Podcast storici

Gran Bretagna e tecnologia missilistica

Gran Bretagna e tecnologia missilistica

Lo sviluppo di razzi in Gran Bretagna prima del 1939 era in realtà molto più grande di quanto ci si potesse aspettare, dato il conservatorismo che si poteva trovare in tutte le sezioni dell'esercito. Gli americani hanno inviato squadre per conoscere la tecnologia missilistica britannica, tale era la sua reputazione.

Alla fine del 1940, un razzo da 3 pollici fu messo in servizio. 128 di questi piccoli razzi potevano essere lanciati da quello che veniva chiamato un "proiettore". Nel maggio del 1940, era già stato deciso che questi missili dovevano essere usati contro aerei tedeschi. Alla ditta G A Harbey di Greenwich fu affidato il compito di produrre in serie questi razzi e nel settembre del 1940 ne furono realizzati oltre 1.000. Nell'ottobre del 1940, fu formata una batteria per razzi guidata dal maggiore Duncan Sandys per difendere Cardiff usando i razzi da tre pollici. Il 7 aprile 1941, il primo aereo tedesco fu abbattuto da uno di questi razzi. Entro la fine di aprile due batterie missilistiche hanno difeso la città gallese. Le batterie erano conosciute come batterie "Z" - nella foto sopra. Alla fine, l '"UP-3" è stato collegato con radar e attrezzature che hanno predetto la traiettoria di volo degli aerei. Quando esplose, il razzo aveva un raggio letale di 70 piedi. Anche l '"UP-3" è stato aumentato di dimensioni per consentire il trasporto di una testata più grande. Nel dicembre del 1942, nel Regno Unito esistevano 91 batterie Z.

La Gran Bretagna ha anche sviluppato missili aria-superficie. Erano una modifica dell '"UP-3" e avevano una lunghezza di circa 6 piedi e una capacità di quasi 1.000 mph. Nel 1942, furono utilizzati operativamente nella Royal Navy, dove furono principalmente usati contro i sottomarini. L'esercito rifiutò l'idea di averli come i comandanti senior dell'esercito li consideravano "superflui" ai requisiti. La Royal Navy ha continuato con lo sviluppo di "UP-3" e ha ideato il sistema "Mattress", che è stato utilizzato negli sbarchi anfibi. Il sistema "Mattress" è stato utilizzato per effetti devastanti sugli sbarchi in Sicilia e nell'Italia continentale. Fu questo successo nel "ventre molle" dell'Europa occidentale che persuase l'esercito ad adottare "UP-3" e fu usata una versione dell'esercito quando gli eserciti britannico e canadese attraversarono il fiume Reno.

Verso la fine della guerra lo "Stooge" fu sviluppato dagli inglesi. È stato progettato per attaccare gli aerei, in particolare i kamikaze giapponesi. Lo "Stooge" era un missile radio-guidato con un raggio di 8-9 miglia. Raggiunse una velocità massima di 500 mph e trasportava una testata da 220 libbre.

Post correlati

  • Gran Bretagna e tecnologia missilistica

    Lo sviluppo di razzi in Gran Bretagna prima del 1939 era in realtà molto più grande di quanto ci si potesse aspettare, dato il conservatorismo che si poteva trovare in tutti ...


Guarda il video: Pioggia di missili in Siria, raid di Usa-Francia e Gb (Gennaio 2022).