Podcast di storia

Assegnata la prima medaglia d'onore - Storia

Assegnata la prima medaglia d'onore - Storia

12 luglio 1965

Assegnata la prima medaglia d'onore

Nel campo

Il tenente del Corpo dei Marines degli Stati Uniti Frank Reasoner, di Kellog, Idaho, diventa il primo marine ad aver prestato servizio in Vietnam a vincere la Medaglia d'Onore del Congresso. La medaglia viene assegnata postuma, poiché Reasoner viene ucciso in un'imboscata.


Il Presidente degli Stati Uniti, in nome del Congresso, è orgoglioso di presentare
la MEDAGLIA D'ONORE postuma a:

PRIMO LUOGOTENENTE FRANK S. REASONER

CORPO DELLA MARINA DEGLI STATI UNITI

per il servizio come di seguito indicato

CITAZIONE:

Per la cospicua galanteria e intrepidezza a rischio della sua vita al di sopra e al di là della chiamata del dovere mentre prestava servizio come CommandingOfficer, Società A, 3d Battaglione di ricognizione, 3d Divisione Marine in azione contro le forze ostili Viet Cong vicino a Danang, Vietnam il 12 luglio 1965. Il La pattuglia di ricognizione guidata dal Primo Tenente Reasoner era penetrata profondamente nel territorio nemico pesantemente controllato quando è stata colpita da un fuoco estremamente pesante da circa 50-100 insorti Viet Cong. Accompagnando l'avanzata e il punto che consisteva di cinque uomini, schierò immediatamente i suoi uomini per un assalto dopo che i Viet Cong avevano aperto il fuoco da numerose posizioni nascoste. Gridando coraggiosamente incoraggiamenti, e praticamente isolato dal corpo principale, organizzò una base di fuoco per un assalto alle posizioni nemiche. La furia tagliente della mitragliatrice Viet Cong e il fuoco delle armi automatiche resero impossibile al corpo principale di andare avanti. Esponendosi ripetutamente all'attacco devastante ha abilmente fornito fuoco di copertura, uccidendo almeno due Viet Cong e silenziando efficacemente una posizione di armi automatiche nel coraggioso tentativo di effettuare l'evacuazione di un ferito. Quando le vittime iniziarono a salire, il suo operatore radio fu ferito e il primo tenente Reasoner si spostò immediatamente al suo fianco e si prese cura delle sue ferite. Quando l'operatore radio fu colpito una seconda volta mentre tentava di raggiungere una posizione coperta, il primo tenente Reasoner correndo coraggiosamente in suo aiuto attraverso il fuoco radente della mitragliatrice cadde ferito a morte. Il suo indomito spirito combattivo, la sua leadership valorosa e la devozione incrollabile al dovere fornirono l'ispirazione per consentire alla pattuglia di completare la sua missione senza ulteriori vittime. Di fronte a una morte quasi certa, diede galantemente la sua vita al servizio del suo paese. Le sue azioni hanno sostenuto le più alte tradizioni del Corpo dei Marines e del Servizio Navale degli Stati Uniti.


John William Finn

John William Finn (24 luglio 1909 – 27 maggio 2010) è stato un marinaio della Marina degli Stati Uniti che, come sottufficiale capo, ha ricevuto la più alta decorazione dell'esercito degli Stati Uniti, la Medal of Honor, per le sue azioni durante l'attacco a Pearl Harbor nella guerra mondiale II. Come capo artigliere dell'aviazione di stanza alla Naval Air Station Kaneohe Bay, ha guadagnato la medaglia presidiando una mitragliatrice da una posizione esposta durante l'attacco, nonostante sia stato ripetutamente ferito. Continuò a prestare servizio in Marina e nel 1942 ricevette l'incarico di guardiamarina. Nel 1947 fu ripristinato al grado di sottufficiale, diventando infine tenente prima del pensionamento nel 1956. Nei suoi ultimi anni ha fatto molte apparizioni in occasione di eventi che celebrano i veterani. Al momento della sua morte, Finn era il più antico destinatario della Medal of Honor vivente, l'ultimo destinatario vivente dell'attacco a Pearl Harbor e l'ultimo destinatario della Marina degli Stati Uniti della seconda guerra mondiale.


John Chapman & La prima medaglia d'onore mai registrata su una telecamera

Quella che segue è una delle puntate più epiche nel nostro settore dei filmati di combattimento. Il filmato è stato catturato da un feed dei mietitori della CIA che fornisce il monitoraggio della battaglia di Takur Ghar in Afghanistan nel marzo del 2002. La battaglia di Takur Ghar è stata un breve ma intenso scontro in cima a una montagna tra le forze speciali degli Stati Uniti e gli insorti di al-Qaeda. Durante la battaglia, l'aviatore John A. Chapman ricevette la Medaglia d'Onore. Inoltre, John Chapman è stato il primo vincitore della medaglia d'onore nella storia a vedere le sue azioni in prima linea della Medal of Honor catturate dalla telecamera.

La battaglia faceva parte dell'operazione Anaconda, che era la missione di spingere i combattenti di al-Qaeda dalla valle di Shahi-Kot e dalle montagne di Arma dell'Afghanistan nelle prime fasi della guerra in Afghanistan. Sebbene Takur Ghar sia stato infine catturato dalle forze statunitensi, hanno subito sette morti con molti altri feriti. Questo lo ha reso uno degli impegni più mortali dell'intera operazione.

John A. Chapman – The Medal of Honor Warfighter

John A. Chapman è nato il 14 luglio 1965 a Springfield, nel Massachusetts, ed è cresciuto a Windsor Locks, nel Connecticut. È stato descritto dai suoi amici come compassionevole e premuroso e sempre uno che difende i perdenti. Nel 1985, all'età di vent'anni, John Chapman si è iscritto all'United States Air Force, dove ha continuato ad addestrarsi come operatore di sistemi informativi prima di continuare ad allenarsi nel campo del controllo del combattimento e delle tattiche speciali.

Il 4 marzo 2002, durante le prime fasi della guerra in Afghanistan, John Chapman ha servito a fianco dei Navy SEALs degli Stati Uniti nell'operazione Anaconda. Il mese prima della battaglia di Takur Ghar, la buona natura di Chapman è apparsa ancora una volta quando lui e la sua squadra erano basati in una casa sicura locale da qualche parte nelle zone rurali dell'Afghanistan. Gli uomini condividevano la casa, che aveva solo una stanza con riscaldamento, con la famiglia afgana che la possedeva.

John A. Chapman con il figlio della famiglia afghana la cui casa era usata come rifugio.

Quando i combattenti afgani alleati locali hanno iniziato a trasferire la famiglia in una delle celle frigorifere in modo che gli americani potessero rimanere nella stanza riscaldata, Chapman li ha fermati e ha chiesto loro di rimanere. Nonostante la resistenza dei combattenti afgani, John è stato irremovibile e ha stretto le braccia intorno alla bambina che aveva la stessa età di sua figlia in quel momento fino a quando non hanno ceduto.

Un mese dopo, John Chapman è stato coinvolto nell'operazione che avrebbe visto la prima battaglia su larga scala nella guerra in Afghanistan dopo la battaglia di Tora Bora nel dicembre 2001. L'obiettivo della missione era infiltrarsi nella vetta della montagna e stabilire un posto di osservazione (OP) e di agire come squadra antincendio, se necessario. Il piano era di inserire due squadre di fuoco sulle vette più alte su entrambi i lati della valle che avrebbero poi facilitato la liquidazione di un folto gruppo di combattenti di al-Qaeda sul fondo della valle.

Perché John è morto esattamente nello stesso modo in cui è vissuto, facendo qualsiasi cosa in suo potere per aiutare gli altri nel bisogno.

– The Air Force Times

A bordo di un MH-47E Chinook con il nominativo “Razor 3”, il team è salito di 11.000 piedi verso la vetta innevata della montagna afgana nel cuore della notte. Mentre gli uomini iniziavano a prepararsi per il loro inserimento, i Chinook sono finiti sotto il fuoco pesante di al-Qaeda e degli insorti talebani che sparavano con fucili d'assalto, mitragliatrici pesanti e granate con propulsione a razzo. Uno dei Navy SEAL, PO1 Neil C. Roberts, è caduto dall'elicottero mentre era sotto il fuoco. L'elicottero è stato quindi costretto ad atterrare a 4 miglia e mezzo di distanza da dove è stato ucciso Roberts.

Non appena furono a terra, John Chapman iniziò a trasmettere ordini per un altro elicottero per raccoglierli. Dopo essere stati salvati, Chapman e la squadra si sono offerti volontari per salvare il loro membro disperso dalla roccaforte nemica ed è qui che inizia il video.

Le trincee della battaglia di Takur Ghar.

Mentre la squadra atterra in un vespaio di combattenti fanatici nel tentativo di salvare il corpo di Roberts, Chapman ha iniziato una carica nei bunker nemici fortificati dove è stato colpito due volte mentre era impegnato in un combattimento corpo a corpo con combattenti di al-Qaeda in gran parte stranieri dalla Cecenia e dall'Uzbekistan. Di fronte alla travolgente potenza di fuoco nemica, la squadra SEAL è costretta a ritirarsi giù per la montagna lasciando dietro di sé il corpo di Roberts e Chapman, il cui stato all'interno del bunker non era chiaro.

Una cannoniera AC-130 iniziò ad illuminare la montagna per coprire gli uomini in ritirata, Chapman si alzò dal bunker. Nonostante fosse solo, gravemente ferito e circondato, Chapman iniziò una posizione individuale contro i combattenti fanatici intorno a lui. L'implacabile scontro a fuoco è stato tutto catturato dal CIA Reaper Drone e Chapman, ora con oltre 10 ferite da proiettili e schegge, ha continuato a impegnarsi in combattimenti ravvicinati e corpo a corpo con il nemico.

John A. Chapman a Kabul, Afghanistan.

Quando Chapman ha sentito la forza di reazione rapida (QRF) tornare per lui, ha visto il pericolo in cui si trovavano mentre i combattenti nemici si preparavano a sparare colpi di gioco di ruolo. Chapman ha quindi lasciato la copertura del bunker per deporre le ultime munizioni nel nemico, consentendo al Chinook colpito di effettuare un atterraggio controllato e consentire ai suoi compagni di svuotare l'elicottero.

Questo assalto finale ha visto John Chapman colpito al cuore da un proiettile nemico e dopo 16 ferite da proiettili e schegge, alla fine ha provocato la sua morte. Le azioni di John lo hanno visto sacrificarsi per salvare il maggior numero possibile di compagni di squadra. Aveva inflitto più vittime nemiche permettendo al QRF di proteggere la cima della montagna.

John A. Chapman in procinto di completare un lancio con il paracadute negli anni '90.

A seguito delle sue azioni, John A. Chapman è stato insignito postumo della Air Force Cross. Tuttavia, nel 2018 questo è stato aggiornato alla Medal of Honor a seguito di una nuova tecnologia che consente un'analisi più approfondita del filmato di combattimento che mostrava Chapman riprendere conoscenza e continuare a combattere i ribelli di Al-Qaeda che lo stavano attaccando da tre direzioni.


La storia della medaglia d'onore

Il 1° dicembre 1861, il presidente Abraham Lincoln firmò una legge che istituisce la nuova Navy Medal of Honor (MOH), seguita un anno dopo dalla Army Medal of Honor. Questo video offre una breve storia del MOH.

La guerra civile americana era iniziata il 12 aprile 1861, circa otto mesi prima che venisse lanciata la nuova medaglia per il cospicuo coraggio in battaglia, la Medal of Honor. All'inizio era stato progettato per la Marina. Oggi esistono tre forme di MOH: il MOH della Marina/Corpo dei Marines/Guardia Costiera, il MOH dell'esercito e il MOH dell'aeronautica.

Foto: YouTube/WGRZ-TV

Il MOH è stato assegnato per la prima volta al privato dell'esercito Jacob Parrott. Ha servito con la compagnia K, 33a fanteria volontaria dell'Ohio, durante la guerra civile. Nell'aprile del 1862, lui e un paio di dozzine di altri ricevettero l'ordine di addentrarsi nel territorio nemico per distruggere ponti e binari ferroviari tra Chattanooga, TN, e Atlanta, GA.

Quando erano arrivati ​​di notte nell'area di Atlanta, si erano intrufolati a bordo di un treno pieno di vagoni merci diretti a nord. Quando si fermò a Big Shanty, in Georgia, gli ingegneri e l'equipaggio scesero per la colazione, staccarono il motore, il vagone del carburante e tre vagoni merci e uscirono dalla stazione.

Foto: YouTube/WGRZ-TV

Questi predoni iniziarono a distruggere i ponti mentre procedevano, ma non passò molto tempo prima che i Confederati mettessero insieme un altro treno e li inseguissero. I predoni hanno sganciato altre auto rubate per rallentare i loro inseguitori, ma con scarso effetto. Hanno finito il carburante vicino al confine tra Georgia e Tennessee e poi hanno cercato di scappare a piedi.

Alla fine furono tutti catturati, incluso Parrott. Fu restituito all'esercito dell'Unione in uno scambio di prigionieri di guerra nel marzo del 1863 e, per la sua parte nel raid, divenne il primo a ricevere la Medaglia d'Onore quello stesso mese. Cinque dei suoi compagni razziatori ricevettero lo stesso riconoscimento subito dopo.

Foto: YouTube/WGRZ-TV

La guerra civile ha visto più medaglie d'onore assegnate che in qualsiasi altra delle nostre guerre da allora. Dalla sua istituzione, ci sono stati circa 3.522 vincitori di Medal of Honor. Diciannove di questi hanno ricevuto due volte il MOH. Theodore Roosevelt è l'unico presidente degli Stati Uniti ad aver ricevuto la Medal of Honor, e questo è stato assegnato dopo la sua morte.

I destinatari della Medal of Honor godono anche di alcuni privilegi extra. Ad esempio, ogni beneficiario vivente riceve una pensione specifica e una pensione speciale. La pensione in questo momento è di quasi 1.400 dollari al mese. Ricevono anche indennità uniformi, parcheggi in base, spazio prioritario per i viaggi, inviti alle inaugurazioni presidenziali e onorificenze militari.

Foto: YouTube/WGRZ-TV

È illegale riprodurre o coniare copie del MOH. Dichiarare fraudolentemente di essere un destinatario può essere punito con il carcere.

Come sentirete in questo nuovo video da una stazione nello stato di New York, un terzo dei MOH assegnati durante la guerra in Iraq sono stati assegnati a persone di quella parte di New York.

C'è molto di più in questa storia e ci sono resoconti video e interviste con la maggior parte dei destinatari viventi della Medal of Honor disponibili su Internet se sei interessato ad ascoltare alcune delle loro incredibili storie. Ma questo video è un buon punto di partenza.

Sostieni i veterani

Fornisci cibo e rifornimenti ai veterani presso The Veterans Site gratuitamente! &rarr


Destinatari più giovani e più anziani

La persona più giovane che abbia mai ricevuto la Medal of Honor è stato probabilmente William "Willie" Johnston, che ha vinto la Medaglia durante la Guerra Civile poco prima del suo 12° compleanno e ha ricevuto il suo premio 6 settimane dopo il suo 13°.

Il più anziano destinatario della Medal of Honor è il generale Douglas MacArthur, che aveva 62 anni quando ha ricevuto la medaglia.

L'eroe della seconda guerra mondiale Jack Lucas è diventato l'uomo più giovane in questo secolo a ricevere il premio quando ha lanciato il suo corpo su due granate a Iwo Jima appena 5 giorni dopo il suo 17° compleanno. All'epoca del suo eroismo, era già da tre anni nei Marines.


Questo giorno nella storia: viene assegnata la prima medaglia d'onore della guerra del Vietnam (1964)

La prima medaglia d'onore della guerra del Vietnam è stata assegnata a un militare statunitense per l'azione in questo giorno nel 1964. Il più alto riconoscimento militare americano è stato assegnato al capitano Roger Donlon di, New York, per il suo eroismo sotto il fuoco nella prima parte del anno.

Il capitano Donlon stava guidando un'unità delle forze speciali in un avamposto di montagna vicino al confine con il Laos. L'area era nota per essere un focolaio di attività comunista. L'ordine per Donlon e i suoi uomini era di tenere l'avamposto. A loro si unirono una banda di tribù locali dei Nung, tribù delle colline e un'unità di truppe sudvietnamite. Non molto tempo dopo che avevano preso posizione, l'avamposto fu attaccato nelle prime ore. L'attacco è avvenuto il 6 luglio. L'attacco è stato effettuato da un folto gruppo di Viet Cong. Gli americani erano in netta inferiorità numerica e la loro posizione sembrava senza speranza. Donlon è stato colpito allo stomaco durante la prima fase dell'attacco dai Viet Cong. Non ha cercato cure mediche, ma si è fasciato le ferite con un fazzoletto. Ha rifiutato qualsiasi assistenza medica. Donlon ha continuato a combattere e ha presidiato un mortaio e una mitragliatrice. Ha anche lanciato molte granate contro il nemico. La battaglia infuriò per circa sei ore e si concluse con gli americani ancora in controllo dell'avamposto. i Viet Cong scomparvero e lasciarono indietro i loro morti. L'avamposto è stato raggiunto da alcuni rinforzi la mattina successiva. Sono rimasti stupiti da ciò che hanno trovato. Hanno trovato circa 154 Viet Cong morti. Solo due americani sono stati uccisi e dieci feriti. I mercenari sudvietnamiti e Nung persero circa 40 uomini e circa 60 feriti. Solo dopo che l'avamposto era stato messo al sicuro, Donlon si sarebbe lasciato curare da un medico. Successivamente è stato evacuato dall'avamposto e ricoverato in ospedale. Ha trascorso più di un mese in ospedale e si è completamente ripreso. In seguito si riunì alla sua unità e tornò in servizio attivo. Ha completato con successo un turno di servizio di sei mesi e ha partecipato a molte altre battaglie e scontri a fuoco. In una cerimonia alla Casa Bianca, Donlon ha ricevuto la Medal of Honor dalle mani del presidente Lyndon Johnson.

Un'operazione di ricerca e distruzione in Vietnam

Ha ricevuto il più alto riconoscimento della sua nazione, per "cospicua galanteria, straordinario eroismo e intrepidezza a rischio della propria vita al di sopra e al di là del dovere".

Donlon era molto umile e parlava con vero calore dei suoi commilitoni. Ha affermato che meritavano la medaglia tanto quanto lui.


Ecco come sei stato promosso nell'esercito azteco

Inserito il 26 marzo 2021 03:45:00

Gli Aztechi avevano il più grande impero precoloniale delle Americhe e governavano con pugno di ferro. Il Messico prende il nome dal popolo Mexica, una stirpe migratoria che si stabilì nel lago Texcoco e fondò la città di Tenochtitlan. Queste persone spirituali progettarono acquedotti, costruirono isole artificiali e crearono la lingua nahuatl e templi per i loro dei per alimentare un impero in crescita.

Affinché i re potessero cementare il loro potere, facevano affidamento sui loro guerrieri per produrre una fornitura costante di sacrifici umani da offrire al Dio della guerra. Un cittadino comune, nato con umili origini, poteva scalare i ranghi e diventare nobile mostrando coraggio, leadership e abilità in combattimento. Tuttavia, la competenza professionale non era l'unico requisito per la promozione.

“Sono stanco di vivere in questa capanna POS, non vedo l'ora di schierarmi!” – qualche caporale azteco

Quando un maschio nasce nell'Impero, nasce con uno scopo preciso: diventare un guerriero e servire il Dio della guerra fino alla morte. Tutti furono arruolati in servizio, tutti servirono l'impero. Credevano che se non avessero provveduto Huitzilopochtli (il Dio della guerra) con “preziosa acqua” (sangue umano), il giorno successivo il sole non sarebbe sorto. La loro cultura non riconosceva l'ideologia della pace perché per loro la guerra era un evento in corso, necessario alla continuazione del pianeta.

A causa di questa credenza, l'impero schierò un esercito permanente per dare la caccia ai loro nemici, raccogliendo persone per i sacrifici quotidiani. Al quarto compleanno di un maschio, gli sono state date una freccia e uno scudo per iniziare il suo viaggio nella guerriglia.

“Sono stanco di vivere in questa capanna POS, mandami al prossimo schieramento” – qualche stanco caporale azteco

Quando un maschio raggiungeva l'adolescenza, veniva segregato in una delle due accademie militari: Telpochalli, per gli arruolati, e Calmecac, per gli ufficiali. Quest'ultimo era riservato alla nobiltà, ma gli arruolati potevano essere promossi alla nobiltà e raggiungere il grado di ufficiale durante la loro carriera.

Mentre gli studenti si formavano in queste accademie, era obbligatorio fornire servizi alla comunità nella capitale. Man mano che avanzavano nei loro studi militari, erano scudieri sotto guerrieri anziani ed erano responsabili di portare l'equipaggiamento dei loro superiori in combattimento fino all'età di 15 anni. A questo punto, sono stati addestrati nell'applicazione pratica di mazze, fionde, cerbottane e archi e frecce.

Una volta che il maschio ha completato il suo addestramento, è arrivato il momento per lui di bagnarsi i piedi. A 18 anni, gli è stato permesso di assistere alla sua prima battaglia e guardare i suoi più anziani prendere a calci in culo. Dopo due battaglie, i guerrieri junior furono riuniti in squadre di 5-6 uomini e incaricati di catturare un prigioniero di guerra.

Se la squadra fosse tornata con un nemico prigioniero, avrebbe iniziato il suo primo rituale di promozione: ritagliare il cuore che ancora batte e offrirlo al Dio, Huitzilopochtli. Poi, smembrarono il corpo e consumarono la carne. I junior erano ora ufficialmente guerrieri a tutti gli effetti e raggiunsero il grado di Tlamani. Se non tornavano con un prigioniero, venivano separati dai militari e incaricati di lavori comuni. Si potrebbe tornare nell'esercito un anno dopo e tentare di nuovo la fortuna.

Quello stivale ha dovuto tagliare il cuore a qualcuno prima che arrivasse alla tua unità.

I guerrieri appena coniati furono inseriti in un elemento a dimensione aziendale composto da circa 400 uomini della stessa contrada o villaggio. Le promozioni da questo punto in avanti si basavano sullo sforzo individuale. I prigionieri di guerra venivano sacrificati vivi su un altare da un sacerdote in cima a una delle numerose piramidi. Quasi tutti gli uomini catturati furono sacrificati e circa un quarto delle donne condivise la stessa sorte. Coloro che furono risparmiati divennero schiavi o concubine.

Dopo che uno catturò un secondo prigioniero, ricevettero un'altra promozione a cuextecatl e indossò un'uniforme nera chiamata a tlahuiztli. Al terzo, gli fu dato il comando di una squadra e un papalotl stendardo da indossare sulla schiena che fungeva da insegne di rango. Un quarto P.O.W. guadagnato loro il grado di cuauhocelotl e furono inseriti in un ordine cavalleresco dell'Aquila o del Giaguaro.

Questo diede al guerriero il diritto di bere una bevanda alcolica chiamata pulque, indossare gioielli, avere concubine e cenare come un re a palazzo durante le cerimonie. Il loro grado veniva mostrato legando i capelli con una fascia rossa decorata con piume verdi e blu.

Come puoi immaginare, le promozioni erano difficili da trovare.

Mantieni la linea! Resta con me!

I guerrieri Aquila e Giaguaro furono inviati in altre due accademie avanzate per apprendere ulteriormente le operazioni tattiche, relative al percorso che avevano scelto. I membri di questo rango applicavano anche la legge come ufficiali di polizia e rispondevano direttamente al re.

Le forze speciali e il corpo degli ufficiali erano chiamati Otomies e Shorn Ones. Gli Otomies hanno ereditato il loro omonimo dai coloni originari della Valle del Messico, e gli Shorn Ones erano il corpo degli ufficiali dell'Imperatore. Indossavano un tlahuiztli, un'uniforme bianca o gialla, unica per gli ufficiali, e la testa rasata ad eccezione di una singola ciocca di capelli sul lato sinistro.

Entrambe le organizzazioni erano aperte solo alla nobiltà e ricevevano una formazione specializzata in strategia, logistica e diplomazia. Questi guerrieri dovevano combattere in prima linea per mantenere la loro autorità e il diritto di comandare.

Giochiamo a sasso, carta, galloni. Io vinco.

Il successo nella propria carriera militare era l'unica via di mobilità verso l'alto nella rigida società gerarchica degli Aztechi. Se non eri di nobile nascita, potevi guadagnarlo e tutti i privilegi che esso comportava. La cultura attribuiva un'importanza immensa all'addestramento dei loro combattenti perché se non fossero riusciti a portare sacrifici quotidiani, il mondo sarebbe finito con la reincarnazione di un serpente chiamato Dio Quetzalcoatl.

Appare come un uomo bianco con una barba scura che attraversa l'oceano e provoca la distruzione della loro civiltà.


La prima medaglia d'onore è andata a un soldato dell'esercito che ha rubato un treno confederato

Jacob Parrott era un soldato americano che partecipò alla leggendaria missione della Guerra Civile, popolarmente conosciuta come la Grande Corsa di Locomotive. Il suo coraggio come membro dell'equipaggio dell'Unione che ha rubato un treno confederato ha portato al riconoscimento come primo destinatario della Medal of Honor della nazione.

Ora, la storia di Parrott è raccontata in "Medal of Honor: Jacob Parrott", l'ultimo numero della serie di graphic novel della Association of the United States Army. È possibile visualizzare o scaricare una copia gratuita su www.ausa.org/parrott.

Prima della guerra civile, i popoli democratici degli Stati Uniti si opposero all'idea stessa delle medaglie militari. Gli americani hanno collegato una cassapanca ricoperta di macedonia con il tipo di tradizioni europee che la nuova nazione è stata progettata per eliminare.

Dai il merito al tenente colonnello Edward D. Townsend per aver suggerito per la prima volta una medaglia d'onore al suo capo, comandante generale dell'esercito americano Winfield Scott, nel 1861. Scott ha resistito, ma l'idea ha preso piede. Dopo che il Segretario della Marina Gideon Welles ha sostenuto la legislazione per una versione della Marina, l'esercito ha accettato il concetto e il Congresso ha approvato la legislazione che ha creato il premio.

La missione dell'aprile 1862, guidata dalla spia civile James Andrews, fu progettata per tagliare le linee di rifornimento confederate distruggendo i binari ferroviari e le comunicazioni telegrafiche lungo una rotta tra Marietta, Georgia e Chattanooga, nel Tennessee. I predoni di Andrews sono saliti a bordo di un treno a Marietta e lo hanno dirottato quando i passeggeri sono scesi per la colazione alla prima fermata in direzione nord.

Se le truppe confederate che detengono Chattanooga non potevano essere rifornite dal sud, i generali dell'Unione credevano di poter prendere la città e accelerare la sconfitta del sud, ponendo fine alla guerra almeno due anni prima dell'effettiva resa ad Appomattox.

I soldati confederati hanno inseguito il treno. Gli uomini di Andrews hanno dovuto cambiare treno nel corso del viaggio e il loro treno sostitutivo ha esaurito l'acqua e il carburante prima che potessero completare la loro missione. Gli uomini si dispersero e Andrews fu giustiziato dai Confederati per aver guidato la missione. Parrott è stato catturato e frustato prima del carcere. In seguito è stato restituito all'esercito dell'Unione in uno scambio di prigionieri.

La storia è già stata raccontata su pellicola. La Disney realizzò "The Great Locomotive Chase", un film del 1956 con Fess Parker nei panni di James Andrews. Parker era all'apice della sua fama di Davy Crockett. Claude Jarman Jr., meglio conosciuto come Jody in "The Yearling", ha interpretato Jacob Parrott nel suo ultimo ruolo cinematografico prima di terminare la sua carriera sullo schermo per arruolarsi nella Marina degli Stati Uniti.

Il film cerca di fare appello a tutto il pubblico. I Confederati sono uomini d'onore che hanno una missione, così come le spie dell'Unione. Parker cerca persino di stringere la mano al suo nemico confederato William Fuller (interpretato da Jeffrey Hunter) prima di andare al patibolo. Ci sono avversari ma nessuno è davvero il cattivo.

Jacob Parrott era uno dei sei volontari dell'esercito che ricevettero una medaglia d'onore il 25 marzo 1863. Poiché era stato abusato fisicamente in un campo di prigionieri di guerra confederato, Parrott fu il primo uomo a ricevere la sua medaglia in riconoscimento del suo sacrificio. Quel giorno fu raggiunto dal sergente. Elihu H. Mason, Cpl. William Pittinger, Cpl. William H. H. Reddick, Pvt. William Bensinger e Pvt. Roberto Buffum.

Quest'anno AUSA pubblicherà altre tre graphic novel Medal of Honor, con Mitchell Red Cloud Jr., un soldato nativo americano che ha sacrificato la sua vita in Corea, Wild Bill Donovan, l'eroe della prima guerra mondiale che in seguito fondò l'OSS, e Roger Donlon, il primo destinatario dalla guerra del Vietnam e il primo destinatario delle forze speciali.


Un ultimo saluto ai suoi genitori

Ferito a morte, ma non ancora morto, il caporale Dunham fu evacuato per cure mediche. Prima in un ospedale a Baghdad e poi in Germania, Dunham aveva subito gravi lesioni alla testa e aveva bisogno di un intervento chirurgico d'urgenza per ridurre il gonfiore al cervello.

Il caporale Dunham alla fine si sarebbe recato al National Naval Medical Center nel Maryland, dove ha continuato a rimanere in coma e in condizioni molto critiche. Il Corpo dei Marines ha dato ai genitori di Dunham i biglietti dalla loro casa di Scio, New York, al Maryland per essere al suo fianco.

Dunham non riprese mai conoscenza poiché le schegge erano passate lungo il lato del suo cervello e il danno era irreversibile. In linea con i desideri prebellici del caporale Dunham, gli è stato tolto il supporto vitale ed è morto con i suoi genitori al suo fianco il 22 aprile 2004 all'età di 22 anni.

Per le sue azioni quel giorno, il caporale Jason Dunham sarebbe diventato il primo marine a ricevere la medaglia d'onore dal Vietnam.

USS Jason Dunham in arrivo a Norfolk.

Nel 2009, il cacciatorpediniere lanciamissili USS Jason Dunham è stato commissionato in suo onore. Inoltre, una stazione di guerrieri crogiolo è stata nominata in onore di Dunham sia a Parris Island che a San Diego Marine Recruit Depots. E proprio come il viaggio del caporale Dunham come marine è iniziato nel 2000, la futura generazione di marines apprenderà le azioni di Dunham e aspirerà a essere all'altezza della galanteria mostrata in quel fatidico giorno in Iraq.

Il giovane marine, nato il 10 novembre di tutti i giorni, ha chiuso il cerchio con la sua esperienza nel corpo dei marine e una nazione è in debito con lui per il suo sacrificio.


Guarda il video: The President Awards the Medal of Honor to Corporal William Kyle Carpenter (Novembre 2021).