Podcast di storia

Come Anna Bolena ha perso la testa

Come Anna Bolena ha perso la testa


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Nel 1536, il re d'Inghilterra Enrico VIII accusò la sua seconda moglie Anna Bolena, che era stata incoronata regina nel 1533, di accuse tra cui adulterio, incesto e cospirazione contro il re. Al suo processo, fu dichiarata colpevole e il 19 maggio 1536 fu portata a Tower Green a Londra, dove fu decapitata da uno spadaccino francese, piuttosto che dal normale carnefice armato di ascia.

Gli storici ritengono che le accuse contro di lei fossero false, emesse da Enrico VIII per rimuovere Boleyn come sua moglie e consentirgli di sposare la sua terza moglie, Jane Seymour, nella speranza di produrre un erede maschio.

Chi era Anna Bolena prima di diventare regina?

Boleyn era un membro della corte di Enrico VIII, servendo come damigella d'onore alla sua prima moglie, Caterina d'Aragona, con la quale fu sposato dal 1509 al 1533. Il re si innamorò di Boleyn e la inseguì, ma lei rifiutò di diventare sua padrona.

Anna Bolena, che proveniva da una famiglia aristocratica, aveva servito nelle corti di altri reali europei. Era istruita e abile nei diversivi che ci si aspetta da un affascinante membro di corte, come ballare, cantare e l'arte giocosa del flirt. Ma aveva anche funzioni politiche a corte. Come suo padre, un diplomatico, Anne ha avuto un ruolo nell'accoglienza di dignitari stranieri e ha avuto una certa influenza su questioni di affari internazionali. In tale veste, si impegnò con leader politici, tra cui Thomas Cromwell, un politico che divenne primo ministro di Enrico VIII nel 1532.

Anna Bolena ha svolto un ruolo importante nella storia inglese e nella creazione della Chiesa d'Inghilterra.

Affinché Enrico VIII potesse sposare Anna Bolena, il suo matrimonio con Caterina d'Aragona doveva finire. Il re aveva trovato un nuovo favorito in Anna, che sperava gli avrebbe dato un figlio. (Catherine no.) Ma Anne si rifiutò di essere la sua amante e resistette al matrimonio.

Sebbene il divorzio non fosse consentito dalla chiesa cattolica, Enrico VIII si ostinava a cercarne uno. In primo luogo, sostenne con papa Clemente VII che il suo matrimonio con Caterina poteva essere annullato perché era stata sposata con suo fratello Artù, che morì poco dopo il loro matrimonio. Henry ha basato questo argomento su un passaggio biblico del Levitico che condanna il matrimonio tra un uomo e la moglie di suo fratello. Pertanto, sosteneva Henry, il Papa che aveva concesso il matrimonio aveva sbagliato a farlo in primo luogo.

Quando papa Clemente VII si rifiutò di annullare il matrimonio, Enrico VIII fece un passo che avrebbe cambiato il corso della storia e della religione del mondo. Con l'aiuto e le manovre di Thomas Cromwell, Enrico VIII ruppe i legami con la chiesa cattolica di Roma, affermando l'opinione del re che la chiesa non avrebbe dovuto avere potere sulla sovranità dell'Inghilterra.

Il re e Anna Bolena si sposarono segretamente nel gennaio 1533, causando la scomunica di Enrico e dell'allora arcivescovo di Canterbury, Thomas Cranmer, dalla chiesa cattolica. Ciò a sua volta portò alla fondazione della Chiesa d'Inghilterra, un passo importante nella Riforma che aggiunse l'Inghilterra all'elenco delle nazioni protestanti.

Thomas Cromwell ha guidato una cospirazione contro Anna Bolena?

Anna Bolena perse il favore di Enrico VIII quando non riuscì a dare alla luce un erede maschio. Nel 1533 diede alla luce una bambina, che sarebbe diventata la regina Elisabetta I. Ma Anne subì aborti e il suo unico figlio maschio nacque morto nel gennaio 1536.

A quel punto, Henry decise di fare un cambiamento. Aveva avuto relazioni adultere con due delle damigelle d'onore della regina, Madge Shelton e Jane Seymour. Quest'ultimo stava rapidamente guadagnando la stima del re.

Nel frattempo, Boleyn e Cromwell si scontravano su questioni di politica estera e finanze del re. Gli storici sono divisi sull'entità dei motivi di Cromwell dietro la facilitazione della morte di Boleyn, ma nell'istituire le accuse contro di lei, stava certamente eseguendo i desideri del re.

Cromwell faceva parte di una commissione segreta, che includeva il padre di Boleyn, per indagare sulle sue azioni illecite. Gli storici ipotizzano che suo padre abbia probabilmente cercato di avvertirla della situazione. Ma c'era poco che potesse fare. Boleyn è stata accusata di relazioni sessuali con membri maschi della sua corte, che in alcuni casi sono stati torturati per fare confessioni. Inoltre, fu accusata di incesto con il proprio fratello e di aver usato la stregoneria per stregare il re.

Boleyn fu rinchiusa nella Torre di Londra e il suo processo ebbe luogo il 15 maggio 1536. Fu giudicata colpevole da una giuria che includeva suo zio e un ex fidanzato. Inviando Anne alla morte, Enrico VIII aprì la strada al matrimonio con Seymour, cosa che fece il 30 maggio, pochi giorni dopo la decapitazione di Boleyn.


10 segreti scioccanti che non sapevi sulla morte raccapricciante di Anna Bolena

BBC

Tutti conoscono Enrico VIII e la sua spietata conquista di donne abbastanza sfortunate da diventare sua moglie. Ai bambini viene insegnata fin da piccoli la filastrocca "Divorziato, decapitato, morto, divorziato, decapitato, sopravvissuto". Per la maggior parte, è l'unica cosa che ricordano della storia della scuola elementare.

La moglie più interessante che aveva era Anna Bolena, e fu la prima delle sue donne a perdere la testa. Nel corso degli anni è stata benedetta da deliziosi soprannomi come "concubina", "puttana" e "ciarlatano", tra le altre cose (il preferito è "Lo scandalo della cristianità"). In sostanza, era svergognata da persone a cui non piaceva. Per fortuna, la civiltà si è evoluta da quei tempi.

Ma in che modo questo odio ha portato alla sua morte e cosa è andato storto per la donna che aveva originariamente trasformato Enrico VIII in un cucciolo innamorato? Proviamo a mettere in scena la scena prima della sua morte raccapricciante: Henry aveva formato la sua chiesa in modo da poter sposare Anne dopo il matrimonio avevano avuto una bambina ma nessun ragazzo Henry si era annoiato di lei e aveva trovato un nuovo amante. Nel frattempo, Anne ha stuzzicato un sacco di persone, ed è stata convenientemente dichiarata colpevole di adulterio e ha perso la testa.

Sebbene quella scena fosse un insulto alla storia dei Tudor, fornisce tutte le informazioni necessarie per farti apprezzare questo articolo ...


I critici potrebbero aver perso la testa per il bacio omosessuale di Anna Bolena, ma la verità sulla brutalità in camera da letto della storia sarebbe troppo per i millennial svegli di oggi

Finalmente possiamo tutti tirare un sospiro di sollievo: un attacco psicologico è appena passato attraverso i salotti della nazione quando la squisita Anne Boleyn di Jodie Turner-Smith ha finalmente perso la testa.

Chi sapeva che la stessa vecchia storia potesse essere inventata in uno stile così sensazionale? Bridgerton di Netflix ha alzato l'asticella. Con il suo volgare cast arcobaleno e gli accattivanti costumi Regency, ha osato ostentare i nostri gusti contemporanei contro una vaga idea del passato, ma non ha mai preteso di essere altro che ridicolo.

Anne Boleyn, d'altra parte, si è mascherata da vero dramma storico, con l'aggiunta di pezzi extra. Oggi il passato rimane lo stesso, ma la sua rivisitazione brucia sempre più luminosa. Far girare la verità ha assunto un significato completamente nuovo.

Come decana della storia televisiva, Lucy Worsley di recente mi ha detto che il lavoro della TV è "trovare un modo per riflettere il mondo su se stesso". Ha dato l'esempio del re più famoso dei Tudor. “Molti direbbero: perché parli ancora di Enrico VIII? Ma ogni generazione crea il proprio Enrico, e il moderno Enrico VIII abusa delle donne in molti modi.'

L'anno scorso Channel 5 ha compiuto quella missione confrontando Henry con Trump (ipersessuale e al comando) e questa settimana lo stesso canale ha aperto nuove strade con Anne Boleyn in un'ambiziosa rivisitazione femminista della nostra più famosa femme fatale.

Ci siamo incontrati con Love Island tutta legata nel periodo Tudor con pannelli di quercia, e il risultato ha fatto eccitare le persone sotto i loro colletti di velluto. L'episodio di martedì ha dato il tono quando, 27 anni dopo che Brookside ha aperto un nuovo terreno con quel primo bacio lesbico televisivo, ha osato suggerire che Anne Boleyn abbia misurato la sua rivale Jane Seymour con un momento persistente sulle labbra.

Sullo sfondo di Castle Howard nello Yorkshire, le due protagoniste femminili – una nera e bellissima (Anne), l'altra bianca e malinconica (Jane Seymour, interpretata da Lola Petticrew) – sono state riprese in inutili preliminari. Ovviamente Enrico VIII, l'antieroe preferito della storia, aveva tutte le carte in regola. Bacio o non bacio, Anne perderebbe la testa.

I puristi alzano gli occhi al cielo e affermano che il casting daltonico e i corpetti pesanti sono una cosa, ma un bacio lesbico è semplicemente fantasioso. Vale la pena ricordare a questi oppositori che, sebbene la televisione sia un po 'troppo, il momento intimo di Anne e Jane non è al di fuori dei regni delle possibilità.

Esistono rappresentazioni cinquecentesche del desiderio dello stesso sesso e le relazioni tra donne erano talvolta un preludio al sesso eterosessuale. I "flexisessuali" di oggi (ragazze che baciano le ragazze ma amano i ragazzi) non sono poi così nuovi. Anne Boleyn di Channel 5 ricorda puntualmente che quando si tratta di relazioni umane, non c'è molto di nuovo. Tuttavia, le cose hanno decisamente preso una svolta per il meglio.

Le donne una volta camminavano su una fune terrificante in un mondo in cui il sesso non era per divertimento femminile. Due anni dopo il loro matrimonio, Anne di Turner-Smith si stava godendo troppo le scene di seduzione con Henry. Ma poi, proprio come non assomigliava per niente alla vera Anne, l'attore di Henry Mark Stanley era un cucciolo coccoloso in confronto a un re sempre più corpulento e violento.

Cromwell di Channel 5 ha detto con delicatezza ad Anne: "La tua influenza risiede nella tua pancia, non nel tuo cervello". È un messaggio che non dovremmo dimenticare. Petticrew ci assicura che la nuova serie ha fornito un allenatore di intimità per le scene più impegnative dal punto di vista fisico, ma non c'era tale ammortizzazione ai tempi di Enrico VIII.

Anne ha vinto la sua corona (e l'ha persa) nel modo più duro. Ecco una donna la cui cura per l'aborto spontaneo era il taglio della testa. Intrattenimento poco leggero. Telly deve insaponare la verità con piacevoli scene di sesso e baci di ragazze perché la vita a quei tempi era troppo "brutta, brutale e breve" per le giovani anime sensibili di oggi.


Anna Bolena e il problema della storia provvidenziale

La mattina del 19 maggio 1536 Anna Bolena perse la testa. Letteralmente! Condannato per tradimento e adulterio, Anna fu condannata a morte per decapitazione. L'esecuzione era stata ritardata per accogliere l'arrivo del boia, un esperto spadaccino francese. La scelta di un abile carnefice fu una delle poche grazie che Enrico VIII mostrò alla donna che un tempo era stata la sua ossessione.

L'incapacità di Anne di fornire un erede maschio la condannò, come aveva fatto il suo predecessore, allo stato di fastidioso inconveniente agli occhi di suo marito. Gli energici sforzi di Thomas Cromwell, primo ministro del re, elevarono le voci di corte allo status di agenti ufficiali contro cinque uomini accusati di avere una conoscenza carnale della regina. La più scioccante di queste accuse è stata l'accusa che Anne avesse commesso incesto con suo fratello, George Boleyn. Anne fu anche accusata di aver scherzato sulla morte del re con Henry Norris, cavaliere del Berkshire e uno degli amici intimi di Henry.

La maggior parte degli storici oggi generalmente rifiuta la validità di queste accuse. La maggior parte di loro sembra essere basata su voci, commenti presi fuori contesto e il comportamento civettuolo di Anne con i suoi preferiti che sembravano non andare oltre le battute scherzose. Thomas Cromwell utilizzò l'inconveniente di Anne agli occhi di Henry, la sua generale impopolarità con il popolo inglese e le voci che circolavano a corte per progettare la caduta del suo ex alleato.

Anne era certamente il tipo di persona che ha suscitato forti reazioni sia da ammiratori che da detrattori. La sua ascesa al potere era avvenuta a spese della regina Caterina d'Aragona, una regina popolare e pia. Anne era riuscita ad assicurarsi l'affetto di Henry e a fornirgli una seconda possibilità di produrre un erede maschio per il suo trono. Il prezzo era stato incredibilmente alto. Enrico trasformò l'ordine ecclesiastico e politico del suo regno attraverso una serie di atti parlamentari che lo resero capo supremo della Chiesa inglese e il principale beneficiario delle ricchezze monastiche confiscate.

Recentemente mi sono impegnato in una simulazione storica con una delle mie classi al Dordt College in cui abbiamo ricreato il Parlamento della Riforma e le circostanze che hanno portato all'esecuzione di Anne. Mentre i miei studenti incanalavano le personalità e gli eventi litigiosi del sedicesimo secolo, mi sono ricordate le interpretazioni radicalmente diverse dell'eredità di Anna Bolena nel sedicesimo secolo.

Il suo ruolo di figura centrale all'inizio della trasformazione ecclesiastica dell'Inghilterra significava che fu prontamente adottata come eroina da cronisti protestanti come John Foxe e demonizzata da leader cattolici romani come Reginald Pole e Stephen Gardiner.

I detrattori cattolici suggerirono che avesse stregato Henry con la magia oscura, un'idea che potrebbe aver avuto origine con Henry stesso dopo il suo aborto spontaneo nel gennaio 1536. Circolavano storie secondo cui il suo male interno era rispecchiato all'esterno da deformità fisica, incluso un dito in più. C'è un racconto affascinante e divertente delle leggende che circondano Anne nell'eccellente libro di Susan Bordo La creazione di Anna Bolena (Houghton Mifflin, 2013).

Dopo l'ascesa della figlia di Anna, Elisabetta I, gli scrittori hanno tentato di creare un'eredità più onorevole per la madre della loro nuova regina. John Foxe ha elogiato Anna nei suoi famosi Atti e monumenti, più popolarmente conosciuti come il Libro dei martiri. Ha identificato il suo contributo alle Riforme inglesi attraverso la sua presentazione di scritti protestanti a Henry e la sua promozione di funzionari protestanti come Thomas Cromwell e Thomas Cranmer. Secoli di ricerca storica hanno gradualmente scalfito alcune delle più fantastiche leggende cattoliche su Anna, temperando anche alcune delle immagini più eroiche avanzate dagli scrittori protestanti.

Ciò che generalmente rimane dopo che gli storici hanno setacciato le ceneri è un ritratto di una donna interessante e complessa che non era né strega né santa. Gli storici, sia accademici che popolari, hanno e avranno sempre una varietà di risposte ad Anne. Generalmente, sono d'accordo che il peggio di Anne non è vero e che il meglio di lei ha bisogno di una qualificazione.

È vero che l'influenza di Anna probabilmente aiutò l'influenza della fazione protestante alla corte di Henry. Era decisamente solidale con il protestantesimo. Il suo incarico a Matthew Parker, suo confessore personale e in seguito primo arcivescovo di Canterbury di Elisabetta, di prendersi cura di sua figlia potrebbe aver lasciato un'influenza protestante per la futura regina. Quell'influenza protestante sarebbe stata coltivata dalla matrigna di Elizabeth, Katherine Parr, e dall'influenza di tutori protestanti come Roger Ascham. Aveva certamente un affetto materno genuino per sua figlia. E probabilmente era innocente delle accuse che hanno portato alla sua esecuzione.

Ma lo stato di Anne dovrebbe assolutamente leggere "è complicato". Gli ammiratori protestanti spesso trascuravano il fatto che Anne raggiungesse l'influenza attraverso l'impiego di ciò che Henry chiamava con ammirazione i suoi "modi francesi". La sua strada verso il potere è stata lastricata con la seduzione del marito di un'altra donna, lo spostamento e l'umiliazione della regina Caterina e il rifiuto della figlia di Enrico, Maria, da parte di suo padre. Bisogna ricordare quando si ammirano le sue molte buone qualità che il suo lato oscuro potrebbe essere molto oscuro. Poteva essere esplosiva e vendicativa quando le cose non andavano come voleva. E l'avremmo davvero in un altro modo? È il mix esplosivo di virtù e vizio, calcolo e volatilità che rende la sua storia così interessante.

Gli storici usano spesso la disastrosa campagna dell'Armada spagnola nel 1588 come la perfetta illustrazione del perché la storia strettamente provvidenziale sia così problematica. Penso che le interpretazioni polarizzate di figure come Ann Boleyn illustrino anche le potenziali insidie ​​della storia provvidenziale.

La storia provvidenziale potrebbe essere definita come la storia che opera sul presupposto che l'interprete comprende l'azione divina nella storia e può collegare ogni evento storico alla sua interpretazione del piano di Dio per i secoli. Vedo questo tipo di interpretazione storica come diverso dal lavoro svolto dagli storici accademici della fede. Una persona può avere un impegno di fede nei suoi studi storici e un senso generale che la volontà di Dio o le realtà ultime guidino gli eventi storici in modo coerente senza necessariamente impegnarsi nella storia provvidenziale.

La storia provvidenziale spinge l'interpretazione degli eventi storici al punto di identificare con precisione ciò che Dio stava facendo in determinate circostanze storiche. Le persone mature di fede sanno che ciò che Dio sta facendo non è sempre ovvio né ha senso dal punto di vista umano. Ciò che giudichiamo essere male Dio può volere del bene, e ciò che giudichiamo essere bene potrebbe avere la conseguenza non intenzionale di promuovere il male nelle società umane. È già abbastanza difficile vedere il piano divino nelle nostre circostanze attuali. È altrettanto difficile, se non più difficile, discernere la mano della divina provvidenza nel passato.

L'interpretazione storica, proprio come Anne, è complicata. Ed è questo che lo rende divertente! I miei studenti sono più coinvolti nelle mie lezioni quando andiamo oltre l'approccio alla storia di Joe Friday, "Just the Facts Ma'am" per affrontare effettivamente le questioni interessanti dell'interpretazione storica. Quelle domande e problemi sono le cose che rendono la storia perennemente rilevante.


Saluto finale dell'onda

Più di recente, la ricerca ha dimostrato che anche dopo che il cuore smette di battere c'è ancora attività nel cervello, termina con un'ultima ondata di attività che attraversa il cervello che si verifica pochi minuti dopo che il cuore ha finito di battere, definita "depolarizzazione diffusa". L'attività rilevata negli esseri umani in questi studi è abbastanza grande da essere rilevata da un elettroencefalogramma (un dispositivo che misura l'attività elettrica nel cervello). Studi in altri organismi hanno suggerito che anche 48-96 ore dopo la morte, l'espressione e l'attività genica sono ancora presenti e in alcuni casi aumentano in quantità.

Sono necessarie ulteriori ricerche e comprensione negli esseri umani per stabilire veramente quale sia l'attività rilevata dopo la morte e come questa si riferisca alla funzione e all'attività conscia rispetto a quella inconscia.

Il caso più famoso di decapitazione superstite è probabilmente quello di Mike. Mike è sopravvissuto alla decapitazione per 18 mesi. Come, potresti chiedere? Bene, sembra che il presunto taglio fatale sia riuscito a tagliare ad angolo il suo tronco cerebrale, mantenendo vive le parti del suo sistema nervoso centrale che controllano le sue funzioni di base. Un coagulo di sangue tempestivo e ben posizionato gli ha impedito di sanguinare fino alla morte.

Ho detto che Mike era un pollo? È stato forse l'esempio più longevo di "correre in giro come un pollo senza testa". Purtroppo per gli umani, questa non sarebbe mai una possibilità. Anche i frammenti del cervello che controllano le funzioni più primitive sono contenuti all'interno del cranio. Per quanto la gente possa voler credere che Anna Bolena abbia cercato di parlare dopo essere stata decapitata, la storia è probabilmente apocrifa.


ExecutedToday.com

Qualsiasi regina decapitata dal suo re valuterebbe ovviamente una voce in queste pagine cupe. Ma questo non spiega del tutto il fascino duraturo, la rilevanza e la riconoscibilità di Anna Bolena per il più casuale degli osservatori moderni, e la sua concomitante impronta nella cultura popolare, anche con la qualità della sua vita da "tragedia greca".

Anne si trova al fulcro del salto epocale dell'Inghilterra nella modernità. se lei era quel fulcro potrebbe dipendere dalla simpatia del lettore per la teoria della storia del Grande Uomo, ma non feriamo di più la nostra regina senza testa per considerarla la donna per il suo tempo e luogo — l'eroe accidentale (o cattivo) sollevato e abbattuto dalle forze tettoniche del suo ambiente.

Attraverso Anne nacque — per ragioni di momentanei accordi politici di dinasti da tempo dimenticati, che sembra una causa prossima scandalosamente parrocchiale — la Riforma inglese, e attraverso la Riforma nacque il decisivo trionfo della corona sulla nobiltà, il un'ampia classe media nutrita con le spoglie dei monasteri cattolici, la nascente Britannia adatta a governare. La maggior parte prenderebbe come epitaffio incidenti storici di tale portata.

Naturalmente, per quegli stessi incidenti, Anne fu lei stessa lo strumento di migliaia di morti, e poco appariva turbata in vita dai cadaveri su cui salì al trono.

La sua stessa famiglia mappa il cambiamento operato in Inghilterra. Un antenato fu decapitato durante la Guerra delle due rose, l'ultimo grande crollo dell'Inghilterra medievale, suo zio Thomas Howard fu uno dei duchi intriganti del passato, dominato dal suo sovrano al punto da emettere la sentenza capitale di Anna dalle sue stesse labbra* il La figlia della donna decapitata, la regina Elisabetta I, indirizzò uno stato inglese riconoscibilmente centralizzato sulla via dell'impero.

Giusto tributo al fatto che, dalla Torre dove ha incontrato la sua fine** a terre inimmaginabili ai suoi tempi, le persone, come Henry, la trovano ancora affascinante.

* Anche il padre di Anne ha dichiarato la sua colpevolezza. Per quanto senza scrupoli questi uomini fossero indubbiamente, non può essere stata una piacevole responsabilità la questione se fosse effettivamente colpevole di adulterio-tradimento, l'accusa fatale estorta da un presunto amante con la tortura, è stata accesa e inconcludente contestata dai posteri.

** Con un discorso solenne sottomesso a Henry ma senza ammettere alcuna colpa — in un precedente momento di leggerezza, aveva notoriamente osservato dello spadaccino francese assunto per svolgere il lavoro, “Ho sentito dire che il boia era molto bravo, e Ho un piccolo collo.”


La casa della famiglia Boleyn - Castello di Hever nel Kent

Video che esplora la paternità di "Oh death rock me sleep" di TheBullen1 aka Owen (YouTube)

"Martin Pope scopre se Anne ha scritto la poesia/canzone attribuita "O Death Rock Me Asleep" che la storia vorrebbe farci credere che Anne abbia scritto la sua ultima notte nella Torre di Londra, prima della sua esecuzione il 19 maggio 1536. Il video include una clip molto breve di uno dei miei eroi: il dottor Eric Ives, il cui libro "La vita e la morte di Anna Bolena", è diventato per me una specie di migliore amico! "

La vita di Anne sarebbe presto giunta alla fine in seguito all'arresto e alla tortura del suo musicista, Mark Smeaton, nell'ultima settimana di aprile 1536. Tutte le accuse furono negate (adulterio), ma presto confessò sotto tortura. Ha fornito un altro nome, Sir Henry Norris. Henry è stato arrestato il primo maggio, ed essendo un aristocratico non poteva essere torturato, tuttavia, ha negato qualsiasi illecito tra lui e la regina. Sir Francis Weston è stato arrestato due giorni dopo Norris con le stesse accuse dei due summenzionati. William Brereton è stato arrestato poco dopo Weston. L'ultimo uomo ad essere arrestato con l'accusa di incesto e tradimento fu il fratello di Anna, George Boleyn. Altri due uomini sono stati arrestati e poi rilasciati  Sir Thomas Wyatt & Sir Richard Page.


Anne fu arrestata il 2 maggio 1536 e portata direttamente alla Torre. Il 12 maggio 1536, quattro degli uomini furono processati a Westminster. Norris, Brereton e Weston si mantennero la loro innocenza. Solo Smeaton ha confessato le accuse di cui era accusato. Anne e George furono processati tre giorni dopo nella Torre. Fu accusata di incesto e adulterio con un piano per uccidere il re e governare con i suoi amanti come reggente per Elisabetta. Fu giustiziata per alto tradimento.
(Non è stata giustiziata per stregoneria).

Il 17 maggio 1536, George e gli altri quattro uomini furono giustiziati e due giorni dopo (19 maggio 1536), Anne fu decapitata. Il suo corpo e la sua testa furono posti in una cassa di freccia e sepolti nella Cappella di San Pietro ad Vincula all'interno delle mura della Torre.


Nonostante il fatto che Ambasciatore Chapuys era un membro della fazione aragonese [ vedi la pagina della politica della corte dei Tudor ] e non c'era amore perso tra lui e Anne, anche se non credeva alla sua colpa - 'condannato per presunzione e non prove, senza alcun testimone o confessione valida'era la sua conclusione.


Anna Bolena Informazioni sulla sepoltura:

La Cappella Reale di San Pietro ad Vincula
("San Pietro in catene") è la chiesa parrocchiale della Torre di Londra, risalente al 1520 ed è un Royal Peculiar, un luogo di culto che ricade direttamente sotto la giurisdizione del monarca britannico, piuttosto che una diocesi. Il nome si riferisce alla prigionia di San Pietro sotto Erode a Gerusalemme. Alcuni dei prigionieri più famosi sono stati giustiziati alla Torre. Includono sia Anne Boleyn che Catherine Howard, la seconda e la quinta moglie di Enrico VIII, insieme a Lady Jane Grey (che regnò per nove giorni nel 1553). Quando Sir Thomas More e John Fisher subirono l'ira del re Enrico VIII, anche loro furono giustiziati e sepolti qui. Entrambi furono successivamente canonizzati dalla Chiesa cattolica romana.

Un elenco completo di tutti coloro che sono stati giustiziati si trova sulla parete ovest della Cappella. La Cappella può essere visitata durante un tour specifico all'interno della Torre di Londra.

L'edificio esistente, di tipico design Tudor, fu eretto nel 1519-20 per il re Enrico VIII. Si pensa che una cappella di qualche tipo possa essersi trovata nella sua posizione sin da prima della conquista normanna.

La Cappella contiene molti bei monumenti tra cui un memoriale a John Holland, Duca di Exeter, Conestabile della Torre morto nel 1447. Insieme a un'effigie di Sir Richard Cholmondeley, Luogotenente della Torre morto nel 1521. Nel santuario, c'è un monumento a Sir Richard Blount, morto nel 1564, e suo figlio Sir Michael, morto nel 1610, entrambi luogotenenti Tudor della Torre, che avrebbero assistito a molte delle esecuzioni.

Una rappresentazione vittoriana di Anna e delle sue dame di compagnia nella Torre di Londra, di Edouard Cib ot, c. 1835

O morte, o morte, cullami addormentato,
Portami a un riposo tranquillo
Lascia passare il mio stanco fantasma innocente
Fuori dal mio seno attento.
Suona il mio campanello d'allarme suona il mio campanello d'allarme
Il tuo suono la mia morte all'estero dirà,
Perché devo morire,
Non c'è rimedio.

I miei dolori, i miei dolori, chi può esprimere?
Ahimè, sono così forti!
I miei dolori non soffriranno di forza
La mia vita da prolungare.
Toll on, tu che passi campana
Suona il mio triste campanello d'allarme
Il tuo suono la mia morte all'estero dirà,
Perché devo morire,
Non c'è rimedio.

Solo, solo in prigione forte
piango il mio destino:
Guai degno questo crudele hap che io
Deve assaggiare questa miseria!
Toll on, tu che passi campana
Suona il mio triste campanello d'allarme
Il tuo suono la mia morte all'estero dirà,
Perché devo morire,
Non c'è rimedio.

Addio, addio, i miei piaceri passati!
Benvenuto, mio ​​presente dolore!
Sento il mio tormento così aumentare
Quella vita non può rimanere.
Smettila ora, campana che passi,
Risuona il mio dolente poggio,
Perché tu dici la mia morte:
Signore, pietà dell'anima mia!
La morte si avvicina,
Suona tristemente:
Per ora muoio,
io muoio, io muoio.


Articoli Correlati

I reali sono rimasti sbalorditi quando l'adolescente fa cadere una bomba F durante il tour

Piano segreto per evacuare la regina se la Brexit provoca disordini

Perché la regina pensava che Kate non fosse adatta per essere una reale?

Quello che Fergie sa della faida tra Meghan e Kate

A causa della sua educazione, i compiti di Anne includevano il saluto di dignitari stranieri, il che significava che aveva una certa influenza su alcune questioni internazionali. In quel ruolo si mescolò con politici come Thomas Cromwell, che nel 1532 divenne primo ministro del re.

/>Hever Castle è una casa di campagna e un castello costruiti nel XIII secolo. Era la casa d'infanzia di Anna Bolena. Foto/Getty Images

L'inizio della Chiesa d'Inghilterra

Annuncio

L'unico modo in cui Enrico VIII poteva sposare Anna era porre fine al suo matrimonio con Caterina. Era più facile a dirsi che a farsi perché, sotto la Chiesa cattolica, il divorzio era fuori discussione. Ma questo non ha impedito al re di provarci.

I suoi primi tentativi riguardarono il tentativo di persuadere papa Clemente VII che il suo matrimonio dovesse essere annullato perché Caterina era precedentemente sposata con il suo defunto fratello, Arthur. Enrico VIII usò una citazione biblica del Levitico, condannando il matrimonio tra un uomo e la moglie di suo fratello. Henry ha sostenuto che il matrimonio era sbagliato per cominciare e quindi dovrebbe essere immediatamente annullato.

Il Papa non è d'accordo e ha rifiutato di annullare il matrimonio. Non sapeva quale scompiglio avrebbe causato il suo rifiuto. Con una mossa rischiosa, in parte architettata da Cromwell, Henry si staccò per sempre dalla Chiesa cattolica. Dichiarò che la chiesa non avrebbe dovuto avere alcun potere sulla sovranità dell'Inghilterra e sposò segretamente Anna nel gennaio 1533.

In tal modo, sia lui che Thomas Cranmer, l'arcivescovo di Canterbury, furono scomunicati dalla Chiesa cattolica.

Ciò portò alla creazione della Chiesa d'Inghilterra, guidata da re Enrico. Fu un passo da gigante nella Riforma che vide l'Inghilterra diventare una delle tante nazioni protestanti. È stata una mossa che ha fatto arrabbiare molti britannici che hanno visto Boleyn come un ruolo nel cambiamento perché era una sostenitrice dei riformatori protestanti inglesi anche prima che la ferma opposizione della Chiesa la mettesse contro.

/>Anne Boleyn non si diceva fosse una bellezza classica ma, nonostante ciò, è riuscita ad affascinare il re. Foto/Getty Images

È nata una figlia

Annuncio

Nel 1533, Anne diede alla luce il suo primo figlio, una figlia di nome Elisabetta, che un giorno sarebbe stata incoronata regina Elisabetta I. Questa fu una scioccante delusione per il re, poiché una donna non aveva mai governato con successo prima. A quei tempi era fuori discussione che una donna potesse avere qualsiasi tipo di dominio sugli uomini.

Il sogno del re di avere un figlio svanì rapidamente quando Anne subì diversi aborti spontanei. Alla fine diede alla luce un bambino, ritenuto un maschio, nel gennaio 1536, ma era nato morto.

Nel frattempo Henry era impegnato ad avere relazioni con due delle damigelle d'onore di sua moglie, Jane Seymour e Madge Shelton. Eppure è stato Seymour a catturare davvero l'attenzione del re.

/>Claire Foy ha interpretato Anne Boleyn nella serie Wolf Hall. Foto/Getty Images

La caduta di Anna Bolena

Altrove nel palazzo, Boleyn e Cromwell stavano avendo disaccordi su questioni di finanza e politica estera. Alcuni storici ritengono che Cromwell stesse seguendo gli ordini del re nel tentativo di avviare un'accusa contro di lei. Ciò che non è contestato è che Cromwell faceva parte di un gruppo segreto che stava indagando su eventuali illeciti di Anne.

È interessante notare che il padre di Anne era in questo gruppo segreto, ma alcuni storici credono che potrebbe aver solo cercato di avvertirla che il re stava cercando di sbarazzarsi di lei.

Annuncio

Ad ogni modo, Boleyn era impotente.

Una volta che è stata accusata di avere relazioni con gli uomini della sua corte (alcuni si diceva fossero stati torturati per fare confessioni) non c'era niente che potesse fare per salvarsi. È stata anche accusata di aver dormito con suo fratello e di aver usato la stregoneria per "ammaliare" il re.

Secondo gli storici, una volta che Boleyn fu ufficialmente accusata il 7 maggio, fu inviata alla Torre di Londra in attesa del suo processo il 15 maggio 1536.

La giuria che l'ha giudicata colpevole includeva un ex fidanzato e suo zio. Henry mostrò un po' di pietà alla sua regina, permettendole di essere giustiziata da un abile spadaccino francese, il "boia di Calais". Avere la testa rimossa da una spada era molto meno orrendo di un'ascia, poiché quest'ultima spesso subiva più colpi prima che la testa cadesse.

la decapitazione

As the crowd gathered around Tower Green, 29 year-old Anne Boleyn calmly accepted her fate.

Annuncio

Around 9am, Boleyn was escorted through the courtyard of the Tower by four devoted servants who moved in a "grim procession" towards the scaffold. Sobbing, the ladies watched as their Queen slowly climbed the steps. The Tower gates were kept open so members of the public could watch about one thousand people came to watch her die.

As Boleyn stood at the scaffold, a Portuguese witness later wrote that a "great murmur rose from the crowd" and "never had the Queen looked so beautiful".

The scaffold was covered in black cloth and straw but there was no block for the execution as Boleyn was to be executed by a skilled swordsman, which meant she only need to kneel for the strike.

Her final wish was to address those that had come to see her last living moments.

There are various eyewitness accounts describing what Boleyn actually said. In fact there are so many conflicting reports about exactly what happened on the execution morning, depending on whether the eyewitness was for or against the Queen.

But this is the most accepted version of Boleyn's speech according to Edward Hall, a member of parliament:

Annuncio

Good Christian people, I am come hither to die, according to law, for by the law I am judged to die, and therefore I will speak nothing against it. I come here only to die, and thus to yield myself humbly to the will of the King, my lord. And if in my life, I did ever offend the King's Grace, surely with my death I do now atone. I come hither to accuse no man, nor to speak anything of what whereof I am accused, as I know full well that aught I say in my defence doth not appertain to you. I pray and beseech you all, good friends, to pray for the life of the King, my sovereign lord and yours, who is one of the best princes on the face of the earth, who has always treated me so well that better could not be, wherefore I submit to death with good will, humbly asking pardon of all the world. If any person will meddle with my cause, I require them to judge the best. Thus I take leave of the world, and of you, and I heartily desire you all to pray for me. Oh Lord, have mercy on me! To God I commend my soul!

One witness claimed "the silence was deafening".

Another witness claimed Boleyn was "praying loudly and breathing loudly", as the crowd waited for the sword to strike.

Boleyn turned to her distraught servants, thanked them for their service and asked them to pray for her soul. It's claimed she also forgave the swordsman and handed him a sack of coins as his payment, asking that it be given to the poor.

Then, she was told to kneel and say her final prayers.

Death came quickly the executioner unsheathed his sword, the steel met the Queen's neck, decapitating her in one strike, and her head fell onto the straw.

Annuncio

The moment her head fell, it was covered by a white sheet and the cannons along the Tower Wharf fired to signal her death to the world — and to the King who wasn't present for his wife's death.

Usually, it's customary for the executioner to hold up the person's head and say, "So perish all the King's enemies!" But there's no recording of this occurring at Boleyn's execution.

Lancelot de Carle, secretary to the French ambassador, wrote that Boleyn "went to the place of execution with an untroubled countenance. Her face and complexion never were so beautiful. She gracefully addressed the people from the scaffold with a voice somewhat overcome by weakness, but which gathered strength as she went on."

Free at last, King Henry married Jane Seymour just ten days after the execution of Boleyn. And, while Queen Jane gave her husband his long-awaited son, who became King Edward VI at the age of nine — it was his daughter with Boleyn who went on to become the most celebrated Tudor monarch of all: Queen Elizabeth I.


How a Queen lost her head: The beheading of Anne Boleyn

As the second wife of England’s King Henry VIII walked towards her executioner, witnesses say she was the most beautiful she’d ever looked.

The six-part series is an adaptation of two of Hilary Mantel's novels, Wolf Hall a fictionalised biography documenting the rapid rise to power of Thomas Cromwell in the court .

The six-part series is an adaptation of two of Hilary Mantel's novels, Wolf Hall a fictionalised biography documenting the rapid rise to power of Thomas Cromwell in the court of Henry VIII through to the death of Sir Thomas More, followed by Cromwell's success in freeing the king of his marriage to Anne Boleyn.

Claire Foy playing Anne Boleyn before her beheading. Fonte: in dotazione

As the second wife of England’s King Henry VIII walked towards her executioner, witnesses say she was the most beautiful she’d ever looked.

Wearing a grey damask robe with a hood, the slight, dark haired beauty took what were to be her final steps and soon, her final breath.

It was 483 years ago this month that Anne Boleyn had been accused by her husband of conspiracy against the King, incest and adultery. At her trial, just a week before the execution, she was found guilty and sentenced to death.

Many historians believe the charges against her were entirely fabricated, because the King wanted her dead. With Boleyn out of the way, the King would have the freedom to marry the latest object of his lust the woman who would become his third wife, Jane Seymour.

So what was Anne’s biggest crime?

Since she𠆝 been crowned Queen in 1533, Boleyn had failed to produce a male heir — something that was unacceptable if one was married to the King. So now he had high hopes Jane Seymour would be a better 𠇋reeding horse” for him and give him the son he desperately wanted.

Anna Bolena Fonte: in dotazione

Before Anne Boleyn was Queen

Anne Boleyn had been a maid of honour to King Henry’s first wife, Catherine of Aragon, to whom he was married from 1509 to 1533. But the King, who was known for his wandering eye, fell in love with Boleyn and wanted her to be his mistress. But that wasn’t good enough for Boleyn. She refused to join the line of other mistresses who had been used and tossed aside. Instead, Boleyn made it clear she preferred to wait until she was his Queen.

With dark hair, an olive complexion and a long, slender neck, Boleyn wasn’t said to be a classic beauty but, still, she managed to captivate the King.

Highly intelligent, she was seen as superior to the other maids of honour in Henry VIII’s court because she was educated, as well as being a highly skilled dancer and singer, both important attributes for a potential bride. She𠆝 also been raised in an aristocratic family and spent years serving other European royals.

Due to her education, Anne’s duties included greeting foreign dignitaries which meant she had a certain amount of influence on some international issues. In that role she mingled with politicians such as Thomas Cromwell, who in 1532 became the King’s chief minister.

Hever Castle is a country house and castle built in the 13th century. It was Anne Boleyn's childhood home. Picture: Visit Britain Fonte: in dotazione

The beginning of the Church of England

The only way Henry VIII could possibly marry Anne was to end his marriage to Catherine. That was easier said than done because, under the Catholic Church, divorce was out of the question. But that didn’t stop the King from trying.

His first attempts involved trying to persuade Pope Clement VII that his marriage should be annulled because Catherine was formerly married to his late brother, Arthur. Henry VIII used a biblical quote from Leviticus, condemning marriage between a man and his brother’s wife. Henry reasoned that the marriage was wrong to begin with and so it should be immediately annulled.

The Pope disagreed and refused to annul the marriage. Little did he know what turmoil his refusal would cause. In a risky move that was partly engineered by Cromwell, Henry broke away from the Catholic Church forever. He declared that the church should have no power over England’s sovereignty and he secretly married Anne in January 1533.

In doing so, both he and Thomas Cranmer, the Archbishop of Canterbury, were excommunicated from the Catholic Church.

This led to the creation of the Church of England, headed by King Henry. It was a giant step in the Reformation that saw England become one of many Protestant nations. It was a move that angered many Britons who saw Boleyn as playing a role in the change because she was a supporter of England’s Protestant reformers even before the Church’s steadfast opposition turned her against it.

Anne Boleyn wasn’t said to be a classic beauty but, still, she managed to captivate the King. Fonte: News Limited

In 1533, Anne gave birth to her first child — a daughter named Elizabeth — who would one day be crowned Queen Elizabeth I. This was a shocking disappointment for the King, as a woman had never ruled successfully before. In those days it was out of the question that a woman could have any kind of domination over men.

The King’s dream of having a son quickly vanished as Anne suffered several miscarriages. She eventually gave birth to a child, believed to be a son, in January 1536, but he was stillborn.

Meanwhile Henry was busy having affairs with two of his wife’s maids-of-honour, Jane Seymour and Madge Shelton. Yet it was Seymour that truly captured the King’s attention.

Claire Foy played Anne Boleyn in the series, Wolf Hall. Fonte: in dotazione

Anne Boleyn’s downfall

Elsewhere in the palace, Boleyn and Cromwell were having disagreements on issues of finances and foreign policy. Some historians believe Cromwell was following the King’s orders in trying to set up charges against her. What’s not disputed is that Cromwell was part of a secret group that was investigating any wrongdoing of Anne’s.

Interestingly Anne’s own father was in this secret group but some historians believe he might have just been trying to warn her that the King was trying to get rid of her.

Either way, Boleyn was powerless.

Once she was accused of having affairs with the men in her court (some were said to have been tortured into making confessions) there was nothing she could do to save herself. She was also accused of sleeping with her brother and also using witchcraft to �witch” the King.

According to historians, once Boleyn was officially charged on May 7, she was sent to the Tower of London to await her trial on May 15, 1536.

The jury that found her guilty included a former fiance as well as her uncle. Henry showed some mercy to his Queen, allowing her to be executed by a skilled French swordsman, the “hangman of Calais”. Having your head removed by a sword was much less horrendous than an axe, due to the latter often taking multiple strikes before the head falls off.

As the crowd gathered around Tower Green, 29 year-old Anne Boleyn calmly accepted her fate.

Around 9am, Boleyn was escorted through the courtyard of the Tower by four devoted servants who moved in a “grim procession” towards the scaffold. Sobbing, the ladies watched as their Queen slowly climbed the steps. The Tower gates were kept open so members of the public could watch about one thousand people came to watch her die.

As Boleyn stood at the scaffold, a Portuguese witness later wrote that a “great murmur rose from the crowd” and “never had the Queen looked so beautiful”.

The scaffold was covered in black cloth and straw but there was no block for the execution as Boleyn was to be executed by a skilled swordsman, which meant she only need to kneel for the strike.

Her final wish was to address those that had come to see her last living moments.

There are various eyewitness accounts describing what Boleyn actually said. In fact there are so many conflicting reports about exactly what happened on the execution morning, depending on whether the eyewitness was for or against the Queen.

But this is the most accepted version of Boleyn’s speech according to Edward Hall, a member of parliament:

Good Christian people, I am come hither to die, according to law, for by the law I am judged to die, and therefore I will speak nothing against it. I come here only to die, and thus to yield myself humbly to the will of the King, my lord. And if in my life, I did ever offend the King’s Grace, surely with my death I do now atone. I come hither to accuse no man, nor to speak anything of what whereof I am accused, as I know full well that aught I say in my defence doth not appertain to you. I pray and beseech you all, good friends, to pray for the life of the King, my sovereign lord and yours, who is one of the best princes on the face of the earth, who has always treated me so well that better could not be, wherefore I submit to death with good will, humbly asking pardon of all the world. If any person will meddle with my cause, I require them to judge the best. Thus I take leave of the world, and of you, and I heartily desire you all to pray for me. Oh Lord, have mercy on me! To God I commend my soul!

One witness claimed “the silence was deafening”.

Another witness claimed Boleyn was “praying loudly and breathing loudly”, as the crowd waited for the sword to strike.

Boleyn turned to her distraught servants, thanked them for their service and asked them to pray for her soul. It’s claimed she also forgave the swordsman and handed him a sack of coins as his payment, asking that it be given to the poor.

Then, she was told to kneel and say her final prayers.

Death came quickly the executioner unsheathed his sword, the steel met the Queen’s neck, decapitating her in one strike, and her head fell onto the straw.

The moment her head fell, it was covered by a white sheet and the cannons along the Tower Wharf fired to signal her death to the world — and to the King who wasn’t present for his wife’s death.

Usually, it’s customary for the executioner to hold up the person’s head and say, “So perish all the King’s enemies!” But there’s no recording of this occurring at Boleyn’s execution.

Lancelot de Carle, secretary to the French ambassador, wrote that Boleyn “went to the place of execution with an untroubled countenance. Her face and complexion never were so beautiful. She gracefully addressed the people from the scaffold with a voice somewhat overcome by weakness, but which gathered strength as she went on.”

Free at last, King Henry married Jane Seymour just ten days after the execution of Boleyn. And, while Queen Jane gave her husband his long-awaited son, who became King Edward VI at the age of nine — it was his daughter with Boleyn who went on to become the most celebrated Tudor monarch of all: Queen Elizabeth I.

LJ Charleston is a freelance historical journalist. Follow her on Twitter @LJCharleston


The series is set in Anne's final five months prior to her execution by beheading for treason in 1536. [4]

    as Anne Boleyn as Henry VIII as George Boleyn as Thomas Cromwell as Anne Shelton as Jane Seymour
  • Thalissa Teixeira as Madge Shelton
  • Isabella Laughland as Elizabeth Browne as Jane Boleyn
  • Kris Hitchen as the Duke of Norfolk as Henry Norris as Edward Seymour
  • Phoenix Di Sebastiani as Eustace Chapuys as Princess Mary as William Kingston as Thomas Cranmer
No. TitoloDirected byWritten byOriginal air date [5] U.K viewers
(millions)
1"Episode 1"Lynsey MillerEve Hedderwick Turner1 June 2021 ( 2021-06-01 ) 1.3
2"Episode 2"Lynsey MillerEve Hedderwick Turner2 June 2021 ( 2021-06-02 ) 0.93
3"Episode 3"Lynsey MillerEve Hedderwick Turner3 June 2021 ( 2021-06-03 ) 0.88

Sviluppo Modifica

Ben Frow of Channel 5 first mentioned the project at the Edinburgh Fringe Festival in summer 2020. [6] The three-part "convention-defying" series from Fable Pictures was officially announced in October 2020, with Eve Hedderwick Turner as writer and Lynsey Miller as director. Faye Ward and Hannah Farrell of Fable produced and historian Dan Jones executive produced. The series "sets out to examine Anne Boleyn's life through a feminist lens as she struggles to conceive a boy heir and pushback against the society she was born into." [4] [7]

Casting Edit

In October 2020, it was announced with the series that Jodie Turner-Smith would star as Anne Boleyn with Paapa Essiedu, Amanda Burton, Thalissa Teixeira, Barry Ward, and Jamael Westman also set to feature. Mark Stanley joined the cast as Henry VIII in November. [8]

Modifica delle riprese

Principal photography took place in Yorkshire over six weeks, finishing in December 2020. [7] Filming locations included Castle Howard in North Yorkshire, Bolton Castle in Wensleydale, Bolton Abbey in Wharfedale, Oakwell Hall in Birstall, St Michael's Church in Emley, Harewood House in Harewood, and Ripley Castle in Ripley. [9] [10]

The first episode premiered in the UK on Channel 5 on 1 June 2021. Sony Pictures Television is co-financing the project with Channel 5 and will distribute the series internationally. [11]

Il guardiano e L'indipendente both gave the drama 3 stars out 5. Lucy Mangan of the former said the series "works" but criticised its "silly surplus of metaphors" and portrayal of Henry. [12] Adam White of the latter found the show a "soapy romp" but that it made sense for the story being told. [13] Turner-Smith's performance was widely praised. Beth Webb of Impero called the series a "showcase of Jodie Turner-Smith's resilience as a performer" and mentioned how the "small but well-assembled supporting cast elevates her performance". [14]

Audiences had more mixed and polarised reactions. [15] IMDb assigned an average score of 6.9 out of 10 using an "alternate weighting calculation" due to "unusual voting activity" 88% of votes gave the bottom score of 1 out of possible 10. [16] As of June 15, 2021 the show has not been available to be rated at Rotten Tomatoes.


Guarda il video: Alessandro Barbero - Alla corte di Enrico VIII Doc (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Niichaad

    Sarebbe interessante saperne di più

  2. Brangore

    Invece di criticare, scrivi le varianti.

  3. Haralambos

    Dovresti dirlo - una bugia.

  4. Tyesone

    Non la penso così.

  5. Arashishakar

    la frase molto divertente



Scrivi un messaggio