Podcast storici

Zanzara

Zanzara


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La zanzara era uno degli aerei più notevoli della seconda guerra mondiale. La zanzara - in pieno la zanzara De Havilland DH-98 - era un bombardiere bimotore a due posti che fu modificato per servire come un combattente che poteva operare di giorno o di notte o come un aereo da fotoritocco. A qualunque titolo, la zanzara ha dimostrato di avere un enorme successo - per un piano "di legno".

L'idea per la zanzara fu trasmessa al governo già nel 1938. Il team di progettazione di De Havilland basò la zanzara sul loro aereo, la cometa DH-88, che aveva vinto la gara aerea Londra-Melbourne del 1934. L'idea di De Havilland era semplice: alimentare l'aereo con due motori Rolls Royce Merlin in modo che la sua unica difesa, oltre all'abilità del pilota, fosse la pura velocità per tenerlo lontano dai pericoli. La struttura della zanzara doveva essere interamente realizzata in legno con una pelle sollecitata di sottile compensato laminato su un nucleo di balsa. La prima zanzara volò nel novembre del 1940 e presto entrò in produzione.

Le prime zanzare erano alimentate da due motori Merlin da 1.250 cavalli. Per migliorare la sua aerodinamica, tutte le superfici della coda erano ellittiche e le ali erano fortemente affusolate. Le zanzare originali sono state progettate per trasportare internamente quattro bombe da 500 libbre. I primi voli della Mosquito hanno confermato ciò che il team di progettazione aveva sperato: l'aereo operativo più veloce della sua giornata. Il Mks II, III e IV potevano volare a 380 mph - 19 mph più velocemente della Battle of Britain Spitfire e 50 mph più veloce dell'Hawker Hurricane.

Per andare con la sua velocità, la zanzara aveva anche un'eccellente portata operativa (1.800 miglia) e il soffitto (il Mk XV aveva un soffitto di 44.000 piedi). Con tali qualità, la Mosquito era un piano eccellente per la ricognizione fotografica e iniziò questo compito nel settembre del 1941. Con la sua gamma più ampia, la Mosquito superò gli Spitfire convertiti per lo stesso compito.

Nel maggio del 1942 furono introdotte le versioni dei bombardieri. L'aumento della potenza dei motori Merlin ha permesso alla zanzara di trasportare bombe sempre più pesanti. Le versioni successive della Mosquito potrebbero volare a 415 mph con un carico di bomba di 4000 libbre. Una tale velocità ha reso molto difficile per i combattenti della Luftwaffe attaccarla con successo. L'unico aereo che avrebbe avuto una possibilità contro la zanzara era il Me 262.

La zanzara è stata utilizzata per una varietà di compiti. Fu usato come aereo pionieristico durante i bombardamenti sulla Germania. Volando con il Comando Bombardieri di notte, avrebbe attaccato un bersaglio specifico davanti alla principale forza di bombardamento, guidandolo verso quel bersaglio. La zanzara subì meno perdite di qualsiasi altro aereo collegato al Comando Bombardieri. La zanzara veniva anche utilizzata per il bombardamento di obiettivi specifici in quanto aveva la velocità per un bombardamento accurato di basso livello. Alcune zanzare erano equipaggiate con cannoni pesanti e venivano usate per attaccare armature tedesche sui campi di battaglia dell'Europa occidentale. Alcuni erano dotati di radar notturni e, di conseguenza, la zanzara divenne il caccia notturno britannico di maggior successo. Alcune zanzare furono equipaggiate con razzi e attaccarono il trasporto nazista.

Con la sua capacità multi-ruolo, la zanzara si è rivelata un piano molto prezioso per la RAF. La produzione dell'aereo continuò fino al 1947 e in tutto furono realizzati 7.781. La zanzara continuò a servire la RAF come aereo da ricognizione fino al 1955.


Guarda il video: La Zanzara del giorno 16122019: Live del 16 Dicembre 2019 (Potrebbe 2022).