Cronologia

Guerra civile americana, novembre 1862

Guerra civile americana, novembre 1862

Il presidente Lincoln alla fine perse la pazienza con il generale McClellan e fu sollevato o il suo comando nel novembre 1862, per essere sostituito dal generale Burnside. Lincoln aveva vinto le elezioni di novembre, ma non in modo spettacolare, e per questo aveva accusato la mancanza di una vittoria unionista.

2 novembreND: Grant ha iniziato la sua campagna contro Vicksburg. Tuttavia, ha affrontato un grave problema in quanto le sue linee di comunicazione erano troppo estese e aveva bisogno di "abbandonare" le truppe lungo il suo percorso per difenderle. Ciò significava che la sua forza si era indebolita man mano che Grant si avvicinava a Vicksburg.

4 novembreesimo: Elezioni statunitensi a medio termine. I repubblicani di Lincoln hanno perso 22 seggi al Congresso - in gran parte a causa dell'impopolarità della guerra civile, dell'aumento dell'inflazione e delle tasse elevate - mentre i democratici hanno guadagnato 28 seggi supplementari. I piani per l'abolizione della schiavitù, la proclamazione dell'emancipazione (emessa nel settembre 1862, due mesi prima delle elezioni, sebbene non entrò in vigore fino al 1 ° gennaio 1863), divise anche alcuni elettori, che nel complesso portarono a un fallimento a medio termine per Lincoln e i repubblicani.

5 novembreesimo: La colpa della scarsa dimostrazione del governo nelle elezioni è stata incolpata di McClellan e della sua mancanza di azione. Fu presa la decisione di sostituirlo.

7 novembreesimo: McClellan aveva piazzato il suo esercito a meno di dieci miglia dall'esercito di Lee. La forza di Lee fu divisa in due e McClellan era fiducioso di poter subire un colpo mortale contro la Confederazione. Tuttavia, mentre stava finalizzando il suo piano di attacco, ricevette due messaggi.

Il primo affermava: “Per ordine del presidente degli Stati Uniti, è stato ordinato che il maggiore generale McClellan fosse sollevato dal comando dell'esercito del Potomac e che il maggiore generale Burnside prendesse il comando dell'esercito. Per ordine del Segretario alla Guerra. "

Il secondo del generale Halleck affermava: “Generale; al ricevimento dell'ordine del Presidente, inviato con il presente documento, consegnerai immediatamente il tuo comando al maggiore generale Burnside e riparerai a Trenton, nel New Jersey, riferendo del tuo arrivo in quel luogo, tramite telegrafo, per ulteriori ordini. "

8 novembreesimo: Anche il generale Butler fu sollevato dal suo comando di New Orleans. Il generale Banks lo ha sostituito. Nessuno era abbastanza sicuro del motivo per cui Butler fu sostituito, ma si ritiene che la gerarchia politica nella capitale credesse che stesse usando il suo comando per aumentare la propria ricchezza.

9 novembreesimo: Il generale Burnside prese ufficialmente il controllo dell'esercito del Potomac. McClellan è partito il giorno seguente.

11 novembreesimo: Burnside ha immediatamente cambiato il piano di attacco di McClellan. Credeva che catturare Richmond fosse più importante che affrontare l'esercito di Lee. Burnside quindi ordinò l'Esercito del Potomac a Richmond via Fredericksburg. Probabilmente perse la migliore opportunità che il Nord ebbe di infliggere un colpo mortale al Sud, non riuscendo a sfruttare l'esercito di Lee che era ancora sparso in due.

14 novembreesimo: Burnside ha annunciato di aver riorganizzato l'Armata del Potomac in tre "Grandi Divisioni". A ciascuna divisione fu assegnato il proprio comandante e il compito di difendere i fianchi sinistro o destro o il centro della forza di Burnside.

15 novembreesimo: L'Esercito del Potomac recentemente riorganizzato iniziò la sua marcia su Fredericksburg. L'esercito si allontanò da dove Lee aveva basato il suo esercito. C'era la logica nella strategia di Burnside. Marciando su Fredericksburg, il suo esercito era ancora abbastanza vicino a Washington DC per proteggere la capitale. Poteva anche usare il fiume Potomac per portare rifornimenti ai suoi uomini attraverso Acquia Creek. Richmond era anche a soli 75 miglia da Fredericksburg.

17 novembreesimo: Un'avanzata forza degli uomini di Burnside raggiunse la periferia di Fredericksburg ma non poté attraversare il fiume Rappahannock per raggiungere la città perché non avevano pontoni con loro. Gli unionisti affrontarono rapidamente un breve bombardamento di artiglieria confederata, che indicava loro che la città era mal difesa. Tuttavia, Burnside aveva ordinato che nessuna unità unionista potesse entrare a Fredericksburg fino a quando non fossero state stabilite linee di comunicazione adeguate. Ciò diede a Lee l'opportunità e il tempo di inviare due divisioni in città.

20 novembreesimo: Il generale Lee è arrivato a Fredericksburg.

21 novembrest: Burnside ha invitato il sindaco a arrendersi a Fredericksburg. Questo fu rifiutato e non combattenti furono inviati dalla città.

23 novembrerd: Le attrezzature ponte sono finalmente arrivate a Fredericksburg per consentire al Nord di attraversare il fiume Rappahannock ma nel corso di cinque giorni, le forze confederate nella città avevano fatto molto per fortificarlo. Qualsiasi tentativo di attraversamento sarebbe irto di difficoltà.

27 novembreesimo: Il presidente Lincoln ha visitato Burnside nel suo quartier generale. Mentre Lincoln era disperato per la mancanza di urgenza di McClellan, espresse le sue riserve a Burnside sul desiderio del suo comandante di lanciare un attacco contro un nemico ben scavato mentre doveva attraversare un fiume. Tuttavia, Burnside non era disposto a cambiare il suo piano.

30 novembreesimo: 'Stonewall' Jackson è arrivato con i suoi uomini a Fredericksburg portando il numero totale di soldati confederati in città a 80.000.


Guarda il video: Ribellione. Resistenze alla guerra: disertori e folli (Gennaio 2022).