Podcast di storia

Trovato morto il pistolero John Ringo

Trovato morto il pistolero John Ringo

John Ringo, il famoso gentiluomo sparatutto, viene trovato morto nel Turkey Creek Canyon, in Arizona.

Romanticizzato sia nella vita che nella morte, John Ringo era presumibilmente un gentiluomo che citava Shakespeare il cui ingegno era veloce come la sua pistola. Alcuni credevano che avesse un'istruzione universitaria, e il suo senso dell'onore e del coraggio era talvolta paragonato a quello di un lord britannico. In verità, Ringo non era un uomo formalmente istruito e proveniva da una famiglia in difficoltà della classe operaia dell'Indiana che gli dava pochi vantaggi. Tuttavia, sembra essere stato letto meglio della maggior parte dei suoi colleghi e ha chiaramente coltivato un'immagine di gentiluomo raffinato.

All'età di 12 anni, Ringo era già un tiratore scelto con una pistola o un fucile. Se ne andò di casa quando aveva 19 anni, finendo infine in Texas, dove nel 1875 fu coinvolto in una faida locale conosciuta come la "Guerra Hoodoo". Ha ucciso almeno due uomini, ma sembra che sia sfuggito all'accusa o, quando è stato arrestato, sia scappato dalla sua cella di prigione. Nel 1878 fu descritto come "uno degli uomini più disperati nelle contee di frontiera" del Texas, e decise che era ora di lasciare lo stato.

Nel 1879, Ringo riemerse nel sud-est dell'Arizona, dove si unì ai ranghi eterogenei di fuorilegge e pistoleri che giravano intorno alla fiorente città mineraria di Tombstone. Soprannominato "olandese", Ringo aveva la reputazione di essere un solitario riservato che era pericoloso con una pistola. Frequentava i saloon di Tombstone ed era probabilmente un alcolizzato. Non molto tempo dopo il suo arrivo, Ringo ha sparato a un uomo che si era rifiutato di unirsi a lui per un drink. In qualche modo, riuscì di nuovo a evitare la prigione lasciando temporaneamente la città. Non è stato coinvolto nel famigerato scontro a fuoco all'O.K. Corral nel 1881, ma in seguito sfidò Doc Holliday (uno dei sopravvissuti alla battaglia dell'O.K. Corral) a una sparatoria. Holliday ha rifiutato e i cittadini hanno disarmato entrambi gli uomini.

Il modo in cui è morto Ringo rimane un mistero. Sembra che si sia abbattuto nel 1882, forse perché la sua famiglia lo aveva trattato con freddezza quando in precedenza era andato a trovarli a San Jose. I testimoni hanno riferito che ha iniziato a bere anche più pesantemente del solito. In questo giorno del 1882, fu trovato morto nel Turkey Creek Canyon fuori Tombstone. Sembrava che Ringo si fosse sparato alla testa e la sentenza ufficiale era che si fosse suicidato. Alcuni credevano, tuttavia, che fosse stato assassinato dal suo amico bevitore Frank "Buckskin" Leslie o da un giovane giocatore d'azzardo di nome "Johnny-Behind-the-Deuce". Per complicare ulteriormente le cose, Wyatt Earp in seguito affermò di aver ucciso Ringo. La verità rimane oscura fino ad oggi.


Giovanni Ringo

Quello che è successo quel 3 maggio ha fruttato solo un lungo paragrafo su una pagina interna dell'Austin Daily Statesman. Quello che sarebbe potuto succedere sarebbe stata una grande notizia in tutto il sud-ovest.

Evidentemente non uno che trascorreva il Sabbath nella riflessione spirituale, un uomo che il giornale identificava come "Mr. John Ringo" stava "passando il suo tempo in una casa nella giungla" quella domenica mattina. La "giungla" era il codice giornalistico vittoriano per un'area di bordelli e saloon lungo Second Street nella capitale, appena sopra l'allora selvaggio letto del fiume Colorado.

Come riportò il giornale, "Verso le 4 [presumibilmente quella mattina, anche se Ringo avrebbe potuto essere lì tutto il giorno quella domenica] ha perso la borsa, ed è uscito nel corridoio dove tre o quattro dei simpatici giovanotti di Austin erano seduti, scese su di loro con la sua piccola pistola e ordinò loro di "alzare le mani"..."

Ringo, il cui nome notevole era stato sbandierato come testimone materiale a seguito di un po' di polvere in Arizona l'8 marzo in cui un Dick Lloyd era stato colpito a morte, ha tenuto i due uomini di Austin sotto tiro mentre li perquisiva per i suoi soldi assenti.

"Non trovando la sua borsa, sorrise raggiante ai giovani, e si ritirò nella sua stanza mentre scivolavano tranquillamente fuori e riferivano i fatti alla polizia", ​​ha raccontato lo statista.

Ben Thompson, sparatutto diventato uomo di legge, ha risposto alla chiamata. Quel maresciallo della città Thompson avrebbe scelto di gestire la situazione da solo, piuttosto che inviare uno dei suoi ufficiali, indica che sapeva che l'imballatore della pistola era Ringo. E sicuramente sapeva chi era Ringo.


Nato in Indiana nel 1850, Ringo e la sua famiglia si trasferirono prima nel Missouri e poi in California. Rimasto orfano quando suo padre si uccise accidentalmente con un fucile nel 1864, Ringo si diresse in Texas cinque anni dopo. Nel 1875, fu coinvolto nella guerra Hoo-Doo della contea di Mason, una violenta faida che sfociò (letteralmente) nelle contee di Burnet, Llano e Lampasas. Ringo ha trascorso un po' di tempo dietro le sbarre a Burnet, Lampasas e Austin, è sfuggito a una rapina per omicidio quando il caso è stato archiviato e dopo circa un decennio nella Lone Start ha deciso di trasferirsi a ovest, in Arizona.

Non molto tempo dopo essere arrivato nel territorio, Ringo ha ferito un uomo in una sparatoria in un saloon. Nel vernacolo moderno, sembrava aver avuto problemi con l'alcol e la gestione della rabbia.

Thompson, lui stesso per niente bravo, conosceva Ringo di fama, se non per conoscenza.

Quando il maresciallo baffuto di origine britannica ha bussato alla porta di Ringo nel tuffo a luci rosse, il sicario cresciuto in Texas deve aver risposto con una versione scortese del 19° secolo di "Vattene, non ho ordinato una pizza". Senza mandato, Thompson "ha aperto allegramente la porta con un calcio e, con infinito disgusto del signor Ringo, lo ha fatto entrare". (Come in arrestato lui.)

Se Ringo avesse fatto uno sforzo per prendere la sua pistola non è stato riferito, ma il maresciallo lo ha disarmato senza rompere alcun berretto. Thompson potrebbe aver risposto alla riluttanza di Ringo a essere preso in custodia picchiettandogli delicatamente la testa con la canna della sua pistola a sei colpi, ma ancora una volta il giornale non ha parlato dell'argomento. Dato il temperamento ampiamente documentato di entrambi gli uomini, se Ringo si fosse gettato su Thompson, solo uno di loro non sarebbe rimasto in piedi quando il fumo si fosse diradato.

A questo punto, uno degli ufficiali di Thompson era arrivato come backup e "lo ha condotto [Ringo] alla stazione".


L'articolo del giornale non diceva se Ringo avesse passato la notte nel tintinnio, ma il giorno dopo era stato multato di 5 dollari e delle spese per disturbo della quiete e di 25 dollari per il porto di una pistola. (Una bella multa: in base all'indice dei prezzi al consumo, quei $ 30 sarebbero equivalenti a $ 648 in dollari di oggi.)

Avendo perso la sua "borsa", Ringo deve aver avuto dei soldi nascosti in uno dei suoi stivali o essere riuscito a ottenere un prestito veloce. Ha pagato i suoi soldi al tribunale della città e, nelle parole del Daily Statesman, "ha lasciato un uomo più saggio se non più triste".

Ringo si divise per il Missouri ma in autunno era tornato in Arizona. In seguito allo scontro a fuoco dell'OK Corral a Tombstone in ottobre, divenne il capo della banda che si opponeva a Wyatt Earp. Il 17 gennaio 1882 Ringo sfidò Earp e John (Doc) Holiday a combattere, ma un ufficiale di polizia intervenne prima che qualcuno premesse il grilletto.

La storia conferma che uno scontro a fuoco tra Thompson e Ringo sarebbe stato l'equivalente di frontiera di King Kong contro Godzilla. Meno di un anno dopo, qualcuno ha sparato a Thompson a morte in una casa di vaudeville di San Antonio in un caso che rimane ufficialmente irrisolto. E il 13 luglio 1882, qualcuno trovò Ringo morto in Arizona per una ferita da arma da fuoco apparentemente autoinflitta.


Il pistolero John Ringo trovato morto - LA STORIA

La vita e i tempi di.

Johnny Ringo La famiglia Ringo arriva in America.

Philip Jansen Ringo è stato il primo Ringo a venire in America. Nacque in Olanda nel 1600. Si sarebbe sposato a New Amsterdam, due anni prima che venisse ribattezzata New York. La famiglia Ringo si sarebbe rapidamente diffusa in tutti gli Stati Uniti, con i Ringo situati in Kentucky, Indiana, Missouri, Arkansas, Texas, Nevada e California.

Philip Jansen Ringo ebbe cinque figli, uno dei quali si chiamava Albertus Ringo 1656-1679, da cui discende direttamente John Peters Ringo.

Martin Ringo è nato il 1 ottobre 1819 nel Kentucky.

Il 5 settembre 1848 Martin Ringo sposa la signorina Mary Peters nella contea di Clay, nel Missouri.

Dopo essersi sposati, la coppia si trasferì a Wayne County, nell'Indiana, dove avrebbero avuto il loro primo figlio.

Nasce John Peters Ringo.

Mary Peters Ringo dà alla luce John Peters Ringo a Greenfork, contea di Wayne, Indiana.

Ringo era il maggiore di una famiglia di due maschi e tre femmine. Gli altri bambini erano Martin Albert, Fanny Fern, Mary Enna e Mattie Bell.

La sorella di John Ringo, Augusta, sposa un giovane.

Coleman Purcell Younger, lo zio di Thomas Coleman ["Cole"] Younger di fama in seguito fuorilegge, sposò Augusta nel 1853.

La famiglia Ringo si trasferisce a ovest.

Vivendo ancora nella contea di Liberty, nel Missouri, Martin Ringo decide di caricare una carovana e trasferire la sua famiglia a San Jose, in California, dove la sorella maggiore Augusta vive con il marito Coleman Younger. Questo si rivelerebbe un viaggio devastante di cinque mesi verso ovest!

Il 7 giugno, mentre si reca in California il giovane Johnny Ringo viene investito da un carro e si ferisce gravemente al piede. Lo stesso giorno, il giovane John Ringo assiste all'omicidio di un uomo su un carro.

Il 15 luglio, la carovana della famiglia Ringo viene attaccata da frecce indiane, ma tutti i fortunati sopravvivono all'attacco.

Il padre di John Ringo si uccide accidentalmente.

Il 30 luglio, mentre viaggiava verso ovest attraverso il Wyoming, Martin Ringo uscì dal suo carro con il suo fucile, quando accidentalmente esplose e gli fece saltare il cervello. La carica del fucile gli è entrata nell'occhio destro ed è uscita dalla sommità della testa, spargendogli il cervello ovunque. Il giovane John Ringo e il resto della sua famiglia dovettero raccogliere i suoi resti e seppellirlo su una collina lungo il sentiero. Che esperienza traumatica per il giovane John Ringo che aveva solo quattordici anni. Dopo la rapida sepoltura lungo la strada, la famiglia continuò il viaggio in carrozza verso ovest.

Pensi che questa esperienza traumatica possa aver portato ai successivi problemi di John Ringo con l'alcol, e alla fine si è puntato una pistola alla testa e si è suicidato?

La famiglia Ringo arriva in California.

Alla fine di ottobre o all'inizio di novembre, dopo un lungo e traumatico viaggio verso ovest, la famiglia Ringo è finalmente arrivata al ranch di Augusta e Coleman Youngers a San Jose, in California, dove la famiglia avrebbe preso residenza in una rimessa per carrozze nel ranch.

Dopo un anno nel ranch Younger, Mary Ringo trasferì la sua famiglia in una casa sulla Second Street, a San Jose, in California. Il giovane Johnny Ringo aveva ormai quindici anni.

Gli anni difficili di Ringo.

Questi cinque anni a San Jose, in California, furono davvero l'inizio di un travagliato John Ringo. Dopo l'orribile esperienza di John della morte accidentale di suo padre, John divenne un giovane molto problematico e iniziò a bere molto pesantemente.

Ringo, che ora ha diciannove anni e travagliato, lascia la casa di San Jose, in California, e si dirige verso il Texas.

Ringo nella contea di Mason, in Texas.

Durante questo periodo, Ringo avrebbe preso parte alla guerra della contea di Mason come membro della banda di fuorilegge di Scott Cooley.

Ringo si trasferisce in Arizona.

Ringo si sposta a ovest nel territorio dell'Arizona. Fu in quel momento che Ringo iniziò ad allevare bestiame per l'allevatore N.H. "Old Man" Clanton.

La città di recente fondazione di Tombstone, in Arizona, è in piena espansione con Silver, Saloons, Gambling e Wild Woman. A causa della necessità di carne, anche il business del bestiame era in forte espansione e Ringo allevava bestiame in tutto il territorio con Ike, Phin e Billy Clanton, Curly Bill Brocius, Peter Spencer, i fratelli McLaury e molti altri.

Ringo in una sparatoria in un saloon.

Il 9 dicembre, Ringo è coinvolto in una sparatoria in un saloon a Safford, in Arizona.

Il 14 dicembre, l'Arizona Miner e il quotidiano Tucson Star riportano che John Ringo è stato infatti coinvolto in una sparatoria a Safford, in Arizona. Un uomo di nome Louis Hancock è stato ferito superficialmente alla gola da un proiettile.

Ringo e Ike Clanton acquistano proprietà nel New Mexico

John Ringo e Ike Clanton hanno presentato un avviso di ubicazione del terreno nella contea di Grant, nel New Mexico. L'avviso riguardava 320 acri di pascoli e terreni agricoli nella Animas Valley, a circa 28 miglia a nord del Guadalupe Canyon. L'avviso affermava che i 320 acri sarebbero stati chiamati "Alfalfa o Cienega Ranch. In seguito questo ranch fu chiamato San Simon Cienega e viene spesso chiamato Joe Hills Ranch.

Un mulo di messicani che trasportava $ 4000 in monete e lingotti è stato teso un'imboscata e ucciso a Skeleton Canyon. Si dice che diversi allevatori di bestiame di "Old Man" Clanton, tra cui John Ringo, siano stati coinvolti negli omicidi.

Il "vecchio" Clanton viene assassinato.

L'amico e socio in affari di John Ringo, Newman Haynes "Old Man" Clanton, viene ucciso in un'imboscata dai messicani e ucciso a Guadalupe Canyon, nella valle dell'Animas, nel Nuovo Messico. Furono uccisi anche William Lang, Dixie Lee Gray, Charley Snow e Jim Crane. Billy Byers e Harry Ernshaw sopravvissero entrambi all'attacco. Questa imboscata era una vendetta per gli omicidi di cui Johnny Ringo è stato presumibilmente coinvolto 12 giorni prima a Skeleton Canyon?

I proiettili volano dietro l'OK Corral.

2:30 del pomeriggio. 26 ottobre 1881

Lo scontro a fuoco più famoso della storia del selvaggio west si svolge in un lotto vuoto ufficialmente noto come lotto n. 2, blocco 17, a Tombstone, in Arizona. Il diciannovenne Billy Clanton e Tom e Frank McLaury vengono assassinati. Virgil e Morgan Earp sono gravemente feriti. Wyatt Earp e Doc Holliday scappano senza ferite. Non appena il fumo si diradò, Ike Clanton voleva che gli Earps e Holliday fossero arrestati per gli omicidi. Questo famoso scontro a fuoco è comunemente noto oggi come lo scontro a fuoco all'OK Corral. Anche se Ringo non era presente quando ha avuto luogo questo scontro a fuoco, lo avrebbe infastidito molto, perché gli uomini assassinati erano tutti amici intimi e soci in affari.

Il capo della polizia di Tombstone, Virgil Earp, ha subito un'imboscata mentre attraversava la Fifth Street a Tombstone. Sarebbe sopravvissuto all'attacco, ma è rimasto paralizzato per tutta la vita nel braccio sinistro. I buoni amici di Ringo Ike e Phin Clanton sono stati arrestati per l'imboscata, ma rilasciati perché i testimoni hanno confermato che si trovavano a Charleston, quando è avvenuto l'attacco. Si diceva che anche Ringo fosse coinvolto in questo attacco.

Ringo sfida Doc e Wyatt a uno scontro a fuoco.

Ringo sfida apertamente Doc Holliday e Wyatt Earp a uno scontro a fuoco in Allen Street, a Tombstone. Tutto è stato rapidamente calmato dalla polizia di Tombstone prima che accadesse qualcosa.

Morgan Earp viene ucciso da un aggressore non identificato mentre gioca a biliardo in un saloon a Tombstone. Si credeva che Frank Stilwell fosse l'uomo scatenante, ma alcune persone credono che anche John Ringo fosse coinvolto.

In o intorno a queste date, Wyatt Earp lascia Tombstone.

Wyatt Earp uccide il buon amico di John Ringo, Curly Bill Brocius.

Ringo si suicida.

Sembra che John Ringo si sia suicidato sparandosi alla testa, vicino a Turkey Creek nella Sulphur Springs Valley, in Arizona, in questa data o intorno a questa data.


Ringo trovato morto.
13 luglio 1882
Il corpo di John Ringo viene trovato disteso contro l'albero (nella foto sopra) su Turkey Creek, Sulphur Springs Valley, Arizona di apparente suicidio. Misteriosamente indossava la cintura della pistola a testa in giù quando è stato trovato morto. Nel corso degli anni si sono susseguite molte voci sulla morte e/o sull'omicidio di John Ringo, ma la maggior parte delle voci non corrispondono ai fatti, lasciandoci credere che si sia effettivamente suicidato.

La tomba di John Ringo
Il corpo di John Ringo è stato trovato accanto al Turkey Creek occidentale, poche centinaia di persone a ovest della casa del Sanders Ranch, nel sud-est dell'Arizona. È sepolto nella tomba contrassegnata sopra.

Per individuare il Sanders Ranch: dalla US 66, guidare verso est sulla Highway 181 per dodici miglia. Dove 181 svolta bruscamente a sinistra, prosegui per circa quattro miglia dritto sulla ghiaia West Turkey Creek Road fino al Sanders Ranch sulla sinistra. La tomba si trova a breve distanza a ovest del capezzale della casa del ranch, West Turkey Creek.

IMPORTANTE: la tomba si trova in una proprietà privata e la famiglia Sanders ha alcuni cani di grossa taglia, quindi è necessario prendere accordi prima di entrare nella proprietà.

Il cartello storico che viene affisso alla tomba

Il giornale Tucson Star ha letto:

John Ringgold, <sic> uno degli uomini più conosciuti del sud-est dell'Arizona, è stato trovato morto nel Morse's Canyon, nelle montagne di Chiricahua, venerdì scorso. Evidentemente si è suicidato. Era conosciuto in questa sezione come "King of the Cowboys" ed era estremamente impavido. Aveva molti amici fedeli e acerrimi nemici. La pistola, con una camera vuota, è stata trovata nel suo pugno chiuso. (Lui) si è sparato alla testa, (il) proiettile che entra dal lato destro, tra occhio e orecchio, ed esce sulla sommità della testa. Alcuni membri della sua famiglia risiedono a San Jose, in California.

Se hai più fatti.

Se hai ulteriori informazioni su John Peters Ringo, inviacele tramite e-mail. I tuoi contributi storici saranno molto apprezzati, grazie.


Ringo è stato molto istruito?

Alcuni dicono che l'istruzione di John Ringo fosse al di sopra della media. Forse una laurea? Per esempio gli scritti del suo amico di Tombstone, Billy Breckenridge. Ha scritto: "Ringo era un uomo misterioso. Aveva un'istruzione universitaria, ma era riservato e scontroso. Beveva pesantemente come per affogare i suoi problemi, era un perfetto gentiluomo quando era sobrio, ma incline a essere litigioso quando beveva. Era un buon tiratore e non ha paura di nulla." 13  Nonostante queste storie, la sua scuola probabilmente finì quando lasciarono il Missouri, o poco dopo. 3  Probabilmente gli piaceva leggere, il che dava l'impressione di una buona educazione. Ma per la documentazione del college, o per molta istruzione, non ce n'è davvero.

Quando la famiglia arrivò a San Jose, la vedova portò la sua famiglia da sua sorella. Per il ranch di suo cognato, era Thomas Coleman "Cole" Younger. Lo zio del più noto e giovane omonimo che è andato in prigione per rapina e omicidio. John ha aiutato nel ranch mentre viveva lì. 1


Butch Cassidy – Capogruppo selvaggio

Robert Leroy Parker, alias Butch Cassidy, è diventato famoso come leader del Wild Bunch. La banda era nota per rapine in treno e in banca alla fine del 19° secolo. Nel 1901, dopo che la banda si era sciolta e Cassidy era in fuga da anni, fuggì in Sud America con il compagno di banda Harry Alonzo Longabaugh e la compagna Etta Place. Si crede che Cassidy sia stato ucciso dalla polizia e dalle forze militari nel sud della Bolivia nel 1908. C'erano, tuttavia, voci sulla sua sopravvivenza.


Tomba di Johnny Ringo

Guarda tutte le foto

Il 14 luglio 1882, un operaio locale di Turkey Creek, in Arizona, si imbatté nel corpo di un uomo morto seduto contro un albero. Una ferita da proiettile ha perforato la tempia dell'uomo e un revolver con un proiettile mancante è stato trovato penzolante nella sua mano. Il defunto è stato identificato come Johnny Ringo, un famigerato criminale e vigilante.

La sua morte fu dichiarata suicidio e fu sepolto dove fu ritrovato il suo corpo. Dopo aver appreso della sua morte, il Epitaffio della lapide pubblicato che, "Molti amici lo piangeranno. E molti altri proveranno segretamente piacere nell'apprendere della sua morte”. Molti hanno anche messo in dubbio le circostanze della sua scomparsa.

Per capire l'incertezza intorno alla sua morte, devi prima capire la sua vita tumultuosa. Ringo è nato il 3 maggio 1850 a Greens Fork, nell'Indiana, anche se la sua famiglia si è trasferita spesso in gioventù. Nel Wyoming, quando aveva 14 anni e la sua famiglia stava emigrando dal Missouri alla California, suo padre si sparò accidentalmente e morì. Tuttavia, la famiglia continuò il viaggio in California, dove Ringo trascorse il resto della sua infanzia.

Ringo si trasferì a Mason County, in Texas, nel 1870. Lì, fece amicizia con un ex Texas Ranger che fece da mentore a Johnny nei combattimenti a fuoco e con il quale partecipò a diversi conflitti tra fazioni di allevatori e ladri come vigilante. Durante questo periodo, è stato arrestato e accusato di omicidio, ma è fuggito o è stato assolto (mancano gli atti giudiziari ufficiali). Ringo, che considerava John Wesley Hardin uno dei suoi colleghi, non era un tipico fuorilegge. Sebbene avesse un'istruzione limitata, gli piaceva citare Shakespeare.

La storia riporta per la prima volta che Ringo si trovava in Arizona nel 1879, dove in un saloon a Safford comprò un bicchierino di whisky a un altro cliente. L'uomo ha rifiutato, dicendo che preferiva la birra. Ringo ha sparato all'uomo nell'intestino, ma è sopravvissuto. Ringo si diresse quindi verso la città mineraria di Tombstone, dove iniziò a rubare bestiame e ad associarsi con una banda locale nota come Cowboys.

Durante la sua permanenza a Tombstone, ha sviluppato rivalità con uomini di legge e pistoleri Wyatt Earp e Doc Holliday. In diverse interviste più avanti nella sua vita, Earp sembra prendersi il merito della morte di Ringo. Tuttavia, secondo altre fonti, Earp aveva già lasciato l'Arizona e si trovava in Colorado al momento della sparatoria. È stato anche affermato che Holliday lo abbia ucciso, cosa che è stata interpretata nel film campione d'incassi del 1993 Lapide. La maggior parte delle prove, tuttavia, sembra supportare la conclusione originale che Ringo sia morto suicida.

La ragione del presunto suicidio di Ringo è sconosciuta, ma è stata oggetto di molte speculazioni. Se si è tolto la vita, è probabile che il motivo rimarrà per sempre un mistero. Oggi la sua tomba è conservata come sito storico.


Il pistolero John Ringo trovato morto - LA STORIA

Probabilmente vengono raccontate più falsità su Johnny Ringo di qualsiasi altro pistolero nel West americano. A un certo punto, gli scrittori lo hanno soprannominato "il pistolero più letale di Tombstone", affermando che ha ucciso un numero qualsiasi di pistoleri in drammatici scontri faccia a faccia. Dal momento che era un nemico giurato dei fratelli Earp e di Doc Holliday, si presume che sia stato l'uomo responsabile della mutilazione di Virgil Earp e dell'omicidio di Morgan Earp. Si presumeva che avesse preso parte alla guerra della contea di Mason in Texas negli anni '70 dell'Ottocento perché il suo primo arresto avvenne ad Austin in quel periodo. Molti storici pensano che sia nato nel Missouri perché lì è andato a scuola. C'è anche la storia che era più istruito della maggior parte dei pistoleri, citando Shakespeare e poesie, avendo frequentato il William and Jewell College a Liberty, Missouri. Fatta eccezione per la prima frase, è tutto mito.

Nato John Peters Ringo il 3 maggio 1850, il figlio maggiore di Martin e Mary (Peters) Ringo a Washington, nella contea di Wayne, nell'Indiana, Johnny divenne la proverbiale pecora nera della famiglia. Andò a scuola a Gallatin, Missouri, dove suo padre trasferì la famiglia nel 1856 per sfuggire alla crescente attività di vigilantes in Indiana, ma aveva solo un'istruzione elementare. Dopo che due cavalieri notturni confederati furono linciati dalle forze dell'Unione nella fattoria Ringo nel 1862, Martin Ringo decise di vendere. Nel 1864, Martin diresse la sua famiglia verso San Jose, in California. A seguito di un attacco indiano nel Wyoming, Martin Ringo si è accidentalmente sparato al cervello quando il grilletto del suo fucile è stato bloccato nel cinturino dello stivale, lasciando il giovane Johnny ad assumersi la completa responsabilità per il benessere e la sicurezza della sua famiglia. Johnny era un tiratore scelto e prendeva molto sul serio la responsabilità della sua famiglia. Il cognato di sua madre era il colonnello Coleman Younger del famigerato clan Younger, e i Ringo vissero per circa un anno nel ranch Younger a San Jose prima di trasferirsi in città.

Nel 1870, Johnny era un uomo alto e bello con capelli ramati, occhi scuri e cupi, modi disinvolti e che mostrava i segni dell'educazione e della raffinatezza. Ha lasciato San Jose dopo il raccolto del grano, guadagnando abbastanza soldi per il passaggio nel Missouri per visitare i membri della famiglia lì. Quando gli giunse la notizia che suo fratello minore aveva contratto la tubercolosi e preoccupato per le finanze della famiglia, si recò in Texas per dedicarsi al commercio del bestiame. Ha incontrato un gruppo di allevatori nella contea di Llano, tra cui Moses Baird, che lo ha stretto amicizia. Correva l'anno 1873 e nella vicina contea di Mason la guerra tra immigrati tedeschi e allevatori locali stava appena cominciando a inasprirsi.

Nel settembre 1875, Johnny faceva parte della fazione Scott Cooley di allevatori di bestiame fuorilegge nella contea di Llano, e quando Moses Baird fu ucciso in un sanguinoso agguato nella contea di Mason, Ringo e un uomo identificato solo come Williams presero prontamente le armi e inseguirono l'assassino. , mettendo un proiettile attraverso l'uomo in un abbeveratoio. Tre mesi dopo, Ringo è stato arrestato nella vicina contea di Burnet e accusato di aver minacciato la vita di un altro uomo. In pochi giorni, gli allevatori di tutte e tre le contee erano in subbuglio per l'arresto di Ringo, e dovette essere messo sotto stretta sorveglianza in una prigione della contea di Lampasas per impedirgli di essere evaso dai suoi amici. Non ha funzionato. Quattro mesi dopo, liberato dai suoi amici allevatori, Ringo si diresse a Mason County, dove fu finalmente portato sulla terra nella contea di Llano nell'ottobre 1876 da una forza combinata di Texas Rangers e uomini di legge locali della contea di Llano. Fu portato ad Austin per essere custodito, ma a quel punto aveva acquisito una reputazione in così tante contee diverse che era conosciuto come uno degli uomini più disperati del Texas. Fu mentre era incarcerato in prigione che incontrò il vero pistolero numero uno del Texas, John Wesley Hardin. Per il resto della sua breve vita, la famiglia di Johnny Ringo lo avrebbe rinnegato e non avrebbe mai riconosciuto né contestato le storie cresciute attorno al suo nome.

Ci sono voluti due anni per respingere le accuse contro di lui, momento in cui si è immediatamente candidato come Constable della contea di Llano. Ha vinto le elezioni, è rimasto sul posto di lavoro quasi un anno e poi ha tirato su le quote per il Territorio dell'Arizona, che includeva una parte del New Mexico, dove ha ucciso due fratelli in un alterco da saloon. In fuga dalle accuse di omicidio nel New Mexico, si è trasferito in Arizona, diretto a Tombstone. La sua reputazione di pistolero lo seguì, dato che i texani stavano arrivando a Tombstone per incassare la fortuna delle miniere. Questi texani iniziarono a diffondere racconti sul suo passato. Snervato da tutte le voci e i pettegolezzi, iniziò a soffrire di sindrome da stress post traumatico e iniziò a bere pesantemente.

Non passò molto tempo prima che Johnny si imbattesse in un gruppo vagamente organizzato di ladri di bestiame noto come Clanton Gang. John Behan, lo sceriffo della contea di Cochise, aveva un accordo per guardare dall'altra parte quando i Clanton frusciavano di manzo messicano, ma quando Wyatt Earp arrivò a Tombstone, le cose iniziarono a cambiare drasticamente. Dopo che Old Man Clanton e metà della banda furono assassinati a Guadalupe Canyon da allevatori messicani arrabbiati, Ringo divenne il capo dei ladri. Il suo luogotenente capo era Curly Bill Brosius.

Al tempo del famigerato scontro a fuoco all'O.K. Corral nell'ottobre del 1881, Johnny Ringo tornò in California per visitare le sue sorelle. Nessuno sa esattamente quando è tornato a Tombstone. Il 28 dicembre 1881, Virgil Earp fu colpito da arma da fuoco e paralizzato a vita da assalitori sconosciuti, e Wyatt accusò che Ringo fosse uno degli uomini responsabili. Stanco delle accuse di Wyatt contro di lui, Johnny sfidò Wyatt e Doc Holliday per le strade di Tombstone. Era il 15 febbraio 1882, e fu prontamente arrestato e gettato in prigione prima che potesse aver luogo qualsiasi sparatoria.

Un mese dopo, Morgan Earp fu assassinato mentre giocava a biliardo nella sala da biliardo di Campbell & Hatch. Ringo ha negato qualsiasi coinvolgimento, ma il mese successivo è tornato tranquillamente in California. Per coincidenza, è stato più o meno nello stesso periodo che Wyatt e la sua banda iniziano la loro caccia alle streghe per gli assassini di Morgan Earp.

Ringo tornò a Tombstone a maggio, ma con Wyatt e la sua banda ancora a caccia degli assassini di Morgan, si diresse saggiamente in Messico, dove apparentemente visse sotto falso nome per un paio di mesi. Tornato a Tombstone nel luglio 1882, Ringo cercò di affogare i suoi dolori nell'alcol. Per ben due settimane, lui, Billy Claibourne e Buckskin Frank Leslie si sono scatenati in tutto il sud-est dell'Arizona. Lasciando Tombstone una mattina, una corsa rovente attraverso nove miglia di mesquite e cactus li ha portati a fermarsi ad Antelope Springs, dove hanno trascorso un'altra giornata di bevute pesanti. Si separarono e Ringo si diresse lungo il sentiero per Sulphur Springs per un altro giorno di bevute. Totalmente imbrogliato, alla fine si avvicinò barcollando al suo cavallo e disse che sarebbe andato a Galeyville.

Nella Turchia occidentale Creek Canyon si trova un albero molto insolito. Tre alberi sono cresciuti insieme intorno a un masso di diciotto pollici, formando un sedile, come una sedia. Fu qui, il 14 luglio 1882, che Johnny Ringo fu trovato morto. Sebbene fosse iniziata la putrefazione, si stimava che fosse morto solo un giorno. Gli mancavano gli stivali e il cappotto gli era stato strappato di dosso, strisce di stoffa del suo cappotto gli legavano i piedi e le mani. Alla sua destra era appoggiato il suo Winchester, e accanto c'era il suo cappello. Due cartucciere erano intorno al suo corpo, una capovolta. La sua cintura della pistola era piena. La cintura del fucile conteneva solo sette cartucce. La sua mano destra reggeva una Colt .45. Il mirino della pistola, impigliato nella catena dell'orologio, ha impedito alla sua mano di cadere in grembo. Si era puntato la pistola alla testa, sopra l'orecchio destro, e aveva premuto il grilletto. Solo un guscio era stato fatto esplodere. Il suo cavallo è stato poi trovato in fondo al canyon con gli stivali legati sulla sella.

Wyatt Earp avrebbe poi affermato che lui e Doc Holliday avevano ucciso Ringo e poi avevano dipinto la scena per farla sembrare un suicidio. Billy Claibourne puntò il dito del sospetto su Buckskin Frank Leslie, ma Pony Deal, che conosceva Ringo come chiunque altro, credeva che l'assassino fosse un collega giocatore d'azzardo chiamato Johnnie-Behind-The-Deuce O'Rourke. In effetti, Pony Deal ha ucciso O'Rourke per la morte di Ringo. Quando Buckskin Frank Leslie ha scoperto che era stato Claibourne a toccarlo, ha prontamente tagliato Claibourne a pezzi. Il verdetto ufficiale era, ed è tuttora, suicidio.

Johnny Ringo era semplicemente un ladro di bestiame e un cacciatore di boscaioli, non il pistolero dagli occhi d'acciaio raffigurato nella narrativa occidentale. Fu sepolto non lontano da Tombstone, accanto a West Turkey Creek, vicino al punto in cui fu trovato il suo corpo nel 1882. La posizione è in una proprietà privata nel Sander's Ranch al largo dell'Arizona Highway 181 nel sud-est dell'Arizona. La sua tomba può essere visitata, ma solo con il permesso del proprietario del terreno.

ADDENDUM: Abbiamo ricevuto la seguente e-mail da Aaron Ringo nel dicembre 2005. La sua ricerca genealogica è ampia e dimostra in modo convincente che il nome di Ringo non è mai stato "Ringgold". Queste informazioni sono diverse dai documenti storici accettati su cui era originariamente basato questo articolo. Tuttavia, l'autore ora crede che Aaron abbia ragione e l'articolo è stato modificato per riflettere queste nuove informazioni. Se stai facendo ricerche storiche e desideri un account più dettagliato, la sua email e il suo indirizzo sono inclusi qui in modo da poterlo contattare direttamente:

Lo so, perché la mia famiglia ha la nostra genealogia abbastanza ben fissata. C'erano dei Ringgold che sono finiti qui, che potrebbero essere imparentati con i Ringo. La storia racconta che almeno una famiglia Ringo ha cambiato il nome in Ringgold per ingannare i carpetbagger. A quanto pare, il nome Ringo era pesantemente
associato alle simpatie del sud, e questo particolare ramo della famiglia non voleva che nessuno cercasse di portargli via la casa.

Un'altra piccola curiosità per te. Quando gli Earp furono a corto di Tombstone, Johnny Ringo era nel gruppo.


Gli ultimi giorni di Kate & Doc

Kate "Big Nose" era l'anziano con Doc Holliday a Tombstone durante i problemi di Earp-Cow-boy che portarono alla sparatoria mortale del 26 ottobre 1881? Kate said she was, but after the gunfight she left town and never returned.
— Painting “The Last Days of Kate & Doc” by Bob Boze Bell, Photo of Kate Elder and All Other Art by Bob Boze Bell, Photos/Maps Courtesy True West Archives Unless Otherwise Noted —

Kate Elder was a working girl. Throughout most of her young life, she was employed as a soiled dove—a woman of ill fame, a sporting gal, a prostitute. It was Kate’s relationship with John Henry (Doc) Holliday that brought her notoriety and lifted her out of the role of a mere courtesan to that of common-law wife to the well-known gambler, gunfighter and dentist.

Kate’s story of her life on the frontier as a soiled dove, and her time with one of the West’s most recognizable characters, has value. She was in her eighties when she dared to recall all that had transpired since she’d left Hungary, where she was born, up to the events preceding the historic gunfight near the O.K. Corral. Kate claims to have witnessed the famous gun battle in October 1881. What she said happened between she and Doc leading up to the incident, and what transpired afterwards with outlaw John Ringo, adds another controversial layer to the historic event.

It was a chilly evening in mid-March 1881. Kate had traveled from Globe, Arizona, where she had a business, to Tombstone to see Doc. According to her, she made the trip at his request. Doc had taken up residence on Sixth Street in a small boardinghouse positioned between a funeral parlor and a winery.

Kate said that a holdup, in which driver Bud Philpot and a passenger were killed, occurred during her visit to Tombstone. One of the four suspects in the stage robbery and the double killing was William Leonard, one of Doc’s friends he had met in Las Vegas, New Mexico. When Leonard relocated to southern Arizona he fell in with a bad crowd and began robbing stages. It wasn’t long before Doc was implicated in the crime. His friendship with Leonard, and a visit he had made to his home near Tombstone, made him look suspicious.

A group of outlaw cow-boys, including well-known Cochise County, Arizona, residents Ike Clanton, Pete Spencer, Frank Stillwell and Curly Bill Brocius, encouraged the rumor of Doc Holliday’s involvement in the robbery. An article in the March 24, 1881, edition of the Arizona Weekly Citizen implicated Doc in the crime as well. Three of the robbers were headed to Mexico. “The fourth is at Tombstone and is well-known and has been shadowed ever since his return.” Doc was furious. Many suspected him of taking part in the robbery, and that included Kate.

“I thought that after the holdup things looked very suspicious about the Earps and Doc,” Kate recalled later. “Something tells me Doc was in with Wyatt, Virgil and Morgan in that affair. One night after we retired, Warren Earp came after Doc and said that Wyatt wanted to see him at his home. Doc was gone for almost two hours, and when he returned I could see that he was very much put out about something. He kept saying, ‘the damned fool! I didn’t think that of him.’ And later he said, ‘I have to get up early in the morning, but I will think about it.’ This was after the holdup.

“In the morning, after we had our breakfast, Doc said. ‘Well, I don’t know what I am going to stack up against today. I am getting tired of it all.’”

Kate knew he was referring to the fact that several people believed he was one of the men who robbed the stage. She tried to convince Doc to leave town with her, but he refused. “Wyatt Earp had a powerful influence over Doc,” Kate noted years later, “which I came to realize when I could not overcome that influence and induce Doc to return to Globe with me.”

B y the beginning of April 1881, Kate had left Tombstone and traveled back to her business in Globe. According to Kate, Doc sent for her a second time in June 1881. Doc invited Kate to spend Independence Day with him, and she happily accepted. Kate and Doc were reunited just before the holiday, but their time together was less than civil. His tuberculosis, which had been somewhat in remission when they lived in New Mexico, was now causing coughing fits that brought up blood. To deal with the aggravation, Doc drank to excess. Kate drank right along with him. The pair was not shy about arguing in public. The fight the couple had on July 4 ended in name-calling and cursing. Angry and crying, Kate staggered to the room she shared with Doc. The plan she had to sleep until she was no longer intoxicated was interrupted when John Behan stopped her before she reached the hotel.

Burning the Midnight Oil
When Doc arrives in Tombstone, there is no record of him practicing dentistry at all. Instead, he gambles full-time, often with Kate standing over his shoulder. The two of them are inseparable for periods of time. Other times they need to be separated.

According to Kate, “Sheriff Johnny Behan took me to Judge Spicer’s Justice of the Peace office, and the judge put me through the third degree. He asked me about the Earps and Doc Holliday. How did Doc act the evening of the holdup? He was referring to the stage holdup where Bud Philpot and a passenger were killed. Did the youngest or which one of the Earps came to me for Doc’s rifle? Did Doc change his clothes that afternoon and what did Warren Earp say, if anything? How long had I known the Earps?

“Then suddenly he asked me, ‘Are you sure that Doc Holliday was with the Earps at the holdup?’

“Then I told the judge I was positive of nothing and would not swear to anything Spicer said. He felt sure that the Earps and Holliday were in that holdup. I asked him why he did not question Mattie [Blaylock] and Alice Earp, that he knew Morgan Earp was the Wells Fargo messenger on that stage. The judge then got out of patients [sic] with me and threatened me. I said, ‘I can’t tell you any more.’”

Once Kate sobered up she wasted no time walking back any statements she might have made about Doc that implicated him in the stage robbery and death of two people. She insisted she was coerced into reporting anything negative about Doc. All murder charges against Doc were dismissed on July 9. The judge reviewing the case determined there was no evidence to show Doc had a part in the crime.

Kate planned to leave town as soon as she knew Doc was out of harm’s way. She was aware she wasn’t wanted in Tombstone. “It was after that,” Kate noted later, referring to her arrest by Virgil Earp, “Wyatt Earp became anxious to get rid of me. Several days later [once she was released] a gambler named J. M. Nichols, also known as Napa Nick, invited me to go for a buggy ride with him, but I declined. Mattie Earp, Wyatt’s wife, later told me in Globe that I was lucky in refusing the buggy ride, as Napa Nick had instructions to get rid of me in some lonely canyon.”

Sometime between late August and September 9, 1881, Kate and Doc reunited and traveled to Tucson to enjoy some time together. It wasn’t until late October that one of the Earps tracked down the couple at a popular saloon on Meyer Avenue in Tucson. According to Kate, on October 25, 1881, she was standing behind Doc watching him deal cards when Morgan Earp arrived on the scene. “The day before the fight took place in Tombstone, Wyatt sent Morgan to Tucson to tell Doc that he was wanted in Tombstone the following day,” Kate said later. “Morgan found us at Congress Hall where Doc was trying his luck at [the] faro bank. He took Doc aside and delivered the message from Wyatt.

“Then Doc came to me and told me that he would take me to our hotel, as he had to go back to Tombstone, but that he would come for me later on. I would not have it that way, though, and told him that if he was going to Tombstone I was going with him. We left on a freight for Benson and from there drove to Tombstone in a buckboard. Doc and I had a room in the building owned by Mr. and Mrs. Fly, who also had a photograph gallery there. It was on Fremont Street next to the back entrance of the O.K. Corral. We got to the room after midnight. Doc left me there, he and Morgan going away together.”

Doc and Morgan set off for the Alhambra Saloon, where Wyatt was waiting for them. Wyatt informed Doc of the difficulties he had with Ike Clanton. He told Doc about those difficulties and warned him to be on his guard.

Doc turned his attention to playing cards and drinking whiskey. He didn’t give the matter much thought until he ran into Ike at the restaurant adjacent to the saloon. It was after one in the morning, and Doc was less than sober. He cursed at Ike, which started a verbal sparring between the two. According to Ike Clanton, Doc called him a “damn son-of-a-bitch” and told him to “get his gun out.” Ike indicated in his eyewitness account of the matters leading up to the street fight that he left the eatery after his encounter with Doc. He noted that Morgan was watching the pair verbally abuse one another and that Morgan had his hand on his pistol. Seeing he was outnumbered, he left the building knowing that war between the Earps, Holliday and the cow-boys was on the horizon.

“Doc and Ike Clanton had some words in a restaurant,” Kate recalled about the events of the first night she returned to Tombstone in late October 1881. “In the morning Ike Clanton came to Fly’s photograph gallery with a Winchester rifle. Mrs. Fly told him that Doc was not there. Doc was not up yet. I went to our room and told Doc that Ike Clanton was outside looking for him and that he was armed. Doc said, ‘If God lets me live long enough to get my clothes on, he shall see me.’

“After the fight was over, Doc came in, and sat on the side of the bed and cried and said, ‘Oh, this is just awful—awful.’” — Big Nose Kate

“With that he got up and dressed. Going out he said, ‘I won’t be here to take you to breakfast, so you had better go alone.’ I didn’t go to breakfast. I don’t remember whether I ate anything or not that day.

“In a little more than a half an hour the shooting began. This lady-friend and I went to the side window, which faced the vacant lot. There was Ike Clanton, young Bill Clanton, Frank McLowry [sic], and his brother Tom on one side, Virgil, Wyatt and Morgan Earp and Doc Holliday on the other. Before the first shot was fired, Ike Clanton ran and lost his hat and left his young brother and the McLowry boys to fight it out.

“I was at the side window looking on and saw the fight. Doc had a sawed-
off shotgun. He fired one barrel, but after the first shot something went wrong. He threw the gun on the ground and finished the fight with his revolver. I saw him fall once. His hip had been grazed by a bullet. But he was on his feet again in an instant and continued to fire.

“Bill Clanton and the McLowry boys were killed. Morgan and Wyatt [She meant Virgil Earp.] were wounded. It’s foolish to think a cow ‘rustler’ gunman can come up to a city gunman in a gunfight. After the fight was over, Doc came to our room and sat on the side of the bed and cried and said, ‘Oh, this is
just awful—awful.’ I asked, ‘Are you hurt?’ He said, ‘No, I am not.’ He pulled up his shirt. There was just a pale red streak about two inches long across his hip where the bullet had grazed him. After attending to the wound, he went out to see how Virgil and Wyatt [She meant Morgan this time.] were getting along.”

On October 29, 1881, a coroner’s inquest was held, and a summary of the evidence was compiled. Doc Holliday and the Earp brothers were charged with killing the McLaurys and Billy Clanton. Doc and Wyatt were confined to the county jail.

While the inquest was being conducted, Kate befriended Johnny Ringo. Ringo was a hard drinker who had been indicted for one murder and had been involved in several others. Kate remained in the room she and Doc had shared at Fly’s boardinghouse, and it was there that Ringo found her. Doc was residing at the Cosmopolitan Hotel while out on bail. Morgan and Virgil were staying at the Cosmopolitan recuperating, and their families were with them. Doc and Wyatt had decided to stay to protect them from any cow-boys who might sneak in and try to kill the brothers.

“I kept close to my room at Mrs. Fly’s during the Earp-Holliday trial hearing before [the] justice of the peace,” Kate recalled years later. “John Ringo visited me there twice. I gave him a tumble both times. The second time he visited me he advised me to leave the camp, but I told him I did not have enough money to go back to Globe, as Doc had lost all my money playing against faro while we were in Tucson.” Kate also noted in 1935 that she had $100 at the time of the gunfight at the O.K. Corral and gave $75 of it to help with Doc’s bail.

“Ringo said that some of the Clanton gang were watching for Doc to come to our room and intended to get him there,” Kate added in her memoirs. “Ringo told me ‘if I haven’t enough money, here is fifty dollars.’ So I left that evening.

“After the O.K. Corral fight, the Clanton and McLowry gang gave notice that they would get revenge on the Earps and Holliday. John P. Clum, who was mayor of Tombstone, was notified that he was on the list, and he left the camp. Virgil was the first they got. He was shot from
ambush the bullet failed to reach a vital spot, but he was laid up for a while with a shattered arm.

“Morgan was the next victim. At the time he was playing pool in the Palace Saloon. The back door of the place was half-glass, painted white. Someone scratched off enough of the pain [sic] to see through and fired through the door, killing Morgan. I understand that the killer was one of the Clanton gang by [the] name of Stilwell.”

Kate left town in November 1881 before Doc’s fate had been determined. She tended to her business in Globe and never again returned to Tombstone.

“The Last Days of Kate & Doc” is excerpted from Chris Enss’s soon-to-be-released book, According to Kate: The Legendary Life of Big Nose Kate, Love of Doc Holliday (TwoDot, 2019).

Articoli correlati

The first “Doc Holli-Days” celebration, taking place in Tombstone, Arizona, this August 12-13, is already&hellip

After Mary Katherine Horony got drunk and falsely implicated Doc the Benson stage robbery on&hellip

Fiction requires a suspension of disbelief, and history buffs will have to do a lot&hellip

Chris Enss is a New York Times bestselling author who has written more than 20 books on the subject of women in the Old West.


Who Killed Johnny Ringo?

Almost everything we "know" about the outlaw gunman Johnny Ringo is either factually inaccurate, unsubstantiated hearsay, or intentional embellishment by authors to sell their books and magazine articles. Here is what we know with a reasonable degree of certitude.

We know he was born in Indiana in 1850 and died in Cochise County, AZ on July 13, 1882. We know that when he was 14, he, his siblings, and mother witnessed the accidental death of his father by gunshot. We know that some claim he received a college education and was well versed in the classics, as was Doc Holliday. But we also know that in reality he never finished grade school. By education alone, Ringo was much the inferior of Holliday.

Johnny Ringo Makes A Name For Himself In Arizona
We know that he was involved in a Texas range war and probably killed several men. We also know that he first turned up in Arizona at a bar in Safford in 1878, where he offered a whiskey to a man seated next to him. On December 14, 1879, the Arizona Daily Star commented:

"Last Tuesday night a shooting took place at Safford in which Louis Hancock was shot by John Ringo. It appears Ringo wanted Hancock to take a drink of whiskey, and he refused saying he would prefer beer. Ringo struck him over the head with his pistol and then fired, the ball taking effect in the lower end of the left ear, and passed through the fleshy part of his neck, half inch more in the neck, would have killed him. Ringo is under arrest."

Ringo was arrested for shooting Hancock. However, he posted bond and was released. He was now scheduled to appear before the Pima County grand jury in March 1880. (This was a year before Cochise County was carved out of the eastern portion of Pima County (Tucson).

Ringo didn't show. Instead, wrote a letter addressed to Sheriff Charles Shibbel on March 3, 1880, explaining why he could not appear:

"Dear Sir, being under Bond for my appearance before the Grand jury of Pima Co., I write to let you know why I can not appear--I got shot through the foot and it is impossible for me to travel for a while. If you get any papers for me, and will let me know, I will attend to them at once. As I wish to live here I do not wish to put you to any unnecessary trouble, nor do I wish to bring extra trouble on myself. Please let the Dist.-atty know why i do not appear, for I am anxious that there is no forfeiture taken on the Bond."

From this Stafford episode alone, we can reasonably assume that Johnny Ringo had "anger management" issues.

Somehow the case was resolved because in 1880, Ringo became a delegate to the Pima County Democratic Convention and served as an election official in San Simon, located in southern Arizona near the New Mexico border. The election, a complete fraud, was soon investigated by U.S. Deputy Marshall Wyatt Earp, making him the enemy of what became known as the "the cowboy faction" .

In early 1881, Ringo was in Tombstone and associated with a group of hard riding, hard drinking "cowboys" such as Ike and Billy Clanton and Frank and Tom McLaury, Billy Clayborne, and their bought-and-paid-for sheriff-protector, Johnny Behan. Like the other "cowboys", Ringo participated in cattle rustling for a tidy profit. However, he did not participate in the "Gunfight at the OK Corral" in October of that year because he was visiting his sisters in California. His sisters, and the rest of his family, staunch Methodists, resoundingly disowned him. Some say this added to his "depression" and drinking problem.

The Galeyville Incident

Ringo was in Galeyville, a small mining town on the eastern slope of the Chiricahuas. Here he got into a poker a game and began losing. When he asked the men at the table to loan him some money so that he could continue to play, they refused. He left the saloon angry, but soon returned with a man named Dave Estes. The two men held up the poker game and stole around $500 and a horse.

Ringo, on November 26, 1881 was indicted for this robbery. Deputy Sheriff Billy Breakenridge, no friend of the Earps, went to Galeyville to bring Ringo to court in Tombstone. He arrived in Tombstone on November 29, 1881. Ringo stayed at the Grand Hotel and the following morning he was officially arrested for the Galeyville robbery. On December 1, 1881, he was brought before Judge William Stillwell. He pleaded not guilty and was then released on bond. When no witnesses against him showed up the following day his case was postponed.

Virgil Earp Ambushed
On Dec. 28, 1881, Virgil Earp was severely wounded by unknown assailants. Nevertheless, Wyatt Earp claimed that Ringo was one of the men responsible. What proof did Wyatt have? None that we know of. Rumors also circulated that Ringo had been involved in a recent stage robbery.

On Jan. 17, 1882, Ringo got into a shouting match, related to the rumored stage robbery, with Doc Holliday and Wyatt Earp on the streets in Tombstone. Constable James Flynn stopped the fight and brought the men to court.

"J.H. Holliday, Wyatt Earp, Ringo arrested for carrying deadly weapons. Earp discharged, Holliday and Ringo fined $30 each."

After his argument with Wyatt Earp and Doc Holliday, Ringo became even more aligned with the "cowboys". On January 20, 1882, he was re-arrested when his bond was revoked for the Galeyville robbery. While in jail he found out that Wyatt Earp and a posse were planning to ride to Charleston to arrest the Clantons.

"James Earp being duly sworn says that upon the 23rd day of January, A. D., 1882. He saw John Ringo at the city of Tombstone said County, leaving said city, That upon the information and belief that said Ringo who is under indictment in said county for the crime of robbery is an escaped prisoner from the jurisdiction of the court of the First Judicial District said county wherefore whom an application for bail of said prisoner John Ringo was pending on said day, and said escape was made from the custody of the sheriff of said county without approval . . . by lawful authority. Setting to bail of said Ringo and definitely accuses that the purpose and intent of said Ringo is to intercept one Wyatt S. Earp a marshal entrusted with the execution of warrants for diverse persons charged with violations of the laws of this Territory and duly sworn for the arrest of said persons, and . . . believes that the purpose of said Ringo is to obstruct the execution of said warrants."

When Jackson's party got to Charleston they went to the Occidental Hotel for breakfast. However, they were stopped by Ike Clanton and several other armed men. Clanton detained Jackson and his posse even after Jackson told Ike that they had a warrant for John Ringo. According to newspaper accounts, Clanton told Jackson that "Johnny had always acted the gentleman towards him and he would see what could be done."

Ringo learned about the warrant for his arrest when his attorney arrived in Charleston. His attorney told Ringo that Sheriff John Behan would be in trouble if Ringo did not appear in court. Soon Ringo left Charleston heading for Tombstone. On January 28, 1882, Ringo was arraigned for the second time on his Galeyville indictment. On January 31, he again pleaded not guilty and was released on a $3000 bond.

A hearing was scheduled for February 2, 1882. Deputy Breakenridge went to Galeyville with bench warrants for the witnesses against Ringo and brought them to Tombstone. However, the following day these witnesses again did not appear in court to testify against John Ringo.

The Assassination of Morgan Earp

In March 1882, Morgan Earp was shot and killed by unknown men. Some have speculated that Ringo had been involved. However, the contemporary records did not implicate him in Morgan Earp's death. Moreover, there was testimony from Briggs Goodrich, another Ringo attorney, that Ringo wanted nothing more to do with the feud. Il Tombstone Epitaph published Goodrich's testimony at the coroner's hearing:

". . . By the way, [speaking to Earp] John Ringo wanted me to say to you, that if any fighting came up between you all, he wanted you to understand that he would have nothing to do with it that he was going to look after himself, and anybody else could do the same. . . ."

Two days after Morgan's death, Wyatt Earp, Doc Holliday, and others escorted Virgil Earp and his wife to the train depot in Tucson. According to Wyatt many years later, he and Doc saw Ike Clanton and Frank Stilwell lurking with rifles or shotguns near Virgil's coach. They chased after them. Ike got away. Frank didn't. Today the life-size statues of Wyatt & Doc stand near were Stilwell's riddled body was discovered the next morning.

Wyatt Earp and his posse returned to Tombstone where Wyatt refused to be arrested by Sheriff Behan, who had a telegraphed message from Pima County Sheriff Bob Paul in Tucson asking Behan to jail the Earp party for the killing of Stilwell. Wyatt, Doc and others in the Earp posse left Tombstone. Those others were Warren Earp, Sherman McMasters, Dan Tipton, “Texas Jack” Vermillion, Charlie Smith and Turkey Creek” Jack Johnson. All were willing and extremely able to back Wyatt's intention to kill the men who had ambushed Virgil and murdered Morgan.

The next morning Sheriff John Behan assembled a Cochise County posse to go after Earp and his federal posse. Ringo was one of the men in Behan's posse. George Parsons, an enlightened Tombstone miner, recorded the excitement in his diary.

"Excitement again this morning-Sheriff went out with a posse supposedly to arrest the Earp party, but they will never do it. The cow-boy element is backing him strongly-John Ringo being one of the party-there is a prospect of bad times."

Wyatt Earp and his party rode to Pete Spence's wood camp where they killed Florentino Cruz whom they were certain had been involved with the attack on Virgil and the assassination of Morgan.
Following the killing of Cruz, Wyatt Earp and his posse caught up with "Curly Bill" Brocius and some of his "cowboy" friends at a spring in the Whetstone Mountains. A gunfight ensued and the most famous outlaw in the county at that time was no more. Almost certainly, Wyatt shot and killed him.

Wyatt Earp, Doc, and the rest of the federal posse fled to New Mexico in April 1882 and then to Colorado. Both the Cochise County and Pima County sheriffs formally demanded the governors of New Mexico and Colorado extradite Wyatt, Doc and the others who were now wanted for murder in Arizona. But Wyatt had friends in high places who protected him, including the U.S. Marshall's office, Wells Fargo, Southern Pacific Railroad and wealthy individuals who had substantial investments in the Tombstone mines. Neither he, Doc, or others in the federal posse were ever extradited back to Arizona.

John Ringo resurfaced in Tombstone on May 7, 1882. The Epitaffio noted: "Jack Ringold is in town."
Ringo's robbery hearing was scheduled to begin on May 12th. The trial was continued on the 12th and rescheduled to May 18th. Apparently, no witnesses showed up to testify against Ringo and the court dismissed the charges against him and returned his $3000 bond. In May 1882, Ringo left Tombstone free of all criminal charges against him.

After a day of heavy drinking with friends near Antelope Springs, Ringo headed toward Sulphur Springs for more whiskey. He was seen in Galeyville on July 9, 1882.

Ms. Patty, Ms. Karen, & Ms. Sue discovered Johnny Ringo's Grave in June 2016.

On July 14, 1882, Ringo’s lifeless body was discovered seated at the base of a large tree. There was a bullet hole in his right temple, his boots were missing, his coat had been torn and strips of his shirt had been used to wrap his feet. His rifle rested against the tree close to him. In his right hand was a Colt .45 with only one spent shell. Ringo’s horse was found two weeks later roaming the canyon area with his boots tied across the saddle.

Ringo is buried near West Turkey Creek only a few yards from where his body was found.

The Tombstone Epitaph wrote, “Many friends will mourn him. And many others will take secret delight in learning of his death.”

A coroner’s jury ruled Ringo’s death a suicide, but many believed Wyatt and Doc had returned to Arizona and killed Ringo. This story gained some credibility when, in 1977, a book was published by the respected University of Arizona Press entitled "I Married Wyatt Earp". The publisher and author, amateur Earp historian Glenn Boyer, claimed it was based on the memoirs of Josephine "Sadie" Marcus Earp (1860-1944). The book sold extremely well until, years later, it was proven to be a fraud.

Once in Colorado, neither Wyatt nor Doc were about to take one step back into Arizona. After all, they were very well-known and wanted for murder. Moreover, neither would have had a motive to prop up poor Johnny Ringo's body against a tree and stage a suicide. Most importantly, as opportunists, there was no money to be had in Arizona. Wyatt and Doc moved on with their lives.

Ringo's Grave

The location is on private property off Highway 181 in southeastern Arizona. From Tucson, take I-10 east to Dragoon Road (Exit 310). Continue 13 miles to Hwy 191, then continue south past the ghost town of Pearce.

(Note: Along Dragoon Road are at least three worthwhile attractions: (a) Triangle T Guest Ranch (b) The Amerind Museum and (c) Golden Rule Vineyards. At Old Pearce, you will find a couple of quaint shops, most importantly, Marcia's Garden where Marcia gets milk from her herd of Nubian Diary Goats to make wonderful soaps and lotions.

At the junction of US 191 and AZ Hwy 181 is Sunizona and Sandy's Restaurant, (great pies) and RV Park. Turn left (east). Here, Hwy 181 is also named Turkey Creek Road. Where 181 takes a sharp left and heads north, go straight. The highway almost immediately turns into an unpaved road where it intersects with Kuykendall Road. If you turn south on Kuykendall, you will shortly come to Lawrence Dunham Vineyards where you can sample some very good Arizona wines. If you go, give them a call first.

Lawrence Dunham Vineyards at the base of the Chiricahua Mountains

Continue east on Turkey Creek Road. Watch for a street sign that indicates Sunglow Ranch Road. Go past Sunglow Ranch Road 200 yards and the gate to Mr. Ringo's grave is on your left. There is a locked metal box at the gravesite into which you can slip a couple of bucks donation to help maintain this historical site. Please be respectful of the owners' property. Follow the posted rules.


Frank “Buckskin” Leslie

F rank “Buckskin” Leslie was considered a suspect at the time. Frank was a slight man at 5’7” tall and 135lbs soaking wet. He arrived in Tombstone in 1880 but his reputation as a rowdy, though formidable, gunslinger preceded him. Like Johnny, Frank loved drinking and gambling. Shortly after his arrival in Tombstone, he began seeing a married woman named Mae Killeen. Mae’s husband, Mike Killeen, confronted Frank about the affair. Frank killed the man on the spot and married his widow in the same week.

Frank had an amicable relationship with the Earps. His allegiance swayed in their favor after the shooting at the OK Corral. In a fit of rage, Buckskin pistol-whipped a man outside of The Oriental Saloon and nearly killed him. The townspeople thought he was dangerous, even for Tombstone.

When Johnny died, the town whispered that Frank was responsible. Tombstone resident Billy Claiborne and Frank were drinking at The Oriental Saloon when Billy bragged on about killing three men. He insisted everyone call him Billy The Kid. Frank refused, and Billy threatened to shoot him dead over it. In response, Frank dragged him to the dusty street and shot him dead. No one in town was surprised when Frank killed him. What shocked them were his final words, “…Frank Leslie killed Johnny Ringo. I saw him do it!”

There was no real evidence that Frank killed Johnny, aside from the ramblings of a dying, inebriated, man. However, when Frank went to prison for murdering his 2nd wife, he confessed to a prison guard that he killed Johnny Ringo.


Guarda il video: IL PISTOLERO 1976 western 720p completo in italiano con John Wayne e Ron Howard (Novembre 2021).