Podcast storici

Legittimità e potere

Legittimità e potere


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Legittimità e potere, un segno del controllo del governo sull'elettorato, sarebbero meglio rappresentati dalla recente legislazione antiterrorismo del marzo 2005. Le precedenti leggi antiterrorismo (2000 Terrorism Act e Anti-terrorism, Crime and Security Act 2001) scaduto il 15 marzo 2005. Pertanto, hanno dovuto essere sostituiti da un atto più pertinente alle esigenze del paese quattro anni dopo l'11 settembre.

Il governo, con una stragrande maggioranza di oltre 160 parlamentari nei Comuni, ha subito rapidamente gli atti del 2000 e del 2001 attraverso il Parlamento, principalmente a seguito della scossa di assestamento degli oltraggi terroristici in America. Questo è il energia ha fatto che il solo numero di parlamentari eletti democraticamente potrebbe far passare questi atti attraverso il Parlamento nonostante il fatto che alcuni membri dei Comuni hanno trovato i loro poteri draconiani; sebbene l'opposizione agli atti non assomigliasse a quella che il governo doveva affrontare nel febbraio / marzo 2005.

Il legittimità per gli atti del 2000 e del 2001 derivava dal fatto che era la legislazione che veniva da un governo eletto di il popolo nel 2001 attraverso il sistema elettorale democratico britannico in base al quale ogni 5 anni gli elettori registrati possono esprimere la loro volontà politica alle urne.

Indipendentemente dalle stranezze del sistema elettorale britannico, è il sistema che abbiamo e dobbiamo lavorare con esso. Tale sistema ha dato all'attuale governo una schiacciante maggioranza parlamentare e in linea con la democrazia rappresentativa, gli atti sono stati passati attraverso il sistema parlamentare ed sono entrati in vigore nel 2000 e nel 2001. Tale enorme maggioranza parlamentare conferisce a qualsiasi governo controllo in quanto può guidare l'agenda politica sapendo che le sue proposte / fatture ecc. passeranno quasi sicuramente nei libri di legge.

Dopo il settembre 2001, il governo era in una posizione di alto livello morale e poteva garantire il sostegno del pubblico a qualsiasi legislazione contro il terrorismo, anche se quella legislazione, una volta sul libro dello statuto, rimane lì per un po '.

Da febbraio a marzo 2005, il governo ha scoperto che il potere che ha può essere frenato dal sistema democratico che esiste all'interno di Westminster. Il governo presentò ai Comuni un disegno di legge che, se fosse stato approvato, così alcuni sostenevano, i diritti tradizionali del popolo britannico, garantiti da Habeas Corpus ecc., Sarebbero stati consegnati alla storia. Il governo ha sostenuto che la paura del terrorismo significava che era necessario un tale atto, anche se avrebbe portato a "ordini di controllo" che, nello stato originale del disegno di legge, il segretario interno avrebbe avuto il controllo. I gruppi per i diritti civili hanno visto questa come la più grande minaccia ai diritti civili della nazione per 300 anni. Per iniziare persino a sostenere il disegno di legge, i gruppi per i diritti civili hanno affermato che un giudice deve avere il diritto di introdurre un "ordine di controllo" non un minatore.

Anche con la sua poderosa maggioranza nei Comuni, il governo ha dovuto affrontare un grosso contraccolpo non solo da parte dell'opposizione, ma anche da molti dei suoi ranghi. Tuttavia, i conti passarono la prima lettura nei Comuni e si trasferirono sui Lord. Qui fu sconfitto e restituito ai Comuni. Dopo diverse sedute in entrambe le case che durarono fino alle prime ore, un atto ricevette il Royal Assent e divenne legge prima della scadenza degli atti del 2000 e del 2001. Tuttavia, l'atto finale non era quello che il governo, con la sua grande maggioranza parlamentare, aveva originariamente voluto - nonostante il suo evidente potere all'interno dei Comuni. Una "clausola di tramonto" e un giudice che impone un "ordine di controllo" sono state le riforme che il governo ha dovuto fare per ottenere il sostegno al disegno di legge.

A seguito delle procedure democratiche stabilite da Westminster, la legge antiterrorismo del 2005 ha legittimità in quanto è stata votata e sostenuta sia dai Comuni che dai Lord - alla fine. Tuttavia, il processo ha anche mostrato che l'apparente potere di un governo può anche essere frenato se c'è un sostegno sufficiente in entrambe le Camere e che anche con una maggioranza di oltre 160 deputati, il governo non può semplicemente legiferare attraverso il Parlamento. Il corrispondente della BBC Andrew Marr ha definito l'intero processo "un grande giorno per la democrazia".