Podcast di storia

Notizie del Lussemburgo - Storia

Notizie del Lussemburgo - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

LUSSEMBURGO

Nelle news


Radio Lussemburgo

Radio Lussemburgo era un'emittente commerciale multilingue in Lussemburgo. È conosciuto nella maggior parte delle lingue non inglesi come RTL (per Radio Television Luxembourg).

Il servizio in lingua inglese di Radio Luxembourg iniziò nel 1933 come una delle prime stazioni radio commerciali che trasmettevano nel Regno Unito e in Irlanda. La stazione ha fornito un modo per eludere la legislazione britannica che fino al 1973 ha concesso alla BBC il monopolio delle trasmissioni radiofoniche sul territorio del Regno Unito e ha vietato ogni forma di pubblicità sullo spettro radio nazionale. Vantava il trasmettitore di proprietà privata più potente al mondo (1.300 kW, [ dubbioso - discutere ] in onda media). Alla fine degli anni '30, e di nuovo negli anni '50 e '60, ebbe un vasto pubblico in Gran Bretagna e Irlanda con i suoi programmi di intrattenimento popolare, e fu un importante precursore della radio pirata e della moderna radio commerciale nel Regno Unito.

La società madre di Radio Luxembourg, RTL Group, ha continuato il suo coinvolgimento nelle trasmissioni a un pubblico del Regno Unito con il canale televisivo britannico allora noto come Five fino a quando non è stato venduto nel luglio 2010.


Lussemburghesi: il popolo della “casa di vetro”

Mentre gli immigranti lussemburghesi a Chicago lavoravano in una varietà di occupazioni, dal custode di un saloon al gioielliere, i lussemburghesi erano famosi soprattutto per essere i cosiddetti abitanti della "casa di vetro" di Chicago. Dopo aver originariamente coltivato colture all'aperto, gli immigrati lussemburghesi si sono presto resi conto che sarebbe stato molto più redditizio in un clima invernale coltivare i propri ortaggi sotto serra in serra. Per un periodo di pochi decenni, le serre e gli allevamenti di camion lussemburghesi hanno superato i quartieri e i sobborghi a nord di Chicago di Edgewater, Rogers Park, Rosehill, West Ridge, Rogers Park, Evanston e Niles Center (ora Skokie). I proprietari di serre lussemburghesi vendevano le loro verdure al mercato di South Market Street che sfamava le masse nella Chicago in rapida crescita

La crescita dell'industria delle serre lussemburghese ha portato allo sviluppo di altre attività necessarie per supportare le serre come la produzione di caldaie, la vendita di sementi e la costruzione di serre. In origine, i lussemburghesi coltivavano verdure sotto vetro, ma alla fine i fiori divennero la pianta preferita, in particolare rose e garofani. I resti della tradizione delle serre lussemburghesi a Chicago continuano oggi nelle attuali serre e fioristi di proprietà e gestiti da queste famiglie di origine lussemburghese: Pesche, Kinsch, Kalmes, Leider e Urhausen.

Probabilmente il proprietario di serre più famoso di Chicago era Peter Reinberg, noto come il "Re delle rose" di Chicago. I genitori di Peter erano Henry e Katherine Reinberg di Pratz, Lussemburgo. Erano emigrati nel quartiere Edgewater di Chicago nel 1848. Peter, nato nel 1858, eccelleva nella coltivazione di rose e garofani. Alla fine le sue serre hanno totalizzato 1.200.000 piedi quadrati (110.000 metri quadrati) di vetro ed è diventato non solo il più grande coltivatore di rose al mondo, ma è diventato rapidamente un milionario. Peter è stato presidente del consiglio dei commissari della contea di Cook, presidente del Board of Education di Chicago ma anche primo presidente della Commissione per la conservazione della foresta della contea di Cook. Ha acquisito i primi 18.000 acri di foresta intorno a Chicago ed è giustamente considerato il "padre" del famoso sistema Forest Preserve di Chicago.


MEDIA

Il Lussemburgo esercita un'enorme influenza sui media e ha una lunga tradizione nella gestione di servizi radiofonici e televisivi per un pubblico paneuropeo, compresi quelli di Francia, Germania e Regno Unito.

Generazioni di ascoltatori britannici sono cresciute con Radio Luxembourg, che trasmetteva programmi di musica pop nel Regno Unito. "The Great 208" non esiste più, ma il gruppo media RTL è ancora un attore chiave nei mercati dei media in tutta Europa.

L'impero mediatico lussemburghese si estende fino ai cieli. È la sede del più grande operatore satellitare d'Europa, Societe Europeenne des Satellites (SES), che gestisce la flotta Astra.


L'audace piano del Lussemburgo per estrarre asteroidi per minerali rari

Per rivedere questo articolo, visita Il mio profilo, quindi Visualizza storie salvate.

Per rivedere questo articolo, visita Il mio profilo, quindi Visualizza storie salvate.

Nel 2016 il piccolo paese europeo del Lussemburgo ha annunciato un'ambiziosa iniziativa per estrarre asteroidi e altri oggetti vicini alla Terra (NEO) per minerali rari. Non è stata la prima incursione del paese nello spazio - negli anni '80 ha lanciato alcuni dei primi satelliti europei - ma il piano minerario NEO ha rappresentato un passo coraggioso per un paese con la popolazione di Milwaukee. L'idea aveva radici nella storia del Lussemburgo: benedetta da ricchi giacimenti di minerale di ferro, l'economia del paese è stata alimentata per gran parte del XX secolo dalla produzione di acciaio. Quando l'ultima miniera di ferro fu chiusa nel 1981, il Lussemburgo era già passato ai servizi finanziari, che ora rappresentano il 35 percento del suo PIL, ma dalla crisi finanziaria del 2008 i leader del paese hanno cercato di diversificare l'economia.

Il fotografo italiano Ezio Dɺgostino ha appreso per la prima volta del piano minerario NEO durante una residenza artistica presso il Centre National de lɺudiovisuel (CNA) del Lussemburgo. "Mi interessava capire perché un paese così piccolo senza un'agenzia spaziale come il Lussemburgo fosse interessato a un programma spaziale così complesso e visionario", afferma Dɺgostino. Con l'aiuto della CNA, Dɺgostino ha ricevuto il permesso dal governo lussemburghese di documentare le prime fasi del programma, che ha ribattezzato SpaceResources.

Poiché il programma è ancora agli inizi - il primo volo spaziale non dovrebbe aver luogo fino alla metà degli anni 2020 - Dɺgostino ha adottato un approccio più concettuale al progetto. Ha fotografato acciaierie abbandonate dall'epoca d'oro dell'estrazione del minerale di ferro, strumenti minerari, discariche industriali e collezioni di metalli rari nel Museo di Storia Naturale del Lussemburgo. Il fotografo descrive la serie come un'"ipotesi visiva sull'imminente capitalizzazione dello spazio esterno, costruita sui resti della nostra epoca".

Il Lussemburgo non è l'unico paese interessato a sfruttare i NEO per le loro ricchezze minerarie. NASA e JAXA, l'agenzia spaziale giapponese, hanno entrambe lanciato sonde per esplorare la composizione degli asteroidi vicini. A luglio, la navicella spaziale giapponese Hayabusa-2 è atterrata sulla superficie dell'asteroide Ryugu dopo un viaggio di quasi cinque anni, a 5,5 milioni di miglia dalla Terra. La sonda OSIRIS-REx della NASA è arrivata sull'asteroide Bennu lo scorso dicembre ed è attualmente in orbita attorno alla roccia spaziale spessa 500 metri mentre gli scienziati decidono dove atterrarla. Per gli aspiranti cercatori di spazio profondo, esiste persino un database online che classifica oltre 600.000 asteroidi in base al potenziale valore dei loro minerali. (Si stima che Ryugu valga $ 83 miliardi Bennu, $ 670 milioni.)

Dɺgostino crede che l'estrazione di NEO probabilmente aggraverà la disuguaglianza di ricchezza esistente. "Tra uno o duecento anni, le società private che hanno accesso allo spazio controlleranno le materie prime e l'acqua, in un mondo svuotato di risorse", prevede. "E oggi possiamo contare queste aziende sulle dita di una mano."


Domenica di Pasqua – Dipingere le uova

La Pasqua è una delle festività più importanti dell'anno per molti lussemburghesi ed è una celebrazione di più giorni che inizia con il giovedì santo e termina con il lunedì di Pasqua. I bambini dipingono le uova di Pasqua e il cibo tradizionale è coniglio, anatra o arrosto di maiale con patate e abbondanti verdure primaverili. Il Sabato Santo e la Domenica di Pasqua (Ouschtersonndeg), i bambini vanno di casa in casa a ritirare la ricompensa per klibberen le campane tornano in città in tempo per Pasqua (vedi Giovedì Santo), e di solito ricevono cioccolatini o piccole somme di denaro. La domenica di Pasqua, i genitori di solito giocano a “Easter Bunny” e nascondono caramelle e uova colorate in piccoli nidi fatti in casa affinché i bambini possano cacciare per trovare tutte le prelibatezze.


Lasciati conquistare da un soggiorno in Lussemburgo, paese cosmopolita nel cuore dell'Europa.

Scopri una città multiculturale, capitale del Granducato di Lussemburgo e sede di numerose istituzioni europee. Tra tradizione e modernità, lasciati sorprendere dai suoi numerosi luoghi turistici da visitare, dai suoi monumenti Patrimonio dell'Umanità UNESCO e dai numerosi musei e piazze. Organizza le tue uscite culturali con un'agenda ricca di idee per completare il tuo soggiorno: festival, mostre, teatro.

Amanti della natura e dello sport? Scopri le regioni intorno alla città di Lussemburgo. Goditi i diversi paesaggi dei parchi naturali delle Ardenne lussemburghesi, ma anche i castelli medievali e i numerosi sentieri escursionistici o per mountain bike in tutta la regione. Nel sud del paese, scoprirai il passato industriale della regione di Red Rock e i suoi ex siti di acciaierie. enofilo? Scopri la regione della Mosella con i suoi ripidi vigneti. Non esitate a fermarvi in ​​una cantina per una degustazione di vini.

Cerchi un posto dove mangiare o dormire durante il tuo soggiorno? Preoccupati per il vostro comfort, offriamo un elenco di alloggi e ristoranti in ogni zona e per tutte le tasche.

Trova il tuo soggiorno ideale e prenota online le nostre offerte speciali tutto l'anno.


Amazon vince la causa contro i regolatori dell'UE sulle tasse del Lussemburgo

Una vista della sede di Amazon in Lussemburgo. Il gigante della vendita al dettaglio online martedì ha prevalso presso la seconda corte più alta dell'Unione europea in un importante caso fiscale. Emmanuel Dunand/AFP tramite Getty Images nascondi didascalia

Una vista della sede di Amazon in Lussemburgo. Il gigante della vendita al dettaglio online martedì ha prevalso presso la seconda corte più alta dell'Unione europea in un importante caso fiscale.

Emmanuel Dunand/AFP tramite Getty Images

Amazon ha vinto un'importante battaglia legale contro un'ordinanza della Commissione europea di pagare 250 milioni di euro (303 milioni di dollari) in tasse arretrate al Lussemburgo ritenute "aiuti di Stato illegali".

Il Tribunale dell'Unione Europea ha sede in Lussemburgo, dove Amazon ha la sua sede europea. Ha respinto la tesi della Commissione europea secondo cui il gigante della vendita al dettaglio online godeva di un vantaggio selettivo nell'accordo fiscale.

"La Commissione non ha dimostrato secondo gli standard legali richiesti che vi era un'indebita riduzione del carico fiscale di una controllata europea del gruppo Amazon", ha concluso il tribunale.

In una dichiarazione inviata via e-mail a NPR, Amazon ha affermato di accogliere con favore la decisione del tribunale, "che è in linea con la nostra posizione di lunga data secondo cui abbiamo seguito tutte le leggi applicabili e che Amazon non ha ricevuto alcun trattamento speciale".

"Siamo lieti che la Corte lo abbia chiarito e possiamo continuare a concentrarci sulla fornitura per i nostri clienti in tutta Europa", ha affermato la società.

Il caso nasce da un'indagine della Commissione europea del 2014 sul regime fiscale di Amazon in Lussemburgo, che alla fine ha concluso che il paese aveva concesso indebiti benefici fiscali per circa 250 milioni di euro. Il commissario per la concorrenza dell'UE, Margrethe Vestager, ha affermato che l'accordo è illegale secondo le norme dell'UE perché Amazon è stata autorizzata a pagare sostanzialmente meno tasse rispetto ad altre imprese. Ordinò al Lussemburgo di recuperare i soldi.

"Il Lussemburgo ha concesso vantaggi fiscali illegali ad Amazon. Di conseguenza, quasi tre quarti dei profitti di Amazon non sono stati tassati", ha affermato Vestager in una dichiarazione del 2017. "In altre parole, ad Amazon è stato permesso di pagare quattro volte meno tasse rispetto ad altre società locali soggette alle stesse norme fiscali nazionali".

Attività commerciale

L'UE indaga se Amazon danneggia la concorrenza utilizzando i dati dei venditori

Nel 2019, la Commissione europea ha anche aperto un'indagine antitrust formale su Amazon, affermando l'anno scorso di aver raggiunto una "visione preliminare" secondo cui la società "ha violato le norme antitrust dell'UE distorcendo la concorrenza nei mercati al dettaglio online."

Tuttavia, la sentenza di martedì è stata un duro colpo per Vestager, che ha avuto solo un curriculum misto nei suoi sforzi per reprimere quelli che lei dice essere accordi fiscali affettuosi tra grandi multinazionali e singoli paesi dell'UE.

Nel 2019, il Tribunale ha confermato l'ingiunzione a Fiat Chrysler Automobiles di pagare 30 milioni di euro (36 milioni di dollari) di imposte arretrate al Lussemburgo. Ma l'anno scorso, il tribunale ha emesso un ordine per Apple di pagare 13 miliardi di euro (15 miliardi di dollari) di tasse all'Irlanda. Ha inoltre annullato ordini simili su Starbucks nei Paesi Bassi e BP e BASF in Belgio.

Il caso Fiat Chrysler è stato impugnato dinanzi alla Corte di giustizia dell'Unione europea, la più alta corte dell'UE, I tempi irlandesi riferito lunedì. Allo stesso modo, è probabile che il caso Amazon arrivi dinanzi alla CGUE in appello.

Markus Ferber, membro del Parlamento europeo del Partito popolare europeo di centrodestra, ha definito la sentenza Amazon "un imbarazzo per la commissione" e ha suggerito che Vestager "prepari i suoi casi in modo più accurato in modo che possano reggere in un tribunale ."

L'anno scorso, secondo quanto riferito, Amazon ha registrato un fatturato record di 44 miliardi di euro in Europa, alimentato in gran parte dagli acquisti online durante la pandemia di coronavirus. Anche così, la società non ha pagato l'imposta sulle società al Lussemburgo.

Amazon, tuttavia, sostiene di pagare le tasse e le spese associate sui ricavi che guadagna nel Regno Unito, in Germania, Spagna, Francia e Italia, dove ha filiali.

In un caso separato deciso martedì, il Tribunale si è schierato con la Commissione europea che l'utility francese Engie ha beneficiato di un vantaggio fiscale e ha confermato l'ordine di 120 milioni di euro (145,7 milioni di dollari) di imposte arretrate al Lussemburgo.

Nota dell'editore: Amazon è tra i recenti sostenitori finanziari di NPR.


Cronologia del Lussemburgo

1914 - Scoppio della prima guerra mondiale. Il Lussemburgo è occupato dalla Germania fino al 1918.

1920 - Il Lussemburgo entra a far parte della Società delle Nazioni.

1921 - Il Lussemburgo entra in unione economica con il Belgio. È consentito l'uso della valuta belga in Lussemburgo.

1940 - Il Lussemburgo è nuovamente occupato dalla Germania. L'occupazione dura per gran parte della seconda guerra mondiale, fino al 1944.

1948 - Il Lussemburgo abbandona la sua neutralità. Forma un'unione economica con Belgio e Paesi Bassi.

1949 - Il Lussemburgo si unisce alla Nato.

1957 - Il Lussemburgo diventa membro fondatore della Comunità Economica Europea, che entra in vigore nel gennaio 1958. La CEE è un precursore dell'Unione Europea.

1964 - La Granduchessa Charlotte abdica in favore di suo figlio, che diventa Granduca Jean.

1974 - Il Partito Cristiano Sociale non vince le elezioni ed è fuori dal governo per la prima volta dalla fine della prima guerra mondiale. Nuova coalizione di governo tra Democratici e Socialisti.

1979 - Il Partito Cristiano Sociale riprende il potere. Il Lussemburgo entra in un periodo di recessione economica.

1984 - Jacques Santer diventa primo ministro. Rimane al potere fino al 1995.

1992 - Il Lussemburgo adotta il Trattato di Maastricht che istituisce l'Unione europea.

1995 - Jean-Claude Juncker diventa primo ministro dopo che Jacques Santer è stato nominato presidente della Commissione europea.

1999 - Jean-Claude Juncker rieletto primo ministro

2000 - Il principe ereditario Henri diventa Granduca del Lussemburgo dopo l'abdicazione di suo padre, Jean.

2002 Gennaio - Introduzione dell'euro come valuta nazionale.

2004 Giugno - Jean-Claude Juncker è nuovamente invitato a formare il governo dopo che il suo partito ha vinto le elezioni generali.

2005 Luglio - Gli elettori sostengono una proposta di costituzione dell'UE, respinta all'inizio dell'anno dagli elettori francesi e olandesi.

crisi costituzionale

2008 Dicembre - Il Parlamento approva la riforma che limita il monarca a un ruolo puramente cerimoniale dopo che la minaccia del Granduca Henri di bloccare un disegno di legge che legalizza l'eutanasia ha innescato una crisi costituzionale.

2009 Aprile - Il G20 aggiunge il Lussemburgo alla "lista grigia" dei paesi con accordi bancari discutibili.

2009 Luglio - L'OCSE elogia il Lussemburgo per aver intrapreso azioni per migliorare la trasparenza dei suoi accordi finanziari firmando accordi sullo scambio di informazioni fiscali con una dozzina di paesi.


Los Angeles registra il più grande reato di droga nella storia del dipartimento dello sceriffo, sospettata l'attività del cartello messicano

La più grande repressione della droga nella storia del dipartimento dello sceriffo di Los Angeles

Il corrispondente nazionale Bill Melugin riferisce del grande raid di droga presumibilmente legato ai cartelli messicani.

Martedì il dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles ha documentato la più grande repressione della droga nella sua storia e i funzionari si aspettano che la colpa sia dei cartelli messicani.

Appena a nord di Los Angeles, nell'Antelope Valley, in California, i funzionari hanno rintracciato, identificato e distrutto da 70 a 80 capannoni pieni di appezzamenti illegali di marijuana in aperto deserto.

Il dipartimento ha portato enormi bulldozer per fare irruzione sulla scena, livellando completamente le coltivazioni illegali - e secondo quanto riferito ce ne sono altre centinaia da affrontare. Solo una tenda è stata valutata per un valore di circa 50 milioni di dollari di prodotto.

Da allora lo sceriffo Alex Villanueva ha lanciato un'operazione con un massimo di 500 agenti e la Drug Enforcement Administration (DEA) per dare la caccia e distruggere altre piantagioni di marijuana.

Villanueva ha rivelato a Fox News che questi luoghi sono punti caldi per comportamenti criminali con segnalazioni di membri del cartello che minacciano i residenti con armi da fuoco. Le piantagioni di Los Angeles prelevano anche acqua dai coltivatori locali di erba medica, carote e patate.

"Le origini del dipartimento dello sceriffo risalgono al 1850, quando questo era il selvaggio West", ha detto lo sceriffo. "E abbiamo introdotto la legge e l'ordine in quei giorni. Ora, nel 2021, dovremo rifare lo stesso concetto. Reintrodurremo questa legge e ordine e ci assicureremo di cacciare queste persone dal business e restituire questa comunità ai residenti".


Guarda il video: Luxembourg becomes first country to make public transportation free (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Philips

    Forse è sbagliato?

  2. Mezihn

    Idea meravigliosa, molto utile

  3. Marley

    Ho pensato e ho rimosso la sua idea

  4. Corky

    tutto può essere

  5. Athelston

    Bravo, qual è la frase giusta... idea geniale

  6. Garan

    Ottimo argomento



Scrivi un messaggio