Popoli, Nazioni, Eventi

Sangue e suolo

Sangue e suolo

Blood and Soil ("Blut und Boden") era una filosofia molto importante per la Germania nazista. La questione del "sangue e del suolo" ha quasi diviso il partito nazista dopo il 1925 ed è stata risolta solo alla conferenza di Bamberga del 1926. Una parte del partito nazista voleva enfatizzare il rapporto tra i veri ariani e una vita rurale. Hitler credeva che i veri tedeschi "venissero dal suolo", che avevano un background familiare basato sull'agricoltura e sulla vita in campagna. Tuttavia, uomini come Gregor e Otto Strasser volevano allontanare il partito dalla credenza in "Blut und Boden" e andare verso una politica di attrarre un maggiore sostegno nelle aree urbane. I fratelli Strasser furono sconfitti su questo tema e Hitler radunò i suoi sostenitori intorno a "Blut und Boden" mentre Otto Strasser lasciò il suo partito con sede fuori dalla Germania. Gregor fu assassinato nella Notte dei lunghi coltelli.

Hitler voleva che tutti i tedeschi si identificassero con un glorioso passato storico basato su discendenti che lavoravano al largo della terra. C'era un elemento di romanticismo associato a questa convinzione poiché non riusciva a tenere conto dell'importanza dell'industria nell'ascesa della Germania imperiale tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. Tuttavia, Hitler associò l'industria al socialismo, al comunismo e ai sindacati, anche se avrebbe corteggiato il sostegno (e il denaro) degli industriali negli anni successivi.

La credenza nel "sangue e nel suolo" non era unica per i nazisti. Era esistito prima della prima guerra mondiale ed era associato al nazionalismo e al razzismo estremi. I sostenitori del "sangue e del suolo" invariabilmente volevano mandare i loro figli in vacanza nelle aree rurali e questo fu copiato dal Movimento Giovanile Hitler (Hitler Jugen) una volta che Hitler si era incorporato nel potere totale nella Germania nazista. Nel 1930 Richard Darré scrisse "Una nuova nobiltà basata su sangue e suolo". Questo divenne una lettura popolare tra i nazisti di alto rango in quanto associava la convinzione della "razza suprema" al "sangue e al suolo". Darré sosteneva che una razza matrice creata da un programma di eugenetica avrebbe portato a una razza di persone che sarebbero state libere dalla malattia e piene di virtù e buoni pensieri. Le imperfezioni che credeva avessero rovinato la società tedesca e sarebbero state rimosse per sempre una volta che una "razza superiore" avrebbe sostituito la società tedesca così com'era nel 1930.

La convinzione del "sangue e del suolo" mise gli agricoltori e gli altri lavoratori rurali al di sopra di quelli che lavoravano nelle città, ecc. La dura resistenza dei contadini del medioevo era celebrata nelle credenze naziste. Numerose ribellioni contadine tedesche furono ritratte nel folklore nazista come esempi di oppressione che viene rovesciata dagli oppressi. I nazisti lo collegarono quindi al popolo tedesco che aveva bisogno di rovesciare i loro oppressori nel XX secolo: gli ebrei. L'unico uomo in grado di guidare questo, secondo il "filosofo" nazista, Alfred Rosenberg, era Adolf Hitler.

L'arte nazista ha ritratto le donne ariane come muscolose, forti e abbronzate - tutti i segni di una vita sana trascorsa all'aperto. I nazisti fecero quindi un ulteriore passo in avanti affermando che solo tali donne avrebbero prodotto bambini forti e sani necessari se il Terzo Reich sarebbe durato per 1000 anni. I nazisti produssero anche statistiche secondo cui le donne delle comunità rurali producevano più bambini del loro equivalente urbano.

Il declino delle comunità rurali fu incolpato degli ebrei. Le scuole insegnavano come le campagne ebraiche fossero state acquistate dalle famiglie ebree e che le famiglie rurali fossero state allontanate dalla terra e dovessero andare in città per trovare lavoro. Pertanto, i nazisti incolpavano gli ebrei per il declino di quella che consideravano la vera cultura tedesca della vita rurale. Nel 1933 fu approvata una legge (la legge sulla fattoria ereditaria statale) che aveva lo scopo di preservare "la comunità agricola come fonte di sangue del popolo tedesco". I membri della Gioventù Hitleriana e della BDM furono incoraggiati a svolgere il loro servizio di lavoro per l'anno la terra - restituendo la gioventù delle città al suolo. Sebbene non fosse obbligatorio e fossero disponibili altre forme di servizio di lavoro, molti membri di Hitler Youth e BDM hanno scelto l'opportunità di lavorare sulla terra - quasi 2 milioni in totale. 'Blut und Boden' fu anche usato per razionalizzare il 'lebensraum', poiché Hitler e altri nella gerarchia nazista credevano che coloro che vivevano nell'Europa orientale e nell'URSS occidentale non avessero idea di come lavorare correttamente la terra e solo i veri ariani sapessero come fai questo e trasforma l'area in un "cestino del pane" (Hitler).

Agosto 2012


Guarda il video: INFAMOUS - Sangue e Suolo (Ottobre 2021).