Podcast di storia

Link: Medioevo

Link: Medioevo


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Link: Medioevo

Enciclopedia di storia militare sul Web

Link: Storia Medievale

Documenti originaliSiti generalibattaglie

Documenti originali

Internet Medieval Sourcebook: una fantastica raccolta di materiale originale, che va dal periodo tardo romano fino alla fine del Medioevo. Contiene un'ampia varietà di fonti tra cui molte cronache e molta letteratura dell'epoca.

Siti generali

La Società degli Antichi: una società amatoriale internazionale per la promozione dello studio della storia militare antica e medievale

Battaglie

Fulford

Battaglia di Fulford - 20 settembre 1066- un sito interessante che esamina la possibile posizione del campo di battaglia.

Link: Medioevo - Storia

Un breve riassunto della storia dell'Inghilterra nel Medioevo (nota anche come storia medievale o medievale)


IL MEDIOEVO (1066-1485)

Forse la data più famosa della storia britannica è 1066, quando Guglielmo il Primo (Guglielmo il Conquistatore) invase l'Inghilterra con un esercito di soldati della Normandia (nel nord-ovest della Francia). I Normanni erano originariamente vichinghi, che si erano trasferiti nel nord della Francia intorno al 900 d.C. Guglielmo sconfisse il re sassone (Harold) al Battaglia di Hastings: Hastings è una città sulla costa meridionale dell'Inghilterra. La storia dell'invasione è raccontata in immagini nel Arazzo di Bayeux. Questa è stata l'ultima volta che l'Inghilterra è stata invasa con successo da un esercito straniero.


Inizio dell'Arazzo di Bayeux
(una replica è in mostra a Reading, Berkshire)

Abbazia di Valle Crucis (1201),
Llangollen, Galles
Castello di Caernarfon (1283),
Caernarfon, Galles

Il Chiesa cristiana divenne ricco e potente in Inghilterra e Galles sotto i Normanni. Furono costruite molte chiese e cattedrali, comprese quelle di Chichester e Durham. La sede della Chiesa in Inghilterra era a Canterbury nel Kent. Geoffrey Chaucer scrisse un famoso lungo poema sulle storie delle persone che si recavano in città: questo è noto come I racconti di Canterbury. Il Papa (con sede a Roma) era il capo della chiesa cristiana in Europa. Le terre intorno a Gerusalemme erano considerate sante dai cristiani. Questa zona era controllata dagli arabi durante il Medioevo, ma ai cristiani era ancora permesso di recarsi lì per visitare i loro luoghi santi. Tuttavia, nell'alto Medioevo questa zona fu invasa dai turchi e i cristiani di Gerusalemme furono attaccati. Il Papa ordinò ai cristiani di andare lì per attaccare i turchi, e ci furono una serie di guerre conosciute come crociate. La leggenda di Robin Hood si basa su questo periodo storico, durante il periodo in cui Riccardo I era lontano dall'Inghilterra per combattere la Terza Crociata (poco prima del 1200).


Arciere
(Foresta di Sherwood, Nottinghamshire)

Combattimento con spada,
Castello di Harlech, Galles


cavalieri
giostre

Inghilterra e Francia passarono molti anni a combattersi, specialmente nel periodo conosciuto come il Guerra dei cent'anni. Un tempo l'Inghilterra governava quasi tutta la Francia, aiutata dalle vittorie nelle battaglie di Cécia al tempo di Edoardo III e Agincourt al tempo di Enrico quinto. Una delle commedie più famose di William Shakespeare è Enrico quinto, basato sulla storia della battaglia di Agincourt. Tuttavia, una ribellione contro gli inglesi fu guidata da Giovanna d'Arco, e alla fine del Medioevo gli inglesi avevano perso quasi tutta la terra in Francia.

Il Morte Nera era una malattia trasmessa dai ratti che si è diffusa in gran parte dell'Europa. Circa un terzo della popolazione della Gran Bretagna è stato ucciso da questo, con l'Inghilterra che è stata colpita particolarmente duramente. Ciò significava che c'erano meno servi (contadini) per coltivare la terra e coloro che sopravvivevano dovevano lavorare di più senza alcun beneficio aggiuntivo. Quando il re cercò di aumentare le tasse per pagare la guerra contro la Francia, i contadini attaccarono i loro signori e marciarono verso Londra, chiedendo salari più alti e la loro libertà. Questo era noto come Rivolta contadina. Sebbene il re avesse promesso di aiutarli, i capi della rivolta furono uccisi dopo essere tornati a casa.

William Caxton alla fine di questo periodo installarono le prime macchine da stampa in Inghilterra. I libri iniziarono a essere prodotti in inglese, non solo in latino o francese. Il processo di stampa ha contribuito a stabilire una forma standard di inglese. Contribuì anche alla diffusione dell'istruzione e delle idee del Rinascimento, iniziata in Italia nel 1400.

Ci furono una serie di battaglie tra la Casa di York (il cui simbolo di famiglia era una rosa bianca) e la Casa di Lancaster (il cui simbolo di famiglia era una rosa rossa), i cui capi volevano entrambi governare l'Inghilterra. Questi combattimenti erano conosciuti come i Guerre delle Rose. Il risultato finale è stata una vittoria per Henry Tudor di Lancaster (Henry the Seventh) a Campo Bosworth. Ha concluso i combattimenti tra le famiglie sposando un membro della Casa di York. Questo è stato l'inizio del periodo Tudor.

Castelli e cavalieri
Autore: Philip Steele
Editore: Miles Kelly Publishing Ltd
Data: maggio 2002

Visite turistiche medievali in Inghilterra: Gran Bretagna/Storia/Attrazioni turistiche/Medievale
La famiglia reale e i paesi del Regno Unito: Gran Bretagna/Paesi
Migliorare le tue abilità di lettura in inglese: inglese/lettura
Migliorare le tue capacità di ascolto dell'inglese (inclusa la TV): inglese/ascolto
Visita il castello di Warwick: Viaggi/Tour/Inghilterra/Warwick


Link: Medioevo - Storia

Internet Medieval Sourcebook

Fonti selezionate: Le crociate

  • Discorso di Urbano II, 1095
  • Attacchi agli ebrei
  • I viaggi e le battaglie della crociata
  • Gli storici della prima crociata
  • Governo
  • Economia
  • culture
  • Interazione cristiano-musulmana
  • Generale
  • Templari
  • Ospitalieri
  • Cavalieri Teutonici
  • Chiamare la crociata
  • Successi e fallimenti
  • Critica della crociata
  • Problemi di latino
  • La perdita di Gerusalemme
  • Il fallimento dei monarchi d'Europa
  • La crociata tedesca del 1197
  • Le crociate di St Louis
  • La caduta dell'Oriente latino
  • Fonti Web Crusader nella traduzione
  • WEB Le Crociate: Bibliografia di Paul Halsall [PDF - aggiornato 2019]
  • WEB The Crusades, materiale didattico online di Paul Halsall [At Internet Archive, da UNF] .
  • Leone IV (r.847-855): Perdono dei peccati per coloro che muoiono in battaglia, c.850.
  • Giovanni VIII (r. 872-882): Indulgenza per combattere i pagani, 878.
  • Letaldus of Micy: Viaggio delle reliquie di San Junianus, inclusa una descrizione del Concilio di pace di Charroux nel 989. Trans. di Thomas Head [At ORB]
  • Andrea di Fleury: Miracoli di San Benedetto. Trans. di Thomas Head [At ORB]
    Una descrizione della Peace League di Bourges e della sua campagna nel 1038.
  • Per il pellegrinaggio a Gerusalemme, vedi Ralph Glaber (d.c.1044): The Year 1000 AD from the Miracoli di Saint-Benoit.
  • Gregorio VII: Invito a una "Crociata", 1074.
  • Annalista di Nieder-Altaich: il grande pellegrinaggio tedesco del 1064-65.

Ci sono molte traduzioni di testi sulla prima crociata. Dana C. Munro ["Urban and the Crusaders", Traduzioni e ristampe dalle fonti originali della storia europea, Vol 1:2, (Philadelphia: University of Pennsylvania, 1895)] e agosto. C. Krey, [La prima crociata: i resoconti di testimoni oculari e partecipanti, (Princeton: 1921)] entrambe le selezioni tradotte di fonti crociate organizzate intorno a eventi. Ci sono state traduzioni più recenti di molti di questi testi [vedi WEB Crusader Sources in Translation], ma sono ancora protetti da copyright. Qui i testi di Krey e Munro sono presentati in due modi: prima come stampati - con testi raccolti da vari storici su un argomento specifico e poi con tutti i testi disponibili da ogni storico raccolti insieme.

  • Discorso di Urbano II, 1095
      .
      Conti di Fulcher di Chartres, Robert the Monk, The Gesta, Balderic di Dol e Guibert di Nogent. Più la lettera di Urban del dicembre 1095.
      Vedi anche Enciclopedia Cattolica: Papa Bl. Urbano II e Enciclopedia Cattolica: Crociate.
  • Fulcher di Chartres: Cronaca della prima crociata - Discorso di Urbano II a Clermont.
  • Roberto il Monaco: discorso di Urbano II a Clermont.
  • Ekkehard di Aurach: sull'apertura della prima crociata .
    • Alberto di Aix e Ekkehard di Aura: Emico e la strage degli ebrei della Renania.
    • Solomon Bar Simson: resoconto della prima crociata, protetto da copyright
    • Soloman bar Samson: The Crusaders in Mainz, 1096, scritto a metà del XII secolo.
      Gli orribili attacchi all'ebraismo renano.
    • Pietro l'eremita e la crociata popolare: Conti raccolti.
      Conti di Guibert de Nogent, Guglielmo di Tiro, Alberto di Aix, Ekkhard di Aura, Anna Comnena e il Gesta.
    • Il viaggio dei crociati a Costantinopoli: Conti raccolti.
      Conti del Gesta, Alberto di Aix e Raimondo d'Aguiliers. .
      Conti di Anna Comnena, la Gesta, Alberto di Aix e Raimondo d'Aguiliers.
    • [Geary 28.4] Anna Comnena: su un rude crociato . (Geary include più materiale (protetto da copyright) di questo estratto.) .
      Conti di The Gesta, Raymond d'Aguiliers, Anna Comnena e Alessio I' Lettera all'abate di Montecassino. .
      Conti di The Gesta e Raimondo d'Aguiliers. .
      Conti di The Gesta, Raymond d'Aguiliers, Lettere di Manasse II, Papa Pasquale II, e conto di Fulcher di Chartres.
    • [Tierney 40, Geary 28.1] Fulcher (Fulk) di Chartres: la cattura di Gerusalemme, 1099. [Estratti più lunghi in Geary] .
    • Fulcher (Fulk) di Chartres: Cronaca.
    • Guiberto di Nogent (1053-1124): Historia quae dicitur Gesta Dei per Francos.
    • Alberto di Aix: Cronaca.
    • Ekkehard dell'Aura: Hierosolymita e Cronaca Mondiale.
    • Anna Comnena (1083-dopo il 1148): L'Alessiade. [Testo intero]
      Il racconto di suo padre, l'imperatore bizantino Alessio I, della principessa Anna Comnena è forse l'opera storica più importante di una scrittrice scritta prima del periodo moderno.
    • Anna Comnena (1083-dopo il 1148): L'Alessiade [Libri 10 e 11].
      Vedi anche Enciclopedia Cattolica: Anna Comnena. .
    • Raymund d'Aguiliers: Historia Francorum qui ceperunt Iherusalem.
    • Guglielmo di Tiro (c.1130-1190): Storia di fatti compiuti oltre il mare, estratti..
      Il racconto di Guglielmo di Tiro si estende qui fino al 1180.
    • Guillame de Tyr (Guglielmo di Tiro) (c.1130-1190): Historia rerum in partibus transmarinis gestarum [Storia degli atti compiuti al di là del mare], testo completo della versione in francese antico (XIII secolo)
        la traduzione in francese antico dall'edizione di Paulin. idem idem , la continuazione, dal Recueil des historiens des croisades , da Les gestes des Chiprois a cura di Gaston Raynaud.
      • Governo
        • Guglielmo di Tiro: Goffredo di Buglione diventa "Difensore del Santo Sepolcro. (cronologia). (trad. Helen Nicholson)
          .
        • Fulcher (Fulk) di Chartres: i latini in Oriente (Cronaca, Libro III).
        • [Geary 28.3] Ibn Al-Athir: resoconto della prima crociata, protetto da copyright
        • [Tierney 41] Usamah (1095-1188): Autobiografia - sulle crociate, protetto da copyright: vedi i prossimi articoli
        • Usmah Ibn Munqidh (1095-1188): Autobiografia: Estratti sui Franchi, c.1175 d.C.
        • Usmah Ibn Munqidh (1095-1188): Sulla pirateria europea, c.1175 CE. [In Internet Archive, dal CCNY]
        • Usmah Ibn Munqidh (1095-1188): Sulla pietà musulmana e cristiana, c.1175 d.C. [A CCNY]
        • Il racconto di due Hashish-Easter (tradizionale) e un altro Hashish Tale, da Arabian Nights [Alla Drug Library]
        • Philip K. Hitti: Gli assassini [Alla Drug Library]
        • Un dibattito cristiano-musulmano [XII secolo]. , 1248
        • Generale
          • Enciclopedia cattolica: gli ordini militari
          • San Bernardo di Chiaravalle (1090-1153): Elogio del nuovo cavalierato, inizio XII secolo, sui Templari.
          • Vedi anche Catholic Encyclopedia: Bernard of Clairvaux, The New Schaff-Herzog Encyclopedia of Religious Knowledge: Bernard of Clairvaux, Catholic Encyclopedia: The Knights Templars, and Catholic Encyclopedia: Hospitallers of St. John Of Jerusalems (Knights of Malta).
          • Guglielmo di Tiro: la fondazione dell'Ordine dei Cavalieri Templari.
          • Regola primitiva dei Templari, 1129. [A ORB]
          • Enciclopedia cattolica: gli ordini militari
          • La Regola e gli Statuti dei Cavalieri Teutonici, 1264. [At ORB]
            Vedi la pagina degli ordini militari dell'ORB su questo.
          • la crociata baltica 1199-1266
          • Chiamare la crociata
            • Guglielmo di Tiro: La caduta di Edessa.
            • Otto di Freising: La leggenda di Prete Gianni.
            • Eugenio III: Appello per la Seconda Crociata, 1 dicembre 1146. Vedi anche Enciclopedia Cattolica: Papa Benedetto Eugenio III.
            • Osbernus: De expugnatione Lyxbonensi [La cattura di Lisbona], 1147.
              Il primo e più duraturo scontro militare della seconda crociata fu la presa di Lisbona.
            • Corrado II: Lettere all'abate di Corvey, 1148.
              Sui fallimenti della crociata dei tedeschi.
            • Oddone di Deuil: la crociata di Luigi VII.
              Odo, cappellano di Luigi VII, racconta la predicazione di san Bernardo e il viaggio dell'esercito.
            • Guglielmo di Tiro: Il fiasco di Damasco, 1148.
            • Annales Herbipolenses, s.a. 1147: una visione ostile della crociata.
            • San Bernardo di Chiaravalle (1090-1153): Apologia della seconda crociata.
            • Problemi di latino
              • Guglielmo di Tiro: Disordine latino, 1150-1185.
              • Aymeric, patriarca di Antiochia: Il declino del potere cristiano in Terra Santa, 1164, Lettera a Luigi VII di Francia. Vedi anche Enciclopedia cattolica: Regno latino di Gerusalemme.
              • Ansbert: Lettera dall'Oriente al Maestro degli Ospitalieri, 1187.
              • Ernoul, un Frank: La battaglia di Hattin, 1187. [A Hillsdale]
              • Ernoul: La battaglia di Hattin, 1187.
              • De Expugatione Terrae Sanctae: La battaglia di Hattin, 1187.
              • De Expugatione Terrae Sanctae: La presa di Gerusalemme di Saladino, 1187.
              • Ruggero di Hoveden: La caduta di Gerusalemme, 1187.
              • Enrico II, re d'Inghilterra: La decima di Saladino, 1188
              • La crociata di Federico Barbarossa: Lettere, 1189.
                Lettere di Federico I e dell'ex regina Sibilla che incolpano l'imperatore bizantino per i problemi.
              • Historia de Expedition Frederici Imperatoris: Morte di Federico Barbarossa, 1190.
              • Itinerarium Peregrinorum et Gesta Regis Ricardi: Riccardo Cuor di Leone conquista Cipro, 1191.
              • Itinerarium Peregrinorum et Gesta Regis Ricardi: L'assedio e la cattura di Acri, 1191.
              • Itinerarium Peregrinorum et Gesta Regis Ricardi: Filippo Augusto ritorna in Francia, 1191.
              • Itinerarium Peregrinorum et Gesta Regis Ricardi: Ostaggi musulmani uccisi ad Acri, 1191.
              • Itinerarium Peregrinorum et Gesta Regis Ricardi: Riccardo Cuor di Leone fa pace con Saladino, 1192.
                .
                Lettera del duca di Lorena all'arcivescovo di Colonia, 1197 - prima che la crociata fosse fermata dalla morte di Enrico VI.
              • .
                Testi di Villehardoun, Robert de Clari, Choniates, ecc.
          • Geoffry de Villehardouin: Cronaca della quarta crociata e della conquista di Costantinopoli, testo intero
          • Robert de Clari: La presa di Costantinopoli, selezioni.
          • Niceta Coniati: Cattura di Costantinopoli, 1204.
          • Innocenzo III: Lettera 136: Rimprovero del legato pontificio, 1204.
          • La quinta e le successive crociate

            Dopo la Quarta Crociata, la natura del movimento cambiò. Non ci fu mai più una crociata multinazionale generale diretta in Terra Santa. Le esperienze del 1187-92 avevano mostrato che l'Egitto era la base del potere musulmano, e quindi le spedizioni erano dirette lì. Sarebbe tuttavia un errore vedere la fine del fervore crociato. Durante il XIII secolo vi furono otto grandi spedizioni, oltre ad altre manifestazioni di idee crociate. Nessuna di queste spedizioni riuscì a evitare gli effetti dell'ascesa dei mongoli e dei mamelucchi in Medio Oriente, dove gli eserciti aumentarono di dimensioni e resero insignificanti le piccole unità occidentali. Le otto spedizioni del XIII secolo furono:

            1. 1218, crociata di Andrea d'Ungheria
            2. 1218-21, La quinta crociata
            3. 1228-29, Crociata di Federico II
            4. 1239, Crociata di Thibaut di Navarra
            5. 1240-41, Crociata di Riccardo di Cornovaglia
            6. 1248-54, La sesta crociata - Crociata di San Luigi
            7. 1270-72, crociata di Edoardo d'Inghilterra (più tardi Edoardo II)
            8. 1270 Seconda crociata di San Luigi [a Tunisi]
              , 1212.
        • Innocenzo III: Convocazione a una crociata, 1215.
        • Filippo da Novare: La crociata di Federico II, 1228-29. .
          Lettere di Federico II: A Enrico III d'Inghilterra e di Geroldo, Patriarca di Gerusalemme, A tutti i fedeli, 1229. .
          Lettera del Maestro degli Ospedalieri a Gerusalemme, a Lord De Lamaye.
        • Le crociate di St. Louis
          • Jean de Joinville: Memorie, testo completo. [In Virginia]
          • Al-Makrisi: Conto arabo della crociata di St. Louis.
          • Guy, A Knight: Lettera dalla sesta crociata, 1249.
          • Ludolfo di Suchem: La caduta di Acri, 1291 Filippo di Novare: La crociata di Federico II, 1228-29.
          • Battaglia di Lepanto
          • Allenby a Gerusalemme

          Il Internet Medieval Sourcebook fa parte del Progetto Sourcebooks di storia di Internet . L'Internet History Sourcebooks Project si trova presso il Dipartimento di Storia della Fordham University, New York. L'Internet Medieval Sourcebook e altri componenti medievali del progetto si trovano presso il Fordham University Center for Medieval Studies. L'IHSP riconosce il contributo della Fordham University, del Fordham University History Department e del Fordham Center for Medieval Studies nel fornire spazio web e supporto server per il progetto. L'IHSP è un progetto indipendente dalla Fordham University. Sebbene l'IHSP cerchi di seguire tutte le leggi sul copyright applicabili, la Fordham University non è il proprietario istituzionale e non è responsabile a seguito di alcuna azione legale.

          © Concetto e design del sito: Paul Halsall creato il 26 gennaio 1996: ultima revisione il 20 gennaio 2021


          Medioevo

          I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l'articolo.

          Medioevo, il periodo della storia europea dal crollo della civiltà romana nel V secolo d.C. al periodo del Rinascimento (variamente interpretato come inizio nel XIII, XIV o XV secolo, a seconda della regione d'Europa e di altri fattori).

          Quando inizia il Medioevo?

          Il Medioevo fu il periodo della storia europea dal crollo della civiltà romana nel V secolo d.C. al periodo del Rinascimento (variamente interpretato come inizio nel XIII, XIV o XV secolo, a seconda della regione d'Europa e di altri fattori ).

          Qual era il ruolo della cristianità?

          Dopo la dissoluzione dell'Impero Romano, nacque l'idea dell'Europa come una grande chiesa-stato, chiamata Cristianità. La cristianità consisteva di due distinti gruppi di funzionari: il sacerdotium, o gerarchia ecclesiastica, e l'imperium, o dirigenti secolari. In teoria, questi due gruppi si completavano a vicenda, occupandosi rispettivamente dei bisogni spirituali e temporali delle persone. In pratica, le due istituzioni erano costantemente in conflitto, in disaccordo o apertamente in guerra tra loro.

          Quanto è durato il periodo di migrazione?

          Il periodo di migrazione era un periodo storico chiamato a volte Medioevo, Tarda Antichità o Alto Medioevo. Il periodo va dalla caduta di Roma all'anno 1000 circa, con una breve pausa durante la fioritura della corte carolingia istituita da Carlo Magno.

          Quali furono le principali epoche artistiche del Medioevo?

          L'arte romanica fu la prima di due grandi epoche artistiche internazionali fiorite in Europa durante il Medioevo. L'architettura romanica emerse intorno al 1000 e durò fino al 1150 circa, quando si era evoluta in gotica. L'arte gotica è stata la seconda di due grandi epoche internazionali fiorite nell'Europa occidentale e centrale durante il Medioevo. L'arte gotica si è evoluta dall'arte romanica ed è durata dalla metà del XII secolo fino alla fine del XVI secolo in alcune aree.

          Quale sistema socio-economico è percepito come caratteristico del Medioevo?

          Il feudalesimo designa le condizioni sociali, economiche e politiche nell'Europa occidentale durante l'Alto Medioevo, il lungo periodo di tempo compreso tra il V e il XII secolo. Feudalesimo e il relativo termine sistema feudale sono etichette inventate molto tempo dopo il periodo a cui sono state applicate. Si riferiscono a quelle che chi le ha inventate percepiva come le caratteristiche più significative e distintive dell'alto medioevo centrale.

          Segue una breve trattazione del Medioevo. Per il trattamento completo, vedere Europa, storia di: Il Medioevo.

          Il termine e il suo significato convenzionale sono stati introdotti dagli umanisti italiani con intenti invidiosi. Gli umanisti erano impegnati in un revival dell'apprendimento e della cultura classici, e la nozione di un periodo millenario di oscurità e ignoranza che li separava dall'antico mondo greco e romano serviva a evidenziare il lavoro e gli ideali degli umanisti. Sembrerebbe superfluo osservare che gli uomini e le donne vissuti durante i mille anni o giù di lì che precedono il Rinascimento non erano consapevoli di vivere nel Medioevo. Alcuni - Petrarca era il più in vista tra loro - sentivano che la loro sorte era stata gettata in un'epoca oscura, iniziata con il declino dell'Impero Romano. In effetti, Petrarca fornirebbe una sorta di dichiarazione fondante per gli umanisti quando scrisse: "Perché chi può dubitare che Roma risorgerebbe all'istante se iniziasse a conoscere se stessa?"

          In un certo senso, gli umanisti hanno inventato il Medioevo per distinguersi da esso. Facevano un gesto del loro senso di libertà, e tuttavia, allo stesso tempo, accettavano implicitamente la concezione medievale della storia come una serie di epoche ben definite all'interno di una cornice temporale limitata. Non parlavano delle sei età del mondo di Agostino né credevano nella cronologia della profezia gioachimita, ma tuttavia ereditarono una filosofia della storia che iniziò con il Giardino dell'Eden e sarebbe finita con la seconda venuta di Cristo. In un tale schema, i mille anni dal V al XV secolo potrebbero essere considerati un periodo storico distinto e rispettabile, che si distinguerebbe chiaramente nello schema provvidenziale. In tutta la storia europea, tuttavia, non c'è mai stata una rottura completa con le istituzioni oi modi di pensare medievali.

          Il sacco di Roma ad opera di Alarico il Visigoto nel 410 dC ebbe un enorme impatto sulla struttura politica e sul clima sociale del mondo occidentale, poiché l'Impero Romano aveva fornito le basi della coesione sociale per la maggior parte dell'Europa. Sebbene le tribù germaniche che migrarono con la forza nell'Europa meridionale e occidentale nel V secolo alla fine furono convertite al cristianesimo, conservarono molti dei loro costumi e modi di vita. I cambiamenti nelle forme di organizzazione sociale che hanno introdotto hanno reso impossibile il governo centralizzato e l'unità culturale. Molti dei miglioramenti nella qualità della vita introdotti durante l'Impero Romano, come un'agricoltura relativamente efficiente, estese reti stradali, sistemi di approvvigionamento idrico e rotte marittime, decaddero sostanzialmente, così come gli sforzi artistici e accademici.

          Questo declino perdurò per tutto il periodo delle migrazioni, un periodo storico talvolta chiamato Medioevo, Tardo Antichità o Alto Medioevo. Il periodo delle migrazioni durò dalla caduta di Roma all'anno 1000 circa, con una breve pausa durante la fioritura della corte carolingia istituita da Carlo Magno. A parte quell'interludio, nessuna grande struttura politica è sorta in Europa per fornire stabilità. Due grandi regni, Germania e Italia, cominciarono a perdere la loro unità politica appena acquisita dovettero attendere il XIX secolo prima di ritrovarla. L'unica forza in grado di fornire una base per l'unità sociale era la Chiesa cattolica romana. Il Medioevo presenta quindi il quadro confuso e spesso contraddittorio di una società che tenta di strutturarsi politicamente su basi spirituali. Questo tentativo si concluse definitivamente con il sorgere di attività artistiche, commerciali e di altro tipo saldamente ancorate al mondo laico nel periodo appena precedente il Rinascimento.

          Dopo la dissoluzione dell'Impero Romano, nacque l'idea dell'Europa come una grande chiesa-stato, chiamata cristianità. Si pensava che la cristianità fosse composta da due distinti gruppi di funzionari: i sacerdotium, o gerarchia ecclesiastica, e la impero, o leader laici. In teoria, questi due gruppi si completavano a vicenda, occupandosi rispettivamente dei bisogni spirituali e temporali delle persone. L'autorità suprema era esercitata dal papa nella prima di queste aree e dall'imperatore nella seconda. In pratica, le due istituzioni erano costantemente in conflitto, in disaccordo o apertamente in guerra tra loro. Gli imperatori cercavano spesso di regolare le attività della chiesa rivendicando il diritto di nominare funzionari della chiesa e di intervenire in questioni dottrinali. La chiesa, a sua volta, non solo possedeva città ed eserciti, ma spesso tentava di regolare gli affari di stato. Questa tensione raggiungerà un punto di rottura tra la fine dell'XI e l'inizio del XII secolo durante lo scontro tra l'imperatore Enrico IV e papa Gregorio VII sulla questione dell'investitura laica.

          Durante il XII secolo ebbe luogo una rinascita culturale ed economica, molti storici fanno risalire le origini del Rinascimento a questo periodo. L'equilibrio del potere economico cominciò lentamente a spostarsi dalla regione del Mediterraneo orientale all'Europa occidentale. Lo stile gotico si sviluppò nell'arte e nell'architettura. Le città iniziarono a fiorire, i viaggi e le comunicazioni divennero più veloci, più sicuri e più facili e le classi mercantili iniziarono a svilupparsi. Gli sviluppi agricoli furono uno dei motivi di questi sviluppi durante il XII secolo la coltivazione dei fagioli rese disponibile per la prima volta nella storia una dieta equilibrata a tutte le classi sociali. La popolazione si espanse quindi rapidamente, fattore che alla fine portò alla disgregazione delle vecchie strutture feudali.

          Il XIII secolo fu l'apice della civiltà medievale. Sono state raggiunte le formulazioni classiche dell'architettura e della scultura gotiche. Molti diversi tipi di unità sociali proliferarono, comprese corporazioni, associazioni, consigli civici e capitoli monastici, ciascuno desideroso di ottenere una certa misura di autonomia. Si sviluppò il cruciale concetto giuridico di rappresentanza, che si tradusse nell'assemblea politica i cui membri avevano plena potestas—pieno potere—di prendere decisioni vincolanti per le comunità che li avevano selezionati. La vita intellettuale, dominata dalla Chiesa cattolica romana, culminò nel metodo filosofico della Scolastica, il cui eminente esponente, San Tommaso d'Aquino, conseguì nei suoi scritti su Aristotele ei Padri della Chiesa una delle più grandi sintesi della storia intellettuale occidentale.


          Link: Medioevo - Storia

          Anna Comnena: la prima storica donna al mondo. Testo completo di Alexiad tradotto da Elizabeth Dawson.

          Partecipare alle risorse per le prime donne moderne: collegamenti annotati a risorse accademiche di alta qualità. I materiali spaziano da database bibliografici a risorse full-text, immagini e registrazioni audio. Il sito contiene anche informazioni per la ricerca del XVIII secolo.

          Le beghine: un solido saggio su questo ordine femminile della fine del XII secolo, autonomo e non gerarchico.

          Diari delle dame di corte del vecchio Giappone: nel sito “A Celebration of Women Writers.” Traduzione del libro completo di Annie Sehpley Omori e Kochi Doi. Illustrazioni. Trova il diario di Lady Murasaki Shikibu qui.

          Il Diario di Murasaki Shikibu: Qui on line trovi l'intero diario di Murasaki, completo di illustrazioni, alcune a colori. Una risorsa incredibile.

          Granuaile O'Malley Usa questo sito per trovare collegamenti ad altri su questo famoso capitano e predone irlandese.

          La retorica del risentimento delle donne cinesi dal lamento alla rivoluzione: articolo affascinante con brani tratti dalla storia del XVI secolo "La bisbetica" (amata dagli studenti), lamenti nuziali e lamentele rivoluzionarie del contadino "amarezza".

          Handbook for William: A Carolingian Woman's Counsel for Her Son: Questo meraviglioso estratto della lettera dell'aristocratico Dhuoda di Septimania (c.806/11 - 843?) che consiglia a suo figlio come comportarsi è uno dei pochissimi resoconti in prima persona sopravvissuti che abbiamo da questo periodo altomedievale. Fa parte del sito "Other Women's Voices".

          Società internazionale di Giovanna d'Arco: notevole per i testi relativi a Giovanna, le risorse pedagogiche, le immagini e la mappa interattiva.

          Life of Women in Tudor England: essenzialmente un lungo saggio. Presentato in modo attraente e facilmente accessibile per gli studenti delle scuole medie.

          Le vite delle donne medievali Un sito ricco di informazioni coinvolgente, attraente e prodotto da due ragazze delle superiori. Assolutamente da vedere!

          Indice femminista medievale: un sito per aiutarti nella tua ricerca. Indicizzato per argomenti, argomenti generali, riviste e saggi.

          Donne medievali: apprendimento dei regni medievali: attività degli studenti che indaga sulla vita attiva delle donne utilizzando documenti e immagini della British Library.

          Matrice monastica: questo sforzo collaborativo rende disponibili materiali dedicati alla partecipazione delle donne cristiane nella religione e nella società dell'Europa medievale. Diviso in otto sezioni contenenti attualmente oltre 8.000 citazioni.

          Tudor Women: una pagina di una tonnellata di informazioni sulle donne in periodi diversi. Il sito "About Human Internet", "Women's History" ha tonnellate di materiale dalle donne nei tempi antichi ai capi di stato. Di solito brevi biografie, alcune citazioni.

          Il vero modello di un generale medievale: la carriera di Matilde di Toscana: sito completo che si concentra sulle fonti primarie relative a questo affascinante, potente e influente sovrano dell'XI secolo.

          The Witching Hours: trova i documenti originali, inclusi i resoconti dei processi sulla 17a e la 18a persecuzione europea.

          Donne della Storia: Belle raccolte di biografie di alcuni luminari meno conosciuti.


          Link: Medioevo - Storia

          Programma - Visita virtuale dell'autore

          Gli studenti di persona si dirigono alla terza ora per la presentazione dell'autore.

          Gli studenti a distanza si disconnettono dalla seconda ora e si uniscono all'autore online da casa, quindi si uniranno alla terza ora dopo.

          La presentazione di Dan Gemeinhart tramite Google Meet:

          Studenti di persona: gli insegnanti aprono il collegamento a scuola e gli studenti guarderanno lo schermo dell'insegnante

          Insegnanti, per favore disattivate l'audio e spegnete la fotocamera: Visita dell'autore - Fare clic qui per il collegamento di Google Meet

          Studenti a distanza: gli studenti avranno accesso al collegamento e la signora Waldie controllerà tutti online

          Insegnanti, non fare altro che ricordare agli studenti a distanza di controllare la posta elettronica.

          Gli studenti si disattiveranno e spegneranno le videocamere.

          Questo verrà registrato nel caso qualcuno lo perda.

          L'autore è consapevole che spegneremo le nostre telecamere e metteremo in mute noi stessi per ridurre al minimo le distrazioni in modo che gli oltre 900 studenti/personale possano concentrarsi sulla sua presentazione virtuale.

          Il resto della giornata segue il nostro normale programma.

          Diario: video sulla morte nera...10 fatti

          Crea un poster che mostri:

          Diverse foto, mappe, grafici o disegni per dimostrare il tuo argomento sul Medioevo.

          Informazioni, scritte con parole tue, che ci permettono di imparare dalla ricerca che hai completato.

          *I punti elenco vanno bene, ma devono essere scritti in frasi complete con parole tue.

          Crea 3 domande semplici e le informazioni sul poster dovrebbero fornire agli studenti le informazioni di cui hanno bisogno per rispondere.

          Una chiave di risposta a cui è possibile accedere (ma deve essere nascosta mentre si risponde alle domande).

          Crea un poster che mostri:

          Diverse foto, mappe, grafici, linee temporali o disegni per dimostrare il tuo argomento sul Medioevo.

          Informazioni, scritte con parole tue, che ci permettono di imparare dalla ricerca che hai completato.

          *I punti elenco vanno bene, ma devono essere scritti in frasi complete con parole tue.

          Crea 3 domande semplici e le informazioni sul poster dovrebbero fornire agli studenti le informazioni di cui hanno bisogno per rispondere.

          Una chiave di risposta a cui è possibile accedere (ma deve essere nascosta mentre si risponde alle domande).


          Come tratti la morte nera?

          I medici facevano affidamento su tecniche rozze e non sofisticate come il salasso e l'ebollizione (pratiche pericolose oltre che antigieniche) e pratiche superstiziose come bruciare erbe aromatiche e fare il bagno in acqua di rose o aceto.

          Nel frattempo, in preda al panico, le persone sane hanno fatto tutto il possibile per evitare i malati. I medici si rifiutavano di vedere i pazienti, i preti si rifiutavano di amministrare l'estremo rito e i negozianti chiudevano i loro negozi. Molte persone sono fuggite dalle città per andare in campagna, ma anche lì non hanno potuto sfuggire alla malattia: ha colpito mucche, pecore, capre, maiali e polli, oltre alle persone.

          In effetti, morirono così tante pecore che una delle conseguenze della peste nera fu una carenza di lana in Europa. E molte persone, nel disperato tentativo di salvarsi, hanno persino abbandonato i loro cari malati e morenti. 𠇌osì facendo,” Boccaccio, �h pensava di assicurarsi l'immunità.”


          Storia del Ghana

          Ghana medievale (4 ° - 13 ° secolo): La Repubblica del Ghana prende il nome dall'Impero ghanese medievale dell'Africa occidentale. Il vero nome dell'Impero era Wagadugu. Il Ghana era il titolo dei re che governavano il regno. Fu controllata da Sundiata nel 1240 d.C. e assorbita nel più vasto impero del Mali. (L'Impero del Mali raggiunse il suo apice di successo sotto Mansa Musa intorno al 1307.)

          Geograficamente, il vecchio Ghana si trova a 500 miglia a nord dell'attuale Ghana e occupava l'area tra i fiumi Senegal e Niger.

          Alcuni abitanti dell'attuale Ghana avevano antenati legati al Ghana medievale. Questo può essere fatto risalire al popolo Mande e Voltaico del nord del Ghana: Mamprussi, Dagomba e Gonja.

          Prove aneddotiche collegavano gli Akan a questo grande impero. La prova risiede in nomi come Danso condivisi dagli Akan dell'attuale Ghana e dai Mandika del Senegal/Gambia che hanno forti legami con l'Impero. There is also the matrilineal connection. . MORE

          Gold Coast & European Exploration: Before March 1957 Ghana was called the Gold Coast. The Portuguese who came to Ghana in the 15th Century found so much gold between the rivers Ankobra and the Volta that they named the place Mina - meaning Mine. The Gold Coast was later adopted to by the English colonisers. Similarily, the French, equally impressed by the trinkets worn by the coastal people, named The Ivory Coast, Cote d'Ivoire.

          In 1482, the Portuguese built a castle in Elmina. Their aim was to trade in gold, ivory and slaves. In 1481 King John II of Portugal sent Diego d'Azambuja to build this castle.

          In 1598 the Dutch joined them, and built forts at Komenda and Kormantsil. In 1637 they captured the castle from the Portuguese and that of Axim in 1642 (Fort St Anthony). Other European traders joined in by the mid 18th century. These were the English, Danes and Swedes. The coastline were dotted by forts built by the Dutch, British and the Dane merchants. By the latter part of 19th century the Dutch and the British were the only traders left. And when the Dutch withdrew in 1874, Britain made the Gold Coast a crown colony.

          By 1901 the Ashanti and the North were made a protectorate. . MORE

          Britain and the Gold Coast. The first Britons arrived in the early 19th century as traders in Ghana. But with their close relationship with the coastal people especially the Fantes, the Ashantis became their enemies. . MORE

          Economic and Social Development (Before 1957)
          1874--Gold Mine in Wassa and Asante. Between 1946-1950 gold export rose from 6 million pounds to 9 million pounds.
          ..MORE

          Political Movements and Nationalism in Ghana (1945 - 1957)
          The educated Ghanaians had always been in the fore-front of constructive movements. Names that come into mind are --Dr Aggrey, George Ferguson, John Mensah Sarbah. Others like king Ghartey IV of Winneba, Otumfuo Osei Agyeman Prempeh I raised the political consciousness of their subjects. However, movements towards political freedom started soon after WWII.

          This happened because suddenly people realised the colonisation was a form of oppression, similar to the oppression they have just fought against. The war veterans had become radical. The myth surrounding the whiteman has been broken. The rulers were considered economic cheats, their arogance had become very offensive. They had the ruling class attitude, and some of the young District Commissioner (DC) treated the old chiefs as if they were their subjects. Local pay was bad. No good rural health or education policy. Up to 1950 the Govt Secondary schools in the country were 2, the rest were built by the missionaries.

          There was also the rejection of African culture to some extent. Some external forces also contributed to this feeling. African- Americans such as Marcus Garvey and WE Du Bois raised strong Pan-African conscience.

          In 1945 a conference was held in Manchester to promote Pan African ideas. This was attended by Nkrumah of Ghana, Azikwe of Nigeria and Wallace Johnson of Sierra Leone. The India and Pakistani independence catalysed this desire.

          Sir Alan Burns constitution of 1946 provided new legislative council that was made of the Governor as the President, 6 government officials, 6 nominated members and 18 elected members.

          The executive council was not responsible to the legislative council. They were only in advisory capacity, and the governor did not have to take notice.


          Links: Medieval - History

          Internet Medieval Sourcebook

          Selected Sources: Reformation

          • Lutero
          • Calvin
          • Radicals
          • Inghilterra
          • WEB See Modern History Sourcebook: Reformation Page for many more texts on the Protestant and Catholics Reformations.
          • Raimon de Cornet (14th cent. troubadour): Poem Criticizing the Avignon Papacy
          • Petrarch (1304-1374): Letter Criticizing the Avignon Papacy
          • Marsiglio of Padua (d.1343): Defensor Pacis: Selections from Text, 1324.
          • Marsiglio of Padua (d.1343): Defensor Pacis: Conclusions, 1324 Same Text with Introduction also available, complete, and in a different version from Tierney. [Geary has copyrighted selections from body of the text, chaps. 3 and 13.]
          • John XXII: Condemnation of Marsiglio of Padua, 1327.
          • The Condemnation of Wycliffe, 1382 and Wycliffe's Reply, 1384. Also includes John Wycliffe (1324-1384): Condemned Propositions 1382,
            See also Catholic Encyclopedia: Lollards.
          • John Wycliffe (1324-1384): On the Sacrament of Communion [Excerpt from Trialogus]. See also Catholic Encyclopedia: Utraquism.
          • Dante Alighieri (1265-1321): Divine Comedy: Inferno XIX - Hell: third pit - on Papal Avarice. See also Catholic Encyclopedia: Dante Alighieri.
          • Dante Alighieri (1265-1321): Divine Comedy: Inferno XIX. [Another version]
          • Desiderius Erasmus (ca. 1469-1536): The Praise of Folly (Moriae Encomium), 1509 [At this Site][Full text]
          • Desiderius Erasmus (ca. 1469-1536): Elogio della follia, trad. John Wilson, 1688 [Full text] [At CCEL]
            More Erasmus texts are at the Erasmus Text Project [At Sewanee]
          • Jan Hus (1372/73-1415): Final Declaration, July 1, 1415 [At this Site]
          • Sir (St.) Thomas More (1478-1535): Utopia, 1516 [At this Site][Full text]
          • Lutero
            • WEB Project Wittenberg
              Sources on Luther and the Lutheran tradition.
            • WEB Selected Works of Martin Luther, 1483 - 1546 [At ICLNet]
            • Martin Luther (1483-1546): 95 Theses, 1517
              See also Catholic Encyclopedia: Martin Luther, [Warning - a tendentious article].
            • Martin Luther (1483-1546): Martin Luther: 95 Theses - in Latin, 1517
            • Martin Luther (1483-1546): Letter to Archbishop of Mainz [On Indulgences], 1517.
            • Martin Luther (1483-1546): To the Christian Nobility of the German Nation [At Hanover]
              See also Introduction to this text.
            • Martin Luther (1483-1546): On the Freedom of a Christian, (1483-1546), extracts. [At WSU]
            • Martin Luther (1483-1546): On the Freedom of a Christian, full text, See also Martin Luther (1483-1546): Von der Freiheit eines Christenmenschen, In German.
            • Martin Luther (1483-1546): The German Mass and Order of Divine Service. [At Hanover]
            • Martin Luther (1483-1546): Luther Before 1517: Letters to Spalatin
              These letters are interesting in showing Luther's atitude towards Rome and towards theology. They also reveal that Luther's hatred of Jews, best seen in his 1543 letter, was not some affectation of old age, but was present very early on.
            • "On The Jews and Their Lies", a treatise by Martin Luther (translated by Martin H. Bertram, Luther's Works, Vol. 47: The Christian In Society IV, ed. by Franklin Sherman (c) 1971 Fortress Press, pages 121-306) has been removed because of copyright objections. We will attempt to provide a new translation of the German text at some point, but meanwhile welcome a translation any scholar wishes to supply.
            • Leo X: Exsurge Domine, June 15 1520. [At Papal Encyclicals]
              The papal Bull which condemned Martin Luther.
            • John Calvin: Letter to the King, [On the Clergy]. See also Catholic Encyclopedia: Calvin, John.
            • John Calvin: The Order of Excommunication and of Public Repentance 1569 [At SWRB]
              , adopted by a Swiss Brethren Conference, February 24, 1527 [At Anabaptists.org]
            • Archbishop Thomas Cramner: Letter on Henry VIII's Divorce, 1533.
            • Henry VIII (r.1509-1547): The Act of Supremacy 1534, excerpts [At Then Again] , 1539. See also Catholic Encyclopedia: Suppression of English Monasteries Under Henry VIII.
            • The Act of Uniformity, 1559, [At Hanover] , 1662 [At BCP]
              With some texts from the first Book of Common Prayer of 1549 and the second Book of 1552.
            • WEB Oremus: An Anglican Liturgical Library
            • The Tridentine Creed of Pius IV, 1564 [At Traditional Catholic.net] [English and Latin]
            • St. Ignatius Loyola (1491-1556): The Spiritual Exercises [excerpts]. The full text is available [At CCEL]. See also Catholic Encyclopedia: Ignatius Loyola, Saint and Catholic Encyclopedia: The Society of Jesus (Jesuits). and Norman O'Neal, S.J.: A Sketch of the Life of St. Ignatius Loyola [At LUC]
            • St. Francis Xavier: Letter from India, to the Society of Jesus at Rome, 1543
            • St. Francis Xavier: Letter on the Missions, to St. Ignatius de Loyola, 1549
            • St. Francis Xavier: Letter from Japan, to the Society of Jesus at Goa, 1551
            • St. Francis Xavier: Letter from Japan, to the Society of Jesus in Europe, 1552
            • Hsu Kuang-chi: Memorial to Fra Matteo Ricci, 1617

            Il Internet Medieval Sourcebook fa parte del Progetto Sourcebooks di storia di Internet . L'Internet History Sourcebooks Project si trova presso il Dipartimento di Storia della Fordham University, New York. L'Internet Medieval Sourcebook e altri componenti medievali del progetto si trovano presso il Fordham University Center for Medieval Studies. L'IHSP riconosce il contributo della Fordham University, del Fordham University History Department e del Fordham Center for Medieval Studies nel fornire spazio web e supporto server per il progetto. L'IHSP è un progetto indipendente dalla Fordham University. Sebbene l'IHSP cerchi di seguire tutte le leggi sul copyright applicabili, la Fordham University non è il proprietario istituzionale e non è responsabile a seguito di alcuna azione legale.

            © Concetto e design del sito: Paul Halsall creato il 26 gennaio 1996: ultima revisione il 20 gennaio 2021


            Medieval World: Crime and Punishment - including witchcraft

            Citation: C N Trueman "Medieval Law And Order"
            historylearningsite.co.uk. The History Learning Site, 5 Mar 2015. 20 May 2019.

            Law and order was very harsh in Medieval England. Those in charge of law and order believed that people would only learn how to behave properly if they feared what would happen to them if they broke the law. Even the &lsquosmallest&rsquo offences had serious punishments. The authorities feared the poor simply because there were many more poor than rich and any revolt could be potentially damaging &ndash as the Peasants Revolt of 1381 proved.

            By the time of Henry II, the system of law in England had been improved because Henry sent out his own judges from London to listen to cases throughout all England&rsquos counties. Each accused person had to go through an ordeal. There were three ordeals:

            Ordeal by fire. An accused person held a red hot iron bar and walked three paces. His hand was then bandaged and left for three days. If the wound was getting better after three days, you were innocent. If the wound had clearly not got any better, you were guilty.

            Ordeal by water. An accused person was tied up and thrown into water. If you floated you were guilty of the crime you were accused of.

            Ordeal by combat. This was used by noblemen who had been accused of something. They would fight in combat with their accuser. Whoever won was right. Whoever lost was usually dead at the end of the fight.

            In 1215, the Pope decided that priests in England must not help with ordeals. As a result, ordeals were replaced by trials by juries. To start with, these were not popular with the people as they felt that their neighbours might have a grudge against them and use the opportunity of a trial to get their revenge. After 1275, a law was introduced which allowed people to be tortured if they refused to go to trial before a jury.

            If you were found guilty of a crime you would expect to face a severe punishment. Thieves had their hands cut off. Women who committed murder were strangled and then burnt. People who illegally hunted in royal parks had their ears cut off and high treason was punishable by being hung, drawn and quartered. There were very few prisons as they cost money and local communities were not prepared to pay for their upkeep. It was cheaper to execute someone for bad crimes or mutilate them and then let them go.

            Most towns had a gibbet just outside of it. People were hung on these and their bodies left to rot over the weeks as a warning to others. However, such violent punishments clearly did not put off people. In 1202, the city of Lincoln in England had 114 murders, 89 violent robberies and 65 people were wounded in fights. Only 2 people were executed for these crimes and it can be concluded that many in Lincoln got away with their crime.


            Guarda il video: La Vita Nel Medioevo Un Viaggio Di Mille Anni - HD 720p Stereo (Potrebbe 2022).