Podcast di storia

Apache Warrior vs US Cavalryman, Sean McLachlan

Apache Warrior vs US Cavalryman, Sean McLachlan

Apache Warrior vs US Cavalryman, Sean McLachlan

Apache Warrior vs US Cavalryman, Sean McLachlan

Combattimento 19

Lo scontro tra le tribù Apache del sud-ovest degli Stati Uniti e le forze dell'esercito americano durò quarant'anni, iniziando dopo che gli Stati Uniti conquistarono l'area dal Messico nel 1848 e terminando con la resa finale di Geronimo nel 1886. Anche se questo sembrerebbe sono stati uno scontro a senso unico, all'inizio gli Apache avevano in realtà molti vantaggi, principalmente la loro capacità di operare nel duro ambiente della zona.

Questa voce della serie Combat trae vantaggio dal concentrarsi sui due principali combattenti nella lunga serie di scontri tra gli Apache e gli invasori americani. Da parte Apache copre l'intera forza combattente delle varie tribù, mentre da parte statunitense la cavalleria era di gran lunga il ramo più importante nel conflitto, quindi concentrarsi su di loro non distorce troppo il quadro (aiuta il fatto che il Anche gli scout Apache che hanno prestato servizio dalla parte americana sono coperti, altrimenti lascerebbero un bel vuoto nella storia.

Mi è piaciuta piuttosto la decisione dell'autore di non concentrarsi su Geronimo o sulle sue battaglie. Ovviamente viene menzionato, specialmente verso la fine del libro, ma non è stato coinvolto in nessuna delle tre battaglie trattate in dettaglio qui. Invece guardiamo a tre battaglie distribuite su quasi trent'anni, dandoci un'idea di come si sono evolute le tattiche di entrambe le parti durante la guerra. La maggior parte di questi cambiamenti è avvenuta da parte americana. All'inizio del periodo l'esercito degli Stati Uniti inviò Dragoni standard a ovest, spesso guidati da ufficiali freschi di West Point, addestrati per un tipo di guerra completamente diverso. Alla fine della guerra sia gli ufficiali che gli uomini erano meglio preparati e attrezzati per il conflitto, e forse la cosa più significativa è che l'esercito degli Stati Uniti aveva iniziato a utilizzare gli esploratori Apache, permettendo loro di seguire le incursioni Apache in aree che in precedenza erano state al di fuori delle loro capacità.

Questo è stato uno scontro tra due culture molto diverse. Da parte Apache fu combattuta da piccoli gruppi di razziatori, senza leader chiari, cosa che gli americani impiegarono molto tempo a capire. Di conseguenza gli americani erano spesso delusi dal risultato degli accordi presi con un particolare capo, non rendendosi conto che i capi non erano governanti assoluti e potevano solo cercare di persuadere i loro seguaci. Da parte degli Stati Uniti la guerra è stata in gran parte combattuta da un esercito regolare (sebbene la parte degli Stati Uniti non fosse migliore nel rispettare i suoi accordi).

Una delle caratteristiche più interessanti del suo libro è che l'autore ha accesso a moltissimi account da parte di Apache, fornendo un inestimabile saldo ai conti americani. Ciò gli consente di produrre cifre sulle vittime molto più accurate, respingendo le affermazioni altamente esagerate da parte degli Stati Uniti (in loro difesa deve essere stato molto difficile distinguere tra alcuni che erano stati colpiti e qualcuno che si stava riparando dopo essere stato colpito, in particolare nel vivo della battaglia). Le narrazioni della battaglia hanno un tono lodevolmente neutro: nessuna delle due parti è dipinta come il "cattivo ragazzo" qui, consentendo una narrazione equilibrata. In alcuni casi i conti delle due parti si escludono a vicenda, ed entrambi sono dati.

Capitoli
I lati opposti
Cienguilla, 30 marzo 1854
Primi muri di Adobe, 25 novembre 1864
Cibecue Creek, 30 agosto 1881
Analisi
Conseguenze

Autore: Sean McLachlan
Edizione: Brossura
Pagine: 80
Editore: Osprey
Anno: 2016



Apache Warrior vs US Cavalryman, Sean McLachlan - Storia

Dal 1840 in poi, le forze militari degli Stati Uniti si scontrarono con gli Apache, un gruppo di popoli nativi americani associati alla parte sud-occidentale del Nord America. L'espansione territoriale e il conflitto degli Stati Uniti - prima con il Messico e poi durante la Guerra Civile - portarono a un'escalation delle ostilità che culminò nella sconfitta del leader apache Geronimo nel 1886, sebbene i combattimenti continuarono nel XX secolo. In questo studio vengono valutati in dettaglio gli scontri a Cieneguilla (1854), First Adobe Walls (1864) e Cibecue Creek (1881).

Completamente illustrata e con resoconti contemporanei e opere d'arte appositamente commissionate, questa storia esamina esattamente come gli Apache siano stati in grado di rappresentare una minaccia così grave per le forze statunitensi e come i loro vantaggi iniziali siano stati gradualmente negati dalla cavalleria. Esaminando le tattiche, le attrezzature e l'addestramento a disposizione di ciascuna parte in quattro decenni di conflitto in evoluzione, questa è una visione illuminante dell'occhio del combattente di una delle campagne più intriganti della storia.


Apache Warrior vs US Cavalryman, Sean McLachlan - Storia

Recensione del libro
STORIA

** Dal 1840 in poi, le forze militari degli Stati Uniti si scontrarono con gli Apache, un gruppo di popoli nativi americani che vivevano nella parte sud-occidentale del Nord America. L'espansione territoriale degli Stati Uniti e il conflitto - prima con il Messico e poi durante la Guerra Civile - portarono a un'escalation delle ostilità che culminò nella sconfitta del leader Apache Geronimo nel 1886. dell'evoluzione del conflitto, Sean McLachlan valuta come gli Apache siano stati in grado di rappresentare una minaccia così grave per le forze statunitensi e come i loro vantaggi iniziali siano stati gradualmente negati dalla cavalleria. Con resoconti contemporanei e opere d'arte appositamente commissionate, questa è una visione rivelatrice di una delle campagne più intriganti della storia. **


** Citato dalla quarta di copertina del libro.

IL LIBRO

Osprey Publications Ltd ha pubblicato Combat - Apache Warrior vs US Cavalryman, 1846-1886 dell'autore Sean McLachlan come numero 19 nella loro serie Combat. È un libro tascabile di 80 pagine. Nel testo sono incluse fotografie in bianco e nero ea colori, illustrazioni in bianco e nero ea colori, grafici informativi, resoconti di prima mano, mappe strategiche e tattiche e didascalie dettagliate. Ha un copyright 2016 e l'ISBN è 978-1-4728-1246-9. Come recita il titolo, il libro discute i combattimenti tra la cavalleria degli Stati Uniti e i guerrieri indigeni Apache durante gli anni dal 1846 al 1886.

I CONTENUTI

- Introduzione
- I lati opposti
- Motivazione e morale
- Mobilità e logistica
- Armi
- Condotta in battaglia
- Cieneguilla
- 30 marzo 1854
- Primi Adobe Walls
- 25 novembre 1864
- Cibecue Creek
- 30 agosto 1881
- Analisi
- Conseguenze
- Organizzazioni di unità
- Bibliografia
- Indice

IL TESTO

Il testo del libro è ben scritto ed estremamente dettagliato. L'autore Sean McLachlan copre molto bene i combattimenti tra gli Apache indigeni e la cavalleria degli Stati Uniti ed entra in grande dettaglio sugli individui di entrambe le parti del conflitto, nonché sulle azioni specifiche e sui loro risultati. Si prega di fare riferimento alla sezione Contenuti di questa recensione per apprendere tutto ciò che è discusso in questo volume. La sezione dei contenuti è molto accurata per quanto riguarda la storia che l'autore Sean McLachlan ha scritto. Questo è un libro ben scritto che sarà di grande utilità e interesse per lo storico delle guerre indiane americane ben stagionato e ben informato o per l'individuo che è nuovo in quel periodo della storia americana e vuole conoscere la sua storia. Oltre alla storia e alle informazioni tecniche fornite sui guerrieri Apache e sui cavalieri statunitensi che includono le loro armi e tattiche, l'autore ha incluso anche resoconti personali forniti da individui del periodo in discussione. Personalmente, apprezzo i singoli resoconti in quanto forniscono informazioni eccellenti sul tema principale dei libri e danno al lettore un tipo di resoconto di prima mano dell'epoca specifica e dell'argomento discusso. Leggendo il testo non ho notato errori di ortografia o grammatica. La grammatica e l'ortografia potrebbero non essere un fattore importante per tutti, tuttavia è qualcosa di cui prendo atto e trasmetto le mie scoperte. Sento che se il testo è scritto bene, allora dimostri che l'autore ha impiegato del tempo per essere un professionista con la sua scrittura. Chiunque desideri aggiungere un eccellente libro di riferimento e di storia sui combattimenti durante le guerre contro gli indiani d'America alla propria biblioteca personale sarà soddisfatto di questo libro molto informativo e interessante.

Si prega di fare riferimento alle scansioni che ho fornito in modo che possiate giudicare il testo da soli.

LE FOTOGRAFIE

Ci sono un totale di 43 fotografie in bianco e nero e 7 fotografie a colori. Le fotografie vanno da fotografie grandangolari a fotografie dettagliate in primo piano. Direi che le fotografie scelte per questo libro erano per la maggior parte fotografie meno conosciute rispetto a fotografie che sono presenti in molti altri titoli che trattano lo stesso argomento. La maggior parte delle fotografie è chiara e facilmente visualizzabile, tuttavia alcune hanno un aspetto sfocato e alcune sembrano troppo scure e altre troppo chiare. Questo è tipico dei periodi storici discussi e bisogna tenere in considerazione il fatto che alcune delle fotografie hanno più di cento anni e la qualità delle fotografie non è colpa dell'autore e non toglie nulla al prenotare. L'autore Sean McLachlan si è attenuto al titolo del libro e ha scelto fotografie specifiche per soggetto e non ha incluso fotografie che si allontanassero dal soggetto principale del libro. La maggior parte, se non tutte, le fotografie si riveleranno una ricchezza di informazioni per chiunque sia interessato ai nativi americani, alle guerre indiane d'America e alle uniformi, alle armi e alla guerra del periodo a causa dei dettagli che contengono.

Alcune delle fotografie che ho trovato interessanti sono state:

- Una pattuglia di cavalleria in partenza da Fort Bowie.
- Un Buffalo Soldier della compagnia D, 9° cavalleria con insegne a collare da cecchino.
- Il generale di brigata Crook sul suo mulo "Apache" accompagnato da due esploratori Apache, Dutchy e Alchesay.
- Apache si prepara per il sentiero vicino a Camp Apache, in Arizona, nel 1873.
- Un revolver Dragoon Colt Model 1848 calibro .44.
- Una carabina Sharps calibro .52. (vedi scansione allegata)
- Fucile "Trapdoor" modello 1870 Springfield .45-70. (vedi scansione allegata)
- Shee-zah-nan-tan, un Jicarilla Apache coraggioso nel nord del New Mexico, 1874.
- Un ufficiale di cavalleria dell'Unione a cavallo, 1863. (vedi scansione allegata)
- Un revolver Colt modello 1860.
- Esploratori Apache con due prigionieri esploratori rinnegati.
- Ka-a-te-nay, il capo capo degli Apache di Warm Spring.
- US Apache Geronimo all'Esposizione Universale del 1904 a St. Louis.
- Cavalleria americana privata William E. Riley, c. 1886. (vedi scansione allegata)


Si prega di fare riferimento alle scansioni che ho fornito in modo che possiate giudicare le fotografie da soli.

LE ILLUSTRAZIONI

Ci sono 4 illustrazioni a colori e 2 illustrazioni in bianco e nero di accompagnamento dell'illustratore Adam Hook. Due delle illustrazioni a colori sono accompagnate da una copia in bianco e nero della stessa illustrazione che descrive la scena e indica e descrive le aree di interesse chiave. Le illustrazioni sono molto ben fatte, ben dettagliate e sono di:

Guerriero Apache - Cibecue Creek, 30 agosto 1881. (vedi scansione allegata)

- Illustrazioni fronte e retro di un guerriero Apache con una didascalia ben scritta che descrive in dettaglio le armi, i vestiti e l'equipaggiamento Apache del periodo.
Piatto B

Soldato, 6° Cavalleria - Cibecue Creek, 30 agosto 1881. (vedi scansione allegata)

- Illustrazioni fronte e retro di un soldato di cavalleria statunitense con una didascalia ben scritta che descrive in dettaglio le armi, l'abbigliamento e l'equipaggiamento della cavalleria dell'epoca.


- Una doppia illustrazione di due pagine raffigurante guerrieri Apache che si preparano ad attaccare una colonna di Dragoni statunitensi che gli Apache hanno molestato. Nella pagina seguente ci sono didascalie dettagliate, che accompagnano le copie in bianco e nero delle stesse illustrazioni a colori, dettagliando ciò che sta accadendo nelle due scene.

Il secondo attacco Kiowa-Apache

- Una scena che raffigura uno scontro tra guerrieri Kiowa-Apache e soldati di cavalleria degli Stati Uniti che si trovano in una linea di schermaglia tra Adobe Walls e Cannon Hill. L'illustrazione di due pagine fornisce la vista dalla linea di schermaglia della cavalleria. Nella pagina seguente c'è una didascalia dettagliata che descrive in dettaglio ciò che sta avvenendo nelle due scene.

Si prega di fare riferimento alla scansione che ho fornito in modo che possiate giudicare le illustrazioni da soli.

Ci sono 4 mappe fornite in questo volume. Tutte le mappe sono ben dettagliate e tre di esse sono accompagnate da tasti della mappa che indicano aree chiave specifiche e forniscono una ricchezza di dettagli. Le mappe sono di:

- Apacheria. Una mappa che mostra l'area operativa in cui la cavalleria americana e gli Apache hanno combattuto negli anni 1870 e 1880.
- Jicarilla Apache e il 1° Dragoni a Cieneguilla, 30 marzo 1854
- Colonna di Kiowa-Apache e Carson al First Adobe Walls, 25 novembre 1864
- Colonna Cibecue-Apache e Carrès a Cibecue Creek, 30 agosto 1881

Si prega di fare riferimento alle scansioni che ho fornito in modo che possiate giudicare le mappe da soli.

LE TABELLE INFORMATIVE

Ci sono 2 grafici informativi forniti in questo volume. Loro sono:

- Chiave dei simboli militari
- Chiave per l'identificazione dell'unità

PROFILI INDIVIDUALI

Ci sono 2 profili individuali inclusi che dettagliano e forniscono informazioni su:

- Santana – il capo Kiowa-Apache
- Kit Carson scout/guida e agente indiano

LE NOTE

Ci sono 3 note incluse in questo volume e sono:

- Ringraziamenti
- Nota dell'artista
- Nota del redattore

LE DIDASCALIE

Le didascalie sono ben scritte e sono molto dettagliate e spiegano le fotografie di accompagnamento in modo molto dettagliato eliminando ogni dubbio su ciò che viene mostrato e si svolge nella fotografia di accompagnamento. I dettagli stessi sono fondamentalmente lezioni di storia in miniatura in quanto descrivono ciò che sta accadendo, o è successo, nelle fotografie e coprono cose come l'affiliazione dell'unità militare mostrata, nonché le armi, l'equipaggiamento, le uniformi, le date, i luoghi mostrati e altre informazioni pertinenti. . Come per il testo, non ho notato errori di ortografia o grammatica mentre leggevo le didascalie. Come ho affermato prima, la grammatica e l'ortografia potrebbero non essere un fattore importante per tutti, tuttavia è qualcosa di cui prendo atto e trasmetto le mie scoperte.

Si prega di fare riferimento alle scansioni che ho fornito in modo che possiate giudicare voi stessi le didascalie.

CONCLUSIONE

Tutto sommato sono molto impressionato dal libro. Descrive molto bene i combattimenti tra la cavalleria degli Stati Uniti e i guerrieri indigeni Apache durante gli anni dal 1846 al 1886. Gli Apache nativi americani, la cavalleria degli Stati Uniti e le uniformi, le armi e la guerra del periodo sono ben rappresentati nelle fotografie e nelle illustrazioni di accompagnamento, oltre ad essere dettagliati nel testo e nelle didascalie. Questo volume sarà di grande utilità per chiunque sia interessato a questo importante periodo della storia militare americana. Non esiterei ad aggiungere altri titoli di Osprey Publishing LTD alla mia libreria personale né esiterei a consigliare questo libro ad altri.


Questo libro è stato fornito da Osprey Publishing Ltd. Assicurati di menzionare che hai visto il libro recensito qui quando effettui l'acquisto.

RIFERIMENTI

Guerriero Apache 1860.86
Guerriero 172
Autore: Robert N. Watt
Illustratore: Adam Hook
Osprey Publishing

Tattiche Apache 1830.86
Elite 199
Autore: Robert Watt
Illustratore: Adam Hook
Osprey Publishing

Tribù indiane d'America del sud-ovest
Uomini d'Armi 488
Autore: Michael G Johnson
Illustratore: Jonathan Smith
Osprey Publishing

Abbigliamento dei nativi americani Una storia illustrata
Theodore Brasser
Libri Firefly

Abilità di caccia e combattimento dei nativi americani
Colin F. Taylor
La stampa di Lione
Armi dei nativi americani
Colin F. Taylor
La stampa di Lione

Gli indiani
Il Vecchio West
Libri del tempo/della vita

I Grandi Capi
Il Vecchio West
Libri sulla vita
Seppellisci il mio cuore al ginocchio ferito
Una storia indiana del West americano
Dee Brown
Picador

Winchester una leggenda americana
La storia ufficiale delle armi e delle munizioni Winchester dal 1849 ad oggi
R.L. Wilson
Chartwell Books, Inc.

I soldati
Il Vecchio West
Libri sulla vita

indiano nordamericano
David Murdoch
Libri per testimoni oculari di Dorling Kindersley


Cerca all'interno del libro, Combat - Apache Warrior vs US Cavalryman, 1846 86 sul sito web di Osprey:


Osprey Publishing ha anche Combat - Apache Warrior vs US Cavalryman, 1846 86 disponibile come:


Guarda all'interno del libro, Combat - Apache Warrior vs US Cavalryman, 1846 86 sul sito web di Amazon:


Guarda all'interno dell'edizione Kindle di Combat - Apache Warrior vs US Cavalryman, 1846 86 sul sito web di Amazon:


Apache Warrior vs US Cavalryman

Dal 1840 in poi, le forze militari degli Stati Uniti si scontrarono con gli Apache, un gruppo di popoli nativi americani associati alla parte sud-occidentale del Nord America. L'espansione territoriale degli Stati Uniti e il conflitto – prima con il Messico e poi durante la Guerra Civile – portarono a un'escalation delle ostilità che culminò nella sconfitta del leader apache Geronimo nel 1886, sebbene i combattimenti continuarono nel XX secolo. In questo studio vengono valutati in dettaglio gli scontri a Cieneguilla (1854), First Adobe Walls (1864) e Cibecue Creek (1881).

Completamente illustrata e con resoconti contemporanei e opere d'arte appositamente commissionate, questa storia esamina esattamente come gli Apache siano stati in grado di rappresentare una minaccia così grave per le forze statunitensi e come i loro vantaggi iniziali siano stati gradualmente negati dalla cavalleria. Esaminando le tattiche, le attrezzature e l'addestramento disponibili per ciascuna parte in quattro decenni di conflitto in evoluzione, questa è una visione illuminante di una delle campagne più intriganti della storia.


Oggi nella storia: nati il ​​24 giugno

Henry Ward Beecher, sacerdote.

Ambrose Bierce, scrittore e autore satirico statunitense (n.La delizia dell'amico, Il dizionario del diavolo).

Brooks Adams, storico americano, figlio di Charles Francis Adams (La legge della civiltà e del decadimento).

Victor Francis Hess, fisico.

Jack Dempsey, pugile americano e campione del mondo dei pesi massimi.

Norman Cousins, direttore del Recensione del sabato.

Fred Hoyle, matematico e astronomo britannico.

Claude Chabrol, regista francese (I cugini, Madame Bovary).


Apache Warrior vs US Cavalryman, Sean McLachlan - Storia

Dal 1840 in poi, le forze militari degli Stati Uniti si scontrarono con gli Apache, un gruppo di popoli nativi americani associati alla parte sud-occidentale del Nord America. L'espansione territoriale e il conflitto degli Stati Uniti - prima con il Messico e poi durante la Guerra Civile - portarono a un'escalation delle ostilità che culminò nella sconfitta del leader apache Geronimo nel 1886, sebbene i combattimenti continuarono nel XX secolo. In questo studio vengono valutati in dettaglio gli scontri a Cieneguilla (1854), First Adobe Walls (1864) e Cibecue Creek (1881).

Completamente illustrata e con resoconti contemporanei e opere d'arte appositamente commissionate, questa storia esamina esattamente come gli Apache siano stati in grado di rappresentare una minaccia così grave per le forze statunitensi e come i loro vantaggi iniziali siano stati gradualmente negati dalla cavalleria. Esaminando le tattiche, le attrezzature e l'addestramento disponibili per ciascuna parte in quattro decenni di conflitto in evoluzione, questa è una visione illuminante di una delle campagne più intriganti della storia.


Dal 1840 in poi, le forze militari degli Stati Uniti si scontrarono con gli Apache, un gruppo di popoli nativi americani associati alla parte sud-occidentale del Nord America. L'espansione territoriale e il conflitto degli Stati Uniti - prima con il Messico e poi durante la Guerra Civile - portarono a un'escalation delle ostilità che culminò nella sconfitta del leader Apache Geronimo nel 1886, sebbene i combattimenti continuarono nel XX secolo. In questo studio vengono valutati in dettaglio gli scontri a Cieneguilla (1854), First Adobe Walls (1864) e Cibecue Creek (1881).

Completamente illustrata e con resoconti contemporanei e opere d'arte appositamente commissionate, questa storia esamina esattamente come gli Apache siano stati in grado di rappresentare una minaccia così grave per le forze statunitensi e come i loro vantaggi iniziali siano stati gradualmente negati dalla cavalleria. Esaminando le tattiche, le attrezzature e l'addestramento a disposizione di ciascuna parte in quattro decenni di conflitto in evoluzione, questa è una visione illuminante dell'occhio del combattente di una delle campagne più intriganti della storia.


Авторе

Sean McLachlan è un ex archeologo che ha lavorato per molti anni su scavi in ​​Medio Oriente, Europa e Stati Uniti. Ora scrittore a tempo pieno, è specializzato in narrativa, storia e viaggi. Trascorre gran parte del suo tempo in viaggio ricercando e scrivendo. Ha viaggiato in più di 30 paesi, intervistando nomadi in Somaliland, arrampicandosi su monasteri in cima a scogliere in Etiopia, studiando castelli crociati in Siria ed esplorando grotte nel suo stato preferito del Missouri. Sean è sempre felice di ascoltare i suoi lettori, quindi scrivigli due righe! Puoi tenerti aggiornato iscrivendoti alla sua newsletter. Sean's Travels and Tales esce all'incirca una volta ogni due mesi e include un racconto, un articolo di viaggio, notizie e un coupon per un libro scontato o gratuito. Puoi iscriverti a http://eepurl.com/bJfiDn La tua email non sarà condivisa.


Apache

Ogni autunno il sole corre con la luna nel nord del New Mexico. I corridori di Jicarilla Apache hanno gareggiato nella loro annuale corsa a staffetta del raccolto Go-Jii-Ya circa 200 anni fa, e ogni settembre continuano a eseguire questa cerimonia più importante del.

Massai e Zanagoliche: un rapimento apache trasformato in una duratura storia d'amore

La strana coppia di Apache viveva della riserva, schivando i soldati. Massai, terminato il suo lungo viaggio verso la libertà, salì sulla Sierra Blanca e guardò verso l'orizzonte ambrato del New Mexico. Aveva raggiunto sano e salvo il paese degli Apache, ma conosceva sua moglie.

Massacro all'alba nel territorio dell'Arizona

Gli indiani Tohono O'odham guidarono un attacco contro gli Apache dormienti nel 1871, ma i residenti messicani e bianchi di Tucson erano dietro il famigerato massacro di Camp Grant. Nel 1871 i cittadini di Tucson, allora capitale del territorio dell'Arizona, lo avevano.

Recensioni | Le guerre di Apache: La caccia a Geronimo, il ragazzo Apache.

Le guerre degli Apache: la caccia a Geronimo, l'Apache Kid e il ragazzo prigioniero che iniziò la guerra più lunga della storia americana di Paul Andrew Hutton. 544 pagine. Corona, 2016. $ 30. Recensito da Ron Soodalter Per dire che un volume unico.

Una premonizione di morte: il generale James Byrne

Quando il generale in pensione James Byrne lavorava nel Texas occidentale per la T&P Railway, la sua mente era più sugli Apache di Victorio e su sua moglie a casa a Fort Worth. A metà agosto 1880 la signora Lilly L. Byrne di Fort Worth, Texas.

Recensione del libro: Apache Warrior Versus US Cavalryman, 1846–86

Sean McLachlan confronta la prontezza al combattimento dei cavalieri statunitensi del XIX secolo e dei guerrieri Apache in tre battaglie.

Camp Rucker, Arizona

A differenza della maggior parte delle città fantasma, nate da attività minerarie, di trasporto di legname o agricole, Camp Rucker era un remoto posto di cavalleria del Territorio dell'Arizona che divenne un centro di allevamento. Nel 1872 il governo ha messo da parte l'angolo sud-orientale del.

Perché i Kiowa mancano dai film?

Perché i Kiowa mancano nei film

Ottobre 2015 Sommario

Il numero di ottobre 2015 presenta una storia di copertina sul volo di Geronimo del 1880 come leader Apache ricercato.

Ottobre 2015 Readers’ Lettere

Nel numero di ottobre di Wild West i lettori condividono i dispacci su Apache Kid, Cimmaron Kid e la ballata dell'Arizona Ranger di Marty Robbins "Big Iron".

Autore Lynda A. Sánchez

Nel suo ultimo libro, l'autrice del New Mexico Lynda A. Sánchez approfondisce ulteriormente la storia del popolo Apache.

Recensione del libro: Apache Legends & Lore of Southern New Mexico, di Lynda.

Seguendo il lavoro del mentore Eve Ball, Lynda Sánchez condivide leggende e tradizioni di Apache registrate da Mescalero-Lipan Percy Bigmouth.

Wild West – dicembre 2014 – Sommario

Il numero di dicembre 2014 di Wild West presenta storie sul leggendario Apache Kid, i disastri dei carretti a mano mormone del 1856, il massacro di Marias del 1870, la vita tempestosa e i tempi del soprano Fannie Garrettson e la storia del cibo sul.

Wild West – ottobre 2013 – Sommario

Il numero di ottobre 2013 di Wild West presenta storie su Will McLaury della fama post-scontro a Tombstone, il massacro di Camp Grant del 1871 nel territorio dell'Arizona, il pistolero mitizzato Clay Allison, il Great Diamond Hoax del 1872 e l'alto.

Wild West – agosto 2013 – Sommario

Abbonati alla rivista Wild West oggi! Abbonamenti digitali ora disponibili! CARATTERISTICHE Storia di copertina L'altro fratello James di Mark Lee Gardner Per sempre nella lunga ombra di Jesse, Frank James potrebbe essere stato il più astuto e.

Discussione sul selvaggio West – febbraio 2013

Geronimo era uno sciamano oltre che un capo di guerra e forse il più famoso di tutti gli indiani d'America, tuttavia l'autorità Apache Edwin Sweeney lo colloca solo al n. 10 nella sua classifica dei più importanti Apache Chiricahua del XIX secolo.


Recensione: Storia Steampunk – Osprey’s Cavaliere confederato contro Cavaliere dell'Unione

Spolverino in pelle, fucile da caccia… spada e lancia. È praticamente un'immagine iconica di Steampunk, ma è anche un cavaliere confederato, motivo per cui ho chiesto a Osprey di inviarmi una copia di recensione del loro Cavaliere confederato contro Cavaliere dell'Unione – Teatro orientale 1861-65 (Combattimento) – In questi giorni sono almeno un autore Steampunk al 50%, dopotutto.

Mi aspettavo approfondimenti su cosa succede quando i "moderni" eserciti di cavalleria vittoriana si scontrano. L'ho capito, ma ho anche un'idea di come si sente la guerra di cavalleria in qualsiasi epoca in cui l'acciaio freddo e il coraggio crudo garantiscono la vittoria tanto quanto le buone tattiche e le esercitazioni.

A un estraneo, la guerra civile americana sembra stranamente una versione al contrario della prima guerra mondiale. Entrambe erano guerre su scala continentale tra belligeranti che condividevano una civiltà. Entrambi derivavano da contorte serie di decisioni prese con più entusiasmo per l'onore e i principi che per preservare la vita dei giovani. Tuttavia, nel corso dei combattimenti, la Guerra Civile ottenne uno scopo morale — divenne sulla schiavitù– mentre la Grande Guerra lo perse — divenne circa… per lo più fango, con le vere crociate essendo interne, classicamente lo sviluppo di serbatoi da entrambi i lati.

Ciò che è interessante per lo stesso outsider è che la guerra civile americana, a differenza della prima guerra mondiale, aveva abitualmente battaglie di cavalleria di massa.

L'armeria aggiornata del 1860 non è molto diversa da quella del 1914 se non in termini di raffinatezza: abbiamo fucili a ripetizione, revolver e fucili a pompa che avrebbero tutti servito adeguatamente nelle Fiandre. Tuttavia, non abbiamo ancora mitragliatrici adeguate, il che significa che la cavalleria è ancora pratica non solo pratica ma vitale nelle guerre tra eserciti "moderni" in stile occidentale.

E questo è ciò che tratta questo libro: tre impegni significativi nell'Eastern Theatre: Lewis Ford, Buckland Mills e Brook di Tom, più l'attrezzatura, la logistica, l'organizzazione e la tattica.

Il saluto cavalleresco di Custer del suo compagno di classe di Westpoint

Dipinge un quadro di una lotta altrettanto impari.

I Confederati sono buoni cavalieri, quasi allevati per essere cavalleria, e l'organizzazione dell'esercito lo riflette. I federali - quel termine mi confondeva – sono soldati a cavallo molto più poveri, e — in un ironico parallelo con la storia dei carri armati — ci vuole un'eternità perché la cavalleria sia trattata come un'arma a sé stante.

Tuttavia, i Confederati hanno risorse insufficienti al punto da essere istituzionalmente medievali. Gli uomini forniscono le proprie cavalcature, vanno in guerra con le proprie armi, sempre più in abiti civili, in reggimenti formati da proprietari terrieri e grandi uomini locali, e integrano il loro equipaggiamento con kit dell'Unione saccheggiati. L'Unione nel frattempo ha risorse e, in definitiva, tempo, dalla sua parte.

È così che a Lewis Ford abbiamo i Confederati che spazzano via la Union Cavalry dal campo, lo fanno di nuovo a Buckland Mills, poi vengono sommersi a Tom's Brook.

Lungo la strada, assistiamo ad alcuni momenti mozzafiato in cui i secoli stessi sembrano scontrarsi: la cavalleria confederata si scontra con un'unità stazionaria dell'Unione, quest'ultima che cerca di respingere la carica con la sola potenza di fuoco — acciaio freddo contro piombo caldo Il saluto cavalleresco di Custer del suo compagno di classe di Westpoint e una fotografia dopo l'altra di giovani uomini, ciascuno catturato utilizzando la tecnologia del futuro, ma in posa con una sciabola o una lancia che Attila avrebbe riconosciuto…

Acciaio freddo contro piombo caldo…

"Il che mi porta a ciò che è in definitiva affascinante della guerra civile americana (se vista da una distanza di sicurezza, cioè). Ha battaglie non molto diverse da Waterloo, Pavia, Bannockburn e Chalons, ma combattute da soldati che poi se ne andarono per scrivere memorie. A volte sembra che tutti, anche i piccoli giocatori, gli NPC, abbiano un nome, una famiglia, una foto e un resoconto delle loro esperienze.

In alcuni punti, queste informazioni appesantiscono la narrazione con dettagli su nomi e gradi. Tuttavia, la compensazione è citazioni da resoconti di prima mano che ci hanno messo sul campo di battaglia. Abbiamo un'idea della nebbia della guerra e di cosa succede realmente quando le unità di cavalleria si scontrano:

I rebs hanno estratto i loro revolver e si sono precipitati insieme, ogni linea che passa attraverso l'altra, tranne quelle che sono cadute nello shock della collisione. Poi ogni uomo ha tentato di tornare alla sua posizione originale, e lo sparo e la corsa, le imprecazioni e il taglio che ne sono seguiti non possono essere compresi se non da un testimone oculare.

Non possiamo davvero sapere com'è stato alzare il barrito nelle antiche foreste tedesche. Noi Potere senti l'eco del grido ribelle:

…quel grido selvaggio, ultraterreno, inesperto, indisciplinato, ma al nemico terribile e terribile, confederato, che si gonfiava e cresceva mentre passava dalla parte anteriore a quella posteriore dell'intera nostra colonna. Giù dalla cresta di quella cresta il reggimento si riversò come una valanga. Con la sciabola scintillante e la velocità impetuosa di un cavallo da guerra, niente poteva resistergli.

La guerra civile americana non è la mia eredità, non la mia geografia (un impedimento alla facile comprensione). Non ho un cappello fantasioso sul ring. Anche così, dopo aver letto questo libro, sono deciso a tirare fuori almeno uno di questi ricordi vividamente scritti.


Guarda il video: Battle of Fort Bowie 1870s - United States vs Apache (Gennaio 2022).