Podcast di storia

1 giugno 1944

1 giugno 1944


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

1 giugno 1944

Italia

Le truppe alleate catturano Frosinone, Ferentino, Veroli, Sora e Campoli

Bulgaria

Viene creato un governo fantoccio tedesco

Europa occupata

Re Pietro di Jugoslavia chiede l'unità in Jugoslavia e promette di consultarsi con le forze della resistenza dopo la guerra.



1 giugno 1944 - Storia

90a divisione di fanteria Storia e ricerca

Rapporto dopo l'azione - giugno 1944

Quartier generale 90a divisione di fanteria
APO 90, Esercito degli Stati Uniti.

Introduzione:
A partire dal 1 giugno 1944, la 90a divisione di fanteria era disposta nelle aree di smistamento come segue: il corpo principale della divisione era di stanza nel XXIX distretto, sezione di base occidentale, situata generalmente a nord e ad est delle città di Cardiff e Newport, Galles. Gli elementi residui della Divisione si trovavano a Bournemouth, in Inghilterra, mentre il Gruppo A (composto da elementi a piedi del 1° e 3° Battaglione del 359° Reggimento di Fanteria e quaranta veicoli) si trovava a Camp Syon Abbey nel Devonshire, in Inghilterra, e annesso alla 4a Divisione di Fanteria. . Il 358º Reggimento di Fanteria era di stanza a Cam Llangattock, Galles, l'RCT9(-) e il 90º Rcn Troop a Camp Court-Y-Gollen, Galles, il RCT 7, 344º Battaglione FA, Co B, 315º Battaglione Medico e Co B 315º Battaglione Genieri a Camp Chepetow, Galles e quartier generale della divisione, quartier generale dell'artiglieria della divisione, 345 ° battaglione FA, truppe speciali a Heath Camp, Cardiff, Galles e 315 ° genio e 315 ° battaglione medico (ognuno meno 3 Cos) anche a Heath Camp.
La Divisione aveva completato i suoi preparativi per il movimento oltremare verso la costa della Francia ed era nel mezzo del caricamento di veicoli a bordo di navi da trasporto a motore.

Gli elementi principali della Divisione sono stati caricati su 9 navi MT a Cardiff e Newport, nel Galles. Il Gruppo A ha avviato l'imbarco a Dartmouth, in Inghilterra. Il 24° Squadrone di Cavalleria è stato assegnato alla 90a Divisione di Fanteria attraverso l'ordine di Corpo d'Armata per avere effetto D+5.

Il distaccamento che accompagna i mezzi del CT 9 (- Gruppo A) imbarcati come da programma in giornata. Il resto della Divisione ha completato i preparativi dell'ultimo minuto per il movimento. Gruppo A completato l'imbarco a Dartmouth.

Il personale che accompagnava le navi 9 MT è salito a bordo delle imbarcazioni loro assegnate. CT 9 (- Gruppo A) e il distaccamento avanzato della Divisione andarono a bordo della nave personale, la Susan B. Anthony, e si trasferirono nel Canale di Bristol alle 1800. Il Gruppo A si trasferì o rimase all'ancoraggio a Dartmouth-Salcombe Bay e nel Canale della Manica .

Il resto della Divisione, al netto degli elementi residuali, è salito a bordo dei seguenti trasporti: Metà Divisione Quartier Generale e CT 8 (meno 3° BN) sull'Excelsior a Newport. CT 7 (meno 3rd Bn) sull'Explorer a Cardiff. Metà quartier generale della Divisione, più il 3° Battaglione del 357° e 358°, e le truppe della Divisione a Bienville a Cardiff. Il gruppo A, ancora all'ancora, ha condotto il briefing.

Tutte le unità rimasero all'ancora fino a tarda sera, quando il Gruppo A si unì al convoglio e iniziò l'attraversamento della Manica.

Il corpo principale della Divisione salpò dal Canale di Bristol per la costa della Francia. Il Gruppo A sbarcò a Utah Beach tra le 1000 e le 1600 e si trasferì in un'area di raduno nelle vicinanze di St Martin de Verreville (404983) come parte della Riserva della 4a divisione di fanteria.

Il gruppo A si è trasferito in un'area di raccolta nei pressi di Reuville (380968). La Susan B. Anthony, che trasportava il distaccamento avanzato della Divisione e CT 9 (- Gruppo A), colpì una mina al largo di Utah Beach a metà mattinata e affondò in circa due ore. Tutti gli uomini sono stati salvati, ma la maggior parte dell'attrezzatura diversa da quella individuale è andata persa. Elementi di CT 9 (- Gruppo A) assemblati a Reuville al calar della notte. Il resto della Divisione navigò verso est lungo la costa dell'Inghilterra.

Il corpo principale della Divisione arrivò al largo di Utah Beach a metà mattina e iniziò lo sbarco da tutti e tre i trasporti contemporaneamente alle 12:00. A mezzanotte, tutti gli elementi a piedi si erano chiusi nelle posizioni assegnate nell'Area di assemblaggio della Divisione - Turqueville - Reuville - Audonville - Le Hubert - Ecoquenesville - con la Divisione CP allestita nel villaggio di Loutres. Solo il 5% dei veicoli di trasporto della Divisione era disponibile perché lo scarico delle navi MT era in forte ritardo. Il comandante della divisione ha ricevuto ordini di avvertimento che la 90a divisione di fanteria avrebbe attaccato attraverso il fiume Merderet attraverso le linee dell'8a divisione aviotrasportata al fine di tagliare la penisola. L'RCT 9 si spostò in battaglione nelle vicinanze di Bandienvielle, ancora parte della Riserva della 4a divisione di fanteria.

La Divisione ha inviato gruppi di ricognizione di fanteria e genio per perlustrare eventuali siti di attraversamento lungo il fiume Merderet all'interno della zona d'azione contemplata. Particolare attenzione è stata prestata ai ponti di fronte alle città di Chef du Pont (330938) Les Dupres (330933) e Grainville (315997). L'ordine del Corpo diede alla Divisione la missione di attaccare ad ovest il 10 giugno per impadronirsi delle alture a est del fiume Douve nelle vicinanze di St Sauveur le Vicomte per approfondire la testa di ponte del Corpo. CT 9 doveva ancora rimanere attaccato alla 4a divisione di fanteria. Durante il giorno, l'82a divisione aviotrasportata, supportata dal 345esimo battaglione FA della 90a divisione di fanteria, ha guidato una testa di ponte attraverso il fiume Merderet a 308910. È stato stabilito che la traversata a Chef du Pont è stata tenuta alla leggera. La situazione nelle vicinanze dell'equipaggiamento della Divisione era stata sbarcata, e poco prima che facesse buio, la 90a Divisione si era messa in movimento verso la posizione di lancio per la mattinata. Un nuovo CP è stato scelto a 2200. Nel frattempo, elementi del CT 9 sono stati impiegati dalla 4a divisione di fanteria per assorbire la resistenza aggirata e per effettuare una ricognizione in forza nel suo settore. Il 2 ° Battaglione era equipaggiato solo al 50% a causa della perdita durante l'affondamento.

Su ordine del Corpo, la Divisione attaccò il 10 giugno 1944 con l'obiettivo di impadronirsi delle alture a est del fiume Douve. I piani prevedevano che due reggimenti attaccassero fianco a fianco, prendessero un obiettivo intermedio e poi spingessero verso l'obiettivo finale. Il 357° Fanteria fu assegnato al settore sinistro del propulsore e il 358° Fanteria al settore destro. Il resto del 358° fu posto nella Riserva della Divisione per essere pronto ad avanzare in una delle zone del reggimento. All'artiglieria della divisione fu ordinato di prepararsi a concentrare i suoi fuochi in una delle zone del reggimento, mentre i normali battaglioni di supporto dovevano fornire supporto ai rispettivi reggimenti di fanteria. CT 9 rimase attaccato alla 4a divisione di fanteria. Entrambi i reggimenti di fanteria hanno attraversato il LD all'ora prescritta (il 358° alle 04:00 e il 357° alle 05:15). Il 358th attraversò con successo il fiume Merderet e dopo una severa resistenza ridusse un castello che fu occupato dai tedeschi. Il 357° avanzò nelle sue zone di azione e incontrò la resistenza nemica nelle vicinanze della città di Amfreville. Gli elementi del 358° tentarono di catturare Etienville, ma un forte contrattacco tedesco costrinse un plotone che era entrato in città a ritirarsi. I combattimenti rallentarono alle 23:00. Fu dato ordine verbale di continuare l'attacco il giorno successivo.

Entrambi i reggimenti supportati da un efficace sbarramento di artiglieria hanno continuato a spingere l'attacco nei rispettivi settori durante il giorno. Il 358°, con due battaglioni affiancati, attaccò da est la città di Pont l'Abbe (Etienville). Un BN fungeva da forza di contenimento sul lato nord-ovest della città. L'artiglieria di divisione ha sostenuto questo attacco. Il 359° (-1 BN) fu liberato dall'incarico alla 4a divisione di fanteria e tornò al controllo della 90a divisione il 10 giugno. Si trasferì in una zona di allerta e si impegnò in azione nelle vicinanze di Picauville a est di Pont l'Abbe. Le unità del reggimento hanno ricevuto un grave bombardamento durante il trasferimento in quel settore. Al calar della notte, l'intero reggimento era stato impegnato. Altrove, le unità aggiustarono le loro linee e fecero i preparativi per la continuazione dell'attacco dell'indomani.

I due reggimenti continuarono ad avanzare all'apertura del nuovo giorno. La 357a fanteria premette il suo attacco alle 08:00 con la missione di catturare le alture nelle vicinanze di Amfreville. Quindi progettò di riorganizzarsi e attaccare nella direzione generale di Gourbesville. Il 358º Fanteria continuò il suo attacco a Point l'Abbe con il piano di spingersi per occupare l'altura oltre la città. Il 359° Fanteria ricevette l'ordine di continuare la sua offensiva nelle vicinanze di Picauville. Il 1° battaglione, 359° fanteria fu tenuto pronto per la Divisione di riserva. Il 357° Fanteria combatté ferocemente per tutto il giorno, ma a causa della ferocia del nemico, riuscì a guadagnare ben poco. Il 359° Fanteria incontrò una forte resistenza nel suo settore e fu costretto a respingere il nemico in un combattimento da siepe a siepe. Aerei americani bombardarono Pont l'Abbe alle 1700. Il loro attacco fu molto efficace e aiutò notevolmente il 358º Fanteria nel suo avvicinamento a Pont l'Abbe. Un attacco coordinato, preceduto dal supporto di tutta l'artiglieria disponibile, fu lanciato sulla città alle 1900. Entro il 2030, le pattuglie del 1° e del 2° battaglione erano entrate in città. Entro il 2130, i due battaglioni l'avevano completamente ripulito e avevano iniziato la mossa per occupare le alture a nord e nord-ovest. Al calar della notte, e col favore dell'oscurità, i comandanti dell'unità raggrupparono le loro forze in preparazione per la continuazione dell'attacco il 13 giugno. Il maggiore generale Eugene H. Landrum ha assunto il comando di questa divisione in questo giorno.

Alle 05:00 la Divisione continuò il suo attacco, concentrandosi sulla cattura della città di Gourbesville. L'attacco principale è stato preceduto dal tentativo da parte di una task force composta da una Compagnia di Ingegneri di conquistare la città. Questo non si è concretizzato a causa della gravità della resistenza nemica. La 357a fanteria tentò quindi di farsi strada in avanti solo per incontrare una forte resistenza che durò per il resto della giornata. Nel settore del 358°, le unità della Divisione riuscirono a catturare ed occupare le alture a nord e ad ovest di Pont l'Abbe. Il pattugliamento efficace è stato condotto dal 359° Fanteria che copre un settore di tre miglia.

L'ordine del corpo richiedeva che elementi dell'82a divisione aviotrasportata e della 9a divisione di fanteria appena arrivata passassero attraverso la 90a divisione e assicurassero il fiume Douve nella nostra zona. Al 358º Fanteria fu ordinato di effettuare un attacco limitato per mascherare il movimento. Dopo che elementi dell'82a divisione aviotrasportata erano passati in modo soddisfacente, la 358a fanteria si riunì nelle vicinanze di Pont l'Abbe in attesa di ulteriori ordini. Il 357° Fanteria continuò il suo attacco a Gourbesville, mentre al 359° Fanteria fu ordinato di assumere l'attacco a Orglandes a nord-ovest. Elementi del 3° Bn del 357° Fanteria si fecero strada a Gourbesviille nel 2020 e mantennero il controllo della città fino al mattino successivo.

L'ordine del Corpo ha assegnato una nuova missione alla 90th Divisione. Alla Divisione fu ordinato di sequestrare e mantenere una linea che andava dalla stazione ferroviaria (288024) a Terre de Beavual (2901). Di conseguenza, al 357° Fanteria fu affidato il compito di impadronirsi e tenere la linea da Gourbesville a Beauval, mentre al 359° andò il compito di tenere quella parte della linea che andava da Raven (225012) a Hau David (208012). Al 358º Fanteria fu ordinato di spostarsi in un'area di raduno a circa 1000 iarde a est di Gourbesville. A causa della gravità dei combattimenti nelle vicinanze della città, il 3° Bn del 357° fu costretto a ritirarsi da Gourbesville. Il comandante del Bn, il tenente colonnello Kilday riorganizzò i suoi uomini e gettò le basi dei piani che portarono alla riconquista della città. Alle 2240 elementi del battaglione erano nuovamente entrati in città e nel 2330 Gourbesville era passata completamente in possesso del 3° Bn del 357° Fanteria.

Elementi della Divisione in conformità con l'ordine del Corpo hanno continuato i loro sforzi per proteggere la loro linea ora difensiva. Il 358th ha assunto la missione del 357th. La 357a tornò alla Division Reserve nelle vicinanze di Gourbesville. La palude al suo fronte immediato ha causato al 358th una grande difficoltà nella sua avanzata. Furono fatti piani per aggirare la palude e le città di Le Calais e Reuville in fase di avanzata. La resistenza ha continuato a essere forte per tutto il giorno. La 359a fanteria fu assegnata temporaneamente alla 9a divisione di fanteria per parte della giornata, ma tornò al controllo della divisione alle 2100.

La Divisione ha continuato i suoi sforzi per impadronirsi della linea difensiva assegnata per tutto il giorno, e nell'ultima parte del pomeriggio le unità della Divisione hanno occupato la posizione difensiva desiderata, offrendo così la protezione necessaria per il VII Corpo da Terre de Beau alla ferrovia stazione al 288024.

Le unità della Divisione continuarono ad occupare i propri settori difensivi. CT 7 è stato motorizzato e spostato per assumere le posizioni difensive precedentemente occupate dalla 47a fanteria della 9a divisione di fanteria nelle vicinanze di Portbail. Questa Divisione passò sotto il controllo del VII Corpo.

Durante il giorno, la Divisione mantenne il suo settore difensivo mentre gli elementi della 79a Divisione di fanteria appena arrivata passarono attraverso le sue linee. CT 7 ha continuato con la sua missione di impedire il movimento nemico sia dal nord al sud sia dal sud al nord tra le due città di St. Saveur de Pierre Pont e Portbail. Dopo il passaggio di unità del 79°, i due Reggimenti d'assalto della Divisione (358 e 359) si radunarono sul posto in attesa di ulteriori ordini. Nel frattempo, l'Artiglieria della Divisione ha sostenuto le unità della 79a Divisione fino a quando non è uscita dal raggio di copertura dell'Artiglieria.

Tutte le unità della Divisione hanno mantenuto le rispettive posizioni. La 357a fanteria occupò il suo settore difensivo. Il 2° Bn del 359° Fanteria occupava un settore difensivo a sinistra di quello del 358° Fanteria. Il 359° (-) è rimasto nella Riserva della Divisione. La Divisione Artiglieria fece i preparativi per trasferirsi in una nuova area di assemblaggio. In due occasioni durante il giorno, i carri armati tedeschi sono apparsi nell'area del 357° Fanteria.

È stato redatto e immediatamente messo in atto un memorandum operativo relativo ai temi della riabilitazione, delle pulizie e dell'addestramento dei carri armati. Le mine tedesche sono state rilasciate a tutte le unità per scopi di addestramento. I reggimenti della Divisione hanno continuato a mantenere le loro posizioni. Il 2° Bn del 259° fu sollevato dai suoi incarichi e si riunì al resto del 359°. Più volte durante il giorno, il 357° fu attaccato dalla fanteria e dai carri armati nemici, ma tutti gli sforzi nemici furono respinti. L'artiglieria nemica era attiva nell'area della 357a fanteria.

Tutti e tre i reggimenti hanno continuato a organizzare le loro posizioni difensive. Il 2° Bn del 357° lanciò un attacco di natura limitata per rafforzare la propria posizione. L'attacco ha avuto successo. Un battaglione rinforzato del 359° procedette nelle vicinanze del 357°. Questo Bn è stato allegato al 357. i necessari aggiustamenti furono fatti dalla 358a e dalla 359a in modo che potessero legarsi alle posizioni difensive dell'82a e della 101a divisione aviotrasportata.

Il 358º e il 359º fanteria sostituirono il 507º reggimento paracadutisti nelle aree a sud del fiume Douve. Il 357esimo ha condotto operazioni di rastrellamento nella città di Portbail. Lungo tutto il fronte il pattugliamento aggressivo era condotto dalle rispettive unità nei rispettivi settori difensivi.

L'ordine del Corpo dirigeva il pattugliamento attivo del 359° dal loro settore fino alla linea del fiume con la missione di eliminare tutta la resistenza tedesca in quella sacca. La missione è stata completata e non sono stati trovati tedeschi. Per tutta la notte la pattuglia tedesca prese contatto con il 90esimo fronte.

L'attività del 90° rimase immutata I vari Reggimenti continuarono a difendere i rispettivi settori. Il rapporto civile di un imminente attacco contro la 357a fanteria è stato ritenuto impreciso. Tuttavia, il 358 ° è stato ordinato di motorizzare un battaglione e tenerlo in guardia. L'VIII Corpo diresse a tutta l'artiglieria del Corpo di sparare un sesto di un'unità di fuoco per rappresentare un attacco simulato.

La missione per la Divisione è rimasta invariata. Le unità hanno continuato a migliorare le loro posizioni difensive. Nella notte del 25 e la mattina del 26 una pattuglia nemica ha colpito in forze nell'area dell'OPLR del 357 ed ha fatto una leggera penetrazione. Le bombe a mano sono state ampiamente utilizzate tra le nostre unità e le pattuglie nemiche. Il nemico è stato distrutto o fatto prigioniero. Le linee della 357a furono ripristinate. Sono stati catturati 40 prigionieri tra cui 1 comandante di reggimento e 2 LT. 357 ha subito 13 vittime.

Le unità della Divisione continuarono a mantenere i loro settori difensivi e ad attendere ulteriori ordini dal Corpo.

La missione per la Divisione è rimasta invariata. Una missione aerea fatta su Vesley per mettere fuori combattimento l'artiglieria e i posti di comando ha avuto molto successo. I preparativi per il soccorso della 357a fanteria furono fatti con i rappresentanti della 79a divisione

Furono fatti piani per la 79a divisione di fanteria per iniziare i soccorsi della 357a fanteria. Era stato pianificato di spostare un Bn a motore immediatamente dopo il loro soccorso.

Il 358° e il 359° Fanteria continuarono a difendere i loro settori. La 357a fanteria dopo essere stata sostituita dalla 79a divisione di fanteria tornò alla divisione di riserva.


1 giugno 1944: nucleare tedesco!

Bene vediamo. Cosa devono davvero avere i tedeschi per renderlo possibile?

1) È probabilmente il più improbabile. La stragrande maggioranza della comunità dei fisici che si è ritrovata negli Stati Uniti era costituita da ebrei. Per eliminare le politiche che li hanno cacciati dall'Europa devi quasi eliminare l'influenza dei nazisti, tanto meno la loro reale stretta mortale sul Reich.

2) Con #1 impossibile, anche questo diventa un evento di probabilità prossimo allo zero. Ciò è particolarmente vero a causa della mentalità anti-intellettuale nazista che più o meno assicurava che nessun giovane tedesco ragionevole sarebbe stato coinvolto in campi di studio "ebraici".

3) Nel 1939 non hanno la capacità industriale grezza di fare molto di tutto. Una delle cose più interessanti delle conquiste del Reich è che furono pianificate con tanta cura. Ognuno ha fornito la produzione e/o le materie prime per costruire la forza necessaria per la fase successiva del piano. L'Austria fornì corpi e manifatture per costruire la forza per conquistare la Cecoslovacchia, l'industria degli armamenti ceca fornì la maggior parte dei carri armati e delle autoblindo, insieme a notevoli quantità di tubi di artiglieria necessari per invadere la Francia.Tutte le conquiste in Occidente hanno fornito materie prime, spazio di produzione e lavoro per consentire all'enorme forza necessaria per invadere l'URSS. La Germania non sarebbe MAI stata in grado di avvicinarsi a tenere il passo con la produzione dell'Impero britannico se fosse stata costretta a fare affidamento esclusivamente su risorse interne.

Questa è una delle differenze più evidenti tra le conquiste tedesche e giapponesi durante la seconda guerra mondiale. La Germania ha aumentato massicciamente la sua potenza industriale mentre il Giappone ha appena aggiunto materie prime e bocche affamate che erano necessarie per raccogliere le materie prime.

4) La consegna non è niente da starnutire. Le prime bombe atomiche erano pesanti. Entrambe le bombe sviluppate da Manhattan richiedevano un VERO autocarro pesante solo per farle decollare. Il B-29 era marginale per il decollo con il carico di bombe, motivo per cui il 509th volò versioni "Silverplate" del bombardiere appositamente modificate che avevano speciali motori a iniezione d'acqua, alloggiamenti per bombe alterati ed erano stati notevolmente alleggeriti. Anche allora, non armarono l'arma finché l'aereo non fu in volo, così potevano essere sicuri che non avrebbe fatto saltare in aria la fine di Tinian in caso di incidente. L'Arvo Lancaster B-I Special era, AFAIK, l'unico altro bombardiere in servizio che aveva l'ascensore per sollevare la bomba dalla pista internamente. Diversi altri velivoli hanno il "carico utile" per sostenere il peso, ma in termini pratici non era così. Nulla che i tedeschi abbiano mai prodotto o nemmeno pianificato di produrre aveva la metà della potenza necessaria per portare un'arma di prima generazione fino all'altezza di detonazione ideale (che tenderebbe a essere piuttosto deprimente per l'equipaggio di volo poiché l'arma dovrebbe essere fatta esplodere non appena lasciato l'aereo).


In questo giorno: le truppe alleate lanciano l'invasione del D-Day in Normandia

Nel 1844 fu fondata a Londra la Young Men's Christian Association - YMCA.

Nel 1872, la femminista Susan B. Anthony fu multata per aver votato in un'elezione a Rochester, New York. Si rifiutò di pagare la multa e un giudice le permise di liberarsi.

Nel 1933 aprì il primo cinema drive-in, a Camden, N.J.

Nel 1944, centinaia di migliaia di truppe alleate iniziarono ad attraversare la Manica durante l'invasione del D-Day dell'Europa occupata dai nazisti. Fu la più grande invasione della storia.

Nel 1966, James Meredith, che nel 1962 divenne il primo afroamericano a frequentare l'Università del Mississippi, fu colpito da un cecchino durante una marcia contro la paura per i diritti civili nel sud. Meredith è stato ricoverato in ospedale e si è ripreso dalle sue ferite, in seguito ricongiungendosi alla lunga marcia, che aveva originato.

Nel 1968, il senatore Robert F. Kennedy, candidato presidenziale democratico ed ex procuratore generale degli Stati Uniti, morì il giorno dopo essere stato colpito dai proiettili di un assassino in California. Aveva 42 anni.

Nel 1972, un'esplosione di una miniera di carbone in Rhodesia (ora Zimbabwe), intrappola 464 minatori sottoterra. Morirono più di 425 persone.

Nel 1981, un macchinista ha frenato troppo forte per evitare di urtare una mucca, facendo scivolare fuori dai binari diverse carrozze del suo treno in caso di pioggia. Le auto sono scivolate da un ponte in un fiume in piena, annegando circa 600 persone in India.

Nel 1982, migliaia di forze israeliane si spinsero in profondità nel Libano nel tentativo di sconfiggere i guerriglieri palestinesi che si erano rifugiati nella regione del confine meridionale e vicino alla capitale Beirut. La Siria ha affermato che le sue forze si sono unite ai combattimenti in una grande escalation del conflitto.

Nel 1993, il legislatore guatemalteco elesse Ramiro de Leon Carpio come presidente per sostituire il leader deposto Jorge Serrano.

Nel 2009, un incendio che secondo gli ispettori è iniziato in un negozio di pneumatici della porta accanto ha distrutto un asilo nido a Hermosillo, in Messico, uccidendo 35 bambini di età compresa tra 1 e 5 anni e ferendone circa 100.


Eventi significativi di giugno nel mondo della scienza e dell'invenzione

La tabella seguente illustra le date di eventi scientifici significativi e i compleanni degli inventori:

1826—Carl Bechstein, produttore di pianoforti tedesco, che inventò miglioramenti ai pianoforti

1866—Charles Davenport, biologo americano pioniere di nuovi standard di tassonomia

1907: Frank Whittle, inventore dell'aviazione inglese di un motore a reazione

1917 - William Standish Knowles, chimico americano che sviluppò composti farmaceutici (Premio Nobel, 2001)

1957—Jeff Hawkins, americano che inventò il Palm Pilot e Treo

1906—2,u're a Grand Old Flag" di George M. Cohan era un marchio registrato

1857—James Gibbs brevetta la prima macchina da cucire a punto catenella a filo singolo

1969—New York Rangers è un marchio registrato

1934—Dott. Frederick Banting, il coinventore dell'insulina, fu nominato cavaliere

1761—Henry Shrapnel, inventore inglese delle schegge

1904: Charles Richard Drew, pioniere della ricerca sul plasma sanguigno

1947—John Dykstra, pioniere nello sviluppo dei computer nella realizzazione di film per effetti speciali

1801: James Pennethorne, architetto che progettò Kennington Park e Victoria Park a Londra

1877 - Heinrich Wieland, chimico tedesco, che studiò gli acidi biliari fece la prima sintesi di Adamsite e isolò la tossina alfa-amanitina, il principale agente attivo di uno dei funghi più velenosi del mondo (Premio Nobel, 1927)

1910: Christopher Cockerell inventò l'Hovercraft

1718—Thomas Chippendale, mobiliere inglese

1760 — Johan Gadolin, chimico finlandese che scoprì l'ittrio

1819: John Couch Adams, astronomo inglese che scoprì Nettuno

1862: Allvar Gullstrand, oftalmologo svedese, che studiò le proprietà rifrattive dell'occhio per mettere a fuoco le immagini (astigmatismo) e inventò un oftalmoscopio migliorato e lenti correttive da utilizzare dopo la rimozione di una cataratta (Premio Nobel, 1911)

1907: Rudolf Peierls, fisico con un ruolo importante nel programma nucleare britannico, coautore del memorandum Frisch-Peierls, il primo documento sulla costruzione di una bomba atomica da una piccola quantità di uranio-235 fissile

1915: Lancelot Ware fonda Mensa

1944—Whitfield Diffie, crittografo americano, è stato un pioniere della crittografia a chiave pubblica

1436—Johannes Muller, astronomo che inventò le tavole astronomiche

1850 - Karl Ferdinand Braun, scienziato tedesco che inventò il primo oscilloscopio, noto come tubo di Braun, e inventò una forma di telegrafia senza fili (Premio Nobel, 1909)

1875—Walter Percy Chrysler, produttore di automobili che fondò la Chrysler Corporation nel 1925

1886—Paul Dudley White, cardiologo padre della cardiologia preventiva

1933 - Heinrich Rohrer, fisico svizzero che ha co-inventato il microscopio a effetto tunnel nel 1981, fornendo le prime immagini di singoli atomi sulle superfici dei materiali (Premio Nobel, 1986)

1946—"Eensie Weensie Spider" di Yola De Meglio è stato registrato come copyright

1953—La prima trasmissione televisiva di rete a colori con colori compatibili viene trasmessa da una stazione di Boston

1502—Papa Gregorio XIII inventò il calendario gregoriano nel 1582

1811 - James Young Simpson, ostetrico scozzese che scoprì le proprietà anestetiche del cloroformio e introdusse con successo il cloroformio nell'uso medico generale

1843: Susan Elizabeth Blow, educatrice americana che inventò l'asilo

1886—Henri Coanda, inventore rumeno e scienziato dell'aviazione che progettò i primi motori a reazione

1896 - Robert Mulliken, chimico e fisico americano, che fu dietro lo sviluppo iniziale della teoria degli orbitali molecolari (Premio Nobel, 1966)

1925 - Camille Flammarion, astronoma e scrittrice francese, fu la prima a suggerire i nomi Tritone e Amaltea per le lune di Nettuno e Giove e pubblicò la rivista "L'Astronomie"

1625: Giovanni Cassini, astronomo francese che scoprì le lune di Saturno

1724 —John Smeaton, ingegnere britannico che inventò la pompa ad aria per l'attrezzatura subacquea

1916—Francis Crick, biologo molecolare, fisico e neuroscienziato britannico, che ha scoperto la struttura del DNA e ha avuto un ruolo cruciale nella ricerca relativa alla rivelazione del codice genetico, e che ha anche tentato di far progredire lo studio scientifico della coscienza umana con la neurobiologia teorica (Nobel Premio, 1962)

1955—Tim Berners-Lee, pioniere dei computer che guidò lo sviluppo del World Wide Web, dell'HTML (usato per creare pagine Web), dell'HTTP (HyperText Transfer Protocol) e degli URL (Universal Resource Locator)

1781—George Stephenson, inventore inglese della prima locomotiva a vapore per le ferrovie

1812 - Hermann von Fehling, chimico tedesco che inventò la soluzione di Fehling utilizzata per la stima dello zucchero

1812—Johann G. Galle, astronomo tedesco che scoprì Nettuno

1875 - Henry Dale, fisiologo britannico che identificò l'acetilcolina come un possibile neurotrasmettitore (Premio Nobel, 1936)

1892—Helena Rubinstein, inventò diversi cosmetici e fondò la Helena Rubinstein Company

1900: Fred Waring, inventore americano del frullatore Waring

1915—Les Paul, inventore americano che inventò la chitarra elettrica Les Paul, sound-on-sound, il registratore a otto tracce, la sovraincisione, l'effetto di riverbero elettronico e la registrazione su nastro multitraccia.

1706—John Dollond, ottico e inventore inglese a cui fu concesso il primo brevetto per una lente acromatica

1832—Nicolaus Otto, progettista automobilistico tedesco che inventò un efficace motore a gas e il primo pratico motore a combustione interna a quattro tempi, chiamato Otto Cycle Engine

1908 - Ernst Chain, chimico e batteriologo tedesco che inventò un processo di produzione per la penicillina G procaina e lo rese disponibile come farmaco (Premio Nobel, 1945)

1913—Wilbur Cohen è stato il primo impiegato assunto del sistema di sicurezza sociale

1842—Carl von Linde, ingegnere e fisico tedesco che scrisse il processo Linde

1867: Charles Fabry, scienziato che scoprì lo strato di ozono nell'alta atmosfera

1886: David Steinman, ingegnere e progettista di ponti americano che costruì i ponti di Hudson e Triborough

1910—Jacques-Yves Cousteau, esploratore oceanico francese che inventò l'attrezzatura subacquea

1843: David Gill, astronomo scozzese noto per le ricerche sulla misurazione delle distanze astronomiche, l'astrofotografia e la geodesia

1851—Oliver Joseph Lodge, pioniere della radio inglese che inventò le candele

1773—Thomas Young, filologo e medico britannico che stabilì la teoria ondulatoria della luce

1831—James Clerk Maxwell, fisico scozzese che scoprì il campo elettromagnetico

1854: Charles Algernon Parsons, inventore britannico della turbina a vapore

1938—Peter Michael, produttore elettronico inglese e fondatore di Quantel, che inventò pacchetti hardware e software per la produzione video, inclusi UEI e Paintbox

1736: Charles-Augustin de Coulomb, fisico francese che scrisse la legge di Coulomb e inventò la bilancia di torsione

1868 - Karl Landsteiner, immunologo e patologo austriaco che inventò il moderno sistema di classificazione dei gruppi sanguigni (Premio Nobel, 1930)

1912—E. Cuyler Hammond, scienziato che fu il primo a dimostrare che il fumo provoca il cancro ai polmoni

1925: David Bache, designer automobilistico inglese che inventò la Land Rover e la Land Rover Serie II

1949—Bob Frankston, programmatore di computer e inventore di VisiCalc

1896: Jean Peugeot, produttore automobilistico francese che inventò le automobili Peugeot

1899—Nelson Doubleday, editore americano fondatore della Doubleday Books

1902 - Barbara McClintock, citogenetista americana, che ha guidato lo sviluppo della citogenetica del mais (Premio Nobel 1983)

1902: George Gaylord Simpson, paleontologo americano ed esperto di mammiferi estinti e delle loro migrazioni intercontinentali

1910: Richard Maling Barrer, chimico e padre fondatore della chimica delle zeoliti

1832 - William Crookes, chimico e fisico inglese che inventò il tubo di Crookes e scoprì il tallio

1867—John Robert Gregg, inventore irlandese della stenografia

1870: George Cormack, inventore del cereale Wheaties

1907—Charles Eames, designer di mobili e industriale americano

1943—Burt Rutan, ingegnere aerospaziale americano che inventò il velivolo Voyager leggero, robusto, dall'aspetto insolito ed efficiente dal punto di vista energetico, il primo aereo a fare il giro del mondo senza fermarsi o fare rifornimento

1799 - Prosper Meniere, otorino francese che identificò la sindrome di Meniere

1799—William Lassell, astronomo che scoprì le lune di Urano e Nettuno

1944—Paul Lansky, compositore di musica elettronica americano e pioniere nello sviluppo di linguaggi di computer music per la composizione algoritmica

1900: Michael Pupin concede un brevetto per la telefonia a lunga distanza

1940—"Brenda Starr", il primo fumetto di una donna, apparve su un giornale di Chicago

1623 —Blaise Pascal, matematico e fisico francese che inventò un primo calcolatore

1922 - Aage Neals Bohr, fisico danese che ha ricercato il nucleo atomico (Premio Nobel, 1975)

1876—Willem Hendrik Keesom, fisico olandese che fu la prima persona a congelare il gas elio in un solido

1891—Pier Luigi Nervi, architetto italiano che progettò le Nuove Struttura

1955—Tim Bray, inventore e sviluppatore di software canadese che ha scritto Bonnie, uno strumento di benchmarking di file system Unix Lark, il primo processore XML e APE, Atom Protocol Exerciser

1954—L'antiacido Rolaids è un marchio registrato

1847: fu inventata la ciambella

1701—Nikolaj Eigtved, architetto danese che costruì il castello di Christiansborg

1864 - Hermann Minkowski, matematico tedesco che creò una geometria dei numeri e che usò metodi geometrici per risolvere problemi difficili nella teoria dei numeri, nella fisica matematica e nella teoria della relatività

1887—Julian S. Huxley, biologo inglese sostenitore della selezione naturale, primo direttore dell'UNESCO e membro fondatore del World Wildlife Fund

1910—Konrad Zuse, ingegnere civile tedesco e pioniere dei computer che inventò il primo computer liberamente programmabile

1848 - Antoine Joseph Sax, inventore belga del sassofono

1894: Alfred Kinsey, entomologo e sessuologo, che scrisse il famoso "Rapporto Kinsey sulla sessualità americana"

1902: Howard Engstrom, progettista di computer americano che ha promosso l'uso del computer UNIVAC

1912—Alan Turing, matematico e pioniere della teoria dei computer, che inventò la Macchina di Turing

1943—Vinton Cerf, inventore americano del protocollo Internet

1873—Mark Twain brevetta un album di ritagli

1963—La prima dimostrazione di un videoregistratore domestico ha avuto luogo presso i BBC Studios di Londra, in Inghilterra

1771—E.I. du Pont, chimico e industriale francese, fondatore dell'azienda produttrice di polvere da sparo E.I. du Pont de Nemours and Company, ora chiamato solo Du Pont

1883: Victor Francis Hess, fisico americano che scoprì i raggi cosmici (1936, premio Nobel)

1888—Gerrit T. Rietveld, architetto olandese che costruì il padiglione Juliana Hall e Sonsbeek

1909—William Penney, fisico britannico che inventò la prima bomba atomica britannica

1915—Fred Hoyle, cosmologo che propose la teoria dell'universo in stato stazionario

1927: Martin Lewis Perl, fisico americano che scoprì il leptone tau (Premio Nobel, 1995)

1864 - Walther Hermann Nernst, chimico fisico e fisico tedesco noto per le sue teorie sul calcolo dell'affinità chimica come incarnato nella terza legge della termodinamica e per lo sviluppo dell'equazione di Nernst (Premio Nobel, 1920)

1894 - Hermann Oberth, scienziato missilistico tedesco che inventò il razzo V2

1907—J. Hans D. Jensen, fisico tedesco che scoprì il nucleo atomico (Premio Nobel, 1963)

1911—William Howard Stein, biochimico americano noto per il suo lavoro sulla ribonucleasi e per il suo contributo alla comprensione della connessione tra struttura chimica e attività catalitica della molecola della ribonucleasi (Premio Nobel, 1972)

1925: Robert Venturi, architetto moderno americano che costruì la Sainsbury Wing della National Gallery, la Wu Hall a Princeton e il Seattle Art Museum

1730 - Charles Joseph Messier, astronomo che catalogò "M oggetti"

1824—William Thomson Kelvin, fisico britannico che inventò la scala Kelvin

1898 - Willy Messerschmitt, progettista e produttore di aerei tedesco che inventò l'aereo da caccia Messerschmitt Bf 109, il caccia più importante della Luftwaffe tedesca

1902—William Lear, ingegnere e produttore, che inventò i jet e il nastro a otto tracce e fondò la società Lear Jet

1913: Maurice Wilkes inventò il concetto di programma memorizzato per computer

1929: la prima televisione a colori viene presentata a New York City

1967—Vengono registrati i marchi Baltimore Orioles e NY Jets

1967—Il nome Kmart era un marchio registrato

1917: viene inventata la bambola Raggedy Ann

1956—Il primo reattore atomico costruito per la ricerca privata inizia a funzionare a Chicago

1824: Paul Broca, neurochirurgo francese, il primo a individuare il centro del linguaggio del cervello

1825: Richard ACE Erlenmeyer, chimico tedesco, che inventò la beuta conica di Erlenmeyer nel 1961, scoprì e sintetizzò diversi composti organici e formulò la regola di Erlenmeyer

1906—Maria Goeppert Mayer, fisica atomica americana, che propose il modello del guscio nucleare del nucleo atomico (Premio Nobel, 1963)

1912—Carl F. von Weiszacker, fisico tedesco, che eseguì ricerche nucleari in Germania durante la seconda guerra mondiale

1928—John Stewart Bell, fisico irlandese che scrisse il teorema di Bell

1858: George Washington Goethals, ingegnere civile che costruì il Canale di Panama

1861—William James Mayo, chirurgo americano che fondò la Mayo Clinic

1911 - Klaus Fuchs, fisico nucleare tedesco che ha lavorato al Progetto Manhattan ed è stato arrestato per essere una spia

1791 - Felix Savart, chirurgo e fisico francese che formulò la legge di Biot-Savart

1926—Paul Berg, biochimico americano noto per i suoi contributi alla ricerca sugli acidi nucleici


1 giugno 1944: nucleare tedesco!

Dai una pausa al poster! Sebbene altamente improbabile questo NON è ASB.

Per come ho capito il concetto, ASB si riferisce ad eventi che sono assolutamente impossibili date le leggi di natura conosciute, o quelli che riguardano eventi (dei, alieni) che non fanno parte della ricerca storica scientifica o secolare. Non esiste una legge intrinseca della natura che dica che le bombe nucleari non avrebbero potuto essere inventate nel 1944 - o nel 1844 se è per questo.

Che dire di _prodotto_, in contrapposizione a inventato? Gli scienziati tedeschi, almeno a giorni alterni della settimana, pensavano che queste bombe fossero teoricamente possibili. Ma progettarli e costruirli è diverso dall'inventarli.

Ora, non c'è nessuna legge di natura che vieti alla Germania di usare tutta la sua energia elettrica su un progetto e comunque di venire a mancare, se preferisce mantenere tutto il resto oscurato. In alternativa, potresti fare un passo indietro e risolvere la carenza di energia, il che significa decidere cos'altro non costruire per avere quell'enorme rete di centrali elettriche. E così via.

L'ammiraglio Canaris

La domanda come scritta non è ASB. La Germania nel 1944 POTREBBE avere armi nucleari. Non solo la Germania nazista IMHO. Dai un'occhiata alle persone del Progetto Manhattan, quanti di loro erano tedeschi ebrei e non avevano legami con le università tedesche.Quanti erano almeno europei? Se stiamo parlando di una Germania imperiale o di una Germania militare conservatrice o simili è un dato di fatto che si verifica la massiccia fuga di cervelli dei fisici tedeschi? Persino Einstein fuggì definitivamente dalla Germania a causa dei nazisti. Ciò che è richiesto è che i fisici non corrano e le probabilità sono che un programma di ricerca nucleare/bomba tedesca venga avviato prima del Progetto Manhattan in quanto non avrebbe tanti scienziati o il supporto materiale che presumo.

Ovviamente supponendo che quanto sopra richiederebbe all'autore di dare corpo al suo mondo per spiegare il POD che ha permesso alla Germania del 1944 di ottenere armi nucleari.

No, no e no. Non è solo il fatto che il programma atomico nazista dell'OTL sia uno scherzo (come io e altri abbiamo sottolineato in numerosi altri thread). Non è solo la questione delle perdite di conoscenza della fisica/ingegneria dovute alla migrazione ebraica (che di solito sono gonfiate con il senno di poi, comunque, come lo è il disprezzo di Hitler per la "fisica ebraica" - l'ennesima bugia persistente/sviamento che Speer ha iniziato, per quanto posso dire). La pianura della Germania nazista non ha le risorse per niente vicino al distretto di Manhattan OTL, figuriamoci per fare meglio di quanto abbiano fatto. La premessa della Germania che ha il potere economico di costruire una bomba nucleare al mese nel 1944 è solidamente ASB.

Dai una pausa al poster! Sebbene altamente improbabile questo NON è ASB.

Per come ho capito il concetto, ASB si riferisce ad eventi che sono assolutamente impossibili date le leggi di natura conosciute, o quelli che riguardano eventi (dei, alieni) che non fanno parte della ricerca storica scientifica o secolare. Non esiste una legge intrinseca della natura che dica che le bombe nucleari non avrebbero potuto essere inventate nel 1944 - o nel 1844 se è per questo.

Il poster ha semplicemente proposto un "what if", uno che può essere esplorato logicamente e realisticamente indipendentemente dal POD. È un WI saldamente radicato nella realtà fisica e potrebbe essere la base di un'eccellente finzione AH, se si vuole. Sono d'accordo con gli altri sul fatto che ci possa essere troppa enfasi sul Punto di Divergenza - come se fossimo tutti studenti seri di qualche storiografia basata sulla fisica quantistica insegnata nelle classi universitarie. AH è semplicemente una divertente speculazione su "e se", né più né meno. Se questo thread offende alcuni POD-nazisti, dovrebbero semplicemente ignorarlo - piuttosto che insistere (erroneamente) che si tratta di ASB e farlo espellere nel regno di "Quale Gandolf era al comando dell'Afrika Corps isottato nell'antico Egitto?" stupidità, che è il divertimento di ASB)

Dici tu. Consideri Draka ASB? Stelle e strisce? TBO? Se non lo fai, probabilmente sei tra una minoranza di poster da queste parti.

ASB denota non solo ciò che è fisicamente impossibile, ma anche ciò che è storicamente/socialmente annullabile. Avere Draka che conquista il mondo dalle sue umili origini è abbastanza improbabile da richiedere l'intervento divino, anche se non ha alcuna soprannaturalità EVIDENTE coinvolta (almeno nel secondo libro), infatti, il TL dovrebbe sembrare piuttosto plausibile per il n00b medio. Lo stesso vale per questo scenario.

L'ammiraglio Canaris

È semplicemente ridicolo che la Germania non avesse abbastanza carbone per alimentare tutte le centrali che aveva. O meglio, lo avevano fatto, ma non potevano estrarne abbastanza con le attrezzature e la manodopera disponibili durante la guerra. Dovresti almeno cancellare Barbarossa per farlo funzionare, ed è ancora troppo tardi per il POD. Affinché la guerra si sviluppi secondo OTL con cambiamenti così importanti è assolutamente ASB.

Oh, era questo il punto che stavi facendo? Scusa, ho scritto prima di leggerlo nel contesto.

Zoomare

Che dire di _prodotto_, in contrapposizione a inventato? Gli scienziati tedeschi, almeno a giorni alterni della settimana, pensavano che queste bombe fossero teoricamente possibili. Ma progettarli e costruirli è diverso dall'inventarli.

Ora, non c'è nessuna legge di natura che vieti alla Germania di usare tutta la sua energia elettrica su un progetto e comunque di venire a mancare, se preferisce mantenere tutto il resto oscurato. In alternativa, potresti fare un passo indietro e risolvere la carenza di energia, il che significa decidere cos'altro non costruire per avere quell'enorme rete di centrali elettriche. E così via.

No, non realisticamente. È qui che non siamo d'accordo.

Concordo sul fatto che sia estremamente irrealistico (ma non "ASB") che i tedeschi producano, diciamo, 10 armi nucleari nel 1944 nel contesto della seconda guerra mondiale come la conosciamo. Tuttavia, se si pone questo come un dato di fatto per motivi di discussione e speculazione, le conseguenze militari di questo sviluppo possono essere esplorate realisticamente e logicamente, se si vuole.

Discussioni come questa in genere muoiono rapidamente perché i poster seri e competenti come te e CalBear perdono presto interesse. Non hanno bisogno di essere attaccati come ASB, cosa che non è.

CalBear

Non sono del tutto sicuro che la Germania nazista non potesse permetterselo. Quanto è costato il programma V-weapon?
Inoltre, il costo di una bomba atomica avrebbe potuto essere ridotto, gli USA decisero di optare per entrambe le possibili soluzioni, aumentando notevolmente il costo (che potevano permettersi). Solo una bomba al pluto sarebbe costata un po' meno.

Certo, non hanno ancora gli scienziati, sto solo pensando al costo.

In realtà l'arma al plutonio era la più costosa quando si guarda all'intero processo. Era anche l'unico modo pratico per "produrre in serie" materiale per armi.

Il programma di armi V era considerevolmente meno costoso del programma B-29 o di Manhattan. Il programma V-2, comprese le armi effettive, era inferiore a quattro miliardi di dollari USA (ogni missile stesso era di circa 100.000 RM ($ 17.000) o all'incirca il costo di un Fw-190). In realtà la maggior parte delle fonti stima che sia un programma da $ 2 miliardi (USA), ma raddoppiamo per sicurezza. Il programma B-29 era di circa $ 3.000.000.000, solo per ottenere il primo prototipo in aria senza il costo effettivo dei bombardieri che era di $ 2 miliardi aggiuntivi (ogni bombardiere aveva un costo unitario di $ 640K o 35 volte quello del V-2 ). Manhattan era di circa $ 4 miliardi. Il costo totale del sistema d'arma della bomba atomica (arma e piattaforma di consegna) era di almeno 9 miliardi di dollari, probabilmente di più.

Anassagora

Ci sono alcune ragioni generali per cui i tedeschi non hanno costruito bombe atomiche.

Alcuni suggeriscono che Heisenberg, che sarebbe stato il leader naturale di qualsiasi progetto tedesco di bomba atomica, abbia deliberatamente esagerato le difficoltà, i costi e l'incertezza del successo di un tale progetto, facendo sì che le alte sfere si allontanassero dal progetto. È noto che ha detto a molti in posizioni di leadership che ci vorrebbero "tonnellate" di uranio arricchito per una reazione a catena, sebbene alcuni colleghi in seguito abbiano ricordato che in precedenza aveva dichiarato la quantità corretta di poche libbre.

I tedeschi non sembrano aver mai capito l'importanza del plutonio. A causa delle difficoltà e dei costi coinvolti nella separazione dell'U-235 dall'U-238, questo li ha portati a considerare il progetto impossibile o realizzabile solo per diversi anni (cioè dopo la fine della guerra). Solo un piccolo cambiamento avrebbe potuto far sì che l'importanza del plutonio facesse clic su alcuni dei tedeschi, facendo sì che si rendessero conto che la bomba era davvero fattibile.

Anche con un POD fino al 1940, è possibile che i tedeschi avrebbero potuto sconfiggere gli Alleati con una bomba. La Germania era il cuore della fisica teorica prima della guerra, e mentre un gran numero di scienziati era fuggito dopo l'ascesa dei nazisti, uomini come Heisenberg (considerato il più grande fisico vivente tranne forse Niels Bohr), Otto Hahn (l'uomo che scoprì la fissione in primo luogo), Walter Boethe, Carl Weizsacker e molti altri rimasero in Germania. La maggior parte non era favorevole ai nazisti, ma questo era vero anche per una grossa fetta della struttura di comando militare tedesca.

Inoltre, la Germania aveva la capacità industriale e l'accesso all'uranio (dopo aver rilevato le miniere di uranio in Cecoslovacchia) per costruire un'arma se avesse preso la decisione di lanciare il progetto.

Se la decisione (o l'ordine) di procedere con un progetto di bomba fosse stata presa alla prima riunione dell'"Uranium Club" nel settembre del 1939 per portare avanti un progetto di bomba, i tedeschi avrebbero avuto un sostanziale vantaggio sugli Alleati. Ancora nel giugno del 1942, Albert Speer era disposto a concedere agli scienziati fondi sostanziali per un progetto di bomba (che non avevano chiesto), anche se a quel punto sarebbero stati molto indietro rispetto agli Alleati.

I tedeschi non hanno ricevuto una bomba perché non ci hanno davvero provato. Se ci avessero provato, la storia avrebbe potuto essere diversa, anche se non necessariamente lo sarebbe stata.

E, naturalmente, non è un dato di fatto che il progetto della bomba alleata DOVEVA necessariamente avere successo, perché ci sono stati innumerevoli punti lungo la sua storia in cui avrebbe potuto essere deragliato, il che è particolarmente evidente quando si esamina il disinteresse ufficiale che molti funzionari del governo hanno mostrato nei confronti i primi giorni. Avrebbe potuto seguire lo stesso percorso del non progetto tedesco.

Zoomare

Dici tu. Consideri Draka ASB? Stelle e strisce? TBO? Se non lo fai, probabilmente sei tra una minoranza di poster da queste parti.

ASB denota non solo ciò che è fisicamente impossibile, ma anche ciò che è storicamente/socialmente annullabile. Avere Draka che conquista il mondo dalle sue umili origini è abbastanza improbabile da richiedere l'intervento divino, anche se non ha alcuna soprannaturalità EVIDENTE coinvolta (almeno nel secondo libro), infatti, il TL dovrebbe sembrare piuttosto plausibile per il n00b medio. Lo stesso vale per questo scenario.

L'ammiraglio Canaris

Come notato, ASB, ma molto bene.

Bombardate la Gran Bretagna finché non si arrende, supponendo che i tedeschi possano far saltare in aria qualsiasi cosa in grado di farlo in questa fase. Lo stesso con la Russia. Certo, dubito piuttosto che possano resistere alla schiacciante potenza aerea nemica, ma diciamo che lo fanno.

L'ammiraglio Canaris

CalBear

Ci sono alcune ragioni generali per cui i tedeschi non hanno costruito bombe atomiche.

Alcuni suggeriscono che Heisenberg, che sarebbe stato il leader naturale di qualsiasi progetto tedesco di bomba atomica, abbia deliberatamente esagerato le difficoltà, i costi e l'incertezza del successo di un tale progetto, facendo sì che le alte sfere si allontanassero dal progetto. È noto che ha detto a molti in posizioni di leadership che ci vorrebbero "tonnellate" di uranio arricchito per una reazione a catena, sebbene alcuni colleghi in seguito abbiano ricordato che in precedenza aveva dichiarato la quantità corretta di poche libbre.

I tedeschi non sembrano aver mai capito l'importanza del plutonio. A causa delle difficoltà e dei costi coinvolti nella separazione dell'U-235 dall'U-238, questo li ha portati a considerare il progetto impossibile o realizzabile solo per diversi anni (cioè dopo la fine della guerra). Solo un piccolo cambiamento avrebbe potuto far sì che l'importanza del plutonio facesse clic su alcuni dei tedeschi, facendo sì che si rendessero conto che la bomba era davvero fattibile.

Anche con un POD fino al 1940, è possibile che i tedeschi avrebbero potuto sconfiggere gli Alleati con una bomba. La Germania era il cuore della fisica teorica prima della guerra, e mentre un gran numero di scienziati era fuggito dopo l'ascesa dei nazisti, uomini come Heisenberg (considerato il più grande fisico vivente tranne forse Niels Bohr), Otto Hahn (l'uomo che scoprì la fissione in primo luogo), Walter Boethe, Carl Weizsacker e molti altri rimasero in Germania. La maggior parte non era favorevole ai nazisti, ma questo era vero anche per una grossa fetta della struttura di comando militare tedesca.

Inoltre, la Germania aveva la capacità industriale e l'accesso all'uranio (dopo aver rilevato le miniere di uranio in Cecoslovacchia) per costruire un'arma se avesse preso la decisione di lanciare il progetto.

Se la decisione (o l'ordine) di procedere con un progetto di bomba fosse stata presa alla prima riunione dell'"Uranium Club" nel settembre del 1939 per portare avanti un progetto di bomba, i tedeschi avrebbero avuto un sostanziale vantaggio sugli Alleati. Ancora nel giugno del 1942, Albert Speer era disposto a concedere agli scienziati fondi sostanziali per un progetto di bomba (che non avevano chiesto), anche se a quel punto sarebbero stati molto indietro rispetto agli Alleati.

I tedeschi non hanno ricevuto una bomba perché non ci hanno davvero provato. Se ci avessero provato, la storia avrebbe potuto essere diversa, anche se non necessariamente lo sarebbe stata.

E, naturalmente, non è un dato di fatto che il progetto della bomba alleata DOVEVA necessariamente avere successo, perché ci sono stati innumerevoli punti lungo la sua storia in cui avrebbe potuto essere deragliato, il che è particolarmente evidente quando si esamina il disinteresse ufficiale che molti funzionari del governo hanno mostrato nei confronti i primi giorni. Avrebbe potuto seguire lo stesso percorso del non progetto tedesco.

Recidivo

Anassagora

Zoomare

Ho letto le recensioni sia di Draka TL che di Ian (così come di John O'Reilly). Ovviamente sembra altamente irrealistico e wankish per adattarsi al suo scopo immaginario. Tuttavia, direi che l'irrealismo del Draka TL risiede più nell'accelerazione della tecnologia che nel regno storico-sociale. Non sono convinto che lo sviluppo dei moderni Stati Uniti non sembrerebbe meno ridicolo in una prospettiva in cui l'Inghilterra non ha mai colonizzato il Nord America e/o l'Impero spagnolo. Dire che Draka è "completamente ridicolo" è ingiusto. Per gli standard di molti su questo forum, qualsiasi speculazione su un mondo in cui la Germania nazista e il Giappone vincono la seconda guerra mondiale è anche ridicola, dato che i nuovi poster non possono nemmeno far apparire Sealion senza essere messi al loro posto dai POD-nazisti . Ciò metterebbe alcuni dei romanzi di AH più apprezzati nella categoria "completamente ridicola".

Scusa, anche se a volte io stesso sono un POD-nazista, vedo AH principalmente come un esercizio letterario e immaginario, non roba seria. Il Drakaverse è abbastanza coerente internamente e non si basa su alcun intervento divino ovvio (tranne forse dello stesso Sterling come deus ex machina), quindi non lo considero ASB.

L'ammiraglio Matt

Il termine Alien Space Bats è stato in realtà inventato per descrivere uno scenario molto simile. Credo che fosse qualcosa sulla falsariga di "E se i nazisti sviluppassero aerei a reazione migliori, lavorassero attraverso tutti i bug che i jet avevano negli anni '50 OTL e li producevano in serie, senza che gli alleati li abbinassero o il resto della guerra fosse cambiato in in qualche modo?" La risposta è stata, naturalmente, che i pipistrelli spaziali alieni sarebbero stati più probabili.

Da qui il forum per le domande oneste che mancano di una spiegazione ragionevole.

Andare avanti. Come detto prima, la Germania con le armi nucleari nel 1944 (o anche prima) è possibile. Ciò che non è possibile è che il regime nazista di OTL li ottenga. Anche un Reich vittorioso sarebbe probabilmente bloccato negli anni '50. Non si tratta solo di allontanare le loro menti intrinsecamente più preziose. Anche il costo non è completamente al di fuori dei mezzi di una Germania in pace - anche se dovrebbe essere distribuito su un periodo più lungo del Progetto Manhattan. I nazisti avevano anche il problema di distruggere sistematicamente il proprio sistema universitario e di sostituirlo in gran parte con pseudo-scienza.

Rimuovi questi ostacoli e puoi creare una cronologia utile di come la Germania utilizzerebbe le armi nucleari in una seconda guerra mondiale. Direi anche che i nazisti stessi avrebbero potuto farlo, data la giusta alternativa a Hitler. Basta non salutare Nostro La Germania lo fa in una guerra altrimenti identica alla nostra.

L'ammiraglio Matt

Una popolazione di 2 milioni di persone è stata stabilita sulla costa orientale del Nord America, un continente con un'enorme quantità di terra preziosa e una popolazione minuscola e quasi indifesa. Erano uniformi nel linguaggio e irregolari ma compatibili nella religione. La terra vuota, una buona economia e la libertà religiosa li hanno resi un'attrazione tremenda per gli immigrati. Una breve esistenza e una lunga guerra li hanno lasciati con un inizio praticabile per un'identità nazionale. Avevano un'istruzione migliore della maggior parte del mondo e diete migliori di quasi tutti. La mancanza di un esercito permanente era in parte compensata da un'enorme popolazione di uomini armati che potevano effettivamente colpire un bersaglio perché cacciavano con i fucili mangiare. Rivendicavano l'interno del Mississippi e avevano vaghe aspirazioni che si estendevano al Pacifico.

Come potrebbero? non sono diventati una grande potenza?

Gli indiani? Erano circa centomila. La maggior parte erano cacciatori-raccoglitori dell'età della pietra o proto-pastori e condannati salvo una fortuna assolutamente incredibile. Uno sciopero di una meteora atlantica nel 1790 sarebbe un inizio. Alcuni erano agricoltori e avevano semplicemente bisogno di una fortuna fantastica per formare società durature mentre i bianchi spazzavano intorno a loro. Fermare i bianchi a titolo definitivo non era molto plausibile dopo il 1700 circa.

Spagna? devo commentare?

Canada? Gran Bretagna? Forse un decimo del loro numero e diviso lungo linee linguistiche e religiose, il Canada non poteva davvero competere per riempire l'interno continentale. Esso era anche se gestito dalla più grande potenza marittima del mondo. Il problema è che, dopo il 1781, la Gran Bretagna non è mai stata una vera minaccia per gli Stati Uniti. Non che non avesse il potere di ferire gli Stati Uniti, ma la politica della Gran Bretagna fu estremamente amichevole con poche eccezioni dal 1783 in poi. Diamine, ai generali è stato ordinato di andarci piano con gli americani durante la guerra. Anche senza di essa, gli inglesi si dimostrarono incapaci di fare di più che difendere il Canada e razziare aree isolate. Anche Washington era uno di questi, anche se ovviamente il valore morale era reale. Vale la pena notare che i tentativi di raid effettivi città durante la guerra tutto fallì.

New Orleans potrebbe cadere nel 1812 o in qualche altra guerra, naturalmente. Non è facile e diventa più difficile nel tempo, ma possibile. Il problema è che finirebbe di nuovo nelle mani degli americani. Sono quelli che inondano i coloni nella regione e gli unici in grado di esercitare forza sulle parti superiori del fiume. Gli inglesi non cercherebbero nemmeno di tenerlo.

Avrebbero potuto mantenere il territorio dell'Oregon, probabilmente, ma ancora una volta il problema è che l'America potrebbe (e lo ha fatto) inondare il luogo di coloni, mentre quelli britannici hanno dovuto navigare intorno al mondo.

Questo lascia solo il Messico. Il Messico non è in grado di minacciare lo status di potenza dell'America in nessuna circostanza. Direi che anche senza una costa occidentale gli Stati Uniti sarebbero ancora sulla buona strada per lo status di Super Power, ma sto divagando. Il meglio che il Messico avrebbe potuto fare non era perdere così tante terre ricche e vuote.

Ma quanto era probabile? Il Messico era un paese (definirlo nazione sarebbe anacronistico) di contadini e latifondisti. Le persone si identificavano prima con le loro province, e con il Messico a volte non si identificavano affatto. La modernizzazione e l'attenzione all'esercito è ciò che è accaduto in OTL: è solo che i coscritti con un anno di esperienza tendono a fare peggio dei volontari che hanno sparato agli scoiattoli dalle cime degli alberi fin dall'infanzia. A peggiorare le cose, l'immigrazione, l'economia e l'istruzione significano che il Messico sarà in inferiorità numerica da un nemico con armi migliori e più numerose in qualsiasi guerra con gli Stati Uniti. Anche dall'interno di un impero spagnolo riformatore sarebbe stato difficile. Tanto più difficile perché gli Stati Uniti devono solo afferrare i pezzi vuoti del nord e tenerli.

Ricordo di aver letto una volta un documento originale il rapporto diplomatico sui nuovi Stati Uniti di un osservatore veneziano.Ha sottolineato che, data la sua posizione e la crescita naturale e lo sfruttamento della terra da parte delle nazioni, nel tempo ci si poteva aspettare che gli Stati Uniti diventino una potenza enorme. Nel 1780.

La storia americana sembra incredibilmente fortunata solo se si ignora la geografia. Se metti una piccola nazione forte da sola in un continente ricco con aborigeni e deboli, cosa ti aspetti? Anche se dividi la cosa ottieni Grandi Potenze nel senso ottocentesco.


Elenco selezionato di documenti testuali presso NARA relativi al D-Day

Situazione meteorologica e climatologica:

La serie seguente contiene informazioni relative alla situazione meteorologica nei giorni precedenti il ​​D-Day, che ha avuto un ruolo significativo nella catena degli eventi. Sono inclusi anche i rapporti sul sole, la luna e le maree.

File numerici, 7/1943 - 8/1944
Quartier generale supremo Forza di spedizione alleata (SHAEF) Divisione G-3 (Operazioni) Sezione meteorologica
Gruppo di record 331, voce UD-31C
1 scatola
Identificatore archivi nazionali 601510

Messaggio del D-Day e altri messaggi:

Ordine del giorno del D-Day, dichiarazione rilasciata ai soldati,

marinai e aviatori del corpo di spedizione alleato, 6 giugno 1944.

La serie seguente contiene informazioni da un'ampia gamma di tempi ed eventi. Il decimale 335.18-2 contiene informazioni relative al D-Day, incluso il messaggio D-Day che Eisenhower ha emesso alle truppe partecipanti all'invasione, nonché altri messaggi, avvisi e corrispondenza relativi alla diffusione del messaggio di Eisenhower.

File decimali, 1944 – 1945
Quartier generale supremo Forza di spedizione alleata (SHAEF) Divisione aiutante generale Sezione esecutiva
Gruppo record 331, voce NM8 56
208 Scatole
Identificatore archivi nazionali 613030

Il seguente articolo della Dwight D. Eisenhower Presidential Library and Museum contiene il messaggio che Eisenhower aveva redatto nel caso in cui l'invasione fosse fallita.

In caso di fallimento" Messaggio redatto dal generale Dwight Eisenhower nel caso in cui l'invasione del D-Day fallisse
Eisenhower, Dwight D. (Dwight David)
Serie: Principali file, 1916 - 1952
Collezione: Eisenhower, Dwight D: Papers, Pre-Presidential, 1916 - 1952
1 articolo
Identificatore archivi nazionali 186470

Pianificazione dell'invasione:

Le seguenti serie contengono informazioni relative alla pianificazione dell'invasione che coprono un'ampia varietà di argomenti, tra cui possibili luoghi di invasione, obiettivi di bombardamento, composizione della flotta, ostacoli sulle spiagge, nonché piani subacquei e di inganno.

File di soggetto numerico, 1943 - 08/1944
Quartier generale supremo Allied Expeditionary Force (SHAEF) Divisione G-2 (Intelligence) Divisione Operational Intelligence
Gruppo di record 331, voce NM-8 12
6 scatole
Identificatore archivi nazionali 572342

Pianificazione e documenti relativi alle operazioni Anvil e Overlord, 1942 - 1945
Dipartimento della Guerra. Teatro europeo delle operazioni, esercito degli Stati Uniti. Ufficio dell'aiutante generale. Ramo amministrativo.
Gruppo record 498, voce UD 386
1 scatola
Identificatore archivi nazionali 5725897

File di corrispondenza e comunicazioni, 14/04/1944 - 28/09/1944
Dipartimento della Divisione Incrociatori della Marina Sette
Gruppo record 313, voce A-1 184
27 scatole
Identificatore archivi nazionali 596804

Rapporti sulle operazioni della seconda guerra mondiale: pianificazione pre-invasione, 1940-1948
Dipartimento dell'Esercito Ufficio dell'Aiutante Generale
Gruppo di record 407, voce NM-3 427D
Scatole 19216-19320
Identificatore archivi nazionali 305275

Nota: Questa serie copre una gamma più ampia di tempo ed eventi rispetto al solo D-Day e all'invasione della Normandia.

Operazioni navali:

Le seguenti serie contengono informazioni relative alle operazioni navali del D-Day.

Rapporto operazione Nettuno
Dipartimento della Guerra European Theatre of Operations Divisione storica dell'esercito americano
Gruppo record 498, voce UD 580
2 scatole
Identificatore archivi nazionali 5821670

Piani, ordini e altri documenti, ca. 9/1943 - ca. 8/1944
Dipartimento della Marina. Dodicesima flotta. Undicesima Forza Anfibia
Gruppo record 313, voce A-1 248
25 scatole
Identificatore archivi nazionali 580950

Nota: Questa serie copre una gamma più ampia di tempo ed eventi rispetto al solo D-Day e all'invasione della Normandia.

Rapporti, comunicazioni, file di corrispondenza:

Le seguenti serie contengono informazioni relative a rapporti, comunicazioni e corrispondenza a vari livelli di comando relativi al D-Day.

Rapporti relativi all'operazione OVERLORD, 1944-1945
Divisione storica del Dipartimento della Guerra delle Forze degli Stati Uniti del teatro europeo delle operazioni
Gruppo record 498, voce UD 618
2 scatole
Identificatore archivi nazionali 5880333

Rapporto intitolato "Utah Beach to Cherbourg", 1944 - 1945 [VII Corpo]
Divisione storica del Dipartimento della Guerra delle Forze degli Stati Uniti del teatro europeo delle operazioni
Gruppo record 498, voce UD 973
1 scatola
Identificatore archivi nazionali 5891637

File di corrispondenza decimale, 1944 – 1945
Sezione Esecutiva della Divisione G-4 della Forza di Spedizione Alleata del Quartier Generale Supremo (SHAEF)
Gruppo record 331, voce NM8 34
218 Scatole
Identificatore archivi nazionali 602967

Nota: Questa serie copre una gamma più ampia di tempo ed eventi rispetto al solo D-Day e all'invasione della Normandia.

Premi di partecipazione alla battaglia:

La seguente serie contiene informazioni relative ai file dei premi per la partecipazione al D-Day.

Documenti relativi ai premi di partecipazione alla battaglia per la battaglia di Normandia, 1944-1946
Teatro europeo delle forze armate statunitensi del dipartimento della guerra, sezione generale aiutante
Gruppo record 498, voce UD 422
2 scatole
Identificatore archivi nazionali 5730570

Cimiteri e memoriali dell'American Battle Monuments Commission (ABMC):

La seguente serie contiene informazioni sui cimiteri e sui memoriali dell'ABMC relativi al D-Day. In particolare il Cimitero e memoriale americano della Normandia situato a Colleville-sur-Mer sul sito del cimitero americano temporaneo di St. Laurent e il cimitero americano della Bretagna situato sul sito del cimitero americano temporaneo di St. James.

File del cimitero e della memoria della seconda guerra mondiale, 1947 - 1968
Commissione americana per i monumenti da battaglia
Record gruppo 117, voce A1 9
82 Scatole
Identificatore archivi nazionali 20761886

Nota: Questa serie copre una gamma più ampia di tempo ed eventi rispetto al solo D-Day e all'invasione della Normandia.

File di sfondo sulle pubblicazioni del D-Day:

La seguente serie contiene i file di sfondo per "Cross Channel Attack" di Gordon A. Harrison, che è una pubblicazione approfondita del D-Day pubblicata dall'esercito degli Stati Uniti.

File di sfondo allo studio "Cross Channel Attack", 1947-1954
Dipartimento della Difesa Dipartimento dell'Esercito Ufficio del Capo di Storia Militare
Gruppo record 319, voce P 92
5 scatole
Identificatore archivi nazionali 2133216

Commemorazioni dell'anniversario:

Le seguenti serie contengono informazioni relative agli anniversari fondamentali del D-Day e dell'invasione della Normandia. Alcuni documenti si riferiscono a una commemorazione della seconda guerra mondiale molto più grande, ma hanno file estesi sul D-Day. I documenti riguardano la copertura stampa, i discorsi, i piani e i file di briefing, le foto, la partecipazione di vari capi di stato, i programmi di eventi di altre nazioni, nonché i resoconti di veterani e di partecipazione alle unità.

Rapporti relativi alle commemorazioni della battaglia di Normandia e di altre battaglie in Europa, 1993 – 1995
Dipartimento della Difesa Dipartimento dell'Esercito. Comitato per la commemorazione del 50° anniversario della seconda guerra mondiale degli Stati Uniti
Gruppo record 335, voce A1 1017
5 scatole
Identificatore archivi nazionali 6861860

Documenti riguardanti le celebrazioni del 40° anniversario del D-Day, l'operazione Market Garden, il giorno della vittoria in Europa (V-E) e altri eventi della seconda guerra mondiale, 1984 - 1985
Dipartimento della Difesa. Dipartimento dell'Esercito. Ufficio del Segretario. Ufficio del capo degli affari pubblici.
Gruppo record 335, voce UD-06W 9
1 scatola
Identificatore degli archivi nazionali 23869756

Nota: Queste serie coprono una gamma più ampia di tempo ed eventi rispetto al solo D-Day e all'invasione della Normandia.


Spitfire della US Navy

Durante la seconda guerra mondiale, i cieli sopra la Francia e la Germania erano sotto la responsabilità della Royal Air Force britannica e delle forze aeree dell'esercito degli Stati Uniti. L'aviazione navale degli Stati Uniti aveva solo limitate opportunità di ingaggiare le forze armate di Hitler. Sebbene nessuna task force di portaerei veloci fosse presente per supportare gli sbarchi in Normandia il 6 giugno 1944, i Naval Aviators hanno, infatti, partecipato a questa più grande invasione anfibia della storia.

Durante il suo breve tour di combattimento, VCS-7 ha utilizzato una miscellanea di Spitfire Mk di seconda mano. V. Tutti i loro velivoli portavano contrassegni e schemi di verniciatura ordinari della RAF. Il segno di vittoria con la svastica sotto la cabina di pilotaggio deriva da un precedente utilizzo del velivolo ed è stato evidentemente omesso durante la più recente riverniciatura della cellula. [Marina americana]

VCS-7, dai gabbiani agli Spitfire

La missione dell'aviazione navale il 6 giugno era quella di fornire supporto per l'avvistamento aereo agli incrociatori e alle corazzate che bombardavano obiettivi lungo la testa di ponte della Normandia.

A tal fine, ogni nave normalmente trasportava diversi aviatori e due o tre idrovolanti, sia SOC Seagulls che OS2U Kingfisher. Entrambi i velivoli hanno eseguito abbastanza bene la missione di avvistamento. Le operazioni nel Mediterraneo durante il 1943 avevano mostrato, tuttavia, che contro una forte opposizione aerea nemica i SOC e gli OS2U erano troppo vulnerabili. Non avevano la velocità e la manovrabilità per sfuggire agli attacchi dei Focke-Wulf Fw 190 e dei Messerschmitt Bf 109. Nel Mediterraneo si stavano facendo sforzi per addestrare i piloti VCS nella gestione di caccia come il P-40 Warhawk e il P-51 Mustang. Combattenti volanti, i piloti di avvistamento aereo avevano molte più possibilità di eludere gli attacchi aerei nemici.

Forse a causa dell'elevata richiesta di P-51 per compiti di scorta strategica ai bombardieri, è stato deciso che 17 piloti VCS e Battleship Observation (VO) a bordo degli incrociatori Quincy (CA 71) Tuscaloosa (CA 37) e Augusta (CA 31) e del le corazzate Nevada (BB 36) Arkansas (BB 33) e Texas (BB 35) sarebbero state controllate nella RAF Spitfire Mk Vbs.

Il 67th Tactical Reconnaissance Group, Ninth Air Force, sotto il comando del colonnello George W. Peck, fu incaricato di controllare gli aviatori VCS-7 a Spitfires. La formazione è stata condotta presso la base 67th’s a Middle Wallop, Hampshire. Il programma di addestramento consisteva in tattiche difensive da combattimento, acrobazie aeree, navigazione, volo in formazione e procedure di avvistamento.

L'8 maggio, il tenente Robert W. Calland, aviatore anziano a bordo del Nevada, assunse il comando dello squadrone. Fu sostituito dal tenente comandante William Denton, Jr., aviatore anziano a bordo della Quincy, il 28. Lo stesso giorno, lo squadrone divenne pienamente operativo e si trasferì alla Royal Naval Air Station (RNAS) Lee-on-Solent.

Dieci squadroni, cinque RAF, quattro Royal Navy FAA (Fleet Air Arm) e VCS-7, sono stati riuniti a Lee-on-Solent per fornire avvistamento aereo per le navi di supporto antincendio delle forze navali occidentali e orientali. La Western Naval Task Force, al comando del contrammiraglio Alan G. Kirk, sbarcherà negli Stati Uniti. Prima Armata sulle spiagge Utah e Omaha. L'Eastern Naval Task Force avrebbe sbarcato la Seconda Armata britannica sulle spiagge Gold, Juno e Sword. Due degli squadroni della RAF, i n. 26 e 63, volavano sugli Spitfire. Gli altri tre, n. 2, 268 e 414, volavano su Mustang Mk. Is e Mc. lAs. I quattro squadroni della FAA, n. 808, 897, 885 e 886, furono assegnati alla Seafire Mk. Malattie

Il D-day, tutti gli aerei sono stati raggruppati. Ciò significava che il VCS-7 volava di qualunque tipo fosse disponibile, Seafire o Spitfire. Sebbene i Mustang fossero presenti, non sono stati pilotati da alcun aviatore VCS-7, il motivo è che non erano stati controllati nel tipo.

A mezzogiorno del D-Day, i Mustang della RAF furono ritirati per compiti di ricognizione tattica. Ciò ha lasciato circa 95 velivoli disponibili per il supporto di avvistamento aereo presso l'RNAS Lee-on-Solent.

Le tipiche missioni di avvistamento utilizzavano due velivoli. L'aereo di testa fungeva da osservatore. Il gregario, o “weaver”, forniva scorta e proteggeva il volo dagli attacchi aerei nemici. Il metodo di cronometraggio, o controllo della nave, è stato utilizzato nella maggior parte delle sortite di avvistamento. L'altitudine standard per le missioni di avvistamento era di 6.000 piedi, ma il maltempo ha costretto lo spotter ad operare tra i 1.500 ei 2.000 piedi. Occasionalmente, le missioni sono state effettuate ad altitudini ancora più basse. I serbatoi a caduta sono stati utilizzati per aumentare la portata. Una tipica sortita di avvistamento è durata quasi due ore. Ciò ha fornito 45 minuti in stazione e 1 ora in transito.

La Luftwaffe è stata incontrata raramente, anche se sei degli aerei della stazione sono stati abbattuti dai caccia tedeschi. Quattro piloti VCS-7 furono attaccati da Bf 109 e Fw 190, mettendo alla prova le ottime capacità difensive dello Spitfire. Tutti e quattro gli aviatori sono riusciti a evitare di essere abbattuti.

Flak, tuttavia, era comune e rappresentava l'unica perdita dello squadrone, il tenente Richard M. Barclay, aviatore anziano a bordo di Tuscaloosa. Il gregario del tenente Barclay, il tenente (jg) Charles S. Zinn, anche lui di Tuscaloosa, è riuscito a tornare a casa nonostante i gravi danni all'ala destra e agli alettoni.

Il numero esatto di aerei persi da VCS-7 durante la campagna di Normandia non può essere verificato al momento della stesura di questo documento. Il rapporto di azione del VCS-7 cita solo la perdita dell'aereo del tenente Barclay. L'autore David Brown nel suo libro, Il Seafire, lo Spitfire che è andato in mare, afferma che il VCS-7 ha perso 7 velivoli a causa dell'azione nemica e 1 operativamente in 209 sortite volate. Sfortunatamente, il signor Brown non cita la fonte delle sue informazioni. Secondo il rapporto di azione del VCS7, lo squadrone ha effettuato un totale di 191 sortite tra il 6 e il 25 giugno. I giorni più impegnativi sono stati il ​​6, il 7 e l'8. Durante quei tre giorni, sono state effettuate un totale di 94 sortite.

Dopo il bombardamento di Cherbourg il 26 giugno, le operazioni di supporto al fuoco navale sono cessate. I combattimenti si erano spostati nell'entroterra fuori dalla portata dei grossi cannoni delle navi. VCS-7 fu, quindi, sciolto per ordine dell'ammiraglio Kirk, e tutto il personale tornò alle loro navi.

Durante 20 giorni di operazioni di combattimento, gli aviatori del VCS-7 hanno ricevuto 9 Distinguished Flying Crosss, 6 Air Medals e 5 Gold Stars al posto di ulteriori Air Medal. Dieci aviatori VCS-7 hanno continuato a partecipare all'invasione della Francia meridionale e altri tre hanno preso parte alle invasioni di Iwo Jima e Okinawa nel Pacifico durante il 1945.


1 giugno 1944 - Storia

Poco dopo l'alba del 7 giugno, il tenente Horace Henderson della sesta brigata speciale del genio atterrò a Omaha Beach. Entrando sulla sua barca Higgins, "ho notato che nulla si muoveva sulla spiaggia tranne un bulldozer. La spiaggia era ricoperta di detriti, imbarcazioni affondate e veicoli distrutti. Abbiamo visto molti corpi nell'acqua. Siamo saltati nell'acqua alta del petto e siamo guadati a riva. . Poi abbiamo visto che la spiaggia era letteralmente ricoperta dai corpi dei soldati americani che indossavano le toppe blu e grigie della 29a divisione di fanteria".

Sebbene i combattimenti si fossero spostati nell'entroterra, sporadici bombardamenti di artiglieria e fuoco di cecchino intermittente da parte dei tedeschi che ancora mantenevano le loro posizioni sulla scogliera ostacolavano il movimento sulla spiaggia. Il lavoro di Henderson era quello di distribuire mappe (un processo critico e senza fine - alla fine nella campagna della Normandia, la Prima Armata degli Stati Uniti ha distribuito 125 milioni di mappe), ma poiché la linea del fronte era appena oltre il bluff a Omaha, solo uomini, munizioni , armi e benzina venivano portati a terra, quindi non aveva mappe da distribuire. Lui e la sua sezione scaricarono taniche di benzina, le prime di milioni di tali lattine che avrebbero attraversato quella spiaggia.

Quel pomeriggio, Henderson ha ricordato: "Prima che i corpi potessero essere rimossi, si tenne il primo servizio religioso a Omaha Beach. Abbiamo pregato per coloro che si erano persi e abbiamo ringraziato il Signore per la nostra sopravvivenza. Ho promesso a Dio che avrei fatto tutto in il mio potere di aiutare a prevenire che un evento così terribile si ripeta".

Quella sera, verso il tramonto, Henderson scavò ai piedi della scogliera di fronte al sorteggio di Vierville. Proprio mentre si sdraiava, apparvero quattro bombardieri tedeschi. "Un mare di navi ha iniziato a sparare centinaia di cannoni antiaerei con un rumore terrificante". Quella fu l'unica incursione della Luftwaffe contro Omaha Beach quel giorno.

A ovest, nell'entroterra di Utah Beach, la mattina del 7 giugno, l'incursione del tenente Wray aveva interrotto il contrattacco tedesco a Ste.-Mère-Eglise prima che iniziasse. Ma a mezzogiorno i tedeschi stavano lanciando colpi di mortaio sulla città. Pvt. Jack Leonard dell'82° era in una trincea che ha subito un colpo diretto. Il suo stomaco è stato spazzato via. Le sue ultime parole furono: "Al diavolo i bastardi, mi hanno preso. Al diavolo".

Quel pomeriggio la compagnia E, 505th PIR, si trasferì per spingere i tedeschi più indietro. Coloro che hanno partecipato inclusi Sgt. Otis Sampson, un vecchio soldato di cavalleria con dieci anni nell'esercito, per reputazione il miglior mortaio della divisione, cosa che aveva dimostrato nel D-Day il tenente James Coyle, un comandante di plotone nel 505th PIR e il tenente Frank Woosley, un dirigente della società nel 505th. In un certo senso l'esperienza che stavano per fare - combattere nelle siepi - rappresentava ciò che altri stavano attraversando quello stesso giorno, o che avrebbero vissuto nei giorni a seguire, in altri modi in cui erano atipicamente fortunati.

La compagnia aveva due carri armati attaccati ad essa. L'ordine del tenente Coyle era di portare il suo plotone attraverso il campo e attaccare la siepe davanti, in modo abbastanza semplice e diretto. Ma Coyle era in Normandia da un giorno e mezzo e sapeva che quello non era Fort Benning. Ha protestato. Spiegò al suo comandante che i tedeschi scavarono e si nascosero dietro le siepi e avrebbero chiesto un prezzo sanguinoso dalla fanteria che avanzava attraverso un campo, non importa quanto fossero bravi gli uomini a sparare ea muoversi.

Coyle pensava che dovesse esserci un modo migliore. Ha ricevuto il permesso di esplorare percorsi alternativi. Il tenente Woosley lo accompagnava. Abbastanza sicuro, Coyle ha trovato un percorso attraverso le corsie sommerse che ha portato gli americani a un punto in cui stavano guardando lungo una corsia perpendicolare a quella su cui si trovavano. Era la principale posizione tedesca, inspiegabilmente senza copertura o posti di osservazione sul suo fianco.

I paracadutisti poterono così osservare all'opera un ignaro battaglione tedesco. Era arrivato alla posizione solo un quarto d'ora prima (il che potrebbe spiegare il fianco sguarnito) ma aveva già trasformato il vicolo in una fortezza. I cavi di comunicazione correvano su e giù. Le squadre di mortaio hanno lavorato con le loro armi. I sergenti con il binocolo si appoggiarono alla sponda e sbirciarono attraverso le aperture praticate nella siepe, dirigendo il fuoco del mortaio. Altri osservatori avanzati avevano le radio e dirigevano il fuoco dell'artiglieria pesante dal retro. Anche i fucilieri sull'argine avevano praticato dei fori attraverso i quali potevano mirare e sparare. Agli angoli vicini e lontani della corsia, agli angoli del campo, le mitragliatrici pesanti tedesche erano scavate nei tunnel, le canne dei loro cannoni che sbirciavano appena attraverso un piccolo foro nel terrapieno, con gli equipaggi pronti a inviare fuoco incrociato nel campo di fronte.

Quella era l'incredibile potenza di fuoco in cui si sarebbe imbattuto il plotone di Coyle, se avesse obbedito senza problemi ai suoi ordini originali.Poiché si era rifiutato e aveva sostenuto con successo il suo punto, ora era sul fianco tedesco con i suoi uomini e due carri armati dietro di lui. I carri armati hanno fatto una virata di novanta gradi. Gli uomini posarono una base di fuoco di fucili e mitragliatrici, aiutati notevolmente da una raffica di mortai del sergente Sampson. Quindi i carri armati hanno sparato con i loro cannoni da 75 mm lungo la corsia.

I tedeschi caddero tutt'intorno. Sampson ha sparato tutti i suoi colpi di mortaio, poi ha preso un BAR. "Ero così vicino che non potevo mancare", ha ricordato. "Quella strada era la loro trappola mortale. Era così facile che mi sono vergognato di me stesso e ho smesso di sparare. Sentivo di aver insaccato la mia quota".

I sopravvissuti tedeschi hanno sventolato bandiera bianca. Coyle ha detto ai suoi uomini di cessare il fuoco, si è alzato e ha camminato lungo la corsia per accettare la resa. Due granate volarono sopra la siepe e atterrarono ai suoi piedi. Si tuffò di lato e scappò, e il fuoco si riaprì. Gli americani avevano i tedeschi intrappolati nella corsia, e dopo un periodo di subire perdite senza poterne infliggere, i soldati tedeschi iniziarono a decollare, irrompendo attraverso la siepe ed emergendo nel campo con le mani alzate, gridando "Compagno! "

Ben presto c'erano circa 200 uomini sul campo, mani in alto. Coyle ha attraversato la siepe, per iniziare il processo di rastrellamento, e prontamente è stato colpito alla coscia dal proiettile di un cecchino, non male, ma era furioso con se stesso per due volte non essere stato abbastanza cauto. Ma aveva un grande autocontrollo, e fece riunire e mettere sotto sorveglianza i prigionieri di guerra. Lui ei suoi uomini avevano effettivamente distrutto un battaglione nemico senza perdere un solo uomo.

Era difficile trovare abbastanza uomini per il servizio di guardia, poiché c'era solo un soldato per ogni dieci tedeschi catturati. Le guardie quindi non hanno corso rischi. Corp. Sam Applebee ha incontrato un ufficiale tedesco che si è rifiutato di muoversi. "Ho preso una baionetta e gliel'ho infilata nel culo", ha raccontato Applebee, "e poi si è mosso. Avresti dovuto vedere i sorrisi felici e le risatine che sfuggivano ai volti di alcuni dei prigionieri, per vedere il loro Signore e Maestro costretto a obbedire , soprattutto da un arruolato."

Il sergente Sampson ha visto un altro sottufficiale sparare direttamente con il suo bar. Era l'unico uomo a sparare. Durante le indagini, Sampson ha scoperto che stava sparando ai prigionieri disarmati che erano in piedi nel fosso, con le mani in alto. Il GI stava divampando. "Deve esserci stato un po' di odio nel suo cuore", ha commentato Sampson.


Che effetto ha avuto il D-Day sulla guerra?

Il principale effetto del D-Day è stato quello di aprire un nuovo fronte nella guerra europea. Ciò ha costretto la Germania a combattere i russi su un fronte e gli americani e gli inglesi sull'altro. Come con la prima guerra mondiale, la Germania non è stata in grado di combattere con successo una guerra su due fronti.

L'esercito tedesco aveva affrontato battute d'arresto sul fronte orientale contro l'Unione Sovietica. Oltre al colpo psicologico che l'invasione avrebbe inflitto, l'invasione significava che Hitler non poteva spostare le truppe dalla Francia per aiutare a sconfiggere i sovietici a est.

Il D-Day si è verificato il 6 giugno 1944, in Normandia. L'invasione iniziò quando i paracadutisti sbarcarono in Francia per mettere in sicurezza strade e ponti. L'invasione anfibia è iniziata intorno alle 6:30 del mattino secondo l'ora locale. Alla fine di quel primo giorno, circa 156.000 truppe alleate erano sbarcate sulle spiagge della Normandia. Alcuni stimano che nell'invasione morirono fino a 4.000 soldati alleati. Entro l'11 giugno, gli Alleati avevano assicurato le spiagge e 50.000 veicoli e 326.000 soldati erano sbarcati.

La forza di invasione ha fatto rapidi progressi dopo il D-Day. Il porto francese di Cherbourg fu catturato il 26 giugno e i tedeschi iniziarono a ritirarsi. Parigi fu liberata poco dopo, il 25 agosto. Entro l'8 maggio 1945, la Germania nazista si era arresa agli Alleati.


Guarda il video: 3 Giugno 1944 (Potrebbe 2022).