Podcast di storia

James McCudden

James McCudden

James McCudden, figlio di un soldato, nacque a Gillingham, Kent, il 28 marzo 1895. Nel 1910 McCudden si unì a suo padre nei Royal Engineers come trombettiere. Quando fu dichiarata la guerra nel 1914, McCudden era un meccanico aeronautico nel Royal Flying Corps. Ha servito in Francia come osservatore e mitragliere prima di tornare in Inghilterra per addestrarsi come pilota.

McCudden è stato un pilota eccezionale e il 2 aprile è stato insignito del Victoria Cross per "aver contabilizzato 54 aerei nemici".

James McCudden fu ucciso il 9 luglio 1918 ad Auxi le Chateau quando il suo aereo si fermò subito dopo il decollo.

All'epoca in cui andai in Francia per pilotare un aereo da caccia non avevo nemmeno volato del tipo che avrei dovuto sorvolare le linee la mattina dopo, figuriamoci non avendo ricevuto alcuna istruzione di combattimento. Devo ammettere che anche dopo aver volato per cinque settimane oltre le linee come pilota, quando sono passato agli scout De Havilland non ho nemmeno apprezzato la necessità di virare subito quando un avversario mi è passato alle spalle, e ho appena realizzato quello di mettersi direttamente dietro di lui per sparargli.

Considero il lavoro di un capo pattuglia prestare più attenzione ai punti principali del combattimento piuttosto che fare tutto da solo. I punti principali sono: (1) arrivo di più EA che hanno vantaggio tattico, cioè altezza; (2) pattuglia alla deriva troppo a est; (3) pattuglia che si trova al di sotto della massa della formazione nemica. Non appena si verifica una di queste circostanze, è tempo di sfruttare la velocità superiore di SE rispetto agli scout EA e interrompere il combattimento, radunarsi dietro il leader e arrampicarsi a ovest di EA finché non sei sopra di loro prima di attaccarli di nuovo

Per il coraggio più cospicuo, la perseveranza eccezionale e un'altissima devozione al dovere. Il capitano McCudden ha attualmente rappresentato 54 aerei nemici. Di questi, 42 sono stati distrutti, 19 dei quali dalla nostra parte delle linee. Solo 12 dei 54 sono stati cacciati fuori controllo. In due occasioni aveva completamente distrutto 4 aerei nemici biposto nello stesso giorno, e nell'ultima occasione tutte e 4 le macchine erano state distrutte nel giro di un'ora e trenta minuti. Mentre nel suo attuale squadrone, ha partecipato a 78 pattuglie offensive, e in quasi tutti i casi è stato il leader. In almeno 30 occasioni, mentre con lo stesso squadrone, ha attraversato le linee da solo, all'inseguimento o alla ricerca di aerei nemici. I seguenti incidenti sono esempi del lavoro che ha svolto di recente: il 23 dicembre 1917, quando guidava la sua pattuglia, 8 aerei nemici furono attaccati tra 1430/1550 e di questi 2 furono abbattuti dal capitano McCudden nelle nostre linee; la mattina dello stesso giorno lasciò il suolo alle 1050 e incontrò 4 aerei nemici e di questi ne abbatté 2; il 30 gennaio 1918, da solo, attaccò 5 esploratori nemici, a seguito dei quali 2 furono distrutti. In questa occasione, tornò a casa solo quando gli esploratori nemici erano stati spinti all'estremo oriente; le munizioni della sua pistola Lewis erano tutte finite e la cintura della sua pistola Vickers si era rotta. Come capo pattuglia ha sempre mostrato la massima galanteria e abilità, non solo nel modo in cui ha attaccato e distrutto il nemico, ma nel modo in cui, durante diversi combattimenti aerei, ha protetto i nuovi membri del suo volo , riducendo così al minimo le vittime. Questo ufficiale è considerato, dal record che ha fatto, dalla sua impavidità, e dal grande servizio che ha reso al suo paese, meritevole del più alto onore.


Guarda il video: James - Say Something (Gennaio 2022).