Podcast di storia

William Still

William Still

William Still, uno dei diciassette figli, nacque nella contea di Burlington nel 1821. Suo padre fuggì nel New Jersey e in seguito fu seguito dalla moglie e dai figli.

Still lasciò il New Jersey per Filadelfia nel 1844. Tre anni dopo fu nominato segretario della Pennsylvania Abolition Society. Still è stato il primo uomo di colore a entrare a far parte della società ed è stato in grado di fornire un'esperienza di prima mano di com'era essere uno schiavo.

Still, che aveva stabilito una redditizia attività di carbone a Filadelfia, usava la sua casa come una delle stazioni della Underground Railroad. Still intervistava i fuggitivi e teneva registri accurati di ciascuno in modo che la famiglia e gli amici potessero individuarli. Secondo i suoi registri, Still aiutò 649 schiavi a ricevere la loro libertà.

Dopo che John Brown e la sua insurrezione ad Harper's Ferry fallirono nel 1859, Still diede rifugio ad alcuni dei suoi uomini e li aiutò a sfuggire alla cattura.

In quel momento Still iniziò la sua campagna per porre fine alla discriminazione razziale sui tram di Filadelfia. Ha scritto un resoconto di questa campagna in Struggle for the Civil Rights of the Colored People of Philadelphia in the City Railway Cars (1867). Ha seguito questo con La ferrovia sotterranea (1872) e Voto e lavoro (1874).

Still istituì un orfanotrofio per i figli di soldati e marinai afroamericani. Altre opere di beneficenza includevano la fondazione di una Mission Sabbath School e la collaborazione con l'Associazione Cristiana dei Giovani Uomini. William Still morì a Filadelfia il 14 luglio 1902.


William Grant Still

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l'articolo.

William Grant Still, (nato l'11 maggio 1895, Woodville, Mississippi, Stati Uniti - 3 dicembre 1978, Los Angeles, California), compositore e direttore d'orchestra americano e primo afroamericano a dirigere un'orchestra sinfonica professionale negli Stati Uniti. Sebbene fosse un prolifico compositore di opere, balletti, sinfonie e altre opere, era meglio conosciuto per i suoi Sinfonia afroamericana (1931).

Still è stato allevato da sua madre e sua nonna a Little Rock, Arkansas, e ha studiato medicina alla Wilberforce University, Ohio, prima di dedicarsi alla musica. Ha studiato composizione all'Oberlin Conservatory of Music di Oberlin, Ohio, poi con il conservatore George Whitefield Chadwick al New England Conservatory of Music di Boston, e in seguito con Edgard Varèse durante il periodo più radicale dell'avanguardia di quest'ultimo. La diversità della formazione musicale di Still fu ampliata quando, negli anni '20, lavorò come arrangiatore per il leader della band Paul Whiteman e per il compositore blues W.C. Maneggevole. I primi lavori orchestrali inclusi L'America più oscura (1924) e Dalla cintura nera (1926) per orchestra da camera.

La preoccupazione di Still per la posizione degli afroamericani nella società statunitense si riflette in molte delle sue opere, in particolare nel Sinfonia afroamericana i balletti Sahdji (1930), ambientato in Africa e composto dopo un ampio studio della musica africana, e Viale Lenox (1937) e le opere L'isola travagliata (1938 prodotto 1949), su libretto di Langston Hughes, e Autostrada n. 1, Stati Uniti (prodotto 1963 e 1977). Durante questo periodo, Still fece anche la storia quando diresse (1936) la Los Angeles Philharmonic. Nel 1939 si sposò, stabilendosi a Los Angeles.

Le composizioni di Still della metà degli anni '30 mostrano la jazz band come una grande influenza sul suo stile musicale eclettico. Ha fatto un uso considerevole di materiale in stile afroamericano, anche se raramente prendendo in prestito melodie reali, e ha preferito armonie e orchestrazioni semplici e commerciali, il cui uso, tuttavia, è stato caratterizzato dalla massima professionalità e serietà d'intenti.


Fatti chiave e informazioni sull'amplificatore

PRIMI GIORNI DI WILLIAM STILL

  • William Still nacque nel New Jersey il 7 ottobre 1821.
  • I suoi genitori erano entrambi ex schiavi, con suo padre che acquistò la sua libertà nel 1798 e sua madre che fuggì due volte fu solo dopo la sua seconda fuga che si riunì con suo marito.
  • Era ancora il più giovane di diciotto figli.
  • Due dei fratelli maggiori di Still non hanno accompagnato la madre quando si è riunita con il padre di Still.
  • Uno dei suoi fratelli maggiori morì per mano del suo schiavista, mentre l'altro riuscì finalmente a fuggire dalla schiavitù quando aveva 50 anni con l'aiuto della Pennsylvania Anti-Slavery Society.
  • Crescendo, Still aveva immagini vivide degli orrori della schiavitù.
  • I suoi genitori gli hanno instillato forti valori familiari, una forte etica del lavoro, nonché orgoglio e autodeterminazione.
  • Aveva ancora poca istruzione formale e ciò che sapeva era in gran parte autodidatta lavorando con suo padre nella loro fattoria o come taglialegna nelle vicinanze.
  • Ha ancora imparato a leggere e scrivere da solo, in gran parte grazie alla sua ampia lettura che in seguito lo avrebbe aiutato nella sua carriera.

FILADELFIA E ATTIVISMO

  • Nel 1844, Still si trasferì dal New Jersey a Filadelfia, in Pennsylvania, e fu assunto come impiegato della Pennsylvania Society for the Abolition of Slavery nel 1847.
  • Nello stesso anno sposò Letitia George ed ebbe quattro figli: Caroline Matilda, che divenne una delle prime dottoresse afroamericane negli Stati Uniti William, che divenne avvocato a Philadelphia Robert, giornalista e proprietaria di una tipografia e Frances, una educatore.
  • Quando il Fugitive Slave Act fu approvato nel 1850, Still fu nominato presidente del Vigilance Committee, che aiutò e sostenne gli afroamericani schiavizzati fuggitivi. Era un membro attivo del comitato.

LA METROPOLITANA

  • Tra il 1844 e il 1865 Still aiutò almeno 800 schiavi a fuggire verso la libertà.
  • Lo ha fatto tenendo registri approfonditi e dettagliati delle persone schiavizzate che ha aiutato, inclusa una breve biografia, la destinazione verso cui erano diretti e tutti gli pseudonimi che hanno seguito.
  • Si assicurava comunque di mantenere questi documenti privati ​​e nascosti, ma sapeva che sarebbero stati importanti quando si cercava di riunire i membri della famiglia che erano stati separati in schiavitù.
  • Ha anche raccolto lettere, promemoria di arrivo e note di riscatto dei fuggitivi, raccolte in un libro intitolato The Underground Railroads Records, che ha archiviato quei documenti primari.
  • Il libro è stato pubblicato dopo la guerra civile (nel 1872).
  • Durante il suo ruolo di impiegato della "stazione" di Filadelfia, ha lavorato per dirigere una complessa rete di abolizionisti, simpatizzanti e rifugi dalla sua città di Filadelfia all'area ora conosciuta come Southern Ontario.
  • Fu durante una delle sue interviste come impiegato che si rese conto che stava interrogando suo fratello maggiore Peter, che stava condividendo le stesse storie d'infanzia che sua madre gli raccontava quando era scappata.

LA FERROVIA METROPOLITANA E L'EREDITÀ

  • Pur continuando il suo lavoro con la Underground Railroad, Still è diventato una figura di spicco nella comunità afroamericana, lavorando con altri operatori del sud.
  • Nel 1855 si recò in Canada per osservare gruppi di persone precedentemente schiavizzate e nel 1859 scrisse una lettera alla stampa protestando contro la discriminazione razziale di cui era stato testimone a Filadelfia e sfidando la segregazione del sistema di trasporto pubblico della città, che aveva posti a sedere separati per bianchi e neri .
  • I suoi sforzi furono ripagati nel 1865 quando il legislatore della Pennsylvania approvò una legge per integrare i tram in quello stato.
  • Durante la guerra civile, Still gestiva lo scambio di posta a Camp William Penn, che era il luogo in cui si addestravano le truppe di colore degli Stati Uniti.
  • Nel 1861 acquistò un immobile e aprì un'attività di fornelli e carbone, aprendo infine anche un deposito di carbone.
  • È stato nominato al Philadelphia Board of Trade ed è stato anche membro della Freedmen's Aid Commission.
  • Still ha contribuito all'YMCA e ad altre organizzazioni organizzando missioni e supervisionando la gestione di case per bambini, orfani e anziani.
  • Dopo aver pubblicato il suo libro The Underground Railroad Records nel 1872, divenne noto come il "Padre della Underground Railroad", con il suo libro che si dimostrò una fonte vitale di storia.
  • William Still morì il 14 luglio 1902 a Filadelfia.

William Still Fogli di lavoro

Questo è un fantastico pacchetto che include tutto ciò che devi sapere su William Still in 20 pagine approfondite. Questi sono fogli di lavoro pronti per l'uso di William Still perfetti per insegnare agli studenti William Still, un abolizionista afroamericano che ha servito come direttore della Underground Railroad, un uomo d'affari e un attivista per i diritti civili. Era anche il presidente della Pennsylvania Anti-Slavery Society e forniva aiuto agli schiavi fuggitivi aiutandoli a ricongiungersi con le loro famiglie.

Elenco completo dei fogli di lavoro inclusi

  • William Still Fatti
  • Conservatori di registri storici
  • Ancora nella cultura popolare
  • William Still Wordsearch
  • Vocabolario dei tempi
  • Idee sbagliate comuni
  • Francobollo Commemorativo
  • William Still Cruciverba
  • Still e Tubman
  • Opinione pezzo
  • William Still Acrostico

Link/cita questa pagina

Se fai riferimento a uno qualsiasi dei contenuti di questa pagina sul tuo sito web, utilizza il codice sottostante per citare questa pagina come fonte originale.

Utilizzare con qualsiasi curriculum

Questi fogli di lavoro sono stati progettati specificamente per essere utilizzati con qualsiasi curriculum internazionale. Puoi utilizzare questi fogli di lavoro così come sono o modificarli utilizzando Presentazioni Google per renderli più specifici per i livelli di abilità e gli standard del curriculum dei tuoi studenti.


William Still (1821-1902)

William Still nacque nella contea di Burlington, nel New Jersey, nel 1821, ultimo dei diciotto figli degli ex schiavi Levin e Charity Still. Nel 1844 Still si trasferì a Filadelfia, in Pennsylvania, dove trascorse la maggior parte della sua vita e dove fu nominato segretario della Pennsylvania Abolition Society. Still è stato il primo uomo di colore a entrare a far parte della società e il primo a ricoprire questa posizione.

Still fu anche attivo nella Underground Railroad nei due decenni tra il suo arrivo a Filadelfia e la fine della Guerra Civile. Still divenne noto in vari circoli come uno dei principali "conduttori" della Underground Railroad, aiutando i fuggitivi a farsi strada verso il Canada e la libertà. Still ha anche fatto una campagna per la fine della discriminazione razziale a Filadelfia. Nel 1859 organizzò lo sforzo per porre fine all'esclusione dei neri dai tram di Filadelfia. Questa campagna è stata descritta nella prima pubblicazione di Still, Lotta per i diritti civili delle persone di colore di Filadelfia in città vagoni ferroviari nel 1867.

Nel 1871 Still divenne il primo attivista contro la schiavitù a documentare le esperienze degli schiavi fuggitivi nel suo libro La ferrovia sotterranea, un'opera che raccontava spesso la storia nelle parole dei partecipanti allo sforzo di sfuggire alla schiavitù. Il libro forniva dettagli intimi sul lavoro di direttori come lui, ma forniva anche numerose lettere e testimonianze di schiavi fuggitivi a Still che chiedevano assistenza o lo ringraziavano per i suoi sforzi. Anche oggi, Il Ferrovia sotterranea rimane una fonte importante per comprendere questa resistenza attiva e nascosta alla schiavitù.

William Still continuò a fare campagna per i diritti civili a Filadelfia come ricercatore, scrittore e attivista fino alla sua morte nel 1902.


Titolo dello spettacolo: Underground Railroad: The William Still Story

Descrizione del video: Attingendo ai diari che ha tenuto segretamente durante i suoi anni come capostazione di Filadelfia, William Still ha pubblicato il suo libro definitivo sulla Underground Railroad e sui cercatori di libertà che l'hanno usata. La sua passione per la causa della libertà era così grande che quando morì nel 1902, il New York Times lo chiamò "Il padre della ferrovia sotterranea".

Gioca Epilogo

Segmento di programma per PBS Learning Media

Gioca a Freedom's Land

Segmento di programma per PBS Learning Media.

Riproduci il segmento di classe del Fugitive Slave Act

Segmento di programma per PBS Learning Media

Gioca a Direttore Principale

Segmento di programma per PBS Learning Media.

Gioca a Sydney Still's Run for Freedom

Segmento di programma per PBS Learning Media

Gioca a Fugitive Slave Act

Il Fugitive Slave Act del 1850 fu l'ultimo tentativo del governo di Washington di placare gli stati schiavisti del sud e chiudere la Underground Railroad. Richiedeva a ogni stato e territorio degli Stati Uniti di assistere il ritorno degli schiavi fuggitivi e dava ai proprietari di schiavi il diritto di cercarli anche negli stati che avevano abolito la schiavitù.

Gioca al posto di William Still nella storia

Attingendo ai diari che ha tenuto segretamente durante i suoi anni come capostazione di Filadelfia, William Still ha pubblicato il suo libro definitivo sulla Underground Railroad e sui cercatori di libertà che l'hanno usata. La sua passione per la causa della libertà era così grande che quando morì nel 1902, il New York Times lo chiamò "The Father of the Underground Railroad".

Gioca a schiavitù e libertà

Per quanto incredibile possa sembrare oggi, negli anni 1850 molti americani credevano che gli schiavi fossero incapaci di pensare con la propria testa e non potessero sopravvivere da soli. Credevano che l'uomo nero fosse stato creato da Dio per servire un padrone bianco e trovarono passaggi nella Bibbia per dimostrarlo. Alcuni detentori di schiavi sostenevano addirittura di fare un favore ai loro schiavi fornendo loro cibo e riparo.

Gioca a spirituali codificati

Molti dei famosi Negro Spirituals popolari negli Stati Uniti durante la metà del 1800 sono molto più complessi di quanto appaiano a prima vista. Gli storici della Underground Railroad li chiamano "Coded Spirituals". Ciò significa che le parole in realtà hanno due significati uno che è immediatamente evidente e uno che è nascosto appena sotto la superficie.

Gioca Origine del nome Underground Railroad

Gli storici non sono stati in grado di definire con precisione come la ferrovia sotterranea abbia preso il nome. Molti credono che sia stato un cacciatore di schiavi a coniare il termine, quando il fuggiasco che stava inseguendo sembrava scomparire come se fosse fuggito su una misteriosa linea ferroviaria sotterranea. Ma una cosa è certa: la "ferrovia" che ha aiutato gli schiavi fuggiaschi a fuggire negli stati liberi non aveva nulla a che fare con le rotaie d'acciaio.

Gioca punizione

Gli schiavi che fuggivano dai loro padroni e venivano nuovamente catturati subivano punizioni terribili. Un duro pestaggio era la forma più comune di disciplina, di solito amministrata con una frusta o una pagaia di legno. L'autore del reato sarebbe stato appeso per le mani o impalato a terra e ogni schiavo della piantagione sarebbe stato costretto a guardare le frustate per dissuaderli dalla fuga.

Riproduci Underground Railroad: The William Still Story Trailer No Air

Underground Railroad: The William Still Story è la storia di un umile impiegato di Filadelfia che ha rischiato la vita guidando schiavi fuggiaschi verso la libertà negli anni tumultuosi che hanno preceduto la guerra civile americana. William Still era il direttore di una complessa rete di abolizionisti, simpatizzanti e rifugi che si estendeva da Filadelfia a quello che oggi è l'Ontario meridionale.


Carriera

Nel 1918, Still si unì alla Marina degli Stati Uniti per servire nella prima guerra mondiale. Tra il 1919 e il 1921, lavorò come arrangiatore per la band di W. C. Handy e in seguito suonò nell'orchestra della fossa per il musical di Noble Sissle e Eubie Blake, Mischia insieme. Più tardi negli anni '20, Still fu l'arrangiatore di Yamekraw, una “Negro Rhapsody” composta dal noto pianista di Harlem, James P. Johnson. La sua prima assunzione da parte di Paul Whiteman avvenne all'inizio di novembre 1929.

Negli anni '30 Still lavorò come arrangiatore di musica popolare, scrivendo per Willard Robison’s L'ora del fiume profondoe Paul Whiteman’s Vecchio spettacolo d'oro, entrambe le popolari trasmissioni radiofoniche della NBC. Nel 1936 Still diresse la Los Angeles Philharmonic Orchestra come primo afroamericano a dirigere una grande orchestra americana.

Nel 1934, Still ricevette la sua prima borsa di studio Guggenheim e iniziò a lavorare alla prima delle sue otto opere, Acciaio Blu. Nel 1949 la sua opera Isola travagliata, originariamente completato nel 1939, su Jean Jacques Dessalines e Haiti, è stato eseguito dalla New York City Opera. È stata la prima opera di un afroamericano ad essere eseguita da una grande compagnia.

Si trasferisce ancora a Los Angeles, negli anni '30, dove arrangia musica per film. Questi inclusi Penny dal cielo (il film del 1936 con Bing Crosby e Madge Evans) e Orizzonte Perduto (il film del 1937 con Ronald Colman, Jane Wyatt e Sam Jaffe). Per Orizzonte Perduto, ha arrangiato la musica di Dimitri Tiomkin. Still fu anche assunto per arrangiare la musica per il film del 1943 Clima tempestoso, ma lasciò l'incarico dopo poche settimane a causa di disaccordi artistici.

Nel 1955 diresse la New Orleans Philharmonic Orchestra e divenne il primo afroamericano a dirigere una grande orchestra nel profondo sud. Le opere di Still sono state eseguite a livello internazionale dalla Berlin Philharmonic Orchestra, dalla London Symphony Orchestra, dalla Tokyo Philharmonic Orchestra e dalla BBC Orchestra.

Fu il primo afroamericano ad avere un'opera rappresentata sulla televisione nazionale degli Stati Uniti quando Una leggenda di Bayou, completato nel 1941, ha debuttato su PBS nel giugno 1981. Inoltre, è stato il direttore delle registrazioni della Black Swan Phonograph Company.


Storia della Wilberforce University: William Still

William Grant Still nacque l'11 maggio 1895 a Woodville, nel Mississippi. Dopo che suo padre è morto quando era bambino, è stato allevato da sua madre e sua nonna a Little Rock, in Arkansas.

Si iscrisse ancora alla Wilberforce University nel 1911. Successivamente studiò al Conservatorio di musica di Oberlin e al Conservatorio di musica del New England. Nel 1931, Still divenne il primo afroamericano ad avere una grande orchestra che suonava una delle sue composizioni quando la Rochester Philharmonic Orchestra eseguì l'Afro-American Symphony. Nel 1936 Still divenne il primo afroamericano a dirigere una grande orchestra americana quando diresse la Los Angeles Philharmonic all'Hollywood Bowl.

Molte delle composizioni di Still fondevano il jazz con la musica orchestrale tradizionale. Alcuni riflettevano il suo interesse per la musica africana. Un certo numero di suoi balletti e opere riflettono il suo interesse per la diaspora africana. Il suo balletto del 1930, Sahdji, si svolge in Africa centrale. Il suo acclamato balletto del 1937, Lenox Avenue, è ambientato ad Harlem. La sua opera del 1949, Troubled Island, parla della rivolta degli schiavi haitiani.


Fatto poco noto sulla storia dei neri: William Still

Abolizionista e scrittore William Still svolse un ruolo importante durante il movimento della ferrovia sotterranea. Il suo libro del 1872, La ferrovia sotterranea, secondo quanto riferito è l'unico resoconto in prima persona dei racconti che coinvolgono il movimento e lo spostamento degli schiavi verso il Nord in modo che possano sperimentare la libertà.

Still nacque libero nella contea di Burlington, nel New Jersey, il 7 ottobre 1821. I suoi genitori erano ex schiavi che si stabilirono nel nord e di conseguenza subirono diverse difficoltà. C'era un resoconto che Still aiutò a liberare il suo primo schiavo quando era solo un ragazzo, ma è venuto alla ribalta liberando gli schiavi durante la sua età adulta.

Dopo essersi stabilito a Filadelfia, Still divenne uno degli uomini d'affari di maggior successo della città e fu attratto dal movimento abolizionista. Inizialmente è stato assunto come impiegato per la Pennsylvania Anti-Slavery Society. Il gruppo formò un Comitato di Vigilanza per aiutare i fuggitivi che arrivavano a Filadelfia e Still era una componente vitale del gruppo.

Nel luglio 1855, Still e Passmore Williamson aiutarono Jane Johnson e i suoi due figli a fuggire dalla schiavitù in un salvataggio coperto a livello nazionale. Still era anche attivo nei diritti civili, esercitando forti pressioni per avere tram integrati in città. Quando i motociclisti neri sono stati maltrattati, Still si è schierato come un campione per i loro diritti e ha scritto un breve racconto sul suo attivismo intorno al trasporto in tram.

Usando la sua influenza, Still ha contribuito a portare il primo YMCA per i neri in città e ha contribuito a finanziare un orfanotrofio, tra gli altri atti degni di nota.

La storia di Still sarà raccontata in parte nel nuovo drama di WGN America, Metropolitana, che fa il suo debutto mercoledì sera. Sarà comunque interpretato dall'attore Chris Chalk di Gotham e Lila ed Eve fama. Le star dello spettacolo Jurnee Smollett-Bell, Aldis Hodge, Alano Miller e Cristoforo Meloni nei ruoli principali.

Il primo afroamericano a dirigere una grande sinfonia americana, Williams Grant Still, è un discendente dell'abolizionista.


Biografie William Grant Still, 1895-1978

Conosciuto come il "Decano dei compositori afroamericani", William Grant Still è nato a Woodville, Mississippi e cresciuto a Little Rock, Arkansas, dove sua madre era un'insegnante di inglese al liceo. Ha iniziato a studiare il violino all'età di 14 anni e ha imparato da autodidatta a suonare una serie di altri strumenti, eccellendo al violoncello e all'oboe. Nel 1911, Still entrò alla Wilberforce University in Ohio, dove acquisì una preziosa esperienza dirigendo la banda dell'Università e producendo i suoi primi tentativi di composizione e orchestrazione. Sebbene le sue capacità come esecutore e arrangiatore gli abbiano portato molte opportunità al di là della sala da concerto, è stato ispirato dalla carriera di Samuel Coleridge-Taylor per diventare un compositore di musica da concerto e opera. Lasciò la Wilberforce University nel 1915 e iniziò a lavorare come interprete e arrangiatore freelance per molte delle migliori band della regione dell'Ohio, sviluppando infine un'associazione con W.C. Handy per il quale Still realizzò il suo primo arrangiamento pubblicato. Il suo lavoro nel mondo della musica commerciale è durato per tutta la sua carriera, comprese le colonne sonore per film (in gran parte non accreditate) mentre viveva a Los Angeles negli anni '30 e lavorava come arrangiatore per orchestre teatrali e prime radio, in particolare con Paul Whiteman, Sophie Tucker, Willard Robison e Artie Shaw.

La formazione di Still continuò per tutti gli anni '20 con un breve periodo all'Oberlin College, dove studiò teoria e contrappunto. Ha studiato composizione con George Chadwick al New England Conservatory e privatamente con il compositore sperimentale Edgard Var'se, che divenne l'insegnante più influente di Still. Varèse fu anche un sostenitore di Still, programmando le sue composizioni sui concerti della International Composers' Guild, un'organizzazione che aiutò a fondare nel 1921.

La carriera di William Grant Still è stata composta da molti "primati". Fu il primo compositore afroamericano ad avere una sinfonia eseguita da un'orchestra professionale negli Stati Uniti, la Sinfonia n. 1 "afroamericano" (1930). È stato presentato in anteprima da Howard Hanson e dalla Rochester Philharmonic. La prima a New York del pezzo fu data dalla New York Philharmonic alla Carnegie Hall nel 1935. Divenne anche il primo afroamericano a dirigere una grande orchestra sinfonica negli Stati Uniti quando guidò la Los Angeles Philharmonic nel 1936. Nel mondo di opera, sua in difficoltà isola fu la prima di un afroamericano ad essere rappresentata da una grande compagnia d'opera (New York City Opera, 1949) e quella stessa opera fu la prima di un afroamericano ad essere trasmessa in televisione a livello nazionale.

Sebbene William Grant Still non abbia scritto una grande quantità di opere per voce solista e pianoforte, la qualità è molto alta. Ancora ambientano molti dei grandi poeti del Rinascimento di Harlem tra cui Paul Laurence Dunbar, Langston Hughes e Countee Cullen. Ha anche ambientato le poesie della sua seconda moglie, Verna Arvey, una scrittrice e pianista affermata che ha scritto i libretti per la maggior parte delle opere di Still. Forse il suo lavoro più ambizioso per voce e pianoforte è il ciclo di canzoni "Songs of Separation" che mette in scena poesie di Dunbar, Hughes, Arna Bontemps e il poeta haitiano Philipps Thoby-Marcelin (in francese). Nel ciclo, Still imposta cinque poesie di autori diversi con un tema letterario comune e costruisce una struttura musicale unificata attorno alle poesie. Come nel suo famoso Sinfonia n. 1, Still utilizza il linguaggio armonico e ritmico del jazz e del blues per rappresentare il senso di "alterità" insito nella poesia.


William Grant Still: il fondatore della musica americana

Se sei un fan della musica classica e della storia americana, Sinfonia n. 5 “Emisfero occidentale” di William Grant Still serve come un eccellente punto di partenza per studiare l'impronta culturale unica dell'America. Nei suoi quattro movimenti è contenuta una melodia di tre note eroica ma piena di sentimento, che si fa strada attraverso una pletora di trame musicali prima di arrivare finalmente a un finale glorioso. Infatti, con il suo tema ispirato al gospel e l'orchestrazione colorata che ricorda un'alba nebbiosa mattutina sugli Appalachi, la sinfonia "Western Hemisphere" è un'opera che non smette mai di ricordare all'americano medio dove sono nati. Questa composizione è una delle tante che esemplifica lo standard culturale americano per la creatività. In effetti, quella che conosciamo come musica "americana" probabilmente non sarebbe esistita se non fosse stato per il famoso ma sottovalutato compositore William Grant Still.

Prima degli stili influenti di Aaron Copland e George Gershwin, William Grant Still stava abilmente progettando la struttura in base alla quale alcuni tipi di musica sarebbero stati concepiti come "americani". Prima di Still, l'idea di un suono unicamente "americano" sembrava un concetto bizzarro alla maggior parte degli ascoltatori. Oltre ad essere pesantemente messo in ombra dai compositori europei nel corso del XVIII e XIX secolo, il suono dei compositori americani è stato quasi interamente influenzato da stili già esistenti. Questo non vuol dire che gli Stati Uniti non abbiano prodotto compositori eccellenti durante questa era. Compositori come Francis Hopkinson (n. 1737-1791) che non a caso fu un firmatario della Dichiarazione di Indipendenza scrissero brani musicali magistrali che si distinguono come marchi di fabbrica della cultura americana (il suo pezzo, Il toast, una breve ma geniale composizione dedicata al presidente George Washington, merita almeno qualche ascolto). Tuttavia, nonostante l'ovvia identità di Hopkinson come orgoglioso americano, il suo stile era comprensibilmente simile ai compositori classici europei del suo tempo, come Wolfgang Amadeus Mozart. A quel punto della storia, sembrava che le qualità stilistiche uniche della musica americana non fossero state ancora scoperte.

L'evoluzione della musica negli Stati Uniti è giunta a un importante bivio quando la società americana ha affrontato la sua istituzione più atroce: la schiavitù. È un fatto ben documentato all'interno dei circoli musicologici che l'emancipazione delle persone schiavizzate negli Stati Uniti ha dato vita a un immenso cambiamento di paradigma nella cultura popolare. Le industrie più colpite da questo sono state le arti musicali. Poiché la musica spirituale ha svolto un ruolo fondamentale nel fornire speranza alle persone schiavizzate nel sud, queste stesse comunità hanno portato quelle abilità musicali all'industria dello spettacolo al momento della loro emancipazione, innescando la creazione di nuovi generi come il ragtime e la musica gospel. L'uso della tonalità occidentale mescolata con i ritmi africani tramandati da molte generazioni ha portato alla nascita di vari stili musicali, il che significa che la musica americana è stata definita come un "creolo" forgiato dallo scontro di influenze culturali simultaneamente opposte ma cooperative durante la Ricostruzione Era.

Tre decenni dopo la proclamazione dell'emancipazione, William Grant Still nacque nel 1895. Cresciuto durante la fine della Ricostruzione, la vita di Still può essere vista come un ponte tra l'era culturalmente divisiva successiva alla Guerra Civile e la diffusa industria della musica pop dei primi 1900. Lo zio di Still portava spesso dischi di musica classica a casa del ragazzo quando visitava inavvertitamente facilitando l'amore di Still per l'orchestra sinfonica. Quando era un giovane, Still iniziò a studiare scienze alla Wilberforce University, ma presto si trasferì al Conservatorio di musica di Oberlin dove si concentrò sulla composizione. Subito dopo i suoi studi, Still trascorse i primi giorni della sua carriera scrivendo per W.C. Handy e Fletcher Henderson. Ma la sua identità di compositore classico non sarebbe stata cementata fino alla prima della sua prima grande opera orchestrale: Sinfonia n. 1 “Afroamericana”.

Il titolo di questo lavoro la dice lunga sui valori e le convinzioni personali di Still. Nell'epoca in cui fu pubblicata la prima sinfonia di Still, le parole "africano" e "americano" sembravano diametralmente opposte nella mente di molti individui, sia per coloro che volevano perpetuare le credenze razziste sia per coloro che ne furono vittime. Eppure, per Still, non è mai stato così semplice. Come affermato dal famoso compositore stesso:

"Per me, non esiste musica bianca o nera, esiste solo musica di singoli uomini che è importante se cerca di nobilitare tutti gli uomini, non solo una razza particolare". *

Basandosi sulle sue stesse parole, sembra che i valori personali di Still su come l'identità razziale non dovrebbe avere la precedenza sull'arte non siano di buon auspicio nella società di oggi in cui il tribalismo e la politica dell'identità regnano sovrani. A causa della sua ferma dedizione a un'identità universale, post-razziale, si potrebbe dire che William Grant Still si è dimostrato un grande americano oltre che un grande compositore.

In modo abbastanza appropriato, l'americanismo sottile ma profondo di Still traspare in molte delle sue ultime composizioni. Prendi il suo lavoro, Summerland originariamente scritto come parte di una suite per pianoforte solo. Questo pezzo, che ricorda una giornata di sole nella grande campagna americana, offre una piacevole deviazione dalle riflessioni artistiche di Still sull'identità culturale americana ed esplora la bellezza naturale della nazione stessa. Avventurandosi su frasi drammatiche e armonie colorate, Summerland ha più in comune con le opere per pianoforte di Lili Boulanger che con quelle comunemente paragonate a George Gershwin.

L'onorevole omaggio artistico di William Grant Still alle complessità dell'identità americana ha aperto la strada ai futuri compositori della tradizione americana. di Gershwin Rapsodia in blu, Copland Rodeo, e Barber's Adagio per archi tutti devono una parte della loro integrità artistica alle fondamenta poste da Still. Allo stesso modo in cui uno studente di sociologia deve studiare Tocqueville per capire la società americana, o uno studente di filosofia deve studiare Edmund Burke per scoprire le basi teoriche della politica americana, non c'è compositore migliore per lo studio del musicista americano di William Grant Still. Se ne ha la possibilità, si dovrebbe ascoltare immediatamente la quinta sinfonia "Emisfero occidentale". Poche composizioni hanno prestato maggior rispetto agli eccezionali valori della civiltà occidentale del capolavoro sinfonico di Still.

*Questa citazione è stata documentata per la prima volta nella raccolta di saggi biografici di Judith Anne Still su suo padre. Eppure, Judith Anne. William Grant Still: una voce squillante. La libreria del giocatore principale, 2003

Il conservatore fantasioso applica il principio dell'apprezzamento alla discussione della cultura e della politica: affrontiamo il dialogo con magnanimità piuttosto che con mera civiltà. Ci aiuterai a rimanere un'oasi rinfrescante nell'arena sempre più controversa del discorso moderno? Si prega di considerare la donazione ora.

L'immagine in primo piano è una fotografia di William Grant Still scattata il 12 marzo 1949 da Carl Van Vechten, ed è di pubblico dominio, per gentile concessione di Wikimedia Commons.

Tutti i commenti sono moderati e devono essere civili, concisi e costruttivi per la conversazione. I commenti critici nei confronti di un saggio possono essere approvati, ma i commenti contenenti critiche ad hominem nei confronti dell'autore non verranno pubblicati. Inoltre, è improbabile che i commenti contenenti collegamenti Web o citazioni in blocco vengano approvati. Tieni presente che i saggi rappresentano le opinioni degli autori e non riflettono necessariamente le opinioni di The Imaginative Conservative o del suo editore o editore.