Podcast di storia

Rapporto Wickersham

Rapporto Wickersham

Durante la campagna elettorale del 1928, Herbert Hoover sostenne fedelmente l'asse repubblicano che approvava l'applicazione del 18° emendamento. Tuttavia, il candidato, come un segmento in crescita della società americana, si rese conto che l'applicazione del divieto non stava funzionando come previsto. La crescita del contrabbando e delle relative attività di criminalità organizzata aveva raggiunto proporzioni epidemiche. Nel maggio 1929, il presidente Hoover nominò George W. Wickersham, il procuratore generale dell'amministrazione Taft, a capo di una Commissione per l'osservanza e l'applicazione della legge di 11 membri per studiare l'attuazione dell'emendamento e formulare raccomandazioni. Una commissione conflittuale emanò i suoi risultati, noti come Rapporto Wickersham, all'inizio del 1931. La commissione notò anche che ulteriori problemi erano stati creati da un'applicazione disomogenea da parte dei vari stati e raccomandò che quel ruolo fosse assegnato esclusivamente al governo federale. Anche il cambiamento dell'atteggiamento del pubblico nei confronti del proibizionismo ha avuto un impatto politico. Durante la sua corsa per la rielezione nel 1932, il presidente sarebbe stato costretto ad ammettere che erano necessarie modifiche alle leggi sul divieto.


Vedi altri aspetti della politica interna di Hoover.


Guarda il video: Wilmer Valderrama and Emily Wickersham - NCIS 400th Episode IG LIVE 11232020. Part2 (Gennaio 2022).