Podcast di storia

Il Qilin gentile e benevolo della mitologia cinese

Il Qilin gentile e benevolo della mitologia cinese

La mitologia cinese è piena di fantastiche creature soprannaturali e mitiche. Mentre il mondo occidentale è probabilmente più familiare con il drago e la fenice, ci sono altri esseri mitologici ugualmente interessanti, anche se meno conosciuti. Uno di questi è il Qilin.

Come il drago cinese, il Qilin è composto da diversi animali. Nel corso dei secoli, però, la raffigurazione del Qilin è cambiata. In generale, si dice che il Qilin abbia un corpo equino. Quindi, il Qilin può avere il corpo di un cervo, o un bue, o un cavallo. Anche il corpo del Qilin è ricoperto dalle scaglie di un pesce, ed è spesso avvolto dal fuoco. Per quanto riguarda la testa, è abbastanza simile al drago cinese, ma anche questa caratteristica ha le sue variazioni nel tempo. Alcuni Qilin, ad esempio, sono stati raffigurati con un solo corno. Quindi, il Qilin è stato paragonato all'unicorno europeo ed è stato soprannominato "Unicorno cinese", mentre altri sono mostrati con le corna. Tuttavia, è stato suggerito che il Qilin e l'Unicorno cinese siano due creature mitologiche del tutto separate.

Sebbene il Qilin possa essere terrificante da vedere, le leggende lo descrivono come una creatura gentile e pacifica. Nelle rappresentazioni buddiste della creatura, ad esempio, il Qilin viene mostrato camminare sulle nuvole, poiché si rifiuta di danneggiare anche un solo filo d'erba camminandoci sopra. Tuttavia, in alcune storie, il Qilin è in grado di incenerire le persone e possiede una varietà di poteri soprannaturali. Queste capacità si rivelano però solo quando è necessario difendere persone innocenti dalla malizia dei malfattori.

Si dice che il Qilin abbia camminato sulle nuvole per evitare di danneggiare l'erba. Immagine: 'Qilin' di volpe addormentata

Poiché si crede che il Qilin sia una creatura benevola, il suo aspetto è considerato un segno di buon auspicio. Si ritiene inoltre che il Qilin sarebbe apparso solo durante il regno di un buon sovrano, o poco prima della nascita o della morte di un saggio. Secondo la credenza popolare, la nascita di uno dei più grandi saggi cinesi, Confucio, fu resa nota quando un Qilin apparve a sua madre incinta. Questo Qilin ha sputato una tavoletta di giada incisa che predisse la futura grandezza del bambino nel grembo materno. Inoltre, quando un Qilin è stato ferito da un auriga, è stato preso come un presagio della morte di Confucio.

Poiché il Qilin era associato alla grandezza, non c'era da meravigliarsi se gli imperatori cinesi volevano che uno apparisse durante il loro regno, in modo che potesse migliorare la sua reputazione. Un imperatore Ming ha avuto la sua occasione nel 15 ns secolo. Nel 1414, la flotta di Zheng He tornò in Cina dopo il suo viaggio in Africa orientale. I regali che sono stati riportati includevano una coppia di giraffe. Questi furono acquistati dai mercanti quando la flotta sbarcò nell'odierna Somalia. A causa di alcune somiglianze tra le giraffe e il Qilin, l'imperatore Yongle ha proclamato questi animali magici e li ha visti come una legittimazione della sua grandezza. Per inciso, la parola per Qilin in coreano ( Girin) e giapponese ( Kirin) sono in realtà gli stessi usati per la giraffa. Ciò mostra l'influenza duratura dell'identificazione cinese della giraffa con il Qilin.

Un Qilin dalla forma simile a una giraffa. Immagine: Qilin di Vrolokya

Oltre a questa influenza linguistica, il Qilin ha avuto anche un'influenza sul patrimonio culturale del popolo Hakka (un gruppo dialettale cinese). La danza Qilin è simile alla più comune danza del leone, entrambe di solito eseguite durante il capodanno lunare. Sebbene la forma di base e il rituale della danza Qilin siano simili a quelli del leone, il modello di passi, gesti e musica sono abbastanza distinti dalla sua controparte più famosa. Sebbene la danza Qilin sia relativamente oscura, sembra che oggi stia diventando più popolare. Pertanto, il Qilin diventerà probabilmente più noto man mano che più persone verranno a conoscenza di esso e del suo posto nella mitologia cinese.

Immagine in evidenza: Rappresentazione artistica di un Qilin. Credito: Megaloceros-Urhirsch

Per wty

Riferimenti

Benjudkins, 2013. Qilin che balla durante il capodanno lunare e la cultura marziale cinese meridionale. [In linea]
Disponibile qui.

Cina culturale, 2014. Magico unicorno cinese Qilin. [In linea]
Disponibile su: http://traditions.cultural-china.com/en/210Traditions9158.html

Enciclopedia Britannica, 2014. qilin. [In linea]
Disponibile su: http://www.britannica.com/EBchecked/topic/110049/qilin

Parker, J.T., 2007. Il mitico unicorno cinese. [In linea]
Disponibile su: http://chinese-unicorn.com/title/

Szczepanski, K., 2014. Cos'è un Qilin?. [In linea]
Disponibile su: http://asianhistory.about.com/od/Asian_History_Terms_N_Q/g/What-Is-A-Qilin.htm

Wikipedia, 2014. Qilin. [In linea]
Disponibile su: http://en.wikipedia.org/wiki/Qilin

Zhu, W., 2013. Il leggendario Qilin. [In linea]
Disponibile su: http://www.theworldofchinese.com/2013/06/the-legendary-qilin/


Qilin

Il qilin ( [tɕʰǐ.lǐn] cinese: 麒麟 ), o kirin, è una mitica creatura chimerica con gli zoccoli conosciuta nella mitologia cinese e dell'Asia orientale che si dice appaia con l'imminente arrivo o il trapasso di un saggio o di un illustre sovrano. [1] I Qilin sono un tipo specifico di lin famiglia mitologica di animali con un corno.


Qilin

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l'articolo.

Qilin, Wade-Giles ch'i-lin, nella mitologia cinese, l'unicorno la cui rara apparizione coincide spesso con l'imminente nascita o morte di un saggio o di un illustre sovrano. (Il nome è una combinazione dei due caratteri qi “maschio”, e lin, "femmina.") A qilin ha un solo corno sulla fronte, un ventre giallo, un dorso multicolore, il corpo di un cervo e la coda di un bue. Di indole gentile, non cammina mai sull'erba verdeggiante né si nutre di vegetazione viva.

Il primo qilin si dice che sia apparso nel giardino del leggendario Huangdi (Imperatore Giallo) nel 2697 a.C. Circa tre secoli dopo un paio di qilin sono stati segnalati nella capitale dell'imperatore Yao. Entrambi gli eventi hanno testimoniato la natura benevola dei governanti.

L'avvento di un grande saggio fu reso noto quando a qilin apparve alla madre incinta di Confucio (VI secolo a.C.). Il qilin allora sputò una tavoletta di giada incisa che prediceva la futura grandezza del nascituro. La morte di Confucio fu prefigurata quando a qilin è stato ferito da un auriga.

Nel 1414 una giraffa viva fu portata per la prima volta in Cina e presentata come un qilin all'imperatore Ming Yongle. Il duro vecchio guerriero, vedendo attraverso l'adulazione intenzionale, osservò bruscamente che certamente non era un saggio e che l'animale non era certamente qilin. In giapponese si chiama giraffa kirin, ma i caratteri sono quelli per qilin.


Il Qilin gentile e benevolo della mitologia cinese - Storia

Shui-mu Niang-niang: la vecchia madre dell'acqua che affondò un'antica città

Nel folklore cinese, Shui-mu Niang-niang o Vecchia Madre delle Acque è il leggendario spirito guardiano delle acque che circondano la città di Sizhou (o Ssu-Chou, secondo la latinizzazione di ETC Werner) nella provincia di Anhui, in Cina. Shui-mu Niang-niang è raffigurata come una donna anziana sorridente che trasporta due secchi d'acqua, e si crede generalmente che abbia distrutto e allagato Sizhou [&hellip]

Il Qilin gentile e benevolo nella mitologia cinese

La mitologia cinese è piena di creature fantastiche, soprannaturali e mitiche. Mentre il mondo occidentale è probabilmente più familiare con il drago e la fenice, ci sono altre creature mitologiche altrettanto interessanti, anche se meno conosciute. Uno di questi è il Qilin. Come il drago cinese, il Qilin è composto da vari animali. Tuttavia, nel corso dei secoli, il [&hellip]

Copyright ©2021 Miti Blog . Tutti i diritti riservati. Realizzato da WordPress e progettato da Temi Bizberg


Sebbene appaia malvagio, il Qilin è generalmente gentile a meno che non venga affrontato da persone malvagie, quando le fiamme usciranno dalla sua bocca e diventerà estremamente feroce e userà i suoi poteri magici per distruggere i malvagi. Il Qilin è vegetariano e ha una natura molto tranquilla e si dice che possa camminare sull'erba senza disturbare un solo filo. Il Qilin, secondo la leggenda, ha la capacità di camminare sull'acqua e apparirà solo in aree governate da capi saggi e gentili, che si tratti di un paese o di una singola famiglia.

La prima menzione registrata di Qilin risale al V secolo a.C. Il Qilin è apparso in opere di storia e finzione da allora. Si ritiene che il Qilin fosse originariamente l'immaginazione di un artista di una giraffa, simile ai leoni di pietra, o Fu Dogs, che custodiscono le porte cinesi.

Il design dei leoni di pietra è stato creato utilizzando descrizioni verbali di leoni africani. Sculture e statue di Qilin si possono trovare in molti dei siti imperiali di Pechino. Nel Palazzo d'Estate, ad esempio, il Qilin si trova sui tetti di palazzi e templi, sui passaggi pedonali e viene realizzato in grandi statue di bronzo per proteggere gli edifici.

Il famoso libro taoista "Gli otto immortali attraversano il mare" dice che l'immortale Li Tieguai cavalca un Qilin. Durante la Dinastia Qing (1644-1911), il Qilin fu raffigurato sulla Piazza del Mandarino, simbolo di rango posto sul petto e sulla schiena degli abiti degli ufficiali, degli ufficiali militari di primo grado.

Il Qilin è anche molto importante per i praticanti del Feng Shui. Si ritiene che il Qilin porterà ricchezza a case e uffici. Il Qilin è anche una parte molto popolare della cultura cinese del tè. Molti tipi di articoli da tè cinesi presentano Qilin nella sua decorazione o forma.


Quali sono alcune altre creature della mitologia cinese?

Come accennato, il Qilin è solo una delle numerose figure simili a unicorni nella mitologia cinese - e anche questo impallidisce rispetto al numero di esseri simili a animali che esistono nella tradizione cinese!

Alcuni dei tipi di "unicorno" diversi dal Qilin includono:

  • Lo Xiniu era un essere simile a una mucca con un corno che proveniva dalla parte posteriore della testa e si dirigeva verso la parte anteriore. Il suo nome significava "rinoceronte".
  • Il Beize era una combinazione del Qilin e del drago. Questa bestia era solitamente dotata di due corna, e molte delle statue della Città Proibita erano probabilmente pensate per essere queste.
  • Il cavallo Bo era un cavallo con la coda di un bue, un corno sulla fronte e la voce del richiamo di una persona. Questa creatura poteva camminare sull'acqua.
    Un'altra versione del Bo' aveva caratteristiche dei gatti della giungla, inclusi i denti e gli artigli delle tigri. Si diceva che questo divorasse animali predatori come i leopardi.

Altre creature interessanti, però, non possono e non devono essere dimenticate! Ecco tre dei più famosi:

  • Il drago cinese – I miti del drago esistono in tutto il mondo, ma i draghi mitologici cinesi sono creature fortemente spirituali. A seconda del periodo, del colore del drago e del tipo di mito, hanno tutti poteri diversi. Sono spesso benevoli, ma a volte feroci, e sono strettamente associati sia all'acqua che al fuoco. Condividono molti tratti fisici con alcune versioni del Qilin
  • La tartaruga – Le tartarughe e le tartarughe sono creature importanti nel mito cinese, associate alla spiritualità e alla creazione. Portano le Isole degli Immortali sulle loro spalle attraverso l'acqua e sono un simbolo di longevità. Per i buddisti in particolare, le tartarughe sono considerate uno dei quattro animali spiritualmente dotati.
  • Il gatto – il gatto è una difesa contro il male in molti miti cinesi. Si dice che allontani i topi, protegga i bachi da seta così importanti per l'esportazione della seta e protegga persino dagli spiriti maligni. Tuttavia, non era sempre una buona notizia! Come il loro doppio simbolismo in Occidente di sfortuna/buona fortuna, un gatto randagio era considerato un simbolo di cattive finanze in Cina o un altro tipo di cattivo auspicio.

Simbolismo degli unicorni cinesi

La menzione dell'unicorno cinese risale ai tempi di Confucio. A quel tempo aveva un aspetto più pacifico. Quando si cammina, non ha causato alcun danno nemmeno agli insetti. Quando ha calpestato l'erba non l'ha schiacciata. Si nutriva solo di erbe magiche. Potrebbe camminare sull'acqua e volare. Quando scolpito su lapidi, proteggeva dagli spiriti maligni, oltre ad accompagnare i morti in paradiso.

Tuttavia, nel tempo questo aspetto pacifico è cambiato. Sebbene un tempo fosse un simbolo di pace e gentilezza, ha anche acquisito le caratteristiche di potenza e forza. Nel Feng Shui, Qilin simboleggia la lunga vita, la celebrazione, la magnificenza, la gioia, la saggezza e i bambini famosi. È una creatura gentile, gentile e benevola e porta un mistico buon auspicio.


La danza Qilin

Così come ogni altra influenza che il Qilin ha avuto sulla Cina, anche ha fornito una danza all'Hakka, uno dei gruppi dialettali cinesi, come detto da AncientOrigins. Esso ha somiglianze con la danza del leonee, che potresti conoscere come una danza più comunemente vista, ma è distintivo in alcuni dei suoi movimenti. Man mano che le persone di tutto il mondo si interessano sempre più al popolo cinese e alle sue tradizioni e culture, la danza potrebbe diventare più conosciuta.

Secondo ChinaTownology, il la danza richiede due artisti per ogni Qilin, e necessita di un buon coordinamento tra i due. È caratterizzato da potenti movimenti della testa di Qilin, che spesso è piuttosto pesante, quindi i ballerini devono essere abili ed esperti.

Se sei interessato a vedere la danza Qilin, puoi guardarla mentre viene eseguita sopra, accompagnata da una meravigliosa musica tradizionale e dai bellissimi colori che molti di noi associano alla cultura cinese. Come puoi vedere, non è facile da eseguire! Una delle cose belle, tuttavia, è che a volte viene indicata come la danza dell'unicorno, ed è qualcosa che ci piacerebbe vedere di più in tutto il mondo!


Storia del Qilin

Il qilin è apparso per la prima volta nella documentazione storica con il Zuo Zhuan, o "Cronaca di Zuo", che descrive gli eventi in Cina dal 722 al 468 a.C. Secondo questi documenti, il primo sistema di scrittura cinese fu trascritto intorno al 3000 a.C. dai segni sul dorso di un qilin. Si suppone che un qilin abbia annunciato la nascita di Confucio, c. 552 a.C. Secondo la leggenda, il fondatore del regno di Goguryeo in Corea, il re Dongmyeong (r. 37-19 a.C.), cavalcò un qilin come un cavallo.

Molto più tardi, durante la dinastia Ming (1368-1644), abbiamo solide prove storiche di almeno due qilin comparsi in Cina nel 1413. In realtà, erano giraffe della costa della Somalia che il grande ammiraglio Zheng He le riportò a Pechino dopo il suo quarto viaggio (1413-14). Le giraffe furono immediatamente proclamate qilin. L'Imperatore Yongle era naturalmente estremamente contento che il simbolo della saggia leadership fosse apparso durante il suo regno, per gentile concessione della Flotta del Tesoro.

Sebbene le raffigurazioni tradizionali del qilin avessero un collo molto più corto di qualsiasi giraffa, l'associazione tra i due animali rimane forte fino ad oggi. Sia in Corea che in Giappone, il termine per "giraffa" è kirin, o qilin.

In tutta l'Asia orientale, il qilin è uno dei quattro animali nobili, insieme al drago, alla fenice e alla tartaruga. Si dice che i singoli qilin vivano per 2000 anni e possano portare i bambini a genitori meritevoli in modo molto simile alle cicogne in Europa.


Contenuti

I primi riferimenti al qilin sono nel V secolo a.C. Zuo Zhuan. [2] [3] Il qilin ha fatto apparizioni in una serie di successive opere di storia e finzione cinesi, come Feng Shen Bang. Apparentemente l'imperatore Wu di Han ha catturato una persona viva qilin nel 122 a.C., sebbene Sima Qian fosse scettico al riguardo. [4]

La leggendaria immagine del qilin divenne associato all'immagine della giraffa durante la dinastia Ming. [5] [6] L'identificazione del qilin con le giraffe iniziò dopo il viaggio di Zheng He nel XV secolo nell'Africa orientale (atterrando, tra l'altro, nell'odierna Somalia). La dinastia Ming acquistò giraffe dai mercanti somali insieme a zebre, incenso e vari altri animali esotici. [7] La ​​flotta di Zheng He riportò due giraffe a Nanchino, e furono chiamate "qilins". [8] L'imperatore proclamò le giraffe creature magiche, la cui cattura segnò la grandezza del suo potere.

Si dice che la femmina si chiami lin (麟), il maschio si chiami qi (麒) e "qilin" sia una designazione per l'intera specie. Tuttavia, "lin" da solo spesso ha lo stesso significato generico. [9]

L'identificazione tra il qilin e la giraffa è supportata da alcuni attributi del qilin, tra cui la sua natura erbivora e tranquilla. La sua presunta capacità di "camminare sull'erba senza disturbarla" potrebbe essere correlata alle gambe lunghe e sottili della giraffa. Inoltre, il qilin è descritto come avere corna come un cervo e squame come un drago o un pesce poiché la giraffa ha "ossiconi" simili a corna sulla testa e un motivo a mosaico del mantello che sembra squame, è facile tracciare un'analogia tra le due creature. L'identificazione del qilin con le giraffe ha avuto un'influenza duratura: ancora oggi, la stessa parola è usata per l'animale mitico e la giraffa sia in coreano che in giapponese. [10]

Axel Schuessler ricostruisce la pronuncia cinese antico di come *gərin. Il linguista finlandese Juha Janhunen confronta provvisoriamente *gərin a un etimo ricostruito come *kalimV, [11] denotando "balena" e rappresentato nella lingua isolano Nivkh e quattro diverse famiglie linguistiche tungusico, mongolico, turco e samoiedico, in cui *kalay(ә)ng significa "balena" (in Nenets) e *kalVyǝ "mammut" (in Enets e Nganasan). Poiché anche gli aborigeni "vagamente familiari con gli animali reali sottostanti" spesso confondono la balena, il mammut e l'unicorno: hanno concettualizzato il mammut e la balena come acquatici, così come il mammut e l'unicorno che possiedono un unico corno per le popolazioni dell'entroterra, la balena esistente " rimane [. ] un'astrazione, in questo senso non è diverso dal mammut estinto o dal mitico unicorno". Tuttavia, Janhunen osserva con cautela che "[l]e somiglianza formale e semantica tra *kilin < *gilin

*gilin 'unicorno' e *kalimV 'balena' (ma anche samoiedico *kalay- 'mammut') è sufficiente a sostenere, anche se forse non confermare, l'ipotesi di una connessione etimologica", e rileva anche una possibile connessione tra cinese antico e mongolo (*)ker

(*)kiris "rinoceronte" (Khalkha: ирс). [12]

Il qilin possono essere descritti o rappresentati in vari modi.

Qilin generalmente hanno caratteristiche simili a draghi cinesi. In particolare le loro teste, occhi con ciglia folte, criniere che scorrono sempre verso l'alto e barbe. Il corpo è completamente o parzialmente squamato e spesso a forma di bue, cervo o cavallo. Sono sempre mostrati con gli zoccoli. In tempi moderni, le raffigurazioni di qilin si sono spesso fusi con il concetto occidentale di unicorni.

Poiché il drago cinese ha le corna, è più comune vedere qilin con le corna. I draghi in Cina sono anche più comunemente raffigurati come dorati, quindi anche le raffigurazioni più comuni di qilin sono dorate, ma possono essere di qualsiasi colore, multicolori o con vari colori di pelliccia o pelle.

Il qilin è raffigurato in una vasta gamma di arte cinese, a volte con parti del corpo in fiamme. A volte, avranno caratteristiche o decorazioni piumate, soffici ciuffi di capelli ricci, come raffigurato nell'arte del cavallo della dinastia Ming su varie parti delle gambe, dai nodelli alle cosce, o anche con pinne decorative simili a pesci come abbellimenti, o carpe baffi o scaglie di pesce. [ citazione necessaria ]

Qilin è spesso raffigurato come in qualche modo ingioiellato, o brillante come i gioielli stessi, come i draghi cinesi. Sono spesso associati nei colori agli elementi, ai metalli preziosi, alle stelle e alle pietre preziose. Ma, qilin possono anche essere terrosi e modesti marroni o toni della terra. Si dice che la loro voce di buon auspicio suoni come il tintinnio delle campane, dei campanelli e del vento. [ citazione necessaria ]

Secondo la mitologia taoista, sebbene possano sembrare temibili, qilin punire solo i malvagi, quindi esistono resoconti di processi e giudizi basati sul qilin che sa divinamente se un imputato è buono o cattivo, colpevole o innocente, in antiche tradizioni e storie. [ citazione necessaria ]

Nelle rappresentazioni di influenza buddista, i qilin si rifiuteranno di camminare sull'erba per paura di danneggiare una singola lama, e quindi sono spesso raffigurati mentre camminano sulle nuvole o sull'acqua. Essendo creature divine e pacifiche, la loro dieta non include carne. Fanno molta attenzione quando camminano per non calpestare mai una creatura vivente e appaiono solo in aree governate da un leader saggio e benevolo, che può includere una famiglia. [ chiarimenti necessari ] Qilin può diventare feroce se una persona pura è minacciata da una persona maligna, sputando fiamme dalla bocca ed esercitando altri temibili poteri che variano da storia a storia. [ citazione necessaria ]

Le leggende narrano che i qilin siano apparsi nel giardino del leggendario Imperatore Giallo e nella capitale dell'Imperatore Yao. Entrambi gli eventi hanno testimoniato la natura benevola dei governanti. Nelle leggende è stato narrato che la nascita del grande saggio Confucio fosse stata predetta dall'arrivo di un qilin. [1]

Si pensa che il Qilin sia un simbolo di fortuna, buon auspicio, protezione, prosperità, successo e longevità dai cinesi. I Qilin sono anche un simbolo di fertilità e spesso raffigurati mentre portano un bambino in una famiglia.

Nelle danze rituali Modifica

Alcune storie [ quale? ] affermano che i qilin sono animali sacri (o famigli) delle divinità. [ citazione necessaria ] Pertanto, nella gerarchia delle danze tradizionali eseguite dai cinesi (ad esempio, la danza del leone, la danza del drago), si collocano al terzo posto solo dopo il drago e la fenice che sono i più alti. [ citazione necessaria ]

Nella danza qilin, i movimenti sono caratterizzati da colpi veloci e potenti della testa. La danza Qilin è spesso considerata una danza difficile da eseguire a causa del peso della testa, delle posizioni coinvolte e dell'enfasi sulle improvvise esplosioni di energia ( 法劲 法勁 fǎjìn ).

Qilin come unicorni Modifica

Qilin ( 麒麟 ) è spesso tradotto in inglese come "unicorno", poiché a volte può essere raffigurato con un solo corno, sebbene ciò sia fuorviante, poiché il qilin può anche essere raffigurato con due corna. Una parola separata, "bestia con un corno" ( 独角兽 獨角獸 Dújiǎoshòu ) è usato in cinese moderno per "unicorni". Un certo numero di diverse creature mitiche cinesi possono essere raffigurate con un singolo corno e un qilin, anche se raffigurato con un corno, in cinese sarebbe chiamato "qilin con un solo corno", non un "unicorno". A causa delle somiglianze mitiche, mistiche e persino stravaganti con l'unicorno occidentale, tuttavia, il governo cinese ha coniato monete commemorative in argento, oro e platino che raffigurano entrambe le creature archetipiche. [13]


Guarda il video: Kuafu, il gigante della mitologia cinese (Gennaio 2022).