Tibia


Tibia

Il tibia / ˈ t ɪ b i ə / (plurale tibie / ˈ t ɪ b io io / o tibie), noto anche come tibia o stinco, è il più grande, più forte e anteriore (frontale) delle due ossa della gamba sotto il ginocchio nei vertebrati (l'altro è il perone, dietro e all'esterno della tibia), e collega il ginocchio con le ossa della caviglia . La tibia si trova sul lato mediale della gamba vicino al perone e più vicino al piano mediano o alla linea centrale. La tibia è collegata al perone dalla membrana interossea della gamba, formando un tipo di articolazione fibrosa chiamata sindesmosi con pochissimo movimento. La tibia prende il nome dal flauto tibia. È il secondo osso più grande del corpo umano dopo il femore. Le ossa delle gambe sono le ossa lunghe più forti in quanto supportano il resto del corpo.


Tibia

Preso in prestito dal latino tibia (“stinco, gamba”).

Modifica della pronuncia

Sostantivo Modifica

tibia (plurale tibie o tibie)

  1. ( anatomia ) L'interno e di solito il più grande delle due ossa della gamba o dell'arto posteriore sotto il ginocchio, lo stinco
  2. ( entomologia ) Il secondo segmento dall'estremità della zampa di un insetto, tra il femore e il tarso.
  3. ( aracnologia ) Il terzo segmento dall'estremità della gamba di un aracnide, tra la rotula e il metatarso.
  4. Uno strumento musicale del tipo flauto, originariamente realizzato con l'osso della gamba di un animale.
    • 1975, Francis M. Collinson, La cornamusa: la storia di uno strumento musicale (pag. 188) Il musicista a sinistra suona la zampogna, una cornamusa con due chanter e due bordoni. Si pensa che la zampogna sia la discendente munita di sacca delle antiche pipe divergenti a bocca dei romani, conosciute come le tibia.

Parte o tutta questa voce è stata importata dall'edizione del 1913 di Dizionario Webster, che ora è libero da copyright e quindi di pubblico dominio. Le definizioni importate potrebbero essere notevolmente obsolete e qualsiasi senso più recente potrebbe mancare completamente.
(Vedi la voce per la tibia in
Dizionario integrale riveduto di Webster, G. & C. Merriam, 1913.)


Contenuti

L'osso ha i seguenti componenti:

Rifornimento di sangue Modifica

L'apporto di sangue è importante per pianificare il trasferimento di tessuto libero perché il perone è comunemente usato per ricostruire la mandibola. L'asta è fornita nel suo terzo medio da un grande vaso nutritivo dall'arteria fibulare. È anche perfuso dal suo periostio che riceve molti piccoli rami dall'arteria fibulare. Il capo prossimale e l'epifisi sono irrorati da un ramo dell'arteria tibiale anteriore. Nel prelievo dell'osso si preleva sempre il terzo medio e si conservano le estremità (4 cm prossimalmente e 6 cm distalmente)

Sviluppo Modifica

La fibula è ossificata da tre centri, uno per l'albero e uno per entrambe le estremità. L'ossificazione inizia nel corpo verso l'ottava settimana di vita fetale e si estende verso le estremità. Alla nascita le estremità sono cartilaginee.

L'ossificazione inizia nell'estremità inferiore nel secondo anno e in quella superiore verso il quarto anno. L'epifisi inferiore, la prima ad ossificarsi, si unisce al corpo verso il ventesimo anno, l'epifisi superiore si unisce verso il venticinquesimo anno.

Testa Modifica

L'estremità superiore o testa del perone è di forma quadrata irregolare, presentandosi al di sopra di una superficie articolare appiattita, diretta verso l'alto, in avanti e medialmente, per l'articolazione con una superficie corrispondente sul condilo laterale della tibia. Sul lato laterale è una protuberanza spessa e ruvida continuata dietro in un'eminenza appuntita, l'apice (processo stiloideo), che sporge verso l'alto dalla parte posteriore della testa.

La sporgenza, nella sua parte superiore e laterale, dà attacco al tendine del bicipite femorale e al legamento collaterale fibulare dell'articolazione del ginocchio, legamento che divide il tendine in due parti.

La restante parte della circonferenza della testa è ruvida, per l'attaccamento di muscoli e legamenti. Presenta davanti un tubercolo per l'origine delle fibre superiore e anteriore del peroneo lungo, e una superficie per l'attacco del legamento anteriore della testa e dietro, un altro tubercolo, per l'attacco del legamento posteriore della testa e l'origine delle fibre superiori del soleo.

Modifica del corpo

Il corpo del perone presenta quattro bordi - l'antero-laterale, l'antero-mediale, il postero-laterale e il postero-mediale e quattro superfici - anteriore, posteriore, mediale e laterale.

Il bordo antero-laterale inizia sopra davanti alla testa, corre verticalmente verso il basso fino a un po' al di sotto della metà dell'osso, e poi curvandosi un po' lateralmente, si biforca in modo da abbracciare una superficie sottocutanea triangolare immediatamente al di sopra del malleolo laterale. Questo bordo dà attaccamento a un setto intermuscolare, che separa i muscoli estensori sulla superficie anteriore della gamba dai peroni lungo e breve sulla superficie laterale.

Il confine antero-mediale, o cresta interossea, è situata presso il lato mediale della precedente, e corre quasi parallela ad essa nel terzo superiore della sua estensione, ma diverge da essa nei due terzi inferiori. Inizia sopra appena sotto la testa dell'osso (a volte è abbastanza indistinto per circa 2,5 cm. sotto la testa), e termina all'apice di una superficie triangolare ruvida immediatamente sopra la faccetta articolare del malleolo laterale. Serve per l'attacco della membrana interossea, che separa i muscoli estensori davanti dai muscoli flessori dietro.

Il confine postero-laterale è prominente inizia sopra all'apice e termina sotto nel bordo posteriore del malleolo laterale. È diretto lateralmente in alto, all'indietro nel mezzo del suo corso, all'indietro e un po' medialmente in basso, e dà attaccamento a un'aponeurosi che separa i peroni sulla superficie laterale dai muscoli flessori sulla superficie posteriore.

Il confine postero-mediale, talvolta chiamata linea obliqua, inizia al di sopra del lato mediale della testa e termina diventando continuo con la cresta interossea nel quarto inferiore dell'osso. È ben marcato e prominente nella parte superiore e centrale dell'osso. Dà attaccamento a un'aponeurosi che separa il tibiale posteriore dal soleo e dal flessore lungo dell'alluce.

Il superficie anteriore è l'intervallo tra i bordi antero-laterale e antero-mediale. È estremamente stretto e piatto nel terzo superiore della sua estensione, più ampio e scanalato longitudinalmente nel terzo inferiore serve per l'origine di tre muscoli: l'estensore lungo delle dita, l'estensore lungo dell'alluce e il peroneo terzo.

Il superficie posteriore è lo spazio compreso tra i bordi postero-laterale e postero-mediale è continuo al di sotto con l'area triangolare al di sopra della superficie articolare del malleolo laterale è diretto all'indietro in alto, all'indietro e medialmente al suo centro, direttamente medialmente in basso. Il suo terzo superiore è ruvido, per l'origine del soleo la sua parte inferiore presenta una superficie triangolare, collegata alla tibia da un forte legamento interosseo, la parte intermedia della superficie è ricoperta dalle fibre di origine del flessore lungo dell'alluce. Vicino al centro di questa superficie c'è il forame nutritivo, che è diretto verso il basso.

Il superficie mediale è l'intervallo compreso tra i bordi antero-mediale e postero-mediale. È scanalato per l'origine del tibiale posteriore.

Il superficie laterale è lo spazio tra i bordi antero-laterale e postero-laterale. È ampio e spesso profondamente scanalato, è diretto lateralmente nei due terzi superiori del suo corso, all'indietro nel terzo inferiore, dove è continuo con il bordo posteriore del malleolo laterale. Questa superficie dà origine ai peronaei longus e brevis.


Presentazione clinica delle fratture del piatto tibiale

È richiesta una valutazione clinica completa, compresa la valutazione dei tessuti molli per determinare se è presente una sindrome compartimentale e se il paziente ha subito una lesione neurovascolare. È possibile eseguire un leggero stress test con la gamba in estensione per valutare la stabilità dei legamenti e per valutare qualsiasi segno di spostamento della frattura.

Circa il 50% delle ginocchia con fratture chiuse del piatto tibiale presenta lesioni dei menischi e dei legamenti crociati che di solito richiedono una riparazione chirurgica. A causa dello stress in valgo al momento dell'impatto, il legamento collaterale mediale è maggiormente a rischio rispetto al legamento collaterale laterale, tuttavia, la rottura del legamento collaterale laterale è di grave preoccupazione a causa di possibili lesioni al nervo peroneo e ai vasi poplitei. Le lesioni da lussazione-rilocazione sono più comuni con le lesioni del piatto mediale e comportano un aumentato rischio di danno al nervo peroneo.

Riferimenti

Agnew SG. Fratture del piatto tibiale. Oper Tech Ortopedico. 1999. 9(3):197-205.

BURROWS HJ. Fratture del condilo laterale della tibia. J Bone Joint Surg Br. 1956 agosto 38-B (3):612-3. [Medicina].

Rasmussen PS. Fratture del condilo tibiale. Compromissione della stabilità dell'articolazione del ginocchio come indicazione al trattamento chirurgico. J Bone Joint Surg Am. 1973 ottobre 55 (7):1331-50. [Medicina].

Sarmiento A. Rinforzo funzionale delle fratture della diafisi tibiale e femorale. Clin Orthop Relat Res. 1972 gennaio-febbraio. 82:2-13. [Medicina].

Maripuri SN, Rao P, Manoj-Thomas A, Mohanty K. I sistemi di classificazione per le fratture del piatto tibiale: quanto sono affidabili?. Lesione. 2008 ottobre 39 (10): 216-21. [Medicina].

HOHL M, FORTUNA JV. Fratture del condilo tibiale uno studio clinico e sperimentale. J Bone Joint Surg Am. 1956 ottobre 38-A (5):1001-18. [Medicina].

Hohl M. Fratture del condilo tibiale. J Bone Joint Surg Am. 1967 ottobre 49 (7):1455-67. [Medicina].

Moore TM. Frattura-lussazione del ginocchio. Clin Orthop Relat Res. 1981 maggio. (156): 128-40. [Medicina].

Schatzker J, McBroom R, Bruce D. La frattura del piatto tibiale. L'esperienza di Toronto 1968-1975. Clin Orthop Relat Res. 1979 gennaio-febbraio. (138):94-104. [Medicina].

Weaver MJ, Harris MB, Strom AC, Smith RM, Lhowe D, Zurakowski D, et al. Schema di frattura e tipo di fissazione correlati alla perdita di riduzione nelle fratture del piatto tibiale bicondilare. Lesione. 2012 giugno 43 (6):864-9. [Medicina].

Dennan S. Difficoltà nella diagnosi radiologica e nella valutazione delle fratture del piatto tibiale. Radiografia. 2004. 10:151-8.

Mustonen AO, Koivikko MP, Lindahl J, Koskinen SK. Risonanza magnetica del danno meniscale acuto associato a fratture del piatto tibiale: prevalenza, tipo e sede. AJR Am J Roentgenol. 2008 ottobre 191 (4):1002-9. [Medicina].

Laible C, Earl-Royal E, Davidovitch R, Walsh M, Egol KA. Infezione dopo fissazione esterna estesa per fratture del piatto tibiale ad alta energia: la sovrapposizione del perno-placca è un problema?. J Orthop Trauma. 26 febbraio 2012 (2):92-7. [Medicina].

Pernaa K, Koski I, Mattila K, Gullichsen E, Heikkila J, Aho A, et al. Vetro bioattivo S53P4 e osso autologo nel trattamento delle fratture depresse del piatto tibiale - un follow-up prospettico randomizzato di 11 anni. J Impianti Eff Med a lungo termine. 2011. 21 (2): 139-48. [Medicina].

Lubowitz JH, Elson WS, Guttmann D. Parte I: Gestione artroscopica delle fratture del piatto tibiale. Artroscopia. 20 dicembre 2004 (10):1063-70. [Medicina].

Lubowitz JH, Elson WS, Guttmann D. Parte II: trattamento artroscopico delle fratture del piatto tibiale: fratture da avulsione dell'eminenza intercondiloidea. Artroscopia. 21 gennaio 2005 (1):86-92. [Medicina].

Chen XZ, Liu CG, Chen Y, Wang LQ, Zhu QZ, Lin P. Chirurgia assistita da artroscopia per fratture del piatto tibiale. Artroscopia. 31 gennaio 2015 (1):143-53. [Medicina].

Kayali C, Oztürk H, Altay T, Reisoglu A, Agus H. Osteosintesi percutanea artroscopicamente assistita delle fratture del piatto tibiale laterale. Can J Surg. 2008 ottobre 51 (5):378-82. [Medicina].

Kumar P, Singh GK, Bajracharya S. Il trattamento di grado IIIB apre la frattura tibiale mediante fissatore esterno ibrido Ilizarov. Università di Kathmandu Med J (KUMJ). 2007 aprile-giugno. 5 (2):177-80. [Medicina].

Craiovan BS, Keshmiri A, Springorum R, Grifka J, Renkawitz T. [Trattamento minimamente invasivo delle fratture da depressione del piatto tibiale mediante riposizionamento del palloncino e tibioplastica: articolo video]. ortopedico. 2014 ottobre 43 (10):930-3. [Medicina].

Yoon RS, Liporace FA, Egol KA. Fissazione definitiva delle fratture del piatto tibiale. Orthop Clin Nord Am. 2015 luglio 46 (3): 363-75, x. [Medicina].

Krappinger D, Struve P, Smekal V, Huber B. Fratture del piatto tibiale bicondilare gravemente sminuzzate in pazienti geriatrici: un rapporto di 2 casi trattati con riduzione a cielo aperto e fissazione esterna postoperatoria. J Orthop Trauma. 22 ottobre 2008 (9):652-7. [Medicina].

Yu B, Han K, Ma H, Zhang C, Su J, Zhao J, et al. Trattamento delle fratture del piatto tibiale con solfato di calcio iniettabile ad alta resistenza. Int Ortop. 2009 agosto 33 (4):1127-33. [Medicina].

Lasanianos N, Mouzopoulos G, Garnavos C. L'uso di allotrapianto spontaneo liofilizzato nella gestione delle fratture del piatto tibiale impattate. Lesione. 2008 ottobre 39 (10):1106-12. [Medicina].

Russell TA, Leighton RK, gruppo di studio sulla frattura del piatto tibiale Alpha-BSM. Confronto tra innesto osseo autologo e cemento endotermico al fosfato di calcio per l'aumento del difetto nelle fratture del piatto tibiale. Uno studio multicentrico, prospettico, randomizzato. J Bone Joint Surg Am. 2008 ottobre 90 (10):2057-61. [Medicina].

Duan XJ, Yang L, Guo L, Chen GX, Dai G. Trattamento artroscopicamente assistito per le fratture del piatto tibiale di tipo I-V di Schatzker. Chin J Traumatol. 2008 ottobre 11 (5):288-92. [Medicina].

Mills WJ, Barei DP. Fratture del piatto tibiale ad alta energia: gestione graduale. Oper Tech Ortopedico. 2003. 13(2):96-103.

Chan YS, Chiu CH, Lo YP, Chen AC, Hsu KY, Wang CJ, et al. Chirurgia artroscopia assistita per fratture del piatto tibiale: risultati di follow-up da 2 a 10 anni. Artroscopia. 24 luglio 2008 (7):760-8. [Medicina].

Rossi R, Bonasia DE, Blonna D, Assom M, Castoldi F. Follow-up prospettico di una semplice tecnica artroscopica assistita per fratture del piatto tibiale laterale: risultati a 5 anni. Ginocchio. 15 ottobre 2008 (5):378-83. [Medicina].

Papagelopoulos PJ, Partsinevelos AA, Themistocleous GS, Mavrogenis AF, Korres DS, Soucacos PN. Complicazioni dopo l'intervento chirurgico per frattura del piatto tibiale. Lesione. 2006 giugno 37 (6):475-84. [Medicina].

Mehin R, O'Brien P, Broekhuyse H, Blachut P, ​​Guy P. Artrite allo stadio terminale a seguito di fratture del piatto tibiale: follow-up medio di 10 anni. Can J Surg. 2012 aprile 55 (2): 87-94. [Medicina].

Garner MR, Thacher RR, Ni A, Berkes MB, Lorich DG. La rimozione elettiva degli impianti dopo la riduzione a cielo aperto e la sintesi interna delle fratture del piatto tibiale migliora i risultati clinici. Chirurgia del trauma dell'arco ortopedico. 2015 novembre 135 (11):1491-6. [Medicina].


Contenuti

C'erano diversi tipi di aulos, singolo o doppio. La varietà più comune era uno strumento ad ancia. [4] Reperti archeologici, iconografia superstite e altre prove indicano che era a doppia canna, come l'oboe moderno, ma con un bocchino più grande, come il duduk armeno superstite. [5] Un solo flauto senza canna era chiamato il monaulos (μόναυλος, da μόνος "singolo"). [4] Un unico tubo tenuto orizzontalmente, come il flauto moderno, era il plagiaulos (πλαγίαυλος, da πλάγιος "lateralmente"). [4] Una pipa con un sacchetto per consentire il suono continuo, cioè una cornamusa, era il askaulos (ἀσκαυλός da ἀσκός askos "otre"). [6]

Come la Great Highland Bagpipe, il aulos è stato utilizzato per la musica marziale, [7] ma è più frequentemente rappresentato in altri contesti sociali. Era l'accompagnamento standard dell'appassionata poesia elegiaca. Accompagnava anche attività fisiche come gli incontri di lotta, il salto in lungo, il lancio del disco e per scandire la cadenza di voga sulle triremi, oltre a sacrifici e drammi. [5] Platone lo associa ai culti estatici di Dioniso e dei Coribanti, bandendolo dai suoi Repubblica ma reintroducendolo in Le leggi.

Sembra che alcune varianti dello strumento fossero rumorose, stridule e quindi molto difficili da suonare. Un cinturino in pelle, chiamato a phorbeiá (ορβεία) in greco o capistro in latino, veniva portato orizzontalmente intorno alla testa con un foro per la bocca dal auletai per aiutare a sostenere le labbra ed evitare uno sforzo eccessivo sulle guance dovuto al continuo soffiaggio. A volte veniva usato un secondo cinturino sopra la parte superiore della testa per prevenire il phorbeiá dallo scivolare giù. I giocatori di Aulos sono talvolta raffigurati con le guance gonfie. La tecnica esecutiva faceva quasi sicuramente ricorso alla respirazione circolare, molto simile alle launeddas sarde e al duduk armeno, e questo darebbe all'aulos un suono continuo. [ citazione necessaria ]

Sebbene gli aristocratici con sufficiente tempo libero a volte praticassero aulos come facevano con la lira, dopo il tardo quinto secolo gli aulos furono principalmente associati a musicisti professionisti, spesso schiavi. Tuttavia, tali musicisti potrebbero raggiungere la fama. Lo scrittore romano-greco Lucian parla di aulos nel suo dialogo armonie, in cui l'aulete Timoteo di Alessandro Magno discute la fama con il suo allievo Harmonide. Timoteo gli consiglia di impressionare gli esperti nella sua professione piuttosto che cercare l'approvazione popolare nei grandi luoghi pubblici. Se i musicisti di spicco lo ammirano, seguirà l'approvazione popolare. Tuttavia, Lucian riferisce che Harmonides è morto per un eccessivo soffio durante la pratica.

Nel mito, il satiro Marsia avrebbe inventato l'aulos, oppure lo raccolse dopo che Atena lo aveva gettato via perché le faceva gonfiare le guance e ne rovinava la bellezza. In ogni caso, sfidò Apollo a un concorso musicale, in cui il vincitore avrebbe potuto "fare ciò che voleva" al perdente: l'aspettativa di Marsia, tipica di un satiro, era che questo sarebbe stato di natura sessuale. Ma Apollo e la sua lira battono Marsia e il suo aulos. E poiché la mente del puro signore di Delfi lavorava in modi diversi da quella di Marsia, celebrò la sua vittoria legando il suo avversario a un albero e scuoiandolo vivo.

Re Mida fu maledetto con le orecchie d'asino per aver giudicato Apollo come il giocatore minore. Il sangue di Marsia e le lacrime delle Muse formarono il fiume Marsia in Asia Minore. [8]

Questo racconto era un avvertimento contro commettere il peccato di "hybris", o orgoglio prepotente, in quanto Marsia pensava di poter vincere contro un dio. Per quanto strano e brutale, questo mito riflette molte tensioni culturali che i greci esprimevano nell'opposizione che spesso tracciavano tra la lira e l'aulos: libertà contro servilismo e tirannia, dilettanti oziosi contro professionisti, moderazione (sophrosyne) contro. eccessi, ecc. Alcuni di questi sono il risultato dell'"interpretazione classica" del XIX secolo dC, cioè Apollo contro Dioniso, o "Ragione" (rappresentata dalla kithara) opposta alla "Follia" (rappresentata dall'aulos). Nel tempio di Apollo a Delfi, c'era anche un santuario a Dioniso, e le sue Menadi sono mostrate su coppe che suonano l'aulos, ma a volte Dioniso è mostrato con in mano una cetra o una lira. Quindi un'interpretazione moderna può essere un po' più complicata della semplice dualità.

Questa opposizione è per lo più ateniese. Si potrebbe supporre che le cose fossero diverse a Tebe, che era un centro di aulos. A Sparta, che non aveva culti bacchici o coribanti a fare da contrasto, l'aulos era in realtà associato ad Apollo e accompagnava gli opliti in battaglia. [9]

Vaso Chigi Modifica

La scena di battaglia sul vaso Chigi mostra un suonatore di aulos che stabilisce un ritmo lirico per far avanzare la falange oplitica. Questo accompagnamento riduceva la possibilità di un'apertura nella formazione del blocco l'aulete aveva un ruolo fondamentale nell'assicurare l'integrità della falange. In questa scena particolare, la falange che si avvicina da sinistra è impreparata e momentaneamente in inferiorità numerica da quattro a cinque. Altri soldati possono essere visti correre per aiutarli da dietro. Anche se ai primi quattro manca un quinto soldato, hanno il vantaggio perché l'aulete è lì per riunire la formazione. [10]


Fai clic su [[Aggiornamenti/Modello:Versione|qui]] per informazioni sull'aggiornamento più recente del gioco Tibia. Fare clic qui per ulteriori informazioni sull'imminente aggiornamento del gioco Tibia.

Prima di modificare le pagine, leggere i seguenti articoli:

Quando sei pronto per contribuire, controlla queste pagine per ciò che è ancora necessario:

Se vuoi presentarti o semplicemente vuoi che i visitatori sappiano qualcosa su di te, puoi creare la tua pagina utente, ecco una guida su come farlo contenente anche suggerimenti di modifica di base. Puoi anche usare questo o questo modello.

Si consiglia di visualizzare in anteprima (alt+p) la pagina prima di salvarla (alt+s). Questo ti farà risparmiare tempo e semplificherà le tue modifiche.


Sperando di recuperare il bestiario durante il fine settimana di respawn rapido? Assicurati di dare un'occhiata alle nostre guide alla caccia al bestiario su Facebook e su Instagram!

Sono felice di annunciare che il nostro team inizierà a concentrarsi sulle statistiche del bottino sui nuovi mostri. Negli ultimi due anni i membri del nostro team attivo non sono stati in grado di giocare quanto avremmo voluto, ma speriamo di poter iniziare a costruire il nostro database negli ultimi due aggiornamenti. Grazie per la vostra pazienza e supporto.

Non dimenticare di controllare i nostri feed di Facebook e Instagram per consigli regolari sulla caccia al bestiario con dettagli come mostri per spawn e tempo medio di sblocco per completare una voce del bestiario

Sei interessato a qualche ricerca unica? Diaba ha trascorso molto tempo su Rookgaard e ha tentato di risolvere molti misteri, come ad esempio come accedere alla stanza con il mago minotauro. Ha osservato che alcuni oggetti appaiono sullo schermo solo per un periodo di tempo limitato. C'era una ragione per questo come un muro invisibile? Controlla il suo articolo per scoprirlo!

Tradotto di recente per i nostri lettori portoghesi

E l'originale in inglese

Ai nostri visitatori portoghesi, Diaba ha tradotto la nostra intervista a CM Skerio dall'inglese al portoghese

Puoi leggere la versione portoghese qui

E l'intervista originale in inglese per chi se l'è persa può essere trovata qui

Di recente abbiamo avuto il tempo di intervistare CM Rejana. Ecco cosa ha detto di sé, del suo lavoro e dei suoi pensieri sullo stato attuale della tibia.

L'avvento della formazione offline ha reso la vita di tutti un po' più facile e molto più pigra. In un recente sondaggio, il 75% delle persone ha affermato di apprezzare la formazione offline, il 20% no e il 5% non gli importa. Per i giocatori premium, semplicemente disconnettersi da una statua appropriata può aumentare le tue abilità in mischia (eccetto per il pugno), lo scudo, la magia o la distanza.

Questo articolo servirà allo scopo di spiegare come funziona, quanto velocemente acquisisci competenze offline e come questo è correlato alla formazione online. Mentre leggi questo articolo, e per il futuro, potresti essere interessato a testare alcuni dei tuoi valori sul nostro calcolatore di abilità.

Abbiamo intervistato un membro del team cipsoft, uno dei bilanciatori, il conte Tofifti.

Se vuoi sapere quali informazioni abbiamo ottenuto da lui, dai un'occhiata!

Abbiamo creato un nuovo calcolatore che ti aiuterà a trovare gli incantesimi che ti mancano nel tuo libro degli incantesimi. Tutto quello che devi fare è incollare il contenuto del tuo libro degli incantesimi nel nostro caclulatro e controllare i risultati! Godere!.

Usando l'occasione vorremmo invitarti alla discussione sugli incantesimi: quali sono i più utili quali sono solo uno spreco di tempo e denaro?

L'abilità di livello magico è una delle poche abilità addestrate da tutte le vocazioni. Come forse saprai, questa abilità aumenta il potere degli incantesimi magici (con alcune eccezioni di diversi incantesimi offensivi fisici). Poiché questa abilità ha un tale impatto sul danno e sul potere curativo, è fondamentale avere un livello di magia decente.

In questo articolo daremo un'occhiata a come apparivano i metodi di allenamento magico in passato e cosa è cambiato nel corso degli anni. Per saperne di più

Al momento sono disponibili solo le versioni inglese, portoghese e polacca di questo articolo (lo spagnolo verrà aggiunto presto)

Sulla base di questa ricerca abbiamo aggiornato il nostro calcolatore di abilità con il calcolatore per le abilità di livello magico.

L'abilità di schermatura è molto importante, specialmente per cavalieri e paladini, poiché riduce il danno totale degli attacchi fisici in mischia contro di te. Maggiore è l'abilità di schermatura, o abilità di mischia se usi un'arma a due mani, e il valore di difesa dell'arma o dello scudo, migliore sarà il blocco. In generale, il valore della difesa è leggermente più importante dell'abilità quando si calcola la quantità di riduzione del danno. Per saperne di più

Sono disponibili versioni inglese e polacca di questo articolo (il portoghese verrà aggiunto presto)

Sulla base di questa ricerca abbiamo aggiornato il nostro calcolatore di abilità con il calcolatore per le abilità di schermatura.

Ci sono molte controversie su cosa costituisca un allenamento perfetto e cercherò di chiarirlo una volta per tutte. C'è qualcosa, che mi piace chiamare contatore di colpi, che fa in modo che dopo un certo periodo di tempo tu debba versare sangue sulla tua vittima. Puoi pensare a un Hit Counter come a un bicchiere da 30 once che riempirai un'oncia alla volta. Per saperne di più

Sono disponibili versioni in inglese, polacco e portoghese di questo articolo

Sulla base di questa ricerca abbiamo creato il calcolatore di abilità, al momento hai la possibilità di contare il tempo necessario per i tuoi progressi nelle abilità di combattimento corpo a corpo.

Per quasi un anno i tibiani hanno potuto cimentarsi nella scultura di argilla e marmo. Dopo numerosi test, abbiamo deciso di rilasciare i risultati della nostra ricerca sulla scultura. Per saperne di più

Sono disponibili versioni in inglese, polacco, portoghese, olandese e spagnolo di questo articolo


La sindrome da stress tibiale mediale può essere diagnosticata in modo affidabile utilizzando l'anamnesi e l'esame obiettivo

Sfondo: La maggior parte degli infortuni sportivi viene diagnosticata clinicamente utilizzando l'anamnesi e l'esame obiettivo come pietre miliari. Non ci sono studi a sostegno dell'affidabilità di fare una diagnosi clinica di sindrome da stress tibiale mediale (MTSS).

Scopo: Il nostro obiettivo era valutare se MTSS può essere diagnosticato in modo affidabile, utilizzando l'anamnesi e l'esame obiettivo. Abbiamo anche studiato se i medici fossero in grado di identificare in modo affidabile lesioni simultanee alla parte inferiore della gamba.

Metodi: È stato condotto uno studio sull'affidabilità clinica presso diversi centri di medicina sportiva nei Paesi Bassi. Gli atleti con dolore non traumatico alla gamba inferiore sono stati valutati per avere MTSS da due medici, che erano ciechi alle diagnosi degli altri. Abbiamo calcolato la prevalenza, la percentuale di accordo, la percentuale osservata di accordo positivo (Ppos), la percentuale osservata di accordo negativo (Pneg) e la statistica Kappa con 95% CI.

Risultati: Quarantanove atleti hanno partecipato a questo studio, di cui 46 hanno completato entrambe le valutazioni. La prevalenza di MTSS era del 74%. La percentuale di accordo è stata del 96%, con Ppos e Pneg rispettivamente del 97% e del 92%. L'affidabilità tra valutatori era quasi perfetta k=0,89 (IC 95% da 0,74 a 1,00), p<0.000001. Dei 34 atleti con MTSS, 11 (32%) hanno avuto una lesione concomitante alla parte inferiore della gamba, che è stata rilevata in modo affidabile dai nostri medici, k=0,73, 95% CI da 0,48 a 0,98, p<0,0001.

Conclusione: I nostri risultati mostrano che l'MTSS può essere diagnosticato clinicamente in modo affidabile utilizzando l'anamnesi e l'esame obiettivo, nella pratica clinica e nelle impostazioni di ricerca. Abbiamo anche scoperto che le lesioni concomitanti della parte inferiore della gamba sono comuni negli atleti con MTSS.

Parole chiave: diagnosi anamnesi sindrome da stress tibiale mediale attendibilità dell'esame obiettivo.

© Autori dell'articolo (o il loro datore di lavoro, se non diversamente indicato nel testo dell'articolo) 2018. Tutti i diritti riservati. Nessun uso commerciale è consentito se non diversamente espressamente concesso.

Dichiarazione di conflitto di interessi

Interessi in competizione: MW ha ricevuto una piccola sovvenzione dal Comitato Olimpico Nazionale Olandese nel corso di questo studio per l'esecuzione di uno studio prospettico di coorte in atleti a rischio di sindrome da stress tibiale mediale (MTSS), che studia la relazione tra i cambiamenti locali dell'osso tibiale e MTSS.


Gratulacje dla zwycięzców formularza ‚Zestawy - Co myślisz?’ Czas premium zostanie dodany do ich kont oraz specjalny przedmiot zostanie wysłany do skrzynki ich postaci z najwyższym poziomem Dziękujemy za opinie wszystkim uczestnikom!

Z tym zwiększeniem doświadczenia za zabijanie potworów chcemy pomóc nowym graczom szybciej dotrzeć do bardziej zaawansowanych części gry.

Jak ogłosiliśmy, postacie na poziomie 1 i 2 Béda korzystać z premii, która podwaja zdobywaną przez ich ilość doświadczenia, która a (premi) będzie powoli spadać AZ osiągnie SWA Normalna prędkość na poziomie 50. Należy pamiętać, że dotyczy ona tylko doświadczenia, Wszystkich nie umiejętności.

Ponadto, zajęliśmy się*kilkoma graficznymi problemami z beastmasterem i outfitem championa. Ponadto, mały problema z NPC Chemar został również naprawiony.