Podcast di storia

11 giugno 2013 Giorno 143 del quinto anno - Storia

11 giugno 2013 Giorno 143 del quinto anno - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Bo, il cane della famiglia Obama, aspetta di salutare il presidente Barack Obama nell'Ufficio Ovale Esterno, 11 giugno 2013.

9:30 IL PRESIDENTE e IL VICE PRESIDENTE ricevono il briefing giornaliero presidenziale
ufficio Ovale

10:20 IL PRESIDENTE pronuncia osservazioni sulla riforma dell'immigrazione
La stanza dell'est

11:10 IL PRESIDENTE e il Presidente Ollanta Humala del Perù tengono un incontro bilaterale; Presente anche il VICE PRESIDENTE
ufficio Ovale

16:30 IL PRESIDENTE incontra il Segretario alla Difesa Hagel; Presente anche il VICE PRESIDENTE
ufficio Ovale

17:20 IL PRESIDENTE ospita una proiezione di The President's Gatekeepers alla Casa Bianca
Il teatro della famiglia


Il blog di Dry Bones

Qui in Israele è come guardare un emozionante spettacolo di cabaret! Riusciranno a non cadere? Metà del paese spera in una caduta e l'altra metà vuole che l'incredibile equilibrio abbia successo. * * * Sostieni Dry Bones donando tramite PayPal o utilizzando la tua carta di credito.
Basta cliccare sul link sottostante:
Donare

SI PREGA DI NOTARE INOLTRE:
PER DONARE $50 o PI CON ASSEGNO (DETRAIBILE dalle tasse USA)
1. Scrivi un assegno a "REPORT, Inc."
2. Scrivere una nota di accompagnamento affermando che questi fondi devono essere diretti al Dry Bones Project. Spedire l'assegno e la lettera di accompagnamento a:
RAPPORTO, Inc.
PMB 225 1121 N. Bethlehem Pike, Ste 60
Spring House, PA 19477
STATI UNITI D'AMERICA.


Giorno del patriota

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l'articolo.

giorno del patriota, festa osservata negli Stati Uniti l'11 settembre per commemorare le vite di coloro che morirono negli attacchi terroristici del 2001 al World Trade Center di New York City e al Pentagono in Virginia e di coloro che morirono quando il volo United Airlines 93 dirottato si schiantò nel Pennsylvania. La festa riconosce anche coloro che sono morti nel tentativo di salvare le persone intrappolate dagli attacchi.

Con una risoluzione congiunta del Congresso degli Stati Uniti del 18 dicembre 2001, l'11 settembre è stato designato come Patriot Day. La risoluzione chiede al presidente degli Stati Uniti di emettere un proclama annuale chiedendo che tutte le bandiere degli Stati Uniti siano sventolate a mezz'asta. Inoltre, agli americani viene chiesto di onorare i morti con un momento di silenzio a partire dalle 8:46, Eastern Standard Time, l'ora in cui il primo aereo ha colpito il World Trade Center, e di rispettare le cerimonie di commemorazione quando vengono condotte. Prima dell'approvazione della risoluzione, erano stati proposti molti altri nomi per la giornata, come la Giornata nazionale della memoria e la Giornata nazionale della preghiera e della memoria.

Questo articolo è stato recentemente rivisto e aggiornato da Amy McKenna, Senior Editor.


11 giugno 2013 Giorno 143 del quinto anno - Storia

Soddisfare il tuo bisogno di film. Movieoftheday è disponibile in una varietà, che va dai film pluripremiati ai film indipendenti ai successi al botteghino. Sono sicuro che il film del giorno ti delizierà in qualche modo.

Ti piace il film del giorno attualmente in onda? Mostra un po' di amore raccomandandomi qui!

Tutte le richieste e i commenti sui film vanno qui e qui.

Inoltre, dovresti seguire il mio altro film Tumblr qui.

  • Rushmore
  • bravi ragazzi
  • Più strano della finzione
  • Moulin Rouge!
  • Via col vento
  • ricordo
  • elezione
  • Psicologo americano

Dal momento che al momento non sono disponibile per tutti i software e desktop che utilizzo per fare screenshot per questo Tumblr (non preoccuparti, lo avvierò il prima possibile), segui il mio nuovo blog chiamato theoscarbait. Se apprezzi i film di stile, genialità e/o innovazione, questo è un Tumblr da seguire. Nessun problema, non ci saranno post eccessivi, né distoglierò la mia attenzione dal film del giorno, ma mentre aspetto di ottenere le mie risorse questo sarà qualcosa su cui mi concentrerò. Cercherò anche di non perdere di vista anche theoscarbait perché con l'altro blog di film che ho fatto&hellip è stato praticamente un fallimento e anche un imbarazzo, tuttavia non lascerò che il mio nuovo blog lo sia!

Penso che questo regno del terrore sia finito. Almeno lo spero. Penso che questo possa essere un segno? Forse il mio Tumblr mi sta dicendo di tornare. E penso che sia quello che farò. Aspettati presto qualcosa da me. Ad ogni modo, mi scuserò con tutti voi per la terza volta perché ho sentito che questo era un grave inconveniente per la mia vita e per tutta la vostra. Grazie per avermi sostenuto e avermi tenuto fede da quando è iniziato questo caos. Tuttavia, sono felice di essere tornato.

Sento che nessuno lo leggerà perché svanirà nel diluvio delle canzoni di Espiazione, tuttavia vorrei dire che nel giro di un paio d'ore sono riuscito a perdere migliaia di follower il che è a dir poco comprensibile . Non preoccuparti, sto lavorando al problema in questo momento, in un Apple Store a San Francisco, e devo ancora trovare una soluzione. Ho cancellato il post originale, cambiato la mia e-mail, cambiato la mia password, ecc. e sta ancora riuscendo a provocare continuamente la mia e la massa di irritazione di Tumblr. Se potessi in qualche modo avere le conoscenze su come risolvere questo problema, fammi sapere, lo apprezzo molto. Ho contattato lo staff di Tumblr, ma non so quando potranno rispondermi. Si spera che stiano cercando di risolvere il problema ora perché onestamente posso accettare questa cosa nonostante quanto sia davvero divertente. Ancora una volta mi scuso e se smetti di seguirmi capisco.

Non ho idea del perché o di come sia nato questo continuo spam di quella fottuta canzone di Espiazione, ma mi scuso per il caos. Al momento sono limitato a Tumblr perché al momento sono mobile, tuttavia risolverò il problema il prima possibile. Posso immaginare cosa significhi essere te e trovare tutta la tua dashboard inondata da una canzone. Mi sento così impotente, ma farò del mio meglio. Anche se devo andare da Apple per risolvere questo fottuto problema tecnico o bug. Devo ammettere che è piuttosto divertente ma fastidioso e strano. E con questo ti saluto fino alla prossima volta! Questo si fermerà nella prossima ora o così spero. E ancora una volta mi scuso per l'errore.


Ecco perché puoi festeggiare il tuo compleanno ogni anno

Hai mai pensato al motivo per cui ci preoccupiamo anche di festeggiare i compleanni? Se ci pensi, sono solo un'opportunità per i tuoi amici e la tua famiglia di riunirsi e congratularsi con te per essere sopravvissuto un altro anno. Ma per qualche ragione è diventato molto di più.

Sebbene la ricerca sull'origine esatta dei compleanni e delle torte di compleanno rimanga inconcludente, c'è abbastanza consenso per ricostruire una storia approssimativa. Forse un giorno arriverà un Birthdayologist a mettere le cose in chiaro, ma fino ad allora, abbiamo compilato questo breve elenco delle migliori ipotesi degli storici sull'evoluzione delle feste di compleanno e delle deliziose torte che così spesso le accompagnano.

Ecco sette dei principali sviluppi nel corso della storia che ti hanno portato a poterlo fare una volta all'anno.

1. Gli egiziani hanno iniziato la festa.

Quando i faraoni venivano incoronati nell'antico Egitto si pensava che si fossero trasformati in dei. Questa promozione divina ha reso la loro data di incoronazione molto più importante della loro nascita nel mondo. Gli studiosi hanno indicato il riferimento biblico al compleanno di un faraone come la prima menzione conosciuta di una festa di compleanno (intorno al 3000 a.C.), ma l'egittologo Dr. James Hoffmeier ritiene che questo si riferisca alla data di incoronazione del soggetto, poiché quella sarebbe stata la "nascita del faraone". "come un dio.

2. I greci aggiungevano le candele alle torte.

I greci offrivano ad Artemide dolci a forma di luna come forma di tributo alla dea lunare. Per ricreare lo splendore della luna e la sua bellezza percepita, i greci accendevano candele e le mettevano sulle torte per un effetto luminoso. I greci molto probabilmente presero l'idea della celebrazione del compleanno dagli egiziani, poiché proprio come la celebrazione dei faraoni come "dei", i greci celebravano i loro dei e le loro dee.

3. Gli antichi romani furono i primi a celebrare i compleanni per l'uomo comune (ma solo per gli uomini).

L'opinione prevalente sembra essere che i romani siano stati la prima civiltà a celebrare i compleanni di personaggi non religiosi. I romani festeggiavano i compleanni di amici e famiglie, mentre il governo creava giorni festivi per celebrare i compleanni dei cittadini più famosi. Chi festeggia i 50 anni riceverà una torta speciale a base di farina di frumento, olio d'oliva, miele e formaggio grattugiato. Detto questo, i compleanni femminili non venivano ancora celebrati fino al XII secolo circa.

4. Inizialmente i cristiani consideravano i compleanni un rito pagano.

A causa della sua convinzione che gli esseri umani nascano con il "peccato originale" e il fatto che i primi compleanni fossero legati a divinità "pagane", la Chiesa cristiana considerava le feste di compleanno un male per le prime centinaia di anni della sua esistenza. Intorno al IV secolo, i cristiani cambiarono idea e iniziarono a celebrare il compleanno di Gesù come festa del Natale. Questa nuova celebrazione fu accolta nella chiesa anche nella speranza di reclutare coloro che già celebravano la festa romana dei Saturnali.

5. Le torte di compleanno contemporanee sono state inventate dai fornai tedeschi.

Sebbene l'idea generale di festeggiare i compleanni avesse già iniziato a prendere piede in tutto il mondo, come in Cina, dove si celebrava specificamente il primo compleanno di un bambino, Kinderfeste, uscito dalla Germania di fine Settecento, è il prerequisito più vicino alla festa di compleanno contemporanea. Questa celebrazione si teneva per i bambini tedeschi, o "più gentili", e coinvolgeva sia la torta di compleanno che le candeline. I bambini hanno ricevuto una candela per ogni anno in cui sono stati in vita, più un'altra per simboleggiare la speranza di vivere almeno un altro anno. Anche spegnere le candeline ed esprimere un desiderio faceva parte di queste celebrazioni.

6. La rivoluzione industriale ha portato alle masse deliziose torte.

Per molto tempo, le feste di compleanno con torte zuccherate erano disponibili solo per i più ricchi, poiché gli ingredienti necessari erano considerati un lusso. Ma la rivoluzione industriale ha permesso celebrazioni come festa dei bambini e i successivi equivalenti in altre culture a proliferare. Non solo gli ingredienti necessari sono diventati più abbondanti, ma le panetterie hanno anche iniziato a offrire torte prefabbricate a prezzi più bassi a causa dei progressi nella produzione di massa, come la scena sopra che cattura gli operai di una delle tante panetterie Cadby Hall della fine del XIX secolo.

7. "The Birthday Song" era un remix, una specie di.

Nel 1893, Patty Hill e Mildred J. Hill scrissero una canzone che chiamarono "Good Morning To All", che doveva essere cantata dagli studenti prima dell'inizio delle lezioni. La canzone alla fine ha preso piede in tutta l'America, dando origine a una serie di variazioni. Robert Coleman alla fine pubblicò un libro di canzoni nel 1924, aggiungendo alcuni testi extra che avrebbero presto messo in ombra le linee originali. La nuova interpretazione è diventata la versione che ora tutti conosciamo, "Tanti auguri a te".

BONUS: Maria Antonietta non ha detto "Lascia che mangino la torta".

Prima di tutto, nessuno ha attribuito questa citazione a Maria Antonietta fino a circa 50 anni dopo la sua morte, quando il critico e giornalista francese Alphonse Karr ha affermato che Antoinette aveva detto la frase, ma essenzialmente aveva solo fonti di voci. Nonostante la teoria di Karr, la frase "lascia che mangino la torta" è apparsa per la prima volta nell'autobiografia di Jean-Jacques Rousseau, "Le confessioni". Nel libro, Rousseau ha paura di entrare in una panetteria perché si sente poco vestito. Poi riflette, "Finalmente ho ricordato la soluzione provvisoria di una grande principessa a cui era stato detto che i contadini non avevano pane e che ha risposto: 'Lascia che mangino brioche.'"

Antoinette era in realtà solo una bambina quando l'opera di Rousseau è stata scritta. Mentre è possibile che avesse letto la frase di Rousseau e la stesse citando nel momento famigerato (e quindi non facendo un'osservazione stonata sulla povertà), la biografa di Antoinette Lady Antonia Fraser, disapprova questa teoria.

"[Lasciateli mangiare la torta] è stato detto 100 anni prima di lei da Marie-Thérèse, la moglie di Luigi XIV. Era un'affermazione insensibile e ignorante e lei, Maria Antonietta, non era né l'uno né l'altro", ha detto Fraser in difesa della giovane principessa. Il nome di Maria Antonietta dovrebbe essere cancellato!


Luna piena per aprile 2021

Luna piena per marzo 2021

Luna piena per settembre 2020

Luna Piena per Febbraio 2021

Solstizio d'estate 2021: il primo.

Night Sky Watch per giugno 2021

Luna piena per luglio 2020

Calendario di pesca per il 2021

Primo giorno di primavera 2021: Il.

Luna piena a maggio 2021

Il mese di giugno 2021: Festività.

Il mese di maggio 2021: Festività.


Seghe a nastro e letti

Ho lavorato con il legno tutta la mia vita lavorativa finora ora e non riesco a immaginare di non farlo. Oggi inizio a realizzare un letto king-size in stile Artigiano in rovere. Suppongo che sia davvero più ispirato all'artigianato in quanto visivamente si potrebbe dire che sia come un altro, ma sto progettando questo da zero. Non ho mai copiato un disegno in vita mia e quindi non ho intenzione di iniziare adesso. Spesso i falegnami sono ispirati dal lavoro di un altro e progettano qualcosa che abbia la sensazione di un design di qualcun altro o una copia definitiva di un pezzo d'epoca.

Questo fine settimana il mio amico, Duncan, è passato per imparare l'affilatura delle seghe. È arrivato con una bella sedia di Ash che aveva progettato e realizzato a mano. Era un design semplice e senza complicazioni che si prestava al lavoro con utensili manuali e abbiamo parlato di come potrebbe essere realizzato utilizzando principalmente strumenti manuali come era stato realizzato questo. Ho pensato che la sega a nastro fosse la macchina ideale per sgrossare il legno a misura e che avrebbe potuto facilmente eliminare la necessità di pialla e giuntatrice insieme perché le parti della sedia sono sempre piccole e si prestano a lavori manuali come piallatura e sagomatura. Ho iniziato a lavorare per il prossimo anno poiché concentreremo una percentuale del nostro lavoro sull'alimentazione delle macchine e affronteremo i problemi che confondono così tanto i falegnami su ciò di cui hanno veramente bisogno per preparare il loro legno per il successivo lavoro manuale. Ho quattro seghe a nastro ora e potrei portarne una quinta. Ne ho uno a casa mia e tre al castello. Come mai? Bene, occupano pochissimo spazio rispetto ad altre macchine indipendenti, posso caricare diverse lame in ogni macchina e posso regolarle per il diverso lavoro per cui le uso. Ma lo approfondiremo molto più a fondo nei prossimi mesi. Inoltre, le mie esigenze sono diverse dalle vostre, credo, e in effetti esamineremo diverse opzioni operative della macchina per farvi capire meglio man mano che procediamo. Sicuramente non hai bisogno di uscire e comprare quattro o cinque seghe a nastro, una buona funzionerà perfettamente. Ti suggerisco di attendere una recensione più definitiva quando inizieremo questa prossima fase del nostro insegnamento. Bene, guarda le opzioni vecchie e nuove. Powerhouse e anche modelli da banco. Ho ogni tipo di sega a nastro su base giornaliera molte volte al giorno dal gennaio 1965. Sono 14.400 giorni in cui ho acceso una sega a nastro più volte al giorno. La mia prima sega a nastro era alta 8′, oggi uso una sega a nastro da 14″ – 18″. Ho usato la stessa sega a nastro Grizzly da 18″ che ho comprato nel 1988 fino al 2007. Ho sostituito solo un cuscinetto in tutti quegli anni e il lavoro che ho fatto è stato spesso svolto per diverse ore al giorno durante quel periodo. La macchina non mi ha mai deluso una volta. L'ho venduto a un altro falegname e per quanto ne so lo sta ancora usando. Quelli nuovi ora sono molto belli e hanno diverse caratteristiche di sicurezza che penso siano importanti. Forse un giorno SawStop metterà la loro tecnologia nelle seghe a nastro. Ora varrebbe la pena investire. Ad un'asta pochi anni fa ho comprato un piccolo ma molto vecchio US Powermatic 14″ con corpo in ghisa, schienale e porte in ghisa per $ 25. È una piccola macchina fantastica.

Ritorno a letto

Sto usando la quercia per il letto che sto facendo. Oggi ho tirato il legno e ho iniziato a tagliare le dimensioni grezze sulla sega a nastro. Binari, sponde laterali, testiera e un'infinità di montanti quadrati mi terranno occupato domani. Pubblicherò quasi tutti i giorni se c'è qualcosa di interessante nel lavoro. Oggi è stato tutto sudore, grugniti e spinte. Molto probabilmente utilizzeremo anche le telecamere, quindi forse puoi vedere qualcosa di quello che faccio mentre lavoro.

I letti sono progetti semplici e questo sarebbe semplice se non fosse per le dimensioni e il numero di parti. Ho messo a punto la sega a nastro con una nuova lama installata, quindi domani comincio a tagliare e piallare che mi durerà tutto il giorno. Potrei usare la mia macchina da infilare per le mortase, ma voglio che questo sia principalmente un lavoro manuale, così posso tenermi in forma durante il periodo delle vacanze.

So che molti dei miei coetanei non riescono a capire perché, se ho la mortasatrice, dovrei considerare di farlo a mano. Principalmente è perché lo vedono come un lavoro puramente duro e impreciso. Prima la pensavo come loro. Vedete, penso che semplicemente non lo sappiano.


Scandalo sugli abusi dello stato della Penn: una guida e una cronologia

L'ex coordinatore difensivo della Penn State Gerald "Jerry" Sandusky è stato riconosciuto colpevole di abusi sessuali, condannato per 45 capi su 48 venerdì 22 giugno. È stato accusato di aver abusato sessualmente di 10 ragazzi in un periodo di 15 anni in uno scandalo che ha scosso la comunità universitaria. Diverse presunte vittime hanno testimoniato nel processo, iniziato l'11 giugno.

Sandusky, 68 anni, e il suo avvocato hanno sostenuto di essere innocente dalle accuse, che derivano da un'indagine del grand jury. L'ex assistente allenatore dice che ha semplicemente "cavalcato" con i ragazzi, che ha incontrato attraverso la sua carità Second Mile.

La Penn State University ha licenziato l'allenatore di lunga data Joe Paterno e il presidente Graham Spanier il 9 novembre, quattro giorni dopo che Sandusky era stato inizialmente arrestato. Due funzionari scolastici che si sono dimessi dai loro incarichi - il direttore sportivo Tim Curley e un vicepresidente, Gary Schultz - sono accusati di spergiuro e di non aver denunciato sospetti abusi sui minori.

Quando l'indagine è diventata pubblica, il procuratore generale della Pennsylvania Linda Kelly ha affermato che Paterno "non era considerato un obiettivo". L'ex allenatore è morto a gennaio di cancro ai polmoni.

Figure chiave

Jerry Sandusky: L'ex coordinatore difensivo è accusato di aver abusato sessualmente di 10 ragazzi in un periodo di 15 anni. Sandusky, 68 anni, sostiene di essere innocente. Ha giocato a calcio alla Penn State ed è stato allenatore lì per 32 anni, 23 dei quali come coordinatore difensivo della squadra. Lui e sua moglie, Dottie, hanno cresciuto sei figli adottivi.

Tim Curley: Il direttore sportivo della Penn State, 57 anni, nega di essere stato informato di cattiva condotta sessuale da Sandusky nel 2002, ma è accusato di aver nascosto le accuse legate allo scandalo. È stato nominato direttore sportivo il 30 dicembre 1993. Curley è andato in congedo amministrativo il giorno prima della sua udienza in giudizio il 7 novembre.

Gary Schultz: In qualità di vicepresidente senior della scuola per le finanze e gli affari - che gli dà la supervisione della polizia universitaria - Schultz, 62 anni, è stato accusato di aver nascosto le accuse di abuso. È stato vicepresidente senior e tesoriere della Penn State dal 1993 al 2009, quando è andato in pensione. Schultz è tornato allo stesso lavoro nel 2011, su base temporanea. All'inizio del 2010, l'università ha chiamato un asilo nido del campus dopo Schultz, che è andato in pensione di nuovo il 6 novembre.

Joe Paternò: L'allenatore "Joe Pa" è morto a gennaio all'età di 85 anni. È stato licenziato dal lavoro quattro giorni dopo l'arresto di Sandusky, essendo stato assistente o capo allenatore della Penn State dal 1950. Lo scandalo aveva spinto Paterno a dire che si sarebbe ritirato dopo il 2011 stagione, ma gli amministratori della scuola hanno terminato il suo mandato dopo che l'allenatore ha fatto quell'impegno. In una dichiarazione prima di essere licenziato, Paterno ha detto: "Questa è una tragedia. È uno dei grandi dolori della mia vita. Col senno di poi, vorrei aver fatto di più".

Graham spagnolo: Spanier, 63 anni, è stato licenziato insieme a Paterno il 9 novembre. È diventato presidente dell'università nel 1995, dopo aver prestato servizio nelle università dell'Oregon, del Nebraska e di New York. Docente e membro dello staff della Penn State dal 1973 al 1982, il background accademico di Spanier è in sociologia e consulenza familiare.

Mike McQueary: Nel 2002, l'assistente laureato disse a Paterno di aver visto Sandusky abusare di un ragazzo nella doccia dello spogliatoio della Penn State. Paterno informò Curley, che in seguito si incontrò con McQueary e Schultz. McQueary, che è diventato assistente allenatore alla Penn State, ha ribadito la sua dichiarazione al gran giurì. Secondo quanto riferito, ha affermato di essere andato alla polizia, le autorità contestano tale affermazione. La scuola lo ha messo in congedo amministrativo l'11 novembre.

Jim Calhoun: Un lavoratore temporaneo il cui lavoro come bidello alla Penn State è durato solo otto mesi, Calhoun ha detto ai colleghi e a un supervisore nel 2000 di aver visto Sandusky impegnarsi in attività sessuali con un ragazzo nella doccia dello spogliatoio del campus. Diversi membri dello staff in seguito dissero che Calhoun, un veterano della guerra di Corea, era visibilmente scosso da ciò che riferiva di aver visto. Ora risiede in una struttura di residenza assistita e, secondo quanto riferito, soffre di demenza.

Ray Gricar: Dichiarato legalmente morto a luglio, Gricar è stato procuratore distrettuale della contea di Center dal 1985 al 2005, quando è scomparso. Ha scelto di non perseguire Sandusky nel 1998 dopo che sono emerse accuse di contatti inappropriati con ragazzini. La decisione ha contribuito a porre fine a un'indagine della polizia sul rapporto.

Wendell Courtney: L'ex consigliere generale della Penn State University è anche l'avvocato di lunga data della fondazione di beneficenza di Sandusky, The Second Mile. Stava lavorando per entrambe le organizzazioni quando, secondo Schultz, ha esaminato il rapporto della polizia universitaria del 1998 sul comportamento di Sandusky con i ragazzi.

Cronologia degli eventi

1977: Jerry Sandusky fonda The Second Mile allo State College, in Pennsylvania, "come una casa famiglia dedicata ad aiutare i ragazzi in difficoltà", secondo i risultati del gran giurì. Il programma si evolve in un ente di beneficenza in tutto lo stato i cui membri onorari del consiglio includono Paterno e altre figure sportive.

1993: Tim Curley diventa il direttore sportivo della Penn State. Nello stesso anno, Gary Schultz viene nominato tesoriere della scuola e vicepresidente senior.

1994: Un ragazzo identificato come vittima 7 nel rapporto del gran giurì incontra Sandusky attraverso il programma Second Mile. Ora 26enne, la vittima 7 dice che dopo un paio di anni nel programma, spesso passava il venerdì sera a casa di Sandusky e il giorno dopo assisteva alle partite di calcio con lui. Dice che Sandusky lo ha toccato in modi che lo hanno messo a disagio, principalmente durante i viaggi in macchina e quando i due si sono fatti la doccia dopo un allenamento.

1998: Un ragazzino di 11 anni torna a casa con i capelli bagnati dopo un'uscita con Sandusky. La vittima 6 dice a sua madre che ha fatto la doccia con Sandusky e che l'allenatore lo ha abbracciato più volte. La madre del ragazzo contatta la polizia universitaria, avviando un'indagine.

Il 13 e il 19 maggio, Det. Ronald Shreffler registra la madre del ragazzo durante una telefonata con Sandusky. I documenti del tribunale dicono che Sandusky riconosce di aver fatto la doccia con il ragazzo, così come con gli altri. Quando la madre interrompe i contatti con Sandusky dopo una seconda chiamata, lui le dice: "Vorrei essere morto", secondo i documenti del tribunale.

Il 1 giugno, Jerry Lauro, un investigatore del Dipartimento del benessere pubblico della Pennsylvania, partecipa a un'intervista a Sandusky di Shreffler. Secondo il rapporto del gran giurì, Sandusky ammette di aver abbracciato il ragazzo sotto la doccia e dice che non farà più la doccia con i bambini.

Shreffler parla con un altro ragazzo che riferisce un trattamento simile a quello riportato dalla vittima 6. Ma l'indagine si conclude dopo che il procuratore distrettuale Ray Gricar decide che il caso non richiede accuse penali. Shreffler dice alla giuria che Thomas Harmon, che era a capo della polizia del campus, gli ha detto di chiudere l'inchiesta.

1999: Sandusky si ritira dal programma di calcio della Penn State, ma con un'etichetta "emerito" che gli consente l'accesso continuo alle strutture del campus, tra cui lo spogliatoio e un ufficio nel Lasch Football Building. Schultz ha testimoniato che la tempistica del ritiro di Sandusky non era collegata alle indagini della polizia universitaria un anno prima.

2000: Jim Calhoun, un inserviente dell'edificio Lasch, racconta a un collega e al suo supervisore di aver visto Sandusky impegnato in un'attività sessuale con un ragazzo nella doccia degli assistenti allenatori. Il ragazzo, indicato come Vittima 8 nei documenti del tribunale, non è mai stato identificato.

Il collega di Calhoun Ronald Petrosky, che ha riferito di aver visto l'auto di Sandusky nel parcheggio più tardi quella notte nell'autunno del 2000, afferma che i membri del personale delle pulizie erano preoccupati che avrebbero potuto perdere il lavoro se avessero parlato di quello che era successo.

Dopo che Calhoun ha detto al suo supervisore, Jay Witherite, ciò che aveva visto, Witherite gli ha detto a chi poteva riferire l'incidente, se avesse scelto di farlo.

2002: Un assistente laureato riferisce di aver visto Sandusky aggredire sessualmente un ragazzo nelle docce del Lasch Football Building nel campus della Penn State, intorno alle 21:30. venerdì 1 marzo. L'aggressione al ragazzo, che secondo Kelly "sembrava avere circa 10 anni", viene riferito a Paterno il giorno successivo. Paterno, a sua volta, passa le informazioni a Curley un giorno dopo.

L'assistente laureato, che da allora è stato identificato come l'attuale vice allenatore della Penn State Mike McQueary, si incontra con Curley e Schultz, ma non con Paterno, circa 10 giorni dopo. Secondo McQueary, ha detto loro di aver visto Sandusky fare sesso con un ragazzo nelle docce. Nessuna denuncia viene presentata alla polizia o ad alcuna agenzia per la protezione dell'infanzia - una violazione della legge statale, affermano i pubblici ministeri.

Due settimane dopo, Curley dice a McQueary che le chiavi dello spogliatoio di Sandusky sono state portate via e che l'incidente è stato segnalato all'organizzazione benefica The Second Mile.

A Sandusky è vietato portare bambini nel campus della Penn State in una decisione rivista e approvata da Spanier, il rettore dell'università.

2009: La madre del ragazzo identificato dai documenti del tribunale come vittima 1 chiama un liceo nella contea di Clinton per riferire che suo figlio è stato abusato sessualmente da Sandusky. Il distretto scolastico bandisce Sandusky da tutti i suoi campus e la polizia viene informata.

2010: A dicembre, l'assistente laureato che aveva denunciato l'aggressione del 2002 testimonia davanti a un gran giurì che indaga su Sandusky, descrivendo in dettaglio ciò che ha visto e ciò che ha detto a Paterno, Schultz e Curley.

E nel 2010 o 2011, la vittima 7 dice al gran giurì che prima della sua testimonianza, ha ricevuto messaggi vocali da Sandusky, sua moglie e un amico di Sandusky. La vittima 7 dice di non aver risposto a nessuna delle chiamate.

2011: Nella sua testimonianza al gran giurì del 12 gennaio, Curley afferma che l'assistente laureato ha riferito solo una condotta "inappropriata", non "sessuale", definendo la condotta "a cavallo".

Anche testimoniando il 12 gennaio, Schultz afferma di aver incontrato Curley e Paterno sulle accuse di abuso. Ma dice al gran giurì che non era sicuro dei dettagli di quello che era successo e che pensava che Sandusky e il ragazzo avrebbero potuto lottare quando si è verificato il contatto inappropriato.

5 novembre: L'indagine su Sandusky, Curley e Schultz diventa pubblica, con i pubblici ministeri che accusano l'ex assistente allenatore di fare avances sessuali o aggressioni inadeguate su otto ragazzi, dal 1994 al 2009.

6 novembre: Curley e Schultz lasciano i loro posti universitari dopo un incontro di emergenza con i funzionari della scuola.

7 novembre: Curley e Schultz sono accusati di aver rilasciato false dichiarazioni al gran giurì e di non aver denunciato il possibile abuso di un bambino.

9 novembre: Paterno, sottoposto a crescenti pressioni per le dimissioni a seguito dello scandalo Sandusky, annuncia che si ritirerà alla fine della stagione 2011, alla scadenza del suo contratto triennale. In una dichiarazione, Paterno ha dichiarato: "Questa è una tragedia. È uno dei grandi dolori della mia vita. Col senno di poi, vorrei aver fatto di più".

Ma poche ore dopo che Paterno ha fatto il suo annuncio, il Penn State Board of Trustees annuncia di aver licenziato sia Paterno che il presidente della scuola Graham Spanier - "con effetto immediato", secondo il consiglio.

Al loro posto, gli amministratori hanno nominato il vicepresidente esecutivo e rettore Rodney A. Erickson come presidente ad interim della scuola e l'assistente allenatore Tom Bradley come capo allenatore di football ad interim.

11 novembre: La Penn State pone McQueary in congedo amministrativo. La mossa arriva un giorno dopo che la scuola ha annunciato che sarebbe stato "nel migliore interesse di tutti" se McQueary non avesse partecipato all'ultima partita casalinga della stagione, citando molteplici minacce fatte contro di lui.

13 novembre: Il leader di The Second Mile, l'ente benefico fondato da Sandusky e, secondo gli inquirenti, utilizzato per trovare le sue presunte vittime, si dimette. Il presidente e CEO Jack Raykovitz ha ricoperto la carica per 28 anni.

14 novembre: L'indagine in corso sugli abusi sui minori ha trovato quasi altri 10 giovani che potrebbero essere stati abusati, secondo un rapporto in Il New York Times. In un'intervista telefonica con Bob Costas, Sandusky ammette di aver fatto la doccia con i ragazzi, ma dice di essere innocente delle accuse e che ha solo "cavalcato" con loro.

17 novembre: La polizia cittadina e universitaria contestano l'affermazione di McQueary secondo cui ha parlato con la polizia e "si è assicurato che si fermasse" dopo aver presumibilmente visto Sandusky abusare di un ragazzo nel 2002 - afferma che l'assistente allenatore apparentemente ha fatto un'e-mail agli amici dopo che lo scandalo è diventato pubblico.

21 novembre: Penn State annuncia di aver assunto l'ex direttore dell'FBI Louis Freeh per indagare sulle accuse di abuso.

30 novembre: Viene intentata una causa civile contro Sandusky, The Second Mile e Penn State, sostenendo che Sandusky ha abusato sessualmente del querelante più di 100 volte quando aveva tra i 10 ei 14 anni. L'attore, identificato solo come John Doe, 29 anni, non è tra le otto presunte vittime nel rapporto iniziale del gran giurì. La notizia arriva un giorno dopo che Second Mile ha esortato i suoi sostenitori a fare future donazioni a un altro ente di beneficenza, la Pennsylvania Coalition Against Rape.

7 dicembre: Sandusky viene arrestato e accusato di aver abusato di altri due ragazzi. I nuovi casi significano che l'ex allenatore deve affrontare 52 accuse, nell'abuso di più di 10 ragazzi. Come le altre presunte vittime, i giovani affermano di aver incontrato Sandusky per la prima volta attraverso la sua carità.

13 dicembre: Sandusky rinuncia al suo diritto a un'udienza preliminare del 13 dicembre per stabilire la probabile causa delle accuse. La mossa impedisce agli accusatori di Sandusky di fornire una prima testimonianza nel caso di alto profilo. La prossima data in tribunale dell'ex allenatore è l'11 gennaio 2012.

6 gennaio: Penn State assume Bill O'Brien come nuovo capo allenatore di football. Come Paterno, si è laureato alla Brown University.

22 gennaio: Morto l'ex allenatore Joe Paterno, dopo una battaglia contro il cancro ai polmoni.

8 maggio: Su richiesta dei pubblici ministeri, il giudice John Cleland consente di modificare i documenti relativi ad alcune delle accuse di McQueary contro Sandusky. Le revisioni cambiano la data degli eventi che McQueary aveva precedentemente affermato accaduti nel marzo del 2002, i giornali ora affermano che gli eventi si sono verificati 13 mesi prima, nel febbraio del 2001.

6 giugno: Una giuria di nove membri composta da cinque uomini e sette donne viene scelta per il processo di Sandusky nella contea centrale della Pennsylvania. Molti dei giurati hanno legami con la Penn State, come professori o studenti.

11 giugno: All'inizio del processo, il pubblico ministero Joe McGettigan dice alla giuria che Sandusky è un "predatore seriale" e mostra loro le foto delle presunte vittime, scattate quando erano bambini. L'avvocato difensore Joe Amendola dice ai giurati che gli accusatori di Sandusky stanno cercando un guadagno finanziario.

18 giugno: Dopo aver presentato le testimonianze di diverse presunte vittime, l'accusa nel caso si riposa. La difesa inizia con una richiesta accolta di rimuovere un capo di imputazione, riguardante la vittima 7, per il fatto che l'accusa è stata formulata in base a una legge che non sarebbe stata applicata al momento specificato.

20 giugno: La squadra di difesa di Sandusky appoggia il suo caso, un giorno dopo che sua moglie, Dottie, ha preso la parola. Altri testimoni della difesa includevano amici e giovani che dicevano che Sandusky li aveva aiutati personalmente e attraverso la sua carità. Despite hints otherwise, the former coach did not testify on his own behalf.

June 22: The jury finds Sandusky guilty of 45 out of 48 counts of sexual abuse.

Sections of this timeline are based on events as described by the investigating grand jury's findings.

Former Penn State defensive coordinator Gerald "Jerry" Sandusky was found guilty of sexual abuse, convicted of 45 out of 48 counts on Friday, June 22. He was accused of sexually abusing 10 boys over a 15-year period in a scandal that has rocked the university's community. Several alleged victims have testified in the trial, which began on June 11.

Sandusky, 68, and his attorney maintained that he was innocent of the charges, which stem from a grand jury investigation. The former coaching assistant says he merely "horsed around" with the boys, all of whom he met through his Second Mile charity.

Penn State University fired long-time coach Joe Paterno and president Graham Spanier on Nov. 9, four days after Sandusky was initially arrested. Two school officials who have stepped down from their posts — athletic director Tim Curley and a vice president, Gary Schultz — are accused of perjury and failing to report suspected child abuse.

When the investigation became public, Pennsylvania Attorney General Linda Kelly said that Paterno was "not regarded as a target." The former coach died of lung cancer in January.


Your Complete Guide to the British Royal Family Tree and Line of Succession

T he British royal family tree and line of succession is going through some changes. Nearly a year after their marriage last May, Prince Harry and Meghan, Duchess of Sussex, announced on Monday that they welcomed their first child, a baby boy. On Wednesday, they revealed his name: Archie Harrison Mountbatten-Windsor.

While Queen Elizabeth II, Prince Charles, Prince William and Prince George are fairly easy to place in the rather complicated British royal family tree, where do royals like Princess Eugenie, Zara Tindall and Prince Edward come into the picture? If you can’t get your head around the head-scratch-worthy royal family tree, don’t be too hard on yourself. The most famous family in Britain is a notoriously complicated one, with a few divorces, second marriages and name repetitions.

To make matters even more complicated, the British royal line of succession is also pretty complex. Until fairly recently, the line of succession followed a system of male preference primogeniture &mdash where princes took precedence over their older sisters. However, the 2013 Succession to the Crown Act amended the system so that males no longer take precedence over their older sisters. This is why, although Kate Middleton and Prince William’s third child is a boy, Princess Charlotte will remain fourth in line to the throne and won’t be bumped down to fifth place.


Covid-19: UK economy plunges into deepest recession since records began

Britain has entered the deepest recession since records began as official figures on Wednesday showed the economy shrank by more than any other major nation during the coronavirus outbreak in the three months to June.

The Office for National Statistics (ONS) said gross domestic product (GDP), the broadest measure of economic prosperity, fell in the second quarter by 20.4% compared with the previous three months – the biggest quarterly decline since comparable records began in 1955.

After a decline of 2.2% in the first quarter, the figures confirm the UK economy plunged into recession after the Covid-19 outbreak spread in March and the government imposed a nationwide lockdown to contain it. Economists consider two consecutive quarters of shrinking GDP as the technical definition of a recession.

After resisting the launch of lockdown until later than other countries around the world and relaxing controls at a slower pace, the ONS said the UK had plunged into the deepest decline of any G7 nation in the second quarter. The downturn is also deeper than any other country in the EU and surpassed a 12.1% quarterly drop in the eurozone.

Warning that the government was making a historic mistake by winding down the furlough wage subsidy scheme as the country falls into recession, Anneliese Dodds, the shadow chancellor, said the downturn was a tragedy for the British people that had happened on Boris Johnson’s watch.

“The prime minister will say there’s only so much he could do during a global pandemic but that doesn’t explain why our economy is tanking so badly compared to other countries,” she said.

Britain’s decline was more than double the 10.6% fall in the US over the same period and also surpassed declines in France, Germany and Italy among G7 nations that have reported second-quarter figures so far. Canada and Japan have yet to publish second-quarter data but are not expected to record greater falls than Britain.

Rishi Sunak, the chancellor, said many people would lose their jobs in the coming months. “I’ve said before that hard times were ahead and today’s figures confirm that hard times are here,” he said.

“But while there are difficult choices to be made ahead, we will get through this and I can assure people that nobody will be left without hope or opportunity.”

What is a recession?

One of the two main definitions of recession in the UK is at least two quarters of shrinking gross domestic product (GDP), the broadest measure of economic prosperity. Judged by this yardstick, the UK was last in recession in 2008-09, when there were six consecutive quarters of negative growth.

The economic shock triggered by the coronavirus pandemic caused GDP to fall by 2.2% in the first quarter of 2020 and by 20.4% in the second – the sharpest decline since modern records began in 1955.

Some economists believe this definition of recession is flawed, since an economy would not be in recession if it contracted by 5% in the first quarter, expanded by 0.1% in each of the following two quarters and then contracted again by 5% in the fourth quarter. It would, however, be deemed to be in recession if it grew by 5% in each of the first and fourth quarters but contracted by 0.1% in each of the second and third quarters.

An alternative – and tougher definition – is a full calendar year of negative output. Given the UK economy has grown on average by 2.5% over many decades, it is rare for gross domestic product (GDP) to fall on an annual basis. There have been only five such years since the end of the second world war: 1974, 1975, 1980, 1981 and 1991.

The US has its own method of assessing recession, with the National Bureau of Economic Research's business cycle-dating committee making a judgment.

The NBER defines recession as "a significant decline in economic activity spread across the economy, lasting more than a few months, normally visible in real GDP, real income, employment, industrial production and wholesale-retail sales".

Confirming the onset of the deepest recession since records began, the ONS said the decline in the second quarter was widespread, with a dramatic plunge in output across the services, production and construction industries. Reflecting the public health restrictions and forms of voluntary physical distancing in response to Covid-19, it said the pandemic had erased 17 years of economic growth in only two quarters – taking the level of GDP back to the equivalent position in June 2003.

Spending in the economy by households and businesses plunged by a quarter as lockdown measures forced people to stay at home, shops closed, building sites fell idle and factories paused production.

However, monthly figures for the economy indicate that an economic recovery from the pandemic strengthened in June as lockdown measures were gradually relaxed and pent-up demand fuelled a rise in consumer spending. GDP grew by 8.7% in June compared with the previous month – faster than expected by City economists.

The latest snapshot confirmed growth returned in May and strengthened in June, although not by enough to offset a dramatic collapse in output in April during the first full month of restrictions on business and social life, which was deep enough to push the economy into negative growth across the quarter.

GDP has grown 11.3% since the depths of lockdown in April but remains 17.2% below its level in February before the pandemic struck.

Jonathan Athow, the deputy statistician for economic statistics at the ONS, said: “The economy began to bounce back in June, with shops reopening, factories beginning to ramp up production and housebuilding continuing to recover. Despite this, GDP in June still remains a sixth below its level in February, before the virus struck.”

Despite signs of a recovery taking hold, the shockwave triggered by the economic collapse is continuing to be felt, as unemployment begins to rise while businesses across the country struggle to stay afloat. Britain’s jobless rate is expected to more than double to the highest level since the 1980s before Christmas.

Sectors of the economy more reliant on social interaction – such as hospitality and leisure – suffered a steeper decline in activity than industries where homeworking and internet sales were able to increase in response. Food and drink sector activities fell by 84.7% as a result of the closure of bars and restaurants in the second quarter, while car sales and retail activity plunged by 63%.

Business leaders warned the threat of a second wave in infections, local lockdown restrictions and Brexit uncertainty meant a sustained economic recovery was by no means assured. Economists also warned the pick-up in activity in May and June was predominantly driven by the release of pent-up demand and said growth could falter over the coming months as unemployment rises.

Alpesh Paleja, the lead economist at the CBI, said: “The dual threats of a second wave and slow progress over Brexit negotiations are also particularly concerning, underlining the need for maximum agility from government on both these issues, allowing a greater focus on the economy’s long-term future.”

James Smith, the research director at the Resolution Foundation, said: “Although today’s data tells us that the economy is recovering as lockdown restrictions ease, it still has a long way to go. And that challenge will be bigger for the UK than for most other rich countries, given a larger economic hit.

“The longer-term impact of the crisis on living standards will depend on the scale of the rise in unemployment and how long it lasts. So the government’s priority should be providing support to those parts of the economy hardest hit by the crisis supporting jobs while also helping those unlucky enough become unemployed.”


Guarda il video: La società chiusa in casa. Incontro con Gilberto Corbellini e Alberto Mingardi - LeoniFiles (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Tumaini

    Penso che tu abbia ingannato.

  2. Zotikos

    Questa variante non si avvicina a me. Forse ci sono ancora varianti?

  3. Carvel

    L'ora per ora non è più facile.

  4. Daishura

    Sono sicuro che questo non è vero.

  5. Ro

    Quanto costerà inserire un banner nell'intestazione del sito?



Scrivi un messaggio