Podcast storici

Guidi alle elezioni 2008

Guidi alle elezioni 2008


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Dopo la metà del novembre 2006, i democratici, con il controllo della Camera e del Senato, sembrano essere in ascesa al Congresso. L'elettorato americano apparentemente prese posizione contro un congresso repubblicano "non fare nulla". Ora i democratici controlleranno entrambe le case e avranno la scelta dei presidenti nei comitati del Congresso. Il presidente Bush può usare il suo veto presidenziale ma dopo averlo usato solo una volta negli ultimi sei anni, a molti sembrerà non democratico se decide di usarlo con un Congresso controllato dai democratici - dopo averlo usato solo una volta in un Congresso controllato dai repubblicani tra il 2004 e 2006.

I democratici hanno già dichiarato cosa verrà incluso nelle loro "100 ore". Nancy Pelosi, portavoce in attesa, ha già delineato ciò che il Paese può aspettarsi:

1) Introdurre una legislazione per spezzare il legame tra lobbisti e legislatori.

2) Inserimento delle raccomandazioni della Commissione sull'11 settembre.

3) Aumentare il salario minimo nazionale

4) Ricerca in espansione sulle cellule staminali

5) Limitare la spesa

A più lungo termine, i democratici hanno in programma di affrontare la questione della sanità, i cambiamenti climatici e il deficit di bilancio.

Il primo è sempre stato un problema controverso con una serie di potenti gruppi di interesse disposti a prendere posizione contro eventuali modifiche significative all'attuale offerta di assistenza sanitaria. Allo stesso modo, ci sono un certo numero di potenti gruppi di interesse che sarebbero disposti a usare il loro peso politico se si vedesse che importanti riforme che coinvolgono l'ambiente stiano violando il loro benessere finanziario. Anche i tagli al bilancio per ridurre il crescente disavanzo di bilancio dell'America saranno difficili, specialmente mentre l'America ha un esborso finanziario significativo sia in Afghanistan che in Iraq. Se i democratici dimostrano chiaramente che hanno in programma di affrontare questi problemi importanti, ma non riescono a fare progressi significativi in ​​essi, allora i repubblicani ne trarranno capitale politico.

Ironia della sorte, la sconfitta a medio termine può fare molto bene ai repubblicani. Chiaramente, gli elettori erano meno che colpiti dal partito in varie aree politiche. Se nel corso del prossimo anno, la gerarchia centrale del partito può risolvere questo problema e presentare il partito all'elettorato come un partito che è ora in sintonia con il pubblico e senza scandali - una campagna decente del 2008 potrebbe vedere un altro presidente repubblicano.

Ironia della sorte, se i democratici - in quanto fulcro della riforma legislativa - non rispettano le loro "promesse" tra gennaio 2007 e la campagna presidenziale nel 2008, potrebbero soffrire per mano dell'elettorato. La mancata riduzione del disavanzo può comportare l'accusa di incompetenza fiscale, soprattutto quando tutti i cambiamenti fiscali iniziano alla Camera. Inoltre lascerebbe il partito aperto alla carica di - se non possono gestire le finanze della nazione, ti fideresti di loro per difendere la nazione? Chi è esperto nell'arte della campagna negativa avrebbe una giornata campale.

Sebbene attualmente i democratici siano comprensibilmente al culmine politico (novembre 2006), c'è molto tempo tra ora e le elezioni presidenziali. Se i democratici non riescono a fare impressione al Congresso nei prossimi due anni, il "tonfo" che i repubblicani hanno ottenuto a metà potrebbe non essere così disastroso come sembra - specialmente se il partito si riorganizza e fa il punto su ciò che è accaduto a novembre 2006. Tuttavia, se i Democratici avessero un'impressione positiva al Congresso, le possibilità di una vittoria repubblicana sarebbero scarse.

Entrambe le parti dovranno presentare al pubblico una squadra dei sogni - un "biglietto dei sogni". Per i repubblicani questo potrebbe essere John McCain e Condo Rice; potrebbe essere Jed Bush e John McCain. Anche Rudy Guiliani potrebbe recitare una parte. Per i democratici, potrebbe essere Hilary Clinton e Obama Barak o Al Gore e Hilary Clinton. John Edwards può anche recitare una parte. John Kerry potrebbe non riprendersi politicamente dalla sua gaffe durante la campagna intermedia del 2006.

Tutti questi potrebbero essere visti come pesi massimi politici - quindi la campagna potrebbe rivelarsi interessante


Guarda il video: Intervista a Giovanni Guidi @ Umbria Jazz 2008 (Potrebbe 2022).