Corso di storia

Letteratura nella Germania nazista

Letteratura nella Germania nazista


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La letteratura, insieme all'arte e alla musica, ha sofferto molto nella Germania nazista. Come per altri aspetti della cultura, esisteva una regola molto semplice per la letteratura: era accettabile per lo stato nazista o no. Di conseguenza un certo numero di autori riconosciuti a livello internazionale hanno lasciato la Germania nazista per la propria sicurezza mentre lo stato ha dato risalto agli autori che hanno scritto su ciò che il governo si aspettava loro: la glorificazione della guerra, la glorificazione dell'ideale ariano, la glorificazione di Adolf Hitler , la glorificazione della Germania nazista ecc.

Quando Hitler salì al potere il 30 gennaioesimo 1933, era profondamente consapevole del potere degli autori - sia all'interno della Germania nazista che a livello internazionale. A quel tempo la Germania aveva un certo numero di autori che avevano una reputazione internazionale: Erich Maria Remarque, Thomas Mann, ecc. Hitler sapeva di avere il potere di minare la Germania all'estero se gli fosse stato permesso di scrivere come desideravano. Già nel maggio del 1933, Hitler prese la decisione che la libertà letteraria doveva essere limitata a tutti i costi e che gli autori scrivevano solo in un modo approvato dal governo. Nel 1939, oltre 2.500 autori avevano lasciato la Germania nazista - volontariamente o sotto coercizione. Coloro che sarebbero rimasti sarebbero stati molto consapevoli delle conseguenze della scrittura di qualcosa di cui lo stato non approvava.

"Mentre in precedenza le opere degli scrittori tedeschi erano state tradotte in molte lingue, a malapena uno scrittore attivo nel Terzo Reich aveva raggiunto una reputazione oltre i suoi confini." (Louis Snyder)

La notte del 10 maggioesimo 1933, il pubblico tedesco assistette alla prima cerimonia di combustione del libro di massa organizzata dal ministro della Propaganda Joseph Goebbels. Uomini della SA ammassarono libri "inaccettabili" in una pila di Unter den Linden di fronte all'Università di Berlino. Hanno quindi usato le torce della loro fiaccolata per accendere i libri. I libri bruciati includevano opere di Thomas Mann, Heinrich Mann, Erich Maria Remarque e Albert Einstein. Anche i libri scritti non tedeschi furono bruciati per essere "non tedeschi", opera di Emile Zola, Jack London, H G Wells e Upton Sinclair. Mentre il libro bruciava, Goebbels si rivolse alla folla:

"Qualsiasi libro che agisca sovversivamente sul nostro futuro (sarà distrutto ... l'anima del popolo tedesco può esprimersi di nuovo. Queste fiamme non solo illuminano la fine di una vecchia era, ma ne illuminano anche una nuova".

Thomas e Heinrich Mann lasciarono la Germania, così come Erich Maria Remarque. Thomas Mann aveva vinto il premio Nobel per la letteratura mentre suo fratello aveva guadagnato la fama per i suoi scritti sulla vita sociale in Germania. Il capolavoro di Remarque "All Quiet on the Western Front" era un best-seller internazionale, ma Hitler lo considerava anti-guerra e disapprovava fortemente il suo ritratto di giovani uomini tedeschi come odiatori di guerra. Hitler voleva che i ragazzi tedeschi fossero bellicosi e il libro di Remarque non soddisfaceva questo desiderio. Anche il poeta e drammaturgo Bertolt Brecht lasciò la Germania. Brecht ha detto dopo la prima cerimonia di masterizzazione del libro:

"Dove bruci i libri, alla fine bruci le persone."

Alcuni autori non furono solo tollerati dal regime nazista, ma furono incoraggiati a scrivere. Tuttavia, tutti hanno dovuto rispondere al Dipartimento VIII del Ministero dell'illuminazione pubblica e della propaganda. Questo dipartimento di supervisione aveva piena autorità su oltre 2.500 case editrici, 3.000 autori e 23.000 librerie. In media tra gennaio 1933 e settembre 1939, ogni anno venivano pubblicati 20.000 nuovi libri. Ognuno di loro ha dovuto essere valutato dal Dipartimento VIII per assicurarsi che stessero rappresentando lo stato come lo stato desiderava. Gli spettacoli teatrali dovevano anche passare attraverso lo stesso processo di accettabilità. Il dipartimento ha assegnato 50 premi letterari ogni anno. Se sei stato preso dall'idea della Germania nazista, questi premi erano considerati altamente desiderabili. Tuttavia, il compito più importante del Dipartimento VIII era quello di promuovere "Mein Kampf" come la più alta forma di letteratura. Ha svolto bene il suo compito e nel 1940 erano state vendute oltre sei milioni di copie.

Gli autori che erano accettabili per lo stato nazista avevano il permesso di scrivere su quattro diversi argomenti.

Il primo è stato "Front Experience". Questo per promuovere il cameratismo e i bei tempi che si sarebbero trovati in tempo di guerra in prima linea. L'autore più famoso in questa categoria è stato Werner Bumelburg.

La seconda categoria era "World View". Libri su questo hanno promosso le opinioni di Hitler e Rosenberg. Hans Grimm scrisse "People Without Space" nel 1926 e fu pesantemente pubblicizzato una volta che i nazisti ottennero il potere. Il libro ha dato ai nazisti uno dei loro slogan più famosi: "I tedeschi: le persone più pulite, più oneste, più efficienti e più industriose".

La terza categoria era "Romanzi regionali". Questi libri hanno sottolineato l'eccellenza delle varie regioni della Germania. Gli autori più famosi in questa categoria furono Agnes Miegel, Rudolf Binding e Börries von Münchhausen.

L'ultima categoria era "Dottrina razziale". I libri di questa categoria hanno sottolineato la grandezza della razza ariana rispetto agli ebrei, agli slavi e a chiunque fosse etichettato "untermenschen". L'autore più famoso in questa categoria è stato Gottfried Benn che ha basato il suo lavoro sulla "vitalità ancestrale" del popolo tedesco.

Luglio 2012


Guarda il video: Lettere da un giovane militare internato nella Germania nazista (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Breen

    Sembra attraente

  2. Jaydon

    Secondo me, ti sbagli. Sono sicuro. Posso dimostrarlo. Inviami un'e -mail a PM, discuteremo.

  3. Regan

    Ben fatto, l'idea straordinaria

  4. Kikazahn

    Risposta senza pari;)

  5. Sigifrid

    Vendite all'ingrosso e al dettaglio a prezzi bassi.



Scrivi un messaggio