Podcast di storia

Henrietta Barnett

Henrietta Barnett

Henrietta Octavia Weston, figlia di Alexander William Rowland, la cui fortuna familiare derivava dalla Rowland's Macassar Oil Company, e Henrietta Monica Margaretta Ditges, nacque a Clapham, Londra, il 4 maggio 1851. Sua madre morì poco dopo aver dato alla luce Henrietta.

Secondo il biografo di Henrietta, Seth Koven: "La sua educazione formale consisteva in diversi periodi trascorsi in un collegio a Dover gestito dalle sorelle Haddon, discepole e cognate del controverso chirurgo dell'udito e filosofo sociale e morale James Hinton. Dato l'impegno di Hinton e degli Haddon per l'altruismo sociale, non sorprende che Henrietta abbia mostrato per la prima volta un interesse compassionevole per la vita dei bambini poveri durante i suoi giorni da studente".

Dopo la morte di suo padre nel 1869 si dedicò ad aiutare la riformatrice dell'edilizia abitativa Octavia Hill a condurre la sua opera di beneficenza nella parrocchia di St Mary's Church, Bryanston Square, Londra. Questo la portò in contatto con Samuel Augustus Barnett, che lavorava come curato presso la chiesa sotto William Henry Fremantle. Barnett in seguito disse a Beatrice Potter: "Il signor Barnett mi ha raccontato molto di Octavia Hill. Come, quando l'ha incontrata da giovane curato appena arrivato a Londra, lei gli aveva aperto il mondo intero. Una mente colta, suscettibile all'arte, con un profondo entusiasmo e fede, e un amore per il potere. Questo ha indubbiamente e lo dimostra nella sua età in un temperamento dispotico... La ricordo bene allo zenit della sua fama; circa 14 anni fa."

Il 28 gennaio 1873 Henrietta sposò Barnett. Poco dopo si trasferirono a St Jude's, una parrocchia di Whitechapel. Ispirati dagli insegnamenti di Frederick Denison Maurice sul socialismo cristiano, fecero una campagna contro la Legge sui poveri del 1834 e sostennero quello che chiamarono "socialismo pratico". Ciò includeva una "combinazione di iniziativa individuale e auto-miglioramento con il sostegno municipale e statale destinato a soddisfare specifici bisogni materiali". Hanno anche promosso le teorie estetiche di John Ruskin e hanno sostenuto che "le immagini ... potrebbero prendere il posto delle parabole".

Henrietta Barnett è stata molto coinvolta nel lavoro parrocchiale a favore di donne e bambini e ha raccolto intorno a sé una cerchia di devote lavoratrici. Nel 1875 fu la prima donna custode nominata e l'anno successivo divenne dirigente scolastico delle scuole distrettuali di Forest Gate. Henrietta, che ha sostenuto il suffragio femminile, ha svolto una notevole quantità di "lavoro di salvataggio" con le prostitute. Nel 1876 unì le forze con Jane Nassau Senior per formare la Metropolitan Association for the Befriending of Young Servants. L'organizzazione mirava a impedire alle ragazze di diventare prostitute, criminali o alcolizzate e fornire una fornitura costante di domestici. Nel 1877, Henrietta fondò The Children's Fresh Air Mission (Off to the Country). L'obiettivo dell'ente benefico era quello di portare i bambini degli slum di Londra al mare per vacanze all'aria aperta e in un ambiente di campagna.

Seth Koven ha affermato che mentre viveva a Whitechapel: "Barnett ha sviluppato una vasta rete di club e classi per soddisfare non solo i bisogni spirituali, ma anche intellettuali e ricreativi dei suoi parrocchiani. L'impopolarità di queste iniziative lo ha incoraggiato a pensare a un'alternativa non quadro istituzionale parrocchiale per il suo lavoro." Barnett è stato profondamente influenzato dall'opuscolo sulla vita negli slum Il grido amaro di Londra emarginata (1883), scritto da Andrew Mearns, un sacerdote congregazionalista.

Nel 1884 un articolo di Samuel Augustus Barnett nel Rivista dell'Ottocento suggerito l'idea di insediamenti universitari. L'idea era quella di creare un luogo in cui gli studenti dell'Università di Oxford e dell'Università di Cambridge potessero lavorare e migliorare la vita dei poveri durante le vacanze. Secondo Barnett, il ruolo degli studenti era "imparare tanto quanto insegnare; ricevere tanto da dare". Questo articolo ha portato alla formazione della University Settlements Association.

Nello stesso anno Henrietta e Samuel Barnett fondarono Toynbee Hall, il primo insediamento universitario della Gran Bretagna. La maggior parte dei residenti aveva un lavoro nella City, o stava facendo formazione professionale, e così ha rinunciato ai fine settimana e alla sera per fare lavori di soccorso. Questo lavoro andava dal visitare i poveri e fornire assistenza legale gratuita alla gestione di club per ragazzi e tenere conferenze e dibattiti sull'estensione dell'università; il lavoro non consisteva solo nell'aiutare le persone nella pratica, ma anche nel dare loro il genere di cose che le persone nelle aree più ricche davano per scontate, come l'opportunità di continuare la loro istruzione oltre l'età della fine della scuola. Come ha sottolineato Seth Koven: "Gli insediamenti, come inizialmente immaginato dai Barnett, erano colonie residenziali di uomini universitari nelle baraccopoli destinate a servire sia come centri di istruzione, ricreazione e vita comunitaria per i poveri locali sia come avamposti per il lavoro sociale , indagine socio-scientifica e amicizie interclassiste tra le élite e i loro vicini poveri".

Toynbee Hall è servita come base per Charles Booth e il suo gruppo di ricercatori che lavoravano sul Vita e lavoro delle persone a Londra. Altre persone che hanno lavorato alla Toynbee Hall includono Richard Tawney, Clement Attlee, Alfred Milner, William Beveridge, Hubert Llewellyn-Smith e Robert Morant. Tra gli altri visitatori c'era Guglielmo Marconi che tenne uno dei suoi primi esperimenti di radio lì, e Pierre de Coubertin, fondatore dei moderni Giochi Olimpici, fu così impressionato dalla mescolanza e dal lavoro insieme di così tante persone provenienti da diverse nazioni che lo ispirò a stabilire i giochi. Georges Clemenceau visitò Toynbee Hall nel 1884 e affermò che Barnett era uno dei "tre uomini veramente grandi" che aveva incontrato in Inghilterra.

Octavia Hill, era una di quelle che non sosteneva l'idea di Toynbee Hall. Secondo Seth Koven: "Octavia Hill, il suo ex mentore, era così turbata da ciò che considerava la lassismo ecclesiastico di Barnett che sostenne un piano rivale intrapreso su basi esplicitamente religiose dal partito dell'alta chiesa del Keble College, l'insediamento di Oxford House. a Bethnal Green."

Henrietta e Samuel soggiornarono con Beatrice Potter nell'agosto 1887. Nel suo diario scrisse: "Visita di tre giorni dai Barnett, che ha confermato la mia amicizia con loro. Il signor Barnett si distinse per disinvoltura, umiltà e fede. Intellettualmente è suggestivo , con una sorta di intuizione morale quasi come quella di una donna. E sotto un altro aspetto è come una donna forte, è molto più ansioso che la natura umana si senta rettamente che che pensino sinceramente, l'essere è per lui più importante che facendo... Era molto comprensivo per il mio lavoro e ansioso di essere d'aiuto, ma evidentemente prevedeva in esso dei pericoli per il mio carattere, ed era curioso vedere l'ansia del ministro per il morale del suo amico emergere in ogni tipo di allusione .... Ha detto a sua moglie che gli ricordavo Octavia Hill, e mentre descriveva la vita di Miss Hill come una vita di isolamento dai superiori e dagli inferiori, è chiaro quali rocce ha visto davanti a sé."

Anche Beatrice aveva opinioni forti su Henrietta Barnett: "La signora Barnett è una donna attiva, sincera e di buon cuore. È presuntuosa. Sarebbe sgradevolmente presuntuosa se non fosse per la sua genuina convinzione nella superiorità del marito... Ma predomina il bene della signora Barnett... Il suo scopo personale nella vita è elevare la femminilità alla posizione che le spetta, al pari, anche se a differenza, della virilità. La crociata che ha intrapreso è la lotta contro l'impurità come fattore principale nello uno stato di indipendenza a uno di dipendenza fisica. L'opinione comune che una donna sia una nullità se non unita a un uomo, si risente come una bestemmia. Come tutti i crociati, è bigotta e non riconosce tutti i fatti che mettono contro la sua fede Le ho detto che l'unico modo in cui possiamo convincere il mondo del nostro potere è mostrarlo! potrebbe essere f costretto al lavoro pubblico».

Christopher J. Morley ha sottolineato: "Egli (Samuel Augustus Barnett) usava la musica, le letture non bibliche e l'arte per insegnare a coloro che non avevano istruzione o inclinazioni religiose... Barnett scriveva spesso alla stampa sulle condizioni nell'East End, tra le sue numerose lamentele e suggerimenti erano che l'illuminazione stradale e i servizi igienico-sanitari dovrebbero essere migliorati, i poveri dovrebbero trattare meglio le loro donne e che alle donne dovrebbe essere impedito di spogliarsi fino alla vita per i combattimenti. Voleva anche che i mattatoi fossero rimossi a causa dell'effetto brutale che stava avendo sulla salute e la morale dei locali».

Samuel e Henrietta Barnett hanno avuto un matrimonio molto felice. In seguito ha ricordato: "Il suo carattere (Samuel Barnett) era naturalmente del più dolce, eppure era spesso sorprendentemente censorio. La sua simpatia era sia fantasiosa che sottile, eppure avrebbe indurito il suo cuore contro le più pietose prove di povertà, se la sua La sua generosità nelle grandi cose era a volte avventata, eppure la sua parsimonia nelle piccole poteva essere sia comica che fastidiosa, la sua pazienza faceva parte della sua dipendenza religiosa da Dio, eppure era unita a un'inquieta energia spietata per la riforma. La sua fiducia nella natura umana era onnicomprensiva, ma nessuno ha indagato più a fondo sulle dichiarazioni dei richiedenti". Beatrice Webb ha visto i Barnett come "un primo esempio di un nuovo tipo di personalità umana, dopo anni non raro; una personalità a doppia stella, la luce dell'una è indistinguibile da quella dell'altra".

Henrietta e Samuel Barnett espongono le loro idee nel libro, Socialismo praticabile: saggi sulla riforma sociale (1888). La coppia ha descritto in dettaglio la povertà di cui avevano assistito a Whitechapel. Conclusero che il problema era causato dai bassi salari: "I bisogni del corpo sono i più esigenti; si fanno sentire con una persistenza quotidiana ricorrente e, mentre rimangono insoddisfatti, è difficile dedicare tempo o pensiero ai bisogni mentali o alle esigenze spirituali; ma se la nostra nazione deve essere saggia e retta, oltre che sana e forte, devono essere considerate.Un salario equo deve consentire a un uomo, non solo di nutrire adeguatamente se stesso e la sua famiglia, ma anche di fornire i mezzi della coltivazione mentale e dello sviluppo spirituale."

Gli autori hanno respinto l'idea che il consumo di alcol fosse la causa principale della povertà: "Gli astemi risponderebbero che la causa era il bere, ma contro questa affermazione travolgente vorrei dare la mia testimonianza, ed è stato mio privilegio vivere in stretta amicizia e vicinato delle classi lavoratrici per quasi metà della mia vita.Molto è stato detto sulle abitudini al bere dei poveri, e i ricchi si sono troppo spesso al riparo dal riconoscimento dei doveri che la loro ricchezza ha imposto loro, con la dichiarazione che i poveri sono inutili mentre bevono come bevono. Ma le classi lavoratrici, di regola, non bevono. Ci sono, senza dubbio, migliaia di uomini e, ahimè, anche donne infelici, che cercano il piacere, o l'oblio, da ottenere con l'alcol; ma l'ubriachezza non è la regola tra le classi lavoratrici, e, pur onorando il lavoro degli astemi, che si dedicano alla bonifica degli ubriachi, non posso essere d'accordo con loro nella loro risposta alla domanda. L'alcol non è la causa principale per cui la difesa nazionale che si trova in una salute robusta è in una condizione così difettosa".

I Barnett erano preoccupati che i bassi salari costringessero le persone a ricorrere ad attività criminali. Hanno anche messo in guardia sui pericoli della rivoluzione: "Con la crescente animosità dei poveri contro i ricchi. La buona volontà tra gli uomini è fonte di prosperità e di pace. Coloro che sono così legati insieme considerano gli interessi gli uni degli altri e mettono il bene del tutto prima del bene di una classe.Tra le grandi classi dei poveri l'animosità sta lentamente prendendo il posto della buona volontà, i ricchi sono ritenuti di un'altra nazione, il furto di diamanti di una donna non è sempre condannato come furto dei soldi di un povero».

Gli autori di Socialismo praticabile: saggi sulla riforma sociale consigliava ai cristiani socialisti di aiutare i poveri a formare sindacati. Erano particolarmente preoccupati per gli impiegati come portuali: "Sarebbe saggio promuovere l'organizzazione del lavoro non qualificato. La massa dei richiedenti lo scorso inverno apparteneva a questa classe, e in un rapporto si dice chiaramente che il maggior numero è nato nell'influenza demoralizzante del lavoro intermittente e irregolare dato dalle Compagnie portuali, e che non hanno mai saputo elevarsi al di sopra delle loro circostanze... Se, da qualche incoraggiamento, questi uomini potessero essere indotti a formare un sindacato, e se da qualche pressione sui Docks si potrebbe indurre ad impiegare una banda regolare, si guadagnerebbe molto. L'organizzazione stessa sarebbe una lezione per questi uomini nell'autocontrollo e nella fratellanza. La sostituzione di braccianti regolari ai Docks per coloro che ora, aspettando e scrambling, ottenere un biglietto giornaliero darebbe a un gran numero di uomini l'aiuto di un lavoro stabile e toglierebbe la dipendenza dal caso che rende molti negligenti".

Nel 1888 Jane Addams ed Ellen Gates Starr visitarono Toynbee Hall. Addams in seguito scrisse: "È una comunità per uomini universitari che vivono lì, hanno le loro attività ricreative, i club e la società tutti tra i poveri, ma nello stesso stile vivrebbero nella loro cerchia. È così libero dal fare del bene professionale , così schiettamente sincero e così produttivo di buoni risultati nelle sue classi e biblioteche da sembrare perfettamente ideale." Le donne rimasero così colpite da ciò che videro che tornarono negli Stati Uniti e fondarono un progetto simile, Hull House, a Chicago. Il movimento degli insediamenti è cresciuto rapidamente sia in Gran Bretagna, negli Stati Uniti e nel resto del mondo. Gli insediamenti e i centri di azione sociale lavorano insieme attraverso la Federazione internazionale degli insediamenti. Henrietta Barnett ha anche contribuito a stabilire la Women's University Settlement a Southwark.

Samuel Augustus Barnett si dimise da St Jude's nel 1893 per servire come canonico di Bristol. Tuttavia, ha continuato a lavorare come Warden of Toynbee Hall fino al 1906, quando ha assunto il suo incarico di canonico di Westminster. I Barnett erano anche un forte sostenitore dell'Associazione Educativa dei Lavoratori, delle pensioni di vecchiaia e delle colonie di fattorie lavorative e aiutarono a fondare la Whitechapel Gallery.

Nel 1903 Henrietta Barnett unì le forze con Raymond Unwin, Barry Parker e Edwin Lutyens per creare l'Hampstead Garden Suburb. Secondo il suo biografo, Seth Koven: "Ha intrapreso il suo ultimo e più ambizioso progetto, che ha dominato gli ultimi decenni della sua vita: salvare 80 acri di Hampstead Heath per il pubblico divertimento e creare l'Hampstead Garden Suburb... Collaborando con il pionieri architetti socialisti di Letchworth Garden City, Raymond Unwin e Barry Parker, ha creato un progetto per un nuovo tipo di comunità organica composta da giovani e anziani, abili e infermi, ricchi e poveri, sposati e non sposati. di residenti facoltosi sono stati collocati lontano dai modesti cottage progettati per gli artigiani Henrietta sperava che i residenti del sobborgo sarebbero stati uniti da spazi religiosi, sociali, educativi e ricreativi condivisi.A tal fine ha sostenuto con successo l'erezione di una chiesa anglicana e di un cappella anticonformista, insieme a una club house appositamente costruita per gli artigiani e le loro famiglie; l'istituto, progettato da Edwin Lutyens, fungeva da punto focale del sobborgo int per attività educative, culturali e civiche. Henrietta ha bilanciato il suo incrollabile impegno per i vantaggi reciproci delle relazioni tra le classi con una ferma convinzione nell'incancellabilità delle differenze di classe".

Samuel Augustus Barnett morì a 69 Kings Esplanade, Hove, il 17 giugno 1913. Henrietta continuò a fare campagna per le cause in cui credeva. Nell'introduzione a una nuova edizione di Socialismo praticabile: saggi sulla riforma sociale (1915) sosteneva: "È soddisfacente che il lavoro portuale sia organizzato, che i direttori del porto impieghino mani più stabili, che gli operai siano idonei come guardiani, che le case siano state costruite adatte all'abitazione, che le biblioteche gratuite, gli spazi aperti e i bagni abbiano aperto, che sia stata resa più umana l'amministrazione dei poveri, che si rafforzi l'opinione pubblica contro l'impurità, che siano state rimosse alcune delle restrizioni imposte da un codice ristretto all'educazione dei bambini, che ventimila o trentamila bambini trascorrano le vacanze nel paese, che sia stato innalzato lo status dei giovani servitori, che siano stati forniti il ​​Palazzo del Popolo e i politecnici, che le pensioni universali e le aziende agricole di addestramento siano nell'ambito della politica pratica, che l'offerta delle migliori - le migliori immagini, la migliore musica - per tutti non è così insolito, che l'intrattenimento dei poveri come uguali non è così raro e che a Londra, nelle grandi città britanniche, in America e su th Sono stati avviati gli insediamenti di Continent University. È molto soddisfacente che i consigli comunali siano stati risvegliati al senso dei loro poteri, e gli sia stato fatto sentire che la loro ragion d'essere non è politica ma sociale, che il loro dovere non è quello di proteggere le tasche dei ricchi, ma di salvare i le persone."

Barnett ha poi proseguito affermando: "Ma è deludente riflettere su quanto poco significhino tutti questi miglioramenti: quanto poveri rimangono i poveri, quanto sono inadeguati i salari medi per soddisfare i bisogni della vita, quanto è vasto il corpo del lavoro ancora disorganizzato, quanto basso è lo standard di salute nell'East London rispetto a quello di West London, come del tutto al di sotto del requisito è la fornitura di biblioteche, bagni e spazi aperti. È deludente che l'emozione governi ancora i metodi di sollievo, che i ricchi danno per alleviare i propri sentimenti piuttosto che per alleviare i poveri, che gli occupati e gentilmente avviano nuove organizzazioni di beneficenza piuttosto che lavorare con gli altri; che l'assenteismo di coloro che potrebbero essere canali di influenze civilizzatrici è ancora la regola; che rimane vero dire che i poveri muoiono prima del tempo, soffrono indebitamente per mancanza di aria, spazio e acqua, e non hanno la felicità che deriva dalla calma e dalla conoscenza. È deludente che sia stato fatto così poco per far progredire l'istruzione superiore".

Henrietta Barnett fu nominata CBE nel 1917 e DBE nel 1924. Pubblicò i due volumi Canon Barnett: la sua vita, lavoro e amici nel 1918. Ha anche scritto Questioni che contano (1930), una raccolta di saggi autobiografici su vari argomenti. Seth Koven sottolinea: "Henrietta Barnett apprezzava molto la maternità e i distinti doni morali delle donne come pacificatrici in grado di disinnescare la guerra di classe. Non avendo figli suoi, era la custode legale sia della sorella maggiore, gravemente danneggiata al cervello, Fanny, che condivideva la sua casa. per cinquantotto anni, e di Dorothy Woods, l'amata pupilla adottiva dei Barnett. Dal 1890 Marion Paterson (che Henrietta aveva incontrato per la prima volta nel 1876) era la sua costante assistente, infermiera, segretaria, confidente e compagna."

Henrietta Barnett morì nella sua casa il 10 giugno 1936. Fu sepolta nella chiesa di Sant'Elena a Hangleton, insieme a suo marito.

Visita di tre giorni dai Barnett, che ha confermato la mia amicizia con loro. Ma evidentemente vi prevedeva dei pericoli per il mio carattere, ed era curioso vedere l'ansia del ministro per il morale del suo amico emergere in ogni sorta di allusioni. Sosteneva come uno spaventapasseri morale l'"Oxford Don", l'uomo o la donna senza legami umani e senza cura per i dettagli della vita. Ha detto a sua moglie che gli ricordavo Octavia Hill, e mentre descriveva la vita di Miss Hill come una vita di isolamento dai superiori e dagli inferiori, è chiaro quali rocce vedesse davanti a sé...

La signora Barnett è una donna attiva, sincera e cordiale. L'opinione comune che una donna sia una nullità se non unita a un uomo, la risente come una "blasfemia". Le ho detto che l'unico modo in cui possiamo convincere il mondo del nostro potere è mostrarlo! E per questo sarà necessario che le donne dalla natura forte rimangano celibi, in modo che la forza speciale della femminilità, il sentimento materno, possa essere forzata al lavoro pubblico.

È inutile immaginare che la nazione sia più ricca perché in una colonna del giornale si legge il resoconto di un sontuoso ballo o del lusso di una cena cittadina, se in un'altra colonna c'è una storia di morte per fame. È una follia, e peggio della follia, dire che la nostra nazione è religiosa perché le incontriamo migliaia di persone che escono dalle chiese alla moda, purché le scuole e le istituzioni degli ospizi siano le uniche case aperte ai suoi figli orfani e senzatetto. La nazione non consiste di una sola classe; la nazione è il tutto, il ricco e il saggio, il povero e l'ignorante. Le statistiche, per quanto lusinghiere, non dicono tutta la verità sull'aumento della prosperità nazionale, o sul progresso nello sviluppo, se c'è una classe povera in costante aumento, o una classe criminale che guadagna le sue reclute dalle vittime della povertà.

La nazione, come l'individuo, è posta in mezzo a molti e grandi pericoli, e, dopo che sarà stata ammessa la necessità dell'educazione e della religione, si converrà che tutte le altre difese saranno vane se sarà impossibile per gli uomini e le donne. e i bambini della nostra vasta popolazione cittadina per raggiungere il normale standard di robustezza. La domanda allora sorge. Perché non può e non ogni uomo, donna e bambino raggiunge il normale standard di robustezza?

Gli astemi risponderebbero che la causa è l'alcol, ma contro questa affermazione radicale vorrei dare la mia testimonianza, ed è stato mio privilegio vivere in stretta amicizia e vicinanza delle classi lavoratrici per quasi metà della mia vita. L'alcol non è la causa principale per cui la difesa nazionale che si trova in una salute robusta è in una condizione così difettosa.

Riformisti agrari, socialisti, cooperatori, democratici darebbero, a loro volta, ciascuno una risposta alla nostra domanda; ma, se esaminata, la radice di ciascuno sarebbe la stessa: in una parola, è Povertà, e questo significa scarsità di cibo.

Andiamo ora in cucina e cerchiamo di provvedere, con le conoscenze che ci ha dato la scienza dietetica, a una famiglia sana e affamata di otto figli, padre e madre. Dobbiamo calcolare che l'uomo richiede 20 once. di cibo solido al giorno, cioè 16 once. di cibo carbonioso o che dà forza e 4 once. di cibo azotato o che forma carne. (I regolamenti dell'esercito consentono 25 once al giorno, ei nostri soldati sono stati recentemente dichiarati denutriti dall'alta autorità.) La donna dovrebbe mangiare 12 once. di carbonioso e 3 oz. di cibo azotato; sebbene se sta facendo un lavoro molto duro e duro, come tutto ciò che richiede cucinare, pulire, lavare una famiglia di otto figli, probabilmente avrebbe bisogno di un'altra oncia al giorno del cibo che ripara la carne. Per i bambini, la cui età può variare dai quattro ai tredici anni, sarebbe bene stimare che ciascuno di essi richiederebbe 8 once. di carbonioso e 2 oz. di cibo azotato al giorno: in tutto, 92 once. di carbonioso e 28 oz. di alimenti azotati al giorno.

Per la colazione della famiglia forniremo porridge di farina d'avena con un centesimo di melassa e un altro centesimo di latte in scatola. Per cena possono mangiare stufato irlandese, con 1 libbra di carne tra le dieci, un centesimo di riso e un'aggiunta di due centesimi di pane per ottenere la quantità necessaria di nutrimento che dà forza. Per il tè possiamo fare caffè e pane, ma senza burro, e nemmeno zucchero per i bambini; e tuttavia, per una tariffa semplice, costerà 2 secondi. 5 D. sfamare l'intera famiglia e procurare loro una quantità sufficiente di cibo fortificante; e anche con questa spesa non sono stati in grado di ottenere quella quantità di cibo azotato che è necessaria per il mantenimento della salute robusta.

Prendi la famiglia e le circostanze della signora Marshall. La signora Marshall è, a tutti gli effetti, una vedova, suo marito è in manicomio. Lei stessa è una donna superiore, alta e bella, con modi eleganti e puliti e una leggera durezza di modi che deriva da un'amara delusione e da una lotta senza speranza. Ha quattro figli, due dei quali sono stati accolti dalle autorità di Poor Law nelle loro scuole distrettuali - un piano migliore che dare sollievo all'aperto, ma, allo stesso tempo, uno che ha lo svantaggio di rimuovere i piccoli dall'influenza domestica di una bravissima madre.

La stessa signora Marshall, dopo aver tentato invano di trovare lavoro, è stata assunta come lavapiatti presso un istituto pubblico, dove guadagna 9s. una settimana e la sua cena. Lavora dalle sei del mattino alle cinque di sera, e poi torna nella sua stanza senza fuoco e senza allegria per trovare i suoi due figli tornati da scuola e pronti per il loro pasto principale; perché durante la sua assenza la colazione e la cena non potevano consistere che di pane e avanzi freddi. Non ci soffermeremo sulla fatica di dover accendere e accendere il fuoco, mettere in ordine la stanza, e preparare il pasto dopo aver già fatto dieci ore di strofinare o lavare....

I bisogni del corpo sono i più esigenti; si fanno sentire con quotidiana ricorrente tenacia e, pur rimanendo insoddisfatti, è difficile dedicare tempo o pensiero ai bisogni mentali o alle esigenze spirituali; ma se la nostra nazione deve essere saggia e giusta, oltre che sana e forte, deve essere considerata. Un salario equo deve consentire a un uomo, non solo di nutrire adeguatamente se stesso e la sua famiglia, ma anche di fornire i mezzi per la coltivazione mentale e lo sviluppo spirituale. Anzi, alcuni umanitari affermano che dovrebbe essere sufficiente dargli una casa dove possa riposare dal rumore, con libri, quadri e società; e ci sono quelli che si spingono fino a suggerire che dovrebbe essere sufficiente per metterlo in grado di imparare le lezioni più grandi che i viaggiatori ottengono da altre nazioni, così come l'insegnamento che i grandi maestri muti aspettano di impartire a coloro che hanno orecchie per ascoltare di fraternità, purezza e speranza eterna.

Perché i nostri salariati non possono ottenere questo? Perché, mentre ci concediamo tali sogni, sembrano impossibili e quasi impraticabili, anche se nessun lettore di questa recensione aggiungerà cose indesiderabili? È perché la nostra nazione non ha combattuto l'ignoranza con armi appuntite e con i suoi cavalieri di provata abilità e valore? O è perché i nostri governanti non hanno riconosciuto l'avidità di certe classi o individui come un male nazionale, e l'hanno combattuta con la forza dell'unità? Non può essere la mancanza di denaro nella nostra terra che fa sì che tanti siano nutriti a metà e piangano in silenzio per mancanza di forza per fare rumore. Mentre ci troviamo a Hyde Park Comer, o vaghiamo tra le miglia di strade delle residenze dei signori nel West End, i nostri cuori sono allietati alla vista della ricchezza che c'è nella nostra terra; ma sarebbero contenti con una gioia più profonda se Wilkins non fosse stato lentamente brutalizzato dalla sua lotta, se ci fosse stata la possibilità che Alice e Johnnie Marshall crescessero come la Natura voleva che crescessero, o se i pazienti sforzi della signora Stoneman potessero essere coronati con successo. Il denaro in abbondanza è in mezzo a noi, ma la povertà crudele e accecante le tiene compagnia, e la nostra nazione non può vantarsi della sua ricchezza mentre metà del suo popolo è solo in parte nutrito, e troppo povero per usare le loro menti o aspirare alla santità...

Alcuni economisti risponderanno che queste tristi condizioni non sono che il risultato della nostra libertà; che la vantata libertà nella nostra terra deve far sì che i pochi forti si rafforzino, e che molti deboli soffrano della loro debolezza. Ma è necessariamente così? È questo l'unico risultato che ci si può aspettare da esseri umani che hanno il potere di agire come vogliono? L'amore, la buona volontà e gli istinti sociali non sono veramente parti del carattere umano come l'avidità, l'egoismo e il broncio; e non possiamo forse credere che la natura umana sia abbastanza grande da preoccuparsi di usare la sua libertà per il bene di tutti? Gli uomini hanno fatto cose nobili per ottenere questa libertà. L'hanno amata con l'ardore dell'amore di un amante, con la pazienza di una vita matrimoniale d'argento; e ora che l'hanno loro, deve essere usata solo per ferire i deboli e per rendere la vita crudele e quasi impossibile alla grande maggioranza? Qual è il giusto uso della libertà? L'antica risposta era: amare Dio. E possiamo amare Dio che non abbiamo visto quando non amiamo il nostro fratello che abbiamo visto?

La povertà a Londra sta aumentando sia in modo relativo che reale. La povertà relativa può essere presa in considerazione con leggerezza, ma genera problemi tanto rapidamente quanto la povertà reale. La famiglia che ha un reddito sufficiente per sostenere la vita con la farina d'avena non crescerà nella buona volontà quando saprà che la carne quotidiana e le vacanze sono considerate necessarie per altri lavoratori e bambini. L'educazione e la diffusione della letteratura hanno innalzato il tenore di vita, e coloro che non possono fornire stivali ai loro figli, né aria fresca sufficiente, né vestiti puliti, né mezzi di piacere, si sentono poveri e hanno la disperazione che è la la maledizione della povertà come l'egoismo è la maledizione della ricchezza.

La povertà, invece, nell'East London è in realtà in aumento. È aumentato (1) dal numero degli incapaci: uomini distrutti, che per le loro disgrazie o i loro vizi hanno perso il lavoro regolare e che sono attratti dall'East London perché il lavoro occasionale è più abbondante, la compagnia più possibile e la vita più movimentata per eccitazione. (2) Dal deterioramento del fisico di coloro che sono nati in stanze chiuse, cresciuti in strade strette e presto familiarizzati con il vizio. Si è notato che tra le folle che chiedevano aiuto ce n'erano poche che sembravano in salute o erano fortemente cresciute. A Whitechapel il caposquadra degli occupati nelle strade ha riferito che la maggioranza non aveva la forza per essere anche un buon spazzino». (3) Dal discredito in cui è caduto il risparmio. In parte perché la felicità (come la maggioranza considera la felicità) sembra essere fuori dalla loro portata, in parte perché l'insegnamento dell'esempio dei ricchi è divertirsi, e in parte perché "l'uomo che salva" sembra cattiva compagnia, asociale ed egoista ; resta il fatto che pochi si prendono la briga di risparmiare: solo le unità delle migliaia di candidati avevano mostrato segni di parsimonia. (4) Dalla crescente animosità dei poveri contro i ricchi. Tra le grandi classi dei poveri l'animosità sta lentamente prendendo il posto della buona volontà, i ricchi sono ritenuti di un'altra nazione, il furto dei diamanti di una donna non è sempre condannato come il furto di un uomo povero
soldi.

Sarebbe saggio promuovere l'organizzazione del lavoro non qualificato. La sostituzione dei braccianti regolari ai Docks con quelli che ora, aspettando e rimescolando, ottengono un biglietto giornaliero darebbe a un gran numero di uomini l'aiuto di un lavoro stabile e toglierebbe la dipendenza dal caso che rende disattenti molti.... Una possibile perdita di profitto non è paragonabile a un'effettiva perdita di vite umane, e gli operai perdono la vita e più della vita che il dividendo oi salari possono essere aumentati.

È difficile dire se la lettura di saggi che racchiudono le speranze di vent'anni fa susciti più soddisfazione o delusione. È soddisfacente che il lavoro portuale sia organizzato, che i direttori del porto impieghino mani più stabili, che gli operai siano idonei come guardiani, che siano state costruite case adatte ad essere abitate, che siano state aperte biblioteche gratuite, spazi aperti e bagni, che i poveri- l'amministrazione del diritto è stata resa più umana, che l'opinione pubblica contro l'impurità si è rafforzata, che alcune delle restrizioni imposte da un codice ristretto all'educazione dei bambini sono state rimosse, che ventimila o trentamila bambini trascorrono le vacanze nel paese, che lo status di giovani servitori, che il Palazzo del Popolo e i politecnici siano stati forniti, che le pensioni universali e le aziende agricole di formazione siano nel raggio della politica pratica, che l'offerta del meglio - le migliori immagini, la migliore musica - a tutti sia non è così insolito, che il divertimento dei poveri alla pari non è così raro, e che a Londra, nelle grandi città britanniche, in America e nel Continente Universi ty insediamenti sono stati avviati.

È molto soddisfacente che i consigli comunali siano stati risvegliati al senso dei loro poteri, e gli sia stato fatto sentire che la loro ragion d'essere non è politica ma sociale, che il loro dovere non è quello di proteggere le tasche dei ricchi, ma di salvare i le persone.

Ma è deludente riflettere su quanto poco significhino tutti questi miglioramenti: quanto poveri restano i poveri, quanto sono inadeguati i salari medi per soddisfare i bisogni della vita, quanto è vasto il corpo del lavoro ancora disorganizzato, quanto è basso il livello di salute in East London confrontata con quella di West London, quanto al di sotto del requisito sia la fornitura di biblioteche, bagni e spazi aperti. È deludente che sia stato fatto così poco per far progredire l'istruzione superiore.

È molto deludente che durante tutti gli anni non ci sia stato alcun tentativo di adattare la Chiesa al suo lavoro, nessuna riforma nelle istituzioni nazionali più irriformi: che la borsa o il patrono affidino ancora alla cura delle anime, che l'incombente rimanga un autocrate, e che il suo vasto reddito è amministrato in modo tale che un uomo è ricco delle sue migliaia all'anno, mentre un altro muore di fame con cinquanta sterline l'anno.

C'è molto in una retrospettiva di vent'anni per suscitare soddisfazione, e molto per suscitare delusione. Nel complesso si può dire che il livello di comfort nell'East End è aumentato. Le persone sono meglio alloggiate, meglio nutrite e meglio vestite; prendono più piacere e lo prendono in modi più salutari; c'è meno chiasso nelle strade, e ora c'è un certo interesse per la cosa pubblica. Ma se questa affermazione è vera se presa in generale, bisogna nello stesso tempo ricordare che ci sono migliaia di famiglie che vivono sull'orlo della fame con salari bassi e incerti, che ci sono molte abitazioni ancora inadatte all'occupazione, che c'è una grande classe degradata, e che le cause che portano alla povertà sono ancora operanti. Nel complesso, inoltre, si può dire che il livello della vita non è salito; non c'è più grande piacere nel gioco dell'immaginazione, non c'è più grande portata per le speranze, non c'è più grande ammirazione per tutto ciò che è bello, buono o virtuoso. Le persone perseguono ciò che è comodo e apprezzano il bene che possono misurare con l'occhio, il tatto o il gusto. Ma ancora, mentre questo è vero come affermazione generale, va ricordato che ci sono alcuni che hanno trovato nella lettura e nello studio un nuovo mezzo di vita, uomini e donne che si negano le comodità per comprare un libro e trovano più piacere nel un fiore o una storia che in una grande cena. Questi esistono per dimostrare che senza più salari o più tempo libero le persone potrebbero vivere la loro vita su un piano più alto.

Infine, nel complesso, si può dire che c'è stata una diminuzione dell'onestà all'antica, un aumento dell'impertinenza e dell'abitudine al gioco. Sotto l'influenza dell'insegnamento, alcuni buoni e altri cattivi, rubare e mentire non sono più tra i vizi principali. Uomini e donne che non commetterebbero un volgare furto o borseggi, pensano che sia poco male imbrogliare la compagnia ferroviaria o tranviaria, rivendicare come proprietà scoperte casuali o "migliore" un commerciante o un datore di lavoro. Si parla molto di ciò che è giusto nelle piccole cose, ma spesso manca la "coscienza robusta" che condanna come sbagliato ogni allontanamento dalla semplice onestà e verità. Le madri non sono più così severe riguardo al dire la verità nei loro figli, spesso lo trascurano come di poco conto, e nelle scuole l'assunto accettato è che una scusa sia una menzogna. La parola di un operaio difficilmente può essere considerata un suo vincolo, e anche la promessa di unirsi a un partito non è una cosa da cui fare affidamento.


Alla ricerca di Henrietta Barnett

Immergiti nella storia di Henrietta Barnett utilizzando i link sottostanti. Ci auguriamo che queste informazioni siano utili!

Lo sapevi che nel censimento del Regno Unito del 1881 c'erano 13507 persone con il cognome Barnett? In quell'anno Barnett è stato classificato numero 293 per la popolarità nel Regno Unito.

Il nome Henrietta significa "forma femminile di HENRY - sovrano della casa" ed è di origine tedesca.

Nuovo per la storia familiare? Dai un'occhiata alla nostra pagina Per iniziare. Dai un'occhiata a House Of Names per indagare sulle origini del cognome Barnett o ottieni una copia dello stemma della famiglia Barnett (un'ottima idea regalo!).


Henrietta Barnett - Storia


La seguente revisione degli archivi della scuola Henrietta Barnett è stata compilata da Melissa White, una studentessa del 12° anno 2018-19 presso HBS che studia storia, inglese, francese e latino.

"Sono molto grato di aver avuto un'opportunità così interessante per saperne di più sulla mia scuola mentre espandevo le mie capacità di storia, ed è stato un processo molto divertente! Un ringraziamento speciale a Daniel Harbord e Jean Boal per aver aiutato ad accedere e raccogliere i materiali, nonché ai fiduciari e agli archivisti e a HGS Heritage." luglio 2019

Henrietta Barnett School e le sue relazioni esterne

Fin dalla sua fondazione da parte di Dame Henrietta Barnett nel 1911, la Henrietta Barnett School ha sempre avuto un rapporto speciale con Hampstead Garden Suburb e i suoi residenti. Il suo ruolo nello sviluppo sociale e politico del sobborgo è poco conosciuto ma incredibilmente interessante, con gli studenti stessi che plasmano la comprensione della scuola del mondo esterno nel tempo. Recentemente ho avuto il privilegio di sfogliare gli archivi della scuola che risalgono addirittura al 1926. Nelle ultime settimane ho messo insieme un progetto per il Museo Virtuale che esamina ciò che gli archivi della scuola di diversi periodi del 20. secolo, insieme alla mia conoscenza della scuola così com'è oggi, posso dire a un estraneo della visione della Henrietta Barnett School sul mondo in generale e di come è cambiata nel tempo.

Il primo documento che ho trovato era una rivista scolastica dell'estate del 1926, la prima di una vasta raccolta di riviste e diari scolastici che venivano pubblicati trimestralmente per 15 anni. Molti dei primi contenuti relativi a questo tema del "mondo più ampio" si sono concentrati più sulle credenze religiose degli studenti e sul declino dell'Associazione cristiana delle scuole che sulle opinioni degli studenti su eventi politici esterni, ma nelle riviste pubblicate negli anni più vicini a della guerra c'era un numero significativo di scritti che ne parlavano. Sono rimasto sorpreso sia dalla quantità di contenuti che da alcune delle opinioni espresse nelle riviste, e ho anche pensato che fosse incredibile che agli studenti fosse stata data l'opportunità di conoscere in prima persona gli eventi.

Una cosa che era coerente in HBS dagli anni '20 fino alla seconda metà del 20° secolo era la pratica di portare gli studenti in viaggi all'estero per conoscere culture e comunità straniere. Questo era popolare tra le ragazze e le registrazioni di questi viaggi sono apparse su diverse riviste, anche se purtroppo di solito sono di tono critico e ignorante, le visite sono trattate quasi come opportunità per esprimere giudizi su altre culture. Sembra che la prospettiva di HBS sulle culture non britanniche abbia impiegato più tempo per svilupparsi e migliorare rispetto alla loro consapevolezza politica, forse a causa della mancanza di diversità nella scuola fino ad anni più recenti. Il sobborgo stesso era ed è tuttora un'area bianca, borghese, e poiché molti studenti HBS provenivano dal sobborgo e dalle aree circostanti, questa mancanza di diversità ha indubbiamente alimentato i pregiudizi degli studenti, che è stato reso molto chiaro nei loro scritti . Allo stesso tempo, tuttavia, gli studenti sembrano aver compreso i limiti del loro ambiente, come mostrato da una voce che riconosce la natura classista del sobborgo in quel momento.

La metà del XX secolo ha visto una svolta alquanto drastica negli interessi esterni delle ragazze di Henrietta Barnett, con i loro articoli, storie e poesie pubblicate sui giornali scolastici che hanno iniziato a concentrarsi su questioni sociali e politiche su vasta scala sia in Gran Bretagna che in internazionale.

È evidente dall'ampio contenuto relativo all'Unione Sovietica e all'America nelle riviste 1961-1967 che la Guerra Fredda e lo sviluppo della Russia erano un punto focale di interesse per gli studenti, che si estendeva oltre la lettura e l'interpretazione delle notizie per testimoniare in prima persona gli effetti della Guerra Fredda. Sono rimasta sorpresa da quanto fossero impegnate alcune delle ragazze e dalla misura in cui sono andate a istruirsi, e non mi sarei mai aspettato di trovare materiale così prezioso.

Non è chiaro se l'interesse di massa degli studenti per questi eventi e idee politiche sia stato esplicitamente incoraggiato dagli insegnanti, ma dato che così tanto materiale appare nelle riviste scolastiche annuali, e anche che così tanto è stato conservato, è ovvio che la scuola era desiderosi di mostrare le loro conoscenze agli estranei.

Un altro tema popolare, che ho notato è emerso molto nelle edizioni della metà del XX secolo, è quello di sfidare l'empirismo britannico e le idee di supremazia bianca, che a livello nazionale all'epoca stavano appena iniziando a cambiare. Ho trovato più poesie che esprimono il l'ingiustizia della colonizzazione, in particolare in Africa. Ci sono anche due scritti che ricordano le prime impressioni di Londra di due diversi studenti, che sono state affascinanti da leggere e molto apprezzate nel tono.

L'atteggiamento della scuola nei confronti della posizione delle donne nella società in generale è stato, ovviamente, abbastanza positivo fin dall'inizio. Sebbene non sia stato davvero toccato nei precedenti set di archivi, c'era una voce in particolare da una rivista del dopoguerra che ha attirato la mia attenzione: una poesia che denunciava l'idea delle donne come "il sesso debole" in quello che pensavo fosse un modo davvero interessante. Ovviamente, come scuola femminile, HBS ha sempre incoraggiato le ragazze a uscire e superare le aspettative di loro come donne sul posto di lavoro (o semplicemente come donne), ora più che mai. È stato interessante vedere che questa mentalità in qualche modo esisteva anche se le lezioni di ricamo e di dizione erano ancora obbligatorie fino agli anni '60. La doppia capacità delle ragazze di essere brave nelle cose femminili tradizionali e anche intelligenti e autosufficienti sembra essere stato uno dei messaggi chiave di HBS durante il XX secolo. È perfettamente rappresentato nell'immagine "Attività delle ragazze" che mostra i disegni di una ragazza che cuce e guarda attraverso un microscopio. Tuttavia, questa prospettiva era evidentemente radicata negli studenti, ma suggerisce che ci è voluto molto tempo prima che HBS rinunciasse ad alcuni aspetti del curriculum scolastico originale per qualsiasi motivo.

La scuola al giorno d'oggi ha un rapporto più forte con il resto del mondo che mai. L'aspetto politico della vita extra-curricolare della scuola e il continuo coinvolgimento degli studenti nell'attualità sono estremamente importanti per il senso della scuola come comunità e per ciò che gli studenti ne trattengono. Essendo anch'io uno studente di sei anni, posso dire sinceramente che una parte importante della mia esperienza con HBS è stata la consapevolezza sociale e culturale che ho acquisito nell'essere uno studente in un luogo così vario e informato. Eventi e idee esterni si sono decisamente infiltrati nella vita di HBS in un modo che sembra essere molto diverso da come faceva 100 anni fa, con gli studenti che oggi assumono un ruolo molto più attivo nel formare le proprie opinioni, nel discutere le proprie idee e nell'agire in base a ciò che preoccuparsi. È stato molto interessante per me come studente e storico vedere come la relazione di HBS con il resto del mondo è cambiata nel tempo e come quella relazione si è manifestata in modo diverso nel tempo. Penso che se qualcosa è rimasto invariato negli ultimi 100 anni è che la scuola e il sobborgo sono sempre stati un luogo di grande impegno con il mondo e le questioni del tempo, e che la comprensione e il rapporto di HBS con queste cose ha è sempre stato immensamente importante per tutti coloro che sono collegati alla scuola a un livello insolitamente personale.


Henrietta Barnett - Storia

La stessa Henrietta era interessata al nascente movimento delle nuove città. Ha visto l'opportunità di costruire un sobborgo modello, uno in cui ricchi e poveri avrebbero vissuto insieme in un idillio semi-rurale con boschi pubblici, abitazioni a bassa densità e aria pulita. Era anche grande - molto grande - sull'educazione delle ragazze. Questo sarebbe un posto dove costruire una nuova società, lontano dalla sporcizia della città, in alto su una collina fuori Londra. È nato da una miscela di idealismo dell'Inghilterra tardo vittoriana, arti e mestieri e ritorno alla terra, un idillio di spazio per tutti secondo le loro necessità.

Così è nato Hampstead Garden Suburb, un luogo con una piazza centrale progettata dall'architetto de jour Lutyens, con l'istruzione al centro. C'era un Istituto per l'educazione degli adulti (chiamato in modo orwelliano "L'Istituto") e la scuola, intitolata alla Dama stessa. tutte le strade dovevano essere alberate e non dovevano suonare le campane delle chiese. Ha persino posto il veto alla costruzione della linea della metropolitana, qui non ci sono stazioni della metropolitana, grazie! Inoltre, ciò che è notevole è che anche in questo nuovo mondo coraggioso, le case più lontane dalla piazza centrale e dalla brughiera sono più piccole, più cattive. Dopotutto, questo era un tipo di socialismo accuratamente suddiviso in zone.

Non so cosa ne penserebbe la Dama oggi. L'Istituto si è trasferito da The Suburb (così si chiama The Suburb, come se non ce ne fossero altri) e solo i molto (molto) ricchi vivono lì in questi giorni. È tagliata in due dalla North Circular road, quindi dubito che l'aria sia pulita come cento anni fa.

Cosa ha a che fare questo con John Lennon? Sto arrivando a questo.

Chiudi gli occhi. Lascia che gli anni svaniscano.

Henrietta Barnett School
È il 1973, dicembre. All'interno dell'atrio pavimentato in parquet della Henrietta Barnett School, gli Year Sevens (siamo stati chiamati Lower Fourths per imitare i nostri superiori nelle scuole pubbliche) stanno mettendo in scena uno spettacolo per i genitori alla fine del loro primo trimestre. Canto, musica e danza. Tutti noi. Siamo in calzamaglia (e mostrami qualsiasi ragazza in età prepuberale che non odia un body) come fiocchi di neve al recente successo numero uno di John Lennon. Questa canzone è una nenia e mezzo. Va avanti per sempre. Proprio quando pensi che sia finito c'è un'altra ripresa del ritornello. E un altro. E un altro.

Questo è stato uno specchio della mia vita scolastica in cui tutto è andato in discesa svanendo molto lentamente come John e Yoko. La mia scuola, ne ero sicuro, era il posto più noioso, più turgido e meno stimolante dell'intero universo.

È stato progettato per offrire istruzione gratuita alle ragazze che a 11 anni sono riuscite a saltare attraverso i cerchi dell'11 plus. Non ha mai avuto il fascino o la sfacciataggine della vicina Camden Girls. Le ragazze di HBS erano sempre ben educate e utili membri della società: ottici, agenti immobiliari, dentisti e dottori*. Potrebbe essere una scuola che i genitori combattono per far entrare le loro ragazze: è gratis! è socialmente esclusivo! ha ottimi risultati d'esame! Non c'è spazio per l'eccitazione all'ora di pranzo poiché la scuola è a miglia da OVUNQUE! (Dame H che vietava la stazione della metropolitana funzionava completamente).


Quindi il Gatto Grigio? Beh, quest'anno non è facile nel migliore dei casi, tutti postano foto di buon Natale quando per molti di noi non lo è stato. Persone che prendono propositi coraggiosi e coraggiosi e nuovi anni coraggiosi e audaci.

Sono stato fortunato a non essere mai stato visitato dal Cane Nero della depressione, ma molti intorno a me lo hanno fatto. Tutti noi sappiamo cosa vuol dire sentirsi vuoti per il dolore o sentirsi così tristi e terrorizzati dalla vita da non riuscire a mangiare o respirare.

Una cosa che avrei voluto dire a me stessa mentre mi sdraiavo sulla schiena sul parquet nel mio body blu scuro è che migliora, oltre che peggio.

Penso che ai bambini venga venduto un cucciolo. La vita non è lo specchio della scuola, progredire una classe dopo l'altra, qualunque cosa accada. È completamente innaturale. Le cose vanno su e giù. Ci saranno punti luminosi e minimi assoluti. Entrambi sono una sorta di illusione. Continuare. Il gatto grigio, a differenza del cane che ha bisogno di un aiuto adeguato, passerà con zampe silenziose.

Sono un fan della contentezza. Della via di mezzo. Del tutto a posto. Del 'potrebbe sempre andare peggio'.

Ma ovviamente mentirei se non nutrissi una segreta speranza: perché mai scrivere diversamente?

Speriamo per tutti noi che l'anno porti contentezza e buona salute.


È uscito The Curious Tale of the Lady Caraboo, edito da Corgi.


Che cosa Barnett i registri di famiglia troverai?

Ci sono 645.000 record di censimento disponibili per il cognome Barnett. Come una finestra sulla loro vita quotidiana, i censimenti di Barnett possono dirti dove e come lavoravano i tuoi antenati, il loro livello di istruzione, lo stato di veterano e altro ancora.

Ci sono 63.000 documenti di immigrazione disponibili per il cognome Barnett. Gli elenchi dei passeggeri sono il tuo biglietto per sapere quando i tuoi antenati sono arrivati ​​negli Stati Uniti e come hanno effettuato il viaggio, dal nome della nave ai porti di arrivo e partenza.

Ci sono 98.000 documenti militari disponibili per il cognome Barnett. Per i veterani tra i tuoi antenati Barnett, le raccolte militari forniscono approfondimenti su dove e quando hanno prestato servizio e persino descrizioni fisiche.

Ci sono 645.000 record di censimento disponibili per il cognome Barnett. Come una finestra sulla loro vita quotidiana, i censimenti di Barnett possono dirti dove e come lavoravano i tuoi antenati, il loro livello di istruzione, lo stato di veterano e altro ancora.

Ci sono 63.000 documenti di immigrazione disponibili per il cognome Barnett. Gli elenchi dei passeggeri sono il tuo biglietto per sapere quando i tuoi antenati sono arrivati ​​negli Stati Uniti e come hanno effettuato il viaggio, dal nome della nave ai porti di arrivo e partenza.

Ci sono 98.000 documenti militari disponibili per il cognome Barnett. Per i veterani tra i tuoi antenati Barnett, le raccolte militari forniscono approfondimenti su dove e quando hanno prestato servizio e persino descrizioni fisiche.


Henrietta Barnett - Storia

La genealogia della famiglia Barnett

Benjamin Barnett. Battezzato Alverstoke , Hants 15 marzo 1669 (gregoriano). Annegato novembre 1703. Tenente RN. Sposato St Thomas's Cathedral , Portsmouth 16 marzo 1695 la vedova Mary Willin. In servizio su H.M.S. Stirling Castle, morì quando naufragò sulle Goodwin Sands nell'uragano del 26/27 novembre 1703. Vedi Burke's Landed Gentry.
un. Commodoro Curtis Barnett. Probabilmente nato Alverstoke, Hants 20 aprile 1696. Morì al comando dello Squadrone delle Indie Orientali aprile 1746. Sposato, maggio 1725, Elisabetta Rosewell (nato nel 1700, morto a Biggleswade il 30 luglio 1775). 2 figli registrati che sono cresciuti fino all'età adulta (Charles e il loro secondo figlio chiamato Benjamin)
UN Benjamin Barnett. Nato il 27 maggio 1731. Morto durante l'infanzia.
B Carlo Barnett. Nato a Gibilterra il 17 maggio 1733. Morto a Biggleswade il 27 luglio 1811, essendo stato apparentemente premorto da tutti tranne uno dei suoi figli. Sposato, 17 febbraio 1756. Bridget Clayton, figlia di Alexander Clayton. Oriel immatricolato, Oxford 1750.
(un) Bridget Barnet. Nato nel 1757. Morto Biggleswade, 17 agosto 1838.
(B) Il generale di brigata Charles Barnett. Nato marzo 1758. Morto (dvp) Gibilterra durante un'epidemia di febbre, 10 ottobre 1804. Sposato, il 22 febbraio 1796 suo cugino di secondo grado, Henrietta "Harriet" King (morto il 17 settembre 1799). Era la figlia di L'ammiraglio Sir Richard King. (Vedere B. UN (b) in fondo a questa pagina per la sua genealogia)
(1) Caroline Barnett Morto nel 1832. Sposato Dott. Thomas McGrath (morto a Biggleswade il 28 maggio 1838).
(io) John Charles McGrath. Battezzato Biggleswade, 12 febbraio 1829. Morì a Marylebone il 24 luglio 1892.
(2) Carlo Barnett di Stratton Park, Biggleswade, Beds che ha ereditato da suo nonno. Nato il 31 ottobre 1796. Morto a Brighton, il 20 giugno 1876. Sepolto Biggleswade dove lui e altri parenti vicini sono commemorati nella chiesa di Sant'Andrea da lapidi a nord dell'altare. Sposato, 1 febbraio 1826, Elisabetta Payne (morto il 3 settembre 1883).
(io) Harriott Anna Maria Stanhope Barnett. Battezzato Biggleswade, 20 febbraio 1827. Morì Potton. Letti, 20 maggio 1898.
(ii) Elisabetta Barnet. Battezzato Biggleswade 24 marzo 1828.
(iii) Laura Jane Emma Barnett. Battezzato Biggleswade 12 settembre 1829. Sposato Biggleswade, 25 aprile 1854, James Chadwick.
(IV) Charles Fitzroy Barnett. Nato Biggleswade 12 ottobre 1830. Morto (dsp) Biggleswade 23 febbraio 1887. Sposato Lucy Jane Gregory (morto il 22 luglio 1908).
(v) George James Barnett. Nato l'8 dicembre 1831. Morto Biggleswade il 5 ottobre 1892. Sposato Westminster 27 novembre 1872 Emma Raynsford (morto a Biggleswade il 20 aprile 1926).
(vi) Curtis Barnett. Battezzato Biggleswade, 1 maggio 1834. Morto RMC Sandhurst, 20 agosto 1851. Biggleswade sepolto.
(vii) Louisa Maria Barnett. Battezzato Biggleswade 16 maggio 1837. Morì West Brixworth, Northants 5 giugno 1907. Sposato Pimlico, 29 luglio 1859, Edward Henry Frederick Dawkins (nato il 4 novembre 1837, morto il 5 ottobre 1912).
(UN) Edward Charles Honeywood Dawkins. Nato Biggleswade, 1860. Morto Budleigh Salterton 25 luglio 1902. Sposato Fordingbridge, Hants, 27 settembre 1882, Kate Bradford (nato ca. 1862, morto Budleigh Salterton 12 luglio 1902).
(un) Auria Laura Dawkins. Nato Christchurch, Hants 18 luglio 1883.
(B) Hilda Louisa Dawkins. Nato Shefford Woodlands, Hungerford 21 gennaio 1886.
(C) Charles Edward Dawkins. Nato a Hungerford, Berkshire, Inghilterra il 10 settembre 1887. Morto a Hungerford il 13 novembre 1888.
(D) Dorothy Dawkins. Nato a Hungerford il 24 settembre 1889.
(B) Percy Henry Dawkins. Nato Potton, 28 settembre 1862. Morto il 6 dicembre 1915.
(C) Ethel Louise Dawkins. Nato a Biggleswade il 25 dicembre 1868. Morto il 31 dicembre 1954. Sepolto Moggerhanger. Sposato Guilsborough, Northants, 1 febbraio 1906, Tenente colonnello William Gordon Renton.
(viii) Clayton Barnett. Nato a Biggleswade il 15 settembre 1839. Morto a Barnstaple, nel Devon, il 9 settembre 1900.
(ix) Rosewell Barnett. Nato a Biggleswade il 3 maggio 1841. Morto a Martley, Worcs, il 6 giugno 1898.
(C) James Barnett. Nato ca 1760. Morto il 1 ottobre 1836. Banchiere. L'esecutore testamentario di suo padre. Sposato con Ann ___ (morto a Cheltenham il 10 marzo 1833).
(1) Charles James Barnett. Nato il 10 dicembre 1798. Morto a Brighton il 31 dicembre 1882. Sposato con Marylebone il 29 giugno 1839 Sabine Louisa Curtis (nato il 4 dicembre 1808, morto Upper Norwood, Croydon, Surrey il 4 novembre 1884). Era figlia di Sir William Curtis Bt 1782 - 1847. 7 o più figli.
(io) William Barnett . Nato Potton, Bedfordshire, Inghilterra ca. 1843. Ancora vivo 1883 quando registrò la morte del padre..
(ii) Augusta Georgiana Barnett. Nato a Tetworth, Potton, in Inghilterra, il 5 febbraio 1844. Ancora vivo 1901.
(iii) Jessie Louisa Barnett. Nato a Tetworth, Potton, Inghilterra il 15 settembre 1846. Ancora vivo 1881.
(IV) Ellen Matilda Barnett. Nato Bays Hill, Cheltenham, Inghilterra 13 dicembre 1849. Ancora vivo 1901 Sposato Col Frederick Edward Power (nato Waterford ca. 1849: ancora vivo 1901).
(UN) Herbert Power. Nato a Northampton il 14 marzo 1886. Morto in Francia (anatra) 12 marzo 1915.
(v) Florence Henrietta Barnett. Nato a Tetworth, Bedfordshire ca. 1850. Ancora vivo 1901. Sposato Christchurch, Cheltenham 17 ottobre 1871 Lt. Alfred Edmund Dobson. Problema.
(UN) Capitano RE Anthony Henry George Dobson. Sposato Susanna Oppenheim. Problema.
(B) Maud L Dobson. Nato in India ca. 1873.
(C) Edith K A Dobson. Nato in India ca. 1877.
(2) Amelia Barnett. Nato il 25 febbraio 1800.
(3) Henry George Barnett. Nato il 26 maggio 1802. Ancora vivo 1839.
(4) Matilda Caroline Barnett. Nato il 15 aprile 1813.
(5) Marianne Barnett. Nato il 15 aprile 1813. Morto probabilmente di parto il 20 marzo 1837. Sposato nel 1836 come prima moglie sua cugina di terzo grado Richard Duckworth-King (nato il 12 settembre 1804, morto il 2 novembre 1887).
(io) Una figlia morta il 26 marzo 1837.
(6) Capitano Edward Barnett. Nato il 27 novembre 1817. Sposato Ellen Delaval Gray (nato in Francia ca. 1837). Problema.
(io) Mabel Barnett. Nato a Westminster il 20 marzo 1861. Sposato con Holborn il 10 novembre 1887 come seconda o successiva moglie Charles William Frederick Cooper (nato ca. 1844) Giornalista.
(UN) Gladys Constance Cooper. Nato a Lewisham il 18 agosto 1889. Morto Henley, Oxon il 17 novembre 1971. Star. Sposato prima Londra 12 dicembre 1908 Herbert John Buckmaster (nato nel Kent ca. 1881).
(un) Joan North Buckmaster. Sposato Robert Adolph Wilton Morley (nato il 26 maggio 1908, morto nel Berkshire, estate 1992) Attore. Problema.
(7) William Barnett. Nato il 27 novembre 1817. Morto a Cheltenham il 26 marzo 1867.
(D) Giuseppe Barnett. Battezzato Biggleswade, 20 dicembre 1765. Sepolto. Biggleswade, 10 giugno 1766.
(e) Amelia Barnett. Battezzato Biggleswade, 20 febbraio 1774. Sepolto Biggleswade, 17 febbraio 1808.
C Benjamin Barnett. Nato il 29 settembre 1735. Morto nel 1802 o 1804 o 1805. Banchiere. Sposato, il 6 dicembre 1770, Avice grano (nato nel 1748, morto nell'agosto 1822). Era una figlia di Sir George Wheate (1695 - 1751) e Avice Ackworth. Attraverso il suo matrimonio, Benjamin Barnett avrebbe in seguito ereditato dalla famiglia Wheate il maniero di Glympton Park.
(un) Henrietta Barnett Battezzato San Pietro le Poer, Londra, 10 ottobre luglio 1774. Morì a Londra l'11 febbraio 1847.
(B) Charlotte Barnett Battezzato San Pietro le Poer, Londra il 18 giugno 1776. Morì a Londra il 10 febbraio 1821.
(C) Lucy Bridget Barnett Battezzato San Pietro le Poer, Londra 1 luglio 1778. Morì a Londra il 12 marzo 1864.
(D) George Henry Barnett di Glympton Park, Woodstock. Eton educato. Banchiere. Nato a Glympton Park, Oxon il 4 aprile 1780. Morto a Londra, 26 aprile 1871. Sepolto Glympton. Sposato, 14 dicembre 1805, Elizabeth "Bess" Canning (battezzato il 6 marzo 1777, morto Putney, 17 dicembre 1838). GHB
(1) Henrietta Barnett. Nato a Londra il 7 novembre 1806. Morto il 9 aprile 1859. Sepolto Glympton.
(2) George Barnett. Nato il 25 aprile 1809. Battezzato il 14 dicembre 1809. Morto nell'infanzia.
(3) Elisabetta Barnet. Nato il 28 novembre 1810. Morto Wantage, 15 aprile 1900.
(4) Emma Barnet. Nato a Londra, 29 gennaio 1813. Morto Lincoln, 21 gennaio 1894. Sposato con Putney, 29 luglio 1843, Dean William John Butler (nato il 10 febbraio 1818, morto Lincoln il 14 gennaio 1894. Sepolto con sua moglie nella cattedrale di St Mary, Lincoln con una bella tomba in marmo dietro l'altare maggiore), figlio di John La Forey Butler (1786 - 1848) e Henrietta Patrick (nata nel 1793 circa, morta a Brighton il 4 aprile 1884), essendo cugina di Elizabeth "Bess" Canning (1777 - 1838). Un energico chierico, ricordato con affetto per il suo tempo come vicario di Wantage (1846 - 1885) dove è ricordato attraverso il restauro di una cappella laterale principale, William John Butler ha lavorato durante i suoi ultimi anni come Decano di Lincoln. Dean Butler e Emma Barnet aveva 6 bambini registrati, inclusi i seguenti:
(io) Prof. Arthur John Butler. Nato a Putney il 21 giugno 1844. Morto a Chertsey il 26 febbraio 1910. Sepolto, con sua moglie Wantage. Sposato Mary Caroline Humphry (nato a Northolt il 24 maggio 1855, morto il 17 aprile 1931). Trinità immatricolata, Cambridge. Prof. Butler e Mary Caroline Humphry aveva 7 bambini registrati inclusi i seguenti.
(UN) Frances Mary Butler. Nato a Londra, 29 gennaio 1876. Chertsey morto il 13 marzo 1926. Preside.
(B) (William) Martin Butler. Nato il 5 aprile 1882. Morto vicino a Valenciennes, Piccardia, il 5 marzo 1919. Sposato a Londra, 11 novembre 1911, Edith Mabel Chittenden.
(un) Elizabeth Enid Butler. Nato il 13 novembre 1912. Morto a York nell'agosto 1987. Sposato a North Collingham, il 12 luglio 1934 Peter Jocelyn Branston (nato a Newark, 27 aprile 1908). Problema.
(C) Margaret Dorothy Butler. Nato il 20 maggio 1884. Morto a Guildford il 15 marzo 1973. Sposato con Weybridge, il 16 gennaio 1915, Dr. Alfred Edward Western (1873 - 1949). Problema.
(D) Rhoda Butler. Nato il 2 aprile 1887. Morto il 9 dicembre 1979. Sposato Chertsey il 3 gennaio 1912, come seconda moglie, Rev. Andrew Allan Hunt (1876 - 1945). Avevano 5 figli registrati tra cui il Rev. Giles Hunt la cui eccellente compilation "Mehitabel Canning - Una donna formidabile" (Rooster Books of Royston, Hertfordshire, England, 2001) fornisce informazioni sulla fonte, conferme e commenti affascinanti che toccano gli aspetti di questi dati.
(un) Anthony David Hunt. Nato ca. 15 dicembre 1921. Sepolto il 4 gennaio 1922. Visse 20 giorni.
(E) Mary Caroline Butler. Nato a Chertsey il 26 marzo 1891. Sposato con Chertsey, il 3 febbraio 1917, Canon (Michael) Robert Newbolt (nato il 27 settembre 1874, morto il 7 febbraio 1956). Avevano 4 figli registrati.
(ii) Grace Harriet Butler. Nato il 25 maggio 1847.
(iii) William George Butler. Nato a Wantage il 9 febbraio 1849. Morto a Cirencester il 14 maggio 1938.
(IV) (Edith) Emma Butler. Nato Wantage il 4 marzo 1851. Morì Cirencester il 18 ottobre 1936. Sposato Wantage, 1877 Edward Lewis Knight (1817-1882)
(v) Mary Avice Butler. Nato a Wantage il 19 febbraio 1855. Morto a Cirencester il 5 febbraio 1938.
(5) Henry Barnett, MP, JP, DL di Glympton Park, vicino a Woodstock. Istruito Eton e Christ Church Oxford. Hon Col Queens possiede gli ussari dell'Oxfordshire. Assessore, Co Oxon. Banchiere. MP Woodstock 1865 e 1868. Nato il 14 febbraio 1815. Morto il 5 maggio 1896. Sepolto Glympton. Sposato, 18 settembre 1838, Emily Ann Stratton.
(io) Suor Frances Elizabeth Barnett. Nato il 1 agosto 1840. Morto Matheran. Bombay (oggi Mumbai) 9 novembre 1895. Suora della comunità di St Mary the Virgin, Wantage.
(ii) George Barnett. Nato il 4 aprile 1842. Morto il 6 maggio 1842.
(iii) George Wheate Barnet. Nato il 19 agosto 1843. Morto a Londra il 25 marzo 1878. Sepolto Glympton. Christchurch immatricolata, 1861.
(IV) Suor Emily Avice Barnett. Nato a Londra il 1 aprile 1846. Morto Wantage il 27 gennaio 1933.
(v) Gertrude Louisa Barnett. Nata a Londra il 2 aprile 1848. Morta a Wokingham il 6 marzo 1912. Sua sorella gemella era ancora nata. Sposato Glympton, Oxon 7 gennaio 1880 (come sua seconda moglie) Ven. Charles Wellington Furse (nato come Charles Wellington Johnson a Torrington, 16 aprile 1821, morto a Westminster, 2 agosto 1900). Hanno avuto 2 figli ma nessun nipotino.
(UN) Katherine Emily Furse. Nato il 21 febbraio 1881. Morto l'8 luglio 1911.
(B) Herbert Reynolds Furse. Nato il 31 gennaio 1887. Morto il 25 febbraio 1956.
(vi) Frank Henry Barnett. Nato a Londra il 17 febbraio 1850. Morto a Woodstock, Oxon il 7 ottobre 1907. Sposato a Londra il 17 ottobre 1878 Frances Mary Davies.
(UN) George Henry Barnett. Nato a Londra il 12 novembre 1880. Morto Chipping Norton l'8 ottobre 1942. Sposato Ramsden, Oxon 27 marzo 1904 Mary Dorothea Baker (nato a Ramsden il 27 marzo 1876, morto a Oxford il 26 giugno 1946).
(un) Dame Mary Henrietta Barnett. Nato il 16 febbraio 1906. Morto l'11 settembre 1985. DBE 1956. Direttore della Royal Airforce delle donne 1956 - 60.
(B) Maggiore Frank Henry Wheate Barnett. Nato l'11 dicembre 1906. Morto (anatra) Dunkerque, 2 giugno 1940.
(C) Daphne Helena Barnett. Nato a Glympton, 16 agosto 1910. Morto a Oxford il 17 agosto 1996. DBE 1956. Sposato con Glympton, 29 ottobre 1936 Maggiore John Edward Staines Chamberlayne (nato a Londra, 26 novembre 1910, morto a Oxon, 27 ottobre 1994. 2 figli.
(D) Maggiore Benjamin George Barnett, MBE. Nato a Woodstock, 5 dicembre 1912. Morto a Banbury, settembre 1988. Sposato a Londra, 28 luglio 1943 Delia Peyton.
(1) David John Wheate Barnett. Nato il 16 febbraio 1946.
(2) Charles Henry Barnett. Nato il 15 luglio 1948.
(3) Rosmarino Dorothea Barnett. Nato il 13 aprile 1953.
(e) Rev. (Jessica Dorothy) Anne Barnett. Nato il 5 ottobre 1918. Morto a Charlbury, Oxon, l'11 maggio 2000.
(vii) Il canonico Herbert Barnett. Nato nel Surrey il 14 maggio 1851. Morto a Binfield. Berks 23 novembre 1937. Sepolto accanto a suo figlio a Glympton. Sposato Mary Lethbridge (nato il 18 ottobre 1865, morto il 16 ottobre 1953). Christchurch immatricolata. Il canonico Barnett era un distinto uomo di chiesa le cui ricerche genealogiche hanno contribuito in modo significativo a questi dati.
(UN) Avise Mary Barnett. Nato Bracknell. Berks 16 giugno 1890. Morto (dsp) circa. 1979. Sposato Bracknell il 23 gennaio 1932 Archibald Frederick Cockburn.
(B) John Canning Lethbridge ("Jack") Barnett. Nato Bracknell. Berks 27 maggio 1894. Morto a Binfield. Berks dalla tubercolosi 26 novembre 1923. Glympton sepolto. Suo nipote ricorda che si è unito al Royal Flying Corps nella prima guerra mondiale, ha volato troppo in alto nei combattimenti di cani senza ossigeno e ha danneggiato gravemente i suoi polmoni: questo sembra aver portato alla sua morte prematura.
(C) Bridget Susan Barnett. Nato Bracknell. Berks 21t luglio 1904. Morto Ottery St Mary, 21 giugno 1996. Sposato San Pietro, Pimlico, 7 luglio 1927 Peter Bevil Edward Acland (nato a Londra il 9 luglio 1902, morto a Honiton, il 9 gennaio 1993). 2 bambini.
(viii) Walter Stratford Barnett. Nato il 30 maggio 1853. Morto Glympton, 15 febbraio 1861.
(ix) (Amy) Katherine Barnett. Nata il 28 giugno 1854 (per Burke's Landed Gentry) è morta il 15 gennaio 1943. Kittybrewster Ltd possiede un suo ritratto. Sposato il 26 gennaio 1875 (Edward) Alexander James Duff. Avevano 8 figli registrati riguardo ai quali ulteriori dettagli appaiono nelle pagine della Genealogia della famiglia Duff, qui accessibili tramite link. #20 1
(6) Charles George Barnett, di King's Beeches, Sunninghill, vicino a Woking. Banchiere. Nato il 5 novembre 1816. Morto a Sunninghill il 1 maggio 1896. Sposato, 22 aprile 1847, Marianne Jane St John Mildmay (nata a Bangalore 1819, morta a Sunnnhill il 29 gennaio 1883), figlia di Edward St John Mildmay (1797 - 1868) e Marianne Catherine Sherson.
(io) Charles Edward Barnett,. Nato a Londra il 20 gennaio 1848. Morto a Londra il 15 febbraio 1937. Sposato a Londra, il 22 luglio 1872, Augusta Rosa Walsh (nata a Londra il 27 agosto 1840, morta a Kensington il 19 agosto 1923), figlia di John Walsh (1798 - 1881) e Jane Gray. 6 bambini registrati.
(UN) Walter Edward Barnett. Nato a Londra il 31 maggio 1873. Morto Chandlers Cross, Herts il 31 agosto 1944. Sposato a Londra, 24 novembre 1899, Mary Cecilia Halsey (nata Great Gaddesden, 31 dicembre 1875, morta il 18 marzo 1957), figlia di Thomas Frederick Halsey, MP e Mary Julia Wells
(un) Charles Richard Barnett. Nato il 3 settembre 1900. Morto (anatra) HMS Gloucester, al largo di Creta 22 maggio 1941. Sposato il 13 novembre 1934 Audrey Wickham Edmondson (nato il 28 agosto 1907, morto il 23 ottobre 1987). Problema.
(B) Hugh Philip Barnett. Nato l'11 giugno 1903. Morto il 28 aprile 1975. Cittadino statunitense 1947. Terza moglie Ruth Edgerton Brown
(1) Curtis Fessenden Barnett. sposato prima Illinois Christine Rastetter. Problema.
Curtis Fessenden Barnett. sposato in secondo luogo Kathleen Marie Clancy. Vivono a Kenilworth, nell'Illinois.
(2) Mary Cecilia Barnett. Sposato Lake Forest, IL Henry Weber Meers. Problema.
(C) rosmarino barnett. Nato il 27 settembre 1907. Morto il 7 marzo 1995. Sposato Savoy Chapel l'8 marzo 1940 Maggiore John Dennis Turner (nato il 16 gennaio 1904, morto il 9 febbraio 1969).
(B) Mabel Alice Barnett. Nato a Londra il 6 settembre 1875. Morto a Witney il 20 marzo 1953. Sposato a Watford, il 5 giugno 1894, Ven. On. Kenneth Francis Gibbs (nato a Hampstead, il 2 aprile 1856, morto il 1 febbraio 1935). Un figlio di Barone Aldenham, Ven Gibbs è stato nominato Arcidiacono di St Albans 1909. 8 bambini registrati.
(un) Alan Christopher Henry Gibbs. Nato Aldenham Vicarage, Herts, 25 giugno 1895.
(B) Leonard Charles Michael Gibbs. Nato ad Aldenham, 29 settembre 1896.
(C) Louisa Dorothea Gibbs. Nato ad Aldenham, il 29 settembre 1897. Morto nel 1987. Sposato a Watford, il 15 maggio 1924 William Macnamara Goodenough (nato il 10 marzo 1899, morto nel 1951). 5 bambini registrati.
(1) Sir Richard Edmond Goodenough. Nato il 9 giugno 1925. Morto a Londra, dicembre 1996. Sposato il 22 dicembre 1951 Jane Isobel McLernon (nato in Nuova Zelanda il 3 giugno 1920, morto il 25 febbraio 1998). Problema.
(D) Raymond Kenneth Gibbs. Nato ad Aldenham, 17 settembre 1901.
(e) Anstice Rosa Gibbs. Nato ad Aldenham, 2 gennaio 1905.
(F) Bernard Vicary Gibbs. Nato ad Aldenham, 2 gennaio 1905.
(G) Andrew Anthony Gibbs. Nato nello Yorkshire, 31 marzo 1914. Morto nello Yorkshire, dicembre 2000. Sposato il 9 maggio 1947 Elizabeth Joan Flint.
(C) Richard Charles Barnett. Nato a Londra il 3 dicembre 1876. Morto a Talana Hill, Natal, il 20 ottobre 1899. Talana sepolto.
(D) Henry Granville Barnet,. Nato a Londra il 7 luglio 1877. Stock jobber. Sposato a Londra il 30 settembre 1902 Evelyn Mary Bridgeman-Simpson. 2 bambini.
(un) Henry Evelyn William Barnett. Nato a Paddington il 2 aprile 1903. Morto a Wakefield, il 15 marzo 1935.
(B) Olga Harriet Bridgeman Barnett. Nato Acton il 12 maggio 1908.
(E) Geoffrey Arthur Barnett. Nato a Londra il 17 settembre 1880. Morto a St Albans nel 1957. Sposato a Londra, il 24 luglio 1907 Aline Grimston.
(un) Peter Cedric Barnett. Nato a Londra il 30 gennaio 1910. Morto nel 1980. Sposato a Westminster il 14 ottobre 1941 Sylvia Irina Kenny (nato ca. 1917). 3 bambini registrati.
(B) Yvonne Frances Barnett. Nato a Londra, 9 settembre 1913. Morto a St Albans, dicembre 1993. Sposato a Westminster, 21 aprile 1938 Charles Standish Prendergast Vereker (figlio del visconte Gort, nato il 23 febbraio 1912, morto per le ferite riportate in azione a Blandford il 27 febbraio 1941).
(F) Ralph Francis Barnett. Nato a Londra il 27 agosto 1882. Sposato a Londra il 6 giugno 1925, probabilmente come secondo marito, Gertrude Kathleen Frances Wilson (nata nel 1886 ca., morta a seguito di un incidente automobilistico in cui l'auto di cui era passeggero è rimasta coinvolta in una collisione con un Ford Consul, Winchester 8 giugno 1960).
(ii) Jane Elizabeth Barnett,. Nato a Londra il 13 agosto 1849. Morto a Wokingham il 16 gennaio 1929.
(iii) Francis Carew Charles Barnett,. Nato a Londra il 20 dicembre 1850. Morto ad Abingdon il 26 novembre 1924. Sposato con Sunningdale. Berks, 29 maggio 1877, Emily Ursula Hamilton (nato a Sydney il 29 dicembre 1846, morto Staines il 2 ottobre 1942).
(UN) Isabel Ruth Barnett. Nato a leggere. Berks, 16 marzo 1878.
(B) Charles Frederick Robert Barnett. Nato a Reading il 23 dicembre 1879. Morto (anatra) Fiandre 19 aprile 1915. Sposato con Gloucester, 4 febbraio 1903, Cicely Frances Cornish. 4 bambini.
(un) Sir Oliver Charles Barnett. Nato a Gloucester, il 7 febbraio 1907. Morto a Taunton il 3 febbraio 1995.
(B) Monica Frances Barnett. Nato il 14 ottobre 1911. Morto a Winchester nell'aprile 2001. Sposato il 3 febbraio 1932 Douglas Peter Crossman (nato Earl Stonham, 17 ottobre 1908, morto Cambridge, 15 maggio 1989). 3 bambini registrati.
(C) Christopher Stephen Barnett. Nato a Gloucester, 27 marzo 1915. Morto a Surbiton il 6 ottobre 1996. Sposato l'8 luglio 1950 Eileen Muriel Hollington (nato il 15 marzo 1920, morto nel Gloucestershire nel marzo 2001). Problema.
(IV) Filippo Barnett. Nato a Coulsden, Surrey il 4 maggio 1852. Morto a Sunninghill il 13 giugno 1918. Sposato, come suo secondo marito, Evelyn Elizabeth Campbell / Seymour (nato a Londra, 21 febbraio 1854, morto a Elham il 22 settembre 1929).
(v) Tenente Hugh Drummond Hay Barnett. Nato a Egham il 7 febbraio 1855. Ha servito nelle guardie scozzesi. Morto Ramleh, Egitto, 15 giugno 1885.
(vi) Alice Marion Barnett. Nato a Egham il 14 giugno 1857. Morto a Poole, Dorset, il 13 gennaio 1936. Sposato a Londra, il 14 gennaio 1886, Francis Spencer Thornton (nato a Londra l'8 febbraio 1856, morto a Poole il 5 dicembre 1928), figlio di John Thornton (1809 - 1889) e Harriet Sarah Heber. 3 bambini.
(UN) Capitano Hugh Conway Thornton. Nato a Londra il 9 ottobre 1886. Morto il 12 dicembre 1949. Sposato Savoy Chapel, 1 dicembre 1917, Mabel Helen Methven Carlisle
(7) Mary Charlotte Barnett. Nato il 4 ottobre 1818. Morto a Tunbridge Wells il 28 dicembre 1904. Sposato con Putney, 3 luglio 1842 Carlo Unwin . 1 figlia (almeno).
(8) Louisa Barnett. Nato a Paddington il 5 ottobre 1820. Morto a Tunbridge Wells l'8 dicembre 1913. Sepolto St Lawrence, Wyck Rissington, Glos., Inghilterra Sposato a Londra, 13 maggio 1854, Paul Butler (nata nel 1820 ca.: morta in seguito a un incidente Great Barrington il 21 dicembre 1875) Miss Louisa Barnett sposò così il fratello minore del marito di sua sorella, Emma Barnet (1813 - 1894).
(io) tenente colonnello Francis ("Frank") John Paul Butler. Nato il 29 aprile 1855. Morto il 17 maggio 1936. Sepolto Wyck Rissington. Sposato a Londra il 30 gennaio 1877. Elspeth Fitzhardinge Gifford (nato a Cirencester il 25 luglio 1855, morto il 10 dicembre 1913).
(UN) Capitano John Fitzhardinge Paul Butler VC DSO. Nato il 20 dicembre 1888. Morto per le ferite dell'Africa orientale (poi Tanzania) dove è sepolto il 5 settembre 1916.
(ii) Capitano Lewis William George Butler. Nato ca. 1857. Morto nell'estate 1936. Sposato a Londra, 23 luglio 1887. Blanche Adelaide Seymour Bulteel (nato a Yealmpton il 29 luglio 1864, morto a Malton il 3 marzo 1940).
(UN) Maude Adelaide Butler. Nato a Bray, 28 dicembre 1892. Morto Hildenley, 26 gennaio 1967. Sposato Wokingham, 18 luglio 1930, Capitano Eric Geoffrey Dawnay (nato il 6 giugno 1890, morto il 12 settembre 1970). 2 bambini almeno.
(iii) Arnold Hugh Butler. Nato ca. 1858. Sposato Ramsden, Oxon 24 settembre 1902. Lettice Edith Baker (nato a Ramsden l'8 aprile 1877, morto a Oxford il 6 luglio 1952). 2 figli.
(UN) Robert Arnold Paul Butler. Nato ad Alverscot, 9 novembre 1905. Morto il 20 agosto 1973. Sposato Marian Alison Gordon (nato a Oxford il 9 novembre 1908, morto a Witney il 14 febbraio 1994). Problema.
(B) Maggiore William Francis Butler. Nato ad Alvescot il 7 maggio 1908. Morto in Tunisia il 18 gennaio 1943. Sposato con Hawick Nancy Insegnante. Problema.
(e) Tenente colonnello Charles John Barnett. Battezzato Londra, 12 marzo 1790. Morto Englefield Green, Surrey, 4 agosto 1856.
(F) Robert Barnett di Blackheath, Kent. Battezzato San Pietro le Poer, Londra, 8 aprile 1794. Morì a Blackheath Park, 9 agosto 1877. Sposato nel 1821, Henrietta Farquharson
(1) William Edward Barnett, Nato a Old Charlton, Kent, il 26 ottobre 1830. Morto di febbre a Bywell, Northumberland, il 26 marzo 1869. Sposato con Bywell, il 23 gennaio 1862, Alice Fenwick (morto il 2 settembre 1931. Buried Bywell).
(io) Robert Barnett. Nato a Londra il 2 maggio 1863. Morto di febbre a Bywell, il 18 marzo 1869.
(ii) Edward George Barnett. Nato a Bywell il 22 agosto 1864. Sposato a Londra, il 9 giugno 1896, Amy Emma Browne (nato Alnmouth ca. 1864, morto il 7 dicembre 1949).
(UN) Ruth Avis Barnett. Nato a Corbridge, 26 maggio 1897. Morto a Halton Castle, Corbridge, 17 maggio 1973. Sposato a Westminster il 23 febbraio 1927, Robert Ian Algernon Forbes-Leith quale ha dato alla luce quattro figli registrati.
(un) John Alexander Forbes-Leith. Nato il 31 agosto 1928. Morto il 25 settembre 1949, in Malesia.
(B) Andrew George Forbes-Leith. Nato il 20 ottobre 1929. Morto il 4 novembre 2000.
(B) George "Sandy" Alexander Barnett. Nato a Hexham il 5 maggio 1898. Morto a Londra nel 1970.
(C) Peter William Barnett. Nato l'11 agosto 1899. Morto nel Perthshire 1994. Sposato il 23 ottobre 1936, Vera Kate Churchman. 2 bambini.
(D) David Barnett. Nato nel castello di Halton il 5 novembre 1902. Ucciso in azione a Creta il 20 maggio 1941 mentre prestava servizio con gli ussari del Northumberland. Sposato Northumberland, 10 agosto 1933, Gillian Straker (nato ad Angerton il 3 giugno 1901). 2 bambini registrati.
(E) John Curtis Barnett. Nato Halton Castle il 18 agosto 1904. Sepolto nella chiesa di Halton, Corbridge. Sposato l'8 marzo 1940, Jane Birkbeck. 4 bambini.
(iii) Frederick Peere Barnett. Nato a Bywell il 29 dicembre 1867. Morto a Whalton il 7 febbraio 1939. Sposato, il 13 luglio 1896, Susan Elizabeth Baker-Cresswell (nato Alnwick, 19 marzo 1877).
(UN) Mary Barnett. Nato a Pigdon il 3 ottobre 1898. Sposato nel Northumberland il 9 aprile 1919 come prima moglie Comandante Gordon Reinhold Bald. Problema. Sposato successivamente Londra 22 novembre 1923 Baldwin Charles Walker (morto il 4 settembre 1927). Sposato successivamente Londra 14 novembre 1928 Aubrey William Graham Martin.
(B) Guy Frederick Barnett Nato Pigdon il 10 settembre 1902.
(C) Capitano Mark William Barnett. Nato l'11 agosto 1904. Morto a Westminster, il 20 luglio 1939.
(IV) William Barnett. Nato a Bywell il 26 ottobre 1868. Morto il 16 luglio 1912. Sposato il 5 febbraio 1902, Laura Beatrice Middleton (nato a Montreal il 16 gennaio 1874, morto a Humshaugh, Northumberland il 25 novembre 1967).
(UN) William Henry "Harry" Barnett. Nato il 12 settembre 1905. Morto a Nairobi, il 22 marzo 1969.
(B) Alice Penelope Barnett. Nato in India il 3 gennaio 1907. Morto a Corbridge, Northumberland, il 4 ottobre 1985. Sposato nell'abbazia di Hexham il 10 settembre 1931, Robert Joicey Dickinson (nata Northumberland il 20 maggio 1901, morta il 5 marzo 1981) da cui ha avuto 5 figli registrati.
(un) Gillian Mary Dickinson. Nata a Corbridge, Northumberland, il 10 giugno 1932. Morta a Westminster il 25 giugno 2002. I suoi numerosi entusiasmi includevano la genealogia: ha contribuito in modo sostanziale alla compilazione di questi dati.
(B) William James "Billy" Dickinson. Nato a Corbridge il 1 luglio 1945. Morto nel dicembre 2002. Sepolto Corbridge. Sposato con problema.
(C) Roger Lambert Barnett. Nato a Northumberland il 10 gennaio 1910. Morto a Chollerton, Northumberland il 6 novembre 1991. Sposato con Savoy Chapel, l'8 luglio 1943, Evelyn Dorothy Rich (nato Warwickshire 19 gennaio 1916. morto Chollerton, 10 agosto 1985). 2 bambini.
(D) Col. Robert Arthur Barnett. Nato a Bywell, il 4 settembre 1911. Humshaugh morto l'11 novembre 1994. Un amico scrive "Non ho mai incontrato nessuno che possedesse tanta saggezza, gentilezza e integrità. Poteva conversare felicemente con King o lavoratore e tutti lo adoravamo".
B Mary Barnett. battezzato. Agosto 1702. Sposato prima St Thomas's Cathedral, Portsmouth 30 gennaio 1718 (gregoriano) , Arthur Colbrooke morto presumibilmente prima del 1729.
Mary Barnett sposato in secondo luogo St. Thomas's Cathedral, Portsmouth 25 settembre 1729 Curtis re (morto durante o poco prima del 1744).
UN L'ammiraglio Sir Richard King. Nato il 10 agosto 1730. Morto il 27 novembre 1806. Sposato il 30 novembre 1769 Susannah Margaretta Coker. Problema.
(un) Vice Ammiraglio Sir Richard King, 2° Bt. Nato il 28 novembre 1774. Morto Sheerness, Kent il 4 agosto 1834. Sposato per la prima volta il 30 novembre 1803 Sarah Anne Duckworth (nato il 9 agosto 1786, morto il 20 marzo 1819).
(1) Richard Duckworth-King Nato il 12 settembre 1804. Morto il 2 novembre 1887. Sposato nel 1836 con suo cugino di terzo grado Marianne Barnett (nato il 15 aprile 1813, morto il 20 marzo 1837) che precedette la loro figlia di sei giorni.
(Vedere un . UN (c) (3) verso la parte superiore di questa pagina.)
(2) Anne Maria King Nato ca. 1808. Morto a Kensington il 17 ottobre 1869. Sposato per la prima volta il 1 maggio 1833 Sir James Samuel Lake bt. Problema.
Sposata seconda il 20 settembre 1850 Dr George Frederick Mitchelson.
(3) George St Vincent Duckworth-King Nato il 15 luglio 1809. Morto il 18 agosto 1891. Sposato il 16 dicembre 1847 Caroline Mary Dawson-Damer (morto il 5 dicembre 1851).
(io) Dudley Gordon Alan Duckworth-King. Nato il 28 novembre 1851. Morto il 14 febbraio 1909. Sposato nell'Isola di Wight il 15 aprile 1890. Eva Mary Gore (morto il 26 settembre 1921).
(UN) George Henry James Duckworth-King. Nato Lincoln l'8 giugno 1891. Morto il 21 febbraio 1952. Sposato il 28 gennaio 1915 Barbara Madalen Jean Scott Makdougall (nato il 6 settembre 1894, morto il 21 febbraio 1979).
(un) Caroline Agnes Duckworth-King. Nato il 27 dicembre 1917. Morto Westminster ca. dicembre 2002.
(4) tenente col Henry Robert Cornwallis King Nato nel giugno 1812. Deal Deal, Kent il 9 aprile 1893. Sposato nell'ottobre 1837 Evelina Maria Augusta Searle.
(io) Maria Evelina Sarah King. Nato ca. 1853. Sposato a Dover il 14 gennaio 1882. Henry Hugh Thomas Rose Phipps.(nato ca. 1844: studente di legge, a quanto pare).
(5) John Thomas Duncan King Nato ca. 1815. Morto gennaio 1850.
Vice Ammiraglio Sir Richard King sposato in seconda 16 maggio 1822 Maria Susanna Cotton (nato ca, 1791, morto a Madingley, Cambs l'8 gennaio 1871). Problema.
(6) Maria Philadelphia King Morto il 29 aprile 1888. Sposato il 4 gennaio 1865 Rt Rev George Hills (nato nel Kent il 26 giugno 1816, morto a Parham, Suffolk il 10 dicembre 1895. Vescovo di Columbia (British) 1859 - 1892).
(7) Charles Cotton King Nato ca. 1824. Morto il 4 marzo 1846.
(8) Fanny Rowley King Nato ca. 1825. Vescovi morti Stortford 25 settembre 1898. Sposato William Charles Smith (morto prima del 1898).
(9) Col. John Hynde King Nato il 22 dicembre 1826. Morto il 9 luglio 1870. Comandante del 2° battaglione delle guardie granatieri. Grande memoriale della parete sud della chiesa di Madingley.
(10) Rowley Fludyer King Nato il 22 giugno 1828. Morto nel Galles il 13 settembre 1866.
(11) William Affleck King Nato Sutton, Surrey 29 ottobre 1830. Morto Walden Place, Saffron Walden 24 agosto 1886. Maggiore 17° Reggimento. Sposato il 14 ottobre 1873 Charlotte Webster.
(io) Elisabetta Amy King. Nato a Chelsea l'8 novembre 1874. Morto il 22 febbraio 1951. Sposato con Hockerill il 5 luglio 1898. George Robert Brewis (nato a Kensington il 12 ottobre 1871, morto a Oxford il 10 ottobre 1955). Problema.
(UN) Charlotte Elizabeth Joyce Brewis. Nato nell'Essex il 18 agosto 1899. Morto a Oxford il 26 maggio 1987.
(B) Il Rev. John Salusbury Brewis. Nato a Oxford il 13 maggio 1902. Morto il 1 marzo 1972. Sposato il 3 luglio 1935 Anne Beatrice Mary Palmer (nato il 26 marzo 1911, morto il 31 marzo 2002). Problema.
(ii) Justine Mary Louisa King. Morto il 17 giugno 1964. Sposato Rev Jocelyn James Antrobus.
(UN) tenente col Charles Hugh Antrobus. Nato il 18 aprile 1916.
(B) Maria Elisabetta Antrobus. Nato il 6 giugno 1918. Morto nel marzo 2002.
(12) Elizabeth Ann King Ancora viva 1898 quando ha registrato la morte di sua sorella.
(B) Henrietta "Harriet" King Morto il 17 settembre 1799) Sposato il 22 febbraio 1796 suo cugino di terzo grado Carlo Barnett (nato nel marzo 1758, morto il 10 ottobre 1804). Per i loro figli e il problema più remoto vedi un . UN (b) nella parte superiore di questa pagina.
(C) Elisabetta Re Sposato il 7 dicembre 1797 Charles Rowley (nato il 16 dicembre 1770, morto il 18 ottobre 1845). Problema.
(1) Capitano Richard Freeman Rowley Nato nel marzo 1806. Morto il 13 agosto 1854. Sposato il 12 luglio 1828 Elizabeth Julia Angerstein (nato ca. 1804, morto il 18 febbraio 1870).
(io) Charles John Rowley. Nato il 24 dicembre 1832. Morto l'11 novembre 1919. Sposato con Pimlico il 9 maggio 1867. Alice Mary Anna Elwes (nato il 9 maggio 1846) Problema.

Questa genealogia non vuole essere esaustiva. (I rami precedentemente omessi possono comunque essere aggiunti in risposta a manifestazioni di interesse.) Pertanto il segno indicatore di generazione (es. (A), (i) o altro) non indica necessariamente la posizione cronologica della data di nascita di un bambino rispetto a quelle di fratelli. Le fonti includono "Glympton, la storia di un maniero dell'Oxfordshire" del canonico Herbert Barnett 1851 - 1937.
Si prega di inviare commenti, correzioni, aggiunte ed emendamenti a Charles Hillman.

Ulteriori ricerche e contributi di Sir William Arbuthnot, Bt, Roger Barnett, Curtis Barnett, Gillian Dickinson 1932 - 2002, Philippa Cannon, Mark Dobson, Dorothy Harris e Mary McGowan.

Siamo grati al National Maritime Museum di Greenwich, in Inghilterra, per il permesso di collegare il nome del Commodoro Curtis Barnett 1696 - 1746 (sopra) a una copia del suo ritratto di John Ellys.


Barnet, Samuel A.

Samuel Augustus Barnett di George Frederic Watts, olio su tela, 1887
Foto: Galleria Nazionale dei Ritratti
NPG ID: Samuel Augustus Barnett è nato a Bristol l'8 febbraio 1844, figlio di Francis Barnett, un produttore di ferro, e di sua moglie Mary (nata Gilmore). Ha studiato a casa e al Wadham College di Oxford. Ha insegnato per un po' al Winchester College prima di recarsi in America. Fu questa visita negli Stati Uniti che fornì a Barnett la sua importante educazione. Quando tornò in Inghilterra nel dicembre 1867 per essere un curato presso la chiesa di St. Mary, Bryanston Square, Londra e prese gli ordini dei sacerdoti nel 1868. Nel 1873, sposò Henrietta Octavia Rowland (1851-1936), un'ereditiera, riformatore sociale e scrittore, che era stato collaboratore di Miss Octavia Hill. Era una figlia di Alexander e Henrietta Rowland ed è nata a Clapham il 4 maggio 1851.

Entrambi erano riformatori sociali con ampi interessi culturali. Nello stesso anno, i Barnett si trasferirono nella povera parrocchia di Whitechapel di St. Jude, con l'intento di migliorare le condizioni sociali in uno dei peggiori slum di Londra. L'area dell'East End era nota per il suo squallore e le condizioni abitative sovraffollate, nonché per la prostituzione e altre attività criminali. I Barnett hanno lavorato duramente per i poveri della loro parrocchia: aprendo scuole serali per adulti, fornendo loro musica e intrattenimento, e facendo parte del consiglio locale dei guardiani e dei comitati direttivi delle scuole. Barnett ha scoraggiato i soccorsi all'aperto ma, allo stesso tempo, i Barnett hanno contribuito a migliorare le condizioni dei soccorsi interni e a coordinare le varie associazioni di beneficenza in collaborazione con la Charity Organization Society e il consiglio parrocchiale dei tutori.

Nel 1875 lo storico Arnold Toynbee fece la prima di molte visite a Whitechapel. Nel 1877, Barnett, che era in costante contatto con Oxford, formò un piccolo comitato, da lui presieduto, per prendere in considerazione l'organizzazione di un'estensione dell'università a Londra. Il comitato ha ricevuto un sostegno influente e in ottobre sono stati tenuti quattro corsi di conferenze a Whitechapel.

Nel 1884 un articolo di Barnett nel Rivista dell'Ottocento suggerito l'idea di insediamenti universitari. L'idea era quella di creare un luogo in cui gli studenti dell'Università di Oxford e Cambridge potessero lavorare e migliorare la vita dei poveri durante le vacanze. Secondo Barnett, il ruolo degli studenti era "imparare tanto quanto insegnare per ricevere tanto da dare". Questo articolo ha portato alla formazione della University Settlements Association.

Nello stesso anno Barnett e sua moglie fondarono Toynbee Hall, il primo insediamento universitario della Gran Bretagna. La maggior parte dei residenti aveva un lavoro nella City, o stava facendo formazione professionale, e così ha rinunciato ai fine settimana e alla sera per fare lavori di soccorso. Questo lavoro andava dal visitare i poveri e fornire assistenza legale gratuita alla gestione di club per ragazzi e tenere conferenze e dibattiti sull'estensione dell'università. per scontate, come la possibilità di proseguire gli studi oltre l'età della fine della scuola.

Nel 1888 Jane Addams ed Ellen Gates Starr visitarono Toynbee Hall. Addams in seguito scrisse: “È una comunità per gli universitari che vivono lì, hanno la loro ricreazione, i circoli e la società tutti tra i poveri, ma nello stesso stile vivrebbero nella loro cerchia. È così libero dal fare del bene professionale, così schietto e sincero e così produttivo di buoni risultati nelle sue classi e biblioteche che sembra perfettamente idealeLe donne rimasero così colpite da ciò che videro che tornarono negli Stati Uniti e fondarono Hull House, nel West Side di Chicago. Il movimento degli insediamenti crebbe rapidamente sia in Gran Bretagna, negli Stati Uniti che nel resto del mondo.


Contenuti

Nata a Clapham, Londra, Henrietta Octavia Weston Rowland ha perso la madre in tenera età. Suo padre, Alexander Rowland, un ricco uomo d'affari, ha cresciuto lei e sette fratelli nella loro casa di Londra e in una casa di campagna nel Kent, dove ha sviluppato un apprezzamento per le attività di campagna per tutta la vita. [1] [2]

All'età di 16 anni, Henrietta fu mandata in un collegio nel Devon gestito dalle sorelle Haddon, impegnate nell'altruismo sociale. Quando suo padre morì nel 1869, Henrietta si trasferì con due sorelle a Bayswater, dove incontrò e aiutò l'attivista sociale e riformatrice dell'edilizia abitativa Octavia Hill. [3] Hill ha introdotto Henrietta agli scritti di John Ruskin, così come molte persone influenti similmente interessate a migliorare la condizione dei poveri di Londra.


Stemma della famiglia Barnett, stemma e storia del nome

Possiamo fare una ricerca genealogica. Scopri la storia esatta della tua famiglia!

San Bernardo

Significato, Origine, Etimologia
Questo nome è anglo-normanno discendente in Irlanda, Scozia e Galles nei primi tempi e può essere trovato in molti manoscritti del periodo medievale in questi paesi. Barnett può essere trovato nelle culture inglese, francese, olandese, polacca, ceca e slovena. Deriva da un nome personale germanico di Bernhard che è composto dagli elementi ber(n) 'orso' + hard 'coraggioso', 'ardito', 'forte'. Barnett è un nome topografico o abitativo. Topografico significa colui che viveva su “terra sgomberata dal fuoco”. Habitational deriva da molti toponimi come Friern Barnet nella Grande Londra, East Barnet o Chipping (High) Barnet. Potrebbe anche essere una variante del nome personale di "Bernard" o "Bernhard" che significa "orso coraggioso". È anche un nome battesimale che fu portato in Inghilterra dai Normanni intorno al 1066 e subito dopo la conquista divenne un nome e cognome molto popolare soprattutto per la virtù di essere a carico di San Bernardo di Clairvaux, 1090-1153, fondatore e abate del monastero cistercense di Clairvaux. Olde forme inglesi di questo cognome sono: barattolo che significa ‘luogo cancellato bruciando’ e bærnan che significa ‘per bruciare’ o ‘per impostare la luce su’. La prima persona ad essere registrata con l'ortografia di Barnett è Jane Barnett, datata 29 gennaio 1656 con il suo matrimonio con James Davison, contea di Derry, Ulster, Irlanda, durante il periodo del Commonwealth (1649-1659).

Variazioni ortografiche
Barnett, Barnette, Barnet, Barnet, Bernard, Barnard, Bernard, Bernadine, Barnett, Barnatt, Burnet e Burnett.

Popolarità e distribuzione geografica
Il cognome Barnett è al 3124° posto per popolarità in tutto il mondo a partire dal censimento del 2014 e circa 181,584 le persone portano il cognome Barnett in tutto il mondo. Il nome è particolarmente alto nei seguenti sei stati: Texas, California, Georgia, Ohio, Florida e Tennessee. È al primo posto nei seguenti paesi: Stati Uniti (124.844), Inghilterra (26.274), Australia (8.853), Giamaica (4.316), Canada (4.216), Nuova Zelanda (2.704)

Memoriale del vescovo Barnett

I primi portatori di cognome
John Barnett di Macroom, il 4 maggio 1773
Denis Barnett di Rosscarbery, il 6 novembre 1864
Cornelius Barnett, e sua moglie l'ex Ellen Hurly, che furono testimoni al battesimo del loro figlio, John, a Skibbereen, nella contea di Cork, il 2 maggio 1866
Brictnod de la Bernet nel Sussex, circa 1200
John Barnet, vescovo di Worcester e tesoriere di tutta l'Inghilterra, morto nel 1373
Steven Barnatt di Templemore, Derry, battezzato il 20 maggio 1660
San Bernardo di Mentone (923–1008), fondatore di ospizi alpini e patrono degli alpinisti
Il dottor Thomas Barnardo, 1845-1905, fondò gli orfanotrofi che ancora portano il suo nome in Irlanda
John Bernardes Corea 1778 di Scozia
Abel Bernarde, Contea di Oxfordshire, che è stato registrato presso l'Università di Oxford nell'anno 1581
William filius Bernardi che è stato registrato nel ‘Hundred Rolls’, Inghilterra, nell'anno 1273

Carlo Barnett

Storia, genealogia e antenati
BARNETT DEL PARCO DI STRATTON.
Barnett, Charles, Esq. di Stratton Park, contea di Bedford, n. 31 ottobre 1796 sposato il 1 febbraio 1826, Elizabeth, terza figlia di Sir Peter Payne, Bart., ed ha figli, 1) Charles-Fitzroy Capt. 54th b. 12 ottobre 1830 2) George-James b. 8 dicembre 1831 3) Clayton b. 15 settembre 1839 4) Rosewell b. 3 maggio 1841 5) Harriet Anna Maria Stanhope 6) Elizabeth 7) Laura Janet Emma sposata con James Chadwick Esq. 8) Louisa-Marie sposata con Frederick Dawkins, Esq. di Moggerhanger Park, Bedfordshire. Il signor Barnett era alto sceriffo della contea di Bedford nel 1821.
Lignaggio

Curtis Barnett Esq., figlio del tenente. Barnett, che fu perso nella nave da guerra ‘Stirling Castle’, nel 1703, sposò il 13 maggio 1725, Elizabeth figlia di Benjamin Rosewell, Esq., e morì il 29 aprile 1746, a Fort St. David’s in le Indie Orientali, essendo comandante in capo delle navi di sua maestà progettate per un particolare servizio, lasciando un figlio, Charles Barnett Esq., di Stratton Park, nella contea di Bedford, che sposò il 17 febbraio 1756, Bridget, terza figlia di Alexander Clayton, Esq., e aveva (con altri figli deceduti), Charles il suo erede James, banchiere, di Lombard Street e Bridget. Il figlio maggiore ed erede, il maggiore Gen. Charles Barnett di Stratton Park n. nel marzo 1758 sposò il 22 febbraio 1796, Harriet, figlia maggiore dell'ammiraglio Sir Richard King, Bart., dal quale morì il 17 settembre 1799. Ebbe una figlia Caroline, moglie di J. McGrath, MD e un unico figlio e successore , l'attuale Charles Barnett, Esq. di Stratton Park. Il generale Barnett morì il 10 ottobre 1804 a Gibilterra, guarnigione della quale era allora al comando.

BARNETT DI GLYMPTON
Barnett, Henry, Esq., di Glympton Park, County Oxford, J.P. e D.L., già M.P. per Woodstock e Lieut-Col. Oxfordshire Yeomanry Cavalry, succedette a suo padre nel 1871 sposò nel 1838 Emily-Anne, figlia di John Stratton, Esq., di Chesterton, ed ebbe (con due figli minori e quattro figlie) George-Wheate.
Lignaggio

George-Henry Barnett, Esq. di Glympton Park, contea di Oxford J.P. e D.L. (figlio maggiore di Benjamin Barnett, Esq. di Londra, banchiere, da Anne sua moglie, figlia ed eventuale erede di Sir George Wheate, Bart di Glympton Park), sposò nel 1865 Elizabeth Canning, sorella del visconte Stratford de Redeliffe, ed ebbe con altro numero, 1) Henry ora di Glympton 2) Charles-George di Sunningdale, Berks JP, banchiere a Londra b. 1818 sposato il 22 aprile 1847, Marianne-Jane figlia di Edward St. John Mildmay, Esq. 6° figlio di Sir Henry P.Mildmay, Bart., e ha figli, Charles Edward m. l'On. Augusta Rose Benn Walsh tre figli e due figlie. George Henry Barnett morì nel 1871. La famiglia aveva seggi a Glympton Park e Woodstock.

La prima immigrazione americana e i coloni del nuovo mondo
John Barnett che si stabilì in Virginia nel 1620
John Barnett, che sbarcò in America nel 1624
Jo Barnett, 20 anni, arrivato alle Barbados nel 1635
Nich Barnett, che sbarcò in Virginia nel 1635
Rich Barnett, che sbarcò in Virginia nel 1635
Sara Barnett, che sbarcò in Virginia nel 1705
Francis Barnett, che arrivò in Virginia nel 1712
William Barnett, che sbarcò in America nel 1736

Motti
Nisi paret imperat Se non obbedisce, comanda
Finis Coronat Opus La fine incorona il lavoro

Beneficiari
BARNETT, John Morris, del Comune di Blackpool, MBE, DL (Lancashire). Braccia e cresta. Garter e Norroy e Re d'Armi dell'Ulster. 4/6/2013. Riferimento collegio: Borse di studio 177/196.
THOMAS BARNETT, Lord of the Manor of Kempstone, è il secondo figlio di John Edward Barnett. Livrea — Blu. I cuscinetti araldici, come nello schizzo fornito, sono per AlVOS: . . . un gallone, e in capo due rondelle e per lo stemma, da una corona una testa [f srij>in’ s) con il Motto, ” Paret insi imperat.” Lo stemma e lo stemma an di nessuna autorità . Sposato, 28 maggio 1850, Sarah, figlia di Stephen Leeds e ha figli — (i) Arthur Thomas Barnett, nato il 21 settembre 1858 (2) Erancis Thomas Barnett, nato il 6 marzo 1861 (3) Harold Thomas Barnett, nato a gennaio 6, 1865 (4) Bertram Leeds Thomas Barnett, nato il 22 giugno 1875 Ellen Edith Ann Julia Marian Katherinc Sarah e Mabel. Proprietà e indirizzo postale — Nyton, Aldingbournc, Chichester.

notabili
Brett Barnett, regista e co-autore della webserie Shadazzle
Charlene Barnett (1928-1979), giocatrice della All-American Girls Professional Baseball League
Charlie Barnett (disambigua)
Colin Barnett (nato nel 1950), ex premier dell'Australia occidentale
Correlli Barnett (nato nel 1927), storico militare inglese
Courtney Barnett (nato 1987), cantante australiano, cantautore e musicista
Denis Barnett (1906-1992), maresciallo aereo britannico
Derek Barnett (nato nel 1996), giocatore di football americano
Doris Barnett, politico tedesco (SPD)
Errol Barnett (nato 1983), giornalista americano e corrispondente
Frank Barnett (1933-2016), 49 ° governatore delle Samoa americane
Gary Barnett (nato nel 1946), allenatore di football americano
Guy Barnett (politico australiano) (nato nel 1962)
Guy Barnett (politico britannico) (1928-1986)
Harvey Barnett (1925-1995), ufficiale dei servizi segreti australiani
Henrietta Barnett (ufficiale WRAF)
Janet Barnett, matematico americano
Joel Barnett (1923-2014), politico britannico
Josh Barnett (nato nel 1977), combattente americano di arti marziali miste dei pesi massimi
Leon Barnett (classe 1985), calciatore professionista inglese
Lincoln Barnett, (1909-1979), editore e scrittore americano
Louis Barnett (1865-1946), professore di chirurgia neozelandese
Louis Barnett (cioccolatino) (classe 1991), cioccolatiere britannico
Morris S. Barnett (1808-1902), politico americano
Nick Barnett (nato 1981), giocatore di football americano professionista
Phillip Barnett (nato 1990), giocatore di football americano
Randy Barnett (nato nel 1952), teorico giuridico libertario americano
Ross Barnett (1898–1987), 56º governatore del Mississippi
Richard Barnett (disambigua)
Samuel Augustus Barnett (1844-1913), un pastore inglese e riformatore
Samuel Barnett (attore) (nato nel 1980), attore inglese
Stacy Barnett, vittima di omicidio nell'omicidio di John Goosey e Stacy Barnett
Steven Barnett (nato nel 1943), giocatore di pallanuoto americano
Steven Barnett (nato nel 1979), tuffatore australiano
Thomas Barnett (disambigua)
Vince Barnett (1902-1977), attore cinematografico americano
William P. Barnett (nato nel 1958), teorico organizzativo americano

Veterani della Rivoluzione Americana
Benjamin Barnett si arruolò nel New Hampshire, Rank of Drummer
John Barnett si arruolò in Virginia, Rank of Ffer
Joseph Barnett, grado di artigliere
Robert Barnett si arruolò in Virginia, grado di secondo tenente
Tho Barnett si arruolò in Virginia, grado di privato
Abraham Barnett si arruolò il 4 marzo 1775 in Virginia, Rank of Private
Am Barnett si arruolò il 6 agosto 1775 in Virginia, Rank of Private
Ambrose Barnett si arruolò il 24 dicembre 1775 in Virginia, Rank of Private
Ambross Barnett si arruolò il 7 maggio 1775 in Virginia, Rank of Private
Ben Barnett si arruolò nel New Hampshire, Rank of Private
Benjamin Barnett si arruolò nel 1775 nel Vermont
Benjn Barnett si arruolò nel New Hampshire, Rank of Private
Danl Barnett si arruolò il 6 agosto 1775 in Virginia, Rank of Private
Edward Barnett si arruolò il 10 giugno 1775
Elisha Barnett si arruolò il 21 febbraio 1775 in Virginia, Rank of Private
James Barnett si arruolò in Virginia, Rank of Ensign
James Barnett si arruolò in Virginia, grado di capitano e tenente
John Barnett si arruolò in South Carolina, Rank of Private
John Barnett si arruolò nel 1775 nel Vermont
John Barnett si arruolò il 7 ottobre 1775 in Virginia, Rank of Private
Robert Barnett si arruolò in Virginia, grado di capitano
Robert Barnett, grado di secondo tenente
Robert Barnett, grado di privato
Samuel Barnett Junior si arruolò nel 1775 nel Vermont
Wil Barnett si arruolò il 1 maggio 1775 nel Connecticut
William Barnett, grado di capitano
Wm Barnett si arruolò nel Connecticut, Rank of Sergeant
Benjamn Barnett si arruolò l'8 novembre 1776 nel New Hampshire, Rank of Private
Benjn Barnett si arruolò il 20 settembre 1776 nel Vermont
Abrm Barnett si arruolò nel maggio 1777 in Virginia, Rank of Private
Ambrose Barnett si arruolò il 29 aprile 1777 in Virginia, Rank of Private
Benjamin Barnett si arruolò il 1 settembre 1777 nel New Hampshire, Rank of Private
David Barnett si arruolò il 4 agosto 1777 in Virginia
Edward Barnett si arruolò nel maggio 1777 in Virginia
Edwd Barnett si arruolò nel settembre 1777 in Virginia, Rank of Private
Henry Barnett si arruolò il 14 maggio 1777 in Virginia, Rank of Private
James Barnett si arruolò il 1 settembre 1777 in Virginia, grado di primo tenente
James Barnett si arruolò il 1 aprile 1777 in Virginia, grado di secondo tenente
John Barnett si arruolò il 31 dicembre 1777 in Virginia, Rank of Private
William Barnett si arruolò nell'agosto 1777 nel Connecticut
William Barnett si arruolò il 1° novembre 1777 nel New Jersey, rango di chirurgo
Wm Barnett si arruolò il 29 dicembre 1777 nel Connecticut, grado di sergente
Abr Barnett si arruolò il 28 ottobre 1778 in Virginia
Abraham Barnett si arruolò il 9 settembre 1778 in Virginia
Abraham Barnett si arruolò il 16 novembre 1778 in Virginia
Abram Barnett si arruolò il 3 settembre 1778 in Virginia, Rank of Private
Ambros Barnett si arruolò nel luglio 1778 a Virinia, grado di privato
Ambrose Barnett si arruolò il 24 dicembre 1778 in Virginia, Rank of Private
Ambross Barnett si arruolò nell'ottobre 1778 in Virginia
Benjam Barnett si arruolò l'8 settembre 1778 nel New Hampshire
Benjamin Barnett si arruolò l'8 marzo 1778 nel New Hampshire, rango di caporale
Benjamin Barnett si arruolò l'8 marzo 1778 nel New Hampshire, Rank of Private
Geo Barnett si arruolò il 3 agosto 1778 in Pennsylvania, Rank of Private
George Barnett si arruolò il 12 maggio 1778 in Pennsylvania
Harry Barnett si arruolò nel febbraio 1778 in Virginia
Hugh Barnett si arruolò il 1° novembre 1778, grado di caporale
James Barnett si arruolò nel settembre 1778 in Virginia, grado di tenente
James Barnett si arruolò il 4 gennaio 1778 in Virginia, grado di tenente
James Barnett si arruolò nel gennaio 1778 in Virginia, grado di capitano
James Barnett si arruolò nel marzo 1778 in Virginia, grado di primo tenente
Jas Barnett si arruolò il 1 dicembre 1778 in Virginia, Rank of Private
John Barnett si arruolò il 14 febbraio 1778 in Virginia, Rank of Private
Joseph Barnett si arruolò il 17 aprile 1778 in Virginia, grado di sergente
Thomas Barnett si arruolò il 1° agosto 1778 nel Maryland, grado di capitano
William Barnett si arruolò nell'aprile 1778 nel New Jersey, rango di chirurgo
Wm Barnett si arruolò nel novembre 1778 nel Connecticut, grado di sergente
Wm Barnett si arruolò l'8 gennaio 1778 in Virginia, Rank of Private
Wm M. Barnett si arruolò nel maggio 1778 nel New Jersey, Rank of Surgeon


Adolescente di talento trovato impiccato nei giardini del liceo "dopo aver perso la consulenza"

Link copiato

La migliore studentessa Elena Mondal è stata trovata impiccata nel parco della sua scuola esclusiva

Quando ti iscrivi utilizzeremo le informazioni fornite per inviarti queste newsletter. A volte includono consigli per altre newsletter o servizi correlati che offriamo. La nostra Informativa sulla privacy spiega meglio come utilizziamo i tuoi dati e i tuoi diritti. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Elena Mondal, 14 anni, che spesso era la prima della sua classe, è stata trovata da uno degli insegnanti nei giardini della Henrietta Barnett School a Hampstead l'anno scorso.

L'adolescente potrebbe aver sperato di essere trovato prima che fosse troppo tardi, ha detto uno psichiatra alla Barnet Coroner's Court.

Ma localizzarla si è rivelato un compito difficile per la polizia dopo che è emerso che la ricerca era stata inizialmente concentrata nel punto sbagliato a causa di dati difettosi del telefono cellulare.

La giovane ragazza è stata trovata priva di sensi in un'area boschiva presso la Henrietta Barnett School di Hampstead, nel nord-ovest di Londra.

Il quattordicenne è poi morto in ospedale.

I genitori devastati Shyamal e Moushumi Mondal temevano che la loro giovane figlia fosse vittima di bullismo, secondo l'inchiesta presso la Barnet Coroner's Court.

Articoli Correlati

L'avvocato della famiglia, Susan Jones, ha interrogato il detective Simon North sull'attività sul telefono di Elena.

Il signor North ha detto all'inchiesta che c'era un uso "minimo" del telefono il giorno della morte dell'adolescente.

Tuttavia, ha affermato che i testi cancellati non sarebbero comparsi nel tabulato telefonico.

Il signor Mondal è stato quindi ascoltato sostenere che "tutto era stato cancellato" dal dispositivo.

Elena, che aveva sognato di diventare un medico, aveva ricevuto in passato una consulenza per problemi di eccesso di cibo e autolesionismo dal servizio di salute mentale per bambini e adolescenti di Barnet ed era stata valutata al Royal Free Hospital di Hampstead.

Elena aveva ricevuto consulenza su problemi alimentari e autolesionismo in passato

La dottoressa Emily Hallgarten, psichiatra dell'ospedale di Hampstead, ha affermato di ritenere che Elena si sentisse messa da parte dai suoi amici dopo non essere stata inclusa in un gruppo WhatsApp.

L'adolescente in difficoltà è stata coinvolta in vari incidenti che potrebbero essere un'indicazione del suo stato mentale.

Elena è stata trovata singhiozzando istericamente, fuggendo da un'aula con in mano un paio di forbici, sprofondando in un corridoio e tagliandosi le braccia in una toilette.

Eppure nessuno prevedeva che lo studente avrebbe tentato un atto così estremo, si diceva all'inchiesta.

Kelly Barry, responsabile delle operazioni e del benessere di Henrietta Barnett, ha affermato che alla quattordicenne era stato chiesto di vedere il consulente scolastico per le preoccupazioni sui pasti mancanti e i sentimenti di depressione, ma aveva perso gli appuntamenti.

Henrietta Barnett School è una delle scuole più prestigiose del Regno Unito

La signorina Barry ha sottolineato che Elena potrebbe aver sofferto degli stessi problemi che colpiscono anche uno su dieci dei suoi alunni.

Ha aggiunto: &ldquoNon è insolito che ragazze adolescenti in momenti diversi si impegnino in esperimenti con il cibo o autolesionismo.&rdquo

La psichiatra Dr Cathy Wainhouse ha detto che Elena potrebbe non avere intenzione di morire, sperando che sarebbe stata trovata dai suoi compagni di scuola prima che fosse troppo tardi, ma la sua "affermazione drammatica" era andata terribilmente male.

L'inchiesta è stata rinviata per consentire a un esperto psichiatra di valutare le cure prestate a Elena.


Guarda il video: The Henrietta Barnett School 11 Plus 11+ Entrance Exam Information. Year 7 Entry (Novembre 2021).