARUNA e KIRISHIMA di BatDiv3 e l'incrociatore leggero ISUZU che trasporta truppe da Tadotsu, Shikoku, a la zona di Shangai.

15 novembre 1937:
Cdr (capitano, postumo) Endo Yukio (46) (ex CO di I-52) è nominato CO.

15 dicembre 1938:
Il Cdr (contrammiraglio, postumo) Fujii Akiyoshi (49) (ex CO di I-52) viene nominato CO. I-2 funge da nave scuola presso la scuola sottomarini di Kure.

20-24 ottobre 1939:
Cdr Fujii è nominato CO di I-124 come dazio aggiuntivo.

20 novembre 1939:
Messo in riserva per l'ammodernamento fino al 31 luglio 1941. Durante un refit, i tubi lanciasiluri Tipo 15 dell'I-2 sono dotati di serbatoi a impulsi. Gli alberi radio pieghevoli vengono atterrati e viene installato un ricevitore a frequenza molto bassa (VLF) a lungo raggio. Il Cdr Fujii viene nominato CO di I-3 (fino al 26 luglio 1940) come dazio aggiuntivo.

20 settembre-15 novembre 1940:
Cdr Fujii viene nominato amministratore delegato di I-22 come incarico aggiuntivo.

15 novembre 1940:
SubRon 2 viene riassegnato alla Sesta Flotta.

31 luglio 1941:
LtCdr (capitano, postumo) Inada Hiroshi (51) (ex CO di I-69) è nominato CO.

10 novembre 1941: Operazione "Z":
Baia di Saeki. Nel SubRon 2 del viceammiraglio Shimizu Mitsumi (ex CO di ISE) con il contrammiraglio (poi viceammiraglio) Yamazaki Shigeaki (ex comandante della vecchia CA YAKUMO). I-1 e I-3 con sede nel distretto navale di Yokosuka. LtCdr (promosso Cdr 1 novembre 1942) Inada Hiroshi è l'Ufficiale Comandante.

L'ammiraglio Shimizu convoca una riunione di tutti i suoi comandanti a bordo della sua nave ammiraglia, l'incrociatore leggero KATORI. I comandanti vengono informati sull'attacco pianificato a Pearl Harbor.

16 novembre 1941:
Alle 1200 parte Yokosuka per le Isole Hawaii con a bordo il ComSubDiv 7 Capt Shimamoto Hisagoro.

1 dicembre 1941:
Arriva entro 300 miglia da Oahu.

2 dicembre 1941:
Il segnale in codice "Niitakayama nobore (Sali Mt.Niitaka) 1208" viene ricevuto dalla flotta combinata. Significa che le ostilità inizieranno l'8 dicembre (ora del Giappone). Il monte Niitaka, situato a Formosa (ora Taiwan), è quindi il punto più alto dell'Impero giapponese.

7 dicembre 1941: L'attacco a Pearl Harbor:
Arriva al suo settore di pattuglia assegnato nel Canale di Kauai tra Oahu e Kauai con la I-3. SubRon 2 è disposto a nord-est e nord-ovest di Oahu. La sua missione è di perlustrare e attaccare qualsiasi nave che tenti di uscire da Pearl Harbor.

27 dicembre 1941:
I-2 riceve un ordine dal ComSubRon 2 (a bordo della I-7) di bombardare il porto di Kahului, Maui, il 30 dicembre.

30 dicembre 1941:
Arriva al largo di Kahului e conduce una ricognizione con il periscopio, individuando un piccolo mercante ormeggiato al molo. Dopo il tramonto l'I-2 affiora e spara dieci proiettili HE da 5,5 pollici contro quella nave. La maggior parte dei proiettili non raggiunge il bersaglio, alcuni atterrano in direzione di Puunene.

9 gennaio 1942:
Lascia la sua area di pattuglia per unirsi alla caccia alla USS LEXINGTON (CV-2), rilevata dall'I-18.

22 gennaio 1942:
Arriva a Kwajalein con I-1 e I-3.

24 gennaio 1942:
Parte Kwajalein per Yokosuka con I-1 e I-3.

1 febbraio 1942:
Arriva a Yokosuka.

8 febbraio 1942:
I-2 è assegnato alla forza di invasione delle Indie orientali olandesi nel SubRon 2 del contrammiraglio (in seguito viceammiraglio) Ichioka Hisashi (ex CO di YURA) con I-1, I-3, I-4, I-6 e l'ammiraglia I- 7.

12 febbraio 1942:
Parte da Yokosuka per Staring Bay, SE Celebes (ora Sulawesi).

16 febbraio 1942:
Arriva a Palau e fa rifornimento dall'oliatore FUJISAN MARU.

17 febbraio 1942:
I-2 e I-3 partono da Palau per Staring Bay a Kendari, Celebes nelle Indie orientali olandesi.

22 febbraio 1942:
Arriva a Staring Bay, parte nel pomeriggio in compagnia dell'I-3, dirigendosi verso la costa sud-ovest dell'Australia per la sua seconda pattuglia di guerra.

Marzo 1942: Operazione "C" - I raid nell'Oceano Indiano:
Al quartier generale, la flotta combinata ordina che le coste occidentali dell'India e di Ceylon (ora Sri Lanka) vengano ricognite prima dell'inizio dell'operazione C." Tutte le barche di SubRon 2, tranne I-I, devono partecipare all'operazione.

1 marzo 1942:
Oceano Indiano, a sud dell'isola di Bali. Intorno al 2003 (GMT), l'I-2 attacca due piroscafi alleati in 13-50S, 113-30E e afferma che uno è affondato. [1]

2 marzo 1942:
Verso 0058, I-2 attacca un altro mercante nella stessa area, ma non riesce a mettere a segno un colpo. [2]

11 marzo 1942:
60 miglia a sud di Padang, ovest di Sumatra. Il tenente comandante Inada avvista la nave mercantile britannica CHILKA (00-23S, 95-41E) del capitano Walter Bird armata da 4.360 tonnellate durante un viaggio da Calcutta a Padang. Alle 0023, l'I-2 affiora dalla battaglia nel quartiere di babordo di CHILKA e apre il fuoco con entrambi i cannoni di coperta. CHILKA risponde al fuoco, ma riceve 14 colpi in 25 minuti tre ufficiali, tre lascar e un artigliere vengono uccisi. Dopo che la sua unica arma è stata disabilitata, il Capitano Bird ordina di spegnere i motori e segnala la sua resa. I-2 quindi cessa il fuoco, consentendo ai sopravvissuti di abbandonare la nave. CHILKA affonda in posizione 00-30S, 95-50E.

Più tardi, il capitano Bird si imbarca su una barca che naviga verso le Indie orientali olandesi dove è ospitata la compagnia della sua nave e i feriti sono assistiti. Quindi, con sei volontari, parte con una scialuppa di salvataggio per Ceylon. Il 24° giorno del passaggio viene salvato da una nave greca, forse POINT CLEAR, al largo di Madras, nell'India meridionale. Il Capitano Bird riceve l'Ordine dell'Impero Britannico (OBE) e la Lloyd War Medal per il coraggio in mare.

14 marzo 1942:
Arriva a Penang, in Malesia.

22 marzo 1942:
Alle 1000 parte da Penang per la ricognizione di Trincomalee, Ceylon.

31 marzo 1942:
Arriva in zona.

3 aprile 1942:
Al largo di Trincomalee. I-2 funge da nave per il bollettino meteorologico. Trasmette la sua prima ricognizione e il bollettino meteorologico da quella zona.

4 aprile 1942:
Alle 0631 (locali), I-2 invia un messaggio radio che dice: "Raggiunto un punto a dieci miglia dalla baia di Trincomalee alle 1100 (0800 locali), 2 aprile, ma non è riuscito a entrare nella baia a causa della pattuglia ostile navi nemiche, tranne motovedette, avvistate in prossimità dell'imboccatura della baia. Sono state di vedetta nell'area dal 31 marzo, ma nessun aereo nemico è stato ancora avvistato prima o dopo il tramonto né durante la notte (crociera sommersa durante il giorno)."

5 aprile 1942: Operazione "C":
La Carrier Striking Force ("Kido Butai") del viceammiraglio Nagumo Chuichi attacca la base navale britannica a Colombo, Ceylon (ora Sri Lanka. Distruggono le strutture della base, distruggono 27 aerei e affondano diverse navi. Un idrovolante trova la flotta orientale del viceammiraglio James Somerville gli incrociatori HMS CORNWALL e DORSETSHIRE in mare e gli aviatori di Nagumo affondano entrambe le navi, ma non hanno successo nella ricerca del resto della flotta di Somerville.

7 aprile 1942:
Il tenente Inada riporta l'affondamento di un mercante non identificato in posizione 00-48N, 82-18E.

9 aprile 1942: Operazione "C":
La mattina presto I-2 trasmette un bollettino meteorologico alla task force di Nagumo.

La Striking Force di Nagumo attacca la base navale britannica di Trincomalee, Ceylon. Distruggono le strutture della base e abbattono nove aerei. Un idrovolante avvista la vecchia portaerei leggera HMS HERMES e il cacciatorpediniere australiano HMAS VAMPIRE 65 miglia a sud della base. La Striking Force affonda entrambi. Gli aerei di Nagumo trovano e affondano anche diverse navi più piccole.

10 aprile 1942:
Parte dalla sua area di pattuglia per Singapore. Riassegnato alla Forza Avanzata.

15 aprile 1942:
Arriva a Singapore.

21 aprile 1942:
Partenza da Singapore per Yokosuka.

1 maggio 1942:
Arriva a Yokosuka. Durante un refit la sua mitragliatrice da 7,7 mm montata sul ponte viene sostituita con una mitragliatrice Type 93 da 13 mm e il suo telemetro Zeiss da 3 metri con un telemetro giapponese Type 97. Parte dell'armatura che protegge il vano di stoccaggio dei siluri viene rimossa e viene installato un sistema di assetto automatico.

5 giugno 1942: Operazione "AL" - L'invasione delle Aleutine occidentali:
Venti navi della quinta flotta del viceammiraglio Hosogaya Boshiro (ex comandante di MUTSU), inclusi incrociatori leggeri KISO e TAMA, tre cacciatorpediniere, tre kaibokan, tre dragamine e quattro da trasporto atterrano il contrammiraglio (poi viceammiraglio) Omori Sentaro (ex comandante dell'ISE) Forza di occupazione su Attu, Aleutine senza opposizione.

7 giugno 1942:
La Forza di occupazione del Capitano (in seguito Contrammiraglio) Ono Takeji occupa Kiska, anch'essa senza opposizione.

10 giugno 1942:
Riassegnato all'Unità Nord con I-1 e I-3. L'oliatore TEIYO MARU rifornisce I-2

11 giugno 1942:
Parte Yokosuka per le Aleutine in compagnia di I-1, I-3, I-4 e I-7 per la sua terza pattuglia di guerra.

20 giugno 1942:
Si unisce alla linea di pattugliamento "K" con I-1 e I-3, pattugliando lungo 178 W di longitudine, da 48 a 50 N di latitudine fino al 3 luglio.

24 giugno 1943:
TEIYO MARU rifornisce I-2.

17 luglio 1942:
100 miglia a sud di Dutch Harbor, Aleutine. I-2 bombarda un mercantile sovietico non identificato e una petroliera, ma viene allontanato da un idrovolante USN PBY "Catalina".

20 luglio 1942:
I-2 viene riassegnato all'unità di avanzamento. Lo stesso giorno riceve l'ordine di lasciare la sua zona di pattuglia per Yokosuka.

1 agosto 1942:
Ritorna a Yokosuka per le riparazioni.

7 agosto 1942: Operazione americana "Torre di guardia" - L'invasione di Guadalcanal, Isole Salomone britanniche:
Il contrammiraglio (poi ammiraglio) Richmond K. Turner's Amphibious Task Force 62, coperto dal vice ammiraglio (poi ammiraglio) Frank J. Fletcher's Task Force 61 e contrammiraglio (poi ammiraglio) John S. McCain's Task Force 63 aerei terrestri, atterra Maj Gen (in seguito Gen/Comandant) La 1a Divisione Marine di Alexander A. Vandegrift a Guadalcanal apre una campagna di sette mesi per conquistare l'isola.

8 settembre 1942:
A 1200, parte Yokosuka per Truk con I-1, I-3, I-4 e I-5.

15 settembre 1942:
Arriva a Truk.

17 settembre 1942:
Partenza Truk per Shortland.

24 settembre 1942:
Riassegnato all'Outer South Seas Force (ottava flotta) con I-1 e I-3.

26 settembre 1942:
Arriva a Shortland. Gli skipper di I-2 e I-3 partecipano a una conferenza del personale alla ricerca di modi per trasportare l'artiglieria pesante alle unità IJA a Guadalcanal. A quel tempo i cacciatorpediniere AMAGIRI e AYANAMI hanno consegnato quattro chiatte da sbarco Daihatsu, ciascuna caricata con un cannone AA Type 88 da 75 mm, un trattore di artiglieria e diversi mortai da fanteria Type 96 da 150 mm.

27 settembre 1942:
Alle 0330 parte da Shortland per un rifornimento a Guadalcanal con l'I-3, trainando una chiatta da sbarco Daihatsu caricata con un cannone, un trattore di artiglieria e mortai di fanteria.

5 ottobre 1942:
Partecipa alla seconda corsa di rifornimento a Guadalcanal, trainando una chiatta Daihatsu.

6 ottobre 1942:
Deviato a Bycee Island, Salomone. Arriva alle 05:00, scarica la sua chiatta, poi parte.

7 ottobre 1942:
Partecipa alla terza corsa di fornitura a Guadalcanal.

9 ottobre 1942:
Partecipa alla quarta corsa di rifornimento a Guadalcanal, trainando una chiatta Daihatsu.

10 ottobre 1942:
I-2 viene riassegnato all'Unità Advance.

11 ottobre 1942: La battaglia di Capo Speranza:
CruDiv 6 del contrammiraglio Goto Aritomo (ex CO di MUTSU): AOBA (F), FURUTAKA e KINUGASA e FUBUKI e HATSUYUKI di DesDiv 11 percorrono lo "Slot" a 30 nodi. La missione di Goto è fornire copertura per i trasporti di rinforzo delle truppe bombardando Henderson Field.

La Task Force 64 del contrammiraglio Norman Scott: (F) SAN FRANSCISCO (CA-38), SALT LAKE CITY (CA-25), incrociatori leggeri BOISE (CL-47), HELENA (CL-50) e cinque cacciatorpediniere attraversano davanti a Goto CruDiv 6 e apre il fuoco. Gli spari americani affondano FUBUKI e danneggiano FURUTAKA, AOBA e HATSUYUKI. Il contrammiraglio Goto viene ucciso sul ponte dell'AOBA. BOISE, SALT LAKE CITY, DUNCAN (DD-485) e FARENHOLT (DD-491) sono danneggiate durante lo scontro.

Dopo il tramonto, la I-2 arriva a Kamimbo Bay e scarica il suo carico, quindi parte per pattugliare a W di Guadalcanal. Poco dopo la I-2 sviluppa un problema alla frizione e il suo impianto di condizionamento dell'aria si guasta.

12 ottobre 1942:
Stretto di Savo. Verso il 2100, il tenente Inada avvista un "incrociatore" non identificato e tenta senza successo di raggiungere una posizione di fuoco. A 15 miglia a ovest di Savo, il tenente Inada avvista una scialuppa di salvataggio vuota e un idrovolante alla deriva. [3]

Il FURUTAKA del capitano (in seguito contrammiraglio) Araki Tsutau affonda. MURAKUMO e SHIRAYUKI di DesDiv 11 salvano i sopravvissuti tra cui Araki. Una squadra di salvataggio della McCALLA (DD-488) tenta di aiutare la USS DUNCAN (DD-485) danneggiata. Nonostante gli sforzi di McCALLA, DUNCAN affonda.

3 novembre 1942:
Ritorna a Truk. Viene sottoposto a una riparazione di fortuna aiutata da personale di URAKAMI e HIE MARU.

15 novembre 1942:
Riassegnato al Nucleo di Pattuglia "B".

16 novembre 1942:
camion. Il viceammiraglio Komatsu convoca una riunione dei suoi capitani di sottomarini. Annuncia che alla sua sesta flotta (sottomarini) è stato ordinato dall'ammiraglio Yamamoto, CINC, flotta combinata di organizzare un sistema di rifornimento per la guarnigione della 17a armata dell'IJA a Guadalcanal.

19 novembre 1942:
Parte da Truk per Rabaul.

22 novembre 1942:
Arriva a Rabaul, si imbarca su una chiatta Daihatsu.

24 novembre 1942:
Parte da Rabaul per Shortland.

25 novembre 1942:
Arriva a Shortland.

27 novembre 1942:
Parte da Shortland per la sua quinta corsa di rifornimento a Guadalcanal, trainando una chiatta.

29 novembre 1942:
Arriva a Kamimbo Bay, NW Guadalcanal, scarica la maggior parte del suo carico. Poiché la Daihatsu ha sviluppato un problema al motore durante il viaggio, è affondata. I-2 poi parte per Shortland.

2 dicembre 1942:
Ritorna a Shortland, imbarca 20 tonnellate di cibo e munizioni e 17 passeggeri (artiglieri antiaerei e personale di manutenzione dei sottomarini nani di CHIYODA).

3 dicembre 1942:
Alle 16:30 parte da Shortland per la sua sesta corsa di rifornimento a Guadalcanal.

5 dicembre 1942:
Arriva a Kamimbo Bay dopo il tramonto, scarica il suo carico, imbarca marinai feriti e malati delle unità navali a Guadalcanal. Partenza alle 23:00.

7 dicembre 1942:
Ritorna a Shortland.

9 dicembre 1942:
Parte da Shortland per il suo settimo rifornimento a Guadalcanal.

11 dicembre 1942:
A seguito della perdita dell'I-3, i rifornimenti sottomarini a Guadalcanal sono temporaneamente interrotti.

13 dicembre 1942:
Ritorna a Shortland, dopo aver interrotto la sua missione. I-2 è nominato temporaneamente l'ammiraglia della sua divisione.

14 dicembre 1942:
Parte da Shortland per Truk con a bordo il ComSubDiv 7 Capt Tamaki Tomejiro. Alle 1321 (K), la I-2 emersa viene avvistata dalla USS WAHOO (SS-238) del tenente Marvin G. Kennedy al largo di Shortland, in posizione 06-30S, 156-09E. Dalla distanza di 3000 metri Kennedy osserva una grande bandiera giapponese e la scritta "I 2" alfanumerica dipinta sul lato della torre di comando. [4]

A 1328, WAHOO spara una diffusione divergente di tre siluri impostati a 10 piedi sul bersaglio facendo 12 nodi da una distanza stimata di 800 iarde. Nonostante la scarsa visibilità e le frequenti raffiche di pioggia, 37 secondi dopo viene osservato un colpo a circa 20 piedi davanti alla torre di comando dell'I-2. Due minuti e mezzo dopo l'operatore del suono riferisce di aver sentito dei rumori di rottura. [5]

L'I-2 viene prima avvisato dell'attacco da due forti esplosioni (probabilmente siluri che esplodono prematuramente) e precipita immediatamente senza subire danni. Poco dopo si sente una terza esplosione. Nella sua relazione il Cdr Inada conclude che la sua imbarcazione è stata probabilmente attaccata da un aereo.

17 dicembre 1942:
Ritorna a Truk.

16 gennaio 1943:
Parte da Truk per Rabaul.

20 gennaio 1943:
Arriva a Rabaul.

22 gennaio 1943:
Parte da Rabaul per la sua ottava corsa di rifornimento a Guadalcanal, trasportando una chiatta Daihatsu.

26 gennaio 1943:
Arriva a Kamimbo. Trovata la zona pesantemente pattugliata da aerei e motobattelli alleati, il Cdr Inada decide di rimandare lo scarico del suo carico al 27.

27 gennaio 1943:
Dopo il tramonto la I-2 emerge al largo di Kamimbo e contatta la guarnigione locale. Il sommergibile riesce a scaricare 15 tonnellate di carico, ma viene poi rilevato da due torpediniere e costretto sott'acqua. Parte da Kamimbo per Rabaul.

29 gennaio 1943:
Riassegnato all'Unità di Pattuglia A.

31 gennaio 1943: Operazione "KE" - L'evacuazione di Guadalcanal:
Una task force di unità della Seconda e Terza Flotta di Truk, tra cui le portaerei ZUIKAKU, ZUIHO, JUNYO, KONGO e HARUNA di Bat Div 3, ATAGO e TAKAO di CruDiv 4, HAGURO e MYOKO di CruDiv 5, l'incrociatore leggero NAGARA di DesRon 4, l'incrociatore leggero NAGARA di DesRon 10 AGANO e i cacciatorpediniere si dirigono a nord delle Salomone come finta per coprire la forza di evacuazione dei cacciatorpediniere da Rabaul del contrammiraglio (in seguito viceammiraglio) Hashimoto Shintaro (ex comandante di HYUGA).

7 febbraio 1943:
Riassegnato al Nucleo di Pattuglia B.

9 febbraio 1943:
Parte da Rabaul per Shortland. L'operazione KE è completata. I giapponesi evacuano con successo 11.700 soldati da Guadalcanal.

11 febbraio 1943:
Arriva a Shortland, parte lo stesso giorno con l'ufficiale siluro dell'I-1, il tenente Koreeda Sadayoshi, a bordo per distruggere il suo relitto.

13 febbraio 1943:
Dopo il tramonto, la I-2 penetra nella baia di Kamimbo, avvicinandosi a meno di 1.100 iarde dalla costa, ma non riesce a individuare il relitto nell'oscurità.

15 febbraio 1943:
Quella notte, la I-2 ritorna a Kamimbo Bay e si avvicina a meno di 1,4 miglia dalla costa, ma viene caricata in profondità dalle torpediniere e infine cacciata via da un aereo dopo le 1120. [6]

18 febbraio 1943:
Arriva a Shortland, parte per Truk lo stesso giorno.

23 febbraio 1943:
Arriva a Truk.

26 febbraio 1943:
Parte da Truk per Yokosuka.

5 marzo 1943:
Arriva a Yokosuka per le riparazioni.

16 marzo 1943:
LtCdr (in seguito Vice Ammiraglio, JMSDF) Morinaga Masahiko (59) (ex CO di I-159) è nominato CO.

1 aprile 1943:
SubDiv 7 viene riassegnato alla Quinta Flotta.

15 aprile 1943:
Il tenente (promosso LtCdr 1 giugno) Itakura Mitsuma (61) (ex CO di I-176) è nominato CO (assume il comando il 19 aprile).

11 maggio 1943: Operazione americana "Sandcrab" - L'invasione di Attu, Aleutine:
La Task Force 16 del contrammiraglio (poi ammiraglio) Thomas C. Kinkaid, coperta dalla Task Force 51 del contrammiraglio Francis W. Rockwell, atterra la settima divisione dell'esercito che cattura l'isola di Attu, nelle Aleutine.

21 maggio 1943: Operazione "KE" - L'evacuazione di Kiska:
Il Quartier Generale Imperiale decide di evacuare la guarnigione a Kiska Island, Aleutine.

22 maggio 1943:
Alle 1430 parte da Yokosuka per le Aleutine.

26 maggio 1943:
L'evacuazione da Kiska inizia tramite sottomarini verso l'isola di Paramushiro, Kuriles.

27 maggio 1943:
Alle 0407 arriva a Paramushiro.

30 maggio 1943:
Alle 08:00 parte Paramushiro per il suo primo rifornimento a Kiska, portando 250 casse di munizioni.

3 giugno 1943:
Alle 22:20, arriva a Kiska, scarica il suo carico. Imbarca 42 passeggeri (di cui 18 marinai) e le ceneri di 13 uomini, parte il 4 giugno alle 0055.

8 giugno 1943:
Nel 1955 ritorna a Kataoka Bay, Paramushiro.

11 giugno 1943:
Alle 14, Paramushiro parte per la sua seconda corsa di rifornimento a Kiska, portando munizioni antiaeree, posta e 6 tonnellate di cibo.

16 giugno 1943:
Intorno alle 1300, quando la I-2 emersa si dirige a N a 12 nodi in una fitta nebbia, avendo perso la rotta dalla sua partenza, è quasi atterrata su Buldir Reef. [7]

17 giugno 1943:
5 miglia a SO di Kiska. Intorno alle 09:15, la I-2 emersa viene improvvisamente presa di mira da una nave di superficie dotata di radar, ricevendo un colpo di granata contro lo spazio di stivaggio della barca portuale. I-2 precipita, ma viene inseguito per le prossime sette ore. Una piccola perdita si sviluppa nella sala macchine, ma viene rapidamente controllata. Nel 2005 arriva a Kiska e scarica il suo carico, quindi imbarca 40 passeggeri, tra cui parte del personale del 452° NAG e 31 marinai parte alle 2045.

22 giugno 1943:
Alle 0615, ritorna a Kataoka Bay, Paramushiro.

29 giugno 1943:
Alle 1600 parte Paramushiro per partecipare all'Operazione "KE" in compagnia di RO-104 e RO-105. I-2 funge da nave meteorologica nell'area 5-10 miglia a nord di Adak.

5 luglio 1943:
Alle 03:45, quando la I-2 sta entrando nel Passo Amchitka, viene presa di mira da una nave di superficie e successivamente inseguita per 18 ore, evitando due attacchi di carica di profondità.

10 luglio 1943:
Arriva nell'area di pattuglia assegnata, trasmette il primo bollettino meteorologico.

13 luglio 1943:
Dopo il tramonto, quando l'I-2 sta caricando le batterie, viene attaccata da un aereo, ma riesce a tuffarsi ed evitare i danni.

15 luglio 1943:
Dopo il completamento della sua missione, I-2 lascia l'area N di Adak e inizia la sua quarta pattuglia di guerra.

22 luglio 1943:
LtCdr Itakura riceve un messaggio sul bombardamento di Kiska da parte del contrammiraglio Robert C. "Ike" Giffen TG 16.21. I-2 tenta di intercettare quella forza a un certo punto il suo skipper vede due razzi verdi e il suo operatore del suono segnala più rumori dell'equipaggio, ma la nebbia impedisce di ottenere un contatto visivo con le navi.

24 luglio 1943:
Arriva nell'area NE di Amchitka, si unisce alla linea di pattuglia "D" con la I-21 il 25.

28 luglio 1943: Operazione KE:
I giapponesi completano l'evacuazione di Kiska.

Al 2025, l'I-2 riceve l'ordine di bombardare l'aeroporto di Constantine sull'isola di Amchitka, ma non riesce a localizzarlo nella fitta nebbia e interrompe la missione.

29 luglio 1943:
Alle 2400 LtCdr Itakura riceve l'ordine di tornare a Paramushiro.

4 agosto 1943:
Ritorna a Kataoka Bay, Paramushiro.

6 agosto 1943:
Parte Paramushiro per Yokosuka.

11 agosto 1943:
Ritorna a Yokosuka per le riparazioni.

10 settembre 1943:
Durante un trasferimento nella baia di Yokosuka, la I-2 si scontra con un frangiflutti a Yoshikura e subisce lievi danni.

9 ottobre 1943:
I-2 parte Yokosuka per le Aleutine.

14 ottobre 1943:
Arriva a Paramushiro.

15 ottobre 1943:
Parte Paramushiro per fare irruzione nelle comunicazioni statunitensi a W delle Aleutine.

14 novembre 1943:
Al largo del Passo Amchitka, Aleutine. I-2 siluri e affermazioni che affondano un trasporto non identificato. Questo è il primo caso in cui un sottomarino IJN utilizza siluri elettrici di tipo 92 con esplosivi magnetici.

1 dicembre 1943:
Ritorna a Yokosuka per le riparazioni. Probabilmente in quel momento è installato un rilevatore radar E27/Tipo 3.

8-15 dicembre 1943:
LtCdr Itakura è nominato amministratore delegato della I-44 come incarico aggiuntivo.

20 dicembre 1943:
Yokosuka. LtCdr (Cdr, postumo) Yamaguchi Kazuo (61) (ex CO di RO-67) è nominato CO.

1 febbraio 1944:
SubDiv 7 è direttamente collegato al quartier generale della sesta flotta.

10 marzo 1944:
Parte da Yokosuka per Truk per supportare le operazioni di rifornimento nell'area della Nuova Guinea mentre si trova a Truk.

19 marzo 1944:
Arriva a Truk. Il subchaser CH-20 e FUYO MARU scortano la I-2 e la I-38 nella laguna.

26 marzo 1944:
Parte da Truk per il suo primo rifornimento a Kimbe Bay, New Britain.

2 aprile 1944:
Arriva a Kimbe Bay, scarica il suo carico, parte lo stesso giorno.

4 aprile 1944:
Arriva a Rabaul, parte per Truk lo stesso giorno. I-2 dovrebbe arrivare entro l'11 aprile.

7 aprile 1944:
Mare di Bismarck, 50 miglia a nord-ovest di New Hanover. Alle 0630, LtCdr D.E. La USS SAUFLEY (DD-465) di Cochrane, di pattuglia nell'area di Emirau-Massau, ottiene il contatto sonar su un sottomarino sommerso. Alle 06:45 lancia una serie di 9 cariche di profondità, seguite da altre 9 mezz'ora dopo. Il suo tecnico del suono riporta due esplosioni subacquee. Entro le 0723, il petrolio copre l'area. I-2 affonda a 02-17S, 149-14E. Il tenente Yamaguchi e tutte le 110 mani sono KIA. [8]

4 maggio 1944:
Si presume che la I-2 sia stata persa al largo della Nuova Irlanda.

10 giugno 1944:
Rimosso dalla lista della Marina.

Nota dell'autore:
[1] Rohwer e altri hanno attribuito a I-2 l'affondamento del piroscafo olandese PARIGI. In realtà, quella nave è stata intercettata e affondata dai cacciatorpediniere IJN ARASHI e NOWAKI.

[2] L'obiettivo di I-2 era probabilmente il mercante olandese GENERAAL VERSPIJCK.

[3] L'"incrociatore" avvistato dall'I-2 potrebbe essere stato l'USS McCALLA (DD-488) che salvava i sopravvissuti dopo la battaglia. Diverse fonti accreditano che I-2 abbia attaccato McCALLA quel giorno, ma questo non è confermato da documenti giapponesi.

[4] Il tenente Richard H. O'Kane (in seguito contrammiraglio, MOH), allora membro del gruppo di monitoraggio, identificò lo stesso sottomarino come I-15. Una recente teoria suggerisce che l'obiettivo di WAHOO avrebbe potuto essere l'I-22, anche se quest'ultimo era stato perso in precedenza.

[5] L'USS WAHOO fu accreditato dell'affondamento del sottomarino I-2 da 1.955 tonnellate, ma nel dopoguerra quella vittoria fu screditata dal JANAC (Joint Army-Navy Assessment Committee).

[6] Una storia britannica del 1993 delle operazioni ULTRA assicura che l'I-2 è stato danneggiato abbastanza pesantemente da tornare a Shortland emerse. Questo errore sembra risalire a una traduzione errata che confonde le identità degli aggressori e del loro obiettivo.

[7] La ​​"Storia delle operazioni navali degli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale. Aleutine, Gilbert e marescialli" di Samuel E. Morison suggerisce che l'I-2 e l'I-157 furono, di fatto, radicati a Kiska in quel momento e "restituiti senza compiere le loro missioni». Questo non è confermato da War Diary di SubDiv 7. Un chiarimento dettagliato su quell'incidente può essere trovato nelle memorie del dopoguerra dell'ex CO di I-2.

[8] La USS SAUFLEY affondò un altro sottomarino IJN (RO-101) nel settembre 1943.

I ringraziamenti vanno al Dr. Higuchi Tatsuhiro del Giappone, Steve Eckart dell'Australia e Jan "Visje" Visser dei Paesi Bassi. Grazie anche a Rob Stuart del Canada per ulteriori informazioni su CHILKA e Captain Bird.


McCalla II DD-488 - Storia

1.750 Tonnellate (di serie)
2.050 Tonnellate (ricostruite)
388,5' x 34' 1" x 10' 6"
118,41 m x 10,4 m x 3,2 m
6 x (3x2) cannoni da 127 mm
22 x 25 mm AA
10 x 13 mm AA
9 tubi lanciasiluri da 24"
36 x cariche di profondità

Storia della nave
Costruito dall'arsenale navale in Giappone. Stabilito il 19 giugno 1926 come cacciatorpediniere n. 35 come nave principale del cacciatorpediniere di classe Fubuki. Lanciato il 15 novembre 1927 come Fubuki 吹雪 che significa "Blizzard". Commissionato il 10 agosto 1928 nella Marina imperiale giapponese (IJN) sotto il comando del capitano tenente comandante Shizuo Yamashita.

Storia di affondamento
L'11 ottobre 1942, durante la battaglia di Cape Esperance, affondò dai colpi di arma da fuoco dell'incrociatore e dei cacciatorpediniere della US Navy (USN) al largo di Cape Esperance a circa Lat 09°06'S Long 159°38'E. Killed In Action era il capitano, il tenente comandante Shizuo Yamashita è stato ucciso in azione. Fubuki fu ufficialmente rimosso dalla lista della Marina il 15 novembre 1942.

I destini dell'equipaggio
Successivamente, 109 sopravvissuti di Fubuki sono stati salvati da USS McCalla (DD-488), USS Hovey (DD-208) e USS Trever (DD-339).

Informazioni sul contributo
Sei un parente o associato a una delle persone menzionate?
Hai foto o informazioni aggiuntive da aggiungere?


McCalla II DD-488 - Storia

Il Buchanan fu inviato nel Pacifico nel maggio 1942 con una nuova mano di Ms-12 modificata. Il suo primo turno di servizio l'avrebbe portata a Guadalcanal, dove avrebbe trascorso l'anno successivo. Ha partecipato all'invasione di Guadalcanal e ha risposto alle richieste di aiuto dopo aver salvato i sopravvissuti all'isola di Savo dall'Astoria, Quincy, Vincennes e HMAS Canberra. Buchanan ha servito come scorta della USS Wasp prima di essere assegnato alla Task Force 64.2 per l'invasione delle Isole Funafuti ed Ellice. Buchanan era il prossimo in linea dietro Helena durante la battaglia di Cape Esperence nella notte tra l'11 e il 12 ottobre. Ha colpito un siluro su Furutaka nella sua sala macchine di prua, causando gravi danni e contribuendo al suo affondamento. A novembre è stata danneggiata da colpi di arma da fuoco statunitensi durante l'attacco aereo del 12 novembre ed è stata costretta a ritirarsi dall'azione per le riparazioni. Buchanan scortò i convogli avanti e indietro per Guadalcanal fino al 43 febbraio.

Dopo un meritato riposo a Sydney in Australia, Buchanan tornò a Guadalcanal solo per arenarsi al largo della costa meridionale. Le riparazioni sono state fatte a Espiritu Santo New Hebrides ed è stata rimandata indietro per le operazioni nello slot. Buchanan è stato ridipinto in Ms-21 durante questo periodo di tempo. Mentre le forze alleate si facevano strada lungo la catena delle Isole Salomone, Buchanan era lì per bombardare le batterie costiere nemiche al largo della Nuova Georgia, Rendova e Munda. Durante la battaglia di Kolombangara, Buchanan fu danneggiata quando si scontrò con Woodworth DD-460. Le riparazioni furono fatte a Nouméa e Buchanan tornò al servizio di convoglio prima di partecipare all'operazione Tesoro-Bougainville, agli scioperi Rabaul e Buka-Bonis. e il bombardamento di Shortland Island e Bougainville. Il 22 gennaio, mentre si recava in soccorso dell'oliatore silurato Cache (AO-67), Buchanan diede la caccia e affondò il sottomarino giapponese RO-37 a sud est di Guadalcanal.

Ha partecipato all'operazione dell'arcipelago di Bismarck, agli sbarchi di Green Island e al bombardamento di Kavieng, Rabaul e Nuova Irlanda. Buchanan salpò per Mare Island per un'importante revisione e aggiornamento. I suoi cannoni da 1,1" furono sostituiti con due cannoni gemelli da 40 mm e furono aggiunti ulteriori cannoni da 20 mm e un nuovo radar. Portando una nuova vernice di rivestimento nello schema mimetico 3D della misura 31, Buchanan tornò nel Pacifico a metà del 1944. Servendo prima come schermo di trasporto durante la cattura del Palaus meridionale e in seguito gli attacchi contro Luzon nel dicembre 44. Fu danneggiata da un tifone nel Mar delle Filippine nello stesso mese. Dopo le riparazioni tornò per supportare l'operazione di Luzon. Era lì a Iwo Jima e Okinawa e partecipò ai raid sulla terraferma giapponese. Quando la guerra finì, entrò nella baia di Tokyo scortando il compagno veterano di Guadalcanal la USS South Dakota il 29 agosto. Il 1 settembre, trasportò gli ammiragli della flotta Nimitz e Halsey dalle loro rispettive ammiraglie a Yokohama dove si incontrarono con il generale MacArthur e poi li ha restituiti alla flotta.Il giorno seguente ha portato il generale MacArthur nel Missouri dove ha accettato la resa giapponese e poi lo ha restituito a Yokohama. Dopo la guerra Buchanan e la sorella McCalla furono trasferite alla marina turca dove prestarono servizio durante la Guerra Fredda.


Richieste di acquisto interdipartimentali militari (MIPR)

Una richiesta di acquisto interdipartimentale militare (MIPR) viene utilizzata quando un dipartimento all'interno del DoD (o qualsiasi dipartimento non DoD) richiede beni o servizi che possono essere forniti da un altro sito/dipartimento (attraverso un contratto esistente, ad esempio). Il MIPR fornisce informazioni sui finanziamenti e una descrizione dei beni e servizi richiesti. Il MIPR viene creato dall'agenzia richiedente, viene generato sul modulo standard DD-448 e inviato all'agenzia di assistenza.

Quando viene ricevuto il MIPR, l'agenzia di assistenza deve accettare o rifiutare formalmente il MIPR compilando il modulo DD448-2, modulo di accettazione del MIPR. Principalmente il modulo di accettazione del MIPR contiene informazioni sul finanziamento, ordine di rimborso (categoria I) o citazione diretta (categoria II) in base alle quali vengono determinati i processi di ricezione/fatturazione/pagamento. Il modulo di accettazione del MIPR viene inviato all'agenzia richiedente.

L'agenzia di assistenza determina se utilizzare il metodo di finanziamento dell'Ordine di rimborso (Categoria I) o della Citazione diretta (Categoria II). Con l'Ordine di Rimborso (Categoria I), l'agenzia di assistenza paga gli articoli in anticipo e viene poi rimborsata dall'agenzia richiedente. Con Direct Citation (Categoria II), l'agenzia richiedente fornisce i fondi in anticipo.

Un esempio di dove potrebbe essere utilizzato un MIPR è quando è necessario applicare un miglioramento/correzione a un software/sistema implementato presso più agenzie governative. Mentre un'agenzia può supervisionare i servizi in appalto responsabili dello sviluppo della correzione, le agenzie che trarranno vantaggio dal miglioramento forniscono una certa percentuale dei fondi per pagare il miglioramento del software. Questi fondi sono registrati sotto forma di MIPR e inviati all'agenzia di supervisione. L'agenzia di supervisione riceve quindi il MIPR nel sistema di aggiudicazione.

Ci sono due metodi di finanziamento per un MIPR:

Ordine di rimborso: un MIPR viene creato dall'agenzia richiedente, che invia il modulo DD-448 (Modulo MIPR) all'agenzia di assistenza. L'agenzia di assistenza riceve il MIPR e lo esamina. Dopo la revisione, l'agenzia di assistenza accetta o rifiuta il MIPR e invia il modulo DD-448-2 (Modulo di accettazione MIPR) all'agenzia richiedente. Ulteriori attività di approvvigionamento sono svolte in base alla categoria di finanziamento Ordine di Rimborso. Dopo che il MIPR è stato accettato, l'agenzia di assistenza impegna la richiesta di acquisto (che in realtà è un MIPR Altri con un riferimento MIPR dell'agenzia richiedente) e obbliga l'aggiudicazione dal suo corpus di fondi. Successivamente, l'agenzia di assistenza riceve gli articoli o invia gli articoli direttamente all'agenzia richiedente ed effettua i pagamenti al fornitore. Infine, l'agenzia di assistenza invia gli articoli all'agenzia richiedente e ottiene il rimborso richiesto fornendo una fattura che ha come riferimento il numero MIPR.

Citazione diretta: un MIPR viene creato dall'agenzia richiedente, che invia il modulo DD-448 (Modulo MIPR) all'agenzia di assistenza. L'agenzia di assistenza riceve il MIPR e lo esamina. Dopo la revisione, l'agenzia di assistenza accetta o rifiuta il MIPR e invia il modulo DD-448-2 (Modulo di accettazione MIPR) all'agenzia richiedente. Ulteriori attività di procurement vengono svolte in base alla categoria di finanziamento Citazione Diretta. L'agenzia di assistenza crea un premio senza impegno (fondi). L'agenzia di assistenza invia l'aggiudicazione al fornitore e gli articoli vengono ricevuti presso l'agenzia di assistenza o presso la sede dell'agenzia richiedente. L'agenzia di assistenza informa l'agenzia richiedente di questo premio (in un processo offline, al di fuori del sistema CLM). Quindi, l'agenzia richiedente obbliga il premio. Dopo aver svolto le attività a valle (come ricezione, fatturazione e pagamento), l'agenzia richiedente richiede all'agenzia di assistenza di chiudere l'aggiudicazione.

Carrello della spesa

I MIPR possono essere creati utilizzando qualsiasi responsabilità CLM iProcurement appropriata. I MIPR vengono creati in modo simile alle richieste di acquisto.

I MIPR possono essere creati sia per gli articoli di catalogo che per quelli fuori catalogo. Aggiungi gli articoli al carrello nello stesso modo in cui faresti per le normali richieste di acquisto e fai clic su Checkout. Nella pagina del carrello degli acquisti, sotto la regione dei dettagli della riga, vedrai una casella di controllo e una richiesta di acquisto interdipartimentale militare. Se si seleziona questa casella di spunta, si indica al sistema che questa richiesta di acquisto è un MIPR. Questa casella di controllo non è abilitata per impostazione predefinita. Quando si seleziona questa casella di controllo, l'elenco di valori Tipo MIPR viene visualizzato con 2 valori: Richiesta di acquisto interdipartimentale militare e altro e Richiesta di acquisto interdipartimentale militare e proprio (la stessa agenzia può svolgere il ruolo di agenzia richiedente e agenzia di assistenza). Selezionare Richiesta di acquisto interdipartimentale militare &ndash Proprio quando si desidera creare un MIPR per la propria agenzia (la propria agenzia è l'agenzia richiedente oltre che l'agenzia di assistenza). Selezionare Richiesta di acquisto interdipartimentale militare e altri per i MIPR in arrivo dalle agenzie richiedenti, per le quali la propria agenzia è l'agenzia di assistenza. Se viene selezionato uno di questi valori (Richiesta di acquisto interdipartimentale militare e Propri è il valore predefinito), le informazioni MIPR pertinenti vengono visualizzate nella pagina Informazioni sulla richiesta e nelle pagine correlate.

MIPR Assisting Agency è una classificazione aziendale per fornitori o siti di fornitori, utilizzando la quale un MIPR Assisting Office può essere definito come fornitore. Un'agenzia di assistenza MIPR visualizza i dettagli di contatto e posizione (come fornitore) quando viene creato un MIPR-proprio.

Agenzia richiedente MIPR è una classificazione aziendale per fornitori o siti di fornitori, utilizzando la quale un Ufficio richiedente MIPR può essere definito come fornitore. Questo fornitore (Agenzia richiedente MIPR) visualizza i dettagli di contatto e posizione quando viene creato un MIPR-Altri. Per MIPR-Altri, l'ufficio richiedente è un'agenzia esterna, quindi il MIPR-Altri è definito e impostato al di fuori delle sedi HR (modulo Tipi di informazioni extra HR).

Per informazioni sulla creazione dell'Agenzia di assistenza e dell'Agenzia richiedente, vedere: Guida all'implementazione di Oracle Contract Lifecycle Management per il settore pubblico.

La pagina Checkout: informazioni sulla richiesta visualizza i campi relativi a MIPR insieme alle informazioni sulla richiesta di acquisto. Dopo aver immesso il nome della richiesta e la data di preparazione (il tipo MIPR selezionato nella pagina Carrello viene visualizzato anche in questa pagina), accedere alla regione Indirizzi. È necessario inserire gli indirizzi, inclusi gli indirizzi relativi a MIPR, Ufficio fatture e Ufficio di assistenza. Inserisci una Località, un Codice Indirizzo e un Contatto per gli indirizzi dell'Ufficio Fatture e dell'Ufficio Assistenti e salva il tuo lavoro.

La regione delle informazioni MIPR consente di inserire dettagli specifici MIPR. Inserisci i dati rilevanti negli appositi campi.

FSC/PSC: La Federal Supply Classification (FSC) è un insieme di codici progettati per aiutare il governo federale nelle operazioni di approvvigionamento.

Utilizzare il campo Accordo rimborsabile per immettere il valore per Numero accordo rimborsabile o Numero contratto per il MIPR. Questo confluirà anche nell'assegnazione.

Numero simbolo di controllo: campo di testo opzionale.

Assegnazione trasporto: campo di testo facoltativo.

Firma: i valori per questo menu a discesa sono: Nessuno, Firma proxy, Firma.

Ordinatore: utilizzare il LOV per selezionare una persona che firmerà il modulo DD-448.

Autorità statutaria: questo è un campo obbligatorio. Immettere l'autorità specifica citata per effettuare l'acquisizione.

La regione di accettazione MIPR viene visualizzata per tutti i tipi MIPR MIPR e altri, tuttavia per il tipo MIPR MIPR e proprio, la regione di accettazione MIPR viene visualizzata solo se è stata selezionata la casella di controllo Accettazione MIPR nella pagina Impostazioni: Opzioni di acquisto > regione Opzioni CLM.

Immettere i valori dei campi pertinenti nell'area Informazioni di accettazione MIPR. I campi contrassegnati da un asterisco (*) sono obbligatori.

Fare clic su Modifica righe per aprire la pagina Informazioni richiesta: Modifica righe. Fare clic sulla scheda Account e quindi fare clic sul pulsante Aggiorna. I dettagli di distribuzione per la riga vengono visualizzati nella pagina. Fare clic sull'icona di ripartizione dei costi alla fine della riga per visualizzare i dettagli ACRN nella scheda Conti di addebito o fare clic sul collegamento Conto di addebito per visualizzare i dettagli di ACRN. È possibile inserire un ACRN (numero di riferimento della classificazione contabile). L'ACRN insieme alle informazioni sull'appropriazione e sul limite/sottotitolo viene stampato nel modulo DD-448. L'ACRN può essere inserito dall'utente o può essere generato dal sistema. Sia che l'ACRN sia stato inserito dall'utente o sia stato generato dal sistema, dovrebbe iniziare con AA e seguire lo schema di numerazione citato in DFARS 204.7107 per includere l'inizio con A1-A9, B1-B9, ecc., dopo ZZ. Le lettere I e O non possono essere utilizzate nel numero ACRN.

Ad ogni distribuzione (conto di addebito) può essere assegnato un solo ACRN. Ogni ACRN rappresenta un dato conto di addebito all'interno di un singolo contratto. Ad esempio, se il sistema assegna ACRN AA al conto di addebito 112300023234YXZ e se 112300023234YXZ appare su più CLIN all'interno dello stesso contratto, verrà sempre assegnato ad ACRN AA.

Il pulsante Rigenera ACRN consente di consentire al sistema di generare l'ACRN attraverso le linee, anche se l'ACRN è stato immesso manualmente. Se si fa clic su Rigenera ACRN, le modifiche immesse nel campo ACRN vengono perse. Questo pulsante viene visualizzato solo quando la casella di controllo Abilita MIPR è selezionata nella pagina Impostazioni: Opzioni di acquisto > regione Controlli CLM.

Inoltre, la scheda Conti dispone anche di un campo denominato Tipo di obbligo MIPR per ciascuna riga di conto. Se il valore del campo Tipo di obbligo MIPR nella pagina Checkout: Informazioni sulla richiesta è Entrambi, è necessario immettere il valore Tipo di obbligo MIPR per ciascuna riga.

Salva il tuo lavoro e torna alla pagina Checkout: Informazioni sulla richiesta facendo clic su Applica.

Se tutte le informazioni rimanenti (approvazioni, ecc.) sono inserite nel MIPR, è possibile inviare il MIPR per l'approvazione. MIPR&ndashOwn e MIPR&ndashOthers seguono lo stesso processo di approvazione delle richieste di acquisto.

Per i MIPR di tipo MIPR-Own, fare clic su Invia per ottenere l'approvazione del documento da parte di vari approvatori. Le notifiche vengono inviate ai vari approvatori per informarli che devono approvare/rifiutare il documento MIPR. Il numero MIPR è nella notifica, rendendo più facile fare riferimento agli approvatori. Quando tutti gli approvatori approvano il documento, lo Stato di approvazione cambia in Approvato.

Tuttavia, questo MIPR approvato non sarà disponibile in Demand Workbench (quindi non è possibile creare un premio). Il MIPR-Proprio approvato dovrebbe avere uno stato Approvato, Riconosciuto, che lo renderebbe idoneo a essere visualizzato nel Demand Workbench. Per raggiungere questo stato (Approvato, Riconosciuto), il MIPR-Proprio deve passare attraverso l'azione di riconoscimento dell'accettazione del MIPR. Le sezioni seguenti descrivono come viene accettato e riconosciuto il MIPR-Own.

Per i MIPR di tipo MIPR-Altri, fare clic su Invia per ottenere l'approvazione del documento da parte di vari approvatori. Le notifiche vengono inviate ai vari approvatori per informarli che devono approvare/rifiutare il documento MIPR. Il numero MIPR è nella notifica, rendendo più facile fare riferimento agli approvatori. Quando tutti gli approvatori approvano il documento, lo stato di approvazione cambia in Approvato, Accettato. Altri stati possono essere Approvato, Rifiutato Approvato, Rifiutato con modifiche. Questi stati si basano sulle informazioni di accettazione del MIPR. Lo stato di approvazione viene visualizzato come Approvato, Accettato solo quando è selezionato MIPR Altri con stato di accettazione MIPR Accettato.

Solo i MIPR-Altri con lo stato Approvato, Accettato possono essere visualizzati nel Demand Workbench. Quindi puoi anche creare un premio da un MIPR-Altri con uno stato Approvato, Accettato.

Pagina delle richieste

La pagina Richieste consente di cercare e visualizzare MIPR di entrambi i tipi &ndash MIPR-Proprio e MIPR-Altro &ndash insieme ad altre richieste. Utilizzare i criteri di ricerca per cercare i MIPR. I risultati della ricerca visualizzano una colonna denominata Tipo di richiesta che mostra se la richiesta di acquisto è MIPR-Own, MIPR-Others o una richiesta di acquisto.

La pagina Richieste consente inoltre di eseguire varie azioni, a seconda del tipo MIPR selezionato. L'elenco di valori Azioni cambia i propri valori in base al tipo di richiesta selezionato utilizzando il pulsante di opzione Seleziona.

Se selezioni un MIPR-proprio, è possibile utilizzare le seguenti azioni:

Riconosci accettazione MIPR: selezionare un MIPR-Proprio approvato per eseguire un riconoscimento di accettazione. La pagina Aggiorna accettazione MIPR viene visualizzata selezionando questa azione. La pagina consente di aggiornare le informazioni sulla conferma di accettazione pertinenti come lo stato di accettazione del MIPR, il tipo di obbligo del MIPR, le informazioni sui fondi, l'ordinatore, ecc. Assistere l'ordinatore dell'agenzia field è un campo di testo libero nel Accettazione MIPR regione, mediante la quale è possibile inserire il nome dell'ordinatore, anche se l'agente non appartiene all'agenzia. Dopo aver inserito le informazioni di conferma di accettazione, fare clic su Continua per tornare al Richiesta: modifica righe pagina dove il Conti scheda è evidenziata. Viene visualizzato il conto di addebito e altri dettagli contabili per il MIPR-Own. Utilizzando questa pagina, è possibile specificare il Tipo di obbligo MIPR per ogni riga, a condizione di aver selezionato il valore Entrambi nella pagina principale di creazione del MIPR. Il valore Both indica che alcune righe MIPR-Proprio hanno un tipo di obbligo di Ordine di Rimborso e altre righe MIPR-Proprio hanno un tipo di obbligo di Citazione diretta. Pertanto, è importante specificare il valore di Tipo di obbligo MIPR per le singole linee. Se il Tipo di obbligo non è Entrambi, non è necessario continuare con la pagina successiva perché non è richiesto. Clic Applicare per tornare al Aggiorna accettazione MIPR pagina.

A volte potresti non aver deciso il metodo di finanziamento, quindi potresti selezionare il valore Entrambi anche a livello di linea. Pertanto, indipendentemente dal valore del livello di intestazione (Rimborso / Citazione diretta / Entrambi), è possibile selezionare il tipo di obbligo Entrambi a livello di riga. Si prega di notare che se si modifica il tipo di obbligo a livello di intestazione in Entrambi, questo non sarà necessariamente a cascata fino al livello di riga.

Annulla richiesta: è possibile annullare solo le richieste approvate. Se si tenta di annullare una richiesta incompleta, verrà visualizzato un messaggio di errore. Selezionare Annulla richiesta per annullare una richiesta e verrà visualizzata la pagina Annulla richiesta: Seleziona righe. È possibile scegliere di annullare l'intera richiesta facendo clic su Annulla intera richiesta. In caso contrario, inserisci un motivo per l'annullamento e seleziona una o più righe da annullare, quindi fai clic su Continua. Viene visualizzata la pagina Annulla richiesta: esamina e invia, che mostra i dettagli della riga della richiesta annullata. Fare clic su Invia per inviare la richiesta di annullamento, viene visualizzata una pagina di conferma con i dettagli della conferma di annullamento. Visualizza lo stato delle richieste di annullamento utilizzando la pagina Stato richiesta. Il valore della richiesta verrà modificato in 0 (zero).

Modifica: fare clic su Modifica se si desidera apportare modifiche a un MIPR approvato. Non è possibile modificare un MIPR con stato Incompleto.

Quando si avvia una modifica (emendamento) al MIPR, viene visualizzato un messaggio di avviso che chiede se le modifiche dovute alla modifica sono accettabili per l'agenzia di assistenza. Fare clic su Sì per continuare o su No per tornare alla finestra precedente.

Se si avvia una modifica per un MIPR che ha già ricevuto una quantità, non è possibile modificare il MIPR a una quantità inferiore alla quantità ricevuta.

Per ulteriori informazioni sulla modifica dei dati su un MIPR, fare riferimento al capitolo Modifiche alla richiesta e a questo capitolo.

Completa: è possibile completare una richiesta con stato Incompleto. Fare clic sul pulsante Completa, viene visualizzata la pagina del carrello degli acquisti con le voci della richiesta incompleta. Fai clic su Checkout e sarai guidato attraverso l'intero processo di checkout per il MIPR, inclusa la modifica delle righe e l'invio per l'approvazione.

Copia nel carrello: le righe del MIPR esistente vengono copiate in un carrello nuovo o in uso e puoi procedere con il processo di checkout. In questo modo è possibile copiare elementi pubblicitari da un MIPR a un altro. Questo spesso serve come scorciatoia per riordinare gli articoli richiesti di frequente.

Genera DD-448: selezionare questa azione per generare il modulo DD-448 in formato PDF. È possibile generare un modulo DD-448 sia per la bozza (incompleta) che per i MIPR approvati, e anche per gli emendamenti MIPR, tuttavia, è possibile inviare un DD-448 solo se lo stato del MIPR è approvato. Se il DD-448 viene generato, viene anche memorizzato nel sistema per il successivo recupero e visualizzazione.

Si noti che quando un MIPR-Own viene presentato per l'approvazione, il sistema genera automaticamente un DD-448.

Invia DD-448: selezionare questa azione per inviare il modulo DD-448 all'agenzia di assistenza. La pagina visualizzata mostra una regione Invia DD-448 con i dettagli dell'agenzia di assistenza nonché i dettagli della persona dell'ordinatore dell'agenzia di assistenza. È possibile visualizzare il modulo DD-448 prima di inviarlo, facendo clic su Visualizza DD-448. Fare clic su Invia per inviare il DD-448 a più destinatari (nomi utente o indirizzi e-mail) nell'agenzia di assistenza. Viene visualizzato un messaggio di conferma che indica che il DD-448 è stato inviato con successo. In caso contrario, viene visualizzato un messaggio di errore che indica il motivo per cui l'invio del DD-448 non è riuscito. Puoi inviare nuovamente il DD-448 in caso di errore.

Visualizza DD-448: se è stato generato un DD-448, viene memorizzato nel sistema e può essere recuperato in seguito per la visualizzazione. Selezionare questa azione se si desidera visualizzare un modulo DD-448. Ti verrà chiesto di salvare o aprire il modulo DD-448 come PDF. Quando si apre il modulo DD-448 o lo si salva e lo si apre in un secondo momento, il blocco Firma viene visualizzato come //Firmato/<nome dell'ordinatore>. Il blocco Firma viene visualizzato come Firmato solo per le richieste approvate.

Visualizza cronologia MIPR: consente di visualizzare le azioni intraprese sul MIPR utilizzando l'azione Visualizza cronologia MIPR. La pagina visualizzata quando si seleziona l'azione Visualizza cronologia MIPR mostra l'azione e la data dell'azione insieme all'indirizzo dell'ufficio e ai dettagli di contatto del mittente. Facoltativamente, puoi aggiungere note alle singole azioni e salvare le note. La colonna Risposta di accettazione MIPR consente di visualizzare risposte come MIPR Accettato o MIPR Rifiutato. Fare clic sul collegamento Restituisci nella parte inferiore della pagina per tornare alla pagina Richieste.

Ricezione di DD-448 da parte dell'agenzia di assistenza

L'agenzia di assistenza riceve il DD-448 come allegato e-mail/fax/stampa dal contatto dell'agenzia richiedente. In qualità di contatto dell'agenzia di assistenza, è necessario controllare la propria e-mail/fax/stampa per verificare la ricezione del modulo DD-448 dall'agenzia richiedente. Per configurare l'e-mail per ricevere il DD-448, è necessario eseguire alcuni passaggi di configurazione, i cui dettagli sono nel Guida all'implementazione di Oracle Contract Lifecycle Management per il settore pubblico.

La pagina Richieste consente inoltre di eseguire varie azioni, a seconda del tipo MIPR selezionato. L'elenco di valori Azioni cambia i propri valori in base al tipo di richiesta selezionato utilizzando il pulsante di opzione Seleziona.

Se selezioni un MIPR-Altri, è possibile utilizzare le seguenti azioni:

Modifica accettazione MIPR: si noti che questa azione è diversa dall'azione Modifica, utilizzata per avviare le modifiche. Modifica accettazione MIPR è una richiesta all'agenzia richiedente di avviare un emendamento per un MIPR già accettato senza incrementare il numero di emendamento. Anche se il MIPR-Altri è stato accettato inviando DD448-2 (Modulo di accettazione MIPR), deve ancora essere modificato dall'agenzia di assistenza. Selezionare un MIPR-Altri approvato per eseguire una modifica dell'accettazione MIPR. La pagina Aggiorna accettazione MIPR viene visualizzata selezionando questa azione. La pagina consente di aggiornare le informazioni di riconoscimento dell'accettazione rilevanti come lo stato di accettazione del MIPR, il tipo di obbligo del MIPR, le informazioni sui fondi, l'ordinatore, ecc. Con MIPR-Altri, il Ufficiale Autorizzante è un campo di testo libero nell'area Dettagli MIPR nell'intestazione della richiesta. L'area Allegati consente di aggiungere tutti gli allegati necessari alle informazioni di conferma di accettazione. Dopo aver inserito le informazioni sulla conferma di accettazione, fare clic su Continua per tornare alla pagina Richiesta: modifica righe in cui è evidenziata la scheda Conti. Viene visualizzato il conto spese e altri dettagli contabili per MIPR-Altri. Utilizzando questa pagina, è possibile specificare il Tipo di obbligo MIPR per ogni riga, a condizione che sia stato selezionato il valore Entrambi nella pagina principale di creazione del MIPR. Il valore Entrambi indica che alcune righe MIPR-Altri hanno un tipo di obbligo di Ordine di Rimborso (dove la linea di contabilità appartiene all'agenzia di assistenza) e altre righe di MIPR-Altri hanno un tipo di obbligo di Citazione Diretta (un valore esterno per la linea di contabilità viene utilizzato e il conto di addebito per l'agenzia di assistenza è un valore fittizio). Pertanto, è importante specificare il valore del Tipo di obbligo MIPR per le singole linee.

A volte potresti non aver deciso il metodo di finanziamento, quindi potresti selezionare il valore Entrambi anche a livello di linea. Pertanto, indipendentemente dal valore del livello di intestazione (Rimborso / Citazione diretta / Entrambi), è possibile selezionare il tipo di obbligo Entrambi a livello di riga. Si prega di notare che se si modifica il tipo di obbligo a livello di intestazione in Entrambi, questo non sarà necessariamente a cascata fino al livello di riga.

Fare clic su Applica per tornare alla pagina Aggiorna accettazione MIPR. Nella pagina Aggiorna accettazione MIPR, fare clic su Torna per tornare alla pagina Richieste.

Annulla richiesta: è possibile annullare solo le richieste approvate. Se si tenta di annullare una richiesta incompleta, verrà visualizzato un messaggio di errore. Selezionare Annulla richiesta per annullare una richiesta e verrà visualizzata la pagina Annulla richiesta: Seleziona righe. È possibile scegliere di annullare l'intera richiesta facendo clic su Annulla intera richiesta. In caso contrario, inserisci un motivo per l'annullamento e seleziona una o più righe da annullare, quindi fai clic su Continua. Viene visualizzata la pagina Annulla richiesta: esamina e invia, che mostra i dettagli della riga della richiesta annullata. Fare clic su Invia per inviare la richiesta di annullamento, viene visualizzata una pagina di conferma con i dettagli della conferma di annullamento. Visualizza lo stato delle richieste di annullamento utilizzando la pagina Stato richiesta. Il valore della richiesta verrà modificato in 0 (zero).

Modifica: fare clic su Modifica se si desidera apportare modifiche a un MIPR che è stato approvato. Non è possibile modificare un MIPR con stato Incompleto.

Quando si avvia una modifica (emendamento) al MIPR, viene visualizzato un messaggio di avviso che chiede se le modifiche dovute alla modifica sono accettabili per l'agenzia di assistenza. Fare clic su Sì per continuare o su No per tornare alla finestra precedente.

Se si avvia una modifica per un MIPR che ha già ricevuto una quantità, non è possibile modificare il MIPR a una quantità inferiore alla quantità ricevuta.

Per ulteriori informazioni sulla modifica dei dati su un MIPR, fare riferimento al capitolo Modifiche alla richiesta e a questo capitolo.

Completa: è possibile completare una richiesta con stato Incompleto. Fare clic sul pulsante Completa, viene visualizzata la pagina del carrello degli acquisti con le voci della richiesta incompleta. Fai clic su Checkout e sarai guidato attraverso l'intero processo di checkout per il MIPR, inclusa la modifica delle righe e l'invio per l'approvazione.

Copia nel carrello: le righe del MIPR esistente vengono copiate in un carrello nuovo o in uso e puoi procedere con il processo di checkout. In questo modo è possibile copiare elementi pubblicitari da un MIPR a un altro. Questo spesso serve come scorciatoia per riordinare gli articoli richiesti di frequente.

Genera DD-448-2: selezionare questa azione per generare il modulo DD-448-2 (Accettazione emendamento MIPR) in formato PDF. È possibile generare un modulo DD-448-2 sia per la bozza (incompleta) che per i MIPR approvati, e anche per gli emendamenti MIPR, tuttavia, è possibile inviare un DD-448-2 solo se lo stato del MIPR è Approvato, Accettato. Se viene generato il DD-448-2, viene anche memorizzato nel sistema per il successivo recupero e visualizzazione.

Si noti che quando viene presentato un MIPR-Others per l'approvazione, il sistema genera automaticamente un DD-448-2.

Liquidare: utilizzare Liquidate per non riservare i fondi nel MIPR. Se ci sono fondi rimanenti nel MIPR e non saranno utilizzati per finanziare altri premi, questi fondi rimanenti possono essere liquidati. La liquidazione, in effetti, annulla la riservazione dei fondi solo nel MIPR e ciò non influisce sugli importi delle righe, sui valori di distribuzione, ecc. Fare clic su Liquida per annullare la prenotazione dei fondi. Il sistema visualizza un messaggio che conferma che la liquidazione dei fondi è stata completata con successo. Tieni presente che puoi annullare la prenotazione dei fondi solo a livello di documento MIPR e non per singole righe all'interno del MIPR.

Invia DD-448-2: selezionare questa azione per inviare il modulo DD-448-2 all'agenzia di assistenza. La pagina visualizzata mostra una regione Invia DD-448-2 con i dettagli dell'agenzia di assistenza nonché i dettagli delle persone del mittente del DD-448-2. È possibile visualizzare il modulo DD-448-2 prima di inviarlo, facendo clic su Visualizza DD-448-2. Fare clic su Invia per inviare il DD-448-2 a più destinatari (nomi utente o indirizzi e-mail) nell'agenzia di assistenza. Viene visualizzato un messaggio di conferma che indica che il DD-448-2 è stato inviato con successo. In caso contrario, viene visualizzato un messaggio di errore che indica il motivo per cui l'invio del DD-448-2 non è riuscito. È possibile inviare nuovamente il DD-448-2 in caso di errore.

Visualizza DD-448-2: se è stato generato un DD-448-2, viene memorizzato nel sistema e può essere recuperato in seguito per la visualizzazione. Selezionare questa azione se si desidera visualizzare un modulo DD-448-2. Ti verrà chiesto di salvare o aprire il modulo DD-448 come PDF. Quando si apre il modulo DD-448 o lo si salva e lo si apre in un secondo momento, il blocco Firma viene visualizzato come //Firmato/<nome dell'ordinatore>. Il blocco Firma viene visualizzato come Firmato solo per le richieste approvate.

Visualizza cronologia MIPR: consente di visualizzare le azioni intraprese sul MIPR utilizzando l'azione Visualizza cronologia MIPR. La pagina visualizzata quando si seleziona l'azione Visualizza cronologia MIPR mostra il codice dell'azione e la data dell'azione insieme all'indirizzo dell'ufficio e ai dettagli di contatto del mittente. Facoltativamente, puoi aggiungere note alle singole azioni e salvare le note. La colonna Risposta di accettazione MIPR consente di visualizzare risposte come MIPR Accettato o MIPR Rifiutato. Fare clic sul collegamento Restituisci nella parte inferiore della pagina per tornare alla pagina Richieste.

I MIPR così completati possono essere disponibili nel Demand Workbench del Buyer Work Center. Si prega di notare che il MIPR-Proprio dovrebbe avere lo stato Approvato, Riconosciuto per essere idoneo per Demand Workbench e il MIPR-Altro dovrebbe avere lo stato Approvato, Accettato per essere idoneo per Demand Workbench. In Demand Workbench, se si fa clic sul collegamento ipertestuale del numero MIPR, le informazioni MIPR vengono visualizzate in modalità di sola lettura in una nuova pagina. Per ulteriori informazioni sull'autocreazione delle linee MIPR per le aggiudicazioni, fare riferimento al capitolo Centro di lavoro del compratore del Guida per l'utente di Oracle Contract Lifecycle Management per gli acquisti del settore pubblico.

Standard dei dati delle richieste di acquisto (PRDS) in entrata

CLM for Public Sector può ricevere richieste di acquisto in un formato standard da un sistema di richieste esterno. Questa capacità aiuta le agenzie a ottenere la tracciabilità e la trasparenza delle spese contrattuali, collegando correttamente i requisiti, come riscontrato nelle richieste di acquisto. Aiuta anche le agenzie a rispettare le normative per la creazione di richieste.

Le richieste vengono create utilizzando i servizi Web di richiesta. Un file XML viene importato da sistemi federali esterni, che il servizio Web di richiesta CLM utilizza come file di origine. Quando si richiama il servizio Web di richiesta, l'XML trasformato viene utilizzato per creare una richiesta nel sistema CLM. Si noti che il file PRDS viene ricevuto con informazioni aggiuntive quando viene importato un MIPR (come un modulo DD-448 o DD-448-2). Utilizzare i servizi Web per convalidare l'XML PRDS importato e aggiornare le tabelle delle richieste.

Per ulteriori informazioni sulla configurazione di PRDS Inbound, vedere: Guida all'implementazione di Oracle Contract Lifecycle Management per il settore pubblico.

Standard dei dati delle richieste di acquisto (PRDS) in uscita

Lo schema PRDS ( Purchase Request Data Standard ) è un modo per il Dipartimento della Difesa di standardizzare i dati della richiesta di acquisto. Ciò garantisce che vengano forniti i dati corretti per stabilire i Premi. PRDS è costruito per essere compatibile con il PDS for Awards. PRDS XML Generation stabilisce dati standard e accurati conformi agli standard del Dipartimento della Difesa. La richiesta di acquisto è anche la fonte dei dati critici utilizzati nell'aggiudicazione dei contratti, pertanto la generazione accurata di XML PRDS è più importante che mai.

Il sistema è in grado di inviare richieste di acquisto CLM iProcurement in uscita nel formato PRDS. CLM genera file XML conformi a PRDS. I file PRDS contengono elementi di dati di richiesta di acquisto specifici. Al fine di garantire che i documenti di richiesta di acquisto CLM siano conformi agli standard DoD, il sistema acquisisce tutti gli elementi di dati come richiesto dal PRDS e offre anche la possibilità di produrre un file XML in conformità con lo schema PRDS. Tuttavia, CLM attualmente non supporta l'invio di file XML PRDS ad altre agenzie.

È possibile generare manualmente il file XML PRDS eseguendo il programma simultaneo denominato Genera XML PRDS.

Il file XML PRDS viene generato automaticamente quando la richiesta di acquisto viene approvata. Il flusso di lavoro di approvazione della richiesta avvia il processo di generazione XML PRDS se il flag PRDS è abilitato a livello di ufficio a seconda del tipo di richiesta.

Per generare automaticamente il file XML PRDS per una richiesta di acquisto, devono essere soddisfatti i seguenti criteri:

In caso di richieste di tipo Richieste di acquisto, il file XML PRDS viene generato solo quando il flag PRDS è abilitato a livello di Ufficio emittente.

Per le richieste di tipo MIPR-Own e MIPR-Others: il file XML PRDS viene generato solo quando PRDS è abilitato a livello di Assisting Office.

La pagina Dettagli richieste ha una cronologia delle azioni per PRDS. Il campo PRDS mostra il valore Sì con un collegamento quando il file XML PRDS viene generato correttamente. Fare clic sul collegamento per aprire la pagina Cronologia azioni PRDS. I dettagli della richiesta simultanea, insieme alle informazioni sulla registrazione, vengono visualizzati in questa pagina. Il collegamento Visualizza XML consente di aprire o scaricare il file XML PRDS.

Il sistema notifica all'approvatore finale del documento della richiesta di acquisto quando il file XML PRDS è stato generato correttamente. Questa notifica FYI viene inviata all'approvatore solo quando il file XML PRDS è stato generato correttamente. La notifica contiene i dettagli del percorso della directory in uscita che contiene il file XML PRDS generato.

Il richiedente deve andare alla pagina Cronologia azioni (collegamento Visualizza XML) per visualizzare o scaricare il file XML PRDS.


L'ex studente ricorda i ricordi della scuola messicana, dell'integrazione e degli insegnanti premurosi

Inoltre, la signorina [Signe] Quick e il preside Claude Berkman non tolleravano il bullismo dei bambini ispanici. A volte il signor Berkman prendeva lo scuolabus per tenere in riga i bambini. Mi ha aiutato a capire che alcune persone non vedono che siamo tutti solo persone. Credeva che ai bambini si dovesse insegnare a rispettare tutti.


Guerra del Pacifico, WW2 Sottomarini giapponesi a Pearl Harbor

"I" Barche - Sottomarini della flotta a lungo raggio. Quasi la metà trasporta aerei all'inizio.
Questi sono stati osservati per trasportare un idrovolante: I-7, I-9, I-10, I-19, I-21, I-25, I-26, e in SW Pac: I-29, I-30. Questi sono stati progettati per trasportare un aereo, anche se alcuni hanno scambiato l'idrovolante per un secondo cannone: da I-5 a I-11, da I-13 a I-15, I-17, I-19, I-21, I- 23, da I-25 a I-45, da I-54, da I-56, da I-58. La maggior parte degli altri sottomarini erano predisposti per trasportare mini-sottomarini.
I-201 a I-203 erano equipaggiati per lo snorkeling e arrivarono alla fine della guerra, 1945.
I-361 a I-373 erano sottomarini da trasporto, 1944.
I-400 a I-402 erano supersub per trasportare tre aerei ciascuno per colpire il Canale di Panama, 1945.
I-501 a I-506 erano sottomarini forniti dall'Asse.
RO- la designazione era per i sottomarini a corto raggio di circa 50 sottomarini.
Ha- imbarcazioni costiere indicate tra cui:
Midget-subs: 46 tonnellate, 80 piedi di lunghezza, 6 piedi di diametro, 2 siluri, 16 ore di autonomia.
Due dimensioni di nuovi mini-sottomarini stavano costruendo per la difesa finale dell'isola natale alla fine.

Cronologia

"La maggior parte dei sottomarini partirono dal GIAPPONE per un appuntamento a KWAJALEIN, per poi proseguire verso HAWAII. Alcuni, che hanno tardato a lasciare il GIAPPONE, hanno cambiato rotta e sono andati direttamente alle HAWAII.
I sommergibili continuarono le operazioni nelle vicinanze delle HAWAII dall'8 dicembre, giorno dell'attacco, fino ai primi di gennaio dell'anno successivo. Durante questo periodo, la maggior parte dei sottomarini si diresse verso la costa occidentale degli STATI UNITI per distruggere le navi e parte dei sottomarini tornò in GIAPPONE. Solo un piccolo numero è rimasto nell'area hawaiana per il periodo di tempo massimo.

"Il distaccamento sottomarino giapponese apparteneva alla Sesta Flotta, la cui ammiraglia era l'incrociatore leggero Katori. All'inizio di novembre a questo distaccamento furono dati ordini per la preparazione alla guerra e l'11 novembre oltre dieci sottomarini del primo e del terzo distaccamento, inclusi "I" n. 69, 74, 75 e altri, lasciarono la base navale di Yokosuka, con la consapevolezza della crescente febbre della guerra a Washington e Tokyo.

    (a) sentire i movimenti delle flotte americane intorno a Pearl Harbor
    (b) inviare "sottomarini speciali" dai loro ponti e osservare i loro risultati di guerra
    (c) attaccare navi da guerra americane in fuga, se presenti
    (d) per salvare operatori di "sottomarini speciali", down fliers e altri ove possibile.

"L'attacco a sorpresa a Pearl Harbor è stato portato avanti come era stato programmato. Prima di questo, cinque sottomarini di tipo "I" di grandi dimensioni appartenenti al Primo Distaccamento sottomarini avevano lanciato "sottomarini speciali" dai loro ponti. Quella era la partenza dell'ormai pozzo noto comandante Iwasa e altri membri di "parti di attacco speciale".

"I sottomarini hanno seguito lo sconvolgimento nel porto solo attraverso occasionali esplosioni di terra provenienti dalle acque profonde, e hanno confermato la battaglia del porto di notte quando sono emersi dal fondo del mare. Al 1631 (2101 ora hawaiana) il comandante in seconda Watanabe di " I No. 69" rilevai dal periscopio un'enorme colonna infuocata che segnava la fine della USS Arizona.

"I dispacci intercettati via radio del tenente comandante Watanabe in relazione a questo erano del nemico e il suo "I No. 69" era inseguito da cacciatorpediniere nemici che lanciavano pazzamente bombe di profondità. In questa circostanza "Io n. 69" si è tuffata da 60 a 70 metri sotto la superficie, sebbene la sua capacità di immersione ordinaria fosse stata fissata a 30 metri. Il sottomarino ha subito danni qua e là e alla fine è stato catturato dai cavi del sottomarino. Ha lottato duramente ed è appena riuscita a scappare dai fili. Complessivamente questo vecchio sottomarino è rimasto sommerso per circa 39 ore. Tutte le speranze di salvare i compagni di combattimento che erano stati abbattuti erano state abbandonate".

07dic41: Pearl Harbor attaccato
Dalle 00:42 alle 03:33. Cinque mini-sottomarini lanciati per Pearl Harbor.
03:42. Mini-sub avvistato dal dragamine costiero Condor (AMC-14)
04:04. reparto indaga Condor avvistamento.
06:30. Antares (AKS-14) avvista un oggetto sospetto, forse un piccolo sottomarino. Nave di pattuglia reparto (DD-139) notificato.
06:33. L'aereo di pattuglia della marina circonda e fa cadere due fumaioli.
06:37. reparto vede la torre di comando in mezzo Antares (AKS-14) e il suo rimorchio, apparentemente diretti a Pearl Harbor.
06:45. reparto spara sul mini-sub con un colpo, tenta di speronare, carica di profondità e lo affonda.
07:30. reparto l'eco-ranging si è agganciato a un altro, rilasciando bombe di profondità ma non ha fornito risultati concreti.
08:02. Minisub da I-16 potrebbe essersi silurato Virginia dell'ovest e Oklahoma.
08:33. Rapporto del sottomarino giapponese nel canale del porto. (minisub da I-22)
08:37. Monaghan (DD-354) ordina a "tutti i motori in avanti alla velocità di fianco" di speronare il sottomarino.
08:40. Sottomarino osservato lanciare un siluro sul Canale Nord verso Curtiss (AV-4).
08:40. Torre di comando colpita da un proiettile da 5" da Curtiss (AV-4), 4" da Perry (DMS-16) o 3" da Medusa (AR-1).
08:44. Monaghan sente un leggero shock e rilascia due bombe di profondità, il sottomarino si ribalta.
08:55. Sottomarino segnalato avvistato nel Canale del Nord.
08:20. Timone (DD-388) aprì il fuoco sul sottomarino al largo di Tripod Reef. Nessun risultato osservato.
10:04. St. Louis (CL-49) uscendo dal canale quando si avvicinarono due siluri. Poco prima di colpire la nave, colpiscono una scogliera ed esplodono. [Chi ha sparato, I-16 mini?]
11:27 Cummings (DD-365) ha effettuato attacchi con carica di profondità.
11:33 Breese (DM-18) ha tracciato un sottomarino, ha lanciato 5 bombe di profondità.
11:39 Cummings (DD-365) ha effettuato un attacco con carica di profondità su un secondo contatto.
12:04 Gioco d'azzardo (DM-15) ha stabilito un contatto sonoro con il sottomarino e ha lanciato tre cariche di profondità.
Masticare (DD-106) riporta 28 bombe di profondità lanciate su otto diversi contatti sonici a sud-ovest della boa d'ingresso. Le prove indicavano che due sottomarini furono affondati.
Blu (DD-387) Un sottomarino è affondato o gravemente danneggiato dalla carica di profondità a 4 miglia da Diamond Head Light.

Il quinto sottomarino nano si è incagliato a terra ed è stato recuperato dal suo comandante catturato (storia del lettore) ed è in mostra al Museo Nimitz a Fredericksburg, TX.
I resti affondati di tre sottomarini nani sono stati recuperati, uno è stato restituito al Giappone.
I resti di uno non sono mai stati trovati.

07Dec41. 08:00. Goletta a vapore noleggiata dall'esercito americano disarmata Cynthia Olson viene bombardato e affondato da un sottomarino giapponese I-26 circa 1.000 miglia a nord-ovest di Diamond Head, Honolulu. È il primo mercantile statunitense ad essere affondato da un sottomarino giapponese nella seconda guerra mondiale. Non ci sono sopravvissuti dei 35 uomini a bordo.
07Dec41. Nel tardo pomeriggio ora di Pearl Harbor. Il Giappone ha dichiarato guerra a Stati Uniti e Regno Unito. [Avevano solo "interrotto i negoziati" a Washington quel giorno, subito dopo l'inizio dell'attacco.]
09Dec41. sottomarino giapponese I-10 proiettili e affonda disarmato motonave bandiera panamense donerail 200 miglia a sud-est delle Hawaii. Ci sono solo otto sopravvissuti dell'equipaggio di 33 uomini, tutti e sette i passeggeri muoiono.
10 dicembre 41. SBD dal corriere Impresa (CV-6) affonda sottomarino giapponese I-70 nella zona delle Isole Hawaii,
11 dic41. sottomarino giapponese I-9 proiettili disarmato mercantile degli Stati Uniti Lahaina circa 800 miglia a nord-est di Honolulu. La nave affonda il giorno successivo. Quattro muoiono nella scialuppa di salvataggio prima del salvataggio il 20 dic41.
14 dicembre 41. Motonave norvegese Mercante di Hoegh viene silurato e affondato da un sottomarino giapponese I-4 circa 20 miglia ENE di Oahu. Tutti gli uomini (equipaggio di 35 uomini, 5 passeggeri) sopravvivono.
15dic41. Kahului, Maui, Hawaii, viene bombardata da un sommergibile giapponese dello Squadron 2. Possibili candidati per aver effettuato il bombardamento sono I-2, I-3, I-4, I-5, I-6, I-7 .
15dic41. Johnston Island viene bombardata da un sottomarino giapponese I-22
17 dicembre 41. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-7 ricognitori Pearl Harbor.
17 dicembre 41. Mercantile statunitense disarmato Manini viene silurato e affondato da un sottomarino giapponese I-175 180 miglia a sud delle Hawaii.
19 dic41. Mercantile statunitense disarmato Prusa viene silurato e affondato da un sottomarino giapponese I-172 circa 150 miglia a sud delle Hawaii.
20 dic41. Nave cisterna americana disarmata Emidio viene bombardato, silurato e affondato dal sottomarino giapponese I-17 a circa 25 miglia a ovest di Cape Mendocino, in California.
20 dic41. Petroliera disarmata degli Stati Uniti Agwiworld viene bombardato da un sottomarino giapponese I-23 al largo di Santa Cruz, California.
21 dicembre 41. Taglierina della Guardia Costiera Shawnee salva 31 sopravvissuti della petroliera americana Emidio, affondato il giorno precedente da I-17 al largo di Capo Mendocino, California.
22 dic41. sottomarino giapponese I-19 shell petroliera disarmata degli Stati Uniti H.M. piano a sud-ovest di Cape Mendocino, California, ma non riesce a colpire.
23 dic41. L'isola di Palmyra viene bombardata dai sottomarini giapponesi I-71 e I-72.
23 dic41. Petroliera disarmata degli Stati Uniti Montebello viene silurato e affondato dal sottomarino giapponese I-21 quattro miglia a sud di Piedras Blancas light, California. I-21 mitraglia le scialuppe di salvataggio, ma miracolosamente non fa vittime.
23 dic41. I-21 in seguito proiettili disarmati cisterna degli Stati Uniti Idaho vicino alla stessa posizione.
23 dic41. sottomarino giapponese I-17 proiettili disarmati cisterna degli Stati Uniti Larry Doheny a sud-ovest di Cape Mendocino, in California, ma la nave americana scappa.
24 dic41. Mercantile statunitense disarmato Absaroka viene bombardato da un sottomarino giapponese I-17 26 miglia al largo di San Pedro, in California, sebbene abbandonata, viene successivamente imbarcata e rimorchiata a San Pedro.
24 dic41. Nave a vapore degli Stati Uniti disarmata Dorothy Philips viene bombardato da un sottomarino giapponese I-23 al largo di Monterey, California.
27dic41. Distruttore Allen (DD-66) salva il primo di due gruppi di sopravvissuti dal mercantile statunitense Manini affondato dal sottomarino giapponese I-175 il 17 dicembre al largo delle Hawaii.
27dic41. Taglierina della Guardia Costiera Tigre salva 14 sopravvissuti del mercantile statunitense Prusa, affondato dal sottomarino giapponese I-172 il 19 dicembre. Un secondo gruppo di 11 sopravvissuti raggiunge la salvezza dopo un viaggio di 2.700 miglia, salvato da una nave governativa delle Fiji e portato a Boruin, Gilberts.
27dic41. Petroliera disarmata degli Stati Uniti Connecticut viene bombardato da un sottomarino giapponese I-25 a circa 10 miglia a ovest della foce del fiume Columbia.
28 dic41. Distruttore Patterson (DD-392) salva il secondo di due gruppi di sopravvissuti dal mercantile statunitense Manini affondato dal sottomarino giapponese I-175
30 dic41. sottomarino giapponese I-1 conchiglie Hilo, Hawaii.

1942
08gen42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-19 ricognitori Pearl Harbor.
11gen42. Vettore Saratoga (CV-3) viene silurato dal sottomarino giapponese I-6, 500 miglia a sud-ovest di Oahu, Hawaii.
23gen42. Oliatore Neches (AO-5) viene silurato e affondato dal sottomarino giapponese I-72, al largo delle Isole Hawaii. La perdita della petroliera costringe alla cancellazione del previsto raid su Wake.
25gen42. sottomarino giapponese I-73 conchiglie Midway Island.
27gen42. Sottomarino ghiozzo (SS-211) silura e affonda sottomarino giapponese I-73 240 miglia a ovest di Midway.
01Feb42. A Kwajalein, aerei da Impresa (CV-6) danneggia il sottomarino I-23 .
07Feb42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-25 ricognitori Sydney, Australia.
14 febbraio42. sottomarino giapponese I-23 è stato riportato l'ultima volta a sud di Oahu, nelle Hawaii. Non si sente più parlare di lei.
23 febbraio42. sottomarino giapponese I-17 raffineria di petrolio conchiglie a Ellwood, California.
24 febbraio42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-9 ricognitori Pearl Harbor.
26 feb42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-25 ricognitori Melbourne, Australia.
01Mar42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-25 ricognitori Hobart, Tasmania.
04Mar42. Due idrovolanti da ricognizione giapponesi, riforniti da sottomarini I-15 e I-19 a French Frigate Shoals, Hawaii, bombarda Oahu, Hawaii, ma non provoca danni.
08Mar42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-25 ricognitori Wellington, Nuova Zelanda.
13 marzo42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-25 ricognitori Auckland, Nuova Zelanda.
19 marzo42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-25 ricognitori Suva, Isole Fiji.
06Apr42. Mercantile statunitense disarmato Washingtonian, in rotta da Suez a Ceylon, viene silurata e affondata dal sottomarino giapponese I-5 vicino a Isole Maldive. L'equipaggio raggiunge la terraferma in meno di un giorno di voga.
19 aprile42. Sottomarino I-74 salva l'equipaggio di guardboat 1 affondata da Impresa aereo su Doolittle Raid.
02maggio42. Portaerei da Yorktown (CV-5) bomba sottomarino giapponese I-21 nel Mar dei Coralli. I-21 segnala di essere stato attaccato da aerei, ma non specifica da terra o da portaerei. L'approccio degli Stati Uniti alle Salomone rimane quindi inosservato.
05maggio42. mercantile statunitense John Adams viene silurato e affondato da un sottomarino giapponese I-21 85 miglia da Noum a, Nuova Caledonia.
19 maggio42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-21 ricognitori Baia di Suva, Figi.
19 maggio42. sottomarino giapponese I-168 riceve un messaggio fasullo che Midway è "fuori dall'acqua" che conferma AF come Midway, l'obiettivo dell'invasione.
24 maggio42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-21 ricognitori Auckland, Nuova Zelanda.
25 maggio42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-9 ricognitori Kiska e Amchitka, Aleutine.
26 maggio42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-9
ricognitori Kiska.
27 maggio42. sottomarino giapponese I-19 si prepara a lanciare il suo idrovolante al largo dell'isola di Bogoslof, nelle Aleutine, ma avvista un cacciatorpediniere americano e si immerge in fretta, danneggiando irreparabilmente l'aereo.
27 maggio42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-25
ricognitori Kodiak, Alaska.
29 maggio42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-21 ricognitori Sydney, Australia
30 maggio42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-10 ricognitori Diego Suarez, Oceano Indiano.
31 maggio42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-10 ricognitori Diego Suarez, Oceano Indiano.
31 maggio42. Sottomarini nani giapponesi dai sottomarini I-22, I-24, e I-27 penetrare le difese di Sydney. I sottomarini nani si perdono nell'attacco.
01giugno42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-10 ricognitori Diego Suarez.
06giugno42. mercantile statunitense Melvin H. Baker viene silurato da un sottomarino giapponese I-10 al largo del Mozambico.
06giugno42. sottomarino giapponese I-168 attacchi Yorktown (CV-5) danneggiato nella battaglia di Midway Yorktown e Hammann (DD-421) a fianco sono affondati.. Yorktown affonda il giorno dopo.
07giugno42. mercantile statunitense Commerciante della costa viene silurato e affondato dal sottomarino giapponese I-26 circa 35 miglia a sud-ovest di Cape Flattery, Washington
21giugno42. sottomarino giapponese I-25 conchiglie Fort Stevens, Oregon.
30giugno42. mercantile statunitense Esprimere viene silurato e affondato dal sottomarino giapponese I-10 al largo del Mozambico
14 luglio42. Mercantile statunitense disarmato Arcata viene bombardato e affondato da un sottomarino giapponese I-7 al largo di Betel, in Alaska. I-7mitraglia le zattere di salvataggio uccidendo un marinaio.
22 luglio42. mercantile statunitense William Dawes viene silurato dal sottomarino giapponese I-24 al largo delle coste australiane.
26Ago42. Aerei dal vettore Vespa (CV-7) danneggia il sottomarino giapponese I-17 , zona di Salomone.
30Ago42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-19 ricognitori Isola di Santa Cruz, Salomone.
31ago42. Vettore Saratoga (CV-3) viene silurato dal sottomarino giapponese I-26, 260 miglia a sud-est di Guadalcanal.
09Set42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-25 lancia bombe incendiarie sulla foresta vicino a Mount Emily, dieci miglia a nord-est di Brookings, nell'Oregon, nel tentativo di accendere gli incendi boschivi. È la prima volta che un aereo giapponese bombarda gli Stati Uniti continentali durante la seconda guerra mondiale.
15 set42. Il convoglio di rinforzo da Espiritu Santo a Guadalcanal viene attaccato da un sottomarino giapponese I-19, che porta siluri Vespa (CV-7). Allo stesso tempo, in una diffusione di siluri, I-15 danneggia la corazzata Carolina del Nord (BB-55) e cacciatorpediniere O'Brien (DD-415).
25 set42. sottomarino giapponese I-5 è danneggiato da spari al largo di Guadalcanal.
29set42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-25 lancia bombe incendiarie su una foresta nella costa meridionale dell'Oregon: la seconda e ultima volta che un aereo giapponese bombarderà gli Stati Uniti continentali durante la seconda guerra mondiale nel tentativo di accendere gli incendi boschivi.
29set42. Nave da carico Alhena (AK-26) è danneggiato dal sottomarino giapponese I-4 a sud dell'isola di San Cristobal, Salomone.
04Ott42. petroliera statunitense Camden viene silurato dal sottomarino giapponese I-25 25 miglia al largo della costa dell'Oregon e viene abbandonato.
05Ott42. PBY affonda sottomarino giapponese I-22 vicino a Indispensable Strait, Salomone.
06Ott42. petroliera statunitense Larry Doheny viene silurato e affondato da un sottomarino giapponese I-25 al largo della costa dell'Oregon.
09Ott42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-7 ricognitori Espiritu Santo, Nuove Ebridi.
10 ottobre42. La petroliera americana Camden, silurata da un sottomarino giapponese I-25 il 4 ottobre 1942, prende fuoco e affonda al largo della foce del fiume Columbia.
11Ott42. sottomarino giapponese I-25, diretto a casa dal suo dispiegamento al largo della costa occidentale degli Stati Uniti, silura e affonda il sottomarino russo L-16, diretto a San Francisco, al largo di Seattle.
12Ott42. McCalla (DD-488) fallisce nel tentativo di affondare il sottomarino giapponese I-2 al largo di Guadalcanal.
13 ottobre42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-7 ricognitori Espiritu Santo.
14Ott42. sottomarino giapponese I-7 conchiglie Espiritu Santo.
19Ott42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-19 ricognitori Noum a, Nuova Caledonia.
Distruttore O'Brien (DD-415), danneggiato dal sottomarino I-19 siluro il 15 settembre42, si rompe in due e affonda in rotta verso gli Stati Uniti per le riparazioni al largo di Tutuila, Samoa.
23ott42. sottomarino giapponese I-7 conchiglie Espiritu Santo.
29Ott42. PBY affonda sottomarino giapponese I-172 a ovest dell'isola di San Cristobal, Salomone.
30ott42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-9 ricognitori Noum a, Nuova Caledonia
02Nov42.Idrovolante dal sottomarino giapponese IO-? ricognitori Efate Island, Nuove Ebridi.
07Nov42. Off Guadalcanal, ausiliari vari Majaba (AG-43) viene silurato dal sottomarino nano giapponese lanciato dal sottomarino I-20 al largo di Lunga Point. distruttori Lansdowne (DD-486) ​​e Lardner (DD-487) carica di profondità I-20, ma il sottomarino scappa. Il sottomarino nano, la sua missione completata, viene affondata.
08 novembre 42. Nave da carico statunitense Edgar Allen Poe viene silurato dal sottomarino giapponese I-21 in un vivace combattimento al largo di Noum a, in Nuova Caledonia.
10nov42. Dragamine ad alta velocità Southard (DMS-10) affonda sottomarino giapponese I-15 al largo dell'isola di San Cristobal, Salomone,
11Nov42. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-7 ricognitori Vanikoro, Solomons
11Nov42. Idrovolante da I-9 ricognitori Espiritu Santo, Nuove Ebridi.
11Nov42. Idrovolante da I-21 ricognitori Noum a, Nuova Caledonia.
12Nov42. I-22 PT-122 Salomone
13nov42. All'indomani della battaglia navale di Guadalcanal: incrociatore leggero Juneau (CL-52), danneggiato da colpi di arma da fuoco, viene silurato e affondato dal sottomarino giapponese I-26 come Juneau va in pensione. [ Cinque fratelli Sullivan.]
20nov42. sottomarino giapponese I-175 viene danneggiata quando si incaglia a Truk, Carolines.
25nov42. sottomarino giapponese I-17 atterra 11 tonnellate di rifornimenti a Kamimbo Bay, Guadalcanal. Le missioni sottomarine per rifornire la guarnigione giapponese assediata su Guadalcanal continueranno fino alla fine di novembre.
28nov42. Nave da carico Alchiba (AK-23) è danneggiato dal sottomarino nano giapponese Ha.10, dal sottomarino I-16, 3000 iarde a nord-est di Lunga Point, Guadalcanal
07Dec42. Nave da carico Alchiba (AK-23) è danneggiato dai giapponesi da un altro sottomarino nano Ha.38, dal sottomarino I-24, al largo di Lunga Point, Guadalcanal
09Dec42. Motosilurante PT-59 affonda sottomarino giapponese I-3, impegnato in una missione di rifornimento a Guadalcanal, tre miglia a nord-est di Kamimbo Bay, Salomone.
20 dic42. sottomarino giapponese I-4 è impegnato in una missione di rifornimento a Guadalcanal quando è affondato da un sottomarino drago marino (SS-194) tra Nuova Britannia e Nuova Irlanda.

1943
18gen43. petroliera statunitense mobilube viene silurato dal sottomarino giapponese I-21 al largo della costa del Nuovo Galles del Sud, in Australia, e alla fine affonda.
22 gennaio43. mercantile statunitense Peter H. Burnett viene silurato dal sottomarino giapponese I-21 a est di Newcastle, in Australia. quando I-21 si ritira, il mercantile viene imbarcato e rimorchiato a Sydney per le riparazioni.
23 gennaio43. sottomarino giapponese I-8 bombarda Canton Island.
30gen43. sottomarino giapponese I-10 silura e affonda il mercantile statunitense Samuel Gompers 115 miglia dalla Nuova Caledonia.
10 febbraio43. sottomarino giapponese I-21 insegue il mercantile statunitense Starr King e la silura. Affonda sotto il traino.
11 febbraio43. Distruttore Fletcher (DD-445) e idrovolante da incrociatore leggero Helena (CL 50) affonda sottomarino giapponese I-18 nel Mar dei Coralli.
01mar43. sottomarino giapponese I-10 siluri petroliera americana Gulfwave a ovest delle Fiji, la nave arriva a Suva, Fiji.
30 aprile43. mercantile statunitense Phoebe A. Hearst viene silurato e affondato da un sottomarino giapponese I-19 a sud-est di Suva, Isole Figi.
02maggio43. mercantile statunitense William Williams viene silurato dal sottomarino giapponese I-19 vicino a Suva, Isole Figi.
16 maggio43. mercantile statunitense William K. Vanderbilte viene silurato dal sottomarino giapponese I-19 al largo di Suva, Isole Figi. I-19 poi spara su una scialuppa di salvataggio e due zattere e interroga il comandante della nave prima di partire.
18 maggio43. petroliera statunitense H.M.Storey viene silurato dal sottomarino giapponese I-25. a ovest delle Fiji durante il viaggio da Noum a, Nuova Caledonia, a San Pedro, in California. I-25 quindi accelera l'affondamento bombardando la nave in fiamme.
23 maggio43. petroliera statunitense Stanvac Manila silurato e affondato da un sottomarino giapponese I-17 100 miglia a sud di Noum a, Nuova Caledonia. Le motosiluranti PT-165 e PT-173 trasportate sono perse.
26 maggio43. I giapponesi iniziano l'evacuazione delle truppe da Kiska a Paramushiro tramite sottomarini. Tra il 26 maggio e il 21 giugno 1943, 13 imbarcazioni saranno coinvolte nell'operazione che alla fine porterà a districare 820 uomini. Saranno affondate tre barche (vedi 10, 13 e 22 giugno43) e tre (I-2, I-155 e I-157) danneggiato
10 giugno43. Cacciatore di sottomarini PC-487 viene danneggiata quando intenzionalmente sperona e affonda il sottomarino giapponese I-24 40 miglia a NNE dell'isola di Shemya, Aleutine.
13 giugno43. Distruttore Frazier (DD-607) affonda sottomarino giapponese I-9 un miglio e mezzo a est di Kiska, Aleutine.
22 giugno43. sottomarino giapponese I-7 , danneggiato dal cacciatorpediniere Monaghan (DD-354) 10 miglia a sud di Capo Hita, si arena, irrimediabilmente danneggiato, 12 miglia a sud-ovest di Kiska, Aleutine.
27 luglio43. Scampa (SS-227) affonda sottomarino giapponese I-168 nelle Nuove Ebridi.
11ago43.Stati Uniti cargo Matteo Lione viene silurato dal sottomarino giapponese I-11 nei pressi di Espiritu Santo, ma giunge a destinazione con le proprie forze.
13 agosto43. mercantile statunitense M.H. De Young viene silurato dal sottomarino giapponese I-19 vicino a Espiritu Santo, ma rimane a galla a causa dei pontoni delle chiatte stivati ​​in ogni stiva. La nave può essere rimorchiata in porto.
19 agosto43. L'aereo di osservazione affonda sottomarino giapponese I-17 al largo dell'Australia orientale,
24Ago43. Idrovolante dal sottomarino giapponese I-25 ricognitori Espiritu Santo.
31ago43. petroliera statunitense W.S. reem viene silurato dal sottomarino giapponese I-20 nei pressi di Espiritu Santo, ma raggiunge il porto con le proprie forze.
03Set43. Distruttore Elliot (DD-398) affonda sottomarino giapponese I-25 , 150 miglia a nord-est di Espiritu Santo.
11 settembre43. Idrovolante da I-26 ricognizione delle isole Fiji.
16 set43. Tedesco U-511 commissionato come sottomarino giapponese RO-500
24 set43. mercantile statunitense Elias Howe viene silurato e affondato da un sottomarino giapponese I-10 75 miglia a sud-est di Aden nell'Oceano Indiano.
01ott43. I-20 DD-510 Salomone
11Nov43. mercantile statunitense Capo San Juan, diretto a Townsville, in Australia, con 1.348 truppe imbarcate viene silurato dal sottomarino giapponese I-21. La nave affonda 2 giorni dopo 130 soldati uccisi.
24nov43. Vettore di scorta Baia di Liscome (CVE-56) viene affondato dal sottomarino giapponese I-175
, Gilbert. La profondità carica i danni I-175 in modo che non possa "andare in profondità".
25nov43. Distruttore Radford (DD-446) affonda sottomarino giapponese I-19 a nord di Gilbert.
21 dic43.I-8 ritorni dal solo viaggio di andata e ritorno di successo tra il Giappone e la Germania.
28 dic43. mercantile statunitense Robert F. Hoke viene silurato nell'Oceano Indiano da un sottomarino giapponese I-26. La nave viene rimorchiata ad Aden ma viene cancellata come una perdita totale.

1944
02Jan44. mercantile statunitense Albert Gallatin viene silurato e affondato da un sottomarino giapponese I-26 al largo della costa araba.
01Feb44. distruttori Ospite (DD-472) e Hudson (DD-475) affonda sottomarino giapponese I-171, 15 miglia a ovest dell'isola di Buka, Nuova Irlanda.
04Feb44. Distruttore Charrette (DD-581) e scorta cacciatorpediniere Equo (DE-35) affonda sottomarino giapponese segnalato come I-21, 100 miglia a nord di Jaluit, Marshalls.
17 febbraio 44. sottomarino giapponese I-169 affonda lasciando uno sfiato aperto durante l'immersione durante un raid aereo su Truk.
04Mar44. sottomarino giapponese I-10 è danneggiato dalle cariche di profondità E di Marshall Is.
13 marzo44. petroliera statunitense H.D.Collier viene silurato e bombardato da un sottomarino giapponese I-26 nell'Oceano Indiano.
26 marzo44, mercantile olandese Tjisalak
affondato nell'Oceano Indiano, da I-8 con l'equipaggio torturato e poi assassinato.
29 marzo44. mercantile statunitense, Richard Hovey viene silurato dal sottomarino giapponese I-26 nell'Oceano Indiano. I-26 poi emerge e dopo aver bombardato la nave, spara sulle scialuppe di salvataggio e sulle zattere, uccidendo un marinaio. Il sottomarino giapponese quindi sperona e affonda una delle barche prima di prendere quattro prigionieri di guerra e liberare l'area.

7 aprile44. Distruttore Saufley (DD-465) affonda sottomarino giapponese I-2, 50 miglia a ovest-nordovest di New Hanover, Bismarcks.
12 aprile 44. PB4Y-2 che vola fuori da Eniwetok attacca e affonda il sottomarino giapponese I-174 nelle Caroline settentrionali. Vedi 29Apr44 e le storie dei lettori.
29 aprile 44. TBF dal piccolo vettore Monterey (CVL-26), con cacciatorpediniere MacDonough (DD-351) e Stefano Potter (DD-538), affonda sottomarino giapponese I-174 a nord di Truk. Vedi 12 aprile 44.
19 maggio44. Inghilterra (DE-635) affonda sottomarino giapponese I-16, su una pista di rifornimento a Buka, 140 m. NE Capo Alexander, Isole Salomone.
Il traffico radio giapponese intercettato consente detrazioni quanto al cordone sottomarino stabilito per intercettare di conseguenza le portaerei americane, Inghilterra (DE-635) affonda sottomarino giapponese I-16 come il primo di cinque sottomarini giapponesi che Inghilterra affonderà nel giro di una settimana mentre si fa strada lungo la linea giapponese.
24giu44. TBM da Bogue (CVE-9) affonda sottomarino giapponese I-52 nell'Atlantico, 800 m. SO delle Azzorre.

2 luglio44. mercantile statunitense Jean Nicolet è silurato da I-8 alle Maldive, nell'Oceano Indiano. Gran parte dell'equipaggio viene ucciso.
4 luglio44. David W. Taylor (DD-551) e enigma (DE-185) lavello I-10, tentando una missione di evacuazione a 100 m. ENE di Saipan.
14 luglio44. William C. Miller (DE-259) affonda sottomarino giapponese RO-48 75 mt. E di Saipan e squadre con Gilmer (APD-11) affondare I-6 70 mt. E di Tinian.
19 luglio44. Scorta cacciatorpediniere Wyman (DE-38) affonda sottomarino giapponese I-5, 360 miglia a est di Guam.
26set44. Scorta cacciatorpediniere McCoy Reynolds (DE-440) affonda sottomarino giapponese I-175 a nord-est di Palaus.

17 novembre 44. Aerei dal vettore di scorta Anzio (CVE-57) e scorta cacciatorpediniere Lawrence C. Taylor (DE-415) affonda sottomarino giapponese I-26 nel mare delle Filippine vicino a Palau.

1945
31 marzo45. distruttori Morrison (DD-560) e Stockton (DD-646) affonda sottomarino giapponese I-8, 65 miglia a SE di Okinawa.


McCalla II DD-488 - Storia

Per tutto il mese di settembre, le corse di trasporto giapponesi, effettuate da cacciatorpediniere, non furono ostacolate da attacchi aerei tutt'altro che sporadici da Henderson Field. Responsabile di questa mancanza di azione era in parte la Marina Imperiale - i sottomarini avevano rappresentato Wasp, danneggiato Saratoga e North Carolina, mentre le unità aeree della portaerei avevano messo fuori combattimento l'Enterprise. Con solo Hornet rimasto, supportato da Washington, la Marina degli Stati Uniti e in particolare il viceammiraglio Ghormley erano riluttanti a rischiare di operare senza una ragione importante.
Frequentemente, i cacciatorpediniere hanno visitato la guarnigione dei Marine assediata lasciando i rifornimenti, ma c'erano voci che temevano che la mancanza di rinforzi avrebbe provocato il disastro. Il generale dell'esercito Harmon, ad esempio, ha sostenuto l'abbandono dell'operazione per catturare Ndeni nelle isole di Santa Cruz a favore del rafforzamento di Guadalcanal.

Nel frattempo, l'ammiraglio Ghormley non poteva semplicemente abbandonare Ndeni - troppo spesso veniva interrogato sulla questione dagli ammiragli Nimitz e King. Tuttavia, ha ceduto alla persuasione di Harmon. Le unità dell'esercito sarebbero state inviate a Ndeni (che in seguito si è rivelato un investimento sbagliato) un ulteriore reggimento di marine sarebbe stato schierato a Guadalcanal.
I trasporti McCawley e Zeilin furono caricati e inviati a Guadalcanal sotto la protezione diretta di tre cacciatorpediniere e tre posamine, con task force incentrate rispettivamente su Hornet e Washington in supporto e TF 64 sotto il contrammiraglio Norman C. Scott che forniva lo screening al ovest, con l'ordine di ingaggiare battaglie notturne, se possibile.

Nel frattempo, l'IJN non era stato pigro. I cacciatorpediniere avevano portato gran parte della 17a armata del generale Hyakutake. 22.000 uomini erano stati sbarcati da diverse grandi corse del Tokyo Express, e oltre a questi già importanti rinforzi, la Shortlands, la principale base di cacciatorpediniere del Giappone in questi giorni, era piena di ulteriori rinforzi tra cui pezzi di artiglieria pesante. Per questa corsa speciale, l'IJN aveva portato con sé una novità speciale in quest'area, i tender per idrovolanti veloci Chitose e Nisshin, che avevano avuto diversi ruoli dubbi negli ultimi mesi (compreso il trasporto di sottomarini nani a Midway per l'uso nella presunta battaglia decisiva ) e potrebbe aggiungere questa missione a un grande résumé nell'ambito di incarichi speciali.

Sei cacciatorpediniere avrebbero coperto la missione, alla quale, vista la sua importanza, il viceammiraglio Mikawa Gunichi aggiunse un'ulteriore misura di sicurezza. Avendo visto le ultime corse Express colpite da SBD e combattenti di Henderson Field, Mikawa era certo che fosse necessario fare qualcosa per coprire la corsa più lenta del solito quella notte. Ha aggiunto ciò che era rimasto della Divisione Incrociatori Sei del contrammiraglio Goto Aritomo nell'azione con la missione di bombardare Henderson Field e ridurre la sua componente aerea all'impotenza. Goto sfoggiava solo tre incrociatori pesanti dopo la perdita di Kako al largo di Kavieng all'indomani della battaglia dell'isola di Savo, ma la sua forza residua, Aoba, Furutaka e Kinugasa portava ancora diciotto cannoni da 203 mm. Mikawa aggiunse due cacciatorpediniere per schermare questa forza mentre andava in pericolo, appena sufficiente per il lavoro antisommergibile o antiaereo, ma ovviamente tutto Mikawa aveva.

Da Espiritou Santo, la forza di trasporto sotto il contrammiraglio Turner salpò il 9 ottobre, in direzione nord-ovest. Tutti i gruppi di copertura erano già in mare in quel momento, ma sia il gruppo di Washington che quello di Hornet erano lontani e non sarebbero stati in pericolo a meno che non fossero state avvistate navi nemiche pesanti. Fu lasciato alla TF 64 del contrammiraglio Norman Scott per contrastare qualsiasi minaccia minore, e in particolare qualsiasi Tokyo Express, che i giapponesi potessero inviare a sud.
Scott rimase nelle vicinanze dell'isola Rennell con i suoi quattro incrociatori e cinque cacciatorpediniere, in attesa di essere avvisati di forze nemiche in arrivo che avrebbe potuto intercettare. Scott era in stazione da due giorni quando, l'11 ottobre, gli fu notificato che un grande Tokyo Express sarebbe dovuto scendere dallo Slot durante la notte. Fece rotta per l'Isola di Savo, che avrebbe in vista entro le 2300.

Mentre Scott si dirigeva verso nord inosservato e inaspettato, sia l'ammiraglio Goto che il contrammiraglio Joshima Takaji, al comando del gruppo di portaerei idrovolanti, si diressero verso sud-est totalmente ignari del pericolo che stavano affrontando. Joshima era davanti a Goto, che lo seguiva con la sua formazione formando una T: i suoi cacciatorpediniere fiancheggiavano la sua nave ammiraglia Aoba, con Furutaka e Kinugasa in linea dietro la sua nave ammiraglia.

Scott si era diretto quasi direttamente a nord fino a raggiungere la stessa latitudine di Cape Esperance, la punta occidentale di Guadalcanal, quindi aveva spostato la sua rotta a nord-est per coprire le entrate dell'Iron Bottom Sound. La sua forza è stata schierata in una semplice linea di prua guidata dai cacciatorpediniere Farenholt, Duncan e Laffey, seguiti dall'ammiraglia San Francisco con radar SC, dall'incrociatore leggero con radar SG Boise, dall'incrociatore pesante con radar SC Salt Lake City e dall'incrociatore leggero con radar SG Salt Lake City. l'incrociatore Helena. Dietro questi incrociatori c'erano i cacciatorpediniere Buchanan e McCalla. La decisione di Scott su quale nave impiegare come nave ammiraglia fu ovviamente sfortunata, poiché il suo radar SC aveva prestazioni nettamente inferiori rispetto alla versione SG, e inoltre, l'intelligenza difettosa sui ricevitori radar giapponesi precludeva l'uso del radar SC.

Scott aveva intenzione di colpire il convoglio di rinforzo di Joshima, erroneamente segnalato come contenente due incrociatori invece dei due porta idrovolanti, e secondo il suo piano di battaglia, i pericolosi idrovolanti trasportati dai suoi stessi incrociatori (un costante rischio di incendio, come dimostrerebbe il South Dakota durante la Seconda Marina Battaglia di Guadalcanal) sono stati portati a Tulagi salvando solo un aereo per nave.

Come accadde, furono quegli aerei che erano volati a Tulagi, impiegati come unità di ricognizione notturna, che avvistarono la forza di Joshima alle 22:50 al largo di Tassafaronga, dove la forza era stata impegnata a scaricare il suo carico per i precedenti cinquanta minuti. L'ammiraglio Scott, che non si aspettava che Joshima gli passasse davanti, cambiò leggermente rotta ma non entrò nel suono, in attesa dell'amplificazione. Alle 23.33 ordinò a una colonna di svoltare a sinistra per invertire la rotta. Nel 2323, il potente radar SG di Helena era entrato in contatto con la forza di Goto, ma l'informazione non raggiunse Scott.

La svolta non è andata come si pensava. San Francisco, l'ammiraglia di Scott, virò contemporaneamente ai tre cacciatorpediniere principali, e il resto della colonna seguì Scott. Ciò portò il capitano Robert G. Tobin, a Farenholt e originariamente a capo della formazione, fuori dallo stesso e sul fianco settentrionale.

Quando la flotta ebbe concluso il suo turno, Boise, Helena, Salt Lake City e almeno Duncan rimasero in contatto con Goto, e Boise finalmente informò l'ammiraglio Scott annunciando che i carrelli portavano 65 gradi. Ciò causò una notevole confusione, ritardando ancora una volta il fuoco aperto generale, poiché Boise non riuscì ad amplificare se intendesse relativa a 65° (cioè sessantacinque gradi a destra della propria prua, che sarebbe stata all'incirca a est-nord-est) o vero (cioè, sessantacinque gradi su una bussola - morto dietro la formazione). Risultò che Boise voleva dire parente, ma quell'informazione arrivò tardi per essere molto utile come dimostreranno i minuti seguenti: Duncan, nave centrale dei cacciatorpediniere, ne aveva già abbastanza e, avendo il nemico sul suo radar di controllo del fuoco , ha caricato il nemico per consegnare un attacco di siluri.

Mentre Duncan caricava, San Francisco ha finalmente acquisito un obiettivo, ma non conoscendo l'identità, ha tenuto il fuoco. I cacciatorpediniere di Tobin erano ancora un'incognita per quanto riguardava la loro posizione.

A soli 5000 metri di distanza le navi di Goto si stavano muovendo direttamente al centro della linea americana, che Goto, sentendo profondamente che nessun americano era presente, considerava il gruppo di rinforzo di Joshima. Stava a Helena insegnargli il contrario. Il capitano Hoover era certo di avere il nemico davanti a sé e chiese a Scott di aprire il fuoco. Scott rispose, "Roger", che intendeva come una conferma di ricezione, ma se non qualificato significava anche fuoco aperto, e Hoover lo interpretò come tale. Accese i suoi proiettori, puntandoli su Hatsuyuki, il cacciatorpediniere di sinistra, e aprì il fuoco con i suoi quindici cannoni da 155 mm alle 2346.
Quell'azione colse Scott alla sprovvista, ma non impedì al resto della sua linea di aprire il fuoco sul nemico. Duncan, ora a poche centinaia di metri da Kinugasa, si unì a loro, ma fu rapidamente disabilitato.

Solo un minuto dopo, Scott ordinò un cessate il fuoco per individuare gli obiettivi (ancora preoccupato per Tobin e i suoi cacciatorpediniere, che erano davvero mal posizionati), ma nessuna delle navi obbedì. Farenholt è stato colpito due volte da proiettili da 155 mm degli incrociatori statunitensi, ma è sopravvissuto. E dopo aver accertato che Tobin era fuori dai piedi, la linea americana si riaprì completamente.

Anche Goto era rimasto sorpreso, ma per diversi minuti la sua ammiraglia aveva lampeggiato il segnale di riconoscimento nel vano tentativo di convincere "Joshima" a rispondere. Goto ora sapeva chi c'era prima di lui, ma non sarebbe stato in grado di apprezzare a lungo il suo errore. Una salva di Boise si abbatté sul ponte di Aoba e ferì mortalmente l'Ammiraglio.

Aoba fu presto in fiamme per numerosi colpi e barcollò a nord dietro un cordone di fumo. Furutaka, sulla sua scia, si interpose galantemente tra Aoba e il nemico, e pagò il prezzo diventando l'obiettivo principale della linea degli Stati Uniti. Anche lei si allontanò barcollando, ma non ce l'avrebbe fatta.

Kinugasa si era voltata a nord senza aspettare ordini nel vedere l'arco di cannoni davanti a lei e si era allontanata a nord, aggiungendo fuoco a lungo raggio per aiutare i suoi compagni. Ha sparato in modo eccellente: i proiettili hanno colpito Boise nel caricatore anteriore da 155 mm, che fortunatamente non è esploso.
Salendo da dietro Boise, Salt Lake City si interpose tra i due incrociatori in battaglia, sparando su Kinugasa e ricevendo fuoco in cambio di danni medi e perdite basse.
Nel frattempo, il fuoco da San Francisco e spedì il cacciatorpediniere Fubuki, e tutto ciò che stava ancora nuotando dalla parte dell'IJN si ritirò verso nord alla massima velocità. Scott ha dato la caccia per qualche chilometro, ma alle 0200 si è interrotto e si è ritirato. Furutaka e Fubuki erano stati affondati Aoba, Kinugasa e Hatsuyuki si stavano ritirando con diversi gradi di danno.


McCalla II DD-488 - Storia


Cerchi informazioni su un DE o su Compagni di navigazione specifici?
Sei uno storico o un ricercatore DE o Navy? Prova questi fantastici siti web

Sito Web dei premi della Marina degli Stati Uniti
Controlla i tuoi Navy Awards
Accesso online alle informazioni e all'aiuto dei Navy AWARDS. Il sito è dedicato a fornire informazioni su medaglie e premi ai veterani e alle loro famiglie.
Destinatari della Medaglia d'Onore Elenco di tutti i nomi di tutti i conflitti
NavSource Storia navale La più grande raccolta di foto di navi da guerra della Marina degli Stati Uniti su Internet!
HazeGray - Dizionario di
Navi da combattimento navali americane: DANFS
Leggi la storia della tua nave
Centro Storico Navale - Dizionario di
Navi da combattimento navali americane - DANFS
Contiene cronologie aggiornate e accetta correzioni/aggiunte alle cronologie
Script della nave Register of Ships of the U.S. Navy del noto autore Stephen S. Roberts. Assolutamente da vedere!
Registro navale navale Inventario ufficiale della Marina degli Stati Uniti
Guardia Costiera degli Stati Uniti Vittorie di combattimento USCG della seconda guerra mondiale
Storia del distruttore Ottimo sito dello storico Dave McComb.
Contiene informazioni DD e DE con collegamenti al sito Web DESA. Assolutamente da vedere!
Cacciatorpediniere in linea Mark Roberts eccellente sito - Informazioni DE
Numero di scafo Registra la tua nave
DestroyerEscort.com Un altro posto per registrare la tua nave
Squadroni di scorta cacciatorpediniere della Marina degli Stati Uniti Il Newport Dealey's
HyperWar - Navi della USN 1940-1945 Sito eccellente! Il nome dice tutto
Bacheca DESA - Cerco
Compagni di navigazione
Posta un messaggio qui!
Ricerca GI Registra la tua nave e i tuoi compagni di navigazione
Registro di mazzo Un altro sito di registrazione
appello veterinario Un sito DAI Veterinari PER Veterinari
Vets.com Il Centro Servizi dell'Alleanza dei Veterani
La nostra vecchia marina Elenco KIA di Pearl Harbor, tutte le portaerei della seconda guerra mondiale, Corea e Vietnam e altri elenchi
Monumenti da battaglia americani
Database delle commissioni
Trova la tomba di un veterano sepolto in un cimitero d'oltremare
Database del cimitero del Dipartimento della Virginia Trova la tomba di un veterano sepolto negli Stati Uniti
Rivista ALL HANDS della Marina degli Stati Uniti Leggi ogni numero online, dal 1922 ad oggi

Assicurati di visitare questi fantastici siti

Cerchi Copertine Postali Nave? Prova questo fantastico sito

Preludi alla vittoria: la battaglia di Ormoc Bay nella seconda guerra mondiale

Un libro di William L. Griggs
USS Kephart DE 207/APD 61

Per segnalare un collegamento interrotto o far considerare il tuo sito per l'aggiunta a questa pagina, inviare un'e-mail al webmaster


Guarda il video: Leyla McCalla - Heavy as Lead - 142019 - Paste Studios - New York, NY (Gennaio 2022).