Podcast di storia

B-25B nordamericano: il miglior piano

B-25B nordamericano: il miglior piano


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

B-25B nordamericano: il miglior piano

Pianta dall'alto di un B-25B nordamericano che mostra la doppia coda e la torretta.


Il nordamericano B-25 Mitchell

* La North American Aviation contribuì alla causa degli Alleati con tre grandi velivoli durante la seconda guerra mondiale: l'addestratore "AT-6 Texan", il caccia "P-51 Mustang" e il bombardiere medio "B-25 Mitchell". Mentre il Mustang è chiaramente il più famoso dei tre, il Mitchell era probabilmente l'aereo più importante della sua stessa classe, costruito in grandi quantità e dimostrando il suo valore sia nel Pacifico che nei teatri di guerra europei. In particolare, il Mitchell diede all'America una delle sue prime vittorie durante i giorni bui dell'inizio del 1942, quando i predoni di Jimmy Doolittle invasero il Giappone per umiliare il nemico. Questo documento fornisce una descrizione e la storia del Mitchell.


Informazioni su atcDave

29 risposte a B-25B Mitchell nordamericano

Grazie per averlo condiviso. Era un meraviglioso resoconto di quella che direi essere la missione più coraggiosa degli americani nella guerra del Pacifico, se non l'intera guerra. Ho sempre pensato che ci sarebbe stata una cena ogni cinque anni per i predoni Doolittle e i Dambuster. Avrebbero avuto molto di cui parlare!

Sicuramente sono tipi di missioni molto simili!

Ben fatto Dave, sia il post che il modello! Spero di fare un Dolittle Raider io stesso ad un certo punto, alcuni degli aerei avevano ancora segni di wargame sbiaditi che sarebbero un dettaglio insolito.

Sì, l'ho visto, mezzo cancellato dai segni. Sarebbe una build molto interessante!

Se ricordo bene, c'è stato un caso in cui un B29 è atterrato anche in territorio sovietico. L'equipaggio divenne "prigionieri di guerra" e il primo bombardiere pesante sovietico aveva una notevole somiglianza con un B29.

Sì, il Tu-4 era quasi una copia carbone del B-29.
Situazione molto simile con il B-25 che hanno ottenuto. L'equipaggio è stato trattato come prigioniero di guerra VIP per diversi mesi, quindi ha avuto l'opportunità di "scappare" dagli americani (o dagli inglesi? È passato un po' di tempo dall'ultima volta che ho letto la storia!) in Iran, credo. Ma l'aereo era considerato "Lend-Lease". Sebbene a differenza del B-29, i sovietici furono in realtà dei B-25 presi in prestito più tardi durante la guerra e non sentirono mai il bisogno di creare la propria copia.

Non ricordo dove l'ho letto, ma a quanto pare il B29 era stato progettato per avere qualche caratteristica o pezzo di equipaggiamento che è stato cancellato molto tardi nel processo di pre-produzione, ma non hanno voluto ritardare ulteriormente, quindi hanno lasciato la staffa di montaggio ormai inutile nei piani. Qualcuno che ha familiarità con il B29 che ha visto un Tu-4 ha detto che l'inutile staffa di montaggio è stata fedelmente riprodotta nel Tu-4.

È divertente!
Penso che alcune parti (forse il carrello di atterraggio? Qualcosa di comune con il 377 Stratocruiser) siano state acquistate di nascosto tramite fornitori di parti commerciali.

Il raid era una missione incredibile da intraprendere, e contro così tante probabilità. Mi piace come nelle istruzioni si prenda nota della chiusura del sedile del water in caso di visita di WAAF! Grande modello Dave.

Grazie AT! Sì, non capita spesso di farti una bella risata dalle istruzioni del kit.

È stato sicuramente un tratto straordinario di una missione.

Post molto interessante, Dave. Ho appena visto “Midway” sulla sua forza. Ha fatto la solita cosa da wargamer di saltare i pezzi noiosi tra la trama narrativa e le scene di battaglia.

HAH, eccellente. C'è un bel filmato in questo. Ma è un tale miscuglio che penso distragga dalla narrazione. E non farmi iniziare con i "caratteri compositi"…

So che il nuovo film attira molto calore (notare che ho resistito a dire "antiproiettile"!) per la CG, ma onestamente penso che racconti una storia molto migliore. Onestamente amo la modellazione 3D, e a parte ovviamente non creare modelli di certi tipi (Wildcat, Buffalo, Avenger, Catalina, Flying Fortress, pochi altri) è stato molto più facile per me sospendere l'incredulità. E NESSUN personaggio di fantasia. Forse dovrei pubblicare un post di tutto ciò che ho trovato sbagliato in esso e del motivo per cui mi è ancora piaciuto!
Ma il vecchio "Midway" mi fa ridere quando vedi un decollo su un Avenger, un volo su un Vindicator, un attacco su un Helldiver, atterra su un Hellcat. Anche se gran parte di quel filmato è divertente da guardare puramente fine a se stesso.

Ne abbiamo parlato riguardo a “The Battle of the Bulge” e alla necessità di concedere una licenza in un'area (autenticità dei carri armati) per consentire qualcos'altro (epica battaglia di carri armati) in un'altra. Concesso questo riguardava molto di più la disponibilità di filmati d'archivio che qualsiasi visione creativa. Infatti ho guardato Tora! Tora! Tora! quasi consecutivamente con il vecchio Midway, ed è stato un po' tramortito dalla differenza di qualità. È stato incredibile quanti filmati del primo sono finiti nel secondo.

Sì, penso che Tora!Tora!Tora! È un film di gran lunga migliore. I realizzatori si sono accontentati di lasciare che la storia raccontasse la propria storia (narrativa accurata, nessun personaggio di fantasia) e non hanno badato a spese per creare le scene di cui avevano bisogno. Ci sono ancora alcune limitazioni basate su ciò che era fisicamente disponibile per loro, e stranamente il cast ha più di 10 anni in più (?) Per le loro parti, ma a conti fatti penso che sia un film eccellente.

E stranamente penso che mi piaccia ancora quella Midway più della nuova versione.

ahah! No, non è una possibilità. Quello nuovo è molto meglio.

Ora Tora! Tora! Tora! è un classico. Film eccezionale. Ma 1976 Midway, non così tanto…

Eh, forse avrò bisogno di guardare di nuovo, ma la mia impressione generale del nuovo è che fosse prevedibile e si affidasse troppo alla CGI rispetto alla narrazione originale (pur ammettendo che puoi fare solo così tanta narrazione originale in un Dramma).

Sì, senza dubbio, se fosse troppo imprevedibile sarebbe una brutta storia!
Ho adorato la computer grafica, sembrava che l'avessero portata in vita. Interi squadroni di aerei che non esistono più! Semplicemente fantastico.
Senza dubbio si sono presi delle libertà, a volte le cose erano troppo vicine. Gli aerei che volavano tra le navi nella fila delle corazzate erano un po' troppi. E l'AAA giapponese è stato in realtà piuttosto negativo durante la guerra, forse ha abbattuto tre aerei il 4 giugno (penso che una volta ne abbiamo visti 5 cadere in un colpo solo!).
Quello che volevo di più erano PI modelli 3D. Come se la Yamato fosse l'unica corazzata giapponese che hanno fatto, quindi ne abbiamo viste troppe contemporaneamente. E facevano solo portaerei della classe Yorktown, quindi quando la Lexington stava affondando l'hanno animata come una Yorktown. Voglio dire, ho capito che Yorktown, Enterprise e Hornet erano la classe di Yorktown e hanno ottenuto il 95% del tempo sullo schermo. E la star del film, l'SBD, ha subito alcuni cambiamenti di marcatura e equipaggiamento nei sei mesi coperti che li hanno appena mostrati come nella Battaglia di Midway dall'inizio alla fine. Molte altre cose del genere. Ma ovviamente questo tipo di modellazione è davvero agli inizi. Se riprovano tra altri 43 anni, immagina quanto potrebbe essere coinvolgente!
Penso che stiano lavorando a un altro per The Battle of the Philippine Sea?! Molto entusiasta di vedere come sarà!

Sta uscendo Greyhound, tutto CGI. Questi semplicemente non esistono più. La battaglia del Mare delle Filippine sarebbe buona, ma mi piacerebbe vedere la USS Samuel B. Roberts all'isola di Savo. Spero di aver azzeccato i nomi.

Oh sì, potrebbe essere seriamente interessante!

Beh, ho dato una seconda occhiata al nuovo Midway. Hai ragione, è un film migliore di quello che gli ho dato il merito di essere. Parte di ciò a cui stavo reagendo, credo. è così che ha preso in prestito così tanto dall'originale che non era strettamente storico. Anche l'intero segmento di Doolittle in Cina sembra un po' fuori luogo, anche se capisco che stavano cercando di espandere la portata di questo, ma è arrivato al costo di ridurre il tempo di battaglia effettivo a molto meno di quanto pensassi avrebbe dovuto stato.

Sono anche infastidito da alcune delle stesse cose che fai, come la tattica principale per i giapponesi è una corsa di personale di basso livello tra le navi, ecc. Sono anche infastidito dalla loro totale indifferenza nel rappresentare i militari in un senso realistico. Non prestano assolutamente attenzione ai protocolli militari come il saluto, le coperture, ecc. Quando entri nella stanza del pilota e metà indossano coperture e l'altra metà no, beh, la metà si sbaglia a prescindere.

Sono contento che tu gli abbia dato un'altra possibilità E che ti sia piaciuto di più!
Penso che, come un film di Hollywood, ci saranno delle carenze, qualunque cosa accada. Sono stato anche un po' deluso dal fatto che abbiano raccontato oltre sei mesi di storia, riducendo il tempo per l'evento intitolato. Il film è stata davvero la storia dell'Enterprise per sei mesi.
Ma dato quanto dolorosamente la maggior parte delle persone sappia ancora della storia, forse è meglio stabilire un contesto. L'ho visto per la prima volta con mia moglie e un'altra coppia. Sono stato MOLTO soddisfatto in seguito di quanta comprensione di quello che è successo sembravano ricavarne tutti. Anche se sono rimasti scioccati quando ho detto che Dick Best ha vissuto altri 60 anni, alla fine sembrava essere in pessime condizioni di salute (lo era, i suoi polmoni erano stati gravemente danneggiati da un serbatoio di ossigeno difettoso) e non ha mai più volato, ma dopo diversi anni ha recuperato abbastanza bene.
Per quanto riguarda il raid di Doolittle, sono per lo più d'accordo. Ma ancora una volta, ha contribuito a stabilire il contesto. Credo che una delle società di produzione coinvolte fosse cinese, e questo probabilmente significa che il mercato cinese è stato preso in considerazione. Quindi il raid di Doolittle è la tangente più rilevante che riguarderebbe la Cina. È stato un grosso problema nella corsa a Midway.

Il decoro militare è una cosa divertente. È probabilmente il più estraneo ai registi di qualsiasi aspetto della storia. Soprattutto perché la maggior parte delle parti coinvolte nel film erano militari di carriera. I militari di leva, gli arruolamenti in tempo di guerra e gli ufficiali di riserva erano ancora per lo più “in cantiere”, la Midway era combattuta da professionisti (per lo più, l'Hornet come nuova nave, aveva tempi più brevi rispetto all'Enterprise o alla Yorktown).
Ero anche leggermente infastidito da quanto fossero vaghi gli effettivi LAVORI dei personaggi in primo piano. Non credo che abbiamo mai incontrato il comandante del gruppo aereo originale sull'Enterprise (il comandante Young) che ha guidato il VB-6 a Pearl Harbor il 7 dicembre e nei raid di Marshall. Wade McClusky è stato presentato subito, anche se era al comando dello squadrone di caccia fino a poco prima dell'incursione di Doolittle. Mi è piaciuto che sia stato preso in giro per il fatto di essere in grado di pilotare un Dauntless. Ovviamente come professionista di carriera aveva sicuramente pilotato tutto a bordo, ma era principalmente un pilota di caccia fino a Midway. Ma tutti questi dettagli andrebbero completamente persi per la maggior parte degli spettatori. Soprattutto perché non hanno modellato affatto i Wildcats.
Credo che Dick Best abbia iniziato la guerra come Operations Officer (terzo in comando) di Bombing 6 (non sono sicuro del motivo per cui il film lo avesse in Scouting 6 all'inizio?), È passato a XO abbastanza rapidamente ed è diventato CO poco prima della battaglia. A livello pratico non c'era differenza tra il modo in cui lo squadrone di bombardamento e lo squadrone di ricognizione operavano su una portaerei statunitense, ed è certamente possibile che ci siano incongruenze nei registri su quale squadrone fosse assegnato. Gli squadroni di bombardamento e di ricognizione hanno volato con la stessa attrezzatura, hanno avuto lo stesso addestramento e hanno persino volato missioni miste abbastanza regolarmente, ma i realizzatori del film non hanno chiarito nulla di tutto ciò. Forse loro stessi non hanno capito che a bordo c'erano due diversi squadroni di Dauntless? Come ho detto, è PRATICAMENTE una questione banale, ma mi è sembrata sfocata nel film.
In una nota simile, non *penso* che Lindsey sia stato il comandante della squadriglia Torpedo per l'intero periodo coperto, ma è stato l'unico che abbiamo incontrato.

Queste sono per lo più il genere di cose che mi aspetto di confondere in un film (di quanti personaggi secondari abbiamo bisogno?!). Lo vedo come una vittoria così grande che questo film è stato persino realizzato e che ha presentato abbastanza bene il flusso degli eventi. Mi sembra divertente però che i critici professionisti siano stati piuttosto severi, ma la valutazione degli spettatori su Rotten Tomatoes è piuttosto buona. Non sono sorpreso che i tipi di film professionali semplicemente non capiscano, ma gli spettatori che hanno effettivamente visto il film lo hanno fatto.

Di recente ho appreso che questo non era in realtà il debutto in combattimento del tipo, anche se spesso appare sulla stampa in questo modo. Nel marzo del 1942 il 3rd Bomb Group si schierò a Port Moresby con l'A-24 Banshees. Ma non c'erano abbastanza A-24 per l'intero gruppo. Quindi 12 B-25 furono presi da uno squadrone olandese (addestramento in Australia, ma in un limbo amministrativo dalla caduta delle Indie Orientali Olandesi) e assegnati al 13° Bomb Squadron del 3° Bomb Group (diverse fonti dicono che questo “riassegnazione” era quello di coprire il furto totale di quegli aerei da parte dei piloti americani). Il 13° Bomb Squadron ha compiuto la sua prima missione con i Mitchell trafugati il ​​6 aprile. Mi piace quando la realtà suona davvero come un brutto programma televisivo.

Interessante, non l'ho mai saputo. La mia ipotesi sarebbe che qualsiasi resistenza olandese fosse per lo più pro-forma. Il fatto che fossero in Australia li ha praticamente liberati dai guai. Non è che gli australiani gli avrebbero permesso di prendere i loro aerei e tornare a casa

Peggio per gli olandesi, non avevano una casa dove andare! So che alla fine hanno aiutato con le pattuglie e avevano diversi squadroni di Catalina. Ma non *penso* che abbiano mai volato in missioni di combattimento deliberate dopo la caduta del DEI a marzo.

Bene, la mia ipotesi è che all'epoca gli olandesi non avessero un governo indipendente riconosciuto e nessuna catena di comando, quindi piuttosto che lasciare che una dozzina di B25 di un fornaio resti inattivo, portali a qualcuno che può metterli in uso…

Avevano un governo in esilio riconosciuto a Londra. E i B-25 sono stati dati in prestito a loro proprio prima del crollo, 40+ di loro. Quindi non sono stati lasciati completamente alti e asciutti comunque.
Ma credo che il loro comando militare abbia accettato di separarsi dal 12 dopo che il 13 BS era già decollato con gli aerei… nel cuore della notte. Come un episodio di Hogan's Heroes o Operation Peticoat!

Buon punto, nel 󈧮 quasi tutte le nazioni conquistate avevano governi in esilio.

Immagino che dovremo solo vedere i piloti americani come uomini del repo che hanno saltato la pistola.


B-25B nordamericano: piano superiore - Storia

Questa è la seconda parte di uno sguardo in due parti al bombardiere B-25 Mitchell, che opera come warbird e si trova nei musei. La prima parte è stata pubblicata su queste pagine all'inizio di questa settimana.

Il B-25 Mitchell è ben ricordato come il tipo di bombardiere dell'U.S. Army Air Corps lanciato dall'U.S.S. Hornet contro più bersagli giapponesi nel 1942. I 16 bombardieri medi B-25B del Doolittle Raid sono tutti schiantati con la forza e sono atterrati in Cina o in Russia, ma hanno dato un enorme sostegno morale agli Stati Uniti.

Più tardi nella guerra, il B-25 fu utilizzato in ogni teatro del conflitto: Pacifico, Atlantico, Europa, Africa e Cina-Birmania. Ha svolto molti compiti: bombardamento, mitragliamento, ricognizione fotografica, bombardiere antisommergibile e trasporto VIP.

Dopo la guerra, i B-25 hanno lavorato come addestratori di navigazione, trasporti plurimotore di squadroni, addestratori e valuta del personale "8220hacks". Molti sono stati assegnati a unità della Guardia Nazionale Aerea di nuova formazione. Il primo volo di un B-25 avvenne il 19 agosto 1940 e l'ultimo USAF VB-25J (trasporto VIP) fu ritirato nel maggio 1960.

Era un grande aereo, con una lunghezza di 53 piedi e un'apertura alare di oltre 67 piedi. Alimentato da una coppia di motori radiali Wright Cyclone, poteva raggiungere i 300 miglia orarie e aveva un'autonomia di circa 3.000 miglia (a seconda del carico dell'arma). Normalmente, veniva trasportato un equipaggio di cinque persone. Sono state prodotte oltre 9.800 di tutte le versioni della cellula.

Questo TB-25N è dipinto come un B-25B usato durante il raid di Doolittle. In realtà, è l'ultima cellula attiva dell'USAF B-25 che è stata ritirata nel 1960, ora all'USAF Armament Museum a Eglin AFB, Florida.

Ecco alcune foto di alcuni dei collaboratori del nostro team: Scott Jankowski, Mike Colaner, Shawn Byers, Scott Zeno, Corey Beitler e Ken Kula.


Foto della guerra mondiale

B-25H a Liangshan, Cina 1945 B-25J 44-30934 “Betty’s Dream”, Nose Art Bat Outa Hell Ie Shima 499th Bomb Squadron 345th BG 1945. B-25 Mitchell Gunship Pacific Bombardiere B-25 Mitchell danneggiato
B-25 Mitchell Bombardiere ed equipaggio B-25J 43-27636 “Ave Maria” della 447a BS, 321a BG, Corsica. Capitano pilota W.E. Marchant North American B-25 Mitchell “The Sad Sack” North American B-25 Mitchell parcheggiato su Pacific Airfield
B-25D “Lucky Bat” 41-30058 di 499th BS, 345th Bomb Group B-25 Mitchell nordamericano durante il volo di prova B-25J Mitchell Strafer & #8220Nasty Nancy & #8221 arte del naso North American B-25 Mitchell Gunship Skull Nose Art PTO
B-25 Mitchell Bomber “Baby Blue Eyes” Bombardiere Mitchell P-38 e B-25 North American B-25 Mitchell PTO Naso Mitchell blu navy PBJ-1H B-25H
B-25 Mitchell parcheggiato sulla pista di atterraggio del Pacifico Bombardieri B-25 Bat Outa Hell della Nuova Guinea diretti a colpire il 1944 B-25G nordamericano Mitchell 42-64853 B-25 Mitchell relitto pacifico
Bombardiere nordamericano B-25C 61 in volo durante la seconda guerra mondiale B-25 Mitchell Strafer Bats Outta Hell 345th BG B-25H Mitchell Gunship del 38th BG 823rd BS PTO B-25J nordamericano Mitchell Alaska
P-51D Mustang del 325th FG che scorta un 12th AF B-25J 340 BG sull'Italia durante il 1945 Bombardieri PBJ Mitchell in un pesante fuoco antiaereo su Rabaul 1944 North American B-25 Mitchell Eager Wolves 1944 B-25J Mitchell del 77th BS attaccato da un caccia giapponese
Bombardiere B-25 Mitchell in volo sopra la giungla durante la seconda guerra mondiale B-25 Mitchell del 345th Bomb Group Air Apache Bats Outa Hell Nose Art B-25 Mitchell Bomber “The Vigorous Virgin” Naso Art RAF B-25 Mitchell in arrivo per l'atterraggio 1944
Bombardieri B-25 Mitchell della 12a formazione BG, Tunisia 1943 Vista frontale del B-25 Mitchell nordamericano Bombardiere d'attacco nordamericano B-25 “Darlin” naso art Bombardiere nordamericano B-25D Mitchell del 340 BG 488 BS, 8E
Equipaggio posato dal loro B-25 Mitchell B-25J Mitchell aereo Alexai Point Attu 77th BS 1944 AT-24 Trainer avanzato B-25 42-87294 B-25D 41-29737 “Twenty Or Nothing” del 38th Bombardment Group
PBJ-1H pronto per il lancio con catapulta dalla USS Shangri-La (CV-38), novembre 1944 B-25 Mitchell del 42° Bomb Group raid a bassa quota su Balikpapan 1945 B-25J Mitchell in volo Attu Alaska, 77th BS 28th BG, 1944 43-36135 B-25 Mitchell Strafer Weezie del 41° Gruppo Bombardieri, 1945
B-25 Mitchell Shock Job Nose Art B-25D 41-30164 “Doodle Jr.” e Piloti di pipistrelli Outa Hell 499th BS, 345th BG North American B-25D Mitchell del 12th BG Earthquakers naso arte Bombardiere B-25C Mitchell in Nord Africa
B-25D Mitchell Bomber naso Art Rosie Tagliaerba North American B-25 Attack Bomber B-25J Mitchell Battlin Betty Nose Art B-25 Mitchell del 90 ° BS Mortimer naso arte Kill Marks New Guinea Pacific
B-25 Mitchell del 38th Bomb Group, 71st BS 1943 Nuova Guinea B-25 Mitchell Fat Cat naso arte B-25J Mitchell 340 BG 489 BS decollo dalla pista di atterraggio Bombardiere nordamericano B-25D Mitchell 51
B-25 Mitchell del 38th Bomb Group Hardships 2nd nose art B-25 Mitchells diretto al raid su Rabaul 1944 Bombardiere medio nordamericano B-25 Mitchell B-25D 41-30164 “Doodle Jr.” e Piloti di pipistrelli Outa Hell 499th BS, 345th BG Nuova Guinea
B-25D 41-30163 Butch del 345th Bombardment Group, 501st Bombardment Squadron B-25D Mitchell 41-30592 del 345th BG, 500th Bombardment Squadron, Spitfire messicano di Nose Art Equipaggio posto dal loro B-25 Mitchell B-25J 43-36198 & #8220Pretty Pat” arte del naso, 345th Bomb Group. 499 BS
B-25C Mitchell 41-12464 “The Nip Clipper” del 13th Bomb Squadron Bombardiere d'attacco nordamericano B-25 Mitchell B-25D del 340° BG, 486° BS MTO Nord America B-25D Mitchell 41-30818
B-25H Mitchell del 341° Bomb Group B-25 6 ​​foto di gruppo The Hawkeye Express naso art B-25J Mitchell 𔄙 For The Gipper” 42nd Bomb Group B-25 Mitchell Bomber DOLCE ELOISE naso arte
11th Air Force B-25 saltare bombardamento 1945 2 B-25J Mitchell Gunships 345th Bomb Group “Air Apache” B-25D 41-30055 “Rita’s Wagon” 345th Bomb Group, 500th BS "Air Apache" Settembre 1944 B-25 Bombardiere “SMOKO” naso art
B-25J Mitchell Gunship Bombardieri B-25 sorvolano la Birmania aprile 1944 Vesuvio e B-25C Mitchell del 321° BG, 22 marzo 1944 11th Air Force B-25 salta bombardamento 1945
Bombardieri e navi B-25 marzo 1944 Bombardiere nordamericano B-25C-5 Mitchell in volo 42-53387 Cannoni B-25J Mitchell Gunship Bombardiere d'attacco B-25 FRISKY FRISCO
Trattore Cletrac M2 e PBJ Mitchell del VMB-611 1 ° Air Force B-25 saltare bombardamento 1945 3 B-25 drop parafrag Dagua Nuova Guinea febbraio 1944 B-25 Mitchell nordamericano
B-25 Mitchell dell'81° BS 12° BG nel deserto africano B-25 Mitchell bombardiere bocca di squalo 1944 5th Air Force B-25 Mitragliamento Ki-43 Hayabusa Clark Field 1945 341° Bomb Group B-25H Mitchell con cannone da 75 mm Tengchung Cina 1944
B-25 nordamericano in volo B-25 Mitchell “Scat” 5th Air Force in Australia 1943 1 ° Air Force B-25 Skip Bombing Raid 1945 5 A-20 distrugge il petrolio giapponese Indie Orientali 1944
1 ° Air Force B-25 Skip Bombing Raid 1945 4 13th Air Force B-26 e B-25 42-53435 dopo la collisione Nuova Caledonia SWPA 1943 B-25 Mitchell “Tug o war” arte del naso B-25D 41-29727 “Runt Roost” del 3° Gruppo Bombardamento, 90th BS con bocca di squalo
B-25J Mitchell Gunships della 500th BS, 345th BG “Air Apache” B-25 41-12905 del 38th Bomb Group, 405th BS 1942. “Tokyo Sleeper” arte del naso Bombardiere nordamericano B-25 Mitchell B-25C Mitchell “Pappy’s Follia” del 3° Gruppo Bombe 41-12437
B-25H Mitchell con cannone da 75mm per attacco al suolo CBI B-25 Aviosuperficie Foggia Comp Italy B-25H Cannoniera Mitchell del 12° BG 13 Bombardiere B-25 Gunship Cina 1944
B-25J 43-28012 𔄙 Per The Gipper” del 42nd Bomb Group B-25 Mitchell del 38th Bomb Group 1942 𔄙/2 lb Mary” arte del naso B-25 Mitchell 6° gruppo fotografico “The Hawkeye Express” arte del naso Filippine Bombardieri nordamericani B-25C-5 Mitchell in formazione di volo 42-53400
North American B-25H-1 Mitchell del 12th BG 82nd BS, 43-4208, Vikin's Vicious Virgin Nose Art cannone CBI B-25 del 341 Bomb Group, “Texas Tornado II” nose art CBI Bombardiere nordamericano B-25 Mitchell CBI B-25’s Mitchell del 447th BS 321st BG in rotta per bombardare Montecassino marzo 1944. Eruzione del vulcano Vesuvio sullo sfondo.
B-25J Gunship 43-36020 “Reina del Pacifico” del 345th Bomb Group, 501st Bomb Squadron B-25J Mitchell 12° AF sull'Italia North American B-25D-10 Mitchell “Brooklyn Dodger” Naso Art 41-30336 Nuova Guinea B-25 Gunship attacco convoglio giapponese Kavieng Nuova Irlanda 1944
B-25H Gunship Mitchell, 1st Air Commando Group, CBI 1944 Bombardieri B-25 distruggono il deposito di rifornimento tedesco North American B-25J-15 Mitchell del 310th BG, 42-28929 43-4015 12AF sopra l'Italia B-25 bombardiere Mitchell “SMOKY” arte del naso
B-25 Mitchell del 38th Bomb Group 1942 “Fuorilegge” arte del naso B-25C-5 Mitchell del 310th BG, 380th BS, 12AF, “Worth Fighting For”, 42-53451 sull'Italia B-25 Mitchell USS Hornet 1942 B-25 Mitchell del 341 Bomb Group
B-25D 41-30183 “Lucky Star” del 38th Bomb Group 1943 Bombardiere B-25 C Mitchell WHODUNIT IL 2ND B-25 Mitchell del 341 Bomb Group “Flagship Skull and Wings” B-25 Gunship del 341° Bomb Group con Sharks Mouth China 1944
Mitchell nordamericano B-25J-1-NC del 488th BS 340th BG, 8B 43-3990 12AF sopra l'Italia Bombardiere B-25 J Mitchell Gunship ASPIRIN B-25J Mitchell del 488° BS, 340° BG Aviosuperficie di Foggia Comp Italia 1944 B-25J Sheridan del 341° Bomb Group, 491° Squadrone CBI
B-25 Mitchell Bomber SASSY SAL B-25 Mitchell catena di montaggio B-25 Mitchell All Alone And Lonely Nose Art B-25J Sheridan del 341° Gruppo Bombardieri, 491° Squadrone
B-25 Mitchell della 823a BS, 38a BG Okinawa 1945 B-25 Mitchell del 38th Bomb Group 1942 naso art B-25 Mitchell #70 del 341° Bomb Group ed equipaggio, CBI North American B-25J-10-NC Mitchell “Angel of Mercy” 43-35982 del 310th BG, 381st BS, 12AF, Fano Airfield Italia 1945

Varianti e serial

NA-40 (X14221)

Bombardiere a cinque posti bimotore per soddisfare i requisiti USAAC del 1938 per i bombardieri d'attacco. NA-40 era il predecessore diretto del B-25. Originariamente alimentato da due radiali Pratt & Whitney R-1830-56C3G da 1.100 CV (820 kW). Volò per la prima volta il 29 gennaio 1939 ma si dimostrò poco potente e difficile da manovrare, aggravato da problemi al motore e sbalzo di coda.

NA-40B

L'NA-40B (noto anche come NA-40-2) era una modifica del prototipo NA-40 con due radiali Wright R-2600-A71-3 da 1.600 CV (1.193 kW) e alcune piccole modifiche aerodinamiche. Volò per la prima volta in forma rivista il 1 marzo 1939. Il bombardiere fece un atterraggio di fortuna mentre veniva pilotato su un singolo motore.

B-25 (serie 40-2165 – 40-2188)

Il progetto dell'NA-62 fu approvato nel settembre 1939 e il primo flusso di B-25 il 19 agosto 1940. La versione di produzione iniziale era alimentata da 1.350 CV (1.007 kW) R-2600-9 2000-9 14 cilindri motori radiali, ciascuno azionato da un'elica Hamilton-Standard, con un diametro di 3,84 m (12 piedi e 7 pollici). I primi nove velivoli furono costruiti con un angolo diedro costante, ma dal decimo velivolo fuori dalla linea di produzione le ali esterne furono riattrezzate per dare la caratteristica disposizione ad "ala di gabbiano". I primi 24 B-25 costruiti furono consegnati all'USAAC nel febbraio 1941. Il 17th Bomb Group a McChord Field, Washington, fu la prima unità ad entrare in funzione con Mitchells.

B-25A (serie 40-2189 – 40-2228)

Simile al B-25 tranne per il fatto che furono aggiunti serbatoi di carburante autosigillanti nella sezione anteriore delle ali e armature (⅜ in /9,5 mm) per l'equipaggio. I motori erano gli stessi Wright R-2600-9 montati sul B-25. Prima versione del Mitchell modificata per renderlo pronto per il combattimento. Il primo di 40 B-25A fece il suo primo volo il 25 febbraio 1941.

B-25B, Mitchell Mk I (serie 40-229 – 40-2348)

Questo modello aveva un armamento completamente rivisto. Il cannone anteriore è rimasto, ma i cannoni centrali e di coda sono stati sostituiti da due torrette Bendix ad azionamento elettrico ciascuna con due .50 cal. (12,7 mm) mitragliatrici (torretta superiore Bendix A4 e torretta inferiore A5). La torretta inferiore era retrattile e controllata a distanza. La torretta inferiore veniva spesso rimossa già in servizio. L'ex postazione di coda divenne un posto di osservazione prono. Il B-25B ha preso parte ad uno dei bombardamenti più famosi della Seconda Guerra Mondiale. L'operazione, ufficialmente conosciuta come Tokyo Raid, è stata più comunemente chiamata "Doolittle Raid" dopo il suo
capo, il tenente colonnello Doolittle.

B-25C, Mitchell Mk II, (NA-82)

Il B-25C è stato poco cambiato dal B-25B: pilota automatico, nuovi propulsori R-2600-13, equipaggiamento antighiaccio e antighiaccio aggiunti, astrodome del navigatore aggiunto l'armamento del muso è stato aumentato a due macchine da 0,50 pollici/ 12,7 mm pistole, una fissa e una flessibile. L'intervallo era
sollevato attraverso l'aggiunta di un serbatoio del carburante autosigillante da 152 galloni in ogni ala. I velivoli di produzione successiva furono ulteriormente rivisti con un sistema di scarico modificato, un riscaldatore in cabina, la predisposizione per un serbatoio del carburante nel vano bombe e bombe sotto l'ala e rastrelliere per siluri. Il modello B-25C è stata la prima versione Mitchell prodotta in serie. Il B-25C è stato costruito nello stabilimento di Inglewood, in California.
Seriali:
C: 41-12434 – 41-13038
C-1: 41-13039 – 41-13296
C-5: 42-53332 – 42-53493
C-10: 42-32233 – 42-32382
C-15: 42-32383, 42-32389-42-32532
C-20: 42-64502 – 42-64701
C-25: 42-64702 – 42-64801

B-25D, Mitchell Mk II, (NA-87)

Identico al B-25C, costruito nello stabilimento di Kansas City.
Seriali:
D: 41-29648 – 41-29847
D-1: 41-29848 – 41-29947
D-5: 41-29947 – 41-30172
D-10: 41-30173 – 41-30352
D-15: 41-30353 – 41-30532
D-20: 41-30533 – 41-30847, 42-87113 – 42-87137
D-25: 42-87138 – 42- 87452
D-30: 42-87453 – 42-8761, 43-3280 – 43-3619
D-35: 43-620 – 43-3869

XB-25E

B-25C (42-32281) "Flamin' Maimie" dotato sperimentalmente di apparecchiature antigelo a superficie riscaldata su ali e superfici di coda

XB-25F (NA-94)

Un altro prototipo con nuova attrezzatura elettrica antighiaccio (ex B-25C)

XB-25G (41-13296)

B-25C modificato in cui il muso trasparente è stato sostituito per creare una cannoniera dal muso corto che trasporta due mitragliatrici fisse da 12,7 mm e un cannone M4 da 75 mm caricato manualmente (21 colpi), quindi l'arma più grande mai trasportata su un Bombardiere USAAF (9 ft. 0 in./2,9 m di lunghezza e peso

900 libbre/410 kg). Prototipo volato per la prima volta il 22 ottobre 1942

Il modello di produzione presentava una maggiore corazza e una maggiore riserva di carburante rispetto all'XB-25G. L'equipaggio è ridotto a 5, composto dal pilota (che fa fuoco con l'armamento anteriore e sgancia le bombe o siluri), il 2° pilota, il navigatore, l'artigliere (che presidia la torretta superiore) e l'operatore radio. Anche i B-25G sono stati modificati sul campo per includere altri 2 cannoni calibro .50/12,7 mm nel muso più 4 in blister sulla fusoliera.
Seriali:
G-1: 42-32384 – 42-32388
G-5: 42-64802 – 42-65101
G-10: 42-65102 – 42-65201

45 nuovissimi B-25D modificati per la ricognizione fotografica. Tutti gli armamenti, le armature e l'equipaggiamento da bombardamento sono stati rimossi. Tre telecamere sono state installate nella sezione anteriore del compartimento del naso del bombardiere. Questa disposizione tri-metrogen consisteva in 3 fotocamere K-17 o T-5 da 6 pollici/15 cm disposte per visualizzare direttamente verso il basso e ad angoli obliqui tramite aperture "bug-eye" sui lati sinistro e destro.

Una versione migliorata del B-25G. I cannoni a fuoco avanzato sono aumentati per includere 4 50 cal. mitragliatrici (400 colpi ciascuno) nel muso corazzato e 2 coppie di pod .50 cal./12,7 mm, una coppia su ciascun lato della fusoliera in linea con la cabina di pilotaggio del pilota (400 colpi ciascuno).
Il cannone leggero T13E1 ha sostituito il cannone pesante M4 da 75 mm. La torretta superiore viene spostata in avanti nel tetto del vano del navigatore. Tra le ali e la coda ci sono 2 nuove posizioni in vita, ognuna armata con un cannone calibro 12,7 mm .50. L'attacco di coda dei modelli B-25H e J utilizzava un attacco Bell M-7 per una coppia di mitragliatrici M-2 calibro .50/12,7 mm.
Seriali:
H-1: 43-4105 – 43-4404
H-5: 43-4405 – 43-4704
H-10: 43-4705 – 43-5104

NA-98X “Super Strafer”, seriale 43-4406

B-25H Dotato di motori Pratt & Whitney R-2800-51, ha volato per la prima volta il 31 marzo 1944. Velocità massima 340 mph/547 km/h. L'aereo aveva estremità alari di tipo quadrato con alettoni bilanciati, 30 cm più lunghi e spinner dell'elica. Crash il 24 aprile 1944 per errore del pilota.

B-25J, Mitchell Mk III

Un muso smaltato del tipo B-25C sostituisce il muso corazzato e l'armamento del muso è ridotto a una mitragliatrice fissa e una flessibile da .50 cal./12,7 mm. A poppa del muso l'armamento rimane lo stesso del B-25H L'equipaggio è aumentato a sei per includere un bombardiere. Alcuni con un solido muso da otto pistole. Il B-25J era la variante più prodotta del Mitchell, superando i 4318 bombardieri consegnati dalla North American Aviation.
Seriali:
J-1: 43-3870 – 43-4104, 43-27473 – 43-27792
J-5: 43-27793 – 43-28112
J-10: 43-28113 – 43-28222, 43-35946 – 43-36245
J-15: 44-28711 – 44-29110
J-20: 44-29111 – 44-29910
J-25: 44- 29911 – 44-30910
J-30: 44-30911 – 44-31510, 44-86692 – 44-86891
J-35: 44-86892 – 44-86897, 45-8801 – 45-9242 (45-8900 – 45-9242 non assegnato, produzione terminata)

VB-25J

Mitchell convertiti per l'uso come personale e trasporti VIP

Obsoleti B-25’, velivoli non più considerati idonei alla missione originaria.

Formatori

AT-24A/TB-25D – 60 modifica trainer del B-25D
AT-24B/TB-25G – modifica trainer del B-25G.
AT-24C/TB-25C – modifica trainer del B-25C.
AT-24D/TB-25J – modifica trainer del B-25J.
TB-25K – 117 ex B-25J, addestratore radar per il controllo del fuoco Hughes E1
TB-25L – 90 ex B-25J, conversione pilota-addestratore Hayes dal 1952
TB-25M – 40 ex TB-25L, addestratori per i sistemi radar di controllo del fuoco E-1 ed E-5
TB-25N – 47 ex B-25J, conversione navigatore-trainer Hayes.

PBJ-1C

(BuNo 34998-35047)
Simile al B-25C per la Marina degli Stati Uniti. Spesso dotato di radar di ricerca aereo AN/APS-2 o -3 e sistema di navigazione radio LORAN. Per lo più utilizzato nel ruolo antisommergibile. 50 consegnati.

PBJ-1D

(BuNo 35048-35096 35098-35193 35196-35202)
Simile al B-25D per la Marina e l'USMC, 152 consegnati. Spesso dotato di radar di ricerca aereo e utilizzato nel ruolo antisommergibile.

PBJ-1G

(BuNo 35097 ex 42-65031)
Designazione US Navy e USMC per il B-25G. Solo prove.

PBJ-1H

(BuNo 35250-35297 88872-89071)
Designazione US Navy e USMC per il B-25H, 248 consegnati.
Un PBJ-1H appositamente rinforzato e agganciato è stato utilizzato per il lancio della catapulta e le prove di atterraggio arrestate sulla USS Shangri-la, ma la Marina non ha continuato lo sviluppo.

PBJ-1J

(BuNo 35194-35195 35203-35249 35798-35920 38980-39012 64943-64992)
Designazione della Marina per il B-25J-1 al J-35 con miglioramenti nella radio e altre apparecchiature. Oltre al pacchetto di armamenti standard, l'USMC era spesso dotato di razzi subalari da 5 pollici e radar di ricerca per il ruolo antinave/antisommergibile. La grande testata a razzo Tiny Tim fu utilizzata nel 1945. 255 consegnate.

Seriali della RAF

Mitchell Mk I: FK161 – FK183
Mitchell Mk II: FL164 – FL218, FL671 – FL709, FL851 – FL874, FR141 – FR207, FR 208 – FR209, FR362 – FR384, FR 393 – FR397, FV900- FV939, FV940-FV999, FW100-FW280, HD302-HD345, KL133-KL161, MA956-MA957
Mitchell Mk III: HD346-HD400, KJ561-KJ800, KP308-KP328

Seriali RAAF

Bibliografia e fonti

  • Jerry Scutts: Marine Mitchells nella seconda guerra mondiale
  • Jerry Scutts: PBJ Mitchell Unità della Guerra del Pacifico, Osprey Combat Aircraft 40
  • Ernest R. McDowell: B-25 Mitchell in azione – Squadron/Segnale pubblicazioni 1034 Velivolo n. 34
  • Rene J. Francillon – Unità bombardieri medi USAAF ETO e MTO 1942-45, Osprey Aircam / Airwar 7
  • Charles Mendenhall: Deadly Duo: il B-25 e il B-26 nella seconda guerra mondiale
  • Lou Drendel, Don Greer: Walk Around 12 B-25 Mitchell, Squadron Signal 5512
  • North American B-25 Mitchell, famosi aerei del mondo vecchia serie 58 (giapponese)
  • Roger A. Freeman: North American B-25 Mitchell U.S.A.A.F. 1941-1945, mimetica e marcature n. 22
  • Bert Kinzey: B-25 Mitchell in dettaglio e scala vol. 60, Pubblicazioni di squadroni/segnali
  • Jerry Scutts: North American B-25 Mitchell, Crowood Press
  • Krzysztof Janowicz, Waldemar Pajdosz: B-25 nordamericano Mitchell cz. 1 – 3 , AJ-Press Monografie Lotnicze 78,79,82 (polacco)
  • Manuale di addestramento dei piloti per il bombardiere B-25 Mitchell dell'aeronautica militare degli Stati Uniti
  • Steve Pace: Unità B-25 Mitchell dell'MTO, Osprey Combat Aircraft 32
  • Frederick A. Johnsen: North American B-25 Mitchell – Warbird Tech Volume 12, Specialty Press
  • Manuale temporaneo di istruzioni per il montaggio e la manutenzione degli aerei da bombardamento medio B-25 H-1-NA, North American Aviation Inc
  • William Wolf: North American B-25 Mitchell The Ultimate Look – Dal tavolo da disegno all'arsenale volante, libro di storia militare di Schiffer
  • Norm Avery, John W. Lambert: B-25 Mitchell The Magnificent Medium
  • Alan C. Carey: Bombardieri Leatherneck: Marine Corps B-25/PBJ Mitchell Squadrons in World War II, Schiffer Military History Book
  • Steve Pace: B-25 Mitchell, Warbird History Series
  • Lou Drendel: B-25 Mitchell illustrato
  • Jerry Scutts: B-25 Mitchell in guerra
  • David Doyle: B-25 Mitchell in azione – Squadron/Segnale Pubblicazioni aereo n. 221
  • Kev Darling: B-25 Mitchell nordamericano, Warpaint 73
  • Marek Katarzynski: B-25J “Mitchell” in Combat Over Europe (MTO), Kagero SMI Library 06
  • Phil H. Listemann: Il B-25 nordamericano in servizio RAAF, Allied Wings No. 9
  • Ernest R. McDowell: B.25A/J Mitchell nordamericano negli U.S.A.A.F. – U.S.M.C. – R.A.F. – Francese gratuito – N.E.I.F.F. – K.O.N. Marine & Foreign Service, Osprey Aircam Aviation
  • Edwin Schnepf: The Killer Mitchells: La drammatica vera storia degli alleati - Il bombardiere medio più letale della seconda guerra mondiale – Air Classics Special 3
  • Dana Bell: Air Force Colors Volume 3, Pacific and Home Front 1942-47, Pubblicazioni Squadron/Signal 6152
  • Andre Zbigniewski: 345 BG Vol 1, Kagero Air Miniatures 32
  • Ray Wagner: il nordamericano da B-25A a G Mitchell, numero di profilo dell'aereo 59
  • Nord America: profilo aziendale 1928-1996, profilo aziendale dell'aeroplano

Statistiche del sito:
foto della seconda guerra mondiale: oltre 31500
modelli di aerei: 184
modelli serbatoio: 95
modelli di veicoli: 92
modelli di pistola: 5
unità: 2
navi: 49

Foto della guerra mondiale 2013-2021, contatto: info(at)worldwarphotos.info

Orgogliosamente alimentato da WordPress | Tema: Quintus di Automattic.Informativa sulla privacy e sui cookie

Panoramica sulla privacy

I cookie necessari sono assolutamente essenziali per il corretto funzionamento del sito web. Questa categoria include solo i cookie che garantiscono le funzionalità di base e le caratteristiche di sicurezza del sito web. Questi cookie non memorizzano alcuna informazione personale.

Tutti i cookie che potrebbero non essere particolarmente necessari per il funzionamento del sito Web e vengono utilizzati specificamente per raccogliere dati personali dell'utente tramite analisi, pubblicità, altri contenuti incorporati sono definiti come cookie non necessari. È obbligatorio ottenere il consenso dell'utente prima di eseguire questi cookie sul tuo sito web.


B-25B nordamericano: piano superiore - Storia

B-25 Mitchell nordamericano.

    Il generale George Kenney definì il B-25 Mitchell nordamericano un "cane da guerra". Dovrebbe sapere che ha aiutato a scrivere il libro sul B-25. Il generale Kenney era comandante della Fifth Air Force nel Pacifico meridionale durante la seconda guerra mondiale. Cercare di combattere i giapponesi in un "teatro di combattimento secondario" (come era considerata la guerra del Pacifico) significava "arrangiarsi, con ciò che avevi". Perseguire la guerra contro il Giappone richiedeva molta ingegnosità. Kenney è stato costretto a usare ciò che poteva racimolare e rendere efficace. Ha avuto le idee e "Pappy" Gunn ha messo in pratica le idee. Una delle prime idee è stata l'installazione di un "pack" di mitragliatrici. Il compartimento dei bombardieri è stato rimosso e sostituito con quattro mitragliatrici Browning M2 .50 calibro (12,7 mm) nel muso del Mitchell e altri quattro in blister sui lati del velivolo. Il B-25 divenne un'incredibile macchina da mitragliamento con otto cannoni a fuoco in avanti. Più tardi, hanno attrezzato un blocco per la torretta superiore facendo un totale di dieci mitragliatrici calibro .50 (12,7 mm), tutte accese contemporaneamente da un dito del pilota!

    Poi è arrivata l'installazione del cannone da 75 mm. Era necessario un membro dell'equipaggio per caricare, sparare ed estrarre l'involucro. E quando ha sparato sembrava che l'aereo avesse "colpito un muro di mattoni", ma con il suo proiettile da 2,95 pollici (75 mm), poteva trasformare un carro armato in rottame metallico e perforare fori molto grandi nei cacciatorpediniere giapponesi e nelle chiatte a una distanza di quasi 2 miglia. I giapponesi hanno pagato a caro prezzo le idee di Kenney e l'ingegnosità di Gunn.

Decolla dal ponte della USS HORNET di un B-25 dell'esercito diretto a prendere parte al primo raid aereo degli Stati Uniti sul Giappone. Doolittle Raid, aprile 1942.
(Foto: National Archives and Records Administration)

    Il B-25 Mitchell nordamericano deve i suoi inizi alla ricerca dell'esercito di un bombardiere medio. Il Douglas B-18 "Bolo" è stato progettato e costruito da Douglas Aircraft nel 1937 e il Nord America ha risposto progettando e costruendo il più grande e potente "Dragon" B-21 quello stesso anno. Entrambi questi velivoli erano del tipo "tail dragger" bimotore. Insoddisfatto delle prestazioni solo marginalmente migliori degli aerei monomotore, l'US Army Air Corps emise la Circolare n. 38-385 che fu inviata a tutti i principali produttori di aeromobili nel marzo 1938. Conteneva i requisiti per un "Aeromobile - Tipo di bombardamento - Medio". Ciò colmerebbe una lacuna nei tipi di aerei da bombardamento tra il bombardiere leggero e il bombardiere pesante a quattro motori. Un totale di 5 produttori ha presentato progetti (Nord America, Douglas, Martin, Stearman e Bell) e tutti tranne uno hanno costruito i prototipi. Il Nord America ha presentato il suo "Design NA-40" all'USAAC e poco dopo ha costruito il prototipo NA-40B. Era un motore bimotore dall'aspetto elegante, una macchina a doppia coda con carrello di atterraggio a triciclo, non diversamente dal B-25 e abbastanza irto di mitragliatrici calibro .30 (7,62 mm). Sfortunatamente, durante i test simulati di "spegnimento del motore", il pilota ha perso il controllo e l'aereo si è schiantato. Il pilota e l'equipaggio riuscirono a fuggire con ferite lievi, ma l'NA-40B fu distrutto da un incendio e la North American fu squalificata, sebbene l'esercito ritenne l'incidente causato da un errore del pilota e non da qualcosa di inerente al design dell'NA-40B. Ciò ha lasciato solo 3 prototipi in competizione e in breve, uno di questi si è schiantato e bruciato (il Douglas 7B) ed è stato squalificato, lasciando ancora in competizione meno della metà degli offerenti originali. L'USAAC non decretò alcuna contestazione e, sebbene Glenn Martin sollevasse vigorose obiezioni, nell'aprile 1939 fu ordinata la presentazione di nuove offerte.

    Il risultato del North American è stato un NA-40 drammaticamente aggiornato, ribattezzato NA-62. Il design era molto più aerodinamico con la parte posteriore del tettuccio "serra" ben carenato nella fusoliera (invece della "vasca da bagno capovolta" del NA-40), formando una linea retta dalla parte superiore del parabrezza al gruppo di coda . Il 10 agosto, il progetto è stato accettato dall'USAAC come B-25 e ordinato in produzione subito dal tavolo da disegno, cosa che non si fa spesso con i nuovi velivoli. Il B-25 era dotato di due motori radiali Wright R-2600 Cyclone turbo sovralimentati e sebbene i numeri dei trattini fossero cambiati e le modifiche fossero state apportate, l'R-2600 Cyclone sovralimentato era di serie attraverso il modello di produzione finale che era il B-25J.

Un carrello di atterraggio, pronto per l'assemblaggio su un bombardiere B-25, viene posizionato sulla linea di assemblaggio finale dello stabilimento nordamericano di Inglewood, in California.
(Foto: National Archives and Records Administration)

    L'NA-62 era stato progettato con un evidente diedro alle ali, così come i primi nove B-25. A partire dal decimo velivolo, i pannelli alari esterni sono stati realizzati in orizzontale per migliorare la stabilità e questa modifica ha conferito al Mitchell la sua distintiva silhouette frontale. Un totale di ventiquattro B-25 furono costruiti prima che i B-25A entrassero in produzione.

    Il B-25A era un po' più adatto al combattimento rispetto al suo predecessore, con serbatoi di carburante autosigillanti e corazza per l'equipaggio. Tuttavia, la maggior parte delle "A" non ha mai visto il combattimento, ma è stata utilizzata dall'esercito per il pattugliamento costiero e la ricognizione. Sebbene la "A" avesse più corazza, fu considerata obsoleta in brevissimo tempo a causa della sua mancanza di disposizioni per l'autodifesa. Una singola mitragliatrice calibro .30 (7,62 mm) era posizionata in vita e poteva essere collegata a una presa a sfera su entrambi i lati, un'altra mitragliatrice calibro .30. (7,62 mm) nel muso e uno sparato da una presa nella parte superiore della fusoliera. A causa dell'opinione che la maggior parte degli attacchi sarebbero venuti dal retro, il mitragliere di coda prono azionava una mitragliatrice calibro .50 (12,7 mm). Quaranta B-25A furono costruiti entro la fine della produzione nell'agosto 1941.

    Alle 8:20 di sabato 18 aprile 1942 la nuova portaerei della Marina degli Stati Uniti USS Hornet era di circa 650 miglia (1.046 km) a est di Tokyo, Giappone, direzione 270 , velocità 20 nodi (37 km/h). La destinazione originale del vettore era un punto di lancio a circa 450 miglia (724 km) a est di Tokyo. Ma i piani sono andati male quella mattina, quando un picchetto giapponese (il "Nitto Maru") li ha individuati e ha inviato un messaggio radio a Tokyo. Sebbene il messaggio non fosse stato ricevuto o fosse stato ignorato a Tokyo, gli americani non avevano modo di saperlo. L'aereo è stato ordinato di essere lanciato immediatamente nonostante fossero 200 miglia (322 km) più lontano dal bersaglio del previsto. L'ammiraglio William "Bull" Halsey a bordo della sua nave ammiraglia Enterprise era stato informato del messaggio inviato dalla Nitto Maru. Non poteva rischiare di esporre i vettori dalla pelle sottile a un possibile assalto da parte di un carro da battaglia giapponese, quindi ha immediatamente inviato un messaggio all'Hornet: "Lancia gli aerei. Al colonnello Doolittle e al suo valoroso comando Buona fortuna e Dio ti benedica". Raffiche di pioggia intermittenti spazzavano la cabina di pilotaggio e il rumore dei motori Wright Cyclone in fase di riscaldamento riecheggiava tra le navi della Task Force 16. A un osservatore esterno questa sarebbe sembrata essere una normale missione di combattimento navale tranne che per due elementi: (1) Questo si è verificato solo 4 mesi dopo il disastro di Pearl Harbor, e nessuno nei loro sogni più sfrenati avrebbe potuto aspettarsi che la Marina degli Stati Uniti fosse in grado di attaccare il Giappone così presto. E: (2) Questi non erano assolutamente aerei della marina che piombavano sul ponte dell'Hornet. Erano bombardieri bimotore dell'esercito americano!

    Il raid di Doolittle è stato effettuato da sedici aerei B-25B. La "B" è stata costruita con il vantaggio di un certo grado di esperienza di combattimento. Torrette dorsali e ventrali, ciascuna delle quali ospita due gemelli .50 cal. (12,7 mm) Le mitragliatrici Browning M2 sono state installate proprio dietro il vano bombe. Il calibro .30 (7,62 mm) è stato mantenuto nella posizione del naso. La posizione del mitragliere di coda è stata eliminata e installata una stazione di osservazione. Sebbene le torrette abbiano influito negativamente sulla velocità massima del B, la potenza di fuoco è stata notevolmente migliorata.

Sotto la stretta supervisione di un caposquadra, un nuovo gruppo motore viene installato in un bombardiere B-25 nello stabilimento nordamericano di Inglewood, in California.
(Foto: National Archives and Records Administration)

    Il B-25C è stato un accumulo dell'esperienza di combattimento e dei suggerimenti degli equipaggi. Il navigatore aveva un nuovo blister di avvistamento installato nel tetto appena dietro la serra dei piloti. Il bombardiere ricevette una potenza di fuoco notevolmente maggiore sotto forma di un flessibile calibro .50 (12,7 mm) M-2 per sostituire il calibro .30 (7,62 mm) e un calibro .50 fisso (12,7 mm) nel muso. Da allora in poi, tutte le mitragliatrici su questo e sui modelli successivi erano .50 cal (12,7 mm) M-2 Colt-Browning. Sono stati apportati miglioramenti ai fidati motori Cyclone con l'installazione di carburatori Holley e filtri dell'aria. Un nuovo impianto elettrico a 24 volt ha sostituito i 12 volt dei modelli precedenti. C'erano disposizioni antigelo per i bordi d'attacco del velivolo e la capacità di carburante è stata aumentata. La "C" è stata in realtà la prima Mitchell prodotta in serie con oltre 1.600 esemplari usciti dalle linee di produzione. Molti dei miglioramenti riscontrati sui modelli successivi sono stati prima testati su una "C".

    Il B-25D era identico al "C", l'unica differenza è che la "D" è stata prodotta nello stabilimento nordamericano di Kansas City invece che nello stabilimento di Inglewood, in California.

    C'era solo una copia ciascuno dei modelli "E" e "F". Entrambi sono stati prelevati direttamente dalla linea di produzione "C" e utilizzati esclusivamente allo scopo di testare nuove apparecchiature antighiaccio e antighiaccio.

    Il primo B-25G era il seriale #41-13296 che fu tolto dalla linea "C" e modificato per l'installazione del cannone M-4 da 75 mm. Il muso a effetto serra è stato rimosso e sostituito con un muso solido dotato di un paio di mitragliatrici M-2 fisse a fuoco in avanti e il cannone M-4 da 75 mm che correva sotto il sedile del pilota. Alle spalle del pilota un artigliere caricò, sparò ed estrasse i bossoli vuoti. Ventuno colpi sono stati effettuati per il cannone. L'armatura è stata aggiunta per proteggere l'artigliere e i colpi di cannone. Cinque delle "C" sono state modificate nella configurazione "G" per i test prima che la linea di produzione iniziasse a produrre "G". Furono prodotti circa 1.400 B-25G.

Parte della carenatura di uno dei motori di un bombardiere B-25 è assemblata nel reparto motori dello stabilimento nordamericano di Inglewood, in California.
(Foto: National Archives and Records Administration)

    Il B-25H è stato notevolmente migliorato rispetto al "G". La torretta superiore Bendix è stata spostata da dietro il vano bombe in avanti in una posizione precedentemente occupata dal navigatore. Il navigatore è stato spostato in avanti nella posizione del cannone che è stato aggiornato al modello T13E1 da 75 mm più nuovo e più leggero. Il navigatore ha acquisito il compito di caricare e sparare il cannone oltre alla sua funzione di navigatore e operatore radio. Due ulteriori M-2 sono stati posizionati nel muso per un totale di 4. La torretta inferiore è stata eliminata e sostituita con un M-2 su ciascun lato in posizione di cintura. Altri due sono stati collocati in una posizione di coda motorizzata.

    Il B-25J è tornato al muso da bombardiere a effetto serra del modello "C", ma con una potenza di fuoco molto maggiore. Alcune varianti avevano fino a 14 mitragliatrici M-2 che sparavano in avanti e altre quattro in varie altre stazioni del velivolo. Il cannone da 75 mm è stato rimosso e un bombardiere è stato nuovamente aggiunto come sesto membro dell'equipaggio. I B-25J furono di gran lunga la più grande produzione del bombardiere Mitchell con più di 4.300 copie consegnate prima della fine della guerra e le linee di produzione del B-25 furono chiuse definitivamente.

    Altri velivoli erano più grandi, più veloci, "più belli" e prodotti in quantità maggiori. Ma nessuno potrebbe superare la colorata carriera del bombardiere nordamericano B-25 Mitchell.

Specifiche:
Bombardiere medio nordamericano B-25J "Mitchell"
Dimensioni:
Apertura alare: Apertura alare: 67 piedi e 7 pollici (20,59 m)
Lunghezza: Lunghezza: 51 piedi (15,55 m)
Altezza: Altezza: 16 piedi e 4 pollici (4,98 m)
Zona dell'ala: 610 piedi quadrati (56,67 m )
Pesi:
Vuoto: 19.530 libbre (8.858 kg)
Grossolano: 26.122 libbre (11.848 kg)
T/O massimo: 35.000 libbre (15.876 kg)
Prestazione:
Velocità massima: 285 mph (458 km/h) a 15.000 piedi (4.572 m)
Velocità di crociera: 230 mph (370 km/h)
Soffitto di servizio: 24.200 piedi (7.376 m)
Intervallo normale: 1.350 miglia (2.172 km) con
3.000 libbre (1.360 kg) di bombe
Gamma massima: 2.200 miglia (3.540 km) con cisterne per traghetti
Centrale elettrica:
Due motori radiali a 14 cilindri Wright "Cyclone" R-2600-29 da 1.700 CV (1.268 kW).
Armamento:
Diciotto mitragliatrici Browning calibro .50 (12,7 mm).
Fino a 3.200 libbre (1.451 kg) di bombe

©Earl Swinhart Il Museo online di storia dell'aviazione. Tutti i diritti riservati.
Creato il 1 maggio 2001. Aggiornato il 9 giugno 2014.


Costruire un B-25B “Doolittle Raider”

Il nordamericano B-25 Mitchell prestò servizio in quasi tutti i teatri operativi durante la seconda guerra mondiale. Mentre il bombardiere medio ionico veniva continuamente modificato e ridisegnato per un'ampia varietà di ruoli, alcuni dei più famosi B-25 furono tra i primi prodotti. I 16 B-25B lanciati dal ponte della portaerei USS calabrone per il loro "Thirty Seconds Over Tokyo" erano appena usciti dalla catena di montaggio nel 1940.

Airfix ha completamente riorganizzato il suo B-25 in scala 1/72 nel 2018. Il kit che è emerso è stato progettato fin dall'inizio per essere costruito in diverse versioni. Nel 2019 la società ha rilasciato il suo nuovo kit, che potrebbe essere costruito come uno di quei 16 famosi "Doolittle Raiders".

Il kit ha dei bei dettagli ed è ben progettato. Le istruzioni sono chiare e facili da seguire. È incluso un albero di parti extra con pezzi particolari per i Raiders: una bomba incendiaria a grappolo M7, il cono di coda trasparente con fori per due mitragliatrici fittizie e il mirino sostitutivo "Mark Twain".


Un cofano alternativo con la sua serie di prese d'aria di scarico individuali, suggerisce altre versioni del Mitchell a venire.

Inizia con la cabina di pilotaggio. Viene fornita una decalcomania per rappresentare il cruscotto, ma sono disponibili set di dettagli in metallo inciso per dare all'abitacolo quella spinta in più. Il gruppo della cabina di pilotaggio include la posizione del bombardiere. Una volta completato, installa il ponte di volo assemblato nella metà sinistra della fusoliera. Seguendo le istruzioni, aggiungi le paratie che compongono anche il vano bombe. La sezione del vano bombe dei primi Mitchell era a volte lasciata in metallo naturale piuttosto che nel verde interno standard (FS34151) trovato nel resto dell'aereo. Un colore alluminio naturale aiuterà a far esplodere gli ordigni del B-25. Per il Doolittle Raid, la maggior parte dei Mitchell trasportava tre bombe da 500 libbre e una bomba incendiaria M7. Dipingi le bombe di un verde cromato giallastro. All'inizio della guerra la maggior parte delle bombe disponibili erano dipinte di questo colore in contrasto con il più familiare verde oliva.

Il B-25 vuole essere un "tail sitter", quindi il peso aggiunto nel naso è un must. I piccoli piombi da pesca funzionano bene negli spazi intorno al pozzetto, anche se il naso di vetro limita lo spazio disponibile. Se ti accorgi di non poter aggiungere abbastanza peso per mantenere il bombardiere sul suo carrello di atterraggio del triciclo, c'è una soluzione (vedi sotto) durante le fasi finali dell'assemblaggio. Ora unisci le metà della fusoliera. Stuccare se necessario - l'adattamento generale è molto buono - e mettere da parte l'assemblaggio.


Un set di maschere pretagliate per il tettuccio e il vetro della cabina di pilotaggio vale la spesa.

Con la fusoliera completa, è il momento di dipingere e assemblare i due motori radiali Wright R-2600 Double Cyclone. Ci sono due serie di cofani motore: scegli la versione liscia e controlla le istruzioni. Il secondo set ha una serie di piccole prese di raffreddamento intorno alla metà posteriore del cofano, una modifica negli aerei successivi.

Metti insieme gli stabilizzatori orizzontali e verticali e fissa il gruppo alla fusoliera. Utilizzare il pezzo fornito per coprire la posizione ventrale della torretta della mitragliatrice. La torretta della mitragliatrice alimentata a distanza è stata una delle prime cose rimosse quando il tenente colonnello Jimmy Doolittle ha cercato di risparmiare peso e aumentare la portata del bombardiere. Attacca le ali e l'aereo inizia ad assumere la sua forma classica.

Investi in un set di maschere adesive pretagliate. I pannelli in plexiglas “serra” che compongono il pozzetto e la sezione del muso sono difficili da tagliare a mano. Attacca queste sezioni alla fusoliera, avvolgi il carrello di atterraggio, riempi la posizione superiore della torretta con del tessuto e l'aereo è pronto per una mano di vernice.

Il bombardiere era dipinto in verde oliva (FS34087) su superfici inferiori grigio neutro (FS36270). Non dimenticare gli stivali neri antighiaccio lungo i bordi d'attacco delle ali e della coda. Una volta completati la mascheratura e la verniciatura, una mano di lucido trasparente prepara il modello per una serie di decalcomanie.

Il kit viene fornito con due scelte di contrassegni, ma quello ovvio per la maggior parte dei modellisti sarà sicuramente Hari Kari-er, l'undicesimo Doolittle Raider al lancio. Questo bombardiere è uno dei pochi per i quali esistono prove fotografiche della sua arte del naso mentre è acceso calabroneil mazzo. Le decalcomanie del kit sono molto belle e si adattano comodamente alle linee del pannello con l'aiuto di una soluzione di impostazione.

Applicare uno strato trasparente piatto e Hari Kari-er è quasi completo. È ora di attaccare le parti più piccole, il pattino di coda, le ruote dell'ingranaggio principale e le antenne. Il modello è stato progettato in modo da poter aggiungere dall'esterno una serie di finestre della fusoliera, dopo la verniciatura. La maggior parte dei kit richiede che queste parti trasparenti siano incollate in posizione dall'interno, richiedendo una mascheratura aggiuntiva.

I portelli dell'equipaggio possono essere visualizzati aperti o chiusi, ma un portello posteriore aperto aiuterà il bombardiere a sedersi correttamente sul carrello di atterraggio. Se attacchi un piccolo pezzo di plastica trasparente a quella porta dell'equipaggio, aiuterà a sostenere la sezione di poppa dell'aereo.

Attacca le eliche e il cono di coda trasparente, completo di due finte mitragliatrici destinate a scoraggiare i combattenti nemici. Infine, fai scorrere in posizione la torretta dorsale della mitragliatrice completa e il tuo Doolittle Raider è pronto per la sua famosa missione.

Maggiori informazioni sullo sviluppo del bombardiere B-25 Mitchell nel numero di maggio 2020 di Storia dell'aviazione.


Contenuti

Chiaramente un errore, poiché 3200 libbre sono più simili a 1500 kg. Ma non ho idea di quale sia il numero giusto, quindi lo lascio agli esperti.

Sono 4.000 libbre (1.815 kg). Grazie per averlo preso! - Emt147 brucia! 06:23, 9 marzo 2006 (UTC>

Attualmente l'articolo non contiene alcuna menzione dell'incidente del 1945. Immagino che valga la pena menzionarlo qui, perché quello e il raid di Doolittle sono probabilmente i due eventi che mettono il B-25 sotto gli occhi del pubblico. Notte Gyr 06:39, 24 aprile 2006 (UTC)

Non solo, ma, l'11 settembre 2001, dopo che il primo aereo si schiantò contro la prima torre del World Trade Center, la gente si riferiva al B-25 che colpì l'Empire State Building, (in caso di maltempo).Fino a quando il secondo aereo si è schiantato contro la seconda torre del World Trade Center. Poi hanno smesso di parlare dell'incidente del B-25. Inoltre, molte persone prima dell'11 settembre 2001 si sono poste la domanda: cosa sarebbe successo se un aereo avesse colpito il World Trade Center? I costruttori avrebbero risposto che quando il B-25 ha colpito l'Empire State Building, la struttura non è stata danneggiata troppo gravemente, quindi, se un aereo ha colpito il World Trade Center, l'edificio o gli edifici sarebbero sopravvissuti. Non hanno tenuto conto delle differenze tra un aereo costruito negli anni '40 e un aereo costruito intorno al 2001. 204.80.61.10 18:09, 15 maggio 2006 (UTC) Bennett Turk

In realtà, il World Trade Center è stato progettato per gestire un 707 a pieno carico che lo colpisce (il WTC era direttamente nella traiettoria di volo di tre grandi aeroporti) ciò che non hanno preso in considerazione è stato a pieno carico di carburante colpendo a velocità di decollo colpendo l'edificio. Le strutture di entrambi gli edifici sono diverse: l'Empire State è una costruzione a travi mentre il WTC era una costruzione di piattaforme (che non funziona molto bene sia sotto stress che sotto fuoco intensoDavegnz (discussione) 19:26, 6 febbraio 2008 (UTC)

Qualcuno può dare un'occhiata a Rattlesnake Island, Queensland e Mount Louisa e se ci sono informazioni utili, aggiornare questo articolo.

C'è un bombardiere B-25 ("Skunkie") a Owens Field in Columbia che è, credo, visibile al pubblico. L'ho visto da solo (in realtà sono stato all'altezza, intorno ad esso) una volta, oltre a un certo numero di vecchie jeep. Tuttavia, sono passato di recente e il cancello era bloccato. Con il permesso dell'aeroporto, credo che si possa vedere l'aereo. È visibile parzialmente nel vecchio hangar (http://www.curtisswrighthangar.com/start.html) sopra le porte. Se pensi che questo possa essere aggiunto all'elenco, faccelo sapere. Zchris87v 03:23, 2 agosto 2006 (UTC)

== Riguardo a "Catch-22" Gli aerei in "Catch-22" erano B-24 Liberators, non B-25 Mitchell. E ho pensato che fosse un B-24 che ha colpito l'Empire State Building, non un B-25.

l'incidente è stato anche un B-25, non un Lib. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B027:A5B0:D75:79B8:7F2D:719F (discussione) 23:33, 14 maggio 2015 (UTC)

Ti suggerisco di andare a Prendi il 22 per l'intero elenco B-25 fatto nel dicembre 2007Davegnz (talk) 19:22, 6 febbraio 2008 (UTC)

Alcune persone confondono il B-24 e il B-25 a causa delle loro code. Ma il B-24 era un aereo molto più grande. —Il precedente commento non firmato è stato aggiunto da Steven Den Beste (discussione • contributi) 03:39, 7 dicembre 2006 (UTC).

Prendi il 22 usato B-24? Forse lo spettatore stava guardando in stereo. Buk 17:08, 7 aprile 2007 (UTC).

La pagina dei sopravvissuti non elenca il B-25J in mostra all'Air Zoo di Kalamazoo, MI. È elencato nella pagina Wiki di Air Zoo all'indirizzo http://en.wikipedia.org/wiki/Air_Zoo, che non afferma che sia una replica.

L'ho corretto senza nemmeno vedere la tua nota. Inoltre, per favore firma i tuoi commenti sulla pagina di discussione con quattro tilde che ci permettono di vedere non solo chi ha fatto il commento, ma anche la data. Rdfox 76 14:17, 30 marzo 2007 (UTC)

strafer di tutte le serie sono coperti in Avery chpt 12 pg 107 et seguenti tutto come precedentemente fornito Le mod hawaiane per 41 bg sono specificamente indirizzate su 108 (in alto a destra) tuttavia si applica l'intera pagina e il capitolo. nota anche DO1/RE1 (pag.109 e altrove). Vedere la fine 109/110 e il retrofit del muso da 8 cannoni Ancora, vedere anche Rust, Seventh Air Force Story. richiesta di citazione compilata. Nessuno rimane sulle modifiche a questo IP. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B122:67F8:E0C2:D605:D761:5A5 (discussione) 14:01, 1 giugno 2015 (UTC)

La sezione sui test di sbrinamento non è in linea con il resto dell'articolo. Ha davvero bisogno di un pareggio o di una pagina separata, IMHO. Buk 17:08, 7 aprile 2007 (UTC).

Fatto - Segnalatore 13:52, 25 aprile 2007 (UTC)

La Collings Foundation possiede e gestisce un B-25J (http://www.collingsfoundation.org/tx_b-25jmitchell.htm) che dovrebbe essere aggiunto all'elenco. È un aereo operativo che ogni anno vola verso molte città degli Stati Uniti come parte del loro tour "Wings of Freedom". Sono stato in grado di vedere questo bell'aereo da vicino al Moffett National Airfield un paio di giorni fa. Utente: Cephas2000 07:22, 19-May-2007 (UTC)

Ad un recente Air Show a Bellville, Willow Run Airport, MI avevano 15 B-25 in volo, un elenco di questi può essere trovato su http://www.yankeeairmuseum.org/airshow/aircraft.htm

un sacco di post - B-25 Survivors è stato spostato - un sacco di link EnjoyDavegnz (talk) 19:20, 6 febbraio 2008 (UTC)

Dal momento che ci sono così tanti B25 elencati come sopravvissuti nell'articolo, dovrebbero essere trasformati in loro Sopravvivere a B-25 Mitchells? Quindi potremmo espanderci sui singoli piani e l'articolo sarebbe un po' meno ingombrante. --TLein 06:24, 8 agosto 2007 (UTC)

Fatto questo - EnjoyDavegnz (talk) 19:19, 6 febbraio 2008 (UTC)

Qualcun altro ha mai letto Frusta di Martin Caidin e pensi che meriterebbe un po' di copertura qui? I Mitchells mitragliatori sono ampiamente presenti in quel romanzo. Certo, anche il romanzo meriterebbe un articolo a parte. --TLein 06:30, 8 agosto 2007 (UTC)

Solo un piccolo, il gunpod "modello tardivo" è stato in realtà il primo progetto di gunpod utilizzato sul B-25, basato su un progetto prodotto a Brisbane, in Australia, per le conversioni del cannoniere B-25 di "Pappy" Gunn. Il design successivo del gunpod utilizzava due blister separati di forma ovale allungata. Minoristorico (discussione) 23:36, 21 novembre 2007 (UTC)

Il centro mod Fairfax KC aveva un design provvisorio che era incernierato anziché rimosso, ma per il resto simile allo stile SWPA. Vedi Avery per le immagini. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B027:A5B0:D75:79B8:7F2D:719F (discussione) 23:29, 14 maggio 2015 (UTC)

Didascalia aggiornata. Grazie per aver trovato l'errore! --Kralizec! (discussione) 18:06, 23 novembre 2007 (UTC) Per il resto un buon articolo. Saluti Minoristorico (discussione) 22:15, 27 novembre 2007 (UTC)

Nuovo articolo sui sopravvissuti B-25 ora aperto - informazioni spostate dalla vecchia sezione (se necessario) alla nuova

So che l'aereo aveva una gittata superiore, che gli ha consentito di svolgere il suo ruolo nel raid di Doolittle. Qualcuno potrebbe spiegare quali caratteristiche del design hanno contribuito a questo? Qualche tecnologia chiave?--Cancun771 (discussione) 19:16, 23 febbraio 2008 (UTC)

Superior è una gamma comparativa, superiore a cosa? La portata richiesta per il raid di Doolittle ha richiesto la rimozione di quasi tutto l'hardware e i sistemi non essenziali per ridurre il peso complessivo dell'aereo. -- Thatguy96 (discussione) 22:32, 23 febbraio 2008 (UTC)

Le cifre delle vittime fornite in questo articolo e quelle nell'articolo Doolittle Raid non sono d'accordo. Ho aggiunto il tag fino a quando qualcuno con fonti migliori di me non può dare una risposta definitiva. -- 142.166.3.82 (discussione) 20:29, 11 luglio 2008 (UTC)

L'US Navy Naval History Center scrive: "Gli altri quindici aerei, con i loro settantacinque uomini, sono volati verso la Cina, dove l'oscurità ha costretto quattro di loro a schiantarsi o ad abbandonare al largo. Con il carburante che si esaurisce dopo circa quindici ore di volo, undici gli equipaggi hanno preso i loro paracadute. Tre uomini sono stati uccisi in quel momento. I residenti locali hanno salvato la maggior parte degli altri e li hanno condotti eroicamente attraverso il territorio tenuto dai giapponesi per metterli in salvo. Il nemico vendicativo ha reagito con una feroce offensiva di terra, uccidendo decine di migliaia di cinesi oltre nei mesi successivi. I giapponesi riuscirono anche a catturare otto uomini dell'equipaggio di due aerei. Tre di questi prigionieri di guerra, i sottotenenti Dean E. Hallmark e William G. Farrow e il sergente Harold A. Spatz, furono giustiziati a Shanghai in ottobre 1942. Un altro, il tenente Robert J. Meder, morì in prigione più di un anno dopo. Gli aviatori rimasti alla fine tornarono in servizio con le forze aeree dell'esercito e dodici di questi persero la vita più tardi durante la guerra. [1] -- Cobatfor 23:24 19 luglio 2008 (UTC)

L'ho visto in un articolo di giornale "PITTSBURGH—Divers e scienziati hanno in programma di trascorrere il fine settimana nel fiume Monongahela di Pittsburgh, utilizzando la nuova tecnologia per cercare nelle acque torbide un mistero vecchio di mezzo secolo: i resti di un bombardiere dell'era della seconda guerra mondiale che si è schiantato nel fiume durante la Guerra Fredda.

La versione ufficiale è che il bombardiere B-25 ha esaurito il carburante il 31 gennaio 1956, quando era in viaggio per Harrisburg, e si è tuffato nel fiume, mancando di poco un trafficato ponte di Pittsburgh".

Qualcuno sa fino a quando il B-25 è stato utilizzato nel servizio USAF?

L'immagine File:Empirestate540.jpg viene utilizzata in questo articolo con una dichiarazione di fair use, ma non ha una spiegazione adeguata del motivo per cui soddisfa i requisiti per tali immagini quando viene utilizzata qui. In particolare, per ogni pagina su cui viene utilizzata l'immagine, deve avere una spiegazione che colleghi a quella pagina che spieghi perché deve essere utilizzata su quella pagina. si prega di controllare

  • Che c'è una logica di utilizzo non libero nella pagina di descrizione dell'immagine per l'uso in questo articolo.
  • A cui questo articolo è collegato dalla pagina di descrizione dell'immagine.

Questo è un avviso automatico di FairuseBot. Per assistenza sulla politica di utilizzo delle immagini, vedere Wikipedia: Domande sul copyright dei media. ---15:08, 7 febbraio 2009 (UTC)

Proprio come l'articolo B-17, ho inserito una notevole sezione B-25. Man mano che vengono creati più articoli, inserisci i link ad essi.Zul32 (talk) 21:02, 31 luglio 2009 (UTC)

Ho spostato in basso il collegamento di Ruptured Duck per vedere anche, non ho bisogno di una sezione solo per i collegamenti. L'altro non è davvero notevole, è solo sopravvissuto in un museo e come tale è nel sottoarticolo sopravvissuti e non è necessario nell'articolo principale. MilborneOne (discussione) 21:16, 31 luglio 2009 (UTC)

Il pezzo da museo non è un B-25B ma piuttosto un D2 NA-100 che è stato riconfigurato come un raider Doolittle molto tempo fa. Ci sono numerosi riferimenti a questo, forse addirittura il Museo ne fa menzione. È una conoscenza comune tra i ricercatori B-25. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B028:A5D7:707:8BED:928E:5D51 (discussione) 14:25, 24 maggio 2015 (UTC)

La descrizione sul sito del Chanute Air Museum è sostanzialmente simile alle versioni del nostro articolo tra

Dal momento che il nostro articolo si è evoluto negli ultimi quattro anni, un po' alla volta, sembra chiaro che il loro articolo violi il nostro e non viceversa. Ho inviato un'e-mail al museo e agli sviluppatori del sito Web chiedendo un credito e una licenza appropriati. . . Jim - Jameslwoodward (parla con me • contributi) 14:47, 19 novembre 2010 (UTC)

La sezione sull'aeronautica australiana dice "Non è stato fino alla primavera del 1944 che gli australiani avrebbero preso Mitchell. Entro la primavera del 1944, lo Squadrone n. 18 aveva Mitchell più che sufficienti.". Che è corretto? Moriori (discussione) 00:32, 2 marzo 2012 (UTC)

L'articolo principale dovrebbe includere alcune discussioni sul ruolo del B-25 nel romanzo Catch-22 di Joseph Heller, nonché sull'utilità del film con lo stesso nome nel preservare molti esempi dell'aereo. Vedi: aereo B-25 Mitchell in Catch-22 (film). Sca (discussione) 14:10, 27 aprile 2012 (UTC)

Fatto, ma necessita di trasferimento. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione) 16:10, 25 maggio 2015 (UTC)

Raccomandazione incorporata nell'articolo e ricollocata in formato standard. Heller non è stato nominato né collegato a un collegamento ipertestuale, il che è probabilmente una svista che potrebbe essere rettificata. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B027:8ACD:5D09:1E54:32B4:388D (discussione) 10:04, 5 giugno 2015 (UTC)

Mi colpisce che dal momento che è insolito che un aereo USAAF abbia il nome di qualcuno, è qualcosa che dovrebbe essere affrontato nell'articolo. Quando il B-25 ha ricevuto il nome "Mitchell" e chi ha fatto la scelta? GraemeLeggett (discussione) 05:38, 27 agosto 2014 (UTC)

La sezione utenti non riflette gli utenti principali. L'USMC e l'URSS hanno superato la RCAF. L'USN, come affermato nell'articolo, ha condotto solo prove con la serie G & H. La RAF ha fornito altre nazioni del Commonwealth dalle sue allocazioni Lend Lease. La RCAF ha utilizzato gran parte delle sue allocazioni in Nord America come addestratori, riducendo così il totale utilizzato nelle operazioni di combattimento. Consiglia i primi quattro come AAF, RAF, USSR, USMC. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B01E:9645:9D41:C01A:AFEA:FC0D (discussione • contributi) 10:52, 17 maggio 2015 (UTC)

Le modifiche recenti alla sezione delle cannoniere sono riportate nella bibliografia e nel riferimento sopra. Non sono riuscito ad entrare in modalità di modifica @ dove dovrebbe essere BIBLIOGRAFIA. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B011:E9AC:665A:7D3:42:987E (discussione) 12:53, 21 maggio 2015 (UTC)

Grazie per averci avvisato del tuo vandalismo all'articolo, se non fornisci i riferimenti corretti per le tue modifiche, verranno rimossi a breve, grazie. Inoltre, se non firmi i tuoi commenti come tutti gli altri qui, è probabile che vengano ignorati. MilborneOne (discussione) 13:05, 21 maggio 2015 (UTC)

rimanere effettivo signore. Inoltre, se metti in dubbio un fatto, la citazione del tag ha bisogno di un protocollo wiki che consente la cortesia di una risposta prima di correre dilagante con i ripristini. vedo che sei stato chiamato in causa molte volte da molte persone mentre visito altre pagine per la tua non conformità. non sarà tollerato qui. E ancora una volta i volontari anonimi sono SOP per Wiki, quindi fai marcia indietro sulla tua continua richiesta di informazioni personali. non puoi fidarti di queste informazioni sensibili data la tua storia aggressiva e la tua propensione per lo stalking collaboratore.— Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B02C:F80A:B312:ABF1:259F:DF6E (discussione) 18:51, 23 maggio 2015 (UTC)

Le accuse di vandalismo (da entrambi gli editori qui) e lo stalking non sono né accurate, né utili - vedi WP:NPA. Editor IP, se sei preoccupato per la protezione della tua privacy, devi essere consapevole che la modifica senza accedere in modo permanente elenca il tuo indirizzo IP nelle cronologie degli articoli e nelle pagine di discussione. Questo indirizzo contiene una discreta quantità di informazioni personali su di te (ad esempio, chi è il tuo provider di servizi Internet e la posizione approssimativa dei suoi uffici). La tua privacy sarebbe effettivamente molto meglio protetta se utilizzassi un account registrato poiché solo una manciata di persone altamente fidate può vedere le informazioni sottostanti relative a tali account, anche se ovviamente puoi continuare a modificare il logout se preferisci. Si prega di consultare Wikipedia:Perché creare un account?#Nome utente e privacy per ulteriori informazioni su questo argomento. Nick-D (talk) 02:18, 24 maggio 2015 (UTC) Questa vasta serie di modifiche[2][3][4][5][6][7] del nostro amico IP della Pennsylvania è caratterizzata dall'assenza di referenziamento. I fatti su Wikipedia devono essere verificabili, quindi questo tipo di aggiustamento o espansione richiede una citazione alle fonti pubblicate. Inoltre, la parola è scritta straferire, non straffer. Binksternet (discussione) 17:01, 24 maggio 2015 (UTC)

entrambe le ortografie sono accettabili nell'inglese americano, tuttavia sei libero di modificare l'ortografia. inoltre le citazioni possono e sono state fornite in questa pagina di discussione.

Nick, se non consideri questa invasione della privacy e il cyber stalking da casa mia, allora le tue definizioni legali differiscono dalle nostre. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione) 18:37, 24 maggio 2015 (UTC)

Il tuo apprezzamento per la flessibilità dell'ortografia inglese non è supportato dai dizionari. La parola è straferire. Non è stato Nick-D, ma io stesso a farmi notare che stavi montando dalla Pennsylvania. Questo fatto è di dominio pubblico, come si vede dall'indirizzo IP che hai usato per due o tre giorni all'inizio di maggio: 70.192.143.121. Nessuno sta cercando di invadere la tua privacy o di perseguitarti in modo informatico. È solo più facile discutere le differenze di editing se tutte le parti hanno una sorta di identità. Per me, la tua identità è il tizio che salta IP dalla Pennsylvania, che sta apportando molte modifiche senza riferimenti a diversi articoli sugli aerei da guerra americani. Binksternet (discussione) 20:19, 24 maggio 2015 (UTC)

È solido nel tuo dizionario? Perché inserire 8 pistole in un oggetto solido è insolitamente difficile, anzi impossibile. Mi è sfuggito dove hai citato il dizionario di inglese americano che hai usato. Per quanto riguarda la tua mancanza di comprensione, non ho in alcun modo dedotto che Nick abbia fatto la rivelazione. ho chiesto cosa pensava fosse cyberstalking. Il che ci riporta subito alla tua cattiva condotta. Ferma l'invasione della privacy. Non è assolutamente necessario continuare a pubblicizzare la mia posizione. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione) 23:25, 24 maggio 2015 (UTC)

Questa non è un'invasione della tua privacy: come ho notato sopra, la modifica dagli indirizzi IP rivela la tua posizione approssimativa e una serie di altri dettagli. Utilizzando gli account IP, in effetti, scegli di pubblicare questi dettagli su di te con ogni post o modifica. Nick-D (discussione) 07:56, 25 maggio 2015 (UTC)

Nick, con tutto il rispetto, hai mancato il punto. C'è una grande differenza nel cercare un indirizzo IP e nell'interporre le mie informazioni personali in una discussione sulle modifiche a un articolo di aeroplano. Potrei cercare il tuo indirizzo in una directory, ma seguire i tuoi figli a casa dalla fermata dell'autobus è davvero un'altra cosa. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione) 12:32, 25 maggio 2015 (UTC)

Questo è un anarchismo. IL PREFISSO WB NON È APPARSO fino al 1947/48 ed è errato per WWII AAF WEA a/c. Le registrazioni dei velivoli mostrano in alcuni casi WEA. gli IARC per il soggetto B-25D non mostrano WB. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B011:E9AC:665A:7D3:42:987E (discussione) 13:02, 21 maggio 2015 (UTC)

Probabilmente hai ragione poiché la maggior parte delle fonti sembra che si stiano copiando a vicenda, ma non riesco a trovare alcun riferimento nell'elenco delle varianti di Andrade, che non menziona alcun B-25 che utilizza il prefisso WB. Hai un riferimento affidabile che dettaglia questi quattro velivoli e il fatto che non hanno cambiato designazione e almeno possiamo aggiungere una nota sull'apparente anarchismo. Il riferimento attuale è http://www.hurricanehunters.com/history.htm che potrebbe non essere considerato una fonte affidabile. MilborneOne (discussione) 13:28, 21 maggio 2015 (UTC)

Non li trovi perché il termine non è stato utilizzato. nello IARC la notazione è normalmente WEA. Non ho presentato i quattro. la Wiki sulle designazioni USAF, se tracciata a ritroso ti porterà alla data del 1948. Craven & Cate Vol VII copre i servizi meteorologici AAF in tutto il mondo. C'è una foto a colori di un NA-100/ D2 con un 43-3XX S/n in verde oliva attribuito a un Wea Sq. il merito potrebbe essere Merle Olsen. sono passati decenni. Prova a cercare quel nome. nel frattempo, proverò a dissotterrare. grazie per il miglioramento nella conversazione.

bzuk ha fatto dichiarazioni errate in altre pagine che hanno impedito la modifica di questa pagina. Quelle affermazioni sono ora riconosciute come false. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B01E:9645:9D41:C01A:AFEA:FC0D (discussione) 10:57, 17 maggio 2015 (UTC)

Avery, N.L. B-25 Mithchell The Magnificent Medium Phalanx Publishing Co., St. Paul, MN 1992. ISBN 0-9625860-5-6

Vedere le pagine 48 e seguenti per il B-25 e il BIG GUN Compreso pg 51 per X' e 52 per modifiche C-20/25 e l'immagine di uno in configurazione spazzata mare. Vedere le pagine 100 per C1/D1 e 109 per il pacco laterale G in VII. vedere le pagine 114 e 120 per i mod G-12. Vedi anche le istruzioni di Albatross per Luscious Lucy e Shady Lady (ricerca web) e Sq/S In Action B-25. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B011:E9AC:665A:7D3:42:987E (discussione) 12:50, 21 maggio 2015 (UTC)

In questa sezione c'è un prodotto abbastanza recente B-25J configurato come un J2 strafer (non come un bombardiere medio). Perché è in questa sezione? E per favore fornisci una citazione che è assegnata come didascalia. La didascalia sembra falsa. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B10C:D911:ACFD:FFF1:F0AC:6EE4 (discussione) 23:35, 21 maggio 2015 (UTC)

la tabella ora è conforme al testo e alle quantità. Usn non operava il tipo (solo prove) USMC E USSR erano i principali utenti in tempo di guerra. RCAF non era per testo. La Cina era. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B10C:D911:ACFD:FFF1:F0AC:6EE4 (discussione) 00:05, 22 maggio 2015 (UTC)

questa sezione è una mancata corrispondenza di paragrafi senza un tema generale. Inizia organizzato dalla geografia e passa all'organizzazione. Così AAF Operazioni nel Pacifico sono disgiunte e la RAAF e NEI non sono allineati con lo sforzo degli Alleati. Questo è un esempio. Il problema generale è l'aggiunta disorganizzata di materiale nel tempo in modo frammentario senza attenersi agli argomenti della sezione. Chi risolverà questo problema e quando? — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B02E:478F:2D0D:79B5:4922:2D03 (discussione) 10:34, 22 maggio 2015 (UTC)

citazione necessaria. Dov'era questo e dove si allineava nella struttura AAF del 1944/45? L'immagine è uno strafer J2 successivo. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B028:18AD:EED9:AD1F:CDF2:D0A5 (discussione) 13:40, 22 maggio 2015 (UTC)

ref: La storia ufficiale in sette volumi dell'AAF a cura di Craven e Cate. Vedi anche L. Hickey, Warpath Across the Pacific. La conversione del naso strafer della serie C e D erano rispettivamente il C1 e il D1 e sono identificati dai quattro MG in coppie in linea e da un cannone fisso sulla linea centrale nell'ex attacco flessibile. Questi di solito hanno la doppia pistola, i gunpack laterali rimovibili, un 30 cal nella finestra della fotocamera e una pistola di coda in posizione prona. Quando la serie J arrivò con due cannoni fissi di dritta nel muso, altri due furono fissati all'interno del babordo e il supporto flessibile centrale fissato in una disposizione a cinque cannoni nota come sottoserie J1. (Documenti FEAF volte erroniously presentarli in formato blocco, ad esempio J-1, indistinguibile dal blocco iniziale.)

Le sei conversioni G & H dal naso a cannone con due MG nell'ex tunnel dei cannoni erano rispettivamente le sottoserie G1 e H1.

I bombardieri strafer a doppio ruolo progettati in fabbrica erano le sottoserie D2 e ​​J2 e il blocco G-12 di post-produzione raccolto da tutti i precedenti blocchi G.

Mentre solo una nota a margine qui, il membro dell'equipaggio mi ha dato ordini che li designavano come equipaggi B-25J2. Questi piloti addestrati in A-20 RTU Gruppi prima poi sono stati assegnati a B-25 RTU Gruppi e gli equipaggi di sostituzione destinati per l'assegnazione all'estero. (La designazione non è stata sillabata.) — Precedente commento non firmato aggiunto da 2600:1002:B028:18AD:EED9:AD1F:CDF2:D0A5 (discussione) 21:04, 22 maggio 2015 (UTC)

I Marine Mitchell terrestri non erano navalizzati ed erano molto simili ai molti B-25 caccia subacquei AAFAC dotati di radar. Un PBJ-1H navalizzato aveva dispositivi di arresto per le prove delle portaerei. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B028:18AD:EED9:AD1F:CDF2:D0A5 (discussione) 00:34, 23 maggio 2015 (UTC)

La variante PBJ-D fa un riferimento errato alla vita e alla coda H. questo è un errore che probabilmente precede la copertura della produzione D2 mod/NA-100 e dovrebbe essere corretto per coerenza. La posizione della vita dell'H/J, sebbene simile, era diversa sotto diversi aspetti, la posizione della coda era completamente nuova sull'H/J e non era correlata al mod D2/G-12. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B027:8ACD:5D09:1E54:32B4:388D (discussione) 10:24, 5 giugno 2015 (UTC)

La nuova posizione non era "richiesta" dall'aggiunta delle posizioni dei mitraglieri di cintura e di coda. Che era stato fatto in diverse centinaia di intermedio B-25D2, NA-100 e G-12 con la metà nave dorsali torretta. Come menzionato più volte nell'articolo, la torretta dorsale nella posizione avanzata significava che i suoi cannoni potevano essere utilizzati per mitragliamenti e difesa in avanti. Così l'armamento della cintura e della coda "permise" il trasferimento vantaggioso. Articolo corretto. — Precedente commento non firmato aggiunto da 2600:1002:B02E:6C76:E04C:2B3C:876:9C66 (discussione) 10:45, 23 maggio 2015 (UTC)

Robins Air Depot, GA e in teatro, Sidi Ahmen Air Depot ha modificato il B-25C/D e alcune delle prime serie G con la vita aperta e la posizione prona dei mitraglieri di coda per i quattro originali MTO Mitchell Bomb Groups (meno 319th). Vedi War Baby del Sud. La mod compare in molte foto ed è caratterizzata dal cosciale esterno di rinforzo sopra l'apertura in vita. Il 321BG DEP US con le mod Robins (vedi Avery, magnifico mezzo). sono passati molti decenni fa che ho documentato la mod e da qualche parte ho l'elenco dei s/n (s) di Sidi Ahmen. Avery potrebbe trattarlo nel suo libro. Gli ho fornito le informazioni. Ti consiglio di aggiungere un'immagine e un breve paragrafo. — Precedente commento non firmato aggiunto da 2600:1002:B02E:6C76:E04C:2B3C:876:9C66 (discussione) 12:20, 23 maggio 2015 (UTC)

I primi B-25G nell'MTO (Progetto n. 90099-R) furono collocati nel XII COMANDO DI FIGHTER (non BC) ed erano conosciuti come cacciabombardieri prima che il termine fosse ampiamente applicato ai tipi di bombardamento e di inseguimento. Alcuni di questi hanno aderito al Proj. No 90101-R su DS alla NACAF (aviazione costiera). All'inizio del '44 tutti i rimanenti MTO B-25G entrarono a far parte del 310 BG poi in Corsica dove volarono postini alari in bomba su formazioni di piombo, proprio come fecero gli ETO P-38J FB. — Precedente commento non firmato aggiunto da 2600:1002:B02E:6C76:E04C:2B3C:876:9C66 (discussione • contributi) 12:37, 23 maggio 2015 (UTC)

Design e sviluppo ha solo una sottosezione intitolata "Early Developments". Non ho intenzione di spostare le sezioni, ma dovrebbe esserci lo sviluppo continuo (con le cannoniere) e gli sviluppi successivi (come la J). Quindi le operazioni sarebbero prive di sezioni di sviluppo. se le aree delle operazioni e degli utenti sono ancora mantenute, è necessario prevedere quali discussioni sono relative all'area e quali all'utente. al momento non esiste un'intestazione per le aree operative. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B02C:F80A:B312:ABF1:259F:DF6E (discussione) 22:12, 23 maggio 2015 (UTC)

Sezione aggiunta con introduzione come suggerito sopra. argomenti specifici potrebbero essere spostati o la sezione lasciata come introduzione. Mi piace che renda l'immagine adatta. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B028:A5D7:707:8BED:928E:5D51 (discussione) 14:15, 24 maggio 2015 (UTC)

E rimosso senza seguire le procedure wiki. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione) 18:30, 24 maggio 2015 (UTC)

E in particolare nella tua mente, quali procedure non sono state seguite? perché le tue azioni, in base a ciò che hai digitato, possono essere classificate come arbitrarie e dirompenti.

Si prega di astenersi dall'utilizzare Kinzey come riferimento in questo articolo. I suoi libri sono notoriamente poco ricercati e contengono numerosi errori di fatto. La serie era una guida per modellisti di saggi fotografici e abbondava di idee sbagliate non supportate da ricerche o documenti ufficiali. L'affermazione per il blocco J-1, ad esempio, non è vera. Le piastre di rinforzo apparse sul blocco H-5, che pre-datato 1944 J-1 blocco (solo due J-1 sono stati consegnati a molto fine dicembre 1943). Il blocco H-1 aveva solo pacchi di cannoni di dritta in continuità con il requisito del G-12, non a causa di guasti, tuttavia l'H-5 ha già i cannoni del pacchetto su entrambi i lati della cabina di pilotaggio e piastre rinforzate. Inoltre la serie J ha l'armatura del pilota su entrambi i lati mentre l'H ha solo l'armatura del lato del pilota. L'armatura rinforzava la pelle come effetto secondario. Si prega di rimuovere le citazioni in modo che la modifica recente possa essere corretta. — Precedente commento non firmato aggiunto da 2600:1002:B02C:F80A:B312:ABF1:259F:DF6E (discussione • contributi) 18:44, 23 maggio 2015 (UTC)

vedere una delle numerose serie B-25/blocco/numero di serie. liste (Avery farà, come citato nell'argomento qui). Notare i blocchi J-25 e J-27 e la continuazione di questo schema. La desginazione ha un documento negli argomenti precedenti. poiché il protocollo wiki lo consente, chiunque può aggiungere la citazione se necessario in base a questo post di TALK. Confido che questo soddisfi le tue esigenze. se si desiderano maggiori dettagli, si prega di essere più specifici nella richiesta. In caso contrario, il tag di citazione necessaria è pronto per la rimozione. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B028:A5D7:707:8BED:928E:5D51 (discussione) 15:51, 24 maggio 2015 (UTC)

g hai rimosso i miglioramenti del profilo nella sezione principale di d&D. Questo è stato precedentemente introdotto qui in conversazione con NESSUN oggetto. l'articolo è gravemente disorganizzato. NON stai seguendo il protocollo del tag necessario per la citazione. si prega di astenersi dall'eliminare le modifiche senza seguire i protocolli. è una distruzione inutile. Grazie. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B028:A5D7:707:8BED:928E:5D51 (discussione) 15:57, 24 maggio 2015 (UTC)

Non ci sono stati miglioramenti, piuttosto una scritta male, sezione senza riferimento che non è stato ripristinato, è stata posta in una nota "invisibile". Forse potresti voler utilizzare una versione sandbox prima di introdurre nuove sezioni che vengono costantemente riviste. FWiW Bzuk (discussione) 16:36, 24 maggio 2015 (UTC)

Opinione uniforme. i tuoi peli sul modo in cui hai modificato la versione pubblica non sono un comportamento sincero e sono ancora fuori dalla norma. Il tuo comportamento non è favorevole alla cooperazione. più realisticamente, non ho bisogno della sandbox tanto quanto tu hai bisogno di essere meno malizioso in tutto il tuo approccio qui e altrove (B-17, B-24). Ho notato sulla tua pagina di discussione che molti altri erano scontenti dell'approccio offensivo e frivolo all'editing. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B007:1A52:BB64:A4D7:DC35:303D (discussione) 20:14, 25 maggio 2015 (UTC)

In genere, la panoramica è il lede (lead) di un articolo. Il lead fornisce un riepilogo o una dichiarazione prioritaria che identifica per il lettore fatti pertinenti o importanti. FWiW Bzuk (discussione) 16:57, 24 maggio 2015 (UTC)

Corretto e quelli sono assenti in tutto l'articolo. l'argomento e le frasi riassuntive sono poche. la continuità è scarsa. E l'aderenza all'intestazione della sezione è abissale. buona giornata Bill. questa non è la mia priorità assoluta nella vita. E puoi avere il tuo articolo per animali domestici nel modo che preferisci. abbastanza del tuo pubblico ha familiarità con i lavori che ho pubblicato negli ultimi due o tre decenni per notare i cospicui errori, omissioni e riferimenti obsoleti nella tua presentazione scadente. buona giornata. prendere a calci la prossima persona. tu e gli altri qui sembrate avere grandi soddisfazioni nell'essere tipi dominanti e aggressivi.

Oh, il completamento automatico fa cose strane e in genere ritarda nel mostrarle. quindi ovviamente si verificano errori come (è appena stato completato come lide). modificarli. addio . La correzione dei commenti di altri editor sulle pagine di discussione non è accettabile. Se, tuttavia, ti riferisci alle revisioni di modifica nel corpo dell'articolo, è un dato di fatto. FWiW Bzuk (talk) 19:24, 24 maggio 2015 (UTC) Potresti aver frainteso il concetto di lede che è la dichiarazione di apertura o il passaggio che introduce e riassume l'argomento, non è necessario fare dichiarazioni riassuntive in tutto l'articolo. FWiW Bzuk (discussione) 19:29, 24 maggio 2015 (UTC)

oh aspetta, sì Comp inglese di quinta elementare e impostazione del tipo freddo. grazie, come se ne avessi bisogno. ora rispondi ad alcune cose sopra sull'argomento, il B-25. perché c'è un sacco di "aria morta" lassù.

Le questioni che venivano affrontate erano principalmente quelle di stile e formato. Finché ci sono fonti di riferimento verificabili e autorevoli per corroborare le osservazioni, gli editori gradirebbero aggiunte e revisioni all'articolo. Aggiungere contributi non referenziati, scritti male e con errori di ortografia, non tanto. FWiW Bzuk (discussione) 23:49, 24 maggio 2015 (UTC)

la sezione operatori, come spiegato da Wiki in formato tabellare, è per gli aerei commerciali. per i militari, sono gli utenti. nota l'articolo copre questo due volte. nel caso dei francesi, almeno tre volte. una migliore organizzazione migliorerebbe la ridondanza e la ripetizione dell'articolo, non tanto.

Come la maggior parte degli editori di Wikipedia apprezza, scrivere per un'enciclopedia richiede la conoscenza della struttura e del contenuto. Gli elementi di layout, stile, tono e altri elementi di un formato enciclopedico devono essere presenti. Se hai intenzione di scrivere articoli per un'enciclopedia, hai alcune conoscenze di base sulla scrittura formale che includono i rudimenti della grammatica e dell'ortografia, nonché sull'argomento in questione. Poiché gli articoli enciclopedici sono fattuali, sono importanti anche le fonti di riferimento terziarie o in terza persona, con citazioni appropriate e notazioni bibliografiche. Questi elementi non sono evidenti nei recenti contribuzioni, anche se un certo numero di editori hanno la volontà indicata per aiutare a revisioni e correzioni. In un progetto collaborativo unico come Wikipedia, è anche imperativo che sia necessario il consenso affinché avvenga il progresso. FWiW Bzuk (discussione) 18:07, 24 maggio 2015 (UTC)

Questo è quello che ho cercato di dirti. Tuttavia la voce passiva dilagante, le ridondanze e la corsa alle sentenze continuano a reinserirsi. Ho soddisfatto i tuoi requisiti di esperienza e li ho superati con buoni margini. . — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione) 18:41, 24 maggio 2015 (UTC) Se trovi un errore di ortografia, correggilo, non lamentarti. la vostra disponibilità e collaborazione sono in evidenza. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione) 18:46, 24 maggio 2015 (UTC) L'affermazione di cui sopra, nonostante l'enorme quantità di errori nelle recenti modifiche, rende il lavoro sull'articolo scoraggiante. Tutti i redattori nuovi o "iniziali" devono avere almeno un minimo di capacità di scrittura, oltre ad essere esperti in materia o contenuto. La curva di apprendimento può essere ripida o mite, ma c'è qualcosa da fare prima che qualcuno possa dare un contributo significativo, e cioè essere pazienti e "imparare le corde". Inizialmente avevo provato a correggere semplicemente gli errori di ortografia, ma c'è anche una mancanza di comprensione su come sono scritti gli articoli di Wikipedia che è evidente. Ho suggerito che potresti voler provare i tuoi sforzi iniziali su un articolo sandbox prima di passare a un articolo, specialmente uno che è stato stabile per molto tempo. Respingo completamente l'idea che un esperto sia venuto a "salvare la situazione" la natura di Wikipedia è che si tratta di un progetto mondiale di molte persone competenti che lavorano insieme per realizzare un'impresa significativa. FWiW Bzuk (discussione) 19:17, 24 maggio 2015 (UTC)

"Lede" un titolo di argomento non è né una dichiarazione né un'introduzione. grazie riconoscendo la lacuna dell'articolo. Non si tratta di salvare la giornata, è una questione di precisione tecnica, coesione e impostazione delle basi in termini di risposte alle sei interazioni di base. Non ho intenzione di discutere le qualifiche. I tuoi non sono più grandi dei miei. basti. Il tuo livello di competenza dimostrato sull'AAF è al di sotto delle tue conoscenze generali. devi accettarlo. se non vuoi creare consenso, allora agisci in modo più conciliante. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione) 19:50, 24 maggio 2015 (UTC)

Un lede o lead, un termine derivato dal giornalismo e dall'impostazione di un lead in un giornale, è un'introduzione standard a una storia, sia in formato cartaceo tradizionale che elettronico. Il lede è una dichiarazione riassuntiva e introduttiva ed è talvolta noto nella scrittura aziendale come dichiarazione esecutiva o riassunto. Nel giornalismo, il lede è il "gancio", mentre nei lavori accademici, il piombo è il dettaglio dell'articolo o del lavoro che precede il testo principale. Nello stabilire il consenso, ci sono varie definizioni da un'applicazione aziendale a quella dell'istruzione e altre applicazioni per il processo decisionale di gruppo. Nell'invocare una richiesta di consenso, tutte le parti potrebbero dover concordare i termini di riferimento. Ad esempio, una definizione aziendale di consenso non è necessariamente che sia richiesta una maggioranza o una completa accettazione "stile giuria", ma che sia accettata una risoluzione accettabile, che può essere supportata, anche se non è la "favorita" di ciascun individuo. FWiW Bzuk (discussione) 20:14, 24 maggio 2015 (UTC)

Facendo riferimento alla guida di stile per gli articoli sugli aeromobili, l'Aircraft Project Group raccomanda quanto segue: Lo stile dell'articolo sugli aeromobili <https://en.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:WikiProject_Aviation/Style_guide#Aircraft_2> può essere strutturato secondo queste linee:

  1. Il sviluppo e la storia dietro l'aereo, discutendo spesso del motivo per cui un produttore, una compagnia aerea o un'aeronautica sentivano la necessità di un simile aereo.
  2. Il design e le principali caratteristiche del velivolo. Questo può essere combinato con la sezione di cui sopra come "Progettazione e sviluppo", se entrambe le sezioni sono piccoli, o se il testo funziona meglio sono coperti insieme.
  3. Il Storia operativa, che descrive la storia dell'aeromobile in uso. Questa sezione è qualcosa come una "biografia" dell'aereo.
  4. Maggiore varianti e sottotipi dell'aeromobile. Questi possono essere organizzati in sottosezioni - vedere Messerschmitt Me 163 per un esempio di come ciò può essere fatto.
  5. Il operatori, di solito una raccolta di collegamenti a compagnie aeree o singoli squadroni dell'aeronautica che utilizzavano questo tipo. Può essere separato in sezioni militari e civili, se applicabile e praticabile.
  6. Una lista di sopravvissuti velivoli esposti nei musei. Se un numero elevato di aeromobili è ancora conservato, l'elenco dovrebbe essere limitato a quelli più importanti.
  7. Specifiche. FWiW Bzuk (discussione) 19:57, 24 maggio 2015 (UTC)

Guardando il contorno, quattro (4) sottotitoli sono grossolanamente fuori luogo. Ne ho discussi alcuni in precedenza e ho provato diverse correzioni di contorni non dirompenti. Tutti sono stati rapidamente cancellati senza discussione sebbene ci fosse un argomento di discussione aperto e in corso. Si prega di guardare le tre sottosezioni in Cronologia operativa, Utenti, USAAF. Lì si trovano sostanzialmente tre argomenti di progettazione e sviluppo: Ritorno delle cannoniere del bombardiere medio e Caratteristiche di volo. Quest'ultimo è totalmente estraneo alle operazioni di combattimento. Anche all'interno di sé stesso si snoda nelle varianti postbelliche dell'USAF, nelle modifiche Haynes del dopoguerra, negli spettacoli nel circuito dello spettacolo e negli imparementi fisici. Gran parte della discussione non è referenziata, necessita di citazioni. I paragrafi sul raid del 18 aprile 1942 contengono anche lo sviluppo delle serie B, C e D che sono fuori luogo e devono essere spostati in Progettazione e sviluppo.


La quarta sezione fuori posto sotto Utenti è l'arresto anomalo di Empire St. Bldg allineato con l'utente straniero. Forse il luogo più vicino per questo singolo incidente sarebbe con gli eventi nei media. è al di fuori dell'ambito della sezione in cui si trova. richiede una mossa (è richiesta una mossa.) [Fatto. Grazie]

la sezione design e sviluppo può adattarsi molto facilmente all'altro con solo una piccola introduzione. Ne ho discusso e dimostrato in precedenza. ( È stato discusso .)

Quando appariranno le modifiche? E da chi? — Precedente commento non firmato aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione • contributi) 23:10, 24 maggio 2015 (UTC)

Copia/modifica dall'articolo: "Le lezioni di combattimento hanno portato a ulteriori sviluppi e modifiche progettuali come agenti di commercio introduzione della capacità di mitragliamento (vedi Estremo Oriente e Pacifico) con cannoniere, versioni di attacco armato di cannone (vedi cannoniere) e aereo di ricerca radar varianti che utilizzano radar di ricerca. Altra missiones adattamenti i requisiti hanno portato a varianti come gli istruttori dell'equipaggio e ricognizione aereo da ricognizione e ha prodotto altre varianti specifiche per la missione modelli di ruolo specifici. Infine, AAF e NAA hanno combinato requisiti e soluzioni progettate che potrebbero essere prodotte sulle linee di montaggio senza inviare- ritardi di produzione. Il naso strafer di fabbrica era uno di questi sviluppi prodotto in blocchi alternati in fabbrica alla fine della guerra (Vedi immagine di B-25J2 sopra). [ citazione necessaria ]

Questa è una sezione che potrebbe essere aggiunta al lede, ma di per sé non ha senso in sequenza in una storia del tipo e presenta più errori. La sezione viene spostata qui per il commento. FWiW Bzuk (discussione) 02:47, 25 maggio 2015 (UTC)

Come discusso in precedenza, questo è esattamente il motivo per cui è stato introdotto. era propedeutico al trasferimento dei tre temi D&D dalla sezione USSAF USERS (operatori militari) a D&D. se hai domande su un argomento di discussione, è consigliabile discuterle quando pubblicate. Nella costruzione del consenso, il silenzio è normalmente interpretato come accettazione. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione) 11:17, 25 maggio 2015 (UTC)

Questa sezione è stata identificata come problematica da un certo numero di editori. Il problema è il persistente e continuo ritorno a questa sottomissione originale, completa di errori (vedi modifiche apportate direttamente al testo). Una volta richiamato Bold-Revert-Discuss, deve aver luogo la "Discuss". La modifica che disturba il ripristino di informazioni o contenuti con cui un altro utente ha espresso problemi, come è stato fatto in questo articolo, è una seria preoccupazione. Con la voce "personale" generale evidente, questa sezione richiede una riscrittura completa, se deve essere mantenuta. FWiW Bzuk (discussione) 13:38, 25 maggio 2015 (UTC)

bill , le modifiche prolisse in grassetto mi vanno bene tranne la cancellazione del post in post-produzione. che cambia il significato nell'esatto contrario. l'introduzione in produzione ha eliminato le modifiche di post produzione che erano state eseguite per arrivare alla configurazione. per favore, non le caratterizzazioni errate abusive sono controproducenti. Avevo introdotto l'argomento nel discorso. sei tu che fai continuamente cancellazioni indiscusse. ammettilo e quindi si può costruire un consenso costruttivo. allusioni a mitiche altre modifiche che non hanno commentato qui né all'argomento precedentemente introdotto sminuiscono ulteriormente la tua credibilità come broker onesto. quindi sali a bordo con un tono collaborativo, per favore.

poiché F (foto) e AT (addestratore avanzato) sono TIPI diversi da B (bombardiere) e poiché hai modificato ripetutamente le varianti, suggerisco che una formulazione più accurata e appropriata sarebbe: Altri ruoli di missione portano a nuovi tipi. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione) 16:28, 25 maggio 2015 (UTC)

Il termine usuale usato per le versioni uniche di velivoli è "varianti" preferite su tipi, ruoli di missione o simili. Nota, c'è già un avvertimento sui commenti incivil un'altra istanza comporterebbe il blocco. Fai commenti sul lavoro, non sulla persona. Quanto alla sezione, a meno che non vi sia consenso per la sua inclusione, è già stata identificata come non necessaria per l'articolo. Il controllo del record di modifica indicherà chi ha avviato questa discussione e quando. Vengono registrati anche i commenti di modifica sulle revisioni allo spazio principale dell'articolo. FWiW Bzuk (discussione) 19:51, 25 maggio 2015 (UTC)

No signore. questa è la tua opinione. nessun riferimento dato, e se lo fosse, sarebbe applicato in modo errato qui. ref: Fahey, U.S. Army Aircraft 1926 - 1946 (citato in precedenza).

Non è inutile. è, come spiegato più volte, un preliminare per spostare tre argomenti di progettazione e sviluppo fuori dagli USAAF OPERATORS (utenti, o meglio per organizzazioni militari per wiki). quindi se vuoi essere produttivo reinserisci il "lede" e riposiziona i tre D&D. So che le caratteristiche di volo erano funzioni del design e dei livelli di rumore, degli sviluppi del sistema di scarico/cappuccio. le caratteristiche non erano uniche per le operazioni USAAF e sono erroneamente inserite nell'articolo. il G, H e J erano sviluppi e le serie H e J non erano esclusive dell'AAF.

Le tue modifiche mancano di una costruzione parallela che si sposta dai termini di cavi all'attrezzatura. l'originale era tutto in termini di velivolo.

hai iniziato il mio uomo e continua il comportamento incivile. Ho dimostrato grande moderazione e lo ripeto, questo argomento è stato oggetto di tre diversi argomenti di conversazione. uno prima di una modifica. non c'erano oggetti. gli altri due dopo di te, da soli e senza seguire il protocollo, hanno cancellato due volte la modifica. NESSUNO SI OSTITUISCE. le tue azioni sono totalmente arbitrarie. Ti ricordo che chiudermi fuori non è una perdita per me. È tuttavia controproducente per il bene dell'articolo. Hai iniziato questo post di comportamento infondato, commenti supponenti su tre articoli di discussione e su diverse pagine di discussione di editori. pensavi che passassero inosservati? — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B007:1A52:BB64:A4D7:DC35:303D (discussione) 20:24, 25 maggio 2015 (UTC)

C'è ovviamente un problema di autoconsapevolezza coinvolto. Verificare con i riassunti delle modifiche dove un altro editore ha rimosso completamente la sezione, l'avevo inserita in una "nota invisibile" e introdotto l'argomento nella pagina di discussione per un commento ma non c'è consenso per la sua conservazione, piuttosto una serie di infondate e commenti intemperanti, anche dopo essere stati ammoniti. Ho finito. FWiW Bzuk (discussione) 22:09, 25 maggio 2015 (UTC)

Quello che ho visto è l'argomento di cui sopra. questa è la procedura. Ancora una volta si lanciano termini come infondato e alterato come se fossero qualcosa di più di un'opinione. non sono io che sono fuori tema, signore. Ti ricorderò ancora una volta che "avveleni il pozzo" semplicemente perché le mie modifiche al B-17 non si adattavano alle tue percezioni. non hai chiesto citazioni, hai fatto in modo aggressivo cancellazioni unilaterali. Ribadisco all'attenzione di tutti che il motivo del paragrafo introduttivo è discusso tre volte sopra. se qualcuno l'ha cancellato senza commentare qui, ha agito al di fuori dei protocolli. anche il tuo mascheramento era in violazione. e questa modifica è la discussione in corso in assenza di risposta al mio argomento di discussione.

Tornando al problema, la SEZIONE USAAF contiene discussioni sulla progettazione e lo sviluppo che richiedono lo spostamento della struttura dell'articolo. nessuno ha obiettato a tale raccomandazione, ma gli argomenti rimangono fuori luogo. questa introduzione, come spiegato prima di essere inserita nell'articolo, serviva allo scopo di introdurre gli argomenti. — Precedente commento non firmato aggiunto da 70.192.136.153 (discussione) 01:42, 26 maggio 2015 (UTC)

Ci sono commenti inseriti nell'articolo per informazioni che sono già apparse in argomenti di discussione. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B002:C707:829E:F5DC:9AE3:1F5D (discussione) 11:02, 25 maggio 2015 (UTC)

Commenti come questo in cui hai confrontato altri editor con molestatori di bambini sono del tutto inaccettabili, e commenti maleducati e conflittuali come questo, questo e questo non sono molto migliori. Ti è stato chiesto ripetutamente da altri editori di fornire fonti per il materiale che desideri aggiungere e di fermare l'abuso personale, e vorrei ribadirlo. Per favore, vedi Wikipedia: Cinque pilastri per i requisiti di base che Wikipedia chiede ai contributori di seguire - nessuno di loro è molto esigente - tutto ciò che viene richiesto è che tu tratti le persone qui allo stesso modo in cui tratteresti colleghi o conoscenti. Se la tua condotta continua oltre questo punto, i tuoi account verranno bloccati e non potrai accedere agli articoli che desideri modificare. Nick-D (discussione) 09:30, 26 maggio 2015 (UTC)

Non ho fatto accuse né paragoni con le molestie su minori. l'inferenza non c'era e una ritrattazione del tuo suggerimento è d'obbligo. la discussione era stalking e l'analogia era tra avere informazioni personali da una directory e come l'accesso alle informazioni è separato dall'azione. continui a dire che l'informazione è pubblica. sì, ma l'uso per il cyberstalking non deriva dalle informazioni. nasce dall'azione di comportamento molesto da parte dei tuoi editori che mi seguono attraverso diversi articoli e pagine di discussione per farlo. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B117:1F1:B66A:6DFC:5761:AEF3 (discussione) 10:38, 27 maggio 2015 (UTC)

La mia ulteriore associazione con l'articolo è inutilmente. permangono problemi strutturali e organizzativi di una certa portata e portata creati da disallineamenti nelle operazioni dove le sezioni riguardano in gran parte Design e sviluppo. tuttavia il mio ulteriore coinvolgimento non lo curerà. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B117:1F1:B66A:6DFC:5761:AEF3 (discussione) 16:16, 27 maggio 2015 (UTC)

La sezione delle caratteristiche di volo depositata negli operatori militari tra USAAF e RAF mi sembra fuori luogo. C'è consenso sulla posizione attuale? Poiché la sezione continua fornendo aneddoti su alcuni B-25 in particolare, è difficile consigliare un posizionamento o quale livello di dettaglio appartiene a questo articolo. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B025:1FE8:65E0:DEA6:468E:D273 (discussione • contributi) 17:35, 26 maggio 2015 (UTC)

questi mi sembrano argomenti di progettazione e sviluppo. c'è consenso sulla posizione attuale o dovrebbe essere spostata in progettazione e sviluppo? (Nota che l'AAF non era l'utente esclusivo.) — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B025:1FE8:65E0:DEA6:468E:D273 (discussione • contributi) 17:35, 26 maggio 2015 (UTC)

Non ho introdotto questo argomento, ma posso offrire una citazione ora. Ci sono molti. pg 235 e seguenti, Un'isola dannata dopo l'altra, Saga of the Seventh, Howard, C & Whitley, J. Zenger Pub. Co. Wash., DC 1979 ristampa. ISBN 0-89201-049-5 ( 1946, U of NC Press, Chapel Hill, NC) — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B121:F8D9:28E9:7CD1:8E76:919E (discussione) 00:50, 27 maggio 2015 (UTC)

Avery, (citato in precedenza), pagine 138 e 139 discute le mod Hayes e i collettori di scarico in particolare nell'elenco in minuscolo I, anello semi collettore. — Commento precedente non firmato aggiunto da 2600:1002:B117:1F1:B66A:6DFC:5761:AEF3 (discussione) 15:46, 27 maggio 2015 (UTC)

sono stati forniti in dettaglio più volte in questa pagina di discussione sotto diversi argomenti. quindi questo riassunto sarà breve e userà titoli brevi: Craven and Cate , vol II, III, IV, V, & VI, Avery, Magnificent Medium, varie pagine, specialmente G copertura della data di inizio del design anche su C1/D1 STUDIO AAF 62 (on line) Hickey Warpath. altri nella discussione precedente. promemoria: le istruzioni sui tag per la citazione richiedono solo che le citazioni vengano fornite nella pagina di discussione, non nell'articolo. chiunque può aggiungere le note di riferimento.

Confido che questo abbia soddisfatto la richiesta di citazione e che ora verrà cancellato. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B025:1FE8:94D1:40BA:9A79:BAA0 (discussione) 13:52, 26 maggio 2015 (UTC)

Avery, pg 62 (talk topic sopra sullo sviluppo. ibid pg 107 et seq Ibid pg. 114 inoltre il J2 potrebbe ed è stato montato sulla serie B-25C e NA-96. Tuttavia, ho i documenti tecnici, vedi Hickey, Warpath per C -1 (sic) Sporca Dora II.

. L'XB-21 nordamericano (NA-39) del 1936 contribuì alla progettazione e allo sviluppo dell'NA-40. La storia del guasto sull'XB-21 può essere letta seguendo il link ed è estranea alla storia del B-25. consiglia di comprimere due frasi come mostrato sopra. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B001:F56:70D2:24B1:BC19:4566 (discussione • contributi) 14:06, 29 maggio 2015 (UTC)

rif. Maurer Maurer (. Unità o . Squadroni)

I (solo) due principali teatri della seconda guerra mondiale per gli americani erano: EAME, Europa, Africa, Medio Oriente e Asia-Pacifico.

L'EAME consisteva in ETO, MTO e Northern Atlantic per scopi di comando e controllo.

L'Asia-Pacifico è più complesso a causa di adattamenti politici. Il teatro asiatico di Cina, Birmania, India (CBI) era diviso politicamente e militarmente con i britannici che dominavano il suo comando del sud-est asiatico e i cinesi, la sua patria.

Gli americani divisero il Pacifico nell'area del Pacifico sudoccidentale (SWPA) comandata dall'esercito e le aree del Pacifico controllate dalla Marina del CPA, NPA, Pacifico meridionale. Nimitz ha delegato l'autorità nel SOPAC e nell'NPA. Il POA era una convenzione di comando e controllo che non includeva mai la SWPA indipendentemente dall'uso casuale al contrario.

Tutte queste aree avevano campagne definite da confini temporali e geografici. Il Pacifico occidentale, per esempio, era una campagna.

Si prega di attenersi all'uso storico nell'editing enciclopedico. Maurer è consultabile on-line. Si noti che questo è l'utilizzo negli Stati Uniti in quanto riguarda questo articolo principalmente su un AEREO USA. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B025:1FE8:65E0:DEA6:468E:D273 (discussione) 20:24, 26 maggio 2015 (UTC)

Il teatro del sud-est asiatico della seconda guerra mondiale e il teatro della guerra del Pacifico, a volte chiamato teatro della guerra dell'Asia-Pacifico, sono i termini generalmente utilizzati dagli storici militari. FWiW Bzuk (discussione) 13:49, 27 maggio 2015 (UTC)

fattura, perché non consulti le referenze prima di pubblicare usi non ufficiali? — Precedente commento non firmato aggiunto da 2600:1002:B001:5F8A:BCEB:9125:6444:12CA (discussione) 12:53, 29 maggio 2015 (UTC)

Forse ha, e ha deciso, che anche alcune delle fonti che avallano altra terminologia hanno qualche merito? Kyteto (discussione) 23:11, 29 maggio 2015 (UTC)

L'ambito qui è stato definito come pertinente alle forze statunitensi. SEA era un termine del Commonwealth. Il punto dell'argomento era come guida nella discussione delle unità e delle operazioni statunitensi. Confido che questo chiarimento sia utile. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B01C:F2F4:CE18:C836:521E:F31D (discussione) 18:33, 30 maggio 2015 (UTC)

Ho fatto un giro della pagina di discussione da mettere in un ordine cronologico più convenzionale, scusami se ho commesso errori cercando di dare un senso a tutto, grazie. MilborneOne (discussione) 15:09, 29 maggio 2015 (UTC)

BYWATER, M B-25s Target Kyushu B-25 Press Riverside, CA 1994 ISBN O-9639575-0-3 Rif. pagina 162. soggetto come sopra, cucina a destra, 2° par. un'altra citazione per soddisfare la richiesta di citazione necessaria, che ora può essere eliminata. Nota: in tre dei quattro squadroni di gruppo il complemento era costituito dalle serie J, G e D. Il quarto era lo squadrone di siluri plananti della serie J. — Precedente commento non firmato aggiunto da 2600:1002:B021:C8A4:7D58:C5AD:61AE:CDD5 (discussione) 16:59, 2 giugno 2015 (UTC)

PreviewingTalk:North American B-25 Mitchell

Riepilogo salvataggio: salvando le modifiche, accetti i Termini di utilizzo e accetti di rilasciare il tuo contributo ai sensi della licenza CC BY-SA 3.0 e GFDL.

C'è troppa copertura (3 paragrafi) sull'NA 40. Solo i punti sono salienti: ha portato all'NA-40B e ha introdotto l'R-2600.

La copertura è frammentata e deve essere consolidata e poi ridotta all'essenza. Ha dato esperienza di progettazione NAA in bombardieri bimotore ha introdotto l'ingranaggio del triciclo e ha influenzato la sezione trasversale compatta e la disposizione del tettuccio. Un'immagine è appropriata per mostrare questi punti. Il resto è la storia di questo aereo ma non del B-25. Né esso né il suo predecessore sono varianti del B-25, essendo progetti di attacco, e non appartengono alla sezione delle varianti.=NA40== C'è troppa copertura (3 paragrafi) sul NA 40. Solo i punti sono salienti: conduce al NA-40B e ha introdotto l'R-2600. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B003:FE65:591C:60B8:8DF5:9A4 (discussione) 10:04, 3 giugno 2015 (UTC)

L'NA-40 e l'NA-40B sono la stessa cellula. Il 40/40B fornisce un contesto che porta al progetto NA-62, ma non c'è nessun NA-62 costruito come ordinato dal tavolo da disegno. Dato che attualmente non disponiamo di un articolo NA-40, lasciarne la copertura qui non è un danno. Sì, la sezione di sviluppo ha bisogno di essere riscritta, ma è una cosa che succede. WP Not Finished e tutto il resto. GraemeLeggett (discussione) 11:23, 3 giugno 2015 (UTC)

Vedere Avery pagine 20-23 per l'entità delle modifiche al design. Grazie per la risposta. — Precedente commento non firmato aggiunto da 2600:1002:B003:FE65:591C:60B8:8DF5:9A4 (discussione) 14:53, 3 giugno 2015 (UTC)

Questo è stato un evento significativo nello sforzo bellico americano e nella storia dei Mitchell. Tuttavia, la copertura dell'articolo sul B-25 servirebbe meglio sia all'articolo nel suo insieme che all'evento se i due lunghi paragrafi fossero ridisegnati come un paragrafo più corto con un collegamento ipertestuale a un articolo sul raid. Tutti i dettagli desiderati possono essere riportati per incorporazione al link. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2600:1002:B027:8ACD:5D09:1E54:32B4:388D (discussione) 10:15, 5 giugno 2015 (UTC)

Solo per notare che IP 2600 è stato bloccato dalla modifica e non sono autorizzati a contribuire, in quanto tale qualsiasi contributo può essere rimosso, grazie. MilborneOne (discussione) 15:18, 5 giugno 2015 (UTC)

Ho apportato una leggera modifica alla sezione, aggiungendo qualcosa su un incidente del 1947.

Anche se non ho trovato molte informazioni che non siano state esagerate o inventate dagli ufologi, l'incidente sembra essere realmente accaduto. Cioè se possiamo prendere le scansioni dei giornali che fluttuano online al valore nominale, di cui non sono sicuro, considerando che si trovano principalmente in siti di cospirazione e UFO.

Qualsiasi feedback da parte di editori più esperti sarebbe apprezzato.--Pathanb

Ho letto la sezione sull'incidente di Pittsburgh, è significativa per la popolazione della città e ci sono stati molti progetti di dragaggio con l'Army Corps of Engineers per trovare l'aereo. --Feickus —Precedente commento non datato aggiunto 16:41, 8 dicembre 2015 (UTC)

Migliaia di B-25 si sono schiantati in incidenti e, a parte l'incidente dell'Empire State, nessuno di quelli aggiunti sembra essere degno di nota per l'aereo. Essere notevoli a Pittsburgh non è molto rilevante per il B-25. MilborneOne (discussione) 18:33, 8 dicembre 2015 (UTC) Non sembra rendere WP:AIRCRASH, che è il criterio di inclusione per gli incidenti negli articoli di tipo aeronautico, a meno che non ci siano ulteriori informazioni che dimostrino che è significativo per ragioni diverse si dice che il carico a bordo. - Ahunt (discussione) 18:40, 8 dicembre 2015 (UTC) Grazie! Questo era un argomento molto migliore da rimuovere rispetto a WP: WEIGHT. Se fosse stato usato nella modifica originale o nella mia parte, non sarei tornato indietro. - Feickus (talk)Feickus (talk) 18:45, 8 dicembre 2015 (UTC)

Il testo che dice "il pesante cannone M4 mm" manca di un "75" prima del "mm". (L'articolo sembra bloccato, ma non lo mostra.) 184.209.1.89 (discussione) 16:37, 23 ottobre 2015 (UTC)

Grazie BilCat! 72.58.238.146 (discussione) 19:55, 23 ottobre 2015 (UTC)

Nella sezione Navy/Marines Variants, il PBJ-1J sembra essere stato inserito a metà del paragrafo -1H. Inoltre, 'standard' ha bisogno di un'altra 'd', e la frase "Tiny Tim" dovrebbe far parte del paragrafo precedente? 184.209.3.65 (discussione) 17:55, 31 ottobre 2015 (UTC)

Qualcun altro trova strano che il raid di Doolittle non sia nella sottosezione Storia operativa#Asia-Pacifico? Clarityfiend (discussione) 07:27, 28 aprile 2016 (UTC)

Questo perché qualcuno/i si è allontanato dal formato consigliato della sezione dell'articolo dell'aeromobile come da WP:AIR/SG e ha creato "Operatori militari" come una sezione che copre la maggior parte delle operazioni militari, in cui è coperto il raid. Il problema che sollevi è uno dei motivi per cui non consigliamo agli editori di creare i propri titoli e sezioni, ma cerca di seguire un formato standard. — Commento precedente non firmato aggiunto da BilCat (discussione • contributi)

L'acronimo AAF viene citato più volte. È lo stesso dell'USAAF? Potrebbe essere reso più coerente in tutto l'articolo? In alternativa, AAF potrebbe essere enunciato come usato. preferibilmente con un link a Wikipedia? — Commento non firmato precedente aggiunto da 129.242.196.123 (discussione) 18:23, 17 giugno 2017 (UTC)

buon punto, Fisso. - Ahunt (discussione) 16:22, 22 giugno 2017 (UTC)

Ciao! Questa è una nota per informare i redattori di questo articolo che File:Alfred T. Palmer - Assemblare il B-25 Mitchell nordamericano a Kansas City, Kansas (USA).jpg apparirà come immagine del giorno il 9 luglio, 2017. È possibile visualizzare e modificare il blurb POTD su Template:POTD/2017-07-09. Se questo articolo necessita di attenzione o manutenzione, sarebbe preferibile farlo prima della sua comparsa nella Pagina principale. — Chris Woodrich (discussione) 01:30, 30 giugno 2017 (UTC)

Ho appena modificato un collegamento esterno su North American B-25 Mitchell. Si prega di prendere un momento per rivedere la mia modifica. Se hai domande o hai bisogno che il bot ignori i collegamenti o la pagina del tutto, visita questa semplice FAQ per ulteriori informazioni. Ho apportato le seguenti modifiche:

Quando hai finito di esaminare le mie modifiche, puoi seguire le istruzioni sul modello di seguito per risolvere eventuali problemi con gli URL.

A partire da febbraio 2018, le sezioni della pagina di discussione "Link esterni modificati" non vengono più generate o monitorate da InternetArchiveBot . Non è richiesta alcuna azione speciale riguardo a questi avvisi della pagina di discussione, oltre alla verifica regolare utilizzando le istruzioni dello strumento di archiviazione di seguito. Gli editori hanno il permesso di eliminare queste sezioni della pagina di discussione "Collegamenti esterni modificati" se desiderano riordinare le pagine di discussione, ma consultare l'RfC prima di eseguire rimozioni sistematiche di massa. Questo messaggio viene aggiornato dinamicamente tramite il modello <> (ultimo aggiornamento: 15 luglio 2018).

  • Se hai scoperto URL che sono stati erroneamente considerati morti dal bot, puoi segnalarli con questo strumento.
  • Se hai trovato un errore con gli archivi o gli URL stessi, puoi correggerli con questo strumento.

Nelle caratteristiche di volo si dice "Il pilota doveva ricordarsi di mantenere il controllo direzionale a motore spento a basse velocità dopo il decollo con il timone se questa manovra fosse stata tentata con alettoni, l'aereo poteva perdere il controllo".

Se è vero per il B-25, è vero anche per quasi tutti i velivoli multimotore che hanno i motori montati sulle ali, quindi non è una caratteristica di volo peculiare del B-25.

Più giusto per le caratteristiche di maneggevolezza del Mitchell sarebbe dire: "Sopra i 145 mph, la velocità minima di sicurezza del motore singolo, il controllo direzionale è facilmente mantenuto con il timone". A. 1B-25(T)J-1, pagina 3-1

Altrettanto importante per le caratteristiche di volo di qualsiasi aeromobile è il suo comportamento allo stallo. Pagina 6-1 del T.O. 1B-25(T)J-1 afferma: "Le bancarelle non sono feroci o violente. Sia lo scuotimento che precede lo stallo che lo stallo stesso sono relativamente delicati".

Le osservazioni originali qui suggeriscono che la rimozione della torretta superiore sia stata una modifica non insolita sul campo da parte delle unità del Pacifico alla fine della guerra, ma non viene fornita alcuna prova pubblicata di ciò. La rimozione della torretta è stata una modifica del dopoguerra eseguita quando si desiderava aumentare la capacità dei passeggeri, ma non ho mai visto alcuna prova di tale modifica in nessun teatro di combattimento come descritto dallo scrittore originale. La documentazione deve essere fornita o le osservazioni devono essere rimosse in modo che l'integrità delle configurazioni PBJ utilizzate in tempo di guerra sia mantenuta una fotografia in tempo di guerra di un PBJ senza torretta Mitchell sarebbe l'ideale.2600:100C:B22D:8E08:2952:11BE:B0E0 :8BDD (discussione) 08:20, 16 maggio 2020 (UTC)

Non è fonte, come la maggior parte di quella sezione, quindi può essere semplicemente rimosso come da WP: V. - Ahunt (discussione) 12:44, 16 maggio 2020 (UTC)


Aerei nel raid di Doolittle

16 aprile 2017 Nel 2016 gli Stati Uniti. Mi chiamo Edgar McElroy.

Doolittle Raid di Keith Ferris North American B 25b Mitchell su Tokio sabato 18 aprile 1942 Arte aeronautica Arte aeronautica Arte aeronautica

Questo è un resoconto di prima mano del pilota dell'aereo 13 sul Doolittle Raid al largo dell'Hornet nel 1942.

Aerei in doolittle raid. Doolittle Raid in Giappone aprile 1942 USS Fanning DD-385 scorta USS Enterprise CV-6 il giorno in cui l'aereo Doolittle Raid è stato lanciato il 18 aprile 1942. Tutti gli occupanti sono rimasti illesi. L'Hornet non sarebbe stato in grado di lanciare i suoi aerei con 16 B-25 legati ai suoi ponti, quindi anche l'USS Enterprise CV-6 sarebbe andato a fornire copertura aerea.

Questo eroico attacco contro queste grandi città fu il risultato del coordinamento tra le forze aeree dell'esercito e. Il cacciatorpediniere sullo sfondo diretto verso sinistra è l'ammiraglia USS Balch DD-363 dello squadrone cacciatorpediniere Six. Sono nato e cresciuto a Ennis, in Texas, il più giovane di cinque figli, figlio di Harry e Jennie McElroy.

Potter di Austin Tex il navigatore sull'aereo Doolittles nel raid del 18 aprile 1942. Sedici bombardieri B-25 decollarono dal ponte della USS Hornet guidata dall'allora colonnello Jimmy Doolittle. La Medaglia d'Oro del Congresso per i Doolittle Tokyo Raiders I Doolittle Tokyo Raiders erano un gruppo di ottanta uomini di ogni ceto sociale che entrarono nella storia il 18 aprile 1942.

05 aprile 2011 Aereo 13 durante il raid di Doolittle. Ottieni la tua prova gratuita di MagellanTV qui. Verso mezzogiorno ora locale hanno colpito le fabbriche e.

10 maggio 2020 Il tenente colonnello James Jimmy Doolittle è stato incaricato del raid e ha rapidamente determinato che il B-25 sarebbe stato l'aereo migliore per portare a termine il lavoro. La maggior parte pensava che questo non avrebbe mai funzionato e se lo avesse fatto sarebbe stata una missione suicida. 09 nov 2009 Con Doolittle in testa, gli aerei sono sopravvissuti a tempeste e fuoco antiaereo per sganciare quattro bombe ciascuno su strutture industriali di Tokyo che colpiscono e a.

Ventiquattro aerei prelevati dal 17th Bombardment Group USAAF sono stati preparati per la missione con serbatoi di carburante aggiuntivi installati e alcune attrezzature non necessarie rimosse. 28 dicembre 2018 Il Doolittle Raid su Tokyo è stata la prima azione congiunta dell'America con le forze aeree dell'esercito e gli Stati Uniti. Un mese di prova GRATUITO.

Prendetevi il tempo e godetevi un po' di storia. 27 febbraio 2017 Il 18 aprile 1942 alle 820 circa 16 bombardieri B-25 al comando del tenente avrebbero dovuto sganciare le loro bombe sul Giappone e poi volare per atterrare in un'area della Cina controllata dai nazionalisti filo-alleati.

Roasch non avrebbe partecipato al raid. 18 aprile 2020 Il B-25B Mitchell nordamericano delle forze aeree dell'esercito è stato selezionato come il miglior bombardiere disponibile in grado di decollare da una portaerei. La perdita del secondo aereo indusse il capitano York a telefonare al quartier generale del 17 in Columbia.

Il comandante del raid Army Lt. Erano tutti volontari e questa era una missione molto pericolosa. Suggerì di lanciare enormi bombardieri B-25 terrestri da una portaerei per attaccare la capitale imperiale dell'Impero giapponese Tokyo.

05 ott 2020 La prima buona notizia nella guerra per gli Stati Uniti era stata il Doolittle Raid del 18 aprile. 11 giugno 2015 Il 18 aprile 1942 aviatori dell'US Army Air Forces guidati dal tenente invece un'unità speciale dell'USAAF B-25 Bombardieri Mitchell molto più grandi degli aerei navali furono addestrati sotto il colonnello James Doolittle per decollare dalla portaerei USS Hornet.

Jimmy Doolittle che ha escogitato un piano davvero audace e alcuni direbbero pazzesco. Fotografato dalla USS Salt Lake City CA-25. Jimmy Doolittle iniziò a decollare dalla USS Hornet a circa 750 miglia a est del Giappone.

I miei amici mi chiamano Mac. Doolittle ei suoi sedici bombardieri decollarono con successo il 18 aprile, un'impresa non da poco per gli aerei. Il B-25 si è schiantato danneggiando gravemente la cellula.

Jimmy Doolittle ha portato la Battaglia del Pacifico nel cuore dell'impero giapponese con un'incursione sorprendente e audace su obiettivi militari a Tokyo Yokohama Yokosuka Nagoya e Kobe. L'Air Force ha annunciato che il B-21, il nuovo bombardiere a lungo raggio in fase di sviluppo, sarebbe stato chiamato Raider in onore del Doolittle Raid. Era il pilota dell'Army Air Corps Col.

Sedici bombardieri medi nordamericani B-25 Mitchell guidati da. Questa missione rivoluzionaria ha spedito 16 bombardieri terrestri B-25B Mitchell e il loro equipaggio di cinque uomini a bordo della portaerei USS Hornet. Altri quattro aerei si sono schiantati anche nel.

È un'offerta esclusiva per i nostri spettatori. L'aereo è stato danneggiato in modo irreparabile ed è stato demolito. Anche nella spedizione nella provincia di Zhejiang era in pensione il colonnello.

Inserito il 05 aprile 2011. Il successo della missione dipendeva dalla segretezza.

Derviscio rotante Doolittle Raid B 25 Aircraft Art Aviation Art Doolittle Raiders

Jimmy Doolittle S Tokyo Raid B 25b Mitchell Die Cast Model Doolittle Raid Diecast Raid

B 25 Mitchell Cutaway L'aereo utilizzato per il raid di Doolittle Aereo da ricognizione della seconda guerra mondiale Aereo da ricognizione

Equipaggio che caricano munizioni prima del raid di Doolittle del Giappone aprile 1942 Raid di Doolittle Uss Hornet Aviation World

Il raid di Doolittle a Tokyo One Family S Untold Story Stand by Uss Hornet Raid di Doolittle I raider di Doolittle

Il raid di Doolittle ha ricordato la portaerei bombardiere della seconda guerra mondiale Aereo della seconda guerra mondiale

Aereo su Hornet Cv8 pronto a prendere il volo per il raid di Doolittle Raid di Doolittle Aerei della seconda guerra mondiale Aerei della Marina degli Stati Uniti

Pin sul raid di Doolittle

Doolittle Raiders su Hornet Doolittle Raid Wwii Aircraft Aircraft

Doolittle Raid 18 aprile 1942 B 25 Mitchell Doolittle Raid Doolittle Raiders Aviation Art

Doolittle S Raid sulla portaerei Uss Hornet 1942 aerei da combattimento della seconda guerra mondiale

Doolittle Raid B25b 40 2242 atterrato in Russia dopo il raid dell'esercito aviazione Doolittle Raid Doolittle Raiders Aerei da combattimento

Il tenente colonnello James Jimmy Doolittle guida i suoi sedici US Army Air Forces B 25b Mitchell Medium Bombers fuori dalla Uss Hornet Cv 8 2945x2156 Uss Hornet Doolittle Raid Aircraft Carrier

Pin su Us Navy nella seconda guerra mondiale

Doolittle Raid Aviazione Arte Aereo Arte Doolittle Raid

Pin di Akahammer su Wwii Wwii Bomber Aircraft Carrier Wwii Airplane

Arte del naso unica su un B 25b Uno dei Doolittle Raiders a bordo dell'Uss Hornet L'attacco è stato il primo raid aereo a Doolittle Raid Doolittle Raiders Nose Art

Doolittle Raid B25b 40 2242 atterrato in Russia dopo il raid Armyairforces Doolittle Raid Doolittle Raiders Nose Art


Il nordamericano B-25 Mitchell

Guidare lungo la New Highway, che costeggia il perimetro di Farmingdale, Long Island, Republic Airport, nella mattina ancora calda e cristallina del Labor Day nel 2006, e intravedere le code del B-24 Liberator, B-17 della seconda guerra mondiale Flying Fortress e bombardieri B-25 Mitchell, mi ero reso conto ancora una volta che la rotazione annuale della flotta Wings of Freedom della Collings Foundation, più di ogni altro anno, aveva trasformato il campo dell'aviazione generale in una tasca di tempo dei primi anni '40, un centro di operazioni di bombardieri medi e pesanti.

L'aereo destinato alla mia missione, il B-25 Mitchell nordamericano immatricolato 130669 "Tondelayo" e con la sua livrea verde oliva grigia, era stato il terzo parcheggiato sulla rampa dell'American Airpower Museum, posizione storica e simbolica rispetto a i due velivoli più pesanti ea lungo raggio che lo avevano preceduto.

Risultato da un requisito dell'Air Corps del 1938 per un bombardiere bimotore a medio raggio che potesse ricoprire ruoli di nicchia che le sue controparti più grandi e quadrimotori non erano state in grado di svolgere, e tracciando il suo lignaggio al B-10, il B-12, il Il B-18 e il B-23, lo stesso B-25, che prende il nome dall'ufficiale del corpo aereo dell'esercito americano, il generale Billy Mitchell, erano stati infusi di vita come progetto autofinanziato dalla North American Aviation sotto forma di NA-40 -1. Il prototipo da 19.500 libbre, caratterizzato da una fusoliera stretta con una cabina di pilotaggio a effetto serra, due motori a pistoni R-1830 ad ala centrale diritti, da 1.100 cavalli, una coda angolare doppia verticale e un carrello triciclo a ruote singole, aveva volato per la prima volta nel gennaio del 1939, ma una carenza di potenza aveva reso necessario il retrofit di R-2600 da 1.350 cavalli. Sebbene la versione modificata, designata NA-40-2, avesse offerto prestazioni superiori, si è bloccata dopo un programma di test di due settimane.

Il suo successore NA-62, che era stato ampiamente modificato, presentava una fusoliera più ampia che a sua volta aumentava l'apertura dell'ala centrale del diedro costante dalla radice alla punta, motori R-2600-9 da 1.700 cavalli, code verticali geometriche e un peso lordo di 27.000 libbre. Approvata nel settembre del 1939, questa versione, denominata XB-25, volò per la prima volta in forma di prototipo il 19 agosto dell'anno successivo.

Inizialmente consegnato all'Army Air Corps, il velivolo ha dimostrato carenze di stabilità direzionale, con conseguente riprogettazione del montaggio dell'ala esterna con il decimo aereo fuori dalla linea di produzione, che ha ridotto il diedro della punta motore-ala e gli ha conferito il suo caratteristico profilo ad ala di gabbiano .

Il B-25 Mitchell, in forma di produzione, è apparso con una lega di alluminio, fusoliera semi-monoscocca, costruita con quattro longheroni, che ha prodotto una lunghezza complessiva di 53,6 piedi. Le ali a sbalzo, interamente in metallo, montate in posizione centrale, costituite da una sezione centrale a due longheroni, integrata nella fusoliera, che ospita serbatoi di carburante integrali e due sezioni esterne a un solo longherone con estremità alari rimovibili, presentavano alettoni sigillati con trim sia fissi che controllabili linguette e flap a doppia sezione, azionati idraulicamente, con feritoie sul bordo d'uscita divise dalle gondole motore. Spanning 67,7 piedi, hanno sfoggiato un'area di 609,8 piedi quadrati. Alimentato da due motori a pistoni R-2600 a due file, 14 cilindri, raffreddati ad aria, Wright-Cyclone da 1.700 cavalli alloggiati in gondole aerodinamiche che attraversavano la corda alare e ruotavano a tre pale, a velocità costante, 12,7 piedi, pieno - eliche Hamilton Standard antighiaccio, l'aereo potrebbe salire a 15.000 piedi in 11,3 minuti e raggiungere una velocità massima di 303 mph a 13.000 piedi. Le doppie pinne verticali e i timoni a sbalzo, dotati di flap fissi e controllabili, erano stati modificati con cime arrotondate e avevano un'altezza dell'aereo di 16,5 piedi. Il triciclo, monoruota, carrello retrattile a poppa ad azionamento idraulico, la prima configurazione di questo tipo impiegata da un bombardiere statunitense, presentava coperture aerodinamiche delle porte su tutti e tre i passaruota sia in posizione estesa che retratta, mentre le ruote principali erano dotate di freni idraulici. L'aereo, con un peso a vuoto di 21.100 libbre, aveva un peso lordo massimo di 33.500 libbre.

Ne erano state prodotte diverse versioni. Il primo di questi, il B-25A, incorporava un'armatura pilota e serbatoi di carburante autosigillanti, mentre il suo successore, il B-25B, introdusse due torrette Bendix azionate elettricamente, ognuna delle quali sostituiva i cannoni centrali e di coda e ne presentava due. Mitragliatrici calibro 50. Entrato in servizio nel 1941 con il 17th Bomb Group a McChord Field vicino a Tacoma, Washington, l'aereo, la cui produzione è stata di 120, presentava anche una stazione fotografica separata tra la torretta superiore e la coda e una lunghezza ridotta di 54,1 piedi.

Alimentato da due motori Wright R-2600-13 da 1.700 cavalli, il B-25C, la terza versione, introdusse un sistema di pilota automatico e rastrelliere esterne che potevano trasportare otto bombe da 250 libbre e un successivo aumento della capacità del carburante a 1.100 galloni. Delle 3.909 build, 1.619 erano state prodotte a Inglewood, in California, mentre 2.290 erano state assemblate a Kansas City, nel Kansas, sotto la designazione B-25D.

Le singolari varianti B-25E e -F erano intese come veicoli di prova dei sistemi antigelo di ala e coda, mentre il B-25G sostituì il muso vetrato con uno corazzato, quest'ultimo contenente due mitragliatrici calibro .50 e una 9.6- cannone M-4 lungo un piede, 900 libbre, montato su culla, in grado di sparare proiettili da 23 pollici e 15 libbre. Sebbene il suo armamento avesse altrimenti aderito allo standard B-25C, il suo vano bombe poteva ospitare un siluro aereo. La variante, gestita da un equipaggio di quattro persone e con una lunghezza complessiva di 50,10 piedi, ha goduto di una produzione di 405 unità.

Il B-25H, con un armamento notevolmente aumentato, era dotato di quattro mitragliatrici calibro .50 nel muso metallico, corazzato, e di altre quattro sul lato, disposte a coppie una torretta superiore riposizionata, ora situata nel tetto del vano navigatore il rimozione della torretta ventrale allargata, ala di poppa, posizioni della vita della mitragliatrice calibro .50 e una stazione di coda con due mitragliatrici ulteriori calibro .50. Essendo il progetto più armato della seconda guerra mondiale, poteva raggiungere velocità di 293 mph a 13.000 piedi e aveva un soffitto di servizio di 23.800 piedi.

Il B-25J, la versione definitiva e numericamente più popolare, era stato destinato al bombardamento di precisione. L'aereo, introducendo un bombardiere che aumentò l'equipaggio a sei, reincorporò il muso vetrato che ora era stato rifornito con una mitragliatrice fissa e una flessibile calibro .50. Il più grande singolo ordine Mitchell, per 4.318 B-25, era stato effettuato il 14 aprile 1943 e l'aereo, raggiungendo velocità di 292 mph a 14.500 piedi, poteva navigare a soffitti di servizio di 25.500 piedi.

Tra il 1941 e il 1945, l'Army Air Corps prese in consegna 9.816 B-25, 3.218 dei quali prodotti a Inglewood, in California, fino al 1943, e i restanti 6.608 prodotti a Kansas City.

Il B-25 Mitchell ha avuto diverse applicazioni del dopoguerra. Demilitarizzato e designato TB-25, il tipo, basato sul B-25J, era stato convertito in un addestratore con l'installazione di un sedile dell'osservatore nel naso, davanti e sotto la cabina di pilotaggio due sedili per studenti dietro i due pilota-istruttore standard posizioni e fino a cinque posti nella cabina di poppa. Dei 400 velivoli convertiti operati dall'aeronautica statunitense durante gli anni '50, l'ultimo trasporto di personale in servizio attivo non era stato ritirato fino al 21 maggio 1960, sebbene avesse continuato ad essere operato dalle forze aeree di Brasile, Canada, Cile, Colombia, Cuba, Messico, Olanda, Uruguay e Venezuela.

Una variante da ricognizione fotografica, l'F-10, era caratterizzata da una telecamera tri-metrogon montata sul muso insieme ad altre attrezzature per la fotografia aerea, mentre altri ruoli non militari avevano incluso quelli di trasporto esecutivo, cargo e bombardiere antincendio.

L'aereo che operava il mio volo del Labor Day, un B-25J immatricolato 44-28932, era stato prodotto nell'agosto del 1944 dalla North American Aviation a Kansas City, Kansas. Accettato dall'United States Army Air Corps il 3 agosto di quell'anno, aveva prestato servizio negli Stati Uniti nel Flying Training Command Program dell'AAF, servendo 12 diverse basi aeree fino al gennaio del 1959, momento in cui era stato dichiarato in eccedenza ed era stato cancellato dall'inventario dell'aeronautica americana. Trasformato in un bombardiere antincendio, aveva combattuto gli incendi boschivi per altri 25 anni.

Acquisito dalla Collings Foundation nel 1984 e restaurato da Tom Reilly Vintage Aircraft per un periodo di due anni, il B-25J, il primo bombardiere della seconda guerra mondiale della collezione, ha volato per un decennio in spettacoli aerei nell'area di Boston , dopo di che era stato traghettato a Chino, California, alla fine del 2001, per un restauro secondario da Carl Scholl di Aero Trader, Inc. Successivamente riposizionato a Midland, Texas, è stato dipinto da AVSource West nella sua attuale livrea Tondelayo dopo il B- 25 che era stato operato dall'Air Apache 345th BG della 5th Air Force nel Pacific Theatre contro obiettivi in ​​Nuova Guinea, la 500th BS della 5th Air Force stessa essendo stata la quarta squadriglia della 345th BG ad aver attaccato navi a Vunapope vicino a Rabaul il 18 ottobre 1943. Il nome Tondelayo era stato ispirato dal personaggio di Hedy Lamarr nel film White Cargo del 1943 e dato dall'equipaggio del tenente Ralph Wallace. La formazione di tre aerei, composta dal B-25 "Snafu" e pilotato dal capitano Lyle Anacker, dal "Tondelayo" pilotato dallo stesso tenente Wallace e dal "Sorry Satchul" pilotato dal tenente Paterson, aveva rivendicato tre navi, ma vendicando i caccia avevano attaccato "Sorry Satchul", colpendo il suo motore di babordo e costringendolo ad abbandonare, e "Tondelayo", danneggiando il suo motore destro. Spento e piumato, si era quasi strappato dai suoi supporti a causa delle forti vibrazioni.

Volando sopra Cape Gazelle verso la base, il duo B-25, mantenendo una formazione compatta, era stato preso di mira da circa 50 caccia giapponesi, "Sorry Satchul" così gravemente danneggiati che era stato costretto a dirigersi verso riva e fosso e "Tondelayo", nonostante le proprie ferite critiche, librandosi a soli 30 piedi sopra l'acqua dove era riuscito ad abbattere altri cinque aerei nemici. Zoppicando nella base di Kiriwina, l'aereo era stato successivamente riparato e rattoppato, ricevendo una nuova ala destra, motore, pale dell'elica e apparecchiature radio. Il suo equipaggio era stato insignito della Silver Star.

Accovacciato sotto la fusoliera anteriore e salendo la breve scaletta nella sezione della cabina di pilotaggio in quel Labor Day nel 2006, ho preso la destra dei due sedili dell'osservatore situati un piede sotto, e dietro, la cabina di pilotaggio, mentre gli altri quattro passeggeri sono entrati nella sezione di poppa , situato dietro il vano bombe, attraverso il portello ventrale, che era stato configurato con una panca per tre persone rivolta a poppa e tre sedili singoli. Con la scala ora sollevata e il doppio pannello ripiegato su di essa per formare una porzione del pianale integrale, il B-25J era stato fissato per l'avviamento del motore.

La cabina di pilotaggio per due persone, con gioghi di controllo a farfalla, presentava un quadrante dell'acceleratore con le due manette del motore angolate verso il pilota, due manette del passo dell'elica e due manette della miscela di carburante angolate verso il copilota.

L'avviamento del motore, a partire dal propulsore destro, numero 2, comportava l'accensione dell'interruttore di accensione principale e della pompa booster destra, a quel punto il propulsore Wright R-2600 ruotava e l'interno si saturava di un rumore profondo e vibrante creato dall'elica Hamilton Standard . Adescandoli e stabilizzandoli con l'acceleratore per creare tra 800 e 1.000 giri al minuto, il capitano ha applicato una miscela ricca, facendoli stabilizzare in un minimo gutturale a 1.200 giri/min. Il processo è stato ripetuto con il motore sinistro numero 1.

Contattando Republic Ground il 121,6 per l'autorizzazione al taxi, e armato degli ultimi dati del servizio automatico di informazioni sui terminali, il bombardiere a doppia aletta ha rilasciato i freni alle 08:45, la spinta creata dai suoi motori, anche al minimo, sufficiente per spostarlo in avanti American Airpower rampa e lontano dal trio di bombardieri della seconda guerra mondiale. Rullando parallelamente alla pista attiva, 32, il B-25J sussultava periodicamente in risposta alle applicazioni dei freni, girando verso l'area di rincorsa per mezzo di un potere differenziale, i suoi timoni gemelli bombardati dalla scia inducono aerodinamicamente le virate al suolo. Estendendo i suoi flap asolati sul bordo d'uscita e facendo avanzare le sue manette, il bombardiere di media capacità, sicuramente un gigante rispetto al Piper Warrior in fase di atterraggio, si spostò sulla soglia della pista, proprio mentre il B-17 aveva iniziato il suo rullaggio da la rampa.

Spostandosi in posizione di decollo e allineando la ruota anteriore con la linea centrale, l'aereo 130669 ha ricevuto l'autorizzazione al decollo dalla Republic Tower il 125.2, facendo avanzare lentamente le sue due manette per stabilire il controllo direzionale iniziale. Mantenendo saldamente un rollio di accelerazione dritto, i radiali a doppia fila da 1.500 cavalli che alimentano l'aereo della Collings Foundation sono esplosi con un rumore saturante in cabina mentre gli avanzamenti regolari e costanti dell'acceleratore li hanno portati alle loro impostazioni METO di 2.600 giri al minuto e 40 pollici di collettore pressione. Contrastando le variazioni direzionali indotte dal vento con sottili deviazioni del timone, il capitano ha iniziato ad applicare la contropressione della colonna di controllo a 75 nodi indicava la velocità dell'aria, la ruota anteriore ora separata dal suolo producendo un angolo di attacco che genera sollevamento. Il differenziale di pressione creato dalla velocità dell'aria, bagnando le enormi superfici dell'ala superiore distese in un flusso costante di aria accelerata, rimuoveva tutti i vincoli a terra e permetteva loro di staccare da terra l'aereo che sfidava la gravità a cui erano stati attaccati a 115 nodi. Ritraendo il carrello del triciclo alla velocità di 145 nodi determinata dal VMC dell'aeromobile e posizionandosi nella sua salita iniziale, il bombardiere bimotore, racchiuso nella scia del motore, è rotolato in una sponda destra sulla Route 110, diretto verso la costa meridionale di Long Island.

Mantenendo una rotta di 150 gradi, l'ormai aggraziato uccello volante ridusse il regime del motore a 2300 e la pressione del collettore a 30, spostandosi al passo del Captree Bridge metallico, che appariva in un erettore, a 1.000 piedi, che si estendeva sulla superficie blu profonda di la Great South Bay dall'isola a Jones Beach e il suo caratteristico faro. L'azzurro dell'acqua, che si fondeva perfettamente con quello del cielo, si fondeva in una dimensione surreale, visto dal naso in plexiglas a 270 gradi.

Il rapporto peso-potenza, unito al suo design aerodinamico, era stato la chiave per il bombardiere di media missione altamente manovrabile. A differenza delle sue controparti pesanti B-17 e B-24 a lungo raggio, ad alta quota, il B-25, a metà dei loro costi di acquisizione, era stato destinato a scopi di interdizione, fornendo colpi tattici ai bersagli nemici più vicini al fronte. A causa della sua manovrabilità, era stato in grado di effettuare missioni di mitragliamento a bassa quota, in cima agli alberi, dove era rimasto praticamente nascosto, e aveva quindi sganciato bombe ritardanti il ​​paracadute, che gli avevano permesso di fuggire prima della detonazione. Sebbene avesse operato ampiamente nel Pacifico, prendendo di mira gli aeroporti giapponesi da altitudini tra gli alberi e bombardando navi nemiche, era stato utilizzato in tutti i teatri operativi ed era stato pilotato da australiani, britannici, cinesi e olandesi. . Era stato il primo bombardiere ad essere prestato in leasing alla Russia.

La più famosa missione B-25, guidata dal tenente colonnello James H. Doolittle e avvenuta il 18 aprile 1942, aveva comportato il lancio di 16 velivoli dalla portaerei USS Hornet. Dei quattro velivoli candidati, inclusi il B-18, il B-23, il B-26 e lo stesso B-25, quest'ultimo era stato scelto per le sue prestazioni. L'aereo, B-25B modificato presso la struttura di manutenzione della Northwest Airlines in Minnesota per aumentare il serbatoio del carburante da 694 a 1.141 galloni statunitensi, aveva torrette di potenza dorsale e ventrale, ma era privo di armamento di coda. Caricati sulla USS Hornet per il viaggio in mare verso il Giappone, 16 aerei, ciascuno con un peso lordo di 31.000 libbre, sarebbero decollati dal ponte di 467 piedi a una distanza di 450 miglia, abbastanza vicino da permettere loro di bombardare obiettivi a Tokyo, Yokahama, Kobe e Nagoya, conservano ancora scorte di carburante sufficienti per continuare le 1.200 miglia verso la Cina.

Incontrando un picchetto giapponese durante la mattina del 18 aprile, e temendo un attacco imminente, Doolittle prese la decisione di lanciare la flotta di B-25 a una distanza di 800 miglia, o 350 miglia più lontano, dalla terra, il primo decollo avvenuto alle 8 :18 del mattino, meno di un'ora dopo l'avvistamento della barca. Usando forti venti contrari e l'inclinazione creata dalle onde del mare del ponte, i bombardieri erano appena stati in grado di compiere l'impresa precaria, con l'ultimo decollo alle 9:21.

Dopo circa quattro ore di volo, l'aereo di testa, pilotato dallo stesso Doolittle, sganciò la prima bomba su Tokyo, poco dopo la quale era stata raggiunta dalle restanti 15. Sebbene tutto fosse partito in sicurezza dallo spazio aereo giapponese, il carburante insufficiente, causato dalla precedente il lancio e il peggioramento delle condizioni atmosferiche provocarono l'atterraggio di fortuna o l'abbandono di 15 B-25 in Cina, mentre il 16° atterrò a Vladivostock, dove il suo equipaggio era stato catturato.

Tuttavia, la missione era stata un successo sia tecnologico che operativo, aveva elevato il morale delle truppe e ottenuto un'enorme notorietà per l'aereo.

Inclinando a sinistra di una rotta di 240 gradi, l'aereo 1306669 Tondelayo fu riportato sul Captree Bridge dalle sue ali di gabbiano, a diedro variabile e dalle sue eliche a tre pale, attraversando la costa meridionale di Long Island. Il B-17 Flying Fortress, che appariva particolarmente aggraziato sulla superficie blu della Great South Bay, si fletteva dai finestrini della cabina di pilotaggio di sinistra. Quella mattina i cieli della seconda guerra mondiale erano in qualche modo risorti.

Il consumo di carburante dipendeva dall'impostazione del motore: a 180 mph, con i motori che giravano a 1.700 giri al minuto e alimentavano 27 pollici di pressione del collettore, l'aereo bruciava 120 galloni all'ora, mentre un aumento della velocità di crociera di dieci mph, raggiunto con un L'impostazione di 1.800 giri/min/28 pollici ha comportato un consumo di 130 galloni all'ora.

Ricontattando Republic Tower, l'aereo 130699 avvisò la sua intenzione di "entrare per l'atterraggio" e ridurre la potenza, ora indotta dalla gravità nel suo profilo di discesa. Mantenendo una velocità di 180 miglia all'ora e una rotta di 320 gradi, ha esteso i suoi lembi del bordo d'uscita, che fornivano il controllo della velocità dell'aria, per mezzo di una produzione progressiva di resistenza. Le impostazioni dei flap dipendevano ugualmente dalla fase di volo: 1/4 per il decollo, 1/2 e 3/4 per la discesa e pieno per l'atterraggio.

La velocità di stallo pulita del velivolo era stata di 95 mph, che è scesa a 83 mph al massimo peso lordo con flap completi e carrello a 26.000 piedi.

Estendendo il suo carrello di atterraggio che produce resistenza nella scia, l'aereo si è avvicinato alla soglia della pista 32, mentre il suo altimetro si è svolto: 600 piedi. 500. 300. 100.

Passando oltre il recinto a 115 mph, il bombardiere medio verde oliva, bimotore e a doppia aletta affondò verso il cemento sfocato in un bagliore indotto dal giogo di controllo della contropressione, stridendo a terra con la ruota principale sinistra a 80 mph, momento in cui l'attrito ha ridotto sufficientemente la sua velocità dell'aria per consentire ai restanti due carrelli di assestarsi verso terra.

Completando il suo rullo di decelerazione e rullando sulla rampa dell'American Airpower Museum, il B-25J Mitchell, come bombardiere di media missione, era stato opportunamente il primo a tornare alla base, il B-17 e il B-24 ancora solcando i cieli. Se la seconda guerra mondiale fosse ancora in corso, la sequenza sarebbe stata esattamente la stessa.


Guarda il video: North American B-25B Doolittle Raid 172 Airfix A06020 Full Build Video. RWO Models (Potrebbe 2022).